I morti che non vi dicono

Il centro storico dell’Aquila è da abbattere e ricostruire. E questo lo dicono in tanti. I morti, i feriti e gli sfollati sono stati contati, più o meno precisamente. E questo lo dicono tutti. Adesso vi dirò qualcosa che non dice nessuno.
Gli scantinati e i seminterrati del 90% del centro storico erano stati affittati. In nero. Dentro c’erano clandestini, immigrati, extracomunitari, come italiani qualsiasi. Spesso ammassati. Ci sono ancora. Decine o centinaia di persone che non risultano all’anagrafe, che non compaiono nelle liste dei dispersi, che non esistono. I proprietari delle case che si sono messi in salvo non ne denunciano la presenza. Non gli conviene. Nessuno li cerca. Nessuno li piange. Da vivi non esistevano, non esistono neppure da morti. Spazzati via di nascosto, come la polvere sotto al tappeto. In fondo, perchè darsi tanta pena per loro? Una tomba ce l’hanno già. E questa volta non gli è costata niente. Gliel’abbiamo data gratis.
All’Aquila sono in molti a saperlo. Ora, lo sapete anche voi.

74 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sarei curioso di sapere il Sindaco cosa ne pensa di questi affittuari clandestini sotterrati dal silenzio. Scommetto che "non sapeva, non c’era e se c’era dormiva".
    Ottime comunque le poche ma puntuali domande che gli hai posto, anzichè infossarti su un’inutile quanto scontato cordoglio. Di chi è la colpa? deve essere la domanda dei prossimi anni.

    Grazie Claudio, mille e mille grazie.

  • Non è pertinente con la tragedia del terremoto, ma qualcuno sa cos’è successo al blog di Daniele Martinelli(danielemartinelli.it)?
    Sono almeno un paio di giorni che è impossibile collegarsi.

  • Per il bene dell’Abruzzo:
    SUBITO UN CONCORSO PUBBLICO
    Non ricadiamo negli stessi errori.

    Il Centro dell’Aquila non è da abbattere ma da restaurare attraverso una approfondita analisi da parte di persone esperte.
    Siamo alle solite. Una banda di avvoltoi che vuole speculare sulla sfortuna altrui. Ci saranno sicuramente edifici che vanno ricostruiti, ma anche per questi si stabilirà, ATTRAVERSO UN CONCORSO PUBBLICO come ricostruirli. Con la ricostruzione è più facile imbrogliare. Il restauro ha bisogno di gente competente che questo governo non vuole tra le palle. Col restauro i soldi investiti verranno spesi realmente e i risultati saranno meno visibili rispetto a un’accozzaglia di cemento. La memoria non va distrutta. I cittadini devono sapere prima cosa si andrà a realizzare.

  • Il blog che segnalava Fabio A. è di una donna residente all’Aquila di nome Anna Pacifica Colasacco. Consiglio di seguire il suo blog, sta vivendo in macchina, ha bisogno di un portatile anche se vecchio e di una connessione in chiavetta in modo da continuare a fare informazione.
     Se qualcuno di quelle parti puo aiutarla la contatti:
    http://miskappa.blogspot.com/

  • Questa notizia è grossa ma mi auguro che sia falsa.
    Perché se non lo è, altro che aiuti di stato ai residenti..

    In ogni caso una segnalazione coraggiosa Claudio, prepara i tuoi avvocati perché credo proprio che ne avrai bisogno.

  • Ragazzi, scusate la crudezza ma se questi morti ci sono, prima o poi cominceranno a decomporsi… e vi assicuro che tutti finiranno per acccorgersi della loro presenza! Come pure se ne accorgeranno i topi! È questione di tempo. Se è vero che ci sono, lo si verrà a sapere, e la faccenda salterà fuori… anche perché sarebbe di una gravità inaudita!

  • Stiamo seguendo la vicenda di Anna (Miss Kappa), blogger sfollata a L’Aquila, la quale denuncia da tempo la censura del numero esatto delle vittime. Se passi dal nostro blog adesso, c’è uno stralcio d’intervista in cui denuncia il fatto che negli ospedali ci sono molti morti non conteggiati (lei ha parlato con dei medici che glielo hanno detto).
    Ciao
    italianimbecilli.com

  • Credo che occorra dare quanta più risonanaza possibile alle affermazioni base di questo post. Qualcuno dovrà pure parlare: mi rifiuto di credere che tra i VVFF, i volontari delle varie associazioni, i facenti parte dell’organico della protezione vi siano tutti individui omertosi e legati al carro del padrone in maniera tale da nascondere questa dolorosissima verità. Contattate ad esempio gli uomini dell’IDV e date loro mandato di indagare.
    Mettete a conoscenza di ciò anche Marco Travaglio e altri giornalisti non appigionati.
    Riccardo da Firenze

  • Ma che cazzo ce ne frega. Sono clandestini e basta con il buonismo.  Sei irregolare, vivi da irregolare e muori da irregolare..Dobbiamo pure fargli spazio nel cimitero? Per prevenire ueste cose bisogna non far sbarcare nessuno! Appena sia vvista un barcone lo si ritraina nel loro cazzo di paese. E ora sotto con i commenti buonisti e le accuse di razzismo..

    • Quando però si tratta di assumerli a giornata, al nero, per tre spiccioli e fargli fare il lavoro di quattro italiani son molto graditi, specie dai nostri cari imprenditori edili che vincono gli appalti al ribasso, risparmiano sulla qualità dei cementi e sulla manodopera e poi le case ci cadono in testa. Il tuo commento è di una pochezza infinita, dimostri di fermarti alla punta dell’iceberg. Il vero qualunquismo è questo.

  • Salve… Volevo Avvisarvi Che La notizia e’ arrivata un po ovunque e io personalmente sto iniziando la diffusione via facebook che e’ il modo ppiu semplice per arrivare a tutti oggigiorno…Consiglio di diffondere su tutti i canali a disposizione … Adesso che il botto e’ passato dobbiamo iniziare ad agire per scoprire tutti gli altarini e diffonderli.. Non aspettatevi , purtroppo, nulla di ufficiale la diffusione puo avvenire solo tramite internet e per passaparola come tutto cioe che accada e non viene detto qui e nel resto del mondo…e’ importante i, in questo momento essere solidari con chi si trova li’ ma anche tenere bene gli occhi aperti su quello che succede e non si vede , come in questo caso e vi dico che da qualche giorno a questa parte iniziano a girare voci strane sull’accaduto, informatevi su canali alternativi e speriamo che questa strage non sia, come altre, un semplice ingranaggio del sistema.

    Saluti Xami

  • Salve… Volevo Avvisarvi Che La notizia e’ arrivata un po ovunque e io personalmente sto iniziando la diffusione via facebook che e’ il modo ppiu semplice per arrivare a tutti oggigiorno…Consiglio di diffondere su tutti i canali a disposizione … Adesso che il botto e’ passato dobbiamo iniziare ad agire per scoprire tutti gli altarini e diffonderli.. Non aspettatevi , purtroppo, nulla di ufficiale la diffusione puo avvenire solo tramite internet e per passaparola come tutto cioe che accada e non viene detto qui e nel resto del mondo…e’ importante i, in questo momento essere solidari con chi si trova li’ ma anche tenere bene gli occhi aperti su quello che succede e non si vede , come in questo caso e vi dico che da qualche giorno a questa parte iniziano a girare voci strane sull’accaduto, informatevi su canali alternativi e speriamo che questa strage non sia, come altre, un semplice ingranaggio del sistema.

    Saluti Xami

  • Salve… Volevo Avvisarvi Che La notizia e’ arrivata un po ovunque e io personalmente sto iniziando la diffusione via facebook che e’ il modo ppiu semplice per arrivare a tutti oggigiorno…Consiglio di diffondere su tutti i canali a disposizione … Adesso che il botto e’ passato dobbiamo iniziare ad agire per scoprire tutti gli altarini e diffonderli.. Non aspettatevi , purtroppo, nulla di ufficiale la diffusione puo avvenire solo tramite internet e per passaparola come tutto cioe che accada e non viene detto qui e nel resto del mondo…e’ importante i, in questo momento essere solidari con chi si trova li’ ma anche tenere bene gli occhi aperti su quello che succede e non si vede , come in questo caso e vi dico che da qualche giorno a questa parte iniziano a girare voci strane sull’accaduto, informatevi su canali alternativi e speriamo che questa strage non sia, come altre, un semplice ingranaggio del sistema.

    Saluti Xami

  • lo sto dicendo da giorni questa cosa….molti tunisini che avevano amici a roma sono introvabili i loro cell.non risposndono piu dalla notte del terremoto..divulgate ancora grazie….

  • Ciao Claudio, ho il piacere di conoscerti grazie a Grillo e visito il tuo blog tutti i giorni.
    La tua grinta mi inspira! grazie di cuore, Lele

    • Stamattina le ho scritto cercando di ottenere (anche privatamente se non vuole esporsi lei di persona) qualche cosa di tangibile rispetto a quanto sopra. Un filmato amatoriale, una dichiarazione ufficiale di un dottore, qualche foto, qualcosa. Mi prodigo volentieri di metterci la mia faccia per diffonderle, una volta accertatane la veridicità (coi mezzi che ho, ovviamente, tra cui VOI della rete ;-D) perchè se davvero ci fosse questa omertà da parte dei locatori per la paura di qualche euro di multa ed un processo che di certo si risolverebbe senza galera (siamo in Italia…) allora significherebbe OMICIDIO VOLONTARIO se non addirittura STRAGE volontaria.
      Dobbiamo sapere, a tutti i costi.

  • Credo che questa notizia sia vera e di questo mi indigno. Del resto non sarebbe la prima volta che degli immigrati clandestini scompaiono nel nulla. Sono con te.

  • Quello che si nasconde, diventa " ombra della nostra stessa luce". Mettere in luce le nostre ombre vuol dire preservarsi dalle tenebre…
    Tanti Auguri di Buona Pasqua di resurrezione per tutte le coscienze in corso.                         Grazie Claudio e Buon Proseguimento

  • Sembra atroce e rende tutto ancora più vuoto di così.
    Mi chiedo, se questo è vero e tutti lo sanno…
    Ma allora chi può garantire  e richiedere giustizia

  • è Incredibile che insieme a una tragedia, ce ne sia una ancor più grande fatta di uomini che sono sia venuti per fare fortuna, sia per fare guai. Ho l’impressione che la Mafia, nelle case, ci abbia messo lo zampino e come minimo ce lo metterà di nuovo se nessun architetto con restauratore, vorrà controllare. 

  • Caro Claudio,
    personalmente ritengo che il movente sia plausibile…

    Anche senza voler ipotizzare il dolo, in ogni caso la sperequazione delle vittime sul territorio mi lascia perplesso. Il numero delle vittime è certamente influenzato dal saper contare, e quindi da un corretto metodo di calcolo.
    Per esempio il contatore applicato al momento del setacciamento delle rovine è certamente semplice, ma non corretto. Non è che se uno viene estratto vivo, vivo resterà. Quindi il tracking deve comprendere per l’appunto il percorso (e decorso finale) di ricovero delle vittime, cosa ritengo, non così elementare (ma non certo impossibile a farsi), anche perché a causa dell’inagibilità dell’ospedale dell’Aquila, i pazienti sono dispersi un po’ ovunque, fino a Roma.
    D’altra parte i feriti, dopo 2 giorni sono passati da 1500 a 1000 (di cui alcuni ritenuti molto gravi) e, per contro, i morti da 90 a circa 200. Mi pare che qualcosa non torni. La somma non quaglia. Cos’è: i feriti erano talmente lievi da essere derubricati a sani il giorno dopo?

    Ecco, chiedendo scusa per una domanda quasi ovvia (ma per nulla ingenua!) e senza voler insegnare niente a nessuno, chiederei però lumi sul livello di sofisticazione del metodo di conteggio e sulle sue modalità. Giusto per capire.

    Un caro saluto,

    Claudio S.

  • Ieri sera, su second life, social network – gioco da me frequentato per scopi ludici e culturali, sono stata tacciata di diffondere notizie false e tendenziose ed invitata a fornire la fonte, cosa che ho fatto puntualmente, segnalando il link.

    Complimenti e coraggio. Non vi fate intimidire e, se vi serve un avvocato, sono pronta!

  • La luna creava terremoti. Vedete-2000 pronostichi а terremoti.
    YouTube: BOYKOILIEV2008
    YouTube: earthquake prediction April 2009
    See more than 2000 world earthquake prediction+Italy for 5th April-1 day mistake
    GSM: 359 2 0895 324 888

  • questa notizia è molto grossa, e io credo che dobbiamo fare tutti uno sforzo documentale, per arricchirla di veridicità agli occhi di chi la leggerà.

    come possiamo saperne di più? abbiamo delle testimonianze che possiamo riportare?
    io credo sia molto importante questo aspetto di documentazione (per quanto possibile); altrimenti il rischio è che questo contenuto venga declassato a semplice "voce tendenziosa della sinistra" etc, e farebbe presto una triste fine.

    che ne pensate?

  • Caro ClaudIo fatti promotore di una iniziativa ,in tempi brevissimi, che possa portare fondi alle comunità colpite dal terremoto:

    ANNULLIAMO IL MONTEPREMI DEL SUPERENALOTTO, CHE è QUASI DI 40 MILIONI DI EURO, E DONIAMOLO A CHI NE HA BISOGNO IN ABRUZZO. COPIA, INCOLLA E DIFFONDI.

    sono certo che nessuno si dichiarerà contrario!

    Grazie

  • Certo, questo è quello che succede quando vogliamo apparire come un paese che ha la possibilità di ospitare un numero di persone illimitato e poi non abbiamo la possibilità di garantire a queste persone una vita degna di essere considerata tale…

  • VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA…sia per il fatto che se avessero dato l’allerta alla scossa delle 23 si sarebbe salvata molta gente; sia per tutto ciò che i media stanno OCCULTANDO…dalle testimonianze scomode ai morti non dichiarati….oltre tutto le immagini dell’Aquila e dintorni che i blogger stanno diffondendo non sempre appaiono in televisione..soprattutto quelle con edifici recenti semidistrutti…

  • Se confermata sarebbe davvero una notizia gravissima.
    E sarebbe l’ennesima conferma della scomparsa dello stato di diritto in Italia: ognuno fa un po’ come gli pare, e lo stato non è un insieme di norme e valori condivisi, ma un apparato che serve soltanto per creare clientele.
    Vi incollo un link, e se vi va firmate: si tratta di accorpare le elezioni europee con il referendum in maniera tale da risparmiare 400 milioni di euro e destinarli ai terremotati in Abruzzo.
    http://petizioni.unita.it/redazioneonline/terremotoreferendum_30.shtml

  • Scusatemi ma se ci fossero tutti questi morti "clandestini" durante le operazioni di scavo  non vorrebbero portati alla luce? Dubito che una cosa del genere (almeno nelle dimensioni di cui si parla) possa essere passata sotto silenzio.

  • Dal Blog di Anna;
    L’Aquila non c’è piùEccomi qui. Gli ultimi post sono stati scritti non di mio pugno. Era la mia amica Chiara che scriveva da Bologna. Questa sono io. La situazione è tragica. Inenarrabile. Io e la mia famiglia abbiamo perso tutto: case, lavoro, vita passata, radici. TUTTO. Ma quello che vorrei urlaste al posto mio è la rabbia di essere stati lasciati soli. Noi Abruzzesi siamo stati mandati a morte scientemente. Erano mesi e mesi di scosse, e nessuno ne ha mai parlato. Nessun giornale, nessun TG. NESSUNO. NESSUNO.NESSUNO. Nessun piano di emergenza era stato approntato. Siamo stati mandati a morte. Avrebbero dovuto farci evacuare. Il terremoto del 700 ha avuto la stessa casistica, gli stessi tempi. Identico. E loro ci rassicuravano. Parlano di 200 morti. Bugia. Al momento sono mille. E non è finita. E gli sfollati sono 60mila.Denuncio quell’imbelle del sindaco Cialente. La presidente della provincia Stefania Pezzopane. Tutte le autorità. L’Aquila non è. Fu. E noi tutti con lei. Si entra in città e non si hanno più punti di riferimento. Mio marito è entrato stamani. E’ tornato al campo sfollati. Non connetteva. Non sapeva più neanche il suo nome. Sono lucida. Le cose che vi dico sono verità. A presto. Anna
    ***********
    Dietro Miss Kappa c’è Anna Pacifica Colasacco, nata a L’Aquila il 22 luglio 1956 e residente, fino al 6 aprile 2009, in via Costa Masciarelli,8. Cellulare 348 30 55 965.Non sono anonima e non lo sono mai stata. Sono disperata, ma lucida.All’anonimo che pontifica rispondo che alla scossa delle ore 23,30 , almeno allora, avrebbero potuto allertare, piuttosto che dire che l’evento si era verificato a Forlì. Tutti noi, obnubilati dal silenzio “tombale” dei media siamo rimasti in casa. E siamo morti. Anche quelli che son rimasti vivi. Vi dico solo una cosa: Onna conta all’incirca 600 abitanti e danno 48 morti (più o meno) L’Aquila ha 42.000 abitanti e vi dicono che i morti sono, compresi quelli di Onna, poco più di 200. A voi le conclusioni. I morti sono quasi mille. Così è. Cercano di coprire, fin quando è possibile, l’atrocità di quanto commesso. Tornerò . Se solo qualcuno mi desse la possibilità di poter usare un pc con regolarità, vi aggiornerei su tutto

  • è Incredibile che insieme a una tragedia, ce ne sia una ancor più grande fatta di uomini che sono sia venuti per fare fortuna, sia per fare guai. Ho l’impressione che la Mafia, nelle case, ci abbia messo lo zampino e come minimo ce lo metterà di nuovo se nessun architetto con restauratore, vorrà controllare.

  • per arcureo:

    purtroppo non giurerei verranno SICURAMENTE trovati. ti faccio l’esempio del terremoto del’irpinia: non fu possibile recuperare tutti i corpi e per questo, per evitare epidemie dovute alla decomposizione, fu versato cemento sulle macerie… e potrebbero in qualche modo fare lo stesso o semplicemente, spalare tutto con una ruspa senza controllare cosa viene fuori…

  • Allora mi piacerebbe aggiungere un particolare.
    Le unità cinofile che lavoravano per la ricerca di sopravvissuti, dopo soli tre (3) giorni – ribadisco tre giorni – sono stati mandati via dalla regione.
    Io faccio parte di quelle unità e sono stato a L’Aquila il giorno 7 aprile. Il nostro gruppo, dopo il terzo giorno, non è più stato operativo.

  • Caludio S.
    Un’idea me la sono fatta, ma ne parlerò anche con il responsabile del mio gruppo. In realtà a "loro" non serve dare una motivazione. E’ bastato mandare via i gruppi cinofili che lavoravano sui siti di ricerca. Anche la protezione civile ha una sorta di via gerarchica, ma non sono sicuro che qualcun altro smuoverà il fango che si sta posando su questa tragedia. Sono molto incavolato (per non scrivere altri termini).

  • Io mi sono domandata perchè i politici continuavano a dire di non andare a L’Aquila per aiutare.  Adesso ho capito. Ma questa cosa non potrà essere nascosta per molto. Chi avrà sulla coscienza tutti quei morti che magari potevano essere salvati? Una vita è una vita. Che differenza fa se sei italiano o senegalese? Forse che gli immigrati clandestini sono persone di serie b? Povera Italia!

  • E’ davvero singolare tutta questa fretta di chiudere, questo mandar subito via i cani, questo titolare sui giornali "non si scava più", mentre anche il contatore dei morti "ufficiali" continua ancora a salire…
    Sarò suggestionato, sarò un profeta di sciagura, ma a me tutte queste cose sembrano davvero strane…

  • Oggi è Pasqua…Ma non credo si illumineranno le menti e i cuori dei cinici…mi vergogno…di essere italiana intendo…di non avere più un partito da votare, un volto di cui provare ad avere fiducia…in bocca al lupo Abruzzo, ne avrai bisogno…la troppa fretta di liquidare l’evento da parte del nostro potere politico sa tanto di censura..i morti seppelliranno i morti e ai vivi non rimarrà che assistere allo scempio…Perdonate il mio pessimismo, ma ho la nausea del buonismo di chi non ha sofferto mai per avere nulla e sa tutto sul dolore e le esigenze di chi vive una situazione drammatica..E giù continui elogi ai volontari,ai vigili del fuoco alla protezione civile, mi sembra il sisma delle favole, sembra che il paradiso si sia trasferito nei campi dei profughi,perchè profughi sono, in terra propria!!!!! Certo sono da ringraziare :ma la gente soffre non spostiamo l’attenzione da loro, dalle loro precarie condizioni!!!! I notiziari insistono talmente sul "hanno tutto" che quasi quasi sembra bello essere terremotati…
    GRAZIE CLAUDIO E GRAZIE A TUTTI COLORO CHE NON SI ARRENDONO LASCIANDO COMMENTI, CERCANDO LA VERITA’
    Cate

  • ho girato la notizia alla redazione di "chi l’ha visto?", spero che una cosa così scandalosa non sia relegata alla controinformazione (si, lo so, sono un’ingenua…)

    so che l’AMA di Roma (la nettezza urbana) ha mandato (o manderà) squadre per la disinfestazione… disinfestare cosa, se sotto ci sono solo cantine polverose? Ma se lì ci sono i corpi di chissà quanti disgraziati, ovviamente avrebbe tutto un altro senso…

    sono senza parole…

  •  Ti lascio un commento di una lettrice che ha espresso un parere sull’articolo da te postato qui e da me riportato sul mio blog:

    Ci sono due dati nella notizia che hai dato importanti "90%" e "a nessuno conviene dirlo", ecco, io spero che la gente risponda sempre di quello che dice perchè immagino concreta la realtà degli scantinati affittati, ma il 90% mi sembra un dato inverosimile eppure se anche fosse vero, la cosa davvero grave che è stata detta è la seconda. Passare non solo in malafede un popolo appena ferito e colpito così tanto, ma anche considerarli sostanzialmente assassini perchè nel suggerire che certe situazioni vengono sottaciute si vuol dire anche che in queste ore si stanno lasciando morire alcuni possibili sopravvissuti. La casa dello studente per esempio è venuta giù tutta, ma parte dello scantinato aveva ancora i tavoli e le sedie in ordine, questo dunque potrebbe essere successo anche nel 90% dei pallazzi che avete indicato. Me li immagino io gli sfollati che nella tendopoli sperano e pregano che non si scavi nello scantinato loro temendo che venga scoperchiato il vaso di pandora. Me li immagino. Si da il caso che anche io conosca L’Aquila e gli aquilani, una parte almeno, sono i miei più cari amici, sono le migliori persone che abbia mai conosciuto, attualmente non hanno più nulla e sinceramente non gli serve che qualcuno li faccia passare per una manica di stronzi assassini tra l’altro senza nessun riscontro oggettivo. Grazie

    Se puoi risponderle te ne sarei molto grato:)

  •  Voglio sperare che non sia vero, ma sospetto che lo sia, visto in che stato versa l’informazione in questo paese. 

  • Io, anche in altri blog, ho parlato solo di ipotesi e non ho fatto conte virtuali  . Certo che i morti non si dissolvono. Quando inizieranno la ricostruzione, se ne troveranno, verranno segnalati.

  • Su cosa si basa la notizia che diffondi? Come puoi rilanciare quanto sostenuto da una blogger sconvolta dopo il terremoto, dopo il crollo della casa e del negozio, dopo essere scappata da L’Aquila, che ci siano più di mille vittime?
    Sei consapevole del tipo di accusa che lanci? Qui si sta dicendo che lo stato italiano sta lasciando clandestini fra le macerie, perché nessuno li cerca. Nessuno li cerca? Nemmeno i loro compagni e le loro compagne? E su che base? Ancora la clandestinità non è reato, almeno fin tanto che le leggi razziste della lega non passeranno…
    Lanci accuse da Tribunale dell’Aja… ma su che basi? Pensi che quando hanno portato i cani da soccorso – e poi i cani da cadavere – questi chiedessero il documento al corpo fra le macerie? Credi che per le ricerche si siano basati esclusivamente sulla lista degli aquilani? Credi che le case senza regolare contratto d’affitto siano occupate solo da clandestini? Non da italiani? Non ci potevano essere turisti o persone che per lavoro si trovassero là?
    Dimmi: hanno fatto sparire dei cadaveri? Magari per non far fare brutta figura a Berlusconi?!?

    Trovo pericolosissimo questo post, anche perché sta rimpallando in rete. E si basa sul nulla. Sulla supposizione che negli scantinati vivano clandestini (e soffitte, no?) e che siano ancora sotto le macerie.
    Come se tutti i soccorritori là sul posto, gente che si è fatta un culo così a scavare, gente come me e te, ha nascosto un cadavere perché di clandestino!

    Anziché sostenere un vigliacco “adesso lo sapete anche voi”, se ritieni di avere prove su quanto dici, vai e fai regolare denuncia.
    Ma già, probabilmente sei della scuola del grande complotto, che non serve denunziare.
    Questo tuo post, sappilo, non aiuta nessuno. Anzi, è pericolosissimo.

  • No, non me lo sono posto perché in rete gira questo che si sta autoalimentando e autovalidando.
    Prima di scrivere tu quanto mi scrivi, e cioé di leggere altro, hai risposto alle mie domande? Dove sono le fonti di quanto affermi? I cani hanno scelto tra immigrati e regolarmente residenti? Tutti i soccorritori sono d’accordo con questa operazione di pulizia etnica o solo qualcuno?
    Hai informazioni su corpi lasciati sotto le macerie che verranno poi ricoperti dal cemento e ritrovati dopo 2000 anni?
    Hai fatto regolare denuncia?
    Se no, non è lapidario il mio commento: ma onesto.

    PS ho letto anche il post dopo. Confermo quel che già pensavo. Sono chiacchiere, tanto per fare la parte di quelli che sanno. Ma non apporti alcuna prova.

  • La prox settimana andrò in abbruzzo perchè io sono vigile del fuoco a roma..
    cercherò di verificare l’attendibilità della cosa che mi sembra verosimile… ma terribile… certo è che se una cosa del genere è successa… noi vigili del fuoco la dobbiamo sapere per forza… perchè siamo noi che per la maggior parte delle operazioni scaviamo i palazzi ed estraiamo i corpi..
    saluti.
    paolo

  •    dei clandestini morti sotto le macerie……è un argomento che sento trattare per la prima volta. i poveracci pagano sempre il prezzo più alto. disgraziati sepelliti  sotto le rovine delle case,  che nessuno ha cercato  perchè  non era conveniente  fa venire il voltastomaco.   poveri noi

  • Ho scritto nel mio blog, mettendo il link, quello che hai denunciato, poco tempo fa, ho avuto due risposte che mi hanno raggelata. Non aggiungo commenti, se non l’angoscia per queste povere anime. Ciao
  • Santo cielo Morositas quanto sei squallida.Vergognati per ciò che hai scritto, vergognati e vatti a nascondere.
Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi