La Guerra inCivile

 Fanno le leggi di notte, dal tramonto all’alba. Le fanno come i ladri. Le fanno per i ladri. Le fanno in poche ore, con la fretta di un’azienda che deve chiudere un’offerta commerciale, con l’urgenza di chi deve correre contro il tempo, con l’assillo di un bando di concorso che scade, o forse con l’ansia di una banda di malavitosi che potrebbe essere sgominata da un momento all’altro.
Una volta facevano le leggi per normare e per fare riforme. Oggi le fanno per vendicarsi, le fanno per ricattare. “Ah sì? Bocciate il Lodo Alfano? E noi blocchiamo centomila processi, liberiamo tutti i delinquenti, mettiamo a ferro e fuoco i tribunali. Seminiamo morte e distruzione: dopo di noi non crescerà più l’erba!”.
E’ la guerra incivile.  Parmalat, Cirio, Santa Rita – la clinica degli orrori -, la Tissen, Cragnotti, Geronzi, Tanzi, la Anton Veneta, i rifiuti di Napoli… tutti a casa! Se andavano in chiesa a confessarsi, almeno si beccavano un Padre Nostro e quattro Ave Marie. Invece niente, neppure un buffetto. E’ la logica dei servi e dei padroni, dei sudditi e della dinastia regale, degli schiavi e dei faraoni. Credevate di essere in democrazia? Illusi: alla meno peggio vivete in un sistema medioevale di nobili intoccabili e di gleba buona per il concime, uno stato barbarico di guarentigie, una teocrazia al contrario, con il culto del diavolo anziché quello di Dio, una setta di satanisti che inneggiano al crocifisso per poi appenderlo rovesciato sopra alle scrivanie, un governo di spacciatori colombiani di menzogne e falsità, di trafficanti di organi istituzionali, di contrabbandieri di leggi clandestine, una cricca di mafiosi, un manipolo di stolti privi di qualsiasi moralità, cavie da laboratorio private del lobo frontale perché non avessero più alcun senso del pudore né la capacità di distinguere il bene dal male.
Alfano «Come ministero stiamo già lavorando, così come anche l’opposizione e come la senatrice Finocchiaro ci ha chiesto, per fare una valutazione di impatto del provvedimento per capire materialmente l’effetto che avrà nella realtà giudiziaria del nostro Paese». Le valutazioni di impatto si fanno prima di presentare una legge. Altrimenti non si fanno DDL, ma PAL: Proposte Alla Cazzo senza né arte né parte.
Stiamo toccando il punto più basso della storia, abbiamo raggiunto il fondo di questo sistema di recite e commediole a reti unificate, di questo governo di televendite. Ma non preoccupatevi: possiamo continuare a scavare! Mani pulite al confronto era un’inchiesta su qualche bulletto delle scuole medie che pretendeva un morso di merenda dai suoi compagni di classe. Questi qui hanno in ostaggio un intero paese.
Il 5 dicembre sarò in Inghilterra, ospite del No Berlusconi Day London. O credevate che si fosse rotto i coglioni solo Beppe Grillo?
No Berlusconi Day London Londra

27 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Guardate, non voglio essere ripetittivo ma, questa manifestazione sembra un cappotto su misura per un solo soggetto ( mister B.). Daranno argomenti ai mezzi di disinformazione per distorcere, lucrare, sminuire ( sempre i comunisti che attaccano il Premier, toghe rosse, etc etc.). Lo slogan della manifestazione doveva essere semplicemente: “Fuori la mafia dalle istituzioni”. Cmq non parteciperò a forme di carnevale inutili e dannose per la rinascita civile, sono altre le iniziative da fare.

  • Onestamente non so come una manifestazione, anche in altre nazioni, possa rimediare la problematica italiana…

    – ci sono stati 300 mila persone in piazza la volta scorsa, ma i media hanno detto 50 mila e la gente davanti alla tv lo crede e, peggio ancora, crede che Berlusconi sia un martire…

    – magari si pensa che lo sguardo e la critica internazionale potrebbe esser importante per rinforzare il movimento, ma il Parlamento Europeo sembra di non essistere e comunque le leggi nascono nella notte!!

    Comunque, é una buona cosa alzare la voce, ma una voce sola. Ci sono persone e movimenti Anti-Berlusconi che si scontrano e creano una pluralitá di voci stonate … questo é propio quello che non porterá nessun risoltato… “divide e vincerai”.

    Grazie Claudio per la luciditá delle tue parole e, suppratutto, per il coraggio di dire tutto cosí com’e´.

    Saluti e benedizioni.

  • Ho sentito brutte storie sull’organizzatore del No Berlusconi Day. Innanzi tutto nessuno sa chi sia (si nasconde dietro un nick), ha prontamente rimosso dal comitato organizzativo gli altri blogger che non condividevano le sue idee, ho sentito brutte voci sui finanziamenti da parte dell’IDV (doveva essere una manifestazione apartitica). Ho cercato la notizia su Informazione Libera (su facebook) ma il post era vecchio e lo hanno cancellato. Claudio dovresti approfondire, si specula anche sulla lotta a Berlusconi. 

     

    Per il resto ottimo post, condivido. 

  • La mafia la camorra il mal governo il clientelismo ecc. La parola berlusconi concentra tutto questo in una sola,è un fatto di dialettica.Gli italiani emigrati sono mediamente i più indigniati per quel che accade in patria,ve lo dice uno che vive in Germania da 20 anni.

    Più persone parteciperanno,e più grande sarà il “carro”degli anti berlusconismo e più italiani vi salteranno sopra,meschini come siamo saltiamo sempre sul carro del “Vincente”,del più forte,questo i tedeschi lo sanno bene bisognia “giocare ” d’astuzia e se ci danno dei comunisti, dove è il problema  viva il comunismo e la libertà

    saluti da Berlino(città molto comunista)

  • Manifestare è giusto soprattutto nella situazione in cui ci troviamo oggi, situazione che definire penosa è un eufemismo. Però anch’io credo sia sbagliato fare un No Berlusconi Day invece di un No Mafia Nelle Istituzioni Day. Come dico sempre B è il sintomo non è la malattia.

    Prima di lui l’italia andava bene? I vari Andreotti e Craxi erano migliori? E se cade B chi lo sostituisce? Qui siamo di fronte all’intera classe politica marcia, corrotta e criminale e non di fronte ad un unico despota la cui caduta risolve i problemi. Giusto per rinfrescare la memoria ricordo che la cosiddetta sinistra non si è mai neanche lontanamente sognata di abrogare le leggi vergogna di B o di fare quella sul conflitto d’interessi, anzi ha proseguito nell’emanazione di leggi del tutto criticabili.

    Se si vuole usare il suo nome per attirare l’attenzione internazionale va bene, ma allora chiamiamolo No Berlusconi e Mafia Nelle Istituzioni Day. Sembra ormai che lui sia appunto l’unico e vero problema del paese sviando l’attenzione dal vero problema che lo affligge da sempre, cioè l’intera politica corrotta e la quasi totale assenza di lungimiranza, civiltà e rispetto negli stessi cittadini italiani che vivono in un perenne conflitto contro qualcuno.

    L’italia è un’auto a pezzi, marcia e che non funziona e si sta orientando l’opinione pubblica che per sistemarla basta una lavata e un profumino a forma d’alberello.

    Comunque la manifestazione è un inizio, anche se un po scialbo rispetto al problema italia.

    • Sia ben chiaro che il mio precedente commento è teso a focalizzare qual’è secondo il mio modesto punto di vista il vero problema dell’italia, o almeno quello più grande.

      Non voglio assolutamente dire che la manifestazione No Berlusconi Day sia inutile ne tanto meno criticare Claudio Messora per la sua partecipazione alla stessa. Come già scritto qualsiasi manifestazione è ben accetta se evidenzie un problema e sfido chiunque a dire che B non lo sia.

      Riguardo alla partecipazione di Byoblu va benissimo, è un compito di un giornalista informare su di un evento. Non è lui che ha indetto la manifestazione ed è una sua incontestabile scelta decidere di parteciparvi o meno. In quanto giornalista il suo compito è informare e non creare partiti, candidarsi o estrarre un coniglio dal cilindro per risovere i problemi. Come un’unica persona non può essere l’unico problema di una nazione, così un’unica persona non può risolverne i problemi. Lui come altri ci danno le notizie, noi le valutiamo e poi tutti insieme potremmo eventualmente trovare una soluzione.

      La mia critica era rivolta al fatto che si sta focalizzando l’attenzione unicamente su di una persona che da sola sicuramente non può essere causa del malessere di una nazione, anche a fronte del fatto che l’italia è sempre stata una pessima nazione stracolma di problemi.

      Spero quindi che in futuro si cominci a fare un’analisi più profonda di cos’è l’italia senza escludere le colpe del popolo stesso che non brilla certo per senso critico oggettivo, altruismo, civiltà, rispetto delle persone e delle regole sia morali che legali, responsabilità e lungimiranza.

  • Non resterà che farsi giustizia da soli, e qualcuno lo farà, se chi ha rubato o a causa della sua accidia imprenditoriale ha provocato la morte indiretta di lavoratori o cittadini, e grazie ai suoi avvocati riesce a prolungare il processo sino alla sua prescrizione, cosa dovrà fare chi è stato danneggiato, chi ha subito un danno patrimoniale grave o peggio ha visto morire dei familari o è rimasto invalido, spero che a me non capiti mai io agirei con violenza perchè è l’unica cosa che ti rimane, ovvero farti giustizia da solo.

  • Bravo Claudio, quando ce vò ce vò!

    Però di questo passo metteremo la ghigliottina in piazza del Duomo. Chissà dopo cosa diranno i sondaggisti sulle preferenze degli italiani!

    Evidentemente non è questa la strada per … ritrovare la strada giusta. Comunque tutto fa, come la bandierina piantata in cima all’Everest con scritto “berlusconi vaffanculo”, da pisciarsi addosso dal ridere si diceva ai “miei tempi”.

    Stiamo sereni e teniamo duro, se no davvero vincono loro la guerra.

  • Il clan dei corberlusconesi trama e tesse le leggi di notte e le ripropone di giorno, ma contrariamente a quella buona donna (nel senso buono) di Penelope, fedele alla patria e al marito, questo colluso puttanone e corruttore di costumi, tesse per i proci (leggasi porci) come lui.

    Ma in che merda siamo mai finiti!… Adesso basta!… il maiale lo faccia a casa sua, speriamo in galera, e fuori dal parlamento, lui e i suoi proci!… Immediatamente!

    Costui con la bandiera italiana ci si è pulito il culo, altro che inno di Mameli e carnevalate pro-patria, commemorazioni post-mortem per i caduti e para-caduti. Costui dell’Italia non gliene frega proprio niente! 

    Ulisse dove cazzo sei?… Mi sa che bisogna farsi Ulisse da soli. Do it yourself.

    Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere

    di gente infame, che non sa cos’è il pudore, 
    si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
    e tutto gli appartiene.
    Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!

                            (Povera patria, Franco Battiato)

  • Ciao.

    Anch’io mi (ero) rotto i coglioni.

    Ma a L’Ondra non ci vado. Nessuno m’invita, e sono pure disoccupato (ma questa è un’altra storia ancora). In compenso vado a Udine (7 km), e lì sì, dietro invito:

    http://www.vajont.info/processo1Udine09PCiv.html

    a cercare di cambiare le cose.

    E anche tu – Claudio – se permetti un’opinione, secondo me inveceche a Londhon dai barristi avresti forse fatto meglio a andare ad Avezzano in un pub locale a bere due pinte con un militare in zona “operazioni”:

    http://vincenzoozito.blogspot.com/ che senz’altro è più bisognoso dei barrristi a Piccadilly di far conoscere le Usanze Locali.

    In verità, ci hanno già pensato di suo la brava Helène

    http://helenebenedetti.blogspot.com/ ed anche

    http://www.stefanosalvi.it/ChannelVideos.aspx?id_channel=12 , ma LORO non hanno una ‘platea’ e soprattutto un ‘taglio’ come quello cui mi hai abituato. E le “tue domande” hanno una prospettica diversa dai modelli – pur in sè validi – che “Byoblu” è e rappresenta.

    Sbaglio?? Insomma: pensi che il caso Criminali Riuniti Impuniti Italia(ni) de L’Aquila, na anche annidati a Roma e tutti colla stessa “targa” di provenienza sia pane per i tuoi denti?? Anche quelli di Striscia erano incuriositi, ma giunti a destinazione e preso atto della frugoLetta, sono fuggiti più rapidamente di come erano arrivati.

    E intanto, Lo Zito è solo. Esattamente come Giuliani.

    Che ne dici??

    E se vuoi (e se sei nei paraggi) vienici, a Udine. Non avrà la Millennium Wheel, ma potresti vedere qualcosa di più enorme ed emozionante, e pure gratis: aula “B” (o “C”, porta accanto), ore 11.00, Tribunale di Udine. E offro io lo spettacolo (come contribuente).

    In omaggio, ti racconto come funzionano i sequestri e due cosette da convertirsi in legge sul tema, ma in un altro Paese:

    Non è per te, ma lo ricordo a me stesso e ai barristi. Giuseppe Fava scriveva : “Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere”.

    Darei anche un consiglio per gli acquisti, natalizi e NON.

    Non serve L’Ondra o P’arigi per capire l’Itallia. Basta leggere questo, e poi sollevare lo sguardo. Capisci tutto al volo. Giuliani, L’Aquila 2009 e tutto il RESTO. Leggi, e PdL, e Afghanistan e Alfani inclusi.

    Divertiti.

    Ciao.

     

     

  • Se passa il decreto legge sul processo breve mi sa che i familiari delle vittime sul lavoro e quelli che sono stati inculati da Parmalat e company per avere Giustizia devono ricorrere all’uso del kalashnikov…

    Nei commenti ho letto che qualcuno non ha fiducia sulla manifestazione in programma il 5 dicembre. Mah, se non manifestiamo come facciamo a dimostrare che il nostro premier non è ben voluto?

     

  • Il paziente è affetto da molti anni da un’infezione che si è via via diffusa nei vari organi ed ha ormai devastato tutto il corpo.

    Quando sono comparse macchie sulla pelle si è usata una crema pensando che fosse solo un problema di pelle. Quando è spuntata la febbre si è usata l’aspirina senza preoccuparsi di quale fosse la causa. Adesso la situazione è talmente grave che il paziente delira e lo facciamo visitare dallo psichiatra.

    C’è un’infezione che nessuno vuole guardare e ci si concentra sui sintomi. Continuiamo così e tra poco il paziente morirà.

    Morale: se il paziente è l’Italia e Berlusconi un sintomo, tu che vai a fare a Londra? A comprare la tachipirina?

  • non ho capito bene dove sarà la manifestazione…all’inizio avevo capito a londra poi a roma……

    comunque una cosa è certa, bisogna manifestare..!!!

    sono d’accordo con altri che l’infezione italiana è molto profonda, ma dobbiamo pur partire da un punto…o no..???

    guardate questo video è quello che è successo in argentina e sembra paro paro quello che stanno facendo in italia….a questo punto comincerei a preoccuparmi su chi verrà dobo i berluschini….

    guardate il video
    Diario di un saccheggio:
    http://video.google.it/videoplay?docid=4866697694684044396&ei=DPDsSqDZHoXU2wLlhKSRDw&q=diario+saccheggio&hl=it&client=firefox-a#

  • non ho capito bene dove sarà la manifestazione…all’inizio avevo capito a londra poi a roma……

    comunque una cosa è certa, bisogna manifestare..!!!

    sono d’accordo con altri che l’infezione italiana è molto profonda, ma dobbiamo pur partire da un punto…o no..???

    guardate questo video Diario di un saccheggio…. è quello che è successo in argentina tempo fa e sembra paro paro quello che stanno facendo in italia….dovremmo fare come loro, scendere tutti quanti, ma proprio tutti quanti, in piazza in modo pacifico….

    a questo punto comincerei a preoccuparmi su chi verrà dopo i berluschini….

    guardate il video
    Diario di un saccheggio:
    http://video.google.it/videoplay?docid=4866697694684044396&ei=DPDsSqDZHoXU2wLlhKSRDw&q=diario+saccheggio&hl=it&client=firefox-a#

  • Ciao un saluto a tutto il blog….sono un nuovo registrato.con un gruppo di amici abbiamo creato un blog per poter dire la nostra…….considerando che altri blog stanno scadendo, per ipocrisia, falsità,e irresponsabilità verso l’oppinione pubblica………………Il nostro indirizzo è http://caneliberonline.blogspot.com/ mi auguro che questo commento parta……mi sono incasinato con un altro,che non credo sia partito, diversamente abbiate pazienza.il video su montanari ha fatto scattare la molla, ed eccoci qua.Spero di trovare tante persone amiche per poter confrontare le mieidee su giustizia,uguaglianza sociale e LIBERTà.

  • uruk-hai ha scritto :
    Manifestare è giusto soprattutto nella situazione in cui ci troviamo oggi, situazione che definire penosa è un eufemismo. Però anch’io credo sia sbagliato fare un No Berlusconi Day invece di un No Mafia Nelle Istituzioni Day. Come dico sempre B è il sintomo non è la malattia. Prima di lui l’italia andava bene? I vari Andreotti e Craxi erano migliori? E se cade B chi lo sostituisce? Qui siamo di fronte all’intera classe politica marcia, corrotta e criminale e non di fronte ad un unico despota la cui caduta risolve i problemi. Giusto per rinfrescare la memoria ricordo che la cosiddetta sinistra non si è mai neanche lontanamente sognata di abrogare le leggi vergogna di B o di fare quella sul conflitto d’interessi, anzi ha proseguito nell’emanazione di leggi del tutto criticabili. Se si vuole usare il suo nome per attirare l’attenzione internazionale va bene, ma allora chiamiamolo No Berlusconi e Mafia Nelle Istituzioni Day. Sembra ormai che lui sia appunto l’unico e vero problema del paese sviando l’attenzione dal vero problema che lo affligge da sempre, cioè l’intera politica corrotta e la quasi totale assenza di lungimiranza, civiltà e rispetto negli stessi cittadini italiani che vivono in un perenne conflitto contro qualcuno. L’italia è un’auto a pezzi, marcia e che non funziona e si sta orientando l’opinione pubblica che per sistemarla basta una lavata e un profumino a forma d’alberello. Comunque la manifestazione è un inizio, anche se un po scialbo rispetto al problema italia.

     

     

    Esatto! Non capisco perché Claudio prenda sempre di mira Berlusconi, dimenticando che la classe politica, come tu hai ben evidenziato, è TUTTA corrotta.

     

    Ricordo anche io quando Prodi disse che appena sarebbe andato al governo avrebbe rotto il culetto a B con una bella legge sul conflitto di interessi e altro ancora…. E poi? Tarallucci e vino a villa Certosa.

     

    Chiedo a Claudio: hai una soluzione a tutto ciò? Stai forse pensando di candidarti tu prima o poi?

  • urak-hai condivido pienamente i tuoi pensieri…tu ammetti che B è uno fra i tanti, ed un po come la penso anch’io e credo un po anche altri….

    solo che credo pure che una sola persona a volte puo riuscire a fare la differenza…..non solo la differenza, ma anche grosse azioni che hanno grosse ripercursioni negli andazzi delle vicende anche di un intero paese….

    questo credo sia il caso di Berluschini e company…..che un po come menem in argentina, stanno completamente piallando le leggi principali costituzionali…..

    penso che vanno fermati immediatamente sia loro che gli altri dopo di loro…..

    si perchè purtroppo resta sempre vero che il problema e troppo radicato nelle nostre coscienze ed è di difficile estirpazione, ma non bisogna assolutamente far fare quello che vorrebero questi politici…tutti….

    a noi popolo è stato tolto il diritto di scegliere le decisioni importanti…

    perche non ci fanno fare il referendum per tutte queste decisioni importanti.??

    il nucleare..??

    la legge salva Berluschini.??

    fatecele decidere a noi!!!!!! caspio!!!!

    e vediamo se veramente gli italiani le vogliono veramente o no!!!!!

  • sti buffoni di politicanti mi vanno a spendere non so quanti milioni di euro per collegarmi napoli a roma, quando napoli è una centrale di qualcosa, che a giudicare dalle immagini che circolano da un bel po di anni a questa parte, non so bene come definire….io credo che siano succubi della loro drammaticità, si fanno prendere troppo dalle emozioni e non ne possono piu uscire, quando succede qualcosa prevalgono troppo le emozioni e cosi è come un trip preso male…

    io sono di palermo e non pensavo potesse esistere realta peggiore di quelle vissute in questa città, invece il tempo mi ha dato torto…..

    ritornando pero aldiscorso, morale della favola, invece di spendere milioni e milioni di euri per collegare due centrali di droga e di altro come appunto roma e napoli, perche non li gestivano meglio dato che a napoli i commissariati di polizia non hanno nemmeno la benzina per le auto…????

     

  • Vi consiglio di leggere questa intervista de Il Fatto Quotidiano fatta da Luca Telese a Giorgio Stracquadanio, il lacchè di berlusconi che sta organizzando il Si Berlusconi Day.

    Un essere senza vergogna che dichiara quasi apertamente la natura fascista di berlusconi e del pdl.

  • adesso dopo questa manifestazione sicuro che imbavaglieranno la rete ben benino……

    spero però che il grande spirito vinca…..

    soprattutto se veramente berlusconsi è il mandante che mi ha fatto uccidere Falcone e Borsellino così….

    spero se è cosi di vederli mentre si cagano addosso in pubblico davanti a tutti dovendone dare conto e raggione ….

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi