Discorso dal Cesso


 
Cari amici, vi parlo dal cesso. Lo faccio per simboleggiare quel cesso di paese che potrebbe diventare l’Italia se le norme che verranno presentate domani al Consiglio dei Ministri venissero approvate, addirittura con Decreto Legge, come minaccia di fare Maroni. Parlo dal cesso anche perché non so più neppure se questa parola, CESSO, potrà essere usata sul web senza incorrere in oscuramenti, in provvedimenti restrittivi.
Come potete vedere nel video, è finita anche la carta igienica. Questo rappresenta il fatto che forse potremmo non essere più in grado di ripulirci da questa serie di provvedimenti che ci avvicinano molto di più a un regime come quello cinese, che non a uno stato membro della comunità europea alla quale apparteniamo, o appartenevamo fino a ieri.

 
Tutto questo in conseguenza di cosa? in conseguenza del gesto di un folle, che viene utilizzato a pretesto per intervenire sulla rete con tutta quella serie di normative ed emendamenti, dalla Carlucci a D’Alia, che erano già stati presi in esame e poi fortunatamente demoliti dalla reazione chiara, forte e decisa del popolo della rete.
Ieri sera Maroni è andato a Matrix a parlare dei provvedimenti che il governo vorrebbe adottare. Prima di esprimersi su una serie di punti alquanto opinabili, ha cominciato subito con una piccola bugia. Così, come aperitivo iniziale. Ha asserito di non essere stato contestato dal parlamento, durante la dichiarazione delle intenzioni del governo di ieri mattina, ma soltanto dalle agenzie di stampa, che si erano con tutta evidenza inventate tutto. Per fortuna la rete c’è (ancora) ed è in grado di smentirlo (guardate il video).
Poi, per giustificare le normative che vogliono introdurre, Maroni ha parlato di Facebook e dei gruppi che istigano all’odio e alla violenza. Ha lamentato il fatto che lo stato non può intervenire perché la società che gestisce il social network è americana, e dunque è necessario chiederle di rimuovere qualsiasi contenuto giudicato inappropriato con una richiesta scritta che, a causa della differenza di fuso orario, può essere elaborata solo a distanza di ore. Maroni tuttavia non spiega in cosa una nuova normativa potrebbe essere utile a risolvere il problema, dato che non è tecnicamente possibile per lo stato italiano rimuovere contenuti mirati in maniera autonoma senza inoltrare tale richiesta scritta, sia pure redatta da un magistrato, a meno di non oscurare facebook per intero. Poiché una nuova normativa in tal senso lascerebbe inalterata di fatto la necessità di fare richiesta ed attendere che la rimozione dei contenuti offensivi venga gestita dalla società americana, appare del tutto strumentale l’esigenza di adozione di nuove norme, perlomeno per quanto riguarda il grosso portale web 2.0.
Diversa sarebbe l’applicazione di tali provvedimenti ai siti web gestiti da società italiane, per cui il problema di facebook appare strumentale all’introduzione di norme atte a chiudere piuttosto i nostri blog, i blog italiani.
Maroni si dichiara uno strenuo difensore della libertà di pensiero. Naturalmente. Aggiunge che tutti devono avere il diritto di manifestare anche contro, nei limiti della non violenza, una manifestazione in piazza, anche del Presidente del Consiglio. Bontà sua. Però un conto è la libertà di espressione del pensiero – specifica – un conto è l’apologia di reato o l’istigazione a delinquere.
Sono d’accordo, e mi pare di averlo espresso chiaramente (vedi questo post, scritto immediatamente dopo l’aggressione, e vedi i video allegati a questo post e a questo). Ma quale esempio fa Maroni come tipo di messaggio intollerabile, che deve quindi essere oscurato?
 

« Siamo felici che Berlusconi abbia preso un cartone in faccia, perché ha dimostrato che il potere non è intoccabile.»

 Voi sapete che io sono CONTRO ai gruppi che istigano alla criminalità e che fanno apologia di reato, ma qui stiamo parlando di un commento dove un cittadino italiano scrive di essere felice. Per quanto opinabile, per quanto criticabile e non condivisibile, è comunque l’espressione della libertà individuale di pensiero che Maroni dice di voler tutelare.
Essere felici non è un reato. Da domani potrebbe diventarlo.
Maroni continua sostenendo che è il web a influenzare maggiormente i giovani, più della televisione.
Su questo, caro Maroni, dissento energicamente. Specialmente dopo una recente puntata di Matrix, quella in cui si vede Fabrizio Corona che si alza, in diretta, per sfasciare lo studio e ritorna con una vistosa bendatura imbottita di ghiaccio. E vogliamo parlare delle innumerevoli violenze fisiche e verbali che sono state sfruttate per fare audience, come quella tra Zequila e Pappalardo, come le furibonde sfuriate di Sgarbi, come decine e decine  di atteggiamenti aggressivi ripresi dalle telecamere del Grande Fratello e mandate in onda a beneficio proprio di quella fascia di interlocutori giovani che tu dici di voler tutelare con questo provvedimento restrittivo? Tu vai in televisione a parlare di web e non parli di queste televisioni spazzatura, di queste trasmissioni degne di un circo Barnum, di questi spettacolini circensi allestiti in quelle che sembrano piuttosto gabbie di uno zoo. Ma con quale pudore?
E il governo si spinge oltre: sembra che d’ora in poi non sarà neppure più concesso fischiare alle manifestazioni di piazza. Il dissenso verrà represso in ogni modo e maniera.
Ma la cosa peggiore, segnalata questa mattina da Repubblica, è che con tutta probabilità le normative conterranno un provvedimento per limitare le dirette streaming sulla rete.
Oggi un qualsiasi cittadino che voglia trasmettere in diretta dal suo appartamento, dalla sua scrivania piuttosto che da un evento o da una manifestazione di piazza, deve solo innestare una webcam al suo computer, con una chiavetta per collegarsi alla rete. Con servizi come Livestream o come Ustream è online in pochi secondi. Bene, secondo quanto appreso questa mattina, le normative conterrebbero un vincolo, ovvero il Garante dovrebbe scrivere normative per regolamentare qualsiasi diretta live. Sulla base di queste normative, il governo in persona sarebbe quindi successivamente investito dell’autorità di autorizzare le singole trasmissioni. Quindi, cari concittadini, noi non saremo più liberi di trasmettere in diretta alcunché come abbiamo fatto, per esempio, in occasione del terremoto.
Si vuole limitare la libertà di pensiero e le nuove opportunità offerte da una tecnologia versatile e fertile per avvantaggiare ancora una volta le vecchie logiche del mercato televisivo e i soliti affaristi senza scrupoli.
 Vergogna!
Nota


A Daniele Martinelli va tutta la mia solidarietà per le minacce di aggressione fisica ricevute. Che sia un segnale dei tempi che cambiano?

59 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ma.. scusa… non é vero (ovvio) tutta la procedura per chiedere a facebook di chiudere i gruppi che instigano alla violenza perché facebook ieri stesso ha chiuso tutti i gruppi (i piu numerosi), nati fra domencia e lunedi, che apoggiavano tanto a tartaglia come quelli gruppi che hanno cambiato nome per “sostenere” berlusconi contro i fans di tartaglia!! ossia, facebook non ha aspettato il governo per chiudere uelli gruppi perché, ovviamente, ha risposto a tutte le segnalazioni degli utenti….

    é una menzogna!!! Maroni vuole oscurare tutto!! non c’é dubbio che é stato il megliore regalo di natale che si é dato al governo per zittare il popolo che non crede piú alle menzogne!!!

  • Penoso: si studia come censurare i messaggi su Internet (per carità, ci son gruppi su FB come video su YTB che fan vomitare), ma nessuno di questi censori al potere denigra i comizi di certi istigatori alla violenza contro pm, giudici, giornalisti, elettori vari e stranieri. Forse perchè son le stesse persone?

    • ah si ci ho pensato anch’io che fosse tutto montato. sinceramente non me ne stupirei.

      come sempre la verità non si saprà mai. ma è già stata superata: stiamo già incorrendo nelle conseguenze, direi che vero o falso che sia non ha più molta importanza, credo..

  • sono allibito..

    non può essere vero, qui stiamo andando in dittatura acclamata dalla maggioranza..

    non può esesitere un governo così.. un popolo così.. che si lascia scivolare addosso le cose senza fermarsi a guardare cosa ha intorno.

    Claudio ho paura per te, per il tuo blog, e di conseguenza per quello che d’ora in poi costituirà la nostra invormazione parallela a quella vile e ributtante dei media nazionali.

    Parlamentari subdoli e manipolatori, non posso che accorarmi al grido di disdegno di cui sopra..

    VERGOGNA!

  • Ero contro la violenza, con questi comportamenti stanno coltivando la violenza dentro di me… se toccano la rete ti giuro, e io quando giuro giuro, un cortone in faccia a Maroni glielo tiro!

    Vi paghiamo fior di quattrini

    P A R A S S I T I

    A S S A S S I N I

    M A F I O S I

    L A D R I

    F A S C I S T I

    V I O L E N T I

    P E Z Z E N T I

    P R E G I U D I C A T I

    B A S T A R D I

     

  • Facciamo che il popolo della rete minaccia di staccare l’ADSL? L’unica cosa che li farebbe arrabbiare è se gli tocchi i soldi. Telecom e gli altri amici delle compagnie telefoniche perderebbero molti soldini. $$$$$$$$$$$

  • Vi segnalo due bei link.

    Uno è Genchi che parla a ruota libera e dice cosette inquietanti…

    L’altro è la risposta di Senza Soste alla voglia di censura (del loro sito, ma potrebbe essere uno qualsiasi dei siti anti-governativi in rete) che anima Maroni. E’ un ottimo pro-memoria in questi tempi di smemorati e di uomini pieni d’amore.

  • Claudio Messora secondo me è un grande.

    Questo blog è serio, competente, sempre aggiornato agli ultimi fatti, e con una capacità comunicativa eccezionale.

    Non voglio commentare i fatti di cui si parla adesso, non c’è in fondo molto da commentare, volevo solo fare un complimento.

  • Come ho già scritto a Daniele Martinelli io ho paura che fra un po’ non potremo più leggervi. Quindi ache qui chiedo: abbiamo una modo per ritrovarti ancora in rete se ti oscurassero? Chessò… puoi darci una parola d’ordine da inserire in un motore di ricerca il giorno che non ci potessimo più collegare a Byoblu, in modo da ritrovarti subito su un nuovo blog? O dovremo ritrovarci tutti nel tuo cesso?

    Ecco l’idea! Costretti ad incontri clandestini nelle latrine, lasciando messaggi sui muri.

    Forse non succederà mai  … ma il pessimismo mi assale prepotente in queste ore predittatoriali.

    Tieni duro (saluto infelice visto il posto da cui trasmetti!)

    Virna

  • Buonasera a tutti.

    Sapete cosa mi tranquillizza??

    Mi tranquillizza l’idea che qualunque cosa proveranno a fare al Governo, troveremo sempre un modo alternativo per comunicare e per rimanere uniti. Prima dell’avvento di Internet i nostri padri e i nostri nonni sono comunque riusciti a combattere per i loro diritti e i loro valori.

    Come diceva “Anime in Plexiglass” di Ligabue: formeremo la New Carboneria.

    Sono tranquillo perchè so che il Governo è formato da gente furba ma vecchia. Conosco persone nemmeno poi “hacker” in grado di creare il loro piccolo server locale per giocare in rete. Credete che sia molto più difficile creare server alternativi e rimanere uniti aggirando gli ostacoli??

    Nessuno mai potrà fermarci dal ragionare“.

    E’ cmq davvero disarmante pensare che si debba arrivare a questi limiti in un paese civile e, per così dire, democratico.

    Quando mio padre dice “Chissà dovve arriveremo. Chissà se si arriverà alla rivoluzione”. Secondo me la rivoluzione avverà nel momento in cui persone moralmente ed eticamente corretta come Claudio, si sentiranno senza scampo.

    Buona serata a tutti!!

     

  • Io penso che il video alla moviola dell’agressione sia sufficiente per dimostrare che e’ tutta una farsa. 

    http://www.youtube.com/watch?v=Lqz3E2SnAFk&feature=player_embedded

    Invece mentre noi perdiamo tempo con questi buffoni da avanspettacolo a Copenahgen stanno, in nome di un’altra bufala colossale che e’ il riscaldamento globale causato dall’uomo, creando il sistema per riscuotere la tassa sulla CO2. Chiaramente tutto questo limitera’ la sovranita’ dei paesi e arricchira’ sempre di piu’ i banchieri privati dietro l’IMF che dovrebbe risquotere questa tassa. Chiaramente l’inquinamento, che sarebbe veramente da combattere restrera’ lo stesso e noi ne pagheremo le conseguenze. 

  • Mi dispiace contraddirti Claudio, ma l’Italia è già un cesso… Se passa quel disegno di legge anti web l’Italia diventerà una fogna. Credo che ritorneremo indietro nel tempo. Si creerà una sorte di muro virtuale tipo come quello che c’era Berlino. E Meno male che quelli del PDL si definiscono dei liberali…

    Sul problema TV, nel mio modesto blog ho scritto diversi post(uno tra l’altro proprio oggi). La TV è molto più pericolosa di internet…

  • con tutti i seri problemi che abbiamo da risolvere , se facebook è tale da arrivare in parlamento, siamo veramente nella cacca…

    buonanotte

  • Io sono molto rammaricata e  disgustata da tutto quello che stanno facendo in questo momento, dal fatto di toglierci la libertà d’ espressione con la scusa di chiudere i gruppi di facebook che spingono alla violenza. Però anche se lo facessero la gente non si arrenderebbe di certo, l’astio verso quest’ uomo e tutti quelli come lui resterebbe comunque. Come ha detto uno di voi, in passato senza internet si faceva lo stesso la rivoluzione, e comunque non è la rivoluzione che voglio.  Staremo a vedere cosa diranno ad Annozero domani. Per quanto riguarda l’aggressione che ha subito Berlusconi certamente è stato un atto di violenza da conndannare, ma ho visto in giro che ci sono dubbi al riguardo. Video di riflessione su ferite che prima ci sono e poi no, in effetti ci sono cose strane. Io per prima ho ragionato sul fatto che le guardie del corpo sono state incaute e non dovevano stare girate di spalle al pubblico e la stessa riflessione l’hanno fatta glji americani i professionisti del mestiere riferendosi al fatto accaduto. Io penso che se fosse tutto falso come si pensa è stato fatto a regola d’arte per manipolarci e ridurci a sudditi a tutti gli effetti, ma se venisse scoperto (ammettiamo che fosse vero)succederebbe il finimondo e per B. non ci sarebbero più scuse. Se fosse falso sarebbe forse l’ultima carta giocata da B. stavolta e la nostra ultima sarebbe ancora da giocare. Una partita di scacchi in corso diciamo.

    Staremo a vedere mha chissà abbiamo ancora una carta da giocare.

  • È Natale, è Natale si può fare di più! E perché no!?

    Si può scrivere la letterina a Babbo Natale o alla Befana e chiedere per regalo:

    un bagno più grande per Claudio, tanto per entrarci tutti e farci un rave molto alternativo.

    Oppure che ai cattivi non vengano fatti regali e tanto meno souvenir.

    Oppure che coloro che fanno un uso disfunzionale dei 5 sensi ne vengano privati. (volate con l’immaginazione e pensate come potrebbero essere Camera e Parlamento, TG e programmi televisivi).

    Oppure che solo per 1 minuto vengano esauditi i desideri di ognuno (‘na strage!).

    Oppure che a tutti i bugioni cresca il naso.

    Oppure che questa follia collettiva (di cui poc’anzi anche io sono stata espressione) sia sostituita da profonda saggezza. Che la tendenza a dare agli altri la colpa delle nostre scelte, sia sostituita da consapevolezza e senso di responsabilità. Mi riesce difficile pensare che certe persone, qui come in altre parti del mondo, abbiano come missione una sorta di suicidio collettivo (fatte le dovute eccezioni per coloro che hanno dei seri disturbi psichici) solo perché il loro desiderio di visibilità e di potere li porta a dire e a fare scelte dissennate. Perché se così fosse anche loro ne pagherebbero le conseguenze.

    Non credo che il tuo blog verrà mai censurato, anche se sei una voce fuori dal coro. Perché anche loro sanno che i veri “nemici” del potere costituito certo non stanno in rete, perché facili prede di chiunque voglia sapere i loro nomi, cognomi ed indirizzi. (tanto è che anche tu Claudio, ti sei rivolto a me chiamandomi per nome e non con quello con cui mi firmo e sicuramente si può fare di piu!). La privacy non credo ci sia mai stata né ora con internet e né prima con il telefono o qualsiasi altro mezzo di comunicazione, sennò i carbonari e quant’altro che senso avrebbero avuto.

    Claudio, continua con il buon lavoro che fai, sii sempre umile e onesto verso te stesso e gli altri e BYOBLU rimarrà sano luogo di confronto (anche perché pur volendo tirarti un rotolo di carta igenica, che hai finito, non potremmo!).

    Un abbraccio Tejal

    P.S. fuori tema, Giuliani come stà? ci sono aggiornamenti sul furto che ha subito?

  • Caro Claudio

    non credo ci riusciranno. In questo momento il popolo della rete sa che non c’entra nulla e che è l’ennesimo capro espiatorio per fini politici. Povero Maroni, povera Italia, se passasse questo decreto. I risultati sarebbero tragici: forse non l’indomani, non fra un mese, ma sicuramente scoppierebbero le vere violenze. Sarebbe un suicidio, che nemmeno un deficiente non capirebbe. Il problema è: cosa è cambiato oggi rispetto all’ascesa del fascismo? Nulla: chi comandava si è allargato giocando sul consenso elettorale estorto, soggiogato, e poi?

    Occhi aperti. E speriamo che qualcuno fra quel migliaio di stolti impedisca il peggio e faccia “ragionare” (mi vien persino difficile associare il concetto di “ragione”, a certa gente…)

    Tieni duro e grazie

  • studio aperto ha montato un servizio nel quale dice che tartaglia ha dichiarato di simpatizzare per Di Pietro e di conservare molti suoi ritagli di giornale.. geniale.. glielo dobbiamo riconoscere, però.. geniale. -.-

  • Claudio, complimenti. Un servizio davvero ben fatto, bellissimo. Coglie nel segno contraddizioni esemplari di questi nostri concittadini che un tempo stavano di qua, ma che il potere gli ha fatto perdere la faccia e non solo.

    Maroni pare davvero un ragazzino sprovvisto della capacità di analisi e critica. Mamma mia come lo vedo perso. Purtroppo c’è in mano il potere. Che problema gigantesco.

  • Marco Travaglio :
    Nemico privato nr. 1 di chi ha paura delle sue verità.

    Marco Travaglio non ha capito nulla !
    Marco Travaglio non è u buon giornalista !
    Marco Travaglio non è un buon scrittore !
    Marco Travaglio non è un buon imprenditore !
    Marco Travaglio deve essere scemo.

    Marco Travaglio non ha capito nulla !
    Marco Travaglio non ha capito nulla, perchè se così fosse, avrebbe molto piu successo che ha oggi.
    Tra altro, sarebbe anche piu ‘amato’ .

    Soluzione : Leggi questo articolo Marco ed impara !

    Marco Travaglio non è u buon giornalista !
    Non è un buon giornalista perchè scrive tutte quelle cazzate sui processi, che sebbene saranno vere, non hanno nulla a che fare con la line dirigenziale della Italia di oggi.
    Che è quella che conta. Bet your teeth it does.

    A nessuno interessano sordidi dettagli pieni di fatti e verità. Che palle.

    Maccome ? Un giornalista che racconta solo dei noiosi fatti accaduti, documentati, con tutto di timbro del tribunale / procura / risultati verficablii di processi.
    Questa è una pazzia. Un suicidio giornalistico.

    Soluzione : Un po di fantasia Marco!
    Qualche fatto in meno, qualche bugia in piu = successo garantito.
    E non solo successo.
    Travaglio finalmente riceverebbe il rispetto dei tanti venerati colleghi giornalisti Italiani.
    Wake up Marco !
    Non sogni di notte che Vespa fa la fila a farsi firmare un tuo libro ?

    Marco Travaglio non è un buon scrittore!
    Travaglio è un pessimo scrittore, perchè si accontenta di scrivere dei libricini su processi, sul passato di Berlusconi, mirati ad un pubblico ristretto. Molto ristretto.

    Ma .. possibile, che nessuno avverte Travaglio, che in un paese che per metà degli anni 80 era incollato a Beautiful ed altre telenovelas, che per gli anni 90 la moda era Colpo Grosso e le veline, e che nel 2000 la cosa in voga sono pettegolezze e scandali di sesso a livello politico ?
    Marco — WAKE UP.
    Cocaine and transexuals are in !
    Political truths are out !

    Soluzione :
    Scrivere … per esempio, una biografia su Berlusconi, … ma una positiva e piena di amore, senza invidia.
    Questo si che sarebbe un best seller.

    Marco Travaglio non è un buon imprenditore!
    Travaglio non è un buon uomo d’affari e questo è ovvio.

    Quale imprenditore, con almeno la scuola media dietro di se, si associasse a far nascere un giornale come Il Fatto Quotidiano, il quale è nato per fallire entro il suo primo anno, .. ma quale anno … entro 6 mesi, visto che infastidisce gli editori della pattumiera giornalistica Italiana con articoli bene ricercati, senza dogma e senza linguaggio colorito ?

    Ma per favore Marco.
    Sappiamo che sei ‘buono’ … ma ingenuo ?

    Soluzione : dimentica Montanelli.
    Fatti assumere da Feltri, ( tip sincero – fatti assumere da Berlusconi direttamente)
    ma prima fai qualche ricerca su Goebbels,
    impara per bene come dire la verità … er .. magari non dicendola tutta.
     
    Aggiungi qualcosa dalla farina del tuo sacco personale, per confondere i fatti – che non dovresti comunque sapere in primo luogo – o fare finta che non li conosci in secondo e primario luogo,
    ruba qualche atteggiamento Sgarbiano, ed è fatta !!!

    Faresti carriera, saresti sistemato a vita, e probabilmente diventeresti membro onorario non solo della P2 ma addirittura della Px.

    Immagina a quante trasmissioni piene di Ive Zanicchi- ma in versione sexy, molto piu snelle, giovani ed anche piu intelligenti saresti invitato.
    Immagina gli aerei di stato / di amici che ti portano puttane con scorta sotto casa tua.
    Immagina le cenette con quelli che contano.
    Saresti una vera Star – e non dovresti nemmeno volare con le linee Turche.

    TRAVAGLIO !!!!!
    MA CHI TE LO FA FARE AD ESSERE ONESTO, DILIGENTE, INVESTIGATIVO, ED IN LINEA CON IL TUO CREDO E SENSO INTERIORE PER QUELLO CHE E’ GIUSTO ?

    Non sei normale! Sei subversivo ed un istigatore !
    Fai paura, e sei il nemico privato nr. 1 di chi ha paura delle tue verità.

    Sei scemo ?

    Keyzer Soze

  • al premier quel tizio ha fatto un favore grande, ma grande. era in calo (nei sondaggi veri) e adesso potrà risorgere a nuova vita lustrato dalla scelleratezza di un umanoide e dalla inadeguatezza dell’imponente ma inutile scorta (c/a 30 persone) che non si accorge di sto tizio che brandisce il souvenir già prima di arrivare a distanza di tiro. inquietante. l’altro fantastico effetto è che adesso tutti si possono sbizzarrire nelle più spinte e regimesche elucubrazioni sul clima avvelenato che “certi giornali di sinistra” hanno innescato e bla,bla,bla.

    l’italia ormai è un non paese con un non parlamento che se fossimo altrove ci sarebbero già le barricate.

    stanno tutti con le lingue striscianti dietro al peggiore dei personaggi umani che dopo questo episodio è davvero diventato il simulacro di un dio, un corpo che viene adorato a priori. altro che faraoni. con incredibile freddezza e – va detto – talento, il faraone ha voluto ergersi dalla macchina per mostrare il suo volto insanguinato, la sua effige. ormai la politica non c’è più. siamo davanti a una nuova religione, anzi vecchia, il re è morto, viva il re.

    ciò detto, sicuramente, certamente se si oscurasse la TV ci ritroveremmo in un posto migliore. altro che facebook

    • Questo e’ il modo giusto per cominciare ad analizzare un reato. Chi ne ha beneficiato. Di solito chi ha beneficiato di un reato e considerato uno dei sospettati. Perche’ questa elementare legge di indagine poliziesca non viene applicata anche a questo caso. Perche’ il colpevole invece viene ritanuto essere il mondo di internet che dal fatto non ha avuto nessun vantaggio, anzi……

      E successa la stessa cosa in america per le torri gemelle. I colpevoli erano i terroristi estremisti islamici che dal fatto non hanno avuto nessun vantaggio, ma solo svantaggi.  Poi “gli eretici” hanno insinuato che il governo americano ed i servizi segreti avevano architettato la cosa e poi con l’aiuto dei media avevano creato quest’illusione.  Ma siccome sono “complottisti” con loro non si parla anche se le prove portate sono schiaccianti. 

      Ricrdatevi che la statuetta poteva essere di plastica (nessun video l’ha mostrata… strano) ee e’ possibie che tutto sia stato manipolato.

      http://www.youtube.com/watch?v=0Hpe2AGI2KE&feature=email

      http://www.youtube.com/watch?v=jy853zj1NNo

  • A mesembrate tutti pazzi … parlate da secoli di censura e da secoli scrivete di tutto e di più contro il governo … se questa è censura … l’unico posto dove non c’è MAI una voce fuori dal coro (il vostro ovviamente) è proprio questo blog.

    In precedenza ho scritto una sola volta … e non lo farò certamente mai più visto che fui cassato (la risposte del prode Messora rimase però in bella vista … alla faccia della libertà d’espressione …)

    Leggevo questo blog SOLO per avere informazioni su Giuliani (sparito tra l’altro) … direi che il mio tempo qui sia terminato.

    Addio (e curatevi eh) …

  • Inutile insistere con discorsi di mugugno ormai superati dai fatti…

    ABBIAMO IL DOVERE DI INSORGERE ANCHE CON LA FORZA, PER RIPRISTINARE I DIRITTI FONDAMENTALI COSTITUZIONALI!

    Questo principio era ben chiaro ai 75 “Padri della Costituzione” che nel 1946-47 elaborarono la proposta originale per la costituzione.

    Vi riporto anche una pagina web interessante:
    http://www.nascitacostituzione.it/02p1/04t4/054/art054-999.htm

    perchè fa vedere come dal MERAVIGLIOSO art.50 della PROPOSTA originale

    Art. 50.

    << Ogni cittadino ha il dovere di essere fedele alla Repubblica, di osservarne la Costituzione e le leggi, di adempiere con disciplina ed onore le funzioni che gli sono affidate.

    Quando i poteri pubblici violino le libertà fondamentali ed i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all’oppressione è diritto e dovere del cittadino. >>

    SI SIA PASSATI ALL’ “ANNACQUATO” attuale articolo:
    Art. 54.
    << Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
    I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge. >>
    —–

    Da notare che l’art.50 originale chiarisce in modo DEFINITIVO che è il CITTADINO ad essere l’estremo baluardo, quando le istituzioni hanno tradito la costituzione. CIOÈ ADESSO!

    Invece il mollo e vigliacco attuale articolo 54 si limita a dire che il cittadino deve obbedire, ma non dice nulla sul fatto che è diritto-dovere del popolo “staccare la testa” agli uomini delle istituzioni se loro stessi, che ne dovrebbero essere custodi e difensori, tradiscono i principi costituzionali!

    PERDIO!

    Perchè le persone attorno a me non capiscono queste cose?
    PERCHÈ…?!?

    Questo paese è un cesso NON per colpa di berlusca o dei suoi servi o dei partiti di falsa opposizione…

    QUESTO PAESE È UN CESSO PERCHÈ LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI SUOI ABITANTI (NON MERITANO IL NOME DI CITTADINI!!) SONO DEI VIGLIACCHI, CAGASOTTO!

    E PREFERISCONO PIEGARE LA TESTA E CHINARSI AL TIRANNO, INVECE CHE ALZARSI IN PIEDI ED ABBATTERLO!

    DEL “DIRITTO ALLA RIVOLTA” o DI RESISTENZA ALLA OPPRESSIONE!

    http://www.unnuovorinascimento.org/phpBB3/viewtopic.php?f=2&t=53

    KAZZO! SONO UN TERRORISTA? SI!!!! TERRORISTA COME:

    1. CALAMANDREI Piero
    2. DI VITTORIO Giuseppe
    3. DOSSETTI Giuseppe
    4. IOTTI Nilde
    5. LA PIRA Giorgio
    6. LUSSU Emilio
    7. MORO Aldo
    8. MORTATI Costantino
    9. TARGETTI Ferdinando
    10. PERTINI Alessandro

    E ALTRI 65 PADRI COSTITUENTI CHE HANNO SCRITTO LA PROPOSTA ORIGINALE E LA PENSANO COME ME (O MEGLIO! IO LA PENSO COME LORO!!!)

  • Desidero segnalare l’odierno articolo di Stefano Rodotà su Repubblica, che mi sembra pienamente attinente al post di oggi

    http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-22/rodota/rodota.html

    Aggiungo il mio personale commento:

    Dire, fare (e baciare) sono cose molto diverse.

    Regola generale: si viene condannati per ciò che si fa, non per ciò che si pensa o si dice. Altrimenti si fanno processi alle intenzioni.

    Eccezione alla regola generale esistono considerando ciò che di dice una forma di “fare”.

    In tutti i casi:  se ci si prende una libertà che non è anche un diritto, ci si assume anche la responsabilità di quella libertà. E si può pagare anche duramente (tranne alcuni che hanno i mezzi per pagare avvocati e giudici – scusate un lapsus che non è originariamente mio – e cambiare le leggi a proprio comodo).

    E’ chiaro con ciò che il giudice di eventuali reati di opinione quali l’apologia di reato, l’istigazione a delinquere, l’ingiuria, le minacce, la diffamazione, è il giudice naturale precostituito per legge – cui nessuno può essere sottratto secondo l’articolo 25 della Costituzione.

    Ora, deve essere anche più chiaro che i governi agiscono secondo la legge o in materia non già disciplinata dalla legge. Non sono sopra la legge, non hanno il ruolo di moderatori della legge.

    Venendo alla legge, abbiamo l’articolo 21 della Costituzione. Lo abbiamo da più di 60 anni. E’ un punto di non ritorno come diritto alla “verità storica” su “ciò che ci piace o “che è giusto” con il solo limite di un concetto molto preciso e non estendibile, che si chiama “buon costume”

    Il “buon costume” è cosa diversa dalla buona educazione perché è caratterizzato da assenza o futilità di contenuti ovvero da dissociazione della forma rispetto ai contenuti quando la prima sia mezzo di trasporto o contenitore dei secondi pretestuoso, fine a sè stesso; in ogni caso quando lo scopo primo immediato o mediato di un messaggio consista nella gratuita, ingiustificata offesa della moralità pubblica, attuata mediante un turbamento collettivo non sostenuto da adeguata causa giuridica.

    In definitiva: Maroni può dire quello che vuole come cittadino correndo il rischio di essere – come ogni altri cittadino – ritenuto un liberticida dai suoi concittadini. Sanzionato politicamente (sempre che il voto sia libero e la legge elettorale consenta di estromettere un candidato liberticida dalle istituzioni) e, naturalmente, perseguito dalle Corti della Repubblica per apologia di reato.

    Sicuramente non può, nemmeno in qualità di Ministro della Repubblica, porre in essere i suoi proponimenti e sovvertire l’ordinamento di uno Stato di diritto senza infrangere il vigente diritto.

    Se la priorità diventa l’ordine pubblico, allora lo Stato diventa Stato di polizia.

  • I pidiellini e i leghisti (da che pulpito) parlano di odio.

    Ma sono loro e basta che lo nominano: nessuno dell’IDV, nessun magistrato nè alcun giornalista ha mai parlato di odio, ha mai detto BERLUSCONI TI ODIO seriamente e con un intento nocivo. L’odio, cmq, oltre ad essere un sentimento naturale verso chi ci opprime può semplicemente essere un’opposizione ferrea, non per forza mortale.

    E io, dalle parole dei vari politici d’opposizione, blogger e giornalisti, non ho mai sentito parole pesanti incitanti alla violenza fisica/morte verso il premier Berlusconi, ma solo durezza per lo schifo provato di fronte a certe leggi vergognose.

    Ora se ne approfittano per censurare chi semplicemente dice “IO NON CI STO”. Questi sono pazzi, peggio di Tartaglia.

    Se da parte nostra c’è sano odio (non quello che vuole la morte altrui), questo manca nei leghisti, che vogliono solo MORTE INGIUSTIFICATA per i “negher” e tanti altri.

     

  • Caro byoblu, per sopravvivere alle vicende di questi gioni, cerco continuamente di autoconvinermi che si tratta solo di un brutto sogno, cercando al contempo di non abbandonare il sentireo della speranza, ma temo che al risveglio mi toccherà elaborare un lutto: quello della democrazia! 

     Voglio rinnovarti la mia personale stima e gratitudine . Buona fortuna!

  • bene se queste norme dovessere approvate ho la soluzione, risalente ai tempi del fascio: es. chiave è radio londra che il governo fascista non riuscì a fermare nella sua diffusione nell’etere! Bhe la mia idea aggiornata è così! ovvero registriamo il video andiamo  a Lugano(svizzera, cantone di lingua italiana) e ci connettiamo da lì e diffondiamo il video!!!hiihhi, so ke non c’è da skerzare  ma + passa il tempo + credo che sto paese vada abbandonato! coì i politici si faranno leggi x se stessi e l’italia sarà uno stato di politicanti!

  • Proponiamo a gran voce di cambiare l’inno di Mameli, con quello del “Corpo sciolto”.

     

    … e al centro el tricolore una bella croce bianca in campo marron, cosí i leghisti sono contenti.

     

    … ed infine il passo di marcia militare facciamolo tipo quello russo, ma con una simil scivolata …

  • Non sò se ridere oppure piangere….

    Loro sono stati i primi nel dare l’esempio di una violenza sia verbale che fisica( vi ricordo  che il politico Italiano più onesto MINIMO si è fatto 3 anni di galera, questi sono i ns. politici, chissà quanti conoscono la vera storia politica dal 70 ad oggi (povera Italia mi vien da piangere).

    Loro sono stati i primi nel divulgare notizie in pasto al popolo (PILOTANDOLE) per un uso proprio, quanti sanno questo ? LORO sono i primi che sono legati con L’OMS, ASS. Medici, Case farmaceutiche, CASA AUTOMOBILISTICA ( senza far nomi xkè nomi non si fanno) LA FIAT, ed ultimo in fundo ora la zecca viene controllata dalle banche, con una spesa maggiore (ovviamente ) a ns. carico.  

  • Mi ha meravigliato un’intervista che ha fatto Klaus Davi a Gioacchino Genchi parlando dell’evento della Bela Madunina. Si sottende (non propriamente in modo esplicito, ma si capisce dalle reticenze!) il fatto che gli uomini della guardia del corpo di Silvio Berlusconi, sono scelti da lui o meglio, probabilmente, scelti da qualcun altro (vedi Mangano e poi muori!). Lo seguono dappertutto, nelle sue intimità. Credo sia estremamente sincero quando Berlusconi, diversi anni addietro, esprimeva, in un’intervista, il suo disappunto a entrare in politica. Per farla breve, seconda questa chiave di lettura, la politica berlusconiana è stata sempre dettata dal ricatto della mafia.  La guardia del corpo si interessa relativamente al corpo e all’incolumità di Berlusconi, in realtà predilige cosa egli veramente fa o dice, se danneggi o meno gli interessi della mafia. È facile immaginare la situazione di lui e della sua famiglia… e adesso anche dell’intero paese.

    Adesso chi disturba Berlusconi,  ovvero la mafia, è la Rete. Non bisogna prendere sottogamba la minaccia fatta a Daniele Martinelli, il quale lui stesso dice espressamente da qualche parte, che ci potrebbero essere diversi attacchi a blogger, addirittura l’eliminazione fisica.

    In campana ragazzi, la mafia non scherza. Siamo in guerra!

    Vedi anche http://www.antimafiaduemila.com/content/view/23062/48/

  • Spero che tale norme di censura riguardino esclusivamente ed espressamente tutti quei siti e messaggi blog che propongono l’apologia di reato, l’istigazione all’odio ed al razzismo, l’istigazione alla violenza, alla pornografia minorile ed alla pedofilia. Spero invece che non siano censurate certe opinioni su alcune politiche e condizioni riguardanti il sesso a pagamento, poiché in questo modo non si compie lenocinio o favoreggiamento dell’altrui prostituzione, visto che si espongono solo idee o si riportano realtà dei fatti senza indurre nessuno a partecipare al detto mestiere.

  • Ciao Claudio. Questo non è un commento al video, come sempre ottimo e puntuale. ma un saluto. Ti ho incontrato in rinascente in viale monteceneri a milano, ricordi? si, bene. no? bene lo stesso:-)

  • Cari ragazzi,

    dovete farvi carico di “educare alla rete“. Trovate la strada per andare a spiegare a chi non sa – e sono la maggior parte dei politici – ciò che invece voi conoscete bene. La paura nasce da ciò che è ignoto, non da ciò che è noto.Quando vi sdraierete in Piazza, annunciate anche la vostra disponibilità ad” insegnare” come si naviga in rete. Chissà che qualche casalinga di Voghera, invece di gridare “vergogna, vergogna”, senza peraltro argomentare alcunchè, si mostri umilmente disposta ad imparare, per esempio, come mandare una simpatica e-mail, che so, a suo nipote. Che ne dite della proposta? La piazza come luogo di educazione permanente.Scommetto che vi beccate anche qualche mancia !

  • Maroni non è altro che un gran ipocrita. Dovrebbe andare in Galera per resistenza e lesione a Pubblico Ufficiale!!!! Grande Discorso Byo!!!!

  • NOTA IMPORTANTISSIMA A PROPOSITO DELLO SCENEGGIATISSIMO INCIDENTE DI PIAZZA DUOMO A MILANO DI SETTE GIORNI FA ( IN REALTA’ PUTRIDISSIMO TEATRINO PREPARATO AD HOC, CHE QUESTO SI, COME UN ASSASSINO BOOMERANG, GIUNGERA’ IN FACCIA AL KILLER DI COSA NOSTRA E P2, PEDOFILO PORCO SILVIO BERLUSCONI) SCRITTA IN FONDO.
    ~~~~~~~~~~~~~~~~
    No, corrotto viscidissimo padanazista Gianni Girotto di Mercato Libero…ma mafioso, non venire a fare l’uomo spara palle a raffica, il Gianni e Pinotto sotto contratto al lecchino camorrista porco Emilio Fede, con le tue manipolazioni di verita’ ridicole. E se sei uomo, e non mollusco, pubblicami. E a una tua risposta, permetti mia controrisposta, SEMPRE, FOSSE ANCHE PER 50 ANNI ( PERCHE’ NO, WAGLIUNCE’?). Io ho 64 anni, sono un ex banchiere vicinissmo a Banca Ndrangolanum, ops, sorry, Camorranum, ops re sorry, Mediolanum, dei sciacquoni malavitosi della mafia di Bogota’, Massimo Doris, Ennio Doris e Giorgio Pirovano ( che oltre a fare spionaggio industriale. come con Banca Arner, ove scrofava il super cocainomane idiota bancarottiere Marco Milla ex Cofigest, corrompono di brutto il loro fratello, altrettanto massone, senatore, super prezzolato, Elio Lannutti di Adusbef e Idv; Elio Lannutti e’ una persona crudele, e incredibilmente corrotta; addirittura, steccata da tanti Berlusconiani, tutti i Doris in primis; Antonio Di Pietro sarebbe bene che smettesse di sbagliare, nel cercarsi puzzolenti collaboratori, come fece anni fa, con il camorrista cesso Sergio De Gregorio, e ora, con il corrottissimo satanista Elio Lannutti; va beh che Antonio Di Pietro e’ notoriamente pure incappuciatone e le diarree corrotte Elio Lannutti e Sergio De Gregorio, son masson mafiosi da Palazzo, pure; come anche e’ vero che senza Massoneria, al mondo, non si campa, pero’ e che ca..o…), ma sono anche un ex lavapiatti e sciacqua gabinettti di Casa Almirante, ex vice stalliere di Arcore, Bordello Berlusconi, ops sorry, casa Berlusconi, ex table dancer di Macherio, casa chiusa Berlusconi, ops sorry, casa Berlusconi, ex generale fascistissimo dell’arma, ex Gladio, ex P2, ex dei servizi segreti del 94 e quindi non mi faccio fare stupido da nessuno. Ci siamo capiti? E i contatti buonissimi ancora li ho, anche se sono in pensione, ci siamo ricapiti? Son sempre stato di estrema destra: come citavo, ero iscritto a Gladio, sono amicissimo dell’assassino pazzo Licio Gelli, del massone ( altro che Opus Dei) mafioso killer Marcello “ ammazza come in un macello” Dell’Utri, del suino mega riciclatore di cash sanguinario Cesare Previti, conosco bene anche tutta la cosca, ops, sorry, tutta la famigghia, ops, resorry, tutta la famiglia mafiosa chic dei Berlusconi, dalla lesbica nazistissima Marina Berlusconi, agli assassini e mega riciclatori di danaro killer, nonche’ massoni fascistissimi e, come citato, mega mandanti di tantissimi assassinii, Paolo Berlusconi e Silvio Berlusconi. Quando Cesare Previti era ministro della difesa, nel 1994, ci chiamavano mimi’ e coco’, da quanto eravamo amici e sempre insieme, anche alla notte, anche a letto se serviva, oooooo. Di conseguenza, non potete venirmi a dire che sono contro l’asino imbranato totale, in fiuto per ggli affari, Paolo Barrai di Mercato Libero, per motivazioni ideologiche, anche perche’, so’ per certo, che Paolo Barrai e’ davvero fascistissimo, e quindi, moltissimo ancor piu’ di estrema destra di me; basta dire che da padanazista quale assolutamente e’, vuole la uccisione di tutti I neonati da Parma in giu; la vuole a tutti I costi, e’ un leghista con posizioni estreme, piu’ dure di quelle del, notoriamente porco maniaco sessuale bastardo, Roberto Maroni, noto a tutti, ormai, come “neu Adolf Hitler ( Roberto Maroni e’ davvero un cesso puzzone pervertito, oltre che un arrogantissimo; e’ massone, ebreo, ma ama Adolf Hitler; solo i deficienti piu’ folli e porci possono essere come il verme spietatissimo, Roberto Bobonazi Maroni)”, a un millimetro dal Xuxluxklan, se non all’interno del Xuxluxklan stesso. Quindi, allentato, anzi, smontatissimo il discorso ideologico, devo per forza ora aggiungere che Paolo Barrai di Mercato Libero e’ davvero un ciuccissimo incapace di prevedere il futuro in Borsa o nei mercati delle commodities. Non ci azzecca mai, aooo, maiiii. Un idiota addormentatissimo, e’ miliardi di volte meglio di lui. Mi ha dato sette consigli, sette cannate mostruose. A New York, mio nipote, Frank ” Ciccio beddu” Padovano, che lavora per Morgan Stanley ( banca di estremissima destra, come tutti noi in famiglia, d’altronde) mi ha detto che il deficiente totale in busienss, il figlio di puttanazista Paolo Barrai di Mercato Libero, e’ esattamente come un reverse indicator: se ti dice compra, devi vendere, e cosi’ il contrario, allora si che fai soldi a palate. Aveva un suo ex amico, che invece era si una specie di profeta, una specie di genio,in cose di Borsa, tale Michele “Michael Michaeluzzeddu” Nista ( a cui tutt’ora scrocca opinioni borsistiche, in tutti I modi, via decine di spie varie, per poi far passare le opinioni di questo infallibile e ineffabile in cose di Borsa, Michele “ Michael Michaeluzzeddu” Nista, per sue; sto ladro cocainomane, sodomizzato da transessuali, a raffica, culatone e frocione di Paolo Barrai aooo), ma essendo egli, ( alla fin fine, giustissimamente) fierissimo anti Berlusconiano, lo hanno, anzi, lo abbiamo complottato il piu’ possibile, quasi riducendolo al silenzio ( anche se non molla mai, grr che nervoso che ci fa venire, grrrrrrrr). D’altronde, noi, nel Pdl, abbiamo ordini precisissimi: chi e’ contro Silvio Berlusconi deve morire di fame, ” incidentato”, “suicidato”, ” avvelenato” o ammazzato proprio ( ma subito, a seguito, sciolto nell’acido, sempre meglio non far capire, aaaaa). Chi e’ pro Berlusconi, invece, deve avere soldi, donne, fama, macchinoni, cocaina gratis a tonnellate ( tanto, la mafia e’ tutta Berlusconianissima, che vuoi che ci faccia pagare, aoooo? con tutti i favori legislativi e monetario riciclanti che gli facciamo; vi ricordate di quando facemmo un night club per la Ndrangheta all’Ortomercato di Milano, “ for a king”? d‘altronde, l’ Ortomercato di Milano e’ dove da 50 anni, i Berlusconi ricevono mari di cash di Cosa Nostra che poi riciclano; gia’ a inziare dal dopoguerra, dai tempi del verme monneezzaro economico di Cosa Nostra, Luigi Berlusconi di Banca Rasini…da cui poi, d’altronde, nacque Maf..inivest, ora, seguita dalla pervertita nazista lesbica Marina Berlusconi), successi infiniti, anche se finti, ma alla societa’, quel che conta, e’ che debbano sembrare infiniti. E questo anche se costui e’ un incapace totale e ciula in finanza, uno che non ci azzecca mai e poi mai, in Borsa, come l’asino imbranato Paolo Barrai di Mercato Libero … ma mafioso. Il vermone in questione Paolo Barrai di Mercato Libero, chiede infatti donazioni a raffica, e spende poi, il tutto, in cocaina e transessuali da cui si fa sodomizzare, come dicevo; che schifo per un uomo di panza ex Gladio come me, aaaargh che schifo aaaargh. Scrivi di avvocati. Ma tu pensi che un lestofante, ladro, malavitoso come Paolo Barrai di Mercato Libero, non ti faccia firmare clausole capestro, per cui, ti puo’ far perdere pure le mutande di lana, ricordo del tuo amatissimo trisnonno, ma in ogni caso, nulla gli possa accadere? Il mio avvocato e’ lo scaltro pazzo, Gaetano Pecorella, mentre prima, per decenni, inutile dire che era. ,io legale, la lavatrice economica delle mafie di tutto il mondo, Cesare Previti, e mi ha assicurato Pecorella, che Paolo Barrai e’ un super criminale con la cravatta, e’ un nuovo Michele Sindona, unito al frega soldi alle pensionate, cesso massone lurido Giampiero
    Fiorani, con una buona dose di Renato Vallanzasca e Xuxluxklan: ti riesce a fregare come vuole e stop. Ti assicuro che se non pubblicherai questo mio commento, lo scrivero’ a ogni singolo blog del mondo, dall’Argentina al confine tra la Russia e il Giappone. Un cliente pentitissimo del totalmente incapace in finanza, del cane ma anche ciuccio, in cose di Borsa, nonche’ super ladro e verme,Barrai di Mercato Libero. Antonio Padovano, Via Einaudi Luigi 16, Ruvo di Puglia, ex lavapiatti di casa Almirante, ex vice stalliere Arcore, bordello, ops, sorry, casa Berlusconi, ex table dancer Macherio, casa chiusa, ops, resorry, e pure a sorrt, casa Berlusconi, ex generale nazifascistissimo, ex Gladio, ex Sismi di Cesare Previti, ex golpe Borghese, ex terrorista nero, ex P2 ( all’orecchio, se non all’oricchione…), ex banchiere vicino a Banca Mafiolanm, ops, sorry, Camorranum, ops, re sorry, Ndrangolanum, ops re re sorry, e pure a sorrt, Mediolanum dei porci mega riciclatori del cash di Camorra, Ndrangheta Mafia e Sacra Corona Unita: Massimo Doris, Ennio Doris e Giorgio Pirovano. Porcone ricicla cash mafioso, Ennio Doris, tu sai che io so’ che hai mille guardie del corpo, ficcate pure sotto il tuo letto di casa, perche’ hai paura dalla mafia a cui ha ciulato mari di soldi che ti han dato da riciclare, via vari Lions clubs. Eee, furbastrone schifoso Ennio Doris, presto, I tuoi spionaggi industriali, potran divenire vermini coinquilini, all’interno della tua tomba, wagliunce’.
    Ps  E come se tutto questo non bastasse, l’asino figlio di puttanazista Paolo Barrai di Mercato Libero, si accoppia a mafiosi pedofili killer come Giacomo Lagona di Cordenons alias ex Jack Lagona, a zoccolissime vicino a Ndrangheta e terroristi di estrema destra, come la maestrina di scuola sempre arrapata, e ora, pure, parecchio pedofila Maria Grazia Crupi, insegnantina, non per niente, vicina a quelle di Rignano Flaminio, sempre alla caccia di uccelli, si, ma solo nei club prive’…altro che nei boschi, wagliunce’. E’ vicino a mega riciclatori della Camorra piu’ assassina, quella dei Casalesi, via Cartoleria Mariani, tipo Roberto Losapio ( Facebook). E’ vicino a mega cocainomani ex amanti lesbiche di Marina Berlusconi, tipo la puttanona pazzoide Debbie Perazzoli, ora Deboah Boh, su Facebook ( ovviamentre, cambia nome, sullo stesso, solo la gentaglia che ha la coscienza zozzissima).
    Come e’ pure’ vicino al puzzone corrottissimo chief di Assosim, il viscido pedofilo super fascista Michele Calzolari di Centrosim che sa’ di tanti omicidi ordi nati da Berlusconi.

     A proposito di porcate ordinate da Berlusconi. Di certo l’evento del Duomino lanciato contro il lurido assassino maniaco sessuale mafioso putrido Silvio Berlusconi, e’ stata una bufala organizzata ad hoc. Un commento che ho trovato sulla rete, di un mio sinonimo, mr Tony, che condivido
    Io son sempre piu’ convinto, anzi, certo, che e’ stato tutto preparato a tavolino. “La guglia piu’ lunga poteva fare molto male”.
    Infatti quella era rivolta verso Tartaglia, e con Berlusconi a 4 metri, mai, l’oggetto ( se lanciato nel giusto modo, come e’ stato, nettamente, lanciato) si sarebbe potuto girare. Guardie del corpo, tutte che guardano verso il basso ( cosa da inetti, rarissima e stranissima; ovviamente, studiata apposta). Lui che cinicischia e perde tempo ( cosa folle per un premier, abusivo, come lo e’ Berlusconi, o meno) in quanto aspetta il colpo contundente in arrivo. Viene tenuto in auto per minuti, dove si e’ fatto macchiare la faccia di sangue ad hoc, ma, guarda caso, nessuna macchia sulla camicia da fighettino nazifascista. Uno, che in un secondo, tira fuori fazzolettino nero ( e quindi meglio coprente il tutto), che era li gia bello, studiato e pronto. Ora, Berlusconi, cosi’, vorra’ intimidire chiunque lo critichi e prepararsi tonnellate di leggi pro Faraone. E’ stata una mossa studiata in Massoneria, infatti, i massoni Bersani, D’Alema e La Torre, si stan dimostrando pronti a dare il sangue, per inciuciare con Berlusconi sempre piu’. Questa sceneggiata me lo fa odiare tantissimo in aggiunta e mi fara’ scrivere contro di lui, tonnellate di volte di piu’. Berlusconi e’ un criminale sfacciatissimo pronto a tutto, anche a fare morti per le strade, per questo motivo, la mobilitazione contro lui, deve divenire mostruosa. Mio umile pensiero. Auguri e saluti al eroe anti Berlusconiano, Michele Nista, come, ovviamente, pure, a tutti, Tony.

     

  • Concordo su ogni punto ciò che dice Claudio, penso che per difenderci ulteriormente da questi signori dovremmo anche iniziare a fare delle piccole campagne di boicottaggio, nel senso che evitiamo di acquistare certi prodotti, come forma di protesta. Quando a questa gente tocchi i profitti…

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi