Il ritorno della Fata Turchina

 

Fatto l’inganno, trovata la legge!
Le prime interviste di Abruzzo24Ore.Tv sui 16 miliardi scomparsi

Video correlati

1. La Grande Balla 2. Lettera a Chiodi 3. L’assillo

Caro giornalista,
lo so: non hai mai avuto vita facile. Sei un acrobata da circo, lavori sotto al tendone del tuo editore. Devi divertire il pubblico, emozionarlo, spaventarlo. Devi fare in modo che il botteghino a fine serata non si lamenti dell’incasso. Mangiafuoco è cattivo. Le marionette non possono avere un anima. Quelle che rivendicano la loro autonomia vengono bruciate nel camino. Se non scrivi quello che devi, non ti resta che la fuga. Chi scappa, chi sogna di abbandonare la sua anima di legno e diventare un bambino vero rischia di ritrovarsi con una pietra al collo, cibo per i pesci.
Pinocchio incontrò la fata turchina, e sotto le sue amorevoli cure divenne finalmente un uomo. Libero, indipendente, forte. Da fenomeno da baraccone qual era si trasformò a sua volta in spettatore, da schiavo divenne padrone. Così, riuscì a mettere in guardia la povera gente dal gatto e la volpe. Tutti, uno alla volta, smisero di credere all’albero dei miracoli, e iniziarono finalmente a investire le loro monete d’oro per costruire beni e servizi. Il grande incantesimo del Paese dei Balocchi venne svelato per ciò che era: una grande fabbrica di ignoranti, di Uomini e Donne, di Amici con lunghe orecchie da asino.
Lo so, caro giornalista, la tua vita non è stata per niente facile. Fino a ieri. Oggi però il teatrino è meno pieno del solito. Gli spettacoli non vanno ancora deserti, certo che no, ma già nelle ultime file si comincia a intravedere alcuni posti vuoti. Perfino Mangiafuoco esce sempre più insistentemente dal suo tendone, e si aggira con circospezione per le strade e per le piazze. Anche lui sta cercando di capire cosa sta succedendo.
Succede che la fata turchina è tornata, e questa volta non è sola! Insieme a lei ci sono cento, mille altre fate, di tutti gli sgargianti colori dell’iride. C’è la fata azzurra, quella color avorio, quella blu oltremare, quella fucsia, quella rosso rubino. E poi quella terra di siena, quella verde smeraldo, ce n’è perfino una giallo banana. C’è una fata speciale per ogni singola opinione, ogni più piccolo pensiero di qualunque cittadino libero. Sono venute a proteggere la libertà d’espressione, a prendere per mano l’informazione e a renderla libera, indipendente e pluralista.
Tutte insieme, hanno dato vita alla più grande magia di tutti i tempi: la magia del Web.
Caro giornalista, oggi non hai più bisogno di penna e calamaio, non hai più bisogno di inchiostrare tonnellate di cellulosa, non sei più costretto a scrivere sotto dettatura perchè non hai più bisogno di avere un editore, così come non sei più costretto a passeggiare come una lucciola sui marciapiedi antistanti chioschi, edicole ed altri carrozzoni dove non più di tre o quattrocento famiglie in tutto il mondo usano il tuo nome per contrabbandare in corpo 14 idee che non ti appartengono.
Cerca la tua fata speciale, sceglila del colore che preferisci o lascia che sia lei a scegliere te. Apri un blog, scrivi ciò in cui credi, vendi libri, raccogli donazioni, sottoscrizioni, cerca qualche sponsor. Alleati con i tuoi lettori, combatti le loro battaglie, chiedi loro di supportarti e lascia che siano la tua coerenza, la tua onestà intellettuale, l’incontrovertibilità delle tue argomentazioni a qualificarti, a darti credibilità e autorevolezza.
Se hai la grande fortuna di poter scrivere in una testata giornalistica dove conservi un certo margine di autonomia, collabora con l’informazione indipendente. Raccogli le istanze della rete e usa gli strumenti che possiedi per dare loro voce, per minare l’autoreferenzialità del potere, per amplificare le domande dei tuoi concittadini, che sono anche le tue, e non fermarti fino a quando non avrai ottenuto le risposte.
Nella favola di Collodi, la fata turchina morì perchè Pinocchio non l’amò con tutto se stesso. So che la vita sporca le mani di fango, ma anche la giornata più faticosa giunge finalmente a sera, ed è proprio lavandosi le mani prima di mettersi a tavola che misuriamo la nostra ostinazione. E’ in questo semplice, piccolo gesto che la nostra fata speciale trova il senso, la forza e i mezzi per continuare a vivere.
Abruzzo24ore.tv, insieme a Filippo Tronca, crede ancora nelle fate. Per questo è la prima testata giornalistica a guadagnarsi l’onorificenza di “Blogger Friendly“.
Quanto agli altri… gli italiani hanno bisogno anche di voi.

45 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ahahahah fa troppo ridere Giandonato!!

    Si percepisce un certo imbarazzo… poveruccio! una riunione cancellata non sa il perchè… Berlusconi conosce l’abruzzo con le modalità con cui l’ha fatto… ma che dice? Chissà come sanguinano le unghie delle mani… visto come si arrampica sui vetri…

  • Mi auguro che i fondi per le infrastrutture abruzzesi non facciano la stessa fine delle frequenze spettanti ad Europa 7.

    Ma poi, mi consenta Presidente Chiodi, le sembrava così brutto inserire nel suo staff un assessore in grado di parlare italiano? Un uso corretto della  consecutio temporum le par esoso? Il latino è obsoleto? Ci saremmo accontentati anche soltanto di una frasettina semplice semplice:  soggetto, verbo, complemento; soggetto, verbo, complemento; soggetto, verbo, complemento.

    Morra, mi consenta, provi a fare il comico…ops il politico… in altra sede: ho sentito che a Zelig c’è un asesore romagnolo…magari han bisogno anche di uno abruzzese!

  • Grazie Claudio per l’informazione che fai. Il tuo lavoro è molto importante, perchè riesci a creare interesse e dare il giusto risalto anche a notizie che diversamente resterebbero relegate alla cronaca locale.
    L’ Abruzzo è UNA QUESTIONE NAZIONALE, perchè è così che Berlusconi acquisisce il suo potere: semina false promesse ovunque, e per questo raccoglie consensi. Ma se la rete gli starà alle calcagna come stiamo facendo, la magia dell’inganno finirà presto.

  • Il fatto che siamo riusciti tutti insieme a sensibilizzare un quotidiano su un problema reale (quindi non tette, culi e calcio) è una bella vittoria della rete. Stiamo cominciando a toglierci i sassolini dalle scarpe 🙂

  • Bravo Claudio! E mi hai fatto ridere stavolta coi tuoi "commentini" hehehehhe! E particolarmente anche un grazie e complimenti ad Abruzzo24ore, che ha dimostrato di aver assimilato il problema per il verso giusto stavolta e si e’ messo a fare corretta informazione riguardo questo fattaccio.

    Le email, si hanno fatto la loro parte, ma sono sicuro che anche il dialogo qui su YT ha fatto la sua. Un saluto

  • … e tralaltro si trova proprio sotto la scritta "arrestateci tutti!"

    … Claudio metti anche un banner con Berlusconi!

  • non smetterò mai di spiegar che la pubblicità a lato non dipende da me, ma da Google Adsense, che garantisce il disaccoppiamento totale tra i contenuti e gli sponsor, così da non creare nessun legame a doppia mandata, pericoloso per un blog di informazione.

    Cliccando su Sgarbi, caso mai comparisse, significa costringerlo a pagare, seppur pochi centesimi, un blog di informazione senza per questo avvantaggiarlo, perchè un visitatore di questo blog molto difficilmente comprerà un suo libro..

  • Il solito video verità del grande BYO.
    Evidenti problemi di dislesia???
    O perfetta ignoranza???
    No è un ALIENO!!!!!
    A Giandonà ….. ma che stai a dì????
    E Costantini………… un altro passo!!
    Complimenti anche per il testo…….questa volta fantasioso, ma come sempre …….ALL’ALTEZZA!
    Grazie Claudio continua ad illuminarci!!!!!

  • le solite promesse di PINOCCHIO Berlusconi….
    Ho condiviso il video e il commento è stato:"ma a te che ti frega dell’Abruzzo?!"Claudio dove vuoi andare se abbiamo questa gente in Italia?
    Comunque sei un grande e continua così

  • Non si leggono le solite frasi dei berlusconiani….sarà che a questo video tanto esplicito non possono replicare in quanto è la realtà dei fatti?! brutti codardi!!! tu pensa chi abbiamo eletto (chi hanno eletto, xkè il mio voto se le preso carlo), un presidente ke non sa manco il suo padroncino ke fine abbia fatto fare ai soldi promessi, mentre tocca all’opposizione fare informazione….tanto si sapeva ke chiodi sarebbe semplicemente stato un burattino nelle mani del nano mafioso

  • a clà, buonasera… ti volevo solo ringraziare per tutti i tuoi video e quello che fai…

    ti ammiro davvero tanto perchè porti avanti il tutto con uno spirito incredibile…

    io non ci credo piu in questo paese, e vedo che non si può fare niente…

    vabbè, avanti così comunque che almeno mi tieni informato su i fattacci..

  • Bravo Claudio e brava la redazione di Abruzzo24,speriamo che non sia fumo agli occhi.Seguiremo tutti con attenzione l’evolversi della vicenda e ne vedremo,di balle,di nuove .Penso che le elezioni Abruzzesi,le promesse elettorali di Berlusconi,la presa in giro a tutti gli Abruzzesi e l’interessamento diretto alla vicenda di Abruzzo24 sia un inizio per far capire a tutti gli italiani a chi siamo in mano.

    Grazie Claudio.

  • Ti ho fatto una piccola donazione di 50 Euro. Non voglio sapere come li spendi o quanti soldi fai. Te ne meriteresti molti di più, ma questo è quello che posso.

    Ad maiora.

     

  • Se ti posso dare un consiglio, dovresti togliere gli annunci google dal tuo blog, perché non hai controllo su quello che mostrano. Rischi di confondere e fuorviare il lettore.

    In fondo non credo che ti portino più di qualche decina di euro al mese.

    Io penso che potresti sostituirlo con un bel bottonone per le donazioni.

     

  • Giandonato ha una tecnica incredibile per arrampicarsi sugli specchi, cavolo quanto è bravo! Faceva meno figura di merda a dire che non sapeva niente e che doveva informarsi…

  • Ma siamo davvero arrivati al punto che se arriva un candidato che promette gnocca e quattrini per tutti viene eletto? Non riesco a capire se l’elezione di Chiodi sia più sintomo di disperazione o di rincoglionimento; siccome non vedo altre motivazioni, in entrambi i casi siam messi bene.  Bravo Claudio, ottimo come sempre.

    P.S. So che te l’han già fatto notare altri utenti e che purtroppo non dipende da te, ma vedere il faccione di Sgarbi sul tuo blog è come incontrare il papa in un bordello. (ergo possibile….?)

  • SONO INCAZZATISSIMO E NERISSIMO E TUTTO QUESTO NON LO SOPPORTERO’ PIUUUUUU!!!!!!!!!!!!!

    RIDATECI IL NOSTRO PAESE !!!!!!

  • Qualcosa si muove.. sono contento, ma esistono strati della popolazione all’oscuro di tutto!! X loro mi preoccupo.. essi sono un serbatoio di voti e di opinioni che si sposta secondo il suono del tamburo del sistema.

    La fortuna e’ che la rete non ha palinsesti ne’ 1 sola voce.
     

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi