Il Piano di Rinascita Consapevole

 

Monia Benini
La guerra dell’informazione e lo stato tradito (Roma – 28 gen 2009)

Video correlati

 

Lettera a Soru Dalla P2 alla RETE Il Discepolo 1816

 

Iscriviti alla newsletter

 
Stiamo iniziando a fare paura. La rivoluzione oggi non si fa più nelle strade. I forconi sono digitali. Non è più necessario prendere la Bastiglia: basterà che ognuno di noi conquisti una cabina elettorale. Nella guerra dell’informazione i blog sono mitragliere e i bit sono proiettili, con la sola differenza che dei proiettili, una volta centrato il bersaglio, non restano che bossoli. Il bit invece è un’arma intelligente, un drone, un pensiero digitalizzato che resta e continua a colpire. Con i bit li raderemo al suolo.
Quest’anno la rete scende in campo. Avete inviato migliaia di email a Gianni Chiodi. Ieri avete inviato migliaia di email a Renato Soru. Ormai non vi ferma più nessuno! Le redazioni dei giornali, informate per conoscenza, ne hanno preso atto.
Scrive L’Unità: «Meno male che la Rete c’è, verrebbe da dire. E anche la memoria. Perché le similitudini tra la campagna berlusconiana in Abruzzo e quella in Sardegna sono così simili da rasentare lo sconcerto. Un video può aiutare a comprendere.» [Daniela Amenta] Scrive L’Altra Voce: «Su Youtube è stata messa on line una lettera aperta a Renato Soru e ai sardi, documentando la perfetta replica in Sardegna della campagna elettorale di Berlusconi in Abruzzo: con candidato-prestanome come nell’Isola. Impressionante la “copia” perfetta anche delle mosse del Cavaliere, incluse le promesse mirabolanti subito sfumate dopo il voto.»
Scrive lo stesso Soru: «Abruzzo – Sardegna: una storia già vista. E da riguardare in rete. Migliaia di mail dall’Abruzzo alla Sardegna; un video che spopola su you tube oggi ripreso da un pezzo di Daniela Amenta su L’Unità. Berlusconi riproduce in Sardegna lo stesso schema propagandistico che ha condotto in Abruzzo. Stessa invadenza, stesse promesse. Mai mantenute.»
Scrive Abruzzo24Ore: «Ci vogliamo unire “ufficialmente” alla voce di Byoblu (del quale per altro abbiamo sempre apprezzato il lavoro giornalistico) per chiedere al neo Presidente Gianni Chiodi di farsi portavoce del malessere di migliaia di cittadini che ci hanno letteralmente intasato le caselle di posta elettronica che si chiedono dove siano finiti questi fondi e se la situazione sarà recuperabile. Nei prossimi giorni ci impegnamo a fornirvi ulteriori approfondimenti […]» [Filippo Tronca] Siamo soltanto all’inizio. Il Piano di Rinascita Democratica, perseguito con successo dagli appartenenti alla loggia massonica deviata Propaganda DueP2 per gli amici – prevedeva la conquista della carta stampata e delle televisioni. Il nuovo Piano di Rinascita Consapevole prevede la conquista della rete. La rete assorbirà ogni altro media: televisione, radio e giornali compresi. E più velocemente di quanto voi non osiate nemmeno immaginare.
Noi ci siamo già. Loro non sanno neanche cosa sia!
Non dovete fare niente. Basta che continuiate a far viaggiare l’informazione. L’informazione è come i soldi: deve circolare. Se ve la passate di mano in mano, staremo bene tutti. Usate Facebook. Usate YouTube. Usate gli aggregatori di notizie. Abbonatevi ai feed rss. Iscrivetevi alle newsletter. Commentate. Condividete. Ci sono cinquantotto famiglie italiane su cento che non hanno internet. Copiate gli articoli dai blog. Stampateli e fateglieli leggere. Oggi con meno di trecento euro si trovano computer piccoli, leggeri e funzionali, l’ideale per navigare. Suggeritegli di comprarne uno, se possono. Iniziate a instillare nella loro mente l’idea che Emilio Fede potrebbe anche non dire sempre la verità. La coscienza si risveglia a partire dal germe del dubbio.
Internet è una rete immensamente più grande di qualsiasi mappa del potere. Prendetene coscienza. Alzate la testa.

Guardatevi bene questo spezzone tratto da Quinto Potere. Poi, quando la pelle d’oca vi è passata, prendete una webcam, iniziate a registrare e gridate:

 

“Sono incazzato nero. E tutto questo non lo accetterò più!”.

Mettete lo spezzone su YouTube con il tag ‘BYOBLU‘ e mandatemi il link. Vi pubblicherò sul blog, uno ad uno!

26 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • letto e ascoltato quello che hai scritto per noi SARDI !
    sei un grande
    sono un dipendente tiscali, ma che sicuramente non si fa influenzare da quanto successo e che sta succedendo, visto che la crisi è generalizzata e non include solo noi, ma l’italia tutta.
    in passato sono anche stato un sostenitore di SB,… ma ti assicuro che negli ultimi anni ho saputo APPREZZARE RENATO SORU e quanto lui fa ed ha datto per tutti noi
    SEI UN GRANDE
    ciao a presto
    Gigi

  • Lei non mi conosce mi presento Piacere Angela persona comune che cerca di aprire le menti degli ovini obbidienti informandoli anche con i suoi video.

    Forza e coraggio che prima o poi il nano lo spediamo ad Hammamet

  • se i commenti a questo video fossero il risultato elettorale sarebbe un cappotto 10a0 a sfavore di (S)Cappellacci. Anche questo e’ indicativo, gli utenti che si (e che) informano in Rete è difficile prenderli per il culo come facilmente fanno i media tradizionali, soprattuto qui in Sardegna dove i principali spunti di informazione sono in mano all’amichetto di Silvio: Sergio Zuncheddu.. MEGLIO SORU

  • Ho iniziato a seguire Messora da poco, ma mi sta conquistando sempre più. Purtroppo non conosco nessun sardo per diffondere, ma spero che Soru ne venga a conoscenza e sfrutti questo aiuto..
    Grande Messora!

  • Grande Claudio, mi era arrivato l’altra notte il tuo link sull’Abruzzo e la campagna di Berlusconi, cosi stanotte mi sono prodigato a farlo girare dove potevo, fino al punto che Facebook mi ha minacciato di chiudermi l’account per molestie

  • il video su Soru è un esempio di informazione reale, non come quella della tv..Geniale!

    voterei Soru se potessi tornare in Sardegna in tempo….Cappellacci marionetta…

  • Grazie 1000! Stai aiutando a far capire la realta’ delle cose con un fatto davvero concreto…sto spammando ovunque! Dobbiamo sapzzare via il psiconano dalla ns isola…Forza Soru siamo con te!

  • geniale…coraggioso

    Hei, che fai? Mi levi le parole di bocca?
    Chiaro, schietto e sopratutto sincero.
    Fermateli prima che sia troppo tardi.
    Fortza Paris…
    Annalisa dalla testa dura!

  • Splendido, davvero splendido.

    Ti seguiamo in tanti perché sei bravo, documentato e affidabile. I bei video sono la punta dell’iceberg e il grosso del tuo lavoro è quello che ci sta dietro.

    Grazie

  • Caro Claudio, sono una elettrice sarda che si appresta a votare con tanta preoccupazione…in rete stiamo facendo campagna elettorale per far aprire gli occhi alla gente e i tuoi contributi sono illuminanti! grazie per il tuo aiuto, CREPI IL LUPO NANO! cl.

  • Ciao Claudio, sono già incazzata nera,e sicuramente io non contribuirò all’elezione del "giardiniere" nella mia bell’isola..la amo troppo per non contrastare questo abbuso di potere! Spero il tuo messaggio venga ascoltato e recepito da tanti.Grazie!

  • Grazie Claudio per il tuo tentativo. La realtà è che non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire! Siamo in tanti che la pensano come te e che conoscono bene i biechi escamotage del premier

  • NON DATE LA SARDEGNA IN MANO AL NANO DI ARCORE.

    QUELLO E’ UN FALSO, BASTA GUARDARLO IN TESTA E SI

    CAPISCE SUBITO CHE IN TESTA HA SOLO CATRAME.

             GRAZIE

     

  • nel mio profilo facebook pubblico i tuoi video, le notizie, tue e non solo, ma sono l’unica.

    La maggior parte utilizza facebook solo per offrire caffè virtuali e lanciare palle di neve virtuali.

    Che mondo di idioti! o forse sono idioti solo i miei amici? magari fossero solo loro…

    Comunque il mondo non è solo diviso tra chi naviga e chi no, ma piuttosto tra chi naviga per informarsi, chi naviga solo su stronzate e chi non naviga: quindi siamo 2 contro uno 🙁

     

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi