Il pelo nell'uovo di Bertolaso

 In Italia siamo circa 60 milioni in tutto. Ci sono almeno 327 aziende che si occupano di bonifiche ambientali. Solo in Sardegna ce ne sono almeno 18. Allo stesso modo, ci sono almeno 334 aziende che si occupano di raccolta e smaltimento rifiuti. 44 nella sola Campania. Vuoi vedere che Francesco Piermarini, il cognato di Bertolaso – fratello della moglie Gloria -, era l’unico che poteva bonificare l’amianto della Maddalena? Vuoi dire che è stato solo un caso che lo stesso abbia costituito la “Ecorescue International srl“, società nata per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, proprio mentre il cognato gestiva la munnezza in Campania? Vuoi dire che il fatto che Bertolaso, con il quale Francesco Piermarini giocava abitualmente a golf, si occupasse della gestione di grandi eventi, non abbia nulla a che vedere con la “Mystic River srl“, società che Piermarini ha aperto parallelamente, con i soliti 10.000EUR di capitale versato?
Secondo Bertolaso, come puntualizzato ieri sera durante un’udienza del tribunale di Porta a Porta, non bisogna andare a cercare il pelo nell’uovo. “Mio cognato è un esperto di bonifiche” – dice – “Ha lavorato con il guru delle bonifiche ambientali, che è Gianfranco Mascazzini, e per questa ragione è stato impiegato.“.
 
 

 Vediamolo, allora, questo guru cui solo avvicinarsi garantirebbe un curriculum tale da scavalcare gare d’appalto e graduatorie in men che non si dica. Il nome di Gianfranco Mascazzini, quello di Guido Bertolaso e di Marta Di Gennaro, vice di Bertolaso nel 2007, finiscono insieme nelle 643 pagine dell’ordinanza di custodia cautelare contro 25 imprenditori e funzionari dello Stato  indagati dalla procura napoletana.
Il punto è la discarica di Terzigno, che dovrebbe ricevere solo rifiuti depurati dalla componente umida, i cosiddetti fos. Ovviamente, finisce invece per ricevere qualsiasi cosa (o credevate forse di vivere in Europa?), e la munnezza puzza in maniera nauseante. Al Ministero dell’Ambiente, alle dipendenze del ministro Pecoraro Scanio, c’è un dirigente: Gianfranco Mascazzini. Lupus in fabula. In tipico stile italiota, la soluzione di Mascazzini, che deve relazionare circa l’emergenza rifiuti in Campania, non è quella di lavorare sulla catena di trattamento dei rifiuti, per fare in modo che a Terzigno arrivino effettivamente solo fos, ma di trattare la munnezza con una “polverina magica“, che la faccia puzzare di meno. Siamo o non siamo nel paese dell’apparenza?

 Osservazione: Guardate che questa è la logica del grande inganno televisivo. Il cervello è fatto per interpretare le immagini acquisite attraverso la retina, basandosi sul presupposto che quello che vede corrisponde alla realtà. L’arte di proiettare immagini artefatte, parziali, messe in sequenza secondo un certo ordine – si pensi alle telecamere in uno studio televisivo: trasmettono un mondo colorato e meraviglioso, omettendo di catturare le squallide strutture in cemento dietro ai fondali e, molto spesso, il grigio capannone al cui interno il conduttore e gli ospiti illustri sono calati – illude la nostra mente e sospende le coscienze in una realtà virtuale che realizza l’incantesimo: la definitiva estraniazione della realtà e la conseguente costruzione di un mondo fantasy che vive solo nella nostra percezione. Cospargere di una polverina magica i rifiuti maleodoranti, anziché evitare che maleodorino, equivale a farvi vedere un salotto televisivo sfavillante, omettendo però la calce viva e le perdite di acqua a pochi passi dai piedi dei conduttori e delle soubrette.

Non solo, nella relazione alla Comunità Europea, Mascazzini racconta alla Di Gennaro che vuole metterci marmellata fritta, che cercherà di fare una relazione molto fumosa. Poi, quando Bertolaso decide di dimettersi dopo che Pecoraro Scanio gli impedisce di aprire una nuova discarica nel Comune di Serre, il 17 maggio 2007 il futuro uomo del fare sbotta con la sua assistente: “Io ho un obiettivo preciso: sputtanare i tecnici del Ministero dell’Ambiente“.
Ecco, quindi, i retroscena e l’opinione che Guido Bertolaso ha del guru delle bonifiche ambientali, Gianfranco Mascazzini, come l’ha definito ieri sera per giustificare l’imprescindibile collaborazione di suo cognato con la Protezione Civile. Una professionalità, quella di Francesco Piermarini, talmente parlante, che l’unico bilancio depositato dalla Mystic River, chiuso al 31 dicembre del 2006, riporta fatturato zero e 318 euro di perdita di esercizio. Stessa sorte per l’unico bilancio approvato, il 31 dicembre del 2004, dalla Ecorescue International, avente ad oggetto “la consulenza nello smaltimento e nel trasporto di sottoprodotti e rifiuti“, morta dopo un anno e mezzo di vita, come tante altre società di Piermarini, con magri risultati. La stessa dichiarazione dei redditi del cognato di Bertolaso, nel 2006, si chiude con una cifra tonda tonda: un volume d’affari di 12mila euro, redditi pari a zero.
E’ questo l’uomo di cui Guido Bertolaso non poteva fare a meno? Va be’, dai, non stiamo sempre a cercare il pelo nell’uovo. Meglio cercare il pelo al Salaria Village.

29 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Questi dicono tutto e il contrario di tutto, a volte penso che sarebbe bello vedere un blob sul tubo con le dichirazioni controverse di certi personaggi.

    Il discorso dell’inganno televisivo è palese sempre, soprattutto quando vedo la felpa tricolore di Bertolaso…

  • Alla fine la lezione di Goebbels è imparata: ripetete una menzogna un numero sufficiente di volte e alla fine tutti penseranno che è la verità.

    Se invece di ripetere una menzogna modifichi un po’ di qua, ometti un po’ di la…

  •   quando scoppia la pentola?

    ci sono o no tutti i requisiti per una tangentopoli del 2010?

    io direi di sì e allora perchè questa pentola sta ancora sul fuoco: ovvio che la parte politica all’opposizione , l’opposizione non la fa, però, mi aspetto la parte politica di destra più seria che si incazzi sul serio e faccia una bella cosa tanto semplice:

    un bel pulito, ce n’è bisogno.

    di italiani onesti e seri che vanno tutti i giorni al lavoro(chi ce l’ha) ce ne sono quindi, rispettiamoli .

    un italia pulita. uso il minuscolo perchè lo siamo.

  • Bellissimo questo post e il video. Hai descritto tutta la faccenda in modo chiaro.  Volevo segnalarti che “L’inchiesta “Rompiballe”(quella in cui Bertolaso è indagato per traffico illecito di rifiuti) è stata spostata a Roma. Il lavoro fatto dai magistrati napoletani andrà in fumo. Il nuovo pm potrebbe chiedere l’archiviazione per tutti gli indagati. Questa è l’Italia…

    • Concordo. Poi, per carità, ammettiamo pure che la Gabanelli, per andare in onda, talvolta non la dice tutta (vedi i servizi sugli inceneritori ), rimane il fatto che Claudio la batte senza problemi.

  • COMPLIMENTI! Hai fatto da solo quello che a Report richiede una redazione completa! Mi associo ai complimenti dei tanti: veramente un bel servizio!! Quanto meriterebbe di andare su canali piu’ conosciuti… grazie per il lavoro che fai!

  • Vorrei vedere questo (e gli altri) servizio in prima serata sulle reti nazionali, altro che la spazzatura che ci propinano..!

    Bel servizio davvero, c’è sempre quella vena di ironia finale che rende i tuoi servizi irrinunciabili 🙂

  • Bel post Messora……..solo una cosina alla fine,il pelo si cerca nell’uovo,al Salaria villag si cerca    UU…PILU.Me lo ha detto Cettolaqualunque che al Salaria villag c’è stato

                                             auf wieder sehen

  • Continuo a chiedermi perchè la maggior parte degli italiani non può venire VERAMENTE a conoscenza di queste cose? Perchè non abbiamo più di libero nemmeno il pensiero, il ragionamento? Sul tuo blog ne parli spesso, ma solo noi che ti seguiamo possiamo avere più punti di vista e capire quanto sia ingiusto ciò che “accade” ai nostri mezzi di stampa, di informazione. Non ho parole…. solo sfoghi di una con troppi sbalzi ormonali. semplicemente UFF!

  • Scusate se commento nuovamente…

    Stavo pensando al nome della società del Piermarini… Mystic River: Mystic= mistico, misterioso, esoterico, occulto. Isomma ciò che è nascosto ai maggiori. Sarà un caso???  O, che ne so… avevano un “Fiume mistico” vicino a casa, dove magari buttavano macerie di amianto per fare un dispetto agli altri vicini che stavano sulle palle, cani e gatti morti cosicchè i loro spiriti potevano vagare in mezzo a prati verdi e nuotare tra le onde….. o semplicemente erano appassionati di Sean Penn? Ma sì… non stiamo a cercare Il Pelo

    • Guarda, ti riporto il commento al video su YouTube di fangotto77:

      “nel film “Mystic River”, la scena madre è un bellissimo monologo di Tim Robbins che parla dei vampiri…”Siamo tutti vampiri“… ‘Sti tizii hanno pensato tutto nel minimo particolare… altro che coincidenze e peli nell’uovo!!!”

  • Quello che mi fa più incazzare è che il signor Bertolaso può tranquillamente dire ogni cosa perchè tanto milioni di italiani non sono interessati.

    Prendono per il culo gli italiani consapevoli perchè sanno che sono molto di più quelli inconsapevoli.

     

    dal testo della canzone di Cristicchi:

    La gente non ha voglia di pensare cose – cose negative
    la gente vuol godersi in pace le vacanze estive
    ci siamo rotti il pacco di sentire che tutto va male
    della valanga di brutte notizie al telegiornale..
    c’è la nonna coi seni rifatti
    e vissero tutti felici e contenti
    ma disinformati sui fatti…

    • Concordo. Purtroppo c’è tanta gente che non vuole essere informata, oppure che si fida di quello che gli propina RAISET. Mia madre, ad esempio, ritiene che bertolaso sia stato "messo in mezzo" e che anche le intercettazioni telefoniche siano state "costruite", perché lui si presenta come una persona "così perbene…". Quanti ce ne sono come mia madre, e non solo tra gli anziani, che guardano solo il proprio orticello e vivono all’insegna del "tira a campà"?

       

  • Mi chiedo solo una cosa: ma come?! come?! come?! come fanno a mentire così spudoratamente di fronte a milioni di persone?!?!? Come si fa ad essere così moralmente disonesti (e idioti: perchè i danni che provocano si rispecchiano sull’intera società, compresi loro… come quei coglioni che hanno svuotato tre cisterne di gasolio nel Lambro… se non fossi pacifista proporrei la pena di morte, in questi casi) e codardi da nascondersi dietro a menzogne e falsità? Credono che essere un “UOMO” si identifichi solo nel ricevere una garanzia di IMPUNITA’ garantita dalla collusione diffusa?

    Mah… grazie Claudio per fornirci regolarmente il vaccino quotidiano contro questo morbo che stermina i nostri concittadini…. 

  • Nell’ottica di sensibilizzare il senso civico della gente, mi permetto di segnalarvi che oggi, dalle 17.30 alle 20.00 si terrà a Milano, in via Manzoni angolo Montenapoleone, la commemorazione della morte di Sandro Pertini. L’appuntamento è organizzato da Piero Ricca (Qui Milano Libera) nell’ambito del progetto Agorà.

    Credo che qualsiasi progetto apolitico tendente a fare informazione libera in rispetto della memoria storica, debba esser appoggiato da tutti i blogger, e loro frequentatori, che si ispirano a tali idee.

    Spero di incontrarvi

  • SPETTACOLARE !!!!

     

    SPETTACOLARE !!!!

     

    SPETTACOLARE !!!!

     

    Lo stile di Claudio è fantastico

     

    questa si che è informazione !!

  • Riguardo Bertolaso, avrai sentito della catastrofe dei liquami….mi sembra palese pensarlo=D che sia stato lui a farla avvenire per passare come salvatore e non il truffatore che è in realtà….l’intervento dell aiuti e dei technici e stato cosi tempestivo…..sembra quasi fossero preparati….e una citazione di bertolaso è stata  “siamo intervenuti appena siamo stati avvertiti” però non si hanno prove,e in un italia cosi io mi aspetto solo il peggio

  • Bell’articolo!
    Ho letto poco fa, (ma non ho una fonte certa),
    che a Terzigno la polizia starebbe entrando nelle case facendo perquisizioni e cercando con “le carte” di impedire alla popolazione di tornare a manifestare.

    Comunque la vicenda intera è disgustosa, e vanno fermati questi delinquenti politico-camorristi!!

    Ora ci provano a terzigno, domani nel sud italia, dopodomani tutta l’italia.

    Così l’italia diventa territorio di discariche incontrollate per pochi deficienti che pensano di farsi il soldo facile e di non ammalarsi poi anche loro!

    Vanno fermati.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi