Stefania Craxi al Quirinale


La battaglia per rifare il trucco  all’immagine di Bettino Craxi, iniziata con il No Craxi Day, continua. Come mi segnala QML, il 19 gennaio 2010 la Fondaziona Craxi farà un blitz al Senato della Repubblica. Obiettivo: ricordare il grande statista a dieci anni dalla sua scomparsa. Nel pomeriggio, Stefania Craxi e compagni saliranno nientemento che al Quirinale, ospiti di Giorgio Napolitano.
Archiviate le 350mila firme per la reintroduzione del voto di preferenza, alle 10.30 aprirà la commemorazione Renato Schifani. Subito dopo, alla presenza di Sacconi, Frattini, Brunetta e Berlusconi, la figlia del contumace relazionerà sull’attualità del pensiero politico del padre.
Devo dare ragione a Stefania.
Se il pensiero politico di Bettino Craxi è quello emerso nelle sentenze delle sue condanne definitive, così come in quelle che definitive stavano per diventarlo prima della sua morte, allora in questa seconda repubblica di parlamentari condannati e di premier che non si dimettono neppure se li condannano, suo padre è molto più che attuale: Craxi può essere considerato un vero e proprio padre spirituale, un’icona religiosa da appendere in tutte le aule di Camera e Senato al posto del crocifisso.
Se rubi al supermercato, ti insozzano la fedina penale e non trovi più un lavoro neppure a pagarlo. Se invece rubi a tutto un paese, ti ricevono il Senato e il Presidente della Repubblica.

la giustizia è come una tela di ragno: trattiene gli insetti piccoli, mentre i grandi trafiggono la tela e restano liberi” [Solone]

Si pensava di fare un salto a Roma a rinforzare la tela.
SEGNALAZIONI


  C’è qualcuno in rete che mi onora ma forse mi sopravvaluta… 😉
lettera aperta a Claudio Messora
il gruppo facebook

17 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Non ti stanno sopravvalutando, non essere troppo modesto!

    Moltissimi ti stimano, a giudicare dai commenti…

    Io non ti conosco personalmente, ma ti seguo da molto e ti apprezzo perché dimostri di essere preparato, informato, onesto: magari fossero così in Parlamento!

    Qualsiasi cosa ci sia da votare io lo farò immediatamente, per ora mi sono iscritta al gruppo, spero che l’iniziativa abbia un seguito…

  • È ovvio che il Parlamento sembra non sia adatto per i ladri di galline, i quali finiscono regolarmente in galera. Per accedere alle alte cariche bisogna avere delle ottime referenze: essere ladri e corrotti all’altezza di Craxi, o almeno esserne degli ottimi pupilli… 

    A proposito di segnalazioni dalla Rete, non credo vi sia una sopravvalutazione, ma semmai una semplice valutazione. Claudio, Il tuo blog risulta tra i primi; Enzo Di Frenna non mi sembra uno qualunque e una certa compentenza in te l’avrà notata senz’altro, altrimenti perché darsi tanto da fare, addirittura per creare un Gruppo su Facebook? Si sono accorti di te anche su Rai3… E, quel che più conta, i tuoi post e video sono tutt’altro che prova di dilettantismo. Scusa la banalità, ma in parlamento hanno portato mafiosi, corrotti, puttane, analfabeti, incompetenti, e chi più ne ha più ne metta, perché non vi può allora esserci Messora, che non è né un mafioso, né un corrotto, né una puttana, e una certa compentenza riguardo al funzionamento della Rete ce l’ha senz’altro?…

    P.S. –  Oggi sono andato alla Posta It-aliena per cercare di sapere qualcosa riguardo al vaglia che ti ho mandato. C’era un’affollamento della madonna! Ho rinunciato ad entrarvi anche perché un conoscente, appena uscito dal girone infernale, mi disse appunto che si tratta di normale ammistrazione e queste lungaggini con tempi esasperanti rientrano nella norma. Tanto valeva venire a Milano a piedi, facevo prima. Stessa cosa sembra succede per il Bonifico Bancario.  Siamo messi male, nell’era dei computer, basta schiacciare un bottone per traseferire denaro e titoli. C’è un’incompetenza e un sistema inefficiente, tranne per chi è più uguale degli altri. Mi toccherà d’ora in poi trovare un sistema diverso di traseferimento. Domani, comunque tenterò un altro assalto alla Posta Italiota… Non è che serva molto, viste le mie precedenti esperienze, ma ci proviamo lo stesso…

  • Perchè credi che ti sopravvalutino?

    Credi forse che non ci sia bisogno di una persona
    che conosca bene internet e i suoi vantaggi,
    che sia onesta,
    che abbia il coraggio di giocarsi le chiappe in prima persona,
    che non abbia paura di dire le cose come stanno.

    Proprio tu Claudio ci dimostri quotidianamente come manchino certe persone in parlamento.

    Personalmente devo ammettere che non mi sovviene un nome a cui darei fiducia diverso dal tuo.

    Oltretutto credo che per il lavoro svolto fino ad oggi potresti godere dei “favori” di Grillo, Di Pietro ed altri.

    Comprati gli stivali da pesca, che il guano nell’aula è alto.

  • E’ tutto perfettamente coerente col nuovo concetto di democrazia che si sta diffondendo in Italia:

     

    Chi ha la maggiornza dei voti (anche se relativa) e’ autorizzato a fare tutto cio’ che vuole !

     

    In parallelo, visto che la maggioranza degli italiani evade le tasse, corrompe oppure e’ corrotto, froda, partecipa direttamente o indirettamente ad associazioni mafiose, dichiara il falso, etc. etc., e’ corretto che Bettino Craxi, che e’ stato un meastro nell’utilizzare questi mezzi, venga riabilitato, perche’ la maggioranza (relativa) degli italiani si e’ comportata come lui o comunque non vede nulla di male in cio’ che ha fatto !!!

    Questa e’ L’Italia in cui viviamo, e, per il nuovo concetto di democrazia, chi la pensa in maniera diversa, essendo in minoranza, deve subire e possibilmente dovrebbe anche stare zitto !!!!

  • E comunque, il potere era e resta sempre nel fucile, PURTROPPO ma è così.

    In più si è a” tenere in mano il fucile ” e più possibilità ci sono che vi sia giustizia in questo paese,che come diceva Montanelli non è capace di fare senza (manganello) o appunto fucile che dir si voglia.

                                           auf wieder sehen

  • No, non è giornata.

    Io ripudio la violenza in tutte le sue forme, perchè non è con la forza che si ottengono le vittorie sociali. MA ci sono dei limiti: se vedo 4 vermi che fanno i gradassi, gli sbruffoni, perchè hanno la grana o perchè hanno la famiglia numerosa, e se ne approfittano dei più deboli,  Bè, il sangue mi va alla testa e divento cattivo.

    Sono anni che aspetto di sapere che fine hanno fatto le mie firme per un parlamento decente e un giornalismo passabile, e questi stronzi, usando la fondazione Craxi che ha preso 30.000 euro delle MIE TASSE vuol andare a lavare i panni sporchi di un vecchio LADRO CORROTTO E AVIDO CHE HA GETTATO LE BASI PER UN PAESE DA TERZO MONDO!

    Stanno tirando la corda. Troppo. Vado per i 40 anni ormai, e non ho la possibilità di sognare un futuro, se futuro vuol dire strisciare nella melma in cui ci stanno trascinando. E chi non ha sogni per il futuro, può diventare pericoloso nel presente. Occhio politici, che Tartaglia ve lo siete inventato voi: ma non potete sapere domani cosa accadrà…

    Scusa Claudio per lo sfogo, ma con questi 4 mafiosi del cazzo devi usare il loro linguaggio, altrimenti non arrivano a capire quando è tempo di fermarsi. Stanno facendo passare la voglia anche ai pacifisti come me di cercare il dialogo…

  • Dicevano che ne uccide più la penna che la spada.

    Non è il fucile, ma il “padulo” fa i suoi danni.

    Claudio, magari prima vai a S. Vittore e prova a vedere se riesci a dire “Stimati colleghi” senza sghignazzare.

  • Il problema non sono loro che sostengono un ladro, corrotto, condannato e latitante, il vero problema in idaglia sono gli idagliani stessi che gli credono e li votano. Se l’idaglia è quello che è lo dobbiamo solo e unicamente agli idagliani, popolo per la maggior parte costituito da ignoranti, egoisti, maleducati, incivili, superficiali, privi di critica, autocritica, lungimiranza e soprattutto memoria.

    Molti sostengono che ci siano diventati per via della tv commerciale che ha fatto loro il lavaggio del cervello, ma io ricordo che i politici palesemente criminali (Andreotti e Craxi docet) ci sono stati anche prima della tv spazzatura eppure gli idagliani li votavano. Sostengono inoltre che sono ancora pochi che utilizzano il web per informarsi e quindi credono solo alla tv e rimangono ignoranti, ma anche a questi rispondo che non c’è bisogno della rete per intuire quando un politico è troppo fuori dalle righe. Ad es. non c’è bisogno di una condanna definitiva nè di internet per capire che berlusconi è il male, basta addirittura vedere il TG4 per rendersene conto (se uno è oggettivo e sano di mente).

    Insomma, l’idaglia ha quel che si merita e purtroppo ci rimettono la minoranza delle persone oneste di questo sciagurato non-paese.

  • Seguo il tuo blog, caro Messora, da molto tempo e regolarmente: ciò che scrivi e la passione che metti parlano di te e della tua personalità di uomo libero (categoria ormai da segnalare al wwf). Ma cosa molto importante, il concetto di LIBERTA’ dell’UOMO, che risulta dai tuoi post, non coincide con quello ormai di uso comune in certi ambienti (attuale governo?) dove la per libertà si intende solo e solamente quella del signor B. di evitare il giudizio della magistratura, costi quel che costi (!).

     Sono convinto che persone così sono tanto più preziose, in quanto ormai sempre più rare, e proprio per questo, o anche per questo, a mio avviso sarebbe vitale per il nostro affannato Paese che tali uomini potessero dare voce e far valere quella parte di cittadini che non trovano rappresentanza.

     Personalmente sono pronto a sostenerti, se anche tu per primo sei pronto a farlo.

    Se non erro al Parlamento Europeo sono stati eletti due rappresentanti del partito dei pirati (mi sembra che si chiami così), ebbene è ora che anche in Italia ci sia se non un partito, almeno una voce, autorevole per professionalitè ed esperienza in materia, che possa dare vigore e forza di rappresentanza al popolo della rete.

    Se vuoi il mio parere, per quello che vale, questo è un obiettivo fatto su misura per te.

    con affetto, un tuo lettore quotidiano.

     

    ps.: il tu mi viene naturale dal fatto che ti leggo tutti i giorni e sei quindi una persona “familiare”.

  • Anche io scrivo….dove devo firmare?

    Ogni giorno accedo al tuo blog e ricevo informazione. Ho apprezzato moltissimo il post su Beppe Alfano. Ha ragione Helene Benedetti, io aggiungo il nome del quotidiano….nemmeno il Fatto Quotidiano ne ha parlato, la cosa mi ha dato molto fastidio visto che sono una loro abbonata.

    Bravo Claudio, complimenti. Mi permetto di darti del tu, anche se non ci conosciamo. Non essere modesto. Quando si mette impegno, onestà e passione è giusto che venga riconosciuto.

     

     

  • Questa porcheria di paese e di amministratori pubblici e privati che ci troviamo non ce li ha dati nessuno, ma sono gli stessi italiani che li eleggono e li fanno continuare a fare tutte le porcate che fanno senza indignarsi e peggio ancora GIUSTIFICANDOLI. Io odio, si ODIO questo paese per come gli italiano lo hanno ridotto e credo che accusare Berlusconi, Alfano, Gasparri, Bondi, Fasssino, D’Alema, Bersani, Colaninno, Tronchetti Porvera, ecc. ecc. è semplicemente sparare sulle conseguenze non sulla causa che sono gli ITALIANI.

  • Grande Claudio! Ormai non ti ferma più nessuno, anzi.. non CI ferma più nessuno! Proponiti, non essere modesto ora, ti meriti questo e di più! Unica nota: lo so che non c’entri con la proposta, ma vedi di convincerti (hai tutto il nostro supporto, come dimostrato dai post) e cerca di fati “votare” non solo tramite facebook! Ci sono molte teste anti-facebook (come me ad esempio..) che ti proporrebbero volentieri ma hanno quello scoglio davanti 🙂

    E FORZA BYOBLUUU, CHE SIAMO TANTISSIMIII.. -.-

  • Caro Claudio, sono uno di quelli che ha acquistato il dvd primo xchè credo sull’iniziativa di Giuliani ma sopratutto xchè credo in te ed in quello che fai. Sicuramente è un minuscolo contributo ma spero che se moltiplicato x tanti consenta a te di continuare il tuo lavoro e soprattutto di svilupparlo. Vedi Claudio, io sono uno dei tanti che non ha il coraggio, tempo, capacità di esporsi in prima persona come te ma in compenso cerco di informarmi per individuare chi veramente potrebbe avere i numeri per emergere e rappresentare me e tutti quelli come me. Questo per dirti che non devi assolutamente sottovalutare l’iniziativa di Di Frenna che personalmente trovo lungimirante ed intelligente. Invece dovresti proprio cominciare ad entrare in quell’ottica xchè quando arriverà la resa sei conti ci sarà bisogno di persone come te e sono sicuro che quel giorno saremo in molti a chiederti a gran voce di “scendere in campo”. Quindi per favore o chiudi il Blog e smetti di illuderci che qualcosa possa cambiare o mettiti l’elmetto e tienti pronto. Ovviamente tifo x la seconda ipotesi !!!!!!!!!!!!

     

     

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi