Lettere: perchè mandano in rovina Napoli?

Ciao sono andrea quel ragazzo quindicenne che ultimamente ha postato un commento sul tuo video.

Volevo porti una domanda, come puoi intuire dal titolo vengo da Napoli, una città che da tempo ne sta passando di belle e di brutte per varie questioni, impossibile non citare la questione immondizia. Ma si è creato un accumulo di problemi tale che i media tendono a parlare solo a quello che fa “scoop”.

L’altro giorno, andavo al cinema con dei miei amici ci siamo divertiti e tutto, non avendo purtroppo mezzi di trasporto quali motorini o macchine, dobbiamo tornare con la cumana, un mezzo pubblico. Tornando, per arrivare a destinazione ci troviamo con dei ragazzi che ci chiedono dove sia situato il cinema, io gli indico forse ingenuamente dove sia, ed ecco che mi ritrovo alle spalle un altro ragazzo alto, riesco a fuggire.Il giorno dopo vengo a sapere che un mio amico, è stato preso e derubato dai miei stessi aggressori.

Ma sai la cosa comica? Che a 100 metri da li’ c’è la stazione della polizia, che probabilmente sa perfettamente quello che succede in quella zona. E’ giusto che a Napoli io (e non solo io) mi debba mettere paura di camminare per strada? di girare lo sguardo, di fischiare per non dar fastidio ad un altro o magari anche di FARE UN FAVORE AD UNA PERSONA?

Bisogna essere indifferenti mi diceva un mio amico, quindi sarò destinato a vivere la mia adolescenza nel terrore che qualcuno mentre cammino tranquillamente per una strada possa derubarmi e, voglio esagerare, aggredirmi.

Perchè le istituzioni non fanno qualcosa? TUTTI sanno la situazione di Napoli, TUTTI sanno che ci sono zone dove camminare con un coltello è normale, ma sinceramente non condivido questa asseufazione.
Perchè nessuno tenta di risolvere il problema? perchè non vedo vigili per la strada? PERCHE’ MANDANO IN ROVINA UNA DELLE CITTA’ PIU BELLE AL MONDO?

Mi farebbe piacere una tua risposta , e magari anche un video 🙂 ciao da un tuo fan.

Andrea

Carissimo Andrea,

io ho vissuto a Napoli due anni, e ti sembrerà strano ma ho abitato per diversi mesi a Pianura. Sì, mi pare che la linea di metropolitana leggera che porta a Pianura sia proprio la cumana.. è corretto?
Conosco bene Napoli. Conosco i napoletani, conosco il loro cuore e le loro furbizie. Napoli è una città fantastica che sa essere anche un vero e proprio inferno. Un posto dove si tira a campare, e l’arte di arrangiarsi è la prima lezione di vita che si impara, che tu ci sia nato o che ci venga a vivere solo per un periodo.
Meriterebbe molto, molto di più, così come la sua gente, quella onesta, quella di buon cuore, quella come te.

Le cose, se mai cambieranno, lo dovranno solo alla voglia, al coraggio, al desiderio di cambiare. Quello che parte dalla piccole cose, anche da un ragazzo di quindici anni che ha in sè il germoglio del nuovo, la speranza.
E si può iniziare a cambiare cominciando anche dalla rete, da internet. Parlandone, comunicando, contagiando, aiutando le persone a capire, dando loro voce, aiutandoli a trovare le parole che a volte sembrano echi lontani, ma che ci si accorge sono scolpite nella pietra da sempre, una volta che le si sono ritrovate.

Se hai una piccola videocamera, anche una webcam, e te la senti potresti fare del tuo intervento un piccolo video nel quale, dopo avere scritto un testo, parli di tutte queste cose, nel modo che preferisci, schietto o preparato, sincero o costruito per sottolineare un aspetto che ti sta a cuore. E’ così che potrai discutere e far discutere.
La gente deve ritrovare lo spirito dell’Agorà, la piazza, con quella civiltà abitualmente offesa dai nostri politicanti.

Questo è quello che, insieme, possiamo fare.

p.s.. presto, fra un paio di settimane o forse meno, inizierò a parlare di energie rinnovabili, di energia che arriva dal sole e scalda i tetti delle nostre case, portando l’ellettricità e aiutando a spegnere le centrali a carbone, ..praticamente gratis, e anzi guadagnandoci, grazie agli incentivi statali.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi