Giornalista CBS confessa: “Ci chiedono di creare la realtà”

Le notizie sono drogate. Il frame adesso è ufficiale. Star della CBS esce allo scoperto: « Ci chiedono di creare una realtà che coincida con quello che fa comodo credere a loro ». L’analisi lucida di Marcello Foa. Guarda il suo video dove ti spiega come il sistema ti condiziona con il frame.

marcello foa frame
di Marcello Foa

C’era una volta la stampa americana. E in parte esiste ancora, ma soprattutto nei film di Hollywood che continuano ad esaltare il coraggio delle grandi testate o di singoli giornalisti con toni romantici e a volte epici. Che fanno cassetta, ma non rispecchiano la realtà. Dai tempi del Watergate i media americani hanno visto erodere buona parte della propria credibilità, sotto i colpi di una serie di inefficienze e talvolta di scandali. Dai giornalisti pluripremiati che inventavano storie di sana pianta, all’incapacità cronica e talvolta compiacente di contrastare le tecniche degli spin doctor per orientare i media, l’elenco è lungo e tutt’altro che lusinghiero.

Ora la Attkisson, grande della star Cbs, lancia un j’accuse pesante nel suo ultimo libro “Stonewall“. In parte non sorprendente: che la maggior parte dei giornalisti americani siano liberal ovvero di sinistra e che riservino a Obama un atteggiamento privilegiato, fazioso quasi fino al servilismo, era già stato denunciato da alcuni studiosi. Dove invece la Attkisson squarcia davvero un velo è sulla parte invisibile della gestione dei grandi media americani, sulle connessioni invisibili con l’establishment.

Secondo la Attkisson, le decisioni su cosa pubblicare e cosa no, vengono prese da una ristretta cerchia di dirigenti di New York, legati all’establishment che ragiona e decide secondo criteri imperscrutabili e prevaricatori. « Ci chiedono di creare una realtà che coincida con quello che fa comodo credere a loro », denuncia la star della Cbs. E chi non si adegua, chi si ostina a fare il proprio lavoro di inchiesta liberamente, intepretando il ruolo di cane da guardia, viene emarginato, intimidito, escluso.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Crozza vs. Paola Taverna: “Nun so’ politico!”

Maurizio Crozza Paola Taverna
Maurizio Crozza sulla contestazione a Paola Taverna.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Il ritorno alla (nuova) lira

Anziano ritorno alla lira

E rieccolo, il caro vecchio Silvio (meno male che Silvio c’è). Il fatto che stia dando fuoco alle polveri significa che il patto del Nazareno è andato e che le elezioni si avvicinano. E’ come un’autocertificazione. E siccome sa che il suo zoccolo duro sono e restano i pensionati, quelli che in Italia sono perlopiù ancora lontani dalla rete, si avventa su di loro, promettendo tutto quello che può colpire il loro immaginario: pensioni a mille euro per tredici mensilità, operazioni alle cataratte gratis, denti gratis, veterinario gratis per le gattare, cinema, treno, taxi gratis, nessuna tassa di successione…

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate
tasto_newsletter

I MINI-BLU

Il colibrì e il leone

il colibrì e il leone Durante un incendio nella foresta, mentre tutti gli animali fuggivano, un colibrì volava in senso contrario con una goccia d’acqua nel becco. - “Cosa credi di fare!”, gli chiese il leone. - “Vado a spegnere l’incendio!”, rispose il piccolo volatile. -...leggi

Brunetta spamma Juncker

Renato Brunetta Jean-Claude Juncker Renato Renato... ma secondo te Juncker non le sa le cose che gli hai scritto? Secondo te ha bisogno della letterina a Babbo Natale, visto il periodo? E quali segreti da consumato economista gli avresti poi rivelato, nella tua lettera? Indiscrezioni di palazzo? Dati inaccessibili dall'esterno?...leggi

I SOLDI? DRAGHI, DALLI ALLA GENTE, NON ALLE BANCHE!

draghi soldi banche BCE Si continuano a dare i soldi alle banche. E quando tu dai i soldi a qualcuno, quello se li tiene. Ma c'è un'altra strada. La mostravo già tre anni fa, in questo post (E se invece delle banche salvassimo la gente?) e in questo video (qui...leggi

Dal Videoblog

Categorie