Ecco la Campania che Berlusconi ha liberato dalla spazzatura.

I politici non sono uomini, sono produttori di eco-balle. Producono verità spazzatura e non si preoccupano neanche più di incenerirla, o quanto meno nasconderla sotto al tappeto come si faceva una volta. Forse perchè grazie alla rete i tappeti sono sempre meno. Più probabilmente perchè oggi nascondere le bugie non è più necessario. Alla gente non interessa più: la verità non fa audience. Siamo diventati come quelle mogli more che non vogliono vedere il tradimento del marito, a costo di rifare il letto e togliere meccanicamente un capello biondo, guardarlo assenti per poi lasciarlo cadere a terra e continuare i mestieri. Alla stesso modo ci curiamo delle dichiarazioni dei nostri governanti. Ad una scomoda verità, tutti preferiscono ormai confortevoli bugie. La mente, intorpidita dal lungo sonno della ragione, fatica a risvegliarsi, e indulge nel dormiveglia al mattino. Qualcuno però si è alzato all’alba. E corre, e bussa di porta in porta, e cerca di svegliare quante più persone riesce.

Berlusconi ha promesso a più riprese che avrebbe liberato tutta la Campania dalla spazzatura entro il 31 di luglio. Forse anche prima. Io feci un’appello ai campani: chiesi di uscire per strade e campagne, per quella data, e verificare.

Il 31 luglio è passato da un pezzo. La prima regola di un traditore è negare. Negare sempre. Negare comunque. Così il Governo ha sostenuto con immacolato candore che l’obiettivo era stato raggiunto: Napoli è stata ripulita. Del resto, chi potrebbe negarlo? Non gli italiani che leggono giornali e guardano televisioni addomesticati. Non gli stranieri che si attengono ai comunicati stampa. No.. Solo i campani avrebbero potuto farlo.

Nel post di ieri ho chiesto a loro. Ho chiesto a quelli che si svegliano all’alba, che tentano di scuotere la gente dalla catalessi. Ecco il loro contributo, datato 8 agosto 2008.

Ma ce n’è anche un secondo.

I sostenitori del mago illusionista di Arcore diranno che ha mantenuto la parola. A metà. Non facciamo i pignoli. Di spazzatura ne ha tolta solo un pò, accumulandola altrove. Per loro non cambierà niente.
I detrattori, viceversa, non se ne stupiranno. Per loro non avrebbe fatto differenza neppure se la Campania l’avesse ripulita davvero. Anche per loro, quindi, non cambierà niente.

Quando un popolo vive troppo a lungo nel degrado, nella corruzione e nella mistificazione continua, si costruisce dentro quello che non trova più fuori.
Ognuno ha la sua verità, dentro di sé. Quell’altra, quella evidente, non interessa più a nessuno.

 

Video allegato

Guarda il video L'Alveo della Costituzione

51 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ecco la resistenza dei cittadini non dormienti. Ci dobbiamo impegnare tutti un po’ di piu’ per far emergere questo paese dalla melma in cui i politici lo hanno sepolto

  • Proprio così Claudio, è come se la verità non solo non interessasse più, ma addirittura se ne potesse fare a meno, tanto in questa società dell’immagine tutto può essere aggiustato!Occorre fare un’opera certosina di ricostruzione delle coscienze e tu stai dando un forte contributo utilizzando il web nel modo migliore!

  • Guarda, io non so quale sia la realta’, so solo che qualche giorno fa, ho chiesto ad un venditore su ebay dal quale avevo comprato una cosa, per curiosita’, come stessero REALMENTE laggiu’ riguardo la situazione spazzatura, mi ha risposto che in effetti non c’era piu’ per le strade ma che ci sarebbe stato bisogno di una sana derattizzazzione e disinfestazione in genere.Quindi, a chi credere ?Secondo me la situazione sta’ in mezzo, come al solito, avranno ripulito alla meglio i centri citta’, mentre le periferie degradano,piano piano magari sistemeranno tutto, anche se personalmente ne dubito fortemente visto che non hanno eliminato la causa, ovvero mafia, politici corrotti ed inceneritori, i quali, richiedono che si sia sempre in emergenza rifiuti per lucrarci sopra.Il tempo ci dira’….

  • Caro Stefano, Il tempo ci dira’…. il tempo ci ha già detto.Berlusconi a metà luglio: “entro il 31 luglio non ci sarà più un solo sacchetto di spazzatura in tutta la Campania”Adesso guarda bene i due video. Riguardali. Poi guarda il calendario.Se “un solo sacchetto di spazzatura” per Berlusconi significa quello che stiamo vedendo, non oso immaginare quale sia il suo concetto di discarica.Anche tu ti sei costruito la tua verità. Sei talmente abituato a quelle approssimative, che non fai neppure più caso alle menzogne evidenti.RIPRENDIAMOCI LA VERITA’.LE PAROLE HANNO ANCORA UN SENSO.APRITE LO ZINGARELLI.BASATEVI SU QUELLO.USATELE IN QUEL MODO E PRETENDETE CHE VENGANO USATE ALLO STESSO MODO.

  • queste cose non verranno MAI trasmesse nelle televisioni nazionali e non se ne parlerà MAI nei giornali, perchè? Perchè Berlusconi è riuscito nel miracolo di pulire Napoli! lui è un santo ora (ricordate lo striscione?), lui “mantiene le promesse” facciamo girare queste informazioni per favore che la situazione è triste.

  • Peccato che per motivi di studio abbia eliminato il plug-in che permette di usare youtube..!!! Cmq avevo già chiesto info in proposito, e la tattica del sposta dal centro di Napoli e accumula in periferia mi è stata confermata.Complimenti per il sito, neh!

  • Peccato che per motivi di studio abbia eliminato il plug-in che permette di usare youtube..!!! Cmq avevo già chiesto info in proposito, e la tattica del sposta dal centro di Napoli e accumula in periferia mi è stata confermata.Complimenti per il sito, neh!

  • Peccato che per motivi di studio abbia eliminato il plug-in che permette di usare youtube..!!! Cmq avevo già chiesto info in proposito, e la tattica del sposta dal centro di Napoli e accumula in periferia mi è stata confermata.Complimenti per il sito, neh!

  • I difensori del voto di bandiera, comunque, ci son sempre stati e sempre ci saranno… la DC ha, forse inconsapevolmente o forse di proposito, avviato già dal dopoguerra un appiattimento della politica cosiddetta, riducendola ad un mero scambio di colori e bandierine, dietro alle quali non c’è più merito nè ideologia ma solo un radicato ed inestirpabile possesso del potere. Ovviamente asservito alle banche e a chi sopra di loro.Purtroppo non c’è soluzione: pensavo che gli italiani avrebbero votato per la lista civica nazionale, dopo tutto lo scangèo fatto e l’indignazione giunta perfino su raidue per il sistema elettorale dei partiti identici, ed invece il risultato è stato di un miserissimo 0,4% che mi ha fatto vergognare di averci anche provato, a salvare la politica italiana.La politica è un sistema a se stante che si autoalimenta coi soldi pubblici e che non ci serve più A NULLA. Non si fanno più referendum, non si fanno più leggi a tutela del lavoro ma solo della precarietà, non ci si occupa più di nulla che non interessi i grandi investitori e che non alimenti il sistema del profitto.E’ solo un costo pazzesco ed oltre al danno la beffa. Continua, che serve a tenerci gli uni contro gli altri, sventolando bandiere di colore diverso ma di contenuto identico. Ci mantiene occupati, mentre i nostri soldi fanno il giro del mondo e speculano ovunque.Oggi speculano a Napoli, ieri in Argentina, domani magari a casa mia… e noi li, immobili, a dare la colpa a Prodi o a Berlusconi.CERTO che è colpa loro… ma è anche e soprattutto colpa di chi LI VOTA, cadendo nei meccanismi del voto utile e della scelta del meno peggio.

  • Scoprire gli altarini non si fa in nessuna regione ……. con spazzatura e sanita’! Intendo da parte dei media che vanno per la maggiore! Al massimo se ne parla un giorno e poi la notizia viene rapidamente seppellita. Non si cava, non si indaga, non si approfondisce come con altre notizie, tipo quella della mamma di Cogne con parenti famosi, della ragazza di Perugia assassinata ad un festino a base di droga e sesso, o di Chiara Poggi malaugurata scopritrice di un pedofilo matricolato!

  • Per Nedo B:se “ti vergogni di averci provato” forse vuol dire che ritenevi gli italiani “maturi” per un cambio epocale. Non credo che lo si potesse fare in cosi’ poco tempo.Ti sei informato sul movimento “per il bene comune” lista civica nazionale? Se “sì” allora sai che qualcosa di importante si sta facendo.Se “no” allora vieni a trovarci. Abbiamo bisogno di gente che creda di “cambiare veramente” il modo di fare politica.Ciao

  • Sono iscritto alla lista civica nazionale da parecchio, la lista Per il bene comune la conosco e l’ho votata… non ho mai reputato “gli italiani” un popolo maturo, ci mancherebbe… però mi aspettavo almeno un 10% che ci consentisse di entrare in parlamento a rompere le scatole, a guastare un po’ di piani del potere e della casta.Lo 0,4% è degradante perfino per il più ottimista degli statisti, mi dispiace tanto dirlo ma ancora una volta i miei connazionali mi hanno deluso, a partire da parenti ed amici che condividono tutto in linea teorica e alle urne poi votano veltroni.I dati del mio comune parlano chiaro: 6 voti alla lista PBC. Significa io, mia moglie ed altri 4… ma ti rendi conto? Tutti d’accordo prima delle elezioni che si dovesse dare una svolta alla politica e poi conti 6 voti.Permetterai che mi senta deluso…

  • La spazzatura non è un problema sooo dell’area napoletana, che subisce la situzione tragica del nostro paese, ma è solo la mancanza totale su un progetto italiano di innovazione tecnologica che dovrebbe utilizzare la spazzatura anche per produrre energia “quasi pulita. La Presunta pulizia di Napoli mi sembra un uomo che spopa la polvere sotto il tappeto.

  • Il mio modo di crederci, Rindario, è quello che segue (a parte votarli in quelle rare occasioni in cui se ne presenta l’opportunità, immediatamente non sfruttata dal 99,6% della popolazione): mi faccio da solo la mia politica energetica col solare, mi procuro l’energia elettrica per la mia ttività direttamente da un produttore che garantisce altissime percentuali di energia prodotta col rinnovabile (e non si tratta di rigassificatori ma di eolico e fotovoltaico in larga scala), divulgo materiale informativo sulle energie alternative e le sostengo come posso, poichè credo fermamente che il primo modo in cui bisogna agire per sovvertire il potere è colpirlo sui profitti. E l’unico modo è essere autosufficienti.Mi sto organizzando per il fotovoltaico anche personalmente, per ora ho solo il solare termico e mi sta dando notevoli soddisfazioni, ma servono tanti soldi all’inizio e abbiamo già 2 mutui accesi, non so se mi va di accendere un’altro prestito per tentare di salvare un paese che non crede più in se stesso. Se mai deciderò di farlo, lo farò per coscienza. L’unica cosa che può salvarci è quella. Le elezioni dovrebbero essere il coronamento di un lavoro capillare svolto nei decenni, non una proposta per qualcosa ancora da iniziare… bisogna cominciare dai comuni, ma come posso sperare che il mio promuova l’anno prossimo la lista civica se soltanto l’anno scorso c’erano 6 persone che la conoscevano? saranno diventate 60, nella migliore delle ipotesi…

  • a dimostrazione che in questa nostra italia contano di più le opinioni interessate, trasmesse ai cittadini dalle tv appartenenti TUTTE ad una sola persona, piuttosto che i fatti !

  • scusa byoblu, ma anzichè commentare vuote statistiche perché non chiedi agli utenti di verificare la reale situazione anche per la sicurezza di cui al tuo prec.post?

  • Il regime fondato sulle bugie è un passo oltre le classiche bugie di regime.Non è un gioco di parole, è la differenza tra una normale dittatura sudamericana di vecchia memoria e la raffinata psicoprogrammazione RAI-Mediaset, più carta stampata e radio. Ha ragione Claudio, ha colto il problema: non si tratta più di opinare sui fatti, ma semplicemente di filtrarli secondo regime, secondo assuefazione al regime, come fosse droga, la vera droga che passa per le mafie che passano per il regime stesso, senza più limiti alla decenza, al comune senso del pudore, roba d’altri tempi. Siamo alla patologia cronica dello spirito, dell’italianità del XXI secolo.Qui più che risvegliarsi ci vuole una cura disintossicante, alla ricerca della speranza perduta. E qui mi riallaccio allo 0,4%. Deludente in condizioni normali, eccezionale in queste condizioni reali, che oltre alla quasi-censura mediatica o altre cause occasionali (elezioni-lampo, formazione PBC ancora in corso, mancanza fondi, ecc. ecc.) comprende questa patologia italiana dai mille volti, rassegnazione compresa, come ben rappresentato dalla situazione campana: “che ciaddafà?”Domani è un altro giorno e la vita continua, in qualche modo.Il contrasto con la boria dei bugiardi di regime fa parte del quadro schifoso di questa quotidianità. Ma per ogni pandemia c’è un antidoto. Vogliamo esserlo noi? Bene, allora, dopo esserci incazzati, ritroviamo la pazienza per ricostruire, dentro e fuori noi stessi.Per esempio diamo una mano al progetto di Giulietto Chiesa, che non ha tutti i torti nel criticare i metodi PBC, se non si considera la gravità della patologia in corso. Lasciamo convergere tutte le iniziative pro-bene-comune, da qualunque parte, verso questa unità vera.Alberto

  • Si vede benissimo che ancora oggi ci sono troppi comunisti in giro solo per denigrare Berlusvoni.L’obbiettività non è nel loro DNA. Perchè non ricordano agli Italiani cosa hanno fatto i vari Prodi Bassolino e la Iervolino? Fossero stati del PDL sarebbero scesi in piazza armati per cacciarli. Cari Comunisti aggiustate le cose in casa vostra perchè Berlusconi risponderà agli Italiani fra 5 anni con le prossime elezioni.

  • Giancarlo, l’obiettività non è nel tuo DNA.Sei tu che non sei obiettivo.Primo perchè entri dando del comunista così, a casaccio. Usi la parola come se fosse un’offesa, tra l’altro.Io non sono mai stato comunista e, lo ripeterò finchè entrereà gente nuova come te che commenta senza conoscere, ho anche votato Berlusconi in passato. In ogni caso il comunismo parte da presupposti nobili. Il comunismo era un ideale di uguaglianza e condivisione. Il capitalismo invece che ideale è stato? Di appropriazione e interesse personale. E si vede a cosa sta portando (renditi conto di come la logica dei consumi sta distruggendo la società e il pianeta).Che poi la meschinità umana rovini qualsiasi cosa, questo è indubbio. Non è colpa di una teoria se poi la gente non è abbastanza matura per metterla in pratica. Così come non è colpa di Gesù Cristo se lòa gente ancora oggi stupra, uccide, deruba..Secondo, usi una logica della contrapposizione che non porta da nessuna parte perchè è sterile. Io ti ho mostrato due cose: 1. la promessa di berlusconi, circostanziata e precisa (via ogni sacchetto dalla Campania entro il 31 luglio) 2. la realtà, con documenti e immagini. Nonostante i media lo sottacciano.Che scuole hai fatto? hai studiato un po’ di matematica? Un po’ di logica? Se sì, ma anche se sei onesto intellettualmente, l’unica reazione possibile può essere: “Berlusconi non ha dichiarato il vero, e inoltre adesso mente”.Non è più una questione di “Berlusconi sì / Bersluconi no”.Hai perfettamente ragione a parlare di Bassolino & company.Infatti oggi è tutta questa classe oligarchica che è da rinnovare, perchè sono tutti marci e hanno assuefatto tutti noi, compreso te, a una logica della verità tutta italiana.La verità costruiscitela da solo. La logica e il sillogismo, da Socrate in poi, sono per fortuna un dono di tutte le menti, libere, che non ha bisogno di essere spiegata dall’informazione ufficiale.

  • questa gente è capace di dare del comunista perfino alla chiesa quando nn è d’accordo con loro…. vorrei dire ai signori che li hanno votati, ma vi rendete conto di cosa avete fatto? è la negazione della libertà: se nn sei d’accordo con loro, automaticamente sei bollato come comunista, perfino famiglia cristiana! ma vi pare un atteggiamento serio? SVEGLIA!!!!!

  • MALEDETTI voi , avvelenatori del territorio, dei bambini , della popolazione. Avete avvelenato il FUTURO di questa terra, vi auguro tutto il male ed ogni sofferenza. Berlusconi: ancora l’ennesima bugia sulla pele dela gente, cosa avresti ripulito tu? queste immagini sono vere, nn sono parte di un set cinematografico ! L’informazione VERA deve circolare, linkate il video e mandatelo per email ai vostri contatti. L’informazione è la chiave: conoscere per poter evitare e reagire.

  • L’emergenza è finita!!! Ma chi vogliono prendere per il culo con i loro proclami televisivi?!? Purtroppo parecchia gente crede che il problema rifiuti sia finito… non so cosa dire. Grazie a chi ha girato il video, uno dei pochi modi per mostrare alcune verità è fare informazione e video da soli. Dovrebbero trasmetterlo anche nei canali televisivi per capire la presa per il culo del “presidente spazzino”…

  • sono di Benevento, quindi in campania.Se la stragrande maggioranza dei napoletani sinceri e perbene potesse dire liberamente che il problema grave non è la monnezza io sarei grato a costoro. Essa è solo una delle cause provocate da comportamenti incivili di persone che sono divorate dall’ignoranza e non considerano volgare, oltre che dannoso, il solo gesto di buttare una carta a terra. Sono le stesse “persone” che vanno in tre sulle moto senza casco, che passano col rosso, che non rispettano le regole e che ti aggrediscono se tenti di fargli notare queste cose che da cittadino che convive con loro hai il diritto di fare. Se a Benevento vedi lungo il corso una persona che butta una carta a terra puoi tranquillamente farglielo notare,non si ha paura. Provate a farlo a Napoli. Le vere vittime sono la gente civile di Napoli

  • tu vuoi fare passare i napoletani come causa stessa del problema, il chè è assurdo e infamante. Il problema a napoli, come in italia nn è mai la GENTE, ma le amministrazioni, i piani alti. Se a napoli accadono cose come quelle che tu riferisci ( peraltro in maniera veramente poco intelligente, sconfinando nel più classico luogo comune che è offensivo per una grossa maggioranza di napoletani perbene) la colpa nn è dei napoletani, nel senso che loro nn ne sono la CAUSA, ma il PRODOTTO. La gente è il prodotto dell’ambiente che la circonda. I cumuli di monnezza nn sono la causa di milioni di miliardi di carte gettate da incivili, ma di amministrazioni ladre corrotte e assassine che hanno per anni rubato e mangiato sulla salute dei cittadini, e che con berlusconi intendono farlo ancora, cambiando solo la forma di mangia mangia, col nuovo business degli inceneritori. E’ chiaro? Piuttosto, è la monnezza e il malaffare imperante che lascia che la gente si lasci andare e se ne strafotta di gettare una carta a terra, una in più o in meno per loro nn fa differenza, soprattutto quando sei sommerso e quando ti vedi abbandonato dallo stato e dalle istituzioni. Se si passa col rosso e se nn si rispetta il codice della strada per cose come andare in 3 sui motorini, la colpa è di chi nn controlla. La legge è assente, e se la prende solo coi cittadini onesti, spesso per cavilli. Qui la legge è forte coi deboli e debole coi forti, e presto questo sarà il leit motiv di tutta l’italia. Se non c’è controllo, se vedi che i primi a nn rispettare la legge sono stesso coloro che sarebbero deputati a salvaguardarla, mi dici perchè ti dovresti sentire obbligato a seguirla? Io nn li giustifico, ma li capisco. A me nn va di seguire leggi messe da chi per primo le contravviene, è da idioti. Quando vedi la polizia e le forze dell’ordine girare tranquillamente in auto, SENZA cinture di sicurezza , oppure EFFETTUARE sorpassi a destra, oppure imboccacre strade contromano, oppure passare tranquillamente col rosso…. e tutto questo NORMALMENTE, senza avere lampeggiante acceso e sirene spiegate, come si conviene quando sei in servizio e devi intervenire ( SOLO in tal caso puoi ignorare tutte queste regole succitate) beh, cosa pensi? è normale che pensi : ma a me chi me lo fa fare? Perchè devo rispettarle io le leggi, e non chi le deve controllare e chi le mette? Oppure le rispetto io, ma il mio vicino NO, e nessuno lo viene a multare, che senso ha allora se nessuno controlla? Il problema è in cima. La gente è solo vittima, i napoletani sono vittime, e quelli che nn lo sono totalmente, sono semplicemente il PRODOTTO di un sistema corrotto, il prodotto dell’ignoranza e del malaffare generato e controllato dalle istituzioni. è così, negare questo significa volere attaccare i SINTOMI e non le CAUSE

  • cara senzalegge, a parte che dal tuo commento capisco anche il perchè del tuo nick, ma ti invito a rileggere attentamente quello che ho scritto.Poi, se vuoi, lo ricommentiamo insieme

  • Scusate ma è stato chiaro il governo non abbiamo tolto solo la spazzatura pericolosa Infatti sono rimasti i comunisti e i CamorristiBattuttaccia

  • Franco, battutaccia a parte (i comunisti non esistono più, i camorristi ahimè sì), il problema è che il Governo ha tolto i sacchetti della spazzatura da napoli e li ha accatastati in periferia.Ma B. aveva promesso “nessun sacchetto di munnezza in tutta la Campania dal 31 luglio”. E ha fatto dichiarazioni trionfalistiche.Vuoi contestare il contenuto del video?Nel primo si vede chiaramente una pagina di giornale.Che tipo di posizione vuoi difendere, a fronte di quello che vedi?

  • Claudio apprezzo il Tuo lavoro e sei uno dei blog che cerco di far conoscere a più gente possibile (Grillo Martinelli Tu e Travaglio), io faccio il mio massimo per levare le fette di prosciutto dagli occhi di tutti, già mia nipote (16 anni) è su questa ottica, non mollerò mai e tu sei una di quelle persone che mi fa sperare per un futuro migliore! Grazie Ps: Li schiacceremo come mosche, questi brutti racconta palle!

  • Naturalmente i comunisti in italia non esistono più. Sono sevaporati tutti in un’alba del 1990, proprio come fecero i fascisti nel 1945.Gli italiani sono fatti così.

  • dobbiamo superare questa sterile contrapposizione ideologica che è vecchia come vecchio era il muro di Berlino, e come come vecchie sono tutte quelle soluzioni che in passato non hanno portato a niente.Dobbiamo smetterla di trincerarci dietro agli stereotipi. Smetterla di credere che sia in atto una guerra che in realtà è frutto solamente di interessi e convenienze privati.Bisogna lavorare insieme per identificare soluzioni inequivocabili, univoche. Bisogna rieducare gli animi alla storia, alla filosofia.Bisogna uscire da questa contrapposizione artificiale.Togliamoci la maschera e convergiamo su poche cose, ma chiare.Un manifesto comune, dal quale partire.Nessuno vincerà, altrimenti. Ma a perdere sarà sempre e solo l’Italia.

  • Purtroppo caro Claudio, la situazione è proprio quella che si prospetta in questi ultimi commenti nella stragrande maggioranza delle realtà italiane: ci si folgora di insulti costruiti su false ideologie e si continuano a sventolare bandiere che di diverso hanno solo il colore ma che nascondono TUTTE una sola ideologia di fondo: vinci le elezioni e àncorati alla poltrona.Ci si da del fascista/comunista tanto per tenere viva la sensazione di capirci qualcosa di politica, per sentirsi parte di qualcosa che ormai non c’è più… una volta (e non è detto che fosse meglio di adesso) c’erano le vere differenze d’opinione che poi sfociavano in politica e nella nascita dei partiti, ai quali tu sceglievi o meno di unirti con tanto di tessera. Oggi ci sono due poli identici, uno fatto di pregiudicati e l’altro di impotenti, per i quali è diventato IMPOSSIBILE parteggiare possedendo idee proprie. Quindi tutto questo invocare le “grandi bandiere” del passato, non avviene per caso: vogliono che ci sia lo scontro ideologico.VOGLIONO che la politica assomigli ad un derby Roma/Lazio, con curve infuocate e gente che si vomita addosso insulti e sai perchè? Perchè finchè ce la prendiamo fra di noi, non ce la prenderemo mai seriamente con LORO.Non saremo abbastanza coesi, non avremo forza nè unità, nè tantomeno un minimo senso di patriottismo e socialità (sempre che il termine esista… ma passatemelo).

  • A me sembra in tema con quasi tutti questi post INSIEME POSSIAMO REALIZZARE UNA NUOVA SOCIALITA’!!Una proposta SEMPLICE per Qualunquisti, Anarchici, Comunisti, Fascisti, ecc. ecc. !!PROGETTO 2013: “UN VIVERE MIGLIORE!”OVVERO COME SI PUO’ INIZIARE A DARE PIU’ SENSO ALLA VITA REALIZZANDO UN PROPRIO OBIETTIVO PERSONALE E … UN NUOVO BENE COMUNE!IN POCHI MINUTI, CON QUESTA SCHEDA INFORMATIVA, SAPRAI COMEun nuovo agire e partecipare a una Rete di soccorso e assistenza solidale, potrà divenire un vantaggio per tutti. E per molti l’opportunità di un’ interessante premiata attività sociale. Elenchiamo i tre punti essenziali che permetteranno, a chiunque, di partecipare e realizzare insieme a molti altri soci – amici il comune ideale e l’obiettivo personale di “un Vivere migliore”: a) sostituire l’attuale principio egoistico, “mors tua vita mea”, con questo doppio impegno personale: “tratterò gli altri, come vorrei essere sempre trattato io; non farò perciò mai ad altri, ciò che non vorrei mai fosse fatto a me”. b) elevare la Coscienza e la responsabilità ovvero la comprensione del proprio giusto ruolo nella vita e nella società ricercando e promovendo nuove relazioni e legami d’amicizia che permettano a tutti di non sentirsi più soli ad affrontare le difficoltà. c) “Soci – Amici in un Circuito Virtuoso”: diffondere l’aiuto reciproco, una maggiore conoscenza e più coscienza, e un nuovo sistema di mutuo soccorso economico: tutto questo come una libera vantaggiosa attività sociale individuale, ma a beneficio di tutti. Ora, rispondendo a queste domande, potrai saperne di più! 1) Offrire un sostegno economico temporaneo a chiunque e premiare il merito sociale di chi promuove il soccorso e l’assistenza solidale alle persone in difficoltà; o di chi promuove “un Vivere migliore” attraverso varie attività culturali e spirituali educative formative: secondo te può essere una buona idea?2) Più coscienza e un nuovo agire possono permettere, a chiunque, un vivere migliore e di realizzarsi (si può iniziare sostituendo la diffidenza e l’indifferenza verso gli altri con l‘aiuto reciproco solidale): senza rischio, proveresti anche tu? 3) Scoprire e diffondere nuove relazioni umane e aiutare chiunque a ritrovare ottimismo e fiducia in sé: come primo obiettivo, ti sembra interessante? O senza interesse? 4) Si riceveranno informazioni per sapere e poi far conoscere ad altri come realizzare “un Vivere migliore”. E, come soci – amici, si parteciperà ad un circuito economico solidale per ottenere un conveniente “ausilio” e/o per aiutare altri ad ottenerlo. Infine aiutando “il prossimo”, in qualsiasi modo a migliorare la qualità di vita, chiunque potrà essere sempre più gratificato. Con maggiori informazioni che spieghino il modo e i vantaggi, parteciperesti? 5) Ci saranno due modi per partecipare, con due differenti prassi per l’erogazione dell’ausilio e due metodi per essere incentivati o premiati; volendo aderire, intuitivamente, quale sceglieresti: Beneficiario ( ) o Sostenitore ( )Per conoscere e capire meglio il progetto è stato studiato un percorso informativo che CHIUNQUE può chiedere con una mail o via, via sarà inserito nel sito in fase di realizzazione …Insieme possiamo creare una nuova prosperità. Un progresso sociale solidale, morale e materiale ma anche culturale e spirituale: attraverso la conoscenza, più coscienza ed il soccorso, l’assistenza e il riconoscimento del merito tra soci – amici.

  • .Caro Dr. Mexora, mi so o molto divertito a guardare e ascoltare i vari filmati che parlano di tutto un po’ …. simpatiche e argute anche le osservazioni degli ospiti sul Blog.La domanda, però, si impone spontanea; ma chi è che scrive poi i dotti sproloqui che ella con tanto convincimento, che a me piace, ci racconta …. ? Già, perchè allora sarebbe ancora più divertente intrattenersi con l’autore, anzicchè con il fine “dicitore”.Continuando a leggerLa con simpatia e sostegno.Max

  • Caro Gianni Baleri, e se invece un nuovo mondo potrebbe incominciare con la partecipazione di donne e uomini di buona volontà a un crescente flusso di denaro che, con una modesta quota mensile, circolerebbe direttamente tra i partecipanti a vantaggio di tutti, secondo la propria scelta attraverso un conveniente ausilio economico temporaneo o un vantaggioso ausilio, ma differito. Tutto questo non per risolvere i problemi: per permetterebbe di offrire una nuova opportunità di Vita a chiunque!! Ti sembra così disdicevole la cosa? o è solo che fai parte della categoria il mondo è tutto una merda, non può nascere una cosa nuova e onesta a beneficio di tutti i partecipanti?In alto i cuori, emilianobruno

  • Caro Gianni Balleri, e se invece un nuovo mondo potrebbe incominciare con la partecipazione di donne e uomini di buona volontà a un crescente flusso di denaro che, con una modesta quota mensile, circolerebbe direttamente tra i partecipanti a vantaggio di tutti, secondo la propria scelta attraverso un conveniente ausilio economico temporaneo o un vantaggioso ausilio, ma differito. Tutto questo non per risolvere i problemi: per permetterebbe di offrire una nuova opportunità di Vita e la possibilità per chiunque di crescere culturalmente e spiritualmente!! Ti sembra così disdicevole la cosa? o è solo che fai parte della categoria il mondo è tutto una merda, non può nascere una cosa nuova e onesta a beneficio di tutti i partecipanti?In alto i cuori, emilianobruno

  • Siamo due artisti che creano mediante Second Life. La madre di tutti i problemi della nostra Italia è come è sempre stata gestita l’informazione, secondo noi.Abbiamo cercato di rappresentare questo problema realizzando questo video sull’informazione e la libertà in Italia.”Virtual Information versus Real Information: speciale di TELE :-(“http://susyspecchi.splinder.com/post/18169741/Virtual+Information+versus+Rea“Virtual Information versus Real Information: speciale di TELE :-(” Il video è disponibile qui(uno dei “commentatori”:-) del TG di TELE:-( è Sabina Guzzanti)SPECCHI E SECOND LIFEUn caro salutoNeupaul Palen aka Paolo Palmacci& Papper Papp aka paola PandolfiniTELE 🙁

  • Fosse stato per me, vi avrei lasciati tutti come stavate (MOLTO ma MOLTO peggio di come state ora)!
    A parte questo… non consideri che alcune vie/strade sono private… altre invece abitate da gente che, piuttosto che far la fatica di aprire il cassonetto o di fare 4 passi, lasciano la spazzatura per terra (infatti i cassonetti son vuoti e la spazzatura è fuori), pur sapendo che, gli "spazzini", nelle città, non raccolgono la spazzatura da terra (a causa dell’uso delle macchine automatiche). Solitamente lo fanno poche volte la settimana (se va bene), vista la vastità di alcune città!

    Quì hai solo dimostrato che in quelle strade c’è un sacco di gente INCIVILE. Se vai nei campi nomadi trovi pure li le stesse situazioni di degrado.

    Io non dico che il problema è risolto… si risolverà forse quando saranno ultimate le varie strutture avviate nei mesi precedenti… se mai saranno ultimate. Però, da come eravate messi, a come state ora, credo ci sia una enorme differenza. Poi per carità, ognuno tragga le proprie conclusioni.
    Come non va bene dire "tutta la Campania è ripulita"… non va altrettanto bene dire "tutto in Campania è rimasto com’era!". Si converrà spero che almeno è tornata in una forma abbastanza accettabile in un tempo alquanto breve evitando uno strangolamento della regione sotto tutti i fronti (turistico, economico, sanitario, ecc…)

    Saluti.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi