Strane voci a L'Aquila

Per non dimenticare…

Girano strane voci a L’Aquila.
Si dice che sotto a una palazzina di via XX Settembre, proprio di fronte alla Casa dello Studente, qualcuno costruì dei garage. Si dice che per costruirli si scavò proprio sotto alle mura portanti di un’ala dell’edificio. In barba alle più elementari norme di sicurezza, ma in ossequio all’edilizia selvaggia e incontrollata. Si dice anche che gli inquilini di quel condominio avessero inviato un esposto alla Procura, ma che la Procura non intervenne mai…
 Si dice, ancora, che la notte del 6 aprile 2009, quella palazzina venne giù. Ma non tutta quanta, no: solo l’ala che era stata privata della sua colonna portante, quella che aveva avuto la colpa di essere stata costruita, prima, proprio sopra a dove, poi, qualche costruttore disattento avrebbe scavato.
Si diceche proprio lì, in quell’ala del palazzo, vivesse anche la sorella della moglie del sindaco Cialente, con tre figli e il marito. Loro si salvarono, perchè ebbero la fortuna di avere paura e scesero a dormire in camper [cfr: dal min. 6:25 al min. 7:06 del video Terremoto a L’Aquila. Il sindaco]. Un po’ come ebbero la fortuna di avere paura alla Prefettura e se la diedero a gambe dopo la scossa di mezzanotte. Un po’ come ebbero fortunatamente paura tutti quelli che avevano accesso, in un modo o nell’altro, ai grafici di Giuliani. Oh! Come furono invece sfortunati gli altri, non quelli più coraggiosi, bensì quelli che non poterono scegliere se avere paura o no, perché furono rassicurati dalla Protezione Civile, e invogliati a rientrare nelle case prima della scossa delle tre e mezza. Poi, non rimase più niente…
Si dicono tante cose, a L’Aquila, tra le quali che nella graduatoria delle imprese che hanno vinto la gara per la ricostruzione, prevista dal Piano C.H.I.E.S.E., al sesto posto figura RTI ING. ARMIDO FREZZA SRL/WALTER FREZZA COSTRUZIONI S.R.L./ARCLEGNO S.R.L., una delle tre società o consorzi, tra quelli che si sono aggiudicati la gara d’appalto, che sono partecipate da ditte aventi sede o stabilimenti in Abruzzo.
Ma quello che si dice a L’Aquila, e che non si dice altrove, è che Frezza possa essere proprio il costruttore che ha scavato sotto alla palazzina di via XX Settembre.

 ATTENZIONE: Lo studio legale dell’Ing.Armido Frezza rettifica e precisa quanto contenuto nel presente documento PDF, ovvero che:

  1. I garage non furono edificati scavando sotto alle mura portanti di un’ala dell’edificio di via XX Settembre;
  2. Non furono violate le norme di sicurezza, essendo viceversa stata rispettata ogni norma prevista dalla disciplina vigente in materia
  3. La responsabilità del crollo dell’edificio in via XX Settembre, 79 non è da ricondurre all’Ing.Frezza. Si ritiene singolare che si cerchino responsabilità in capo al costruttore dell’edificio che ha retto al sisma, e che quindi è stato realizzato a regola d’arte, quando tale attenzione dovrebbe essere, forse, rivolta alla qualità costruttiva degli immobili crollati.

Si dice che stiano facendo ricostruire L’Aquila a chi l’ha distrutta con le sue stesse mani.
Chi se la sentisse, può copiare il testo della seguente lettera al Presidente Giorgio Napolitano, scritta delle associazioni Aiutiamo l’Abruzzo e Abruzzo Solidale, e inviarla via fax al Quirinale. Il numero è: 0646993041.


Al Gentilissimo Giorgio Napolitano Presidente della Repubblica
Alla Segreteria Generaledel Capo dello Stato – (rif. Dott. Marra e Dott. Ruffo)

Gentilissimo Presidente,
in questi momenti drammatici, stiamo istituendo coordinamenti di cittadini e Sindaci che chiedano a lei un incontro ufficiale per istituire un reale tavolo Istituzionale da insediare al Quirinale e da lei guidato, che porterà a buon fine la ricostruzione in ogni minimo dettaglio, soprattutto in merito al capitolo trasparenza, investimenti e gare d’appalto. Si intravedono cordate di ditte nordiste che, con finte gare d’appalto, vengono già inserite nel decreto stesso in discussione in queste ore.
Presidente, le chiediamo di non firmare il Decreto, di non permettere che attraverso il bavaglio del Parlamento, come ormai prassi antidemocratica di questo Governo, si giunga al ricatto verso le popolazioni, basando il Decreto sul principio anticostituzionale e di palese violazione del Titolo Quinto della Costituzione.
Le chiediamo inoltre di permettere l’apertura di un fascicolo penale e civile per accertare le responsabilità del Governo in merito ai mancati controlli sismici dell’area, come erano stati richiesti da Ingegneri dell’Enea in data 12/02/09 (lettere originali pubblicate su La Repubblica in Aprile 2009), attraverso documenti ufficiali inoltrati al Ministro Matteoli.
L’accavallarsi di strane anomalie e forti incompetenze da un punto di vista tecnico e scientifico nella protezione civile ha fatto di Bertolaso un capo carismatico indiscusso, ed ecco le conseguenze reali di una reale strage di Stato, preannunciata anche dalle foto del satellite del CNR, scattate sempre tra Dicembre e Febbraio 2009, dove si notava la faglia già in fase di scorrimento e la profonda frattura con lo stesso epicentro dove poi si è verificata la catastrofe. Chiediamo giustizia, soprattutto perché qualcuno aveva da anni pensato di sciogliere la Commissione Grandi Rischi e in Italia, come ha precisato il Prof. Giuseppe Evangelista di Pisa, membro ed esperto licenziato probabilmente da quella Commissione affinché divenisse nel tempo appannaggio e strapotere esclusivo della finta protezione civile, da tempo carrozzone di corruttele e strane assunzioni clientelari.
Attendiamo da lei, come sempre all’altezza del Rango Istituzionale che ricopre, con dignità e nel rispetto delle regole sancite dalla Costituzione, celeri riscontri e risposte.
Con stima, la ringraziamo per l’attenzione rivoltaci ieri nel contattarci personalmente e direttamente attraverso la sua Segreteria Generale.
Coordinamento nazionale Aiutiamo L’Abruzzo
gemellato con l’associazione Abruzzo Solidale
Rocco Carlomagno, Stefania Pace
 

19 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Urgente:Ciao Misskappa, abbiamo notato dei gravi problemi quando cerchiamo di connetterci al tuo blog. inizialmente pensavamo che fosse solo un problema dei nostri pc (mio e della mia ragazza) ma facendo una prova su un terzo pc e su una terza connessione il problema sussiste, da sempre un messaggio di errore:"impossibile aprire il sito internet. L’operazione verrà terminata" e toglie dalla pagina quel poco che si riusciva a vedere.Non è che ti stanno oscurando visto che il tuo sito è un pò…"scomodo"? speriamo che questo problema non ci sia anche per gli altri italiani che ti seguono. Ciao
  • sei grande grazie per la vera informazione!!!non mi stanco di ripeterlo,proprio perchè siamo in un paese dove è assente
  • sei grande grazie per la vera informazione!!!non mi stanco di ripeterlo,proprio perchè siamo in un paese dove è assente
  • sei grande grazie per la vera informazione!!!non mi stanco di ripeterlo,proprio perchè siamo in un paese dove è assente
  • Non dimentichiamo…. Non c’immergiamo nella rassicurante informazione dei tg nazionali…..

     
    La giustizia deve diventare di tutti deve essere fruibile ad ogni individuo.
    Questa tragedia non è che l’ennesima responsabilità trascurata, in un’Italia selvaggia! Dove l’immagine prevale sulla realtà.
    Non basta l’emotività di pochi giorni …non bastano le offerte inviate ai terremotati….
    Serve Determinazione e perseveranza e soprattutto amore per questa nostra terra Italia!!!!!!
    In bocca al lupo Claudio Ottimo lavoro!!!!…Ti LEGGO!!!!!!
     
  •  mi dispiace molto per tutto quello che stanno soffrendo gli abbruzzesi, ma fino che in italia abbiamo un governo cosi, ben poco si potrà fare, sui giornali e hai telegiornali si scandalizzano e criticano furiosamente quello che sta succedendo in IRAN, ma non ci rendiamo conto che noi siamo nella stessa loro situazione!  EVVIVA IL DITTATORE!!!!!!!!!
  • Caro Claludio,
    Si dice che certi personaggi escano dal buco ed entrino dalla porta
    Si dice che gli italiani siano un popolo di buffoni
    Si dice che una parte degli italiani sia stanca e impotente di fronte a tali nefandezze
    Si dice che gli italiani siano andati in piazza (tanto per dirne una) contro la riforma Gelmini e che la riforma sia passata lo stesso
    Si dice che la gente continui a guardare il Grande fratello, Amici, e non so quale altro programma demenziale
    Si dice che Luigi XIV sfiguri di fronte a Berlusca
    Si dice che papi nonostante tutto e di più abbia comunque vinto le elezioni
    Si dice che il Financial time abbia parlato di papi definendolo "a very wealthy, very powerful and increasingly ruthless man. No fascist, but a danger, in the first place to Italy, and a malign example to all." It concluded by saying: "Mr Berlusconi is clearly no Mussolini: He has squads of starlets, not of Blackshirts."
    Si dice che Papi sia massone e abbia fatto un patto con il diavolo ( manco se becca una sana influenza)
    Si dice che il Times on line abbia riportato questa notizia (della quale non ho sentito minimamente parlare in Italia) Mr Luttazzi has accused the 72-year-old billionaire of orchestrating a top-down campaign to prevent journalists and comedians from voicing even the slightest degree of dissent on television. “I call it Fascism Lite,” Mr Luttazzi, 48, told The Times.
    The comedian was sued for €20 million (£18 million) – one action by Mr Berlusconi, and three by his business empire – after being accused of defamation during an television interview in 2001. After waiting four years for the case to crawl through the courts Mr Luttazzi won. Mr Berlusconi was ordered to pay his costs.
    Si dice che parlando, scrivendo, pensando in continuazione di qualcuno non si faccia altro che alimentare ed accrescere il suo potere
    Si dice che il nostro non sia un paese democratico e che le voci fuori coro, prima o poi, verranno eliminate
    Si dice che non ci resta che piangere
    Si dice che potremmo fare un rito woodo, ma devi essere molto bravo sennò ti si ritorce contro
    Si dice che non ci sia una vera opposizione politica a questo governo
    Si dice " ma allora che vado a votare a fare?"
    Si dice che la speranza sia l’ultima a morire
    Claudio continua nel tuo lavoro
    Io vi mando qualche barzelletta per alleggerire gli animi
     
    La figlia minore di Berlusconi chiede al padre: – Papà, cos’è l’amore? – L’amore? L’amore è per esempio incontrare un ricco signore che ti porta in un albergo di lusso a Venezia, che ti fa fare un giro in gondola, che ti porta a mangiare in un bel ristorante a piazza San Marco, che ti compra una Mercedes, che ti compra un appartamento a Parigi e una villa in Costa Azzura, che ti compra una collana di diamanti e anelli d’oro, questo è l’amore. – Papà! E dove sono i sentimenti, il desiderio, i batticuori, il primo appuntamento, il primo bacio??? – Figlia mia… quelle sono cazzate che si sono inventati i comunisti per trombare gratis…
     
    Sono stati pubblicati i risultati di un recente sondaggio commissionato dalla FAO rivolto ai governi di tutto il mondo.
    La domanda era: "Dite onestamente qual è la vostra opinione sulla scarsità di alimenti nel resto del mondo".
    – gli europei non hanno capito cosa fosse la scarsità;
    – gli africani non sapevano cosa fossero gli alimenti;
    – gli americani hanno chiesto il significato di resto del mondo;
    – i cinesi hanno chiesto maggiori delucidazioni sul significato di opinione;
    – il governo Berlusconi sta ancora discutendo su cosa possa significare l’avverbio "onestamente".
     
    Saddam domandò a Dio:
    – Come sarà l’Iraq fra 4 anni?
    E Dio gli rispose:
    – Sarà distrutto da innumerevoli bombe lanciate dagli americani!
    Saddam sedette a terra, piangendo disperato.
    Bush domandò a Dio:
    – Come saranno gli Stati Uniti fra 4 anni?
    E Dio rispose:
    – Saranno completamente contaminati da innumerevoli attacchi di bombe chimiche di Bin Laden!
    Bush si accasciò al suolo, piangendo disperato.
    Alla fine Berlusconi domandò a Dio:
    – Come sarà l’Italia fra 4 anni di mio governo?
    Dio si accasciò al suolo e pianse disperato…
     
    C’è un’enorme coda in autostrada. La persona al volante di una macchina comincia ad innervosirsi, e ad un certo punto spazientito abbassa il finestrino ed urla ad un’altra persona che si sta avvicinando a piedi:
    – Che cosa sta succedendo?
    – Un gruppo di terroristi ha preso Berlusconi in ostaggio e chiede 10 milioni di dollari di riscatto; altrimenti hanno detto che lo cospargono di benzina e gli danno fuoco! Stiamo facendo una colletta tra tutti gli automobilisti per raccogliere il necessario.
    – Quanto avete raccolto fino ad ora?
    – 500 litri…
     
     
     
     
     
     
     
  • caro claudio,
    invece di andare a votare al referendum oggi, ho votato il tuo blog di vera informazione. difatti, senza facile piaggeria, lo preferisco di gran lunga a tutti gli altri candidati per il premio ischia. se tu vincessi, sarebbe davvero un ottimo riconoscimento per il tuo costante e meritevole impegno giornalistico. ma se non vinci, va bene uguale; l’importante è andare avanti che prima o poi gli occhi (o porte sul mondo) si aprono, vedrai.
    ritengo questo mio gesto un’alta espressione di democrazia ragionata.
    in bocca al lupo! e che crepi!
    angela
     
    p.s.: spesso, parlando a giro, mi scopro che più o meno indirettamente ti cito; allora, cerco di educare le persone sul fatto che esiste anche un’informazione nuova ed emergente, altra; e, in molti casi, più affidabile e chiara di tanta carta straccia che serve soltanto a far piangere i poveri alberi. la strada è lunga, ma anche la vita è lunga; e noi siamo teniamo duro, sempre. ti abbraccio forte.
    buona giornata a te e a tutti coloro che passano di qua.
     
  • Ciao Claudio, sempre O.K.. Rivedendo il video del sindaco mi è parso più chiaro ed evidente che aveva qualcos’altro in mente mentre diceva delle fortune avute  …inoltre mi pareva doppato..magari di alcool..comunque , Grazie  per il tuo lavoro e Buon Proseguimento. 
  • chiedo: ma queste "escort di luxe" sono pagate a nero?
    se sì, che centra la guardia di finanza secondo le dichiarazioni della sig.rina montereale?
    se no, allora ci saranno le pezze d’appoggio testimonianti i gettoni pagati per prestazioni varie (presenza o pompini che siano, poco importa) a palazzo grazioli.
    non è, dico, che in entrambi i casi ci siano gli estremi per dichiarare un vero e proprio casino (boom!) e chiedere le dimissioni immediate del pappone tessera nr. 1816 del criminale gelli?
    anche al capone daltronde fu incastrato per una cazzata e non per tutti i crimini che sapevano bene avesse commesso.
    buffone, fatti processare! è finita la pacchia, na pezza proprio…
Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi