Macerata: no alle webcam sul consiglio comunale

Il politico è un’animale il cui orifizio anale si trova immediatamente sotto al naso. Tale caratteristica gli impedisce di separare la comunicazione verbale dalle cagate, ed anzi la sua professionalità è tanto più riconosciuta quanto la commistione tra l’attività escretoria e quella del logos – la parola – è maggiore.

In un consiglio comunale si sfidano tutte le leggi dell’oratoria, del sillogismo e della consecutio temporum. Il buon politico infatti, se vuole farlo come lavoro, deve impedire la comprensione del problema, divagando arbitrariamente allo scopo di confondere. Il politico deve complicare le cose semplici. Altrimenti si correrebbe il rischio di risolverle, e lui dovrebbe andare a casa.

Il Comitato Anna Menghi, credendo nella trasparenza come valore, ha chiesto al consiglio comunale di Macerata l’utilizzo di telecamere. I cittadini avrebbero così potuto seguire la diretta online o, eventualmente, la differita dei lavori. Questo anche in considerazione delle accuse di parzialità mosse all’ufficio stampa. Quello che imbecca i giornali.
La mozione è stata respinta. I motivi sono tra i più disparati, pescati qua e là casualmente, senza alcuna attinenza ai fatti. La verità non è mai importante per un politico. La sua scala dei valori non la contempla neppure in ultima posizione: sull’ultimo piolo si trova infatti il “compromesso“. Poi, attraversando tutta una serie di posizioni intermedie che vanno dagli interessi di familiari e conoscenti a quelli del partito, si arriva all’obiettivo primario: il mantenimento del potere.

Così, l’emorragia diarroico-verbale viene aperta da un assessore che dice di non avere preclusioni al riguardo, ma che non ci si può permettere la spesa, ben 20.000EUR più IVA. Non fa niente che fosse stato presentato un preventivo da circa duemila euro. Il politico dissociato non sa mettere in collegamento le due cose.

Subito dopo la discussione viene monopolizzata da un coro di solidarietà nei confronti dell’ufficio stampa e del suo capo, bersaglio di una così ignobile accusa. Lo fanno spesso anche in parlamento. Non fa niente che l’oggetto della discussione sia un altro: l’importante è perdere tempo, possibilmente indignandosi, affinchè la seduta giunga al termine senza avere concluso niente.

Una volta finite le esternazioni, qualcuno ha iniziato a dire che sorbirsi quattro ore di diretta del consiglio non è efficace: la comunicazione politica deve essere rapida. Più è rapida, più è efficace. Vuoi mettere un paio di slogan piazzati ad arte piuttosto che un’informazione articolata e completa? Come dice qualcuno: una persona informata è più difficile da prendere per il culo.

Poi, qualcuno si dice perfino d’accordo – non mostrare preclusioni è una frase fatta che va sempre premessa per fare bella figura -, ma nelle dichiarazioni di voto si esprime negativamente. La coerenza non è indispensabile per la carriera politica. E anzi: meglio non metterla nel curriculum del piccolo tirapiedi.

Poi la goccia che fa traboccare il vaso: “Ma quanta gente volete che ci sia ad usare internet?“.

I politici sono dinosauri selezionati dalla natura per l’estinzione di massa. Stiamo solo aspettando che dalla rete gli si rovesci addosso un meteorite di tali dimensioni da annientarli tutti nel medesimo istante.

Così, forse, risolveremo anche il problema dei rifiuti, perlomeno quella mole impressionante di cagate che dalle loro bocche ci si rovescia addosso in forma di liquame, inquinando la democrazia.

 

Video allegati

 

117 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ho pubblicato tra i “video di risposta” un video del Consiglio Comunale di Chieuti (Fg), Comune di cui sono Consigliere di minoranza: al secondo consiglio comunale, la “nuova” Amministrazione ha approvato un regolamento per vietarmi di riprendere le sedute…La DEMOCRAZIA??? La TRASPARENZA??? non fanno più parte del “manuale del buon amministratore”.

  • E’ veramente SQUALLIDO vedere che ci sono ancora dei Municipi che non sopportano che la gente possa informarsi di ciò che si dicono e che fanno all’interno del consiglio (il famoso “fiato al collo”), ma dov’è allora la tanto decantata TRASPARENZA AMMINISTRATIVA? Prendiamo esempio dal comune di La Spezia, che offrei ai cittadini i filmati registrati di tutte le sedute comunali con i relativi archivi a disposizione…

  • io sono della provincia di mc, anche nel mio piccolissimo comune si usa la stessa tecnica, quando debbono passare provvedimenti che potrebbero generare discussioni accese tra la gente, il “trucco” è di rendere scomodo l’accesso alle informazioni… far passare inosservate le cose… una telecamera sarebbe sicuramente un bell’impiccio

  • Questione di “0” insomma…più o meno quanto contiamo noi per loro.Più sai più rompi!Sei grande, molto espressivo e poi il tuo “forbito linguaggio intriso di metafore e allegorie” è molto comunicativo, perfora il PC direi!Sei come dire…”una figura retorica umanoide pensante”…sai come farti capire insomma.5 stelle ma ne meriteresti di più.

  • …che i politici dicano cagate è ormai assodato da tempo; il re delle cagate politiche e oratorie lo abbiamo eletto il 14 aprile scorso. Il problema è che molta gente, di queste cagate, non se ne accorge nemmeno, non ne sente nemmeno l’immane fetore…la rete può fare molto, ma fin’ora viene usata nel modo corretto da una minoranza.

  • hahaha grande Byo continua cosi’!!Questa gente non dovrebbe avere potere decisionale sul fatto di usare le telecamere o meno, se la gente vuole le telecamere dovrebbero essere messe con o senza il consenso di chi deve essere controllato!

  • come tu ben sai io ODIO tutto ciò che sia politica, ma la descrizione all’ inizio dell’ onorevole politico, con l’ orifizio e compagnia bella, vale e merita 10000000 di stellette, hehehehhe

  • bravo…vidi il video della Ceccarelli tempo fa, uno schifo…..si vuol migliorare il paese ma ti dicono,No non serve…..come lo schifo della FALSA PULIZIA DEI RIFIUTI CAMPANIA…andate in perferia e non al centro storico

  • @misterno1978: non ti preoccupare hanno cacciato gli amici di beppe grillo dal consiglio comunale di napoli perchè avevano portato le telecamere(l’anno scorso)… quindi siamo in due ^^”’

  • e vai… siamo stufi di tutto quello che ci propinano con delle farsità e ipocrisie ,sei tosto continua così magari si può cambiare la testa delle persone a presto RUGIADADISOLE

  • è molto importante sapere di poter guardare quelle 4 ore di seduta. Non le devi guardare tutte e 4, magari 10 minuti tu, dieci minuti io,. trasparenza, noi li abbiamo eletti, a noi devono riferire, questo non capite, li votiamo noi, per lavorare per noi.

  • “Il politico è un’animale il cui orifizio anale si trova immediatamente sotto al naso. Tale caratteristica gli impedisce di separare la comunicazione verbale dalle CAGATE”SEI da OSCAR!!!!!!!Grande

  • Scusate ma io forse ho dei dubbi che non sono discussi nei commenti. 200 persone vedono il video, si battono un sacco di manate sulle spalle dicendosi quanto sono bravi a fare dei video in internet, che solo loro dicono e gridano la verità (in pratica la reincarnazione di Geremia, ma tutto il suo gridare non servì a niente) ed a Macerata che cosa è cambiato? Sempre che Macerata e il mettere telecamere per seguire le sedute del consiglio comunale fosse importante. Quanti Maceratesi hanno scritto in questi 50 commenti? 1, 2? Che cosa è stato proposto? Perché per cambiare bisogna fare delle proposte, ed io non ne ho vista 1. Esempio: ci ritroviamo tutti davanti al comune il giorno 20 di agosto per protestare contro la decisione del consiglio comunale. Questo ti mostrerebbe che forse a Macerata ci sono 10 persone che vogliono vedere le sedute del comune, e di questi 10 forse 2 si guardano 4 ore di seduta

  • Ma scusa, Daud, forse a te di Macerata non frega niente, ma alla gente di Macerata importa. Loro non contano niente? O forse il fatto che ci siano mille altri problemi, in Italia e nel mondo, implica che o si parla del più importante o non si parla di niente? E poi ancora: la rete fa opinione. Ci sono molti siti web sull’argomento. Possono includere il video, farlo vedere alla gente. Un video è come un articolo di giornale. Oltre che fatto di cronaca, è un esempio che aiuta a sottolineare un concetto: l’arretratezza della classa politica e la loro totale autorefenzialità nell’escludere la trasparenza dalle loro logiche di potere. Prendi lo stesso discorso e trasportalo in un qualsiasi altro comune, vedrai che sarà sempre valido. E’ la cultura, la testa della gente che deve cambiare. E lo puoi solo fare informando e contribuendo a fare opinione.Dovresti vedere “la luna“, e non guardare il dito.Se non vuoi protestare o commentare per il consiglio comunale, hai centinaia se non altre migliaia di altri video e di altri post su cui farlo. Questo è il senso della rete. Di cosa stai parlando? La rete non è broadcasting: non è la televisione. La rete è scegliere di cosa vuoi occuparti, di cosa parlare e cosa guardare. Se a te non interessa Macerata, sei nel posto sbagliato. Inoltre il video è uscito solamente da poche ore, troppo poche per poter fare una statistica.La tua logica è talmente insensata che dimostri solo di essere tu il primo a non capire la rete.

  • In moltissimi siti web dei comuni americani si possono trovare tutte le le registrazioni video di tutti i consigli comunali.Qui esiste il dovere che i cittadini vedano come viene spese il denaro pubblico e i politici (ma e’ meglio parlare di amministratori di citta’) sono veramente dei dipendenti pagati dai contribuenti.Un concetto purtroppo lontanissimo dalla realta’ cha abbiamo in Italia.

  • Grande :),mha posso farti una proposta?perchè non fai un bel video su Brunetta,quello che attacca (e contento di farlo) gli statali,che li vuole far passare tutti come fannulloni..(il governo mi fa sempre più pietà..),si ci sono cose più importanti maSarebbe molto interessanteBuona giornata 😉

  • Qui si fa tutto in proprio! :)La musica finale è “Your dreams are so unrealizable” di Vladimir Galaktionov, rilasciata sotto licenza Creative Commons. Magari la carico sul blog, così potete scaricarla.Vladimir GalaktionovA me fa impazzire. Si nota? 😉

  • Grazie per il video.Esagerata, secondo me, la tua fiducia nella rete. Forse tra 20 anni le cose saranno diverse e questo medium sarà divenuto realmente decisivo.

  • La piramide demografica non mette di buonumore. Siamo uin paese che ha sempre più vecchi e relativamente pochi giovani. Chi nasce oggi potrà votare solo tra 18 anni. Ma chi oggi ha più di 50 anni (e magari non sa usare la rete) continuerà a votare per altri 30-35 anni.In bocca al lupo e grazie per il tuo lavoro!!

  • Quoto e straquoto alla grande! Hai toccato il tasto su un problema cosi comune nella nostra ‘democrazia’ italiana: la TOTALE mancanza di relazione tra cittadini e politici che, come dici, badano quasi eslusivamente alla cosiddetta ‘poltrona’ e quant’altro..

  • A stare immersi nel liquame 24h/24 si muore… siamo a livello del collo o è già da parecchio che ha superato il livello della testa? Ci siamo nati immersi completamente e assuefatti? bhoooooooooo

  • so di essere una voce fuori dal coro…credo di essere affetto da una sorta di insano masochismo…posto anche qui il commento che ho già messo su current.###############################sono appena stato sul sito del comitatohttp://www.comitatoannamenghi.itposto che sono totalmente d’accordo con le installazioni di telecamere nei consigli comunali faccio presente un paio di cose la prima è che trasmettere in streaming la seduta di un consiglio non costa 2000 euro (e te lo dico avendo lavorato in una webtv) serve l’operatore, serve l’infrastruttura in cui ficcarla ecc… anche volendo fare una cosa in assoluta economia con una telecamera e buttando tutto su youtube su un canale creato ad hoc serve qualcuno che acquisisca riversi etc… non credo che gli impiegati comunali lo sappiano fare.il secondo appunto che volevo fare è sul comitato (vivendo a roma non lo conoscevo) il comitato è vicino a grillo (credo che sia una di quelle liste che hanno avuto il bollino… stile banane chiquita… l’uomo di genova ha detto si. scorrendo le mozioni proposte ho trovato la “Mozione per dire NO ai rifiuti provenienti dalla Campania”http://www.comitatoannamenghi.it/Mozioni/no_rifiuti_campania.doce l'”Ordine del Giorno per contestare la grazia concessa a Sofri e Bompressi”http://www.comitatoannamenghi.it/Ordini%20del%20Giorno/ordine_grazia_sofri_bompressi.docin vero non sapevo che fosse stata concessa la grazia anche a sofri… poi leggendo mi sono accorto che era una contestazione preventiva… ho fatto qualche ricerca su anna menghi. ero colpito dal profondo narcisismo che spinge una persona a chiamare un movimento con il proprio nome, lo so sono di parte. ho scoperto che lei (o una sua omonima) è stata sindaco di macerata (54 e cocci percento) con il Polo per le libertà nel 1997 (faccio notare che un vecchio della politica come fassino è in parlamento dal 1994 ma anche 3 anni fa si diceva che è un “vecchio politico”)in ultimo direi che il suo dato numerico è passato dal 54% (di quando era sindaco) al 18% della tornata successiva al 9% (nel 2005). fonte wikipedia…. non mi sono andato ad infrattare nel sito del ministero dell’interno che è una babele….la battaglia sul rinnovamento della classe politica è giuto e sacrosanto (anche se ricordo che il 40% dell’attuale parlamento è alla sua prima nomina quindi il problema non è di età “legislativa” ma è da cercare altrove). Purtroppo in questo slancio di rinnovamento qualche volta ci si affida a persone (e non mi riferisco a questo comitato che conosco troppo poco per poter tentare un’analisi) in più (o in meno) dell’attuale nomenclatura politica ha solo il dato anagrafico. questo è sconfortante e secondo me da la cifra della grave crisi politica che stiamo vivendo.per chiudere…i toni che hai usato, questa volta, sono veramente esacerbati… hai direttamente bollato come liquame il cmportamento di alcune persone prima ancora di raccontarlo… lo so è una questione di estetica…

  • Caro Ateo, hai fatto bene a venire a psotare qua. Mi hai appena dato una dimostrazione di come in politica si cerchi sempre di strumentalizzare e complicare ogni cosa. Io ho una convinzione di base, tra quelle fondamentali che compongono la mia bibbia, ed è la seguente: VALUTARE LE IDEE, NON CHI LE PRESENTAAltrimenti è fin troppo semplice scadere nel pregiudizio e nel conseguente immobilismo.Bisogna essere esecutivi. Anche tu, con quest’indagine dietrologica, dimostri di non cogliere lo spirito riformatore che nell’essenza deve trasformarci.E’ molto semplice_ ti sembra una cosa giusta che i cittadini possano assistere, in diretta o anche in differita (non fa differenza), ai momenti dove si prendono le decisioni che influiranno sulla vita pubbllica (come del resto avviene in altri paesi)?Se la risposta è sì, vota sì. STOP. PUNTO. A CAPOLe tue valutazioni sul comitato e su chi c’è dietro A COSA SERVONO? A giudicare un’idea non più sulla base della stessa, ma a sostenerla o cassarla a seconda di chi la propone. Servono a raggiungere fini secondi che nulla hanno a che vedere con la mozione nel suo senso più intimo.Poi, sulla questione dei toni esacerbati, hai perfettamente ragione.Ma hai torto su una cosa: non dipendono dall’estetica.Sono davvero esacerbato..Anzi: sono molto incazzato, perchè dimostriamo di essere indietro di mille anni e di non avere la più pallida intenzione di progredire.Tutti i dettagli tecnici che hai dato sulle caratteristiche di connettività, e non mi trovi a digiuno visto che conosco bene il settore, costituiscono eventualmente un aspetto migliorativo che però non deve impedire ad un’idea buona di venire posta in essere.Andiamo: io vivevo a Dubai. Avevo messo una IP cam, di quelle che non necessitano di PC ma si connettono direttamente in rete, e da Milano la mia compagna mi vedeva e mi sentiva a tutte le ore del giorno e della notte. Il cost? Sui 170 euro più una connessione qualsiasi.La banda? Usi Mogulus. In più, il discorso è a monte. E’ stato presentato un preventivo di 2.000€.NON E’ STATO NEPPURE PRESO IN CONSIDERAZIONE.NON E’ STATO LETTO.E vogliamo parlare di tutte le altre idiozie da politichesi che ad altro non servono se non a difendere se stessi e i loro privilegi?Tanto più che un consigliere/assessore alla fine ha ammesso sua sponte che non v’erano impedimenti tecnici ma solo ed esclusivamente politici.VOGLIONO PROTEGGERSI PERCHE’ SE GLI ORDINI DEL GIORNO VENISSERO DISCUSSI PUBBLICAMENTE, ALLORA NON AVREBBERO PIù MODO DI PRENDERE DECISIONI CHE NON SIANO IN LINEA CON IL BUON SENSO, E LA GENTE LI FAREBBE SALTAREBasta credere a Babbo Natale.Rendiamoci conto di vivere nel paese della mafia e della corruzione, dei servilismi, dei clientelarismi e delle strumentalizzazioni.Niente è fatto per il bene comune.NIENTENon abbiamo che un decimo della civiltà di alcuni paesi nordici.Questo ti sembra sufficiente per essere esacerbato. Datti pure la tua risposta.A ME SI’.Torna pure a trovarmi.

  • ottima info byobluognuno nel suo piccolo nn deve mollare mai …anche se credo che x cambiare le cose qui dovremmo aspettare ad assaggiare la fame quella vera , x ora in questa finta democrazia un piatto di minestra l’abbiamo quasi tutti e quasi nessuno lo baratterebbe x…

  • ho premesso infatti che sono d’accordo con la proposta di webcam in consiglio comunale…sono contrario pero’ ad usare come una clava la libertà di informazione in un comune (come quello di macerata) che stampa un periodico e diffonde via radio le sedute del suo consiglio. con questo non voglio dire che lo streaming web sarebbe troppo…. voglio solo dire che non ascriverei il comune di macerata tra i “predator of press freedom” per usare lo stesso termine che usano a RSF (che sostengo da anni).rimane il dubbio sul fatto che 2000 euro bastino realmente per fare una cosa di questo tipo… ribadisco solo l’operatore che si occupa di fare le riprese riversare etc costa molto di più… anche io sono stato collegato a costo zero dai più remoti angoli del mediterraneo… non mi venite a dire che della parte tecnica se ne occuperebbe un consigliere comunale perchè, proprio per tutelare la libertà di informazione, è una cosa inaccettabile. per quanto riguarda la dissertazione sul comitato… è vero non c’entra nulla… volevo solo dare il quadro generale… solo per dire che almeno una mozione la hanno imbroccata…poi sai… io sono affezionatissimo ad una vecchia vignetta di staino di circa 4 lustri fà…diceva che in italia per decidere che posizione avere su una legge basta affidarsi all’opinione di tre persone: Craxi Andreotti e Forlani (immaginati a quando risale la vignetta…) se uno dei tre è favorevole stai attento, potrebbe essere una buona legge ma se tutti e tre sono contrari difendila a spada tratta.

  • Ateo, vediamo se riusciamo a farci mandare questo preventivo dagli autori della mozione. Tanto sarà agli atti.Per quanto riguarda gli operatori, oggi per fortuna possiamo contare su tanti volontari (compresi i meetup) che sarebbero lieti di dare una mano in maniera volontaria.Per la diretta poi non serve alcun riversamenteo. Basta “collegare”.E per la differita, ci vuole qualcuno che riversi, ma si può fare anche con calma.. senza rispettare rigorose tempistiche.La vignetta che hai citato è tristemente amara, ma soprattutto è ancora più trsitemente attuale.

  • @ateo3 netcam medio buone 300€ cad.1 pc in grado di registrare i video in mjpeg e con mencoder convertirlo nel formato che più ti aggrada e metterlo disponibile in una pagina di un qualsiasi webserver 700€Magari il montaggio non avrà la qualità dei filmati di byoblu, ma ti assicuro che audio e video sarebbero chiarissimi.Diciamo che con 2000€ ci si sta larghissimi.Magari è vero che i maceratesi che hanno postato sono solo un paio, ma ci saranno anche x milanesi, x romani ecc…Sarebbe così grave che il cittadino, elettore, che paga i loro stipendi avesse il diritto di analizzare il loro operato?Vi rendete conto che i politici italiani sono tra le rarissime categorie esenti dalla legge “Chi sbaglia paga”?

  • Presente!Un’altra esacerbata all’appello e fiera di esserlo, perche’ ne ho, come tanti italiani, buon motivo.Tutte scuse accampate per evitare di essere controllati.Costa troppo…Tecnicamente… boh, chissa’ come si fa!Ma poi, la ggente mica ci guarderebbe…!Palle! Li guarderebbe eccome e considerando quanto poco lavorano non sarebbe nemmeno difficile seguirli, informandosi sull’ordine del giorno.Ed e’ proprio questo che si vuole evitare, che ci interessiamo troppo di come ci governano, o dopo quali argomentazioni si decidono le leggi.Non vorrebbero mai vederci rialzare la testa e dire BASTA! Avete avuto la nostra delega per decenni e i risultati sono quelli che sono, stiamo affogando, la crisi da noi e’ piu’ accentuata che altrove.Stiamo regredendo anche a livello culturale e di civilta’, dando agli altri paesi esempio di comportamenti antidemocratici, senza alcuna vergogna che l’Italia sara’ ricordata nella storia per simili obbrobbri.Si tratta della nostra Terra, della nostra Vita e abbiamo il diritto di provare a salvarci dalla tempesta a modo nostro, una volta tanto. Punto.

  • Complimenti Caludio! ottimo video: 5+ovvio inserimento nei preferiti su YouTube.Saluto Te e Tutti gli Amici su Facebook.Buon proseuimento di SerataCon Amicizia e RispettoGentleman (Maurizio Andrea)

  • Ciao Claudio, avanti così:con le registrazioni audio/video delle sedute del Consiglio Comunale, archiviate e rese disponibili sul sito web del Comune, noi cittadini/contribuenti/elettori abbiamo la possibilità di vedere all’opera con una certa semplicità, trasparenza e continuità, chi abbiamo eletto e ci rappresenta: i Consiglieri Comunali e talvolta il Sindaco.Questo ci consente di poter valutare, FINALMENTE con cognizione di causa (attraverso le discussioni in aula, i documenti ufficiali, le varie votazioni, interpellanze, mozioni, alzate di braccia meccaniche etc..), se sia il caso di criticarli e/o incoraggiarli durante il mandato ricevuto e se, alla scadenza di questo, sia o meno il caso di riconfermarli.I CONSIGLI COMUNALI ONLINE sono già una realtà, bisogna solo PRETENDERLI anche nei nostri comuni.Partiamo dal semplice/locale/basso, cioè dalle Pubbliche Amministrazioni a noi più vicine: quelle COMUNALI, dov’è più semplice e diretto sia intervenire nei “processi decisionali” e sia verificare/valutare i risultati ottenuti.

  • S.O.S. CERCASI RETE PER RIVOLUZIONE. DECRESCITA. RESPONSABILITA’ E COERENZA NELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. CONDIVISIONE. RISCOPRIRE le VERE EMOZIONI e le NOSTRE CAPACITA’ ormai SOFFOCATE dal CONSUMISMO. VITE, PROCREAZIONI ED EVOLUZIONI SERENE.GRAZIE BYOBLU.

  • Grande Byoblu …..sono un tuo nuovo seguace !E sono anche ancor più contento perchè fiancheggi Per Il Bene Comune!! Continuamo così, finchè il “regime” non cadrà! Ciao.

  • La cosa più interessante di questo fenomeno mass mediatico che è lo sciame grillinico, o l’alveare borg composto da una comunità di individui che condividono una sola mente e una sola conoscenza, è come si fissa per certa la Verità delle cose.Per cui è ormai assodato che si cerca di censurare youtube per non far comunicare i messaggi di verità del santone ByoBlu, non per togliere i filmati con le veline o i comici di Zelig.Formidabile.

  • Ma certo, complimenti, caro Claudio. Un po’ di trivialità scalda gli animi e porta consenso e apprezzamento.Peccato però che non porta anche a costruire una proposta o progetto per migliorare la vita della “gente”!Alla prossima,…Ps. Non che permettere alla gente di conoscere quel che accade in qualsiasi consiglio comunale non sia utile, ma quanta gente si interesserebbe della cosa, al posto di vedere alla sera “L’Isola dei famosi, o Dottor House!Da parte mia, già nel 77-78 con i Radicali di Trieste partecipavo alla battaglia di rendere, attraverso Radio Radicale, pubbliche le sedute del Consiglio Comunale.

  • Asdrubale, quello che dici non è vero. Nessuno l’ha mai sostenuto, ed ovviamente è lungi da me il pensarlo. Invece, tanto per riportare le cose nel loro ordine, non mi hai ancora detto come mai continui a firmarti Asdrubale e non usi il tuo vero nome, o piuttosto non stai in tema con l’argomento del post.Anche questo è sinonimo di civiltà, sai?

  • Ciao Claudio complimenti per i tuoi servizi davvero professionali, se solo la metà delle cose che dici andasse in tv forse qualcuno non sarebbe al governo.

  • INSORGERE E’ GIUSTO!”Farci togliere la nostra libertà dai nosteri goveranti per paura che c’è la toglie Bin Laden e come suicidarsi per paura di essere sparati”.Nando Dicè

  • Ogni seduta di ogni comune dovrebbe essere filmata e messa a disposizione a tutti.Hai detto bene dei politici dinosauri contro il web, e soprattutto i T-Rex Prodi e Fioroni ieri e Berlusconi oggi non vogliono estinguersi cercando di fare degli attacchi alla rete da far ridere i polli.

  • é la stessa politica che da sempre fa la storia del ns paese… la politica espressione del potere che deve avere pieno controllo sul popolo per poter mantenere i privilegi dei potenti… spero veramente, come dici tu claudio, che la rete abbia dato inizio alla fine di questo sistema…internet fa paura e questo è positivo..la mia paura, però, è quella che prima o poi riusciranno ad avere il controllo anche dei ns pc… comunque bravo come sempre…

  • Lo sfascio istituzionale e morale della nostra classe dirigente è indecentemente svelato, nulla più, oggi, è lasciato alla retorica o ad altri strumenti persuasivi. In questi anni, gli anni del Nuovo Regime, tutto è manifesto: gli affarismi, le congreghe a delinquere, gli interessi sporchi, le malefatte minime e massime. Tutto questo accade nella consapevolezza collettiva. Quello che un tempo era la democrazia rappresentativa, più che morta oggigiorno si è radicalmente capovolta: la subalternità e l’impotenza dei partiti hanno consolidato interessi specifici (con l’inganno che siano interressi di tutti i cittadini) verso una soluzione bipartitica che esiste come un solo corpo: il corpo della Governabilità, del Capitale e della Proprietà. Non possiamo semplicemente capovolgere questa triade “imperiale”, bensì dobbiamo, adesso più di prima, lavorare insieme per affermare e realizzare concretamente forme ed esperienze di democrazia diretta. Io voglio sapere di cosa parlano i miei politici, voglio vedere la loro volgarità, voglio ascoltare la loro spudorata ignoranza, io voglio capire quali siano i loro interessi e gli amici che proteggono. Noi tutti vogliamo sapere per scegliere da che parte stare. Io non so come si chiama la “mia” parte. Ma so che sto contro la Governabilità, la Proprietà e il Capitale. Io sto contro il Nuovo Regime.

  • Io ti do ragione al 100%, purtroppo c’e’ ancora molta gente che non si informa a dovere e quel poco che sa lo sa dai mezzi di massa “convenzionali”Guarda il video “Lodo Alfano: quanta ignoranza! – Interviste ad Agrigento” e capirai.Comunque sono ottimista per il futuro, sta sempre aumentando il numero di persone informate alzano la voce contro queste porcherie. IDV, Grillo, Travaglio, Martinelli, Ricca, Tu e molti altri che si aggiungono alla lista.I dinosauri hanno le ore contate

  • Ma come, tu puoi firmarti ByoBlu e io non posso chiamarmi Asdrubale, che è un nome che amo tantissimo?Cosa importa poi chi io sia nella realta? in questo mondo sono Asdrubale e dico quello che penso sulle cose della vita esattamente come chiunque altro.Diciamo che sono portato ad osservare certe dinamiche sociali e comportamentali e come i mezzi di comunicazioni, compreso il web, condizionano le masse.Interessantissimo il pezzo in cui dici di aver cambiato opinione su molte cose dopo esserti informato su internet, su siti di informazione “alternativa”, suppongo. Comunque non interverrò più, anche se continuerò a seguire il tuo blog.

  • Asdrubale, innanzitutto io non mi firmo ByoBlu.Lo sanno anche i sassi che mi chiamo Claudio Messora. La mia faccia è in rete, in decine di video, e il mio nome e cognome è sulla home page, in alto, nel titolo stesso del blog così come nel titolo del canale YouTube.Certo che puoi continuare a nasconderti dietro l’anonimato, e sia chiaro che non sei il solo e che non c’è una colpa precisa in questo. Io auspico solo, e lo dichiarerò a breve, che la gente esca da dietro le maschere e che ci si riconosca. La rete è una grande cosa, ma io personalmente ritengo che deve essere la naturale estensione delle piazze, della strada, dei bar. Bisogna guardarsi in faccia, e non solo perchè così è più difficile aggredirsi inutilmente, ma anche perchè se vogliamo davvero cambiare le cose dobbiamo essere fisici, avere un volto, incontrarci, contarci, sapere chi siamo e confrontarci senza avere l’impressione di parlare allo specchio perchè l’altro non esiste, perchè la rete è immateriale, alimentando la critica qualunquistica dei vari tg secondo cui in rete troppo spesso ci sono solo pedofili e terroristi.Continua pure a commentare. Se non lo farai, perderò un punto di vista prezioso. Altrimenti faremmo come la stampa che tanto critichiamo.L’importante è non farlo ideologicamente, e con la disponibilità a cambiare idea. Io questa disponibilità ce l’ho. Anche se, certo, spesso dopo quattro o cinque risposte è difficile che la situazione evolva in una direzione diversa dalla stasi e dalle trincee.Però ci si prova.Alla prossima.

  • [OT]che bello…. non sono l’unico che non aderisce come un francobollo alle idee di byoblu… non aderisco neanche a quelle di asdrubale…. diciamo semplicemente “non”…..comunque claudio, l’anonimato è importante su internet, non per mortivi di ripercussioni… è largamente provato che non c’e’ niente di meglio di una maschera per far uscire la propria personalità. sembra un paradosso ma è lagramente dimostrato. ricordi un film di woody allen in cui lui si faceva psicanalizzare al citofono? il concetto è molto simile. quello che ti voglio dire (anche se è off topic) è che quando siamo immersi con la nostra faccia di carne nel mondo ci pieghiamo (chi più e chi meno) ad alcune regole imposte dall’ambiente. quando ci si cala una maschera sul viso si è più liberi di essere se stessi. certo bisogna imparare ad essere se stessi anche senza maschera.poi certe volte il nick che uno si da indica più del suo nome “di battesimo”… nome che bene inteso avete voi… io sono ateo di nome e di fatto… quello che ti voglio dire che ateo, byoblu o LaPassionaria (non ti offendere il primo nome evocativo che ho visto sul blog) dicono molto piu di claudio gino o pizzichettoni giuliano….

  • mi fa piacere che tu sia un estimatore di Woody Allen.. questo mi dice molto anche di te (io adoro Woody).E’ vero che la rete rende liberi di dire ciò che si vuole perchè si indossa una maschera. Però parli con uno che la maschera l’ha buttata, e che si espone senza filtro alle lodi così come alle (tante) critiche. Per non dire di peggio.Io credo che viviamo in un momento storico dove c’è bisogno di vedersi, toccarsi.. perchè la gente non ha più fiducia, la gente non “crede”.Io sono un internettaro della prima ora. Anche io ho avuto mille nickname. Uno dei miei primi era ‘Trex’. Ora qualcuno potrebbe dirmi che celavo un’aggressività nascosta, oppure che il mio intimo desiderio era di ingoiarmi il mondo. Forse.Ora, però, dopo il primo decennio pionieristico, dopo avere assistito ai fenomeni come Second Life, e ora le miriadi di social networks che spuntano come i funghi, credo che la rete sia matura per compiere il passo successivo: diventare un’estensione della realtà, e non una sua rappresentazione fittizia.Non è più il tempo di sognare di essere qualcun altro, ma quello di provare ad essere una volta per tutte.

  • Oggi come oggi i computer si stanno diffondendo in una maniera incredibile e con questo anche la rete. Molti la usano male, ma quando scopriranno il piacere di non farsi prendere in giro, ci sarà una rivoluzione! E poi credo sia compito dei ragazzi aprire gli occhi ai propri genitori sulla vera informazione.

  • Ciao Byoblu,innanzitutto complimenti e poi GRAZIE!Oggi mi hai fatto capire quanto sia importante il lavoro che abbiamo fatto in 8 anni in consiglio comunale, dopo che l’amministrazione che ho guidato per soli 18 mesi è stata fatta cadere per dimissioni di 33 consiglieri, di destra e di sinistra, su 40 che non essendo riusciti ad incastrarmi tecnicamente (avevano presentato una mozione di sfiducia palesente illegittima) si sono dimessi insultandomi personalmente e arrivando a sostenere che siccome sono disabile (sono poliomelitica) non ero in grado di governare la città!Tutto per serie questioni politiche fondamentalmente legate ai rifiuti in particolare per l’unico inceneritore delle Marche che sta proprio Macerata, in particolare per avere la pretesa di sapre quanto inquinava!Poi però una parte di Macerata si è ribellata ed ha sostenuto da allora 1999 una lista civica che ha voluto semplicemente “usare” la notorietà di un nome che “loro” avevano voluto infangare, lo dovevo anche alla mia famiglia.E da allora lottiamo su tutto sempre alla luce del sole, dando anche il nostro contributo programmatico e guadagnandoci quella credibilità di chi pur attccando a volte duramente gli viene riconosciuto di poterselo permettere!Perchè no alle telecamere? Perchè c’eravamo accorti che ad un’altra precedente mozione li avevamo incastrati a dire di si che nei fatti era no!Il sistema è talmente debole e la forza della rete talmente forte che anche 2 o 3 soli che sanno realmente come stanno le cose ascoltando quello che si dice in un consiglio comunale possono diventare pericolosi!Io sono convinta che tutto questo finirà, ma non so ancora quando finirà.L’importante è sensibilizzare come per esempio fai tu perchè forse l’Italia è un pò come una grande Macerata e quindi penso che occorra fare un grande gioco di squadra per risvegliare le coscienze e far partire una nuova stagione di impegno politico in cui il rinnovamento vero parta dal basso e liste civiche sono uno strumento in questa direzione.Scusatemi per essere stata troppo lunga, ma è quello che sentivo di dover dire dopo avervi scoperto stamattina!

  • Ciao saruma. Problemi di insonnia?Hai ragione, altre tecnologie hanno subìto processi di diffusione inter-generazionale e forse accadrà anche per la rete.Ad esempio, oggi capita spesso di vedere persone over-’60 con un telefono cellulare, una tecnologia recente, che ha preso a diffondersi appena una quindicina di anni fa.

  • Ciao saruma. Problemi di insonnia?Hai ragione, altre tecnologie hanno subìto processi di diffusione inter-generazionale e forse accadrà anche per la rete.Ad esempio, oggi capita spesso di vedere persone over-’60 con un telefono cellulare, una tecnologia recente, che ha preso a diffondersi appena una quindicina di anni fa.

  • Ciao saruma. Problemi di insonnia?Hai ragione, altre tecnologie hanno subìto processi di diffusione inter-generazionale e forse accadrà anche per la rete.Ad esempio, oggi capita spesso di vedere persone over-’60 con un telefono cellulare, una tecnologia recente, che ha preso a diffondersi appena una quindicina di anni fa.

  • strasuperquote.Grazie per il coraggio che dimostri nel dire quello che più o meno pensa la stragrande maggioranza del popolo che usa la rete nel modo per la quale era stata pensata: libera informazione gratuita e senza filtri di partito.

  • Complimenti Byo, bellissimo video e grazie di esserti preso a cuore di questa notizia.Sono contento che qualcuno oltre alla mia carissima amica Anna Menghi si occupi di divulgare qualche verita’ su Macerata. Purtroppo, conoscendo Macerata, non sono sorpreso di questa notizia. Sono pero’ davvero felice di scoprire che c’e’ qualcuno che lotta continuamente a favore della democrazia e delle cose giuste.Vi assicuro che e’ straziante dover combattere ogni giorno con certa gente chiusa nell’intoccabile casta!Io vivo all’estero da diverso tempo ma cerchero’ in qualche modo di dare il mio aiuto al gruppo di lavoro Anna Menghi e comitoto meet up maceratese perche’ comunque Macerata rimane la mia citta’.Forza Anna!PS: Chiunque sia il personaggio che ha affermato in consiglio comunale “…tanto internet non lo usa nessuno…” ritengo che non possa ricoprire una carica da rappresentante della comunita’. Se ne vada!

  • Ciao Michele,che piacere incontrarti qua, chi l’avrebbe mai detto?!!Grazie della tua testimonianza e dell’incoraggiamento ad andare avanti!P.S. Byo, i complimenti di Michele valgono sicuramente molto più dei miei perchè lui è un maestro in tema di comunicazione, anche web!

  • byo, ti ringazio moltissimo per aver ripreso il mio scarsissimo video ed aver realzzato questo. Spero serva a far capire che ormai cittadini e politici sono due razze diverse e che l’informazione non è certo dalla nostra parte…grazie ancora

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi