Zibordi – Come si esce dall’euro senza farsi fregare

Dopo le interviste a Claudio Borghi e ad Alberto Bagnai dei giorni scorsi, oggi è il turno di Giovanni Zibordi, che molti conoscono per le sue analisi finanziarie su Cobraf.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Corriere, fai schifo!

Corriere Della Sera - Tsipras Insiste

Il Corriere della Sera ha superato ogni limite nella vergognosa campagna propagandistica contro Alexis Tsipras. Non passa giorno che questi servi inginocchio dell’establishment europeista non pubblichino editoriali al vetriolo ben oltre la soglia della diffamazione, che dipingono il primo ministro greco come un pazzo squinternato e, alla meno peggio, il popolo greco come un povero agnello sacrificale. Di chi? Della Troika? Ma no, suvvia! Di un coglione che si permette di voler indire un referendum quando la Merkel ha espressamente detto che l’offerta dei creditori era “straordinariamente generosa“. Ogni giorno trovano spazio in prima pagina articoli di ricchi neo-filosofi ebrei-francesi che mentono sui fatti, ricostruzioni orwelliane delle proposte dei “creditori” che omettono la richiesta di tagliare stipendi e pensioni, dinamiche completamente falsate secondo le quali sarebbero stati Tsipras e Varoufakis ad abbandonare il tavolo delle trattative, e non la UE a fare ormai da mesi riunioni clandestine – dove la Grecia, uno stato membro al pari degli altri, non è invitata – nelle quali si prepara la strategia per inculare un intero popolo, come se questo popolo non facesse parte della stessa Unione e non avesse gli stessi diritti di sedere a quei tavoli.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Le prove del più grande furto della storia.

image

In alto l’esposizione verso la Grecia a dicembre 2009. L’esposizione italiana, francese o tedesca era esattamente pari a zero. Erano le banche private ad avere allegramente prestato decine di miliardi alle controparti greche, e a rivolerle indietro quando sono andate in crisi a seguito della bolla dei subprime, lasciando la Grecia in ginocchio. Qui intervengono le generose istituzioni europee e internazionali con i “piani di salvataggio”, che altro non sono stati se non una gigantesca partita di giro per mettere al sicuro le banche francesi, tedesche e di altri Paesi. Il debito passato dal privato al pubblico, secondo il noto principio di privatizzare i profitti e socializzare le perdite.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate
tasto_newsletter

I MINI-BLU

Informare X Resistere: la replica alle accuse di Helene Bendetti

Che Fine Ha Fatto Informare Per Resistere Come avevo garantito e come correttezza vuole, pubblico la replica di Stefano Alletti, fondatore di "Informare X Resistere", allo sfogo di Helene Benedetti, pubblicato su questo blog il 24 giugno scorso: "Che fine ha fatto Informare Per Resistere?".   Cari lettori e...leggi

Consiglio d’Europa: “Il referendum greco non va bene!”

thorbjorn jagland - Il referendum greco non va bene Non piace, al segretario generale del Consiglio d'Europa Thorbjon Jagland, il referendum sulla troika indetto da Tsipras. Ha detto che "è stato indetto così in fretta che questo in sé rappresenta un problema". (altro…)...leggi

I media e la corsa agli sportelli

Piazza Syntagma Nessuno In Coda Per Prelevare Nessuno sottovaluta i rischi del bank run in Grecia, cioè il fenomeno per cui un grande numero di correntisti ritirano i soldi contemporaneamente, causando alle banche una crisi di liquidità. Tuttavia sui giornali i titoli "Corsa al bancomat in Grecia" si rincorrono ormai da mesi. Era...leggi

Categorie