Berlusconi editore liberale o illiberale?

Dobbiamo ammetterlo: Silvio Berlusconi è un grande comunicatore.
Quando parla, risulta convincente! Usa scrivere con una penna su un foglio di carta, anche se spesso la telecamera inquadra scarabocchi senza senso, al solo scopo di trasmettere un senso di sicurezza, come a dire sono perfettamente in grado di governare la situazione, e in questo modo ricrea l’illusione di basare i suoi ragionamenti su dati precisi.
Fa battute per intrattenere i suoi interlocutori; la butta sul calcio per portare il clima su una più cordiale e goliardica atmosfera da bar.

Sì, Silvio Berlusconi, a differenza di molti altri leader, sa il fatto suo. E i risultati di certo lo premiano.

Ma alle sue affermazioni corrispondono sempre fatti concreti? Prendiamone in considerazione una. L’avrete di certo sentita, dato che ama ripeterla spesso.

“Io sono l’editore più liberale che sia mai comparso sulla scena editoriale italiana. Lo domandi a tutti i direttori e i giornalisti di Mediaset e della Mondadori. Si ricordi cosa disse Montanelli.”

Bello. Sembra un sogno. Tuttavia, siccome per essere cittadini liberi dobbiamo prima di tutto essere cittadini informati, abbiamo il dovere di verificare tale affermazione.
E allora, visto che i giornalisti non sembrano interessati a questa verifica, facciamola noi, facciamola insieme.
Andiamo a chiedere a Montanelli, di cui Berlusconi è stato editore, se quello che dice il nostro premier è vero.

Io ho conosciuto due Berlusconi. Il Berlusconi imprenditore privato che comprò il Giornale (e noi fummo felici di venderglielo perchè non sapevamo come andare avanti) su questo patto: “Tu Berlusconi sei il proprietario del giornale; io, direttore, sono il padrone del Giornale, nel senso che la linea politica dipende solo da me.”
Questo fu il patto fra noi due.

Quando Berlusconi mi annunziò che si buttava in politica io capii subito quello che stava per succedere. Cercai di dissuaderlo, d’accordo (ecco, questo è un piccolo segreto che rivelerò) con Confalonieri e con Gianni Letta: nemmeno loro volevano che il Cavaliere entrasse in politica, ma tutto fu inutile! Dal momento in cui lo decise, mi disse: “ora il giornale deve fare la politica della mia politica”. E io gli dissi “non ci pensare nemmeno”.

Allora lui riunì la redazione, come ha raccontato Travaglio, e gli disse “d’ora in poi il giornale seguirà…”, e questo lo fece a mia totale insaputa, disse: “d’ora in poi il giornale farà la politica della mia politica. In quel momento me ne andai.. Cosa dovevo fare?

[…] Non dico che sia colpa di Berlusconi. Fa parte del ritratto di Berlusconi. Come imprenditore privato io credo che sia un grosso imprenditore, anche comprensivo, intelligente, eccetera. Come capo politico è quello che io ho conosciuto in quei brutti giorni in cui scorrettamente, nella maniera più scorretta e più volgare, saltandomi, lui radunò la redazione del giornale per dirgli “qui si cambia tutto”, all’insaputa del direttore.

Se questo sembra a Feltri un modo di procedere, diciamo, democratico e civile, è affar suo.

(Indro Montanelli)

Vorrei che tutti, elettori di centrodestra, elettori di centrosinistra e astensionisti, commentassero con onestà e spirito costruttivo questo spunto di riflessione.
Questo non è un tribunale, è solo una piazza. Siete tutti i benvenuti!

214 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • …e cosa si puo’ commentare?! che la creduloneria ha fatto miliardi di proseliti nella storia umana e, sia pure con mezzi sempre nuovi e sofisticati, gli imbonitori continuano a convincere i gonzi sparando bugie senza vergogna anche quando sono smentiti con prove inoppugnabili!

  • in questa percolazione dello stato spuntano i ciceruacchio alla grillo,i san just alla travaglio e i veri anarchici sobillatori. tuttavia,claudio,silvio è solo lo stadio intermedio della vera mafiocrazia succedanea.tanto da rimpiangere berlusconi. ovviamente l’araba fenice,proprio perchè arabo,vola sulle ceneri calde di uno stato che brucia e che arretra nel disfacimento guidato. Montanelli non capì che stava per nascere una classe politica sulle ceneri di tangentopoli,di cui berlusconi ne incarnerà -L’arabo Felice_.

  • Mia nonna, nata nel 1894 soleva dire:”Quando il diavolo ti sorride e ti accarezza vuol rubarti l’anima”. Parole sante!Bisognerebbe inoculare nella mente degli italiani gli anticorpi (o come diceva Montanelli il vaccino), necessari a fronteggiare il “male”. E se ne dovrebbe introdurre uno studio apposito e articolato, facendone materia di studio obbligatorio in tutte le scuole, in tutte le classi di ogni ordine e grado, illustrando le varie facce che il dispotismo può assumere.

  • Questa è solo una delle tante contraddizioni di Silvio a cui i giornalisti non ribattono mai. Credo indubbiamente a Montanelli che tra l’altro disse di lui: “È il bugiardo più sincero che ci sia, è il primo a credere alle proprie menzogne. È questo che lo rende così pericoloso. Non ha nessun pudore.” Berlusconi così come ha fatto con “il giornale” ha fatto anche con la TV, in particolare con la RAI. Gelli dice di Berlusconi: “Ha preso il nostro Piano di rinascita e lo ha copiato quasi tutto” .E’ una persona avida che ha saputo perfezionare tutto lo schifo di Tangentopoli ed ecco il risultato. Una democrazia dittatoriale. In molti non se ne rendono conto perchè TV e giornali spesso fanno il suo gioco. E’ una situazione che dovrebbe richiamare nella memoria degli italiani anni non proprio belli. Sono un po’ preoccupato.

  • Caro Claudio, è proprio questo il modo migliore di procedere. Raccontare i fatti, fare ricerche e mostrare quel contradditorio che troppo spesso viene negato. Continua così, bravissimo. Belle le immagini, i riferimenti a 1984, i contocampi. Bello anche l’approccio aperto ai commenti, molto costruttivo

  • Personalmente trovo che B. sia un pessimo comunicatore, soprattutto perché comunica falsità. Purtroppo per la maggior parte della gente questa è una futilità, come la sua ovvia demagogia. Appare come un grande comunicatore perché ha di fronte sempre conduttori arrendevoli e non giornalisti veri… ma anche un pubblico di scarsa memoria e di poco senso civico. Questo è il paese dei maghi e dei cartomanti…

  • Comunque, complimenti per il video e per il tuo ottimismo. Personalmente sono un po’ stanco di discutere con gente che ha solo vaghe opinioni e le difende senza argomentazioni. Fino all’insulto, ovviamente. Un elettore di B. se ne fotte di queste problematiche, pensando, a torto, che tra libera informazione e uno Stato sempre più marcio non via sia un nesso.

  • penso che sia uno dei migliori video di controinformazione che abbia mai visto finora, complimenti vivissimi Claudio!Questo e’ quel che intendo quando dico : LA RETE é L’ULTIMA SPERANZA..faccio girare, merita veramente..

  • bellissimo video!! complimenti!! ce ne fossero in giro….comunque finalmente si scopre la falsità di questo ometto…vergogna..abbiamo dato l’italia ad una persona così..continua così gran bel video

  • è riuscito a fregare uno dei piu’ grandi storici italiani,pace all’anima tua Indro,volete che nn riesca a fregare povera gente come noi?mi rivolgo agli italiani che l’hanno votato:ma come cazzo si fa,ma nn leggete?nn vi informate?ragazzi se l’Italia va allo sfascio è anche colpa di chi manda al potere elementi come Silvio Berlusconi!!!

  • Chiamiamolo col suo nome BERLUSCONI è l’uomo dalle mille faccie e dalle mille interpretazioni…Pirandello avrebbe potuto trarre degli ottimi soggetti per i suoi personaggi…Cmq divulgherò senz’altro e affermo che non ho parole. Indro Montanelli era una persona di Destra ma era intelligente, Berlusconi non è un uomo politico, è soltanto una maschera di Carnevale. Byoblu farò girare.

  • Io non sono un antiberlusconiano puro: difficilmente esprimo opinioni per partito preso. Io sono convinto che BigB sia un editore liberale, nel senso che la mondadori,mediaset e co. hanno spesso dato voce a personaggi certamente non filo Berlusconiani. Questo non implica che BigB non abbia usato alcuni dei suoi mezzi per scopi politici. Inoltre c’è un grave problema di forma: lui è politico e proprietario di mezzi di informazione, anche se fosse la persona più corretta la cosa non va bene.

  • bhe…. era una cosa che si sapeva, ma molti non vogliono senitre. Comunque non pensavo che i suoi “amici” come Confalonieri, non volevano che entrasse in politica. Per quale motivo ?

  • se la maggior parte giornalisti di oggi in circolazione avessero un po’ di sangue nelle vene dovrebbero tenere ad esempio la grande eredità lasciatagli da montanelli e biagi e fare il loro mestiere con professionalità e non vendere l’anima al diavolo o peggio dare il culo ai propri padroni e penso che di esempi di servi di partito ci siano su entrambe le sponde politiche.

  • Il problema è che smontiamo il Cavaliere sempre dopo e sempre in rete, con il risultato che la maggior parte della gente non ci ascolta.. Per difendere la nostra intelligenza e la memoria di Montanelli servirebbe qualcuno che glie le dica in faccia ste cose,al momento.. gli unici in grado di fare questo purtroppo erano Biagi e Montanelli :D..Come a dire che solo un Biagi potrebbe adesso salvare un Biagi.. io confido in Travaglio e Santoro, ad anche in molti altri, ma sono destinati a soccombere!

  • berlusconi-Montanelli 07/mag/08 Commentare… cosa ci può essere da commentare? il video dice già tutto… e per altro cose che sapevo già, purtroppo gli italiani si sentono più protetti da un personaggio sempre in ordine (all’apparenza…), che sa il fatto suo, imprenditore di successo, ricco: “se ha già tanti soldi perchè mai dovrebbe rubarne altri?”…(commento di mia nonna… purtroppo berlusconiana fin dal debutto in politica del cavaliere…);Da queste ultime elezioni viene fuori un messaggio chiaro: l’Italia vuole e si riconosce in Berlusconi e comunque nel Veltrusconesimo, come dice Gaber “io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono”, bisogna intraprendere a questo punto un cammino di politica ma non partitistica, neanche grilliana, che io trovo decisamente populista.. la nuova politica deve essere locale, di città in città, e non deve essere una politica “contro”, ma “per”: una politica che con un’amministrazione di sinistra o di destra si comporti allo stesso modo, seguendo una propria linea di pensiero, AIUTANDO le forze politiche elette a governare giustamente, lavorando, studiando, proponendo…secondo me questo si può fare…Si può migliorare l’Italia. Complimenti per il video.. ciao!

  • Sei un grande!Sei stato superbo nell’interpretare il narratore di cotanta vergogna!Bravo,davvero bravo!Purtroppo il danno è stato fatto!Adesso per 5 lunghissimi ed interminabili anni ci toccherà “l’editore liberale!”.Complimenti nuovamente!

  • Non mi ero mai reso conto che semplicemente scarabocchiava sui fogli non scrivesse veramente… ma ora che me lo fai notare… °_° Grazie anche per aver messo in luce l’intervista di Montanelli. Questa è la dimostrazione che in Italia non esiste una rappresentanza liberale in questo paese.

  • Sicuramente Berlusconi è un gran furbone e la bugia fa parte del gioco.Fortunatamente le cose restano e c’è modo di contrapporle come in questo caso.

  • Sono un ex-elettore della sinistra, così detta, radicale (oggi astensionista integralista), quello che vorrei dire è questo: credere che il male del nostro paese sia Berlusconi è SBAGLIATO; credere che il male del nostro paese sia il Berlusconismo è SACROSANTO. Non importa più chi governa questo paese; non lo farà mai nell’interesse degli italiani. Destra e Sinistra fanno affari assieme e poi si scannano in tv:watch?v=GJUamGyaANY

  • “il tempo e’ maturo per una nuova generazione di leader ,per uomininuoviche sappianoaffrontare problemi nuovi”john fitzgerald kennedy..grazie ate claudio,beppe,marco,daniele,piero,milena e tutti gli altri voi siete il “nuovo”…..grazieda gerardo…ciao

  • “dividi e conquista è il loro motto”,il liberalismo,non esiste veramente,è solo che questa moltitudine,questa miriade di opinioni che noi crediamo ‘libertà d’espressione’ serve a frammentare il pensiero,a confondere le idee riguardo ai veri valori.Per ogni argomento ci sarà SEMPRE una tesi contraria…e quando le persone non hanno più idee chiare e non sono più unite, le si domina molto meglio.Il ‘LIBERALISMO’ è la più grande stronzata degli ultimi tempi.Il liberalismo…non esiste!

  • youcanbl0wme, la tua tesi è interessante. Una delle mie convinzioni più intime è che ci illudiamo di avere raggiunto un grado di libertà ed evoluzione considerevole, mentre probabilmente la storia guarderà alla nostra epoca come ad un momento in cui le masse erano dominate dai nuovi padroni, che apparivano come icone incorniciate nei santuari televisivi, che dettavano pensieri, intime convinzioni alla stregua di pifferai magici. La libertà di parola è solo un surrogato di una inesistente libertà

  • youcanbl0wme, la tua tesi è interessante. Una delle mie convinzioni più intime è che ci illudiamo di avere raggiunto un grado di libertà ed evoluzione considerevole, mentre probabilmente la storia guarderà alla nostra epoca come ad un momento in cui le masse erano dominate dai nuovi padroni, che apparivano come icone incorniciate nei santuari televisivi, che dettavano pensieri, intime convinzioni alla stregua di pifferai magici. La libertà di parola è solo un surrogato di una inesistente libertà

  • youcanbl0wme, la tua tesi è interessante. Una delle mie convinzioni più intime è che ci illudiamo di avere raggiunto un grado di libertà ed evoluzione considerevole, mentre probabilmente la storia guarderà alla nostra epoca come ad un momento in cui le masse erano dominate dai nuovi padroni, che apparivano come icone incorniciate nei santuari televisivi, che dettavano pensieri, intime convinzioni alla stregua di pifferai magici. La libertà di parola è solo un surrogato di una inesistente libertà

  • Berlusconi è semplicemente il Comunicatore n. 1 della Grande Illusione, ovvero del Grande Fratello di Orwell moltiplicato mille per alcuni, cento o 10 per altri, per altri ancora una fortuna.”Presto! Arrestate quell’uovo – Emergenza giustizia” (Video)Qualche giornale timidamente comincia… Che carini! Noi è da quattro anni che si denuncia, si segnala, il vero grande morbo d’Italia. La civiltà di un Paese si misura dal grado di giustizia che cala sulle teste dei cittadini. ‘giorno.

  • Davvero non mi meraviglio e sinceramente non penso che Berlusconi sia un grande comunicatore. Sono le persone che lo hanno votato ad esere dei cattivi ascoltatori ed osservatori e questo è il motivo per cui è diventato presid. del consiglio. Berlusconi non lo fa per vocazione nè per difendere (più di tanto) i suoi denari. Belrusconi lo fa per gioco perchè ama fare il Ducetto della situazione e potersi sedere a fianco di dei potenti della terra.

  • caro claudio,ammiro moltissimo il tuo lavoro .il popolo di internet e’riuscito a medesimarsi nei tuoi video messaggi.ma noto che c’e’da convincere quel pubblico che crede molto nei tg dove fanno credere il contrario della verita’ riguardo ai prblemi che posssono danneggiare una parte deila politica.trovo difficolta’a dare notizia di quello che mida’ il tuo lavoro ,la risposta che mi danno e’ questa(il potere e’ potere)hanno perso fiducia.la mia risposta e’che c’e’ un nuovo popolo che sta lavorando per darci la dignita’ che ci vogliono togliere con le pauremediatiche…ciao da gerardo

  • caro claudio,ammiro moltissimo il tuo lavoro .il popolo di internet e’riuscito a medesimarsi nei tuoi video messaggi.ma noto che c’e’da convincere quel pubblico che crede molto nei tg dove fanno credere il contrario della verita’ riguardo ai prblemi che posssono danneggiare una parte deila politica.trovo difficolta’a dare notizia di quello che mida’ il tuo lavoro ,la risposta che mi danno e’ questa(il potere e’ potere)hanno perso fiducia.la mia risposta e’che c’e’ un nuovo popolo che sta lavorando per darci la dignita’ che ci vogliono togliere con le pauremediatiche…ciao da gerardo

  • Ciao Gerardo, stiamo assistendo alla nascita di qualcosa di nuovo. Un periodo che verrà sicuramente ricordato nella storia come l’emergere di una nuova coscienza collettiva e di nuove forme di comunicazione. Dove porterà tutto questo è difficile dirlo. Sicuramente può essere l’alba di una nuova consapevolezza: l’interscambio totale di idee, senza mediazioni.Ci sono previsioni che dicono che internet supererà in popolarità la televisione già tra pochissimi anni. Per il momento, se vogliamo che la stragrande maggioranza delle persone sia libera di scegliere la sua fonte di informazioni, dobbiamo cercare di divulgare, di portare YouTube nelle case.Ogni progetto in tal senso è cosa buona e giusta.Ciao e grazie per il tuo essere così sensibile all’argomento.Claudio

  • caro claudio,grazie per avermi risposto ne sono orgoglioso.io sono pierthebest dove ho fatto dei commenti su i tuoi capolavori.ciao

  • caro claudio,grazie per avermi risposto ne sono orgoglioso.io sono pierthebest dove ho fatto dei commenti su i tuoi capolavori.ciao

  • Non avete ancora capito che la differenza tra un buon comunicatore ed un cattivo comunicatore dipenda soltanto dal potere che si dispone per essere ascoltati. Non è tanto la vericità di ciò che si comunica quanto la possibilità di apparire. In realtà non è mai confrontabile individuare colui che normalmente si definisce “grande comunicatore”

  • Ciao Claudio, innanzi tutto ti rifaccio i complimenti per la tua “Perizia”, tecnica ma soprattutto “contenutistica”.Il problema è che i giornalisti non “rifanno la domanda” quando questa viene sviata la prima volta. Nel video proposto si sente una timida voce del giornalista che dice a Berlusconi:”…ma allora anche Santoro..”. Berlusconi non batte ciglio e procede, ma l’altro non si preoccupa d’incalzarlo. Ed è sempre così. Tutta questa situazione mi ricorda la massoneria…CiaoDiego

  • Ciao Claudio,dopo aver visto il video mi sono sentito in dovere di scriverti. ¡Grazie per il lavoro di coscienza che stai portando avanti! I tuoi contributi sono fantastici e chi li vede non potrá far altro che rendersi conto di come vanno realmente le cose nel nostro amato paese. Il porcellone fa quello che vuole e quello che mi fa arrabbiare e che nemmeno dissimula, bensì ci prende per il culo spudoratamente. ¡É arrivato il momento di aprire gli occhi!

  • caro Claudio ,ultimamente non ho più ne la forza ne la voglia di vedere ,comprendere e capire il mondo degli uomini ,sono amareggiato, tanto.quindi adesso che il cielo è un tramonto tutto rosso,prendo il cane e vado a farmi un giro.(non ti dico che ti ammiro perchè già lo sai )adesso escoho bisogno di aria fresca un abbraccio Paolo.ciao (Homo sapiens sapiens)

  • caro claudio voglio approfittare per avere un tuo pensiero riguardo a un problema che sto notando da parecchio tempo che colpisce i pensionati e persone deboli . conosci il ” gratta e vinci ” ?cosa ne pensi ! io avrei pensato di dare notizia con un volantinaggio?sara’ una buona idea e legale?ti ringrazio gia’ da adesso per un tuo pensiero.grazie,ciao gerardo

  • Commento contro voglia perchè non dovrebbe essere necessario, il video si commenta da solo, ma evidentemente non per tutti è così e questo è il VERO problema, non che esista un berlusconi…

  • Per 5 anni? Il governo è nato morto. Si, può anche sopravvivere, ma devono ricorrere, si devono creare, determinate condizioni.Maroni all’Interno! Ma non è coooosa! Comunque è tutto sulle spalle del ministro della giustizia. O ferisce o perisce

  • Ah! i fogliettini si possono scarabocchiare anche per alri motivi oltre quelli citati. Molti lo fanno mentre sono impegnati in discussioni, o… cose varie. Certe volte lo scarabocchio, incomprensibile agli altri, fa volare l’autore. O lo sotterra. Vedi ad esempio i bambini di Basiglio. Ma si può! Ci sarebbe da fare una rivoluzione. Rapimenti legalizzati! Più osceni li vuoi! Emergenza sciacalli in toga!

  • con onestà e franchezza devo dire che questo video racconta una mezza verità e ha sua evidente tesi.la verità che non racconta è che la linea politica di un giornale -da che mondo e mondo- la decide l’editore, il proprietario.il fatto che Montanelli si autodefinisca “il padrone” che pretende di stare sopra “il proprietario” è insensato.questo non toglie che un politico non debba possodere anche solo indirettamente mezzi di comunicazione, ma il tuo video parla di una cosa diversa.

  • Veryinutilpeople, quello che dici è vero. Tuttavia il video mette a confronto un’affermazione di Berlusconi con la sua attendibilità. Egli afferma di essere l’editore più liberale mai esistito in questo paese, che mai ha interferito, e di chiedere a Montanelli. Bene: Montanelli asserisce invece che egli irruppe pesantemente modificando la linea editoriale. Ergo, se la logica non fa difetto, uno dei due mente.

  • Con onestà e franchezza.. Non è che Montanelli era stò stinco di santo! Ad esempio non può essere che un editore prometta carta bianca al direttore E’ sempre un dipendente Ho detto editore, Berlus non c’èntra niente. Vogliamo fare un favore al Paese? Nominatelo meno, il minimo possibile, stò kazzo di Berlusconi. Quello se non si vede, se non si sente nominato, al centro del mondo, muore. Lo volete schiattato? Non parlatene. La lotta è psicologica, e quel fesso riesce a mettere nel sacco a tutti

  • Ciao Byoblu, bisogna dire che la colpa non è di testa d’asfalto…ma degli italiani che lo hanno votato (lui e quegli ignorantoni della lega).Queste sono le parole (classiche) degli Italiani: è un racconta balle, è un bravo oratore, fà ridere quando fa i comizi (invece di parlare dei problemi del paese), fa i suoi interessi (si sà), ha le mani in pasta in tutto, ecc…E lo votano pure perchè tanto i politici sono tutti uguali e quindi votano il peggiore…Povera Italia autolesionista!!!

  • Berlusconi dice di essere un EDITORE liberale e di chiederlo a TUTTI i direttori; poi dice “si ricordi cosa disse Montanell…” E QUI INTEROMPI IL VIDEO.Nel pezzo di Montanelli, lui non afferma che Berlusconi è un editore illiberale, anzi il contrario.Poi fa una distinzione tra editore e politico. Un prima e un dopo.In definitiva il tuo video tende LEGGERMENTE a strumentalizzare le parole di un defunto.

  • Non ho tolto alcuna parte che distorca il senso, semmai il resto era un’aggravante. Vai a guardarti l’originale: http://it.youtube.com/watch?v=vUOeA5Q_KQo.Cito, dal minuto 3:07: “Io sono l’editore più liberale che sia mai comparso sulla scena editoriale italiana. Lo domandi a tutti i direttori e i giornalisti di Mediaset e della Mondadori, si ricordi cosa disse Montanelli, da cui qualche volta mi dividevano le idee. Io non ho mai fatto un intervento sulla libertà dei singoli giornalisti. Non ho mai imposto nulla, al contrario di quello che fa la sinistra, gravando di telefonate continuative i poveri direttori dei telegiornali e delle trasmissioni della RAI.”Nota per favore: “Io non ho mai fatto un intervento sulla libertà dei singoli giornalisti” e “Non ho mai imposto nulla”. Se questo non ti sembra in contraddizione con lo scavalcare un direttore, riunire la redazione e dire “d’ora in avanti il giornale farà la politica della mia politica”, allora credo che la tua visione delle cose sia sbilanciata.La mia opinione personale è che la contraddizione sia palese. Il video la mette in evidenza. Dire che tale contraddizione non esista è francamente insostenibile.Detto questo, ognuno ne tragga il giudizio che ritiene più opportuno.

  • Non ho tolto alcuna parte che distorca il senso, semmai il resto era un’aggravante. Vai a guardarti l’originale: http://it.youtube.com/watch?v=vUOeA5Q_KQo.Cito, dal minuto 3:07: “Io sono l’editore più liberale che sia mai comparso sulla scena editoriale italiana. Lo domandi a tutti i direttori e i giornalisti di Mediaset e della Mondadori, si ricordi cosa disse Montanelli, da cui qualche volta mi dividevano le idee. Io non ho mai fatto un intervento sulla libertà dei singoli giornalisti. Non ho mai imposto nulla, al contrario di quello che fa la sinistra, gravando di telefonate continuative i poveri direttori dei telegiornali e delle trasmissioni della RAI.”Nota per favore: “Io non ho mai fatto un intervento sulla libertà dei singoli giornalisti” e “Non ho mai imposto nulla”. Se questo non ti sembra in contraddizione con lo scavalcare un direttore, riunire la redazione e dire “d’ora in avanti il giornale farà la politica della mia politica”, allora credo che la tua visione delle cose sia sbilanciata.La mia opinione personale è che la contraddizione sia palese. Il video la mette in evidenza. Dire che tale contraddizione non esista è francamente insostenibile.Detto questo, ognuno ne tragga il giudizio che ritiene più opportuno.

  • Ultima cosa: io non ho strumentalizzato le parole di nessuno. Non faccio questi giochetti. Se avessi voluto strumentalizzare, avrei tagliato le parti del discorso di Montanelli che elogiavano il Berlusconi imprenditore.Se vuoi verificare, vai a guardarehttp://it.youtube.com/watch?v=ntLJzJ_aFLs dal minuto 5:00 in avanti. Troverai tutto il discorso di Montanelli per intero, tratto da una telefonata del 2001 in diretta con Santoro.

  • Ultima cosa, VeriInutilPeople: io non ho strumentalizzato le parole di nessuno. Non faccio questi giochetti. Se avessi voluto strumentalizzare, avrei tagliato le parti del discorso di Montanelli che elogiavano il Berlusconi imprenditore.Se vuoi verificare, vai a guardarehttp://it.youtube.com/watch?v=ntLJzJ_aFLs dal minuto 5:00 in avanti. Troverai tutto il discorso di Montanelli per intero, tratto da una telefonata del 2001 in diretta con Santoro.

  • Di tutte le cose poco pulite commesse da Berlusconi nella sua vita imprenditoriale e politica questa mi sembra addirittura “soft”, per quanto sia stato il buongiorno che ha illuminato il suo percorso di editore “liberale”.

  • ok byblou però non stare sul piano spiccio, che sa anche un po’ di giudice ingenuo in cima alla montagna.l’editore non scavalca il direttore, l’editore è sopra il direttore.dal video ne esce fuori il ritratto di un editore Berlusconi liberale, “intelligente e comprensivo”… che quando è entrato in politica ha litigato con Montanelli per divergenze di linea editoriale.non siamo lontani, però in Italia, le “parole” non sono ancora “fatti”. dovresti fare un altro video e mettere solo la frase “non ho mai influenzato un singolo giornalista” e poi subito dopo quella di Montanelli sulla riunione con i giornalisti.fai questo video e assumiti la responsabilità senza rimanere su un falso piano di “libera discussione”.cerca i giornalisti presenti a quella riunione, registra.altrimenti qui giochiamo solo a fare i giornalisti, uguali a quelli che vedi in tv…

  • Questa mi sembra una delle tante prove del fatto che in Italia l’informazione è tutt altro che plurale, ma fortemente condizionata dagli interessi di poche persone, invito davvero tutti a riflettere su quanto ci succede perchè la situazione attuale mi sembra gravissima.

  • L’informazione è in mano a tante, troppe persone, una massa sterminata di piccoli e grandi massoni, li unisce nell’abbraccio bestiale, osceno, il dio in toga. Nulla si muove se corvaccio in toga non vuole, tutto è sotto il controllo di questi oscuri, inamovibili, personaggi. Bisogna averci a che che fare per capire che sono… Più di una casta, un setta. E delle bestie di satana ne cercano la cupola! L’osceno e il ridicolo è servito. O con i sacerdoti in toga o contro!Esprimersi, grazie! L’unico pollicino rosso qui, dove parlo di scarabocchi e di sciacalli in toga. Devo desumere che se osceni sono i cosidetti giudici l’osceno è accettabile, benedetto? Se è così non avete speranza, italiani kaput! Aspettate di essere presi di mira da becchini quali: Luciano Turone, Cecilia Vassena, Laura Tragni, Lucia Elena Formica, Ferdinando Vitiello, Antonio Corte, Gaetano Ruta, Paolo Ielo, Stefano Civardi, Celestino Paladino, Alessandra Cerreti, Alberto Nobili, F. Salamone, S. Baccolini…

  • caro Byoblu,ok, sono d’accordo. Ma solo una domanda: non ti sembra che anche tu ti stia comportando da tifoso? Il nostro problema e’ che affrontiamo la politica con tifo calcistico, irrazionalmente e volgarmene.Perche’ io nel ’74 prendevo schiaffi dai comunisti se andavo al liceo con Il Giornale di Montanelli, e adesso per gli stessi, lo stesso giornalista e’ un Eroe?Basta cambiare la maglietta per essere buono o cattivo?Perche’ non c’erano i travaglio quando Gava era ministro degli interni, che tutti nella sua regione chiamavano Don Antonio?Perche’ non c’erano i grillo e i byoblu quando moriva ammazzato Mino Pecorelli? Andreotti e’ ancora senatore a vita!Perche’ non vi siete stracciate le vesti per gli scandali Cirio, telecom rumena, unipol, ecc.ecc? I personaggi coinvolti sono sempre li’.Perche’ Occhetto baciava Craxi, fino a quando il Ladrone per antonomasia non ha “preso le distanze” dal comunismo, dando inizio alle sue disgrazie?e nessuno diceva niente, a parte Sgarbi.Ripeto, mi sembra che voi tacciate di “bbuono o no bbuono” a seconda della maglietta che uno porta.Da sampdoriano, mi sembra di sentire i miei compagni di tifo, Mancini era un grande con la maglia blucerchiata, e uno stronzo senza!!!

  • Secondo me Berlusconi non si pone minimamente il problema se quello che dice è vero o falso, lui dice sempre quello che gli conviene, quello che lo fa apparire. Lui è uno spot pubblicitario, è lo spot di se stesso.Quando appare in televisione dovrebbe essere accompagnato dalla scritta: “Messaggio promozionale”. E come abbiamo visto questa tecnica funziona perchè ormai il nostro cervello è talmente assuefatto alla pubblicità che la percepisce come reale.

  • Ciao LoneWolf, e ben tornato.Da parte mia, posso solo risponderti questo.Io credo che le ideologie, le bandiere, i colori, i “gruppi” cui si aderisce siano la causa di molte disgrazie.L’ideologia diventa la discriminante del bene e del male, nessuno è più in grado di distinguere l’individuo e le sue specificità.Quindi sono allergico a frasi che cominciano con “voi”. Primo perchè io non rientro in nessun “voi”. E’ vero invece che sono sensibile ai singoli argomenti, da qualsiasi parte siano sollevati.Secondo perchè implicitamente alimentano una contrapposizione che non porta avanti il dialogo, che deve essere integrazione di opposti e non uno scontro.Mi rendo conto che per alcuni è difficile affrontare la questione in questi termini, ma è il solo modo.In fondo è quello che sostieni anche tu, anche se ritieni che io sia schierato.E’ vero e non è vero.I problemi sono tanti, ma è più che evidente che ce ne siano alcuni più gravi di altri. Il mio giudizio è che il più grave di tutti è la commistione tra politica e informazione, semplicmente perchè se si riuscisse a riportare quell’aspetto ad una situazione di normalità, da lì si potrebbe cominciare un processo di risanamento non inquinato. Quindi è evidente che finchè il problema non è rimosso (e come vedi è difficile rimuoverlo con una classe politica così compromessa e promiscua), non sarà mai da considerarsi “prescritto” come accade nei tribunali, ma dovrà essere continuamente sottolineato.Il video mette in luce una palese contraddizione, tale contraddizione scaturisce dalla logica. Il parere dell’autore si evince, come è quasi inevitabile, ma ognuno è libero di darne la sua interpretazione, e di interpretazioni ne ho avute anche alcune inverse.il tempo a disposizione non è poi infinito e non permette di occuparsi di qualsiasi cosa. Lo scandalo Unipol è grave, e tra l’altro dimostra come la casta difenda se stessa (Berlusconi si è guardato bene dall’autorizzare l’uso delle intercettazioni di D’alema e Fassino, trincerandosi dietro il diritto alla privacy). Più grave ancora, perchè alla base della libertà di avere delle opinioni basate su un’informazione meno faziosa, è il problema del controllo dell’editoria. Non sono un tifoso da stadio e cerco di affrontare questi argomenti con il massimo equilibrio possibile, compatibilmente con le evidenze che non si possono ignorare.Di quello che succedeva tanto tempo fa, quando io avevo un’altra vita e mi occupavo di cose più leggere, non mi sento di potermi occupare con sufficiente competenza.Ciao,Claudio

  • Bel video, ti seguo sempre.Raramente alle affermazioni di Berlusconi corrispondono fatti concreti…specie quando se ne esce con le statistiche ed i dati Instat…Il problema è sempre quello,la gente è troppo spesso disinformata.Personalmente tramite youtube e la diffusione di cd e dvd sto provando a dare un minimo di informazione, di portare sulla rete chi ancora si fida della tv ( sono tanti al sud 🙁 )…ed invito tutti a farlo.Abbiamo grandi risorse, spesso inutilizzate…Uniamoci gente.

  • concordo byo lavori MOLTO bene ma ora penso che la faccenda si faccia piu grave di giorno in giorno e sia passato il tempo del libero dibattito civile…mi dispiace ora potrebbe salvarci solo la legge marziale o un lee h oswald calabrese

  • berlusconi basa il suo potere sulla non informazione e (come ha detto travaglio) sulle bugie facendo credere al popolo che durante il suo governo tutto andava bene, poiche il 90% della informazione televisiva era sua, mentre durante il governo prodi ci è stato un esaltamento continuo delle mancanze di tale governoODIO E ODIERO’ SEMPRE BERLUSCONI

  • …..l’importante è che le cose vengano fuori e che le si faccia girare, perchè quando saranno veramente tante e a conoscenza di tutti i cittadini onesti che non vogliono farsi prendere per i fondelli, allora si che i bugiardi dovranno scappare per non finire male!!!!

  • Avanti Avvenire Corriere Canadese Corriere delle Alpi – Alto Adige Corriere della Sera Corriere Lavoro Corriere Telematico Cronache del Mezzogiorno Diario della Settimana Dolomiten Dolomiten Athesia Donna Moderna Famiglia Cristiana Gambero Rosso Gazzetta del Sud Gazzetta dello Sport Giornale di Calabria Giornale di Lecco Giornale di Sicilia Il Giorno Il Centro (Abruzzo) Il Cittadino di Lodi Il Corriere della Sera Il Corriere di Como Il Foglio G Ferrara Il Gazzettino Veneto Il Manifesto(Roma) Il Mattino Online (Naples) Il Mattino di Padova (Padua) Il Messaggero di Roma Il Mondo Il Piccolo di Trieste Il Punto Informtico Il Quotidiano di Catanzaro Il Resto del Carlino Bologna Il Secolo XIX Il Sole 24 Ore Milano Il Tempo (Roma) Il Tirreno Toscana Grosseto Il Popolo Internazionale InforMare Internet News L’Avvenire L’Azione L’Eco di Bergamo L’Espresso L’osservatore Romano L’Unione Sarda L’Unita La Gazzetta dello Sport La Gazzetta di Parma La Gazzetta di Mantova La Gazzetta di Modena La Gazzetta di Reggio Il Giornale De Vicenza La Nazione (Firenze) La Nuova Ferrara La Nuova Sardegna La Nuova Venezia La Padania La Provincia Pavese La Repubblica La Stampa La Tribuna di Treviso Messaggero Veneto Milano Finanza Napoli, il giornale di Napoli Panorama Quattroruote Taranto Sera Scusate la carrellata, ma correggetemi se mi sbaglio, di Berlusconi ci sn Il giornale e libero, ripeto correggetemi perchè non lo so neppure io.fino ad ora ho sentito solo a voce ke sn suoi quelli. Bhe se sono solo loro 2, e mettiamo ke abbia influenza sul Sole24ore e quattroruote, non mi pare sia così grave la cosa. Intendetemi, l’informazione libera è tale solo se si conoscono tutti i fatti, e così non è nè in Italia nè nel mondo, internet è la fuga. Ma berlusconi ha solo tirato a sè 2 giornali quotidiani dei tanti del panorama. Cosa a mio avviso giusta dato che lo squilibrio era netto dall’altra parte prima del suo arrivo. Il commento è totalmente apolitico, traete le vostre conclusioni e correggetemi perkè posso sbagliarmi. grazie

  • Leviatano.. non ho il tempo di scorrermi la lista, ma dovresti aggiungere tutta la Mondadori tranne La Repubblica e L’Espresso (quindi Panorama in primis). La Repubblica e L’Espresso, dopo l’accaparramento della Mondadori mediante corruzione del giudice Metta ad opera di Previti, si ribellarono, e con la mediazione di Andreotti e Ciarrapico (Lodo Mondadori), si sottrassero un po’ al controllo.

  • Beh, in effetti sto maledetto nano non dice di essere molto liberale,dice solo di essere il più liberale, che è come dire che gli altri sono peggio :)quindi per contraddirlo bisogna trovare un editore più liberale….:P

  • Questo editore è troppo simpatico ma molto “simpatico” Che peraltro essere simpatico è fondamentale per fare il capo del governo!!io non capisco come possa non essere “simpatico”e le battute che fa ogni tanto!un vero fenomeno come non ricorda la ragazza preocupata per i precari..”sei precaria sposa mio figlio” grasse risate !!peccato che non tutti lo capiscano!chi non gli aizzerebbe contro i cani. TROPPO “SIMPATICO”…buona

  • berluscaccoloni continua a sparare fregnacce, cazzate apocalittiche, puttanate di ogni forma e dimensione… basta non ascoltarlo più. L’UNICA SOLUZIONE E’DISTRUGGERE TUTTI I RIPETITORI TELEVISIVI. il mio non vuole essere un richiamo alla violenza o agli atti di vandalismo, ma dobbiamo tappargli la bocca in modo che anche i più disinformati possano gioire del SILENZIO CATODICO. riscriviamo assieme il VERO senso civico di quest’italia che Italia ancora non è. ByoBlu è un faro di speranza.

  • berluscaccoloni continua a sparare fregnacce, cazzate apocalittiche, puttanate di ogni forma e dimensione… basta non ascoltarlo più. L’UNICA SOLUZIONE E’DISTRUGGERE TUTTI I RIPETITORI TELEVISIVI. il mio non vuole essere un richiamo alla violenza o agli atti di vandalismo, ma dobbiamo tappargli la bocca in modo che anche i più disinformati possano gioire del SILENZIO CATODICO. riscriviamo assieme il VERO senso civico di quest’italia che Italia ancora non è. ByoBlu è un faro di speranza.

  • berluscaccoloni continua a sparare fregnacce, cazzate apocalittiche, puttanate di ogni forma e dimensione… basta non ascoltarlo più. L’UNICA SOLUZIONE E’DISTRUGGERE TUTTI I RIPETITORI TELEVISIVI. il mio non vuole essere un richiamo alla violenza o agli atti di vandalismo, ma dobbiamo tappargli la bocca in modo che anche i più disinformati possano gioire del SILENZIO CATODICO. riscriviamo assieme il VERO senso civico di quest’italia che Italia ancora non è. ByoBlu è un faro di speranza.

  • Certo che leggendo tutti i commenti mi viene spontanea un’affermazione: come mai nemmeno un commento negativo? Ora magari Claudio può avere pagato qualche suo amico (Claudio sa bene che ammiro e condivido il suo lavoro), ma nessuno contrario? Io sono favorevole, sono convinto che il montaggio non sia fazioso, ma mi stupisco. Sto partecipando in questi giorni al forum de Il Giornale (conosci il nemico per sapere cosa dice!!!) riguardo l’articolo di Sgarbi su Annozero in cui si parlò di Grillo… ebbene in questa discussione, non ci sono solo cori che inneggiano a Sgarbi, ma anche persone contrarie. Perchè la gente continua a snobbare la rete? Un motivo può essere il fatto che solo il 40% degli italiani può accedere alla rete… ma questo 40% è fatto anche da berlusconiani,socialisti, comunisti… insomma e possibile che nessuno entri in questa discussione e ci dica… ma andate a quel paese per questo e quest’altro motivo. Finiremo per convincerci di avere ragione. Saluti

  • Probabilmente la gente che si è abbonata al mio canale, o che mi ha aggiunto come “amico” e quindi riceve gli aggiornamenti, è gente che condivide più o meno la posizione. Forse pubblicizzando il video in canali di “altra corrente politica” si avrebbero reazioni diverse.In ogni caso a me fa piacere il contraddittorio, quello però senza offese gratuite ed argomentato, da qui anche l’invito che faccio nel video. Non è facile da ottenere: i più scrivono una riga di offesa e se ne vanno. Quello che ho verificato è che la maggior parte di chi non condivide una tesi, si limita ad insultare più o meno maleducatamente. Difficilmente si accetta il dialogo.Mi piacerebbe invece fare di questo posto un vero e proprio luogo di scambio culturale.C’è qualcosa che deve per forza accomunare le persone, e la mia illusione è che si possa stimolare.

  • Kava111, bravo tu,ma bravissimo byoblu buon comunicatore ,lavora bene mai noi dobbiamo dare una mano a persone come byo,grillo,martinelli,ricca,travaglio,gabanelli ed altri.reset cancelliamo le persone che pubblicano l’antiverita’intv etg.agire,agier.

  • Complimenti. Questo tipo di servizio è estremamente utile. Aiuterà non pochi a mettere a fuoco il mondo che ci circonda. Ad indossare un paio di occhiali per vedere … e finalmente a scansare gli stronzi. Grazzzie!

  • Un’altra battuta classi del cav è “… sono l’unico liberale italiano ad aver letto tutti i libri del comunismo…”. peccato sia anche l’unico liberale italiano a non aver letto i libri del liberalismo.

  • Personalmente non mi limiterei a una dichiarazione di Montanelli, che non pare proprio in una condizione di imparzialità. Mi rivolgerei, per esempio, a Santoro… sì, proprio Michele Santoro, che con Berlusconi ha lavorato, lui e tutta la sua squadra di fedelisssimi. In quell’occasione (“Moby Dick”, Italia 1, 1996-1998) non mi pare proprio che sia stato imbavagliato o condizionato, nonostante Berlusconi fosse già in politica.

  • caro claudio, la strada e’stata tracciata da te e persone come te che lavorano per portarci informazioni che danno un significatomaggiore di quello che danno una parte della tvo tg.la tua illusione e diventata per noi una convinzione.a piccoli passi come le formiche avremo le nostre certezze sulle verita’.criticare va bene ,costruire lo sara’ di piu’.vai avanti cosi’…..ciao gerardo.

  • Discorso non molto originale, siamo stati tutti in piazza dai tempi dei girotondi, non credo che esista un solo italiano che non abbia ben presente il conflitto d’interesse. Eppure gli italiani lo hanno votato … quello che non si capisce è che il controllo non è tanto nell’informazione … ma nella costruzione dei modelli culturali. Il berlusconi imprenditore della comunicazione ha contribuito a costruire il suo popolo … un popolo che semplicemente se ne frega del conflitto di interessi … un popolo abituato a divertirsi al finto giornalismo di denuncia striscia/tapiri/iene/gabibi ed a pagare il suo tributo in view pubblicitarie. Uno schema da cui bisogna una buona volta uscire … devono cambiare i cittadini non berlusconi. E poi su Current … lo stesso discorso non vale per Rupert Murdoch?

  • hiddenside hai perfettamente ragione..il problema sta nel popolo mi basta uscire di casa per vedere il modello culturale dei giovani di oggi..da maria de filippi al grande fratello…mancano i valori e tutto quello che ne consegue..siamo tutti bravi a dire si cè conflitto di interessi ma poi che succede??niente perchè come dici tu il popolo è abituato..e questo fa molta paura sinceramente…come sempre il problema sta alla base ma se a tutto ciò ci aggiungiamo il controllo sull’informazione e su tutto quello che dobbiamo fare dire e consumare allora..le parole perdono di significato..purtroppo è un circolo vizioso a cui è difficile sottrarsi

  • Come al solito non si perde occasione per dare addosso a Berlusconi. E’ stato fatto anche ieri in occasione della presentazione di Current TV ad opera di uno dei BLogger che era lì probabilmente solo per quello. La GRAN PARTE degli italiani lo ha votato e non crede che sia illiberale come qui descritto. Ma… contenuti più interessanti quando li mettiamo su Current?

  • Caro firewall71, forse sei abituato ai contenuti di Mediaset che non dipendono da te. Qui sul web, i contenuti sono quelli che la gente fa per la gente, in autoproduzione.Quindi se vuoi contenuti più interessanti, perchè non li generi tu stesso?

  • Non sono del tutto convinto che la gente lo abbia votato perchè convinta del suo piano politico..da quanti anni si fa prima l’uno e poi l’altro nel senso se cè la sinistra si va a destra se cè la destra si va a sinistra??una cosa te la concedo..ha saputo indurre il popolo a votarlo “sfruttando” quei temi che erano sula bocca di tutti..come ad esempio la sicurezza!!! E ti dirò..hai anche ragione che attaccare la gente solo per il gusto di farlo non ha senso..ma mi sembra evidente che i fatti degli ultimi anni parlino chiaro..chiunque va a governare non è in grado di farlo..punto!! Mi ripeto sarò noioso ma spero sinceramente che facciano finalmente un buon lavoro non simpatizzando comunque per la destra..spero che L’Italia si risollevi.. ..e poi non sarà forse interessante come contenuto per current ma mi sembra che una discussione sia nata.quindi ben venga

  • Raqgazzi ma cosa leggete per informarvi? Paperino? Chi di voi conosce il caso ” europa 7 ” Se non lo conoscete , come la maggior parte degli italiani , ( in quanto la televisione censura , apparte annozero, questa informazione) allora non sapete fino a che punto si spinge il Conflitto di interessi. Ve lo dice uno che ha votato destra per 12 anni e solo l’anno scorso , ha aperto gli occhi . Informatevi su internet , e scoprirete quanto poco sapete sul tema e di come queste schifose televisioni private , e pubbliche ci abbiano fatto il lavaggio del cervello. Io come voi me ne sbattevo se Berlusconi aveva tre reti. Ero uno degli italiani che diceva che ” se sa governare bene che me ne frega se ha tre reti private?” be dopo aver approfondito il caso di “EUROPA 7 “ho capito che il vero conflitto di interessi esiste e come!!!!!!! Aprite gli occhi , è difficile e faticoso crederci , è più comodo e semplice non sapere , ma è molto più Liberatorio conoscere la verità fidatevi , ve lo dice uno che lo ha provato.

  • Direi che il tuo succinto commento riesce a richiamare la politica del dittatore Berlusconi.Combattiamo la disinformazione con l’informazione, ma non mettiamo alla gogna tutti i giornalisti.Io ho partecipato attivamente al V2-day vicino casa mia, ma non vuol dire che metterei alla berlina tutti i giornalisti. Testa d’asfalto è consapevole che il giornalismo è il 4° potere (che poi in Italia direi che è il primo), quindi cerca di affossarli a un esercito di sudditi obbidienti.Saluti

  • Beh anche io sono un giornalista, non me la prendo con i miei colleghi, ma con quelle sottospecie di trilobiti che si spacciano per giornalisti. Ed essendo facilmente governabili da terzi, arrivano a ricoprire sempre cariche di notevole importanza, dalla quale fanno quel che vuole il loro padrone.Lo vedo tutti i giorni nel lavoro. Più sei incompetente e stupido più ti fanno fare carriera. Chi invece non si piega resta a pulire i cessi e se precario viene “non rinnovato”, tanto un’altro si trova

  • Berlusconi appartiene a quella schiera di persone che ritengono che il fine possa e debba essere perseguito con ogni mezzo! Pertanto egli ritiene giustificato passare sopra a qualunque incoerenza, contraddizione, bugia, pur di raggiungere ii suo scopo primario: la conquista ed il mantenimento del potere. Ritengo che la sua più grande soddisfazione, probabilmente prima della ricchezza e del sesso, sia l’esercizio del potere in quanto tale. La sua incoerenza, la sua contraddizione, la sua menzogna, inoltre, sembrano non preoccuparlo minimamente, anche e soprattutto perchè egli detiene saldamente il controllo dell’informazione in Italia. Pertanto, a passare, è la sua immagine televisiva, la sua sicurezza, la facilita di linguaggio, la gestualità, il sorriso e tutto quanto attentamente studiato a tavolino serva a renderlo “perfettamente credibile” agli occhi dell’ignaro telespettatore. Non saranno certo poche persone come noi, consce del suo trucco a modificare la percezione che la gente ha di lui, ne ad agitare i suoi sonni. Un perfetto PREMIER VIRTUALE.Un saluto.

  • Sì, ma piantiamola anche con la storia del “grande comunicatore”. Per me un grande comunicatore resta chi riesce a far passare contenuti pesanti o almeno *utili* in modo chiaro e diretto. Piuttosto qui siamo davanti a un fenomeno di affermazione di concetti futili, semplici semplici, completamente slegati dai fatti, tramite la ripetizione ad libitum. L’ideale per l’ascoltatore distratto. Tutto l’opposto del lettore/spettatore di Current insomma :). D’altra parte se Mediaset fa 15 milioni di persone ogni sera e Current 15 e basta un motivo ci sarà!

  • Anche a me la storia del “grande comunicatore” ha un po’ stufato. “Hey, è un politico corrotto e un demagogo di prima categoria” “Sì, però è un gran comunicatore…” @ fradiavolo: Un po’ più di ottimismo sui numeri di Current, dai 🙂 Negli Stati Uniti ha un pubblico leale e appassionato, in UK è in forte crescita e da noi è appena arrivato! C’è tanta gente che ancora deve scoprirlo, ma il potenziale c’è, eccome!

  • Io vorrei sapere perchè nessuno ha il coraggio di sbattere in faccia a Berlusconi questi documenti; perchè non si fa una bella puntata di annozero e ad un certo punto santoro non tira fuori queste prove schiaccianti? Ma con che coraggio dice tutte quelle palle!

  • PaoloDwichagi, evidentemente conosci poco il mondo della televisione. Di tutto quello che vedi, di spontaneo e naturale c’è ben poco.. Tutto è preparato, concordato, scritto dagli autori, studiato per fare audience. Nessuno (che conti qualcosa) viene massacrato. Anche la presenza di Sgarbi ad Annozero era sicruamente studiata a tavolino..

  • @ leviatano Berlusconi controlla il 90% del mercato pubblicitario, semplicemente se un giornale va troppo oltre il consentito non gli arriva pubblicità, che viene dirottata verso altro canali, quotidiani o TV (magari suoi). E’ proprio questo il conflitto di interessi (o meglio questo ne è solo un aspetto). Non è affatto un atteggiamento liberale, ma anzi, da feudatari

  • ciao claudio,ti ho mandato un video di risposta.non e’ collegato al tuo documento,ma non sapevo come collocarlo.questo e’ il mio piccolo lavoro per il momento.le idee c’e’ l’ho ma devo imparare molte cose ancora per cercare di comunicare con le persone di internet.ciao.

  • Non credo il conflitto di interessi sia una questione non conosciuta o a questo punto rilevante, ma piuttosto quello che bisogna analizzare è se il modello di comunicazione adottato dal gruppo Mediaset abbia, dopo piu di 15 anni dalla scesa in campo di Berlusconi, influenzato sul lungo periodo la nostra visione di vedere e definire ‘l’informazione’ piu come uno strumento di ‘marketing politico’ invece che il mezzo con il quale prendere coscenza del mondo che ci circonda.Quello che ci è mancato è una televisione di Stato slegata dai Partiti e dalle logiche politiche, attenta più a seguire la propria maggiore concorrente che guardare fuori e capire cosa voleva o vuole la gente

  • Esatto! Concordo pienamente con neo9074. Il problema più grave è il modello craxiano-berlusconiano, che, in quasi tren’anni di indottrinamento aculturale, ha plasmato un modo di essere italiani assolutamente osceno. È normale che in questo sistema di valori lui sia lo stereotipo del vincente, quindi, è banalmente chiaro che vinca. Grande comunicatore? Macchè. Silvio risponde ai bisogni che il suo modello spaccia da anni. Non illudiamoci che riducendo il suo strapotere mediatico le cose possano migliorare in tempi brevi. Detto ciò esiste un problema che va giuridico. Il caso “Europa7” è un sopruso degno del più feroce Stalin. Questa è una causa da sostenere. Facciamo un po’ di casino vecchia maniera. Cacciamo le palle.

  • ho letto gli altri commenti più o meno e devo dire che secondo me c’è gente che non vuole vedere ho non crede a niente. in effetti il berlusca è un piazzista nato. esistono in america certe persone che insegnano ai politici il tipo di comportamento da usare di fronte alla gente durante le elezioni,non solo parole ma anche le gestualità (vedere berlusconi che fa i disegnini). io sono sempre stato di destra ma una destra siociale non liberalista come vuol far credere il cavaliere. finisco con una citazione; quello che conta alla fine sono i fatti non le parole. ps. gli Italiani hanno quello che si meritano.

  • Anche se una goccia nel mare, spero vivamente che Current.Tv sia la prima avvisaglia di qualcosa che nello strapotere mediatico, nell’accentrazione informativa, stia davvero iniziando a cambiare. E mi auguro che i contenuti che “passano” siano davvero quelli “decisi” dalla gente, senza filtri politici. Questo potrebbe essere di buon auspicio.

  • L’avvocato Sivio Berlusconi (non capisco perchè non lo si chiami “avvocato” invece di “dottore” come usano sempre i giornalisti) è una persona MOLTO altruista (infatti da ragazzo faceva pagare ai suoi compagni i compiti di scuola). Da un po’ di tempo (solo 16 anni, lui che dice degli altri polici “essere dei mestieranti”) è in politica per il nostro bene. Nei suoi discorsi ricorre spesso l’avverbio ASSOLUTAMENTE (sono assolutamente certo ecc….). Cosa volete che pensi la gente di un così grande personaggio. Se poi riesce a far in modo che le VERE notizie non escano sui giornali e nei telegiornali ecco che la gente che segue il “grande fratello” o trasmissioni simili non può far altro che votarlo. Vorrei fare una domanda.” qual’è uno dei giornali con più copie stampate”. Se è vero che è “La gazzetta dello sport” allora non meravigliamoci se la cultura degli italiani è quella che è.

  • Non ho mai votato berlusconi,non lo voterò mai,conosco benissimo la sua storia di imprenditore e di mafioso.I voti che ha preso sono di mafiosi, e di quelle persone ai quali nulla si può addebitare perchè evidentemente sono dei disperati come tanti Italiani che si attaccano alle sue false promesse.P.S. costruisco cavalletti, per cui sono a disposizione di chiunque ne faccia richiesta per un giusto utilizzo.

  • Secondo me il conflitto di interesse non è importante e tanto meno è un problema per il popolo italiano. Cosa importa se Berlusconi ha più televisioni? Non è lui a presentare i telegiornali, non è nemmeno lui a dirigere le redazioni dei giornalisti. Non è Berlusconi che decide quale servizio mandare in onda nei telegiornali. Ma se così fosse, il problema sarebbero i giornalisti. Allora bisognerebbe mettere in dubbio la moralità, l’etica e la professionalità dei vari Mimum, Mulè e Mentana, e di tutti i giornalisti delle varie testate. E’ mai possibile che tutti i giornalisti si prestino a “distorsioni” della relata per il vile guadagno?

  • esatto. il problema sono i giornalisti. Uno se ne andò, quando gli fu detto cosa doveva scrivere. Si chiamava Montanelli (vedi http://it.youtube.com/watch?v=g0yMHAB6N-0) Cosa ti fa pensare che chi dirige le reti e le testate non sia lì perchè fa comodo? >Allora bisognerebbe mettere in dubbio la moralità, l’etica e la professionalità dei vari Mimum, Mulè e Mentana, e di tutti i giornalisti delle varie testate Esatto. 🙂 So che, visto che è un problema che non ti sei mai posto, ti può sembrare eccessivo. Il cambiamento e la presa di coscienza è un processo graduale. Non ti chiedo di crederci ora, sul momento. Ti invito a ritenerlo una cosa possibile, e ad informarti. La tua opinione si farà da sola. C.

  • ciao Ti ricordo che nonostante il controllo di televisioni e stampa, almeno per come la vedi tu, il grande comunicatore Silvio ha perso due volte su due con quel tipo chiamato mortadella!

  • secondo me chi non si accorge del marcio che c’e’ dietro Berlusconi e’ ,perche’ non vuole aprire gli occhi o gli fa comodo che certe cose stiano così. ci aspettano 5 anni di bugie , ho visto i ministri ho tremato,per primo finisce che ci buttano fuori dall’europa, auementera’ il divario tra poveri e ricchi, distruzione dello stato sociale ,immigrati capi espiatori dei problemi di sicurezza che non viene affrontata(leggi non applicate,processi che non finiscono mai,etc,etc). Berlusconi mente sapendo di mentire ;questo sopratutto questo dovrebbe far aprire gli occhi ,ma invece ,l’idea che hanno le persone e’ che sia capace perche’ ha tanto successo senza sapere da dove nasce tutto questo successo.

  • Molti dicono che Fox ha molta influenza Repubblicana… Forse la differenza è che i giornalisti hanno più libertà e si premia il coraggio e non le amicizie…

  • Bel video, da divulgare: il problema, è che continua ad avere 3 reti (di cui una sanzionata) e che, peggio ancora, non esiste opposizione (leggasi ex-governo Prodi&Co)

  • Spesso quando dico che Berlusconi controlla gran parte dell’informazione italiana mi si ribatte, proprio come ha fatto Leviatano, che in fondo non è vero, che ci sono tanti giornali di sinistra, etc etc…ci sono stati già molti interventi interessanti che hanno spiegato l’influenza del controllo pubblicitario, del caso europa7, che spiegano perfettamente che l’influenza “culturale” del “sistema berlusca” non riguarda solo i suoi giornali controllati direttamente da lui. Vorrei aggiungere che anche tra quei giornali in elenco ci sono molti “simpatizzanti” di berlusconi. E infine vorrei dire che possiamo anche illuderci che la stampa possa avere una certa influenza, ma in realtà è la televisione che forma le idee della gente, i telegiornali tutti uguali, le trasmissioni inutili…e la televisione è tutta in mano al nostro Presidente del Consiglio. Ci potranno anche essere giornali di sinistra, ma quelli li leggono le persone di sinistra: la popolazione in generale, sia di destra che di sinistra che di centro, guarda la tv che è solo di destra oramai (a parte rai tre e qualche programma di La7). Le vere informazioni vanno cercate su Internet, e per questo faccio un enorme in bocca al lupo a Current Tv!

  • Nulla di nuovo in vista. Siamo un paese dove ci si scontra muro contro muro tra piccoli o grandi poteri nel quale sembra che non si può fare a meno di prenderne parte. Diventa tutto una divisione tra “giusto” e “sbagliato”, tra “bene” e “male”, o se volete da tifoserie da calcio. Purtroppo c’è il grande dramma culturale che è quello che ognuno si fa prima di tutto (per non dire solo) i fatti propri, dal micromondo di ognuno di noi ai massimi sistemi dello stato. Berlusconi? E’ quello che è solo grazie al paese che abbiamo.

  • Eh eheheh, c’è rimasto un diritto, uno… il voto… guarda che uso ne facciamo! Itaaaaaaaalianiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! Caro byoblu io non bevo ma penso che morirò di cirrosi perchè ogni giorno mi faccio un fegato…

  • Esiste qualcuno che verifica ciò che dicono i vari personaggi e, se non corrispondenti al vero, li sbugiarda. In Italia ciò che si dice in TV, o si legge nei titoli di prima pagina dei giornali, passa per VERO. E’ ora che qaulcuno diffonda la VERA VERITA’

  • bè, anche nello sport non ha fatto diversamente. Quando comprò la gloriosa squadra di hockey di Milano la trasformò completamente nella “sua” squadra. Al Milan praticamente mandò via Rivera…uno dei pochi ex grandi calciatori che hanno dato prova di avere testa e qualità anche in campo dirigenziale/politico. mah, si accentra tutto. Chiunque non lo assecondi è subito fuori (vedi anche quando estromise il nostro Biagi dalla nostra RAI). Lo sappiamo….

  • ragazzi.. non avete l’esclusiva della furbizia. berlusconi è un player come un altro. è stato attaccato e si è difeso. siete solo la cassa di risonanza di chi lo attacca. repubblica,corriere, 24ore, mediobanca. solo grazie a grillo ci ricordiamo che prendono tutti denaro pubblico. vogliono solo fargli su il suo mercato. e noi italiani sono 20anni che facciamo referendum pro/contro di lui invece di occuparci del paese perchè non sappiamo cosa fare dell’italia che va rotoli. così sì che ci fanno fessi a tutti.

  • Non citerò il “personaggio” di cui si dibatte mi limiterei a commentare soltanto la bellezza del video di byoblu. Bravo! Tutto molto ben fatto e molto interessante. Nulla di nuovo, certo, ma pare che tanti italiani non abbiano neanche l’idea di quello che questo “Paese” è né di quello che sta capitando adesso più che mai e da 50 anni ormai…quindi è utilissimo. Speriamo che la gente si svegli un po’! Si dorme troppo, troppo!!! Grazie del tuo contributo e ti prego di continuare

  • prevenire è meglio che curare. Quando si deve curare è tardi perchè vuole dire che il male è radicato e conclamato. La libera espressione non ha prezzo caro Silvio, tu e il duce? Nessun paragone, il duce, dittatore populista, nazionalista che viene dal popolo, chi regge berlusconi?quale potere oscuro regge un fanatico qualunquista che si fà forte con i fascisti e i secessionisti?

  • chi mi risponde a questa domanda? da giorni sul canale 130 girano video sempre uguali da quando saranno publicati i contenuti veri e propri? a cosa servono i voti sul sito se poi i più votati non vanno in tv??

  • Penso che AGATA abbia colto nel segno. Gli italiani non leggono i giornali. Quei pochi che li leggono scelgono la propria parte politica. Qualcuno vede i telegiornali. I direttori di questi sono Riotta (TG1), Mazza (TG2), Di Bella (TG3), Fede (TG4), Mimun (TG5), Mulé (Studio aperto), Piroso (Tg La7). Gli unici NON spudoratamente al soldo di Berlusconi sono Di Bella e Piroso (che però non hanno abbastanza libertà). Sky TG24 purtroppo non è diverso. Anno Zero, Ballarò e Report sono visti solo da chi vota sinistra (evidentemente troppo pochi). Porta a Porta? No comment. Si commenta da se. Otto e Mezzo e L’infedele di La7 sono piccolissimi e visti dai pochissimi aficionados in cerca di qualcosa di “diverso”. Ecco l’informazione in Italia. Oggi si sono scagliati quasi tutti (i “politici”) contro Travaglio perché ha detto la verità su Schifani. Mi viene da vomitare. P.s. Mi associo a Sigfrido69: abbiamo quello che ci meritiamo. P.s. P.s. Berlusconi non è un comunicatore ma un criminale. Un bravissimo criminale. Auguri a tutti.

  • Testa d’Asfalto di liberale ha solo le cose che dice, sono libere ca…te. Spero che tutti possano vedere questo video e capire. Compimenti per il video. Gazie

  • Mi è piaciuto molto, e l’ho trovato molto interessante. E giustamente questo non è un tribunale, ma è come se fosse una piazza ove è possibile confrontarsi pubblicamente. Ciao Roberto Razzetti

  • Quoto jaunad. Inoltre segnalo che uno dei giornali con più copie stampate è “la gazzetta dello sport” (che farebbe meglio a cambiare titolo in “la gazzetta del calcio”). Ecco la cultura degli italiani. Non ci si deve arrendere, ma cercare di diffoendere sempre più e sempre meglio i VERI FATTI.

  • la mondadori ha pubblicato un libro di Casarini.Si intitola “La parte della fortuna”.Ecco la dichiarazione di Casarini:”Berlusconi è il padrone ma di quello che ho scritto non ho dovuto cambiare una virgola. Forse tanti editori che si dicono di sinistra avrebbero avuto problemi a pubblicarmi”

  • Ragazzi, da Italiano nato e residente in Svizzera riesco a vedere le cose con un po’ più di distacco. Mi rendo conto (esempio di mia zia che vive a Venezia) che vivendo in Italia é molto difficile fare capire la verità alla gente. Sta a noi, senza urlare o essere maleducati, ma discutendo e portando argomentazioni valide, cercare di “svegliare” più persone possibile, specialmente i giovani, perché siamo noi il futuro del nostro paese.Un grandissimo grazie e complimento a Byoblu

  • Fai la stessa operazione con QUALSIASI altro giornale e poi ne potremo parlare… In fin dei conti lui afferma di essere il PIU’ liberale che sia mai comparso, non di rappresentare la massima liberalità… Meditate gente, meditate…

  • Complimenti byoblu apprezzo i tuoi sforzi ma credo che con questi argomenti ormai riusciamo a radunare solo pochi accoliti già più o meno convinti. Credo che il problema vero che tu hai a cuore è come convincere chi l’ha votato, per me bisogna avere pazienza e aspettare la fine di questa legislatura, come il cinese sulla riva del fiume, sempre che dell’Italia sia rimasto qualcosa! Una cosa che nel frattempo potremmo fare è controllare e commentare il loro operato mentre loro lo attuano, io posso solo contribuire con i commenti per il resto, se potete organizzate voi.

  • …e la cosa ancora piu vergognosa e’ stata che FELTRI SAPEVA IN REALTA’ COME ANDARONO LE COSE fra lo psiconano e MONTANELLI,ma nonostante tutto tento’ di infangare il grande INDRO MONTANELLI facendolo passare x una persona ambigua…grandissimo fu l’intervento in diretta di MONTANELLI con una telefonata e l’imbarazzo di quella faccia da culo di feltri e’ stato memorabile!! GRANDISSIMO VIDEO…COMPLIMENTI!!

  • “La libertà di parola è solo un surrogato di una inesistente libertà“.Si purtroppo…e poi se pensiamo a Luttazzi misà che non c’è neanche quella di parola fino in fondo..censurato e licenziato per cosa?per quello che ha detto di ferrara?..ma c’aveva pure ragione!!!

  • E poi il bello, come dice Travaglio, queste soubrette mica le fa lavorare nelle sue reti, PAGANDO COSI’ LUI, ce le affibbia sulla NOSTRA televisione così le paghiamo noi.

  • Lui è l’opposto di liberale, è MONOPOLISTA come ben dimostra il fatto che abbia aggiogato la Rai e le pubblicità siano state dirottate verso le sue reti televisive…oltre che le leggi create appositamente per risanare mediaset che era in fallimento negli anni ’90

  • Se è vero che tutto cio’ che fai e dici nella vita prima o poi ti torna indietro con gli interessi….Berlusconi sognerei di vederlo seppellire di insulti mentre lo trascinano per sempre in una segreta di una cella e Travaglio diventato ministro di Grazia e Giustizia in Italia dal 2015, butta via la chiave, consegnandola nelle mani dei cittadini, che nel frattempo si sono liberati per sempre di Mastella, Dell’Utri, Veltroni, Ciarrapico…& C….Ci rimangono ormai solo i sogni…Almeno quelli.

  • Personalmente, da sempre di sinistra, sono orgoglioso di aver comprato il quotidiano LA VOCE, fondato da Montanelli dopo essere stato cacciato dal giornale. Ma se c’è qualche elettore di destra da queste parti mi può spiegare cosa lo spinge a farlo?

  • Gran video. Una piccola perla di informazione. Ma dove sei andato a pescarla la dichiarazione del mitico Montanelli? Saluti..ps: fai molto figo con la camicia sbottonata..Alla prossima

  • montanelli,biagi,santoro,luttazzi,funari…”Chi non pensa come me è FUORI!”Tuttavia” Io sono l’editore più liberale sulla scena…”Senza dubbio,questa è la barzelletta migliore, la + esilarante,fra le tante che racconta..Tra l’altro ci si dimentica che, con Publitalia, la fortissima concessionaria di pubblicità del gruppo mediaset,berlusconi controlla i media che vivono,proprio tutti, di pubblicità!E che così possono essere condizionati…Chi vuole intendere…

  • Voltaire era un vero Liberale e diceva:”Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perchè tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente.”Proprio come farebbe il liberale Berlusconi….

  • “…si ricordi cosa disse Montanelli…” e’ sempre piu’facile infinocchiare la gente…forse, per questo, non ho votato…NESSUNO. MI ARRESTERANNO UN GIORNO?

  • ma cosa c’è da commentare…la colpa è tutta nella politica della sinistra che ha contribuito al potere di Berlusconi. Se fossimo stati in grado di cambiare le cose forse adesso Berlusconi sarebbe in esilio come fu per Craxi

  • Commentare? Non penso sia utile, qui stiamo parlando di un uomo che ha fatto dei soldi e delle menzogne i principali valori della sua vita, è il politico italiano più pericoloso, demagogico e antidemocratico dopo Mussolini, ma all’Italia va bene.Allora W L’Italia, cioè, W Berlusconi! Tutto il resto è comunismo e qualunquismo!!! Si ricordi cosa disse Montanelli: “L’Italia berlusconiana è la peggiora Italia che abbia mai visto, populista, demagogica, rozza e volgare”.

  • Se questo video andasse in onda su una qualsiasi tv all’ora di punta… pensate che casino… Informiamoci qui, dove anche uno come il Berlusconi non può nascondere la verità.Mi chiedo ancora come si fa a dargli fiducia… la disperazione non è più una scusa per farsi governare da una persona tanto scorretta.

  • Questo video è stupendo e il modo di comunicare che utilizzi è grandioso!!Pensate se i telegiornali fossero strutturati in questo modo!!Continua così..ti stimo e ti ammiro molto

  • voi non avete capito, all’Italia non va affatto bene Berlusconi!..con quanti voti ha vinto le ultime elezioni?..grazie a quali mezzi “rimbambisce” le idee degli italiani?..grazie a quali partiti ha vinto le ultime elezioni?..mi ricordo un dato ma non vorrei dire una fesseria..11 milioni circa di voti a Forza Italia, siamo in 60 milioni in Italia!…lui è il più ricco è il più ricco vince!…questo non è calcio dove la palla è rotonda!..l’Italiano medio non è Berlusconi! quanti amici avete ladri?

  • Atteso oggi il via libera del Senato al decreto sicurezza, e sempre oggi comincia la discussione del Consiglio superiore della magistratura sulle norme slittaprocessi. Intanto è già pronto il testo del disegno di legge sull’immunità per le alte cariche di Stato.e i problemi degli Italiani?..a già prima meglio salvarsi il culo..

  • Scusa, ma hai parlato di elettori di “centro-destra e di centro-sinistra”… E quelli di SINISTRA? Avrai mica paura anche tu del “pericolo rosso”? :PComunque, a parte questo, mi fece riflettere poco tempo fa, durante una trasmissione di la7 (se non erro), il commento che fece un esponente del PARTITO LIBERALE Italiano (di cui purtroppo non ricordo il nome). Disse che un votante di destra non dovrebbe MAI votare Berlusconi, poichè questo signore fa i suoi interessi, non quelli della nazione…

  • Caro Claudio,cosa vuoi che ti dica di fronte all’eloquenza del tuo video? Penso che tu abbia gia’ detto tutto…Io dal canto mio resto sconcertato come ogni volta,quando sento parlare il Cavaliere e immancabilmente qualcuno lo smentisce,con dati molto piu’ precisi di quelli che lui porta in giro…

  • ma come mai Obama , nuovo presidente USA , verrà in Europa e non passerà dall’italia?ma come mai Bush cacciato via a calci nel culo, era l’unico che andava d’accordo con Burle-sconi?come mai l’UE ci sta abbandonando?come mai siamo in netta discesa di crisi economica da 10 anni?come mai si parla dei processi di Burle-sconi e non dei problemi degli italiani?come mai ha avuto urgenza di fare 3 leggi dove lui ne trarrà vantaggio?come mai Tremonti non abbassa le tasse fino al 2011?

  • Reati sospesi da Burle-sconi: sequestri di persona, estorsione, rapina, furti in appartamento, scippi, associazione a delinquere, stupro e violenza sessuale, aborto clandestino, bancarotta fraudolenta, sfruttamento prostituzione, frodi fiscali, usura, falsificazione documenti pubblici, corruzione, rivelazione del segreto d’ufficio, reati informatici,vendita di prodotti con marchi contraffatti, detenzione di materiale pedo-pornografico,omicidio colposo etc.. ora sarete contenti..

  • Il video della trasmissione l’ho visto e rivisto se non altro per il piacere di osservare Feltri impallidire e arrampicarsi sui vetri di fronte ai fatti che cercava di distorcere. E’ una piccola soddisfazione che mi prendo quando vengo colta dalla rabbia per sentirmi impotente di fronte a questi approfittatori.
    Altra cosa: trovo che la definizione che Montanelli diede del nano-porta-sfiga sia la più azzaccata in assoluto: teleimbonitore o piazzista.
  •  Cato Mssari,io lo ammetto,dopo mani pulite sono scappato in Germania.
    Da quì però osservo,critico e confronto costantemente la situazione del mio paese,come fanno molti altri emigranti italiani,nella speranza di vedere un giorno le codizioni per poter tornare.
    Aimè mi è sempre più chiaro che Berlusconi sfrutti con furbizia l’essere italiota di una grossa fetta della popolazione,che si riconosce nell’uomo che li governa,(sfrutta) con molta furbizia,e poca intelligenza come purtroppo è nella media degli itliani d’oggi.L’unica possibilità che le cose cambino è nell’aprire gli occhi e le orecchie a questi italiani narcotizati,drogati di stronzate. Saluti da Berlino e viva la RETE
Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi