Je so' pazzo

 

Veronica Berlusconi dice che suo marito non sta bene.
Ecco le prove.


Je so’ pazzo
! je so’ pazzo!
e vogl’essere chi vogl’io, ascite fora d’a casa mia
je so’ pazzo! je so’ pazzo!
ci ho il popolo che mi aspetta, e scusate vado di fretta

Je so’ pazzo! je so’ pazzo!
si se ‘ntosta ‘a nervatura, metto a tutti ‘nfaccia o muro
je so’ pazzo! je so’ pazzo!
e chi dice che Masaniello, poi negro non sia più bello?

e non sono menomato, sono pure diplomato
e la faccia nera l’ho dipinta per essere notato
Mussolini è cresciuto, Mussolini è tornato
je so’ pazzo, je so’ pazzo
nun nce scassate ‘o cazzo!

12 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • è vero , è pazzo ed è proprio questo il suo fascino. la maggior parte della gente ha da sempre amato i ricchi, i furbi, i pazzi lucidi:  mi ha fatto un po’ di pena.
  • Europa7 ha deciso di non iniziare le trasmissioni!
    Con le frequenze del canale 8 vhf raggiunge solo 10 milioni di italiani: una rete dal palinsesto costoso come una rete nazionale ma con gli introiti pubblicitari ridotti a quelli di una rete locale.
    Byoblu, quali sono le prossime azioni di Francesco di Stefano per ottenere ciò che gli spetta?
     
     
     
     
  • a me, invece, fa paura il satana.
    cito un autore dal blog del grande daniele luttazzi (dalla palestra satirica) che ha dato la migliore di tutte le definizioni possibili a sto essere immondo che ci ha rovinati:
     
    "oggi il torcicollo, domani la rotazione completa della testa e poi il vomito verde"
     
    p.s.: questo essere sarà pure fuori di testa, come dice sua moglie che ci è stata accanto comunque per trent’anni, ma proprio in questi giorni con letta, il ministro alfano e il nazi ghedini si sono incontrati tutti quanti con due giudici della consulta tranquillamente a cena come documentato da gomez per discutere delle bozze della prox riforma della giustizia.
    questi due giudici fanno parte del collegio che deciderà della costituzionalità del lodo alfano il prox autunno? chiaro il concetto, gente?
    per info dettagliate vedi blog di ricca. fate passaparola, per favore.
    questi ci danno in pasto ai lupi, altro che puttanate!
  • Grazie, Claudio, per avermi fatto staccare un attimo la spina…
     
    Informo che, dopo l’odierno l’appello pacificatore del Presidente Napolitano da Capri, è stato immediatamente indirezzato un breve messaggio di replica alle sue (poche) parole.
    Invito tutti a non perdersi d’animo a non demordere non fornire alibi alle Istituzione per non agire perché "al popolo non interessa".
    Pazienza e insistenza mi sembrano oggi davvero necessarie.
     
     
    Un saluto a tutti,
    cs
    • Dopo i 3 B dell’Apocalisse, propongo i 2 C dell’Apocalisse. Te e Claudio avete (pur se con peculiarità e stile personale diversi) una capacità di esprimere le vostre idee, condividerle e perorale che trovo impareggiabile.
      Ho letto l’altra tua lettera, eccellente miscela di fermezza nell’intento e diplomazia.
      A Claudio M. ho proposto di organizzare un rave, ora a tutti e due propongo di organizzare un partito, fosse la volta buona che dopo anni di annullare le schede mi decida a votare chi è degno della mia stima e fiducia!
      Mi spiace leggere che qualcuno, a fronte di iniziative costruttive come le tue lettere e del lavoro che Claudio svolge gratis per tutti quelli che vogliono sentire un altro punto di vista, pensi che la nazionale italiana di calcio non vada più bene, perché lo sport preferito sia diventato tutti contro Berlusconi. Potrei rispondere “così sopra così sotto”, ma il problema è ben più serio e triste. Riconosco e prendo atto che Berlusconi è stato eletto da una maggioranza di cittadini, ma questo non credo implichi una sudditanza o un accettare passivamente qualunque cosa venga detta, fatta da chi gode di potere politico, economico e prestigio sociale. D’altronde c’è anche una minoranza che non si sente minimamente rappresentata da questo governo e per quanto mi riguarda da tutta la nostra classe politica. In quanto parte di questa minoranza credo di avere il diritto per lo meno di pensare ed esprimere quello che sento.
      Questa società ci sta imponendo dei ritmi e delle false scelte, in un sistema di semi libertà. I più pensano di essere liberi e di vivere in un paese democratico, ma questa è un’illusione creata abilmente da chi facendo finta di concedere, di assurgersi a ruolo del Grande padre bonario, spiritoso, così umano con le sue debolezze e drammi personali, manipola le menti ed i bisogni della massa per tutelare un’oligarchia priva di dignità, etica e amore per il prossimo.
      Ma tutto serve anche le brutte esperienze e i momenti bui, quindi fai bene Claudio R. a dire che non dobbiamo demordere.
      Om Shanti a tutti
       
       
       
       
  • QUESTO BLOG SOMIGLIA SEMPRE PIU AD ANNOZERO!!
    ADESSO CAPISCO PERCHE’ LA NZIONALE NON VA PIU’ BENE, LO SPORT NAZIONALE IN ITALIA E’ CAMBIATO:
    TUTTI CONTRO BERLUSCONI.
  • Cara Tejal,

     
    ti ringrazio di cuore per le le tue parole e per la tua capacita di trovare la forza di combattere, anche se ad armi impari!
     
     
    Sono sicuro che Claudio Messora e tanti altri che si sentono comunque ingiustamente prevaricati ti ringraziano con me.
     
     
    La regola della maggioranza è un principio politico di legittimazione del potere, che non assicura solo alla maggioranza la capacità di governare, ma anche un quadro di garanzie all minoranza. Principalmente due:
    – il diritto al dissenso (chel amaggioranza, i più forti) deve rispettare;
    – diritto al controllo della maggioranza
    Molti appassionati ad un altro sport nazionale, quello del culto del pensiero unico, del totalitarismo, dell’umiliazione degli sconfitti, amano la regola della maggioranza solo per quella parte che gli assomiglia. Credono così di legittimare i loro istinti bestiali. Ma la regola della maggioranza è ben altro. E sta in un quadro di partecipazione collettiva ed universale, seppure nella distinzione dei ruoli.
     
     
    Inoltre, c’è un altro principio, molto più importante e non di natura politica di cui la maggioranza, parliamoci chiaro, si fa beffe e questa è la Legge.
     
    La legge è ciò che più permette di perseguire la giustizia sociale. Senza legge la maggioranza esprime un mero diritto di spada: il diritto del forte.
     
     
    Chiudo con un’ipotesi fantasiosa ma non impossibile, in tono con questo post che vuole rappresentare la commedia dell’assurdo, ripresentando il topic di un post di byoblu di qualche mese fa: se il 50% più uno di un popolo è fuorilegge, come può chiedere il rispetto di una sua antiregola? Non è forse auto-delegittimato? E come può il 50% più uno di un popolo, una maggioranza fuorilegge, garantire il supremo rispetto della legge?
     
     
    Un saluto,
    cs
     
    • La pazienza è potere: con il tempo e la pazienza, il gelso si tramuta in seta.
      Proverbio cinese
       
      Il potere politico o economico o burocratico accresce il potenziale nocivo di una persona stupida.
      Carlo Cipolla
       
      Le moderne società capitalistiche preferiscono garantire molti fatui bisogni a pochi che non pochi fondamentali bisogni a molti.
      Carl William Brown
       
       
      Gli intellettuali, i politici o i giornalisti che dicono di lavorare per il bene comune, dovrebbero darne una prova concreta e suicidarsi.
      Carl William Brown
       
       
       
      Più grande è il potere, più pericoloso è il suo abuso.
      Edmund Burke
       
       
       
  •  Grande Video! Sigh! Io Eberlusconi Abbiamo il senno sulla Luna, ma però io cerco di fare il meno possibile delle figure di Merda, ma lui no, ne continua a farle ed è per questo che lo Odio! Lui le Fa e viene idolatrato mentre io se le faccio Vengo silurato e pres per il sedere a vita!!!!!<

I più visti

Sostieni l’Informazione Libera

Hot News

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi