Vogliamo il Ministero della salute


Fazio si è accorto solo oggi che l’influenza AH1N1, più che suina, è una bufala.
In Italia, fino ad ora abbiamo avuto undici morti su oltre quattrocentomila casi. Come sempre accade per i virus influenzali, si muore solo se debilitati da complicanze pregresse. Dati alla mano, il virus AH1N1 è dieci volte meno pericoloso dell’influenza comune, quella stagionale.
Il blog ne ha parlato quasi due mesi fa.
L’undici settembre ho mostrato, dati alla mano, tutti i numeri reali di una pandemia agitata dai media come la peste del 2000l’influenza dei porci.

  Il 24 settembre, undici giorni dopo, ho intervistato Paolo Grossi, stimato infettivologo e professore di malattie infettive all’università dell’Insubria: l’influenza umana.
Ci ha spiegato le stesse cose.

Mettetevi in testa che la rete è più veloce, che certi blog fanno informazione, che certi giornali e certe televisioni non la fanno, e soprattutto che… adesso vogliamo il Ministero della Salute!
Siamo più reattivi e più efficienti.


SEGNALAZIONI


Aggiornamento sull’inchiesta: Le verità della Rete su Juan Ruiz Naupari    (consultare la sezione aggiornamenti)

35 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Grande Messora, prima ci hai informato sugli sviluppi del terremoto,

    sai sono abruzzese, ed ora ci dai anche le dritte per chi ci offusca la mente facendo

    solo esclusivamente del terrorismo, rendoci vulnerabili a tutto.

    Grazie Messora sei tu la nostra vera CURA.

  • Quando Obama ha dichiarato lo stato d’emergenza negli Stati Uniti, i nostri politicanti hanno detto che in l’Italia non c’erano rischi. Stranamente dopo 7 giorni ci dicono che l’Italia è il paese in cui ci sono stati più contagi in Europa… Ma questi ci credono degli stupidi? Devono capire che ora molta gente(ancora poco purtroppo) si informa tramite il web e che queste “bufale” per fare business vengono subito smascherate…

    PS: Claudio mi aspetto il tuo punto di vista sul caso Stefano Cucchi.

  • io vorrei tanto conoscere la composizione di questo vaccino, al di là di tutto, perchè ho letto in svariati blog che il vaccino italiano e quello americano sono diversi e che quello italiano conterrebbe squalene, sostanza che ha numerosi effetti negativi

    per quanto mi riguarda, dopo essere stati il caso su 100 come effetti collaterali del vaccino mpr, ho chiuso con qualsiasi tipo di vaccino

    inoltre, non vedo perchè fanno firmare un foglio di responsabilità (il “consenso informato” ma informato di che?!!!) ai genitori: se mi inietti una roba la responsabilità devi prendertela tu che me la stai iniettando, che sei pagato da me non per il gesto meccanico, ma perchè studiando hai avuto l’abilitazione a comprendere e decidere cosa sia meglio per me

    suina, bufala o qualsiasi altro vaccino, che senso ha far firmare la responsabilità (informata! ma quale informazione?) dei vaccini ai genitori?

  • sarei curiosa di sapere quanti morti ci sono tutti gli anni, a causa della comune influenza…..

    dal momento che non sono mai andati a finire  sui telegiornali……

    Grazie Claudio, fai un lavoro splendido

  • lilit ha scritto :
    sarei curiosa di sapere quanti morti ci sono tutti gli anni, a causa della comune influenza….. dal momento che non sono mai andati a finire  sui telegiornali…… Grazie Claudio, fai un lavoro splendido

    ciao lilit….ogni anno l influenza fa almeno 8000 morti per complicazioni a malattie in corso….ma di questo i giornali ele tv come al solito non ne parlano…..forse oggi interessa di più alle case farmaceutiche che sulla nostra pelle fanno soldi a palate…..d altronde viviamo in un paese dove regna”la democrazia decantata tutti i giorni ai poveri tra virgolette abitanti di questo splendido paese oramai ridotto malissimo…..saluti……

  • A dire il vero io ricordo che Fazio ha sempre precisato che l’influenza è meno pericolosa delle “classiche” stagionali. Oggi non ha fatto niente di diverso.

    Ricordo che lo ha precisato anche dopo il primo morto (putroppo già debilitato per i fatti suoi).

    • Fazio ha inoltre detto in TV, durante un telegiornale, che lui non si sarebbe vaccinato. Per cui se non si vaccina un ministro della salute perché dovrebbero farlo i cittadini? Anche Onder a Medicina 33 ha evidenziato che l’influenza suina è una normale influenza, che però si trasmette con più facilità.

      Il problema è di come vengono date le informazioni dai giornalisti: un conto è iniziare dicendo che a causa della già compromessa situazione di salute una persona, questa è morta a causa delle complicanze dell’influenza. Un altro conto è dire “ennesima vittima italiana dell’influenza, però i medici hanno detto che la salute del paziente era già cagionevole”. Il problema è che la gente è distratta e visto, scusate se sono ripetitiva quando dico che la percezione della realtà è soggettiva, che ognuno di noi coglie, elabora e capisce quello che vuole capire, il risultato è confusione. Confusione alimentata soprattutto da informazioni contraddittorie: ad un telegiornale ti fanno terrorismo psicologico “11° vittima dell’influenza, l’Italia il paese con il più alto numero di contagiati ecc.” poi 1 ora dopo “è una normale influenza che richiede le stesse precauzioni adottate negli anni precedenti…si suggerisce il vaccino solo al personale sanitario (che mica è scemo ed infatti sono pochissimi i medici allopatici che si stanno vaccinando) e le categorie a rischio, incluse le donne in gravidanza (questa è nuova non sapevo di essere stata a rischio solo perché aspettavo dei figli) e i bambini piccoli (anche qui, piccolo=sfigato!?).

      Comunque io ed i miei figli non ci siamo mai vaccinati, ovviamente faccio prevenzione evitando nel periodo invernale certi alimenti e preferendone altri. Rafforzo il sistema immunitario con fitoderivati, oligoelementi, aromaterapia, nutrienti mirati. A livello omeopatico esistono anche rimedi sia preventivi che mirati alla fase acuta. Le alternative ci sono ma non è certo interesse delle lobby farmaceutiche, di un certo modo di fare medicina, parlare di prevenzione, nutrizione e più in generale di un approccio olistico alla persona.

      

  • Giusto per fare un esempio.

    Secondo me sono i giornalisti che fanno pressione mettendo le notizie in testa al telegiornale come se queste fossero più gravi. Io non sono propenso a vaccinarmi come consiglia Fazio, ma lui stesso precisa che non bisogna avere paura.

     

  • Questi fantomatici politici hanno rotto gli zebedei , ma quanto ci vuole a capire che non possiamo più farci governare da ultra sessantenni che manco sanno cos’è un mouse  ?

    Hanno fatto abbastanza danni , sono 50 anni che governano di merda !

    Largo ai giovani , rinchiudamoli in ospizio questi anziani e decrepiti politicanti del cavolo .

    Bravo Claudio , ciao

  • Che si tratti di influenza suina è indubbio… infatti l’hanno contrabbandata i porci dell’industria farmaceutica e del vaccino. Se vogliamo prestar fede al fatto che Fazio (presumo che costui debba avere a che fare con il ministero della salute) si sia accorto oggi della bufala dei porci, vuol dire che gli italiani non sono poi così  tanto allocchi da farsi influenzare… e i 20 e passa milioni di vaccini dovranno trovare un’altra sistemazione, e per male che vada li pagherà lo Stato, ovvero: noi.

  • Grande Byo! Come sempre del resto.

    Che era una bufala “noi” lo sapevamo da tempo, anche se i media continuavano e continuano a far rimbalzare la notizia di morti causati dall’H1N1… Nella mia provincia, Rovigo, i giornali locali oggi titolavano a caratteri cubitali: “Prima vittima anche nel Polesine”. Poi vai a leggere l’articolo e si tratta comunque di un povero ragazzo già affetto da tubercolosi… ma roba da matti!

    Approfitto xò di questo spazio x una segnalazione OT:

    questo pomeriggio verso la chiusura del programma radiofonico “ZOO di 105” è andato in onda una sorta di commento/articolo (…/ non sò bene cosa dato che non ho seguito l’inizio x problemi di ricezione) nel quale veniva tirato in ballo (x usare un eufemismo), ancora una volta, Giuliani, relativamente ad alcune dichiarazioni riguardo al recente sciame sismico verificatosi in Ciociaria. Non sono in grado di postarti un link della puntata di oggi… ma sono certo che tu saprai senzaltro dove trovarlo. Perdonami x la mia imprecisione, ma mi sembrava corretto segnalare anche quel poco che ho sentito. Ma il terremoto a Sulmona l’ha previsto o no? La stanno ancora smenando con ‘sta storia…

  • non solo appena 11 morti.

    anche quasi tutti a Napoli, e quasi tutti dottori.

    quando dicono che la sfiga ci veda benissimo. comincio ad avere persino l’impressione che le notizie stesse sui morti di influenza siano forzate ad arte per far credere che, in fondo, qualcosa di vero ci fosse. se ti è possibile, tu che sei giornalista, puoi provare a fare qualche verifica.

    forse, si può ragionare anche sui meccanismi di distribuzione del vaccino. è ovvio che il vaccino non serve particolarmente, ma non per questo deve essere distribuito in ritardo. dieci giorni fa è stata pubblicata in tv la notizia del primo dottore vaccinato. so per certo che, in Friuli, la prima dose di vaccino è stata resa disponibile negli ospedali mercoledì 28 ottobre. mia figlia (undici anni) si è ammalata di influenza (presumibilmente A) mercoledì 28 ottobre. niente paura: un solo giorno di febbre a 39 ed uno a 37. antibiotico. oggi è sfebbrata.

    io sono contro le vaccinazioni di massa e la disinformazione, ma non sono contro ai vaccini per principio. mi vaccino ogni anno dall’influenza, con soddisfazione, perché non mi ammalo quasi mai. ma lo faccio in modo consapevole, conoscendo i rischi associati all’uso del vaccino e senza la minaccia incombente del pericolo di morte. questo è vaccino è costato moltissimo allo stato italiano, ma mia figlia non lo ha potuto usare (nemmeno io, a questo punto).

     

  • Probabilmente io me la sono presa addirittura a fine agosto primi di settembre. Lo dico perche mai in vita mia ho preso l’influenza in quel periodo ma sempre tra novembre e gennaio. Comunque non so se fosse H1N1 ma so solo che è stata molto leggera. Un paio di giorni a letto e un giorno solo febbre media (38) nulla di che…

  • La cosa bella, nonostante il min della salute e altre alte istituzioni siano a conoscenza di questi dati statistici (perchè lo sanno secondo me), è questa: continuano ancora a far sembrare a livello mediatico, la AH1N1 una terribile sciagura che incombe sulla nostra nazione, vogliono farci credere di essere quasi in imminente pericolo di vita. La cosa può far riflettere secondo voi?!?!?! Vogliono distrarre la nostra attenzione da ciò che fà il parlamento, oppure c’è dell’altro a questo punto sotto…???

  • Mitico Claudio come sempre! Hai ragione, la rete è immediatezza, ed è sinonimo di contraddittorio, e per questo fà paura! E’ un vero e proprio bastone tra le ruote! W byoblu!!!

  • Ben detto Claudio!

     

    Ormai siamo una forza incontrastabile…

     

    La rete sta lentamente ma inesorabilmente modificando la realtà

     

    stiamo realizzando il regno dei cieli in terra e presto ne saremo tutti consapevoli!

  • sono mesi che nel mio piccolo blog tratto questo argomento:

    i casi sono due:

    prima ipotesi – un’enorme imbrgoglio perpetrato dalle case farmaceutiche (ricordiamo che il virus e’ stato creato inlaboratorio). obiettivo, un giro di affari oltre dieci miliardi di dollari.

    seconda ipotesi –   (la peggiore), della quale ci renderemo eventualmente conto fra alcuni anni. il tentativo , grazie alla somministrazione generalizzata, del vaccino – VELENO,  di diminuire la popolazione mondiale. Puo’ sembrare un’ipotesi pellegrina, ma ci sono troppe cose che non quadrano. troppe.

    Negli USA stanno vaccinando i bambini con uno spray contenente vaccino h1n1 vivo e a quanto sembra anche h5n1 (aviaria)

    quanti Malati avremo nei prossimi anni. quanti con il sistema immunitario irrimediabilmente minato???

    un saluto, Maurizio

    http://www.maurixxio.splinder.com

  • Grandissimo Claudio !

    Tu, Benigni e Grillo…. e l’italia diventerà la nazione più bella e incredibile al mondo !

     

    ciao,

    lucio

  •  Questa storia del vaccino per l’influenza A man mano che si va avanti puzza sempre più di bruciato.A parte il fatto che solo due settimane fa è stato vaccinato il primo medico italiano a fronte di un’epidemia che da altrettanti giorni sta mettendo a letto diversi milioni di italiani (e i vaccini devono ancora essere distribuiti…piccolo appunto).Tralasciamo questa discutibile campagna di vaccinazione per arrivare al punto.L’H1N1 deriva da un ceppo molto simile al virus della famosa “spagnola” che fece milioni di morti negli anni della prima guerra mondiale.Fantastico,detto ciò l’allarmismo è assicurato.Forse ci si dovrebbe soffermare sul fatto che oggi la profilassi è un pò diversa da quella di un secolo fa.Al di là del discorso “vaccini”.Tradotto in parole povere siamo più “puliti” oltre ad avere tutto un discorso di igiene sanitaria (in alcuni casi purtroppo ancora molto teorica).Insomma il contagio avviene allo stesso modo: durante la prima guerra mondiale perchè i soldati si ammassavano in trincea,ai tempi nostri nelle metropolitane.Ma è pur sempre un’influenza.Come tutte le altre forme influenzali restano a rischio i malati cronici e i bambini.In realtà più i malati cronici.Il bambino deve avere la capacità di sviluppare autonomamente le proprie difese,senza sussidi esterni a meno che non soffra,come sopra,di malattie croniche o predisposizioni particolarmente spiccate (leggi “debolezza tonsillare”) al virus,anche se in casi come questi alcuni pediatri indirizzano per un vaccino a base di lisati batterici,questa però è un’altra storia.

    La cosa curiosa da considerare è chi sta dietro a tutto questo.Il vaccino per l’influenza A si chiama Tamiflu ed è della Roche…leggete qui…

    http://www.wikio.it/article/103169353

     

    • Dimenticavo: vi siete chiesti come mai la campagna dei vaccini è stata così capillare quest’anno?Non per l’effettiva pericolosità del virus:chiunque di noi abbia internet può andare a vedere,come diceva Claudio,la sproporzione pazzesca tra deceduti di influenza “normale” e di influenza “A”.Insomma a parte il fatto che sia particolarmente contagiosa,per il resto transeat.Il discorso è che qualcuno ha voluto cavalcare l’onda del sensazionalismo associato all’allarmismo.E quando si tratta della salute personale non è poi così complicato ottenere l’effetto desiderato.

    • opsss  Chiedo scusa Claudio,purtroppo non ho avuto modo di leggere tutti gli articoli,sono qui da relativamente poco.O semplicemente mi è scappato…capita!Se ritieni che il mio intervento sia ridondante per via del fatto che c’era già un tuo articolo in merito puoi anche cancellarlo

  • Mi viene ancora da ridere vedendo i miei colleghi universitari lavarsi le mani con Amuchina ogni 5 minuti. Si rifiutano di ascoltare ogni ragione e dire che su facebook ho inoltrato più volte i post di questo blog riguardanti l’influenza suina. Lavoro inutile, leggono solo le cazzate su Chuck Norris o qualche spezzone dei Simpson, che amarezza!

  • Che c’era poco da fidarsi l’ho intuito (almeno 3 mesi fa) quando ho saputo quale sarebbe stata la casa farmaceutica incaricata della produzione e della commercializzazione di questa pozione magica. GlaxoSmithKline (quella che produce iodosan, acquafresh, sensodine ecc…) multinazionale britannica con sede in 37 paesi ( l’Italia è stata la prima colonia, in ordine cronologico, delle trentasette complessive). Un’ azienda con qualche problemino di etica morale.

    Oltre a far parte dell’associazione “EUROPABIO”, la quale raggruppa le industrie con lo scopo di promuovere la legalizzazione della produzione e dell’impiego di cibi geneticamente modificati, ha operato più volte in modo DECISAMENTE DISCUTIBILE rispetto a questioni di notevole importanza. Citerò qualche avvenimento, ma è sufficiente una ricerca su google e già su wikipedia si trovano sufficienti spunti per maggiori approfondimenti.

    Dunque:

     

    –          È stata contraria alla legge Mandela che consentiva al Sudafrica di importare farmaci per la cura dell’ AIDS liberi da brevetto e pertanto a minor costo.

    –          È stata accusata perché nel 2001 in Ghana si sarebbe adoperata affinché venisse impedita la vendita del farmaco anti-AIDS a marchio DUOVIR, prodotto da un’impresa indiana, per poter vendere il suo prodotto, CUMBIVIR, dieci volte più caro.

    –          È tra le imprese che sostengono l’ICBG, un consorzio governativo degli Stati Uniti che conduce ricerche in Messico per appropriarsi di conoscenze circa i rimedi curativi naturali delle popolazioni indigene, in modo da mettere le imprese americane in condizione di produrre nuovi farmaci, che naturalmente saranno brevettati.

    –          In Italia, nel 2003, è stata oggetto di uno scandalo che ha visto gli alti vertici della consociata italiana, ed oltre 500 medici, inquisiti dal Procuratore della Repubblica di Verona per il reato di comparaggio (prescrizione di farmaci di una ditta produttrice in cambio di regali o denaro di quest’ultima a medici del Servizio Sanitario Nazionale).

    – È tra le multinazionali farmaceutiche che più spesso ricorrono al prepensionamento ed alla mobilità del personale assunto a tempo indeterminato al fine di “ridurre i costi strutturali fissi” anche quando non vi è la necessità di ristrutturazione imposta da fatturato calante. La consociata italiana, dal 2001 (data di fusione con la  SmithKline  Beecham) al 2008 , ha epurato molto del personale della SmithKline Beecham con sede a Baranzate di Bollate ed ha ripetutamente incentivato all’esodo il personale della GlaxoWelcome di Verona. Sempre a Verona, l’ennesima mobilità – aperta nel 2008 – prevede un notevole quantitativo d’esuberi  nel personale a tempo indeterminato.

    –          Nel settembre 2008 riceve dal ministero della sanità oltre 24 milioni di euro per finanziare il settore preclinico. Sempre da Settembre, 2008 GlaxoSmithKline comunica l’ennesima mobilità con un taglio del 30% del personale del settore preclinico, ed in particolar modo a Verona.

     

    Non è proprio una pura coincidenza che, in Europa, il TERRIBILE virus H1N1 sia esploso proprio qui, nel Regno Unito, patria della GLAXOSMITHKLINE. Scusate, ho scritto qui perché io, “QUI”, ci vivo ( precisamente a Swansea (Galles) in qualità di studente Erasmus e vi assicuro che dormo sonni tranquilli).

    Qui, a quanto pare non è dell’influenza suina che bisogna aver paura, piuttosto della meningite (altro motivo di psicosi Britannica). Ma questa è un’altra storia, fatta sempre di virus malefici e super vaccini, ai quali, nel migliore dei casi, risponde un altro virus più incazzato e potente di quell’altro, contro il quale, il precedente vaccino non può nulla. E allora…altro vaccino.

     

    P.S. Sarebbe bello se Claudio -Byoblu- Messora curasse un documentario sulla Glaxo.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi