Mediaset – Minatori Cileni come il Grande Fratello


« Risate… Abbracci. […] A colpo d’occhio le sequenze sono identiche. […] E in un certo senso è identico lo stato d’animo di chi esce. Dalla cattività, che sia in miniera o in un reality, è l’urlo dell’uomo che si riappropria della vita, che la assapora come mai prima. »
Permettetemi di chiudermi in uno stretto riserbo e di non commentare questo servizio del TG5. Credetemi, ne sono tentato, e vi chiedo scusa fin d’ora se vigliaccamente mi sottraggo ai miei doveri di blogger.
Ciononostante sento che è meglio così. Del resto, credo che saprete sostituirvi egregiamente a me. Quando volete siete fenomenali.

20 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sapete quella sensazione di quando sei tra lo sconcertato e l’incazzato?Forse sono io che non capisco. Posso urlare?Aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!

  • “identico lo stato d’animo”… già, stessa cosa, la prossima edizione del grande fratello la faranno a 1Km sottoterra con la possibilità di non uscire mai più vivi (sai gli ascolti!)

    Cmq fin dall’inizio mi è sembrata fin troppo sciacallata questa vicenda, il top si è raggiunto con l’uscita dei minatori, con le telecamere fisse sui parenti in lacrime che abbracciano i loro cari… non ne sentivo proprio il bisogno.

    A un certo punto pensavo che qualche cronista avrebbe chiesto alle famiglie riunite: “Ma perchè piangete?” poi mi sono ricordato che non era il TG5…

  • Claudio che strano anche io quando ho riportato la notizia sulla pagina La voce dell’Italia onesta che gestisco insieme ad altri ragazzi non sono riuscito a commentarla. Sono stato pervaso da una sensazione di schifo.

    • Oh,povero…Volevo dirti ‘però tanto schifo non ti fa pubblicizzare ”le tue fatiche” inopportunamente, cosi,en passant,bhe…però t’ha risposto opportunamente sotto fanny,e allora: hurrà e aiòòò per Fanny! (e per i minatori sfigati,che comunque vada,non ne usciranno vivi…come tutti noi,del resto….:(

  • siamo  preda di una inesorabile povertà culturale .

    Ogni occasione è buona per reclamizzare prodotti di scarsa qualità .

    buon fine settimana a tutti .

  • Non saprei differenziare la tristezza di un approfittare del dolore delle persone per fare audiende in questo modo, grottesco, pittoresco… e il quotidiano martellamento che ci propinano per lo stesso motivo, con gli stessi mezzi.

     

    Tutto ciò che tocca l animo umano, quel che ne resta, senza esclusione di colpi, dolore, rabbia, vergogna tutti sentimenti a cui l uomo è interessato… vengono usati per fare audience e quindi monopolizzare le informazioni e quindi rigirarci come calzini. Non siamo diversi da talebani vittime di fanatismi estremisti, non siamo migliori, forse, per il fatto che abbiamo spiragli piu grandi per uscire dal tunnel, e nonostante questo, non ne usciamo comunque, siamo peggiori, siamo piu deboli, lasciamo che altri decidano per la nostra vita perche abbiamo paura di scegliere, per non sbagliare.

     

    L unica spiegazione e che l uomo, l italiano, non vuole uscirne…

    Sta bene così, si fa coccolare dalla malinconica fine, triste come lo è il giorno di natale, per un bambino che non c crede più dalla vigilia.

     

    A quale scopo, questo mondo?

  • Non vorrei dimostrarmi insensibile alla tristissima vicenda della ragazza uccisa dallo zio nel Tarantino, ma se i minatori sono come il gf, allora Sarah Scazzi secondo Tg5 è come BONES, CSI, ecc? :((

  • Embhè?…E scusate, ma può essere che siete tutti,e dico,tutti, concordi??Oh Claudio.Commenta,commenta,che è meglio.Visto che finaccia i minatori cinesi?Niente circo mediatico,niente riflettori,niente ‘Grande Fratello edizione speciale’…,niente luci dela ribalta.Sò morti tutti.Che ci sia un che di terapeutico e di salvifico,nell’Apparire comunque,a dispetto dell’Essere? E di questa incredibile,inaspettata,inopportuna forse, mutazione genetica  delle Verità essenziali,quanto se ne fotteranno i minatori cileni,e, ahimè,quelli cinesi?..E non è da qui, che è opportuno far brillare cariche,dagli invisibili minatori d’ogni dove?…Non quelli che fanno il tiro a segno con la faccia di Pinochet e votano Pinera,nè quelli che si iscrivono alla fiom cigl e votano Lega Nord. Ma quelli che ‘non siamo artisti,siamo minatori.Vogliamo più sicurezza sul lavoro.Un lavoro di merda.Ma serve alla tuia Economia per girare. E io lo faccio.Perchè ho i figli da campare. Figli ai quali insegno che è sempre meglio che andare a rubare’. Alza le luci,che è meglio. Alzale tutte.E fallo,anche per quelli che’non importa dieci anni di processo.perchè iIO sono innocente e te lo vengo a dimostrare.E che ‘ non ti permettere di dichiarare scaduta la domanda,Vostro Onore:’Colpevole o Innocente?’Io, che sono innocente, te lo voglio poter gridare.’ Alla faccia dei ‘processi brevi’ e delle date di scadenza a stretto giro….Falle brillare,certe cariche,lascia perdere il gossip,e commenta,Claudio,che va meglio anche per zio Tonino, e grazie.

  • Marx ha svelato che la schiavitù nel mondo moderno è una schiavitù economica, non politica: gli operai, chi lavora nei call-centers, ecc, sono "schiavi del salario", soggetti all’estorsione di "pluslavoro". La nostra non è l’epoca della libertà – come ripete pomposamente la tradizione liberale, da Smith a Popper – ma è semmai una nuova fase della lunga "preistoria" dell’umanità, all’insegna della schiavitù: se ci si spinge sotto l’epidermide della realtà, si scopre che la libertà formale convive con l’asservimento materiale-economico di chi è costretto, proprio perché formalmente libero, a vendersi quotidianamente per potersi mantenere in vita come schiavo del capitale (dagli operai ai lavoratori dei call-centers, ecc.)

    http://blognew.aruba.it/blog.filosofico.net/11_Tesi_su_Marx_23837.shtml

  • No ma stiamo scherzando?Cioè non è un montaggio? Ditemi che lo è ve ne prego, non posso sopportare la vergogna di appartenere allo stesso paese in cui dei dementi che chiamano giornalisti abbiano mandato in onda uno scempio simile. Questo sarebbe un buon motivo di riaprire i manicomi in Italia.

    Paragonare questa gente che ha sofferto per lungo tempo in balia della propria vita e sostenuta dall’unico affetto dei familiari ad una stolta, inappropriata, macraba scandalistica pubblicità del grande fratello (perchè di pubblicità si tratta visto che inizia lunedì). Dov’è finito il nostro bel paese, dove è finita l’intelligienza delle persone, dove sono questi giornalisti che se fosse per me li licenzierei in tronco.

    Vergogna, vergognatevi, vergogna, vergogna

  • se quello  si puo definire giornalista! bisognerebbe che fosse stato  giu lui in un buco per mesi! secondo me o l’intelligenza non la forniscono più o certi cervelli non riescono a trattenerla perche sono forati.

     

  • a me non me ne frega niente che Berlusconi venga processato per i suoi mille reati. corruzione, evasione, falsificazioni….non sono niente ma proprio NIENTE a confronto del suo più grande crimine, perpetrato col canovaccio del piano di rinascita “democratica” della P2: il genocidio culturale di un intero popolo.

    spero che un giorno la storia e la gente lo condannino per quel crimine e spero che la pena gli sia comminata con processo sommario, da un tribunale del popolo, in pubblica piazza.

    io NON SONO GARANTISTA E NON SONO PER LA DEMOCRAZIA (non certo per questa taroccata vigente) e non me ne frega un beneamato se mi attaccherete per questo.

  • Simili paragoni danno la misura del “genocidio culturale” raggiunto, ma per fortuna non dell’intero popolo italiano.

    Finchè ci saranno persone che non si rassegneranno al declino, avremo una speranza.

    Claudio, commenta da par tuo : lo devi a tutti coloro che ti seguono !

  • C’è un’aria d’aria che manca l’aria!

    Quando mi propongono sti pezzi d’alto ragionamento non può che mancar l’aria come dice Gaber…

    Stranamente il “grande fratello” inizia lunedì ed ecco lo squallido parallelo fra minatori cileni e GF. Perche non un parallelo fra “l’isola dei cassintegrati” e il Gf che inizia oggi?! Ma dai… ma va la….

    Mi manca l’aria a sentire queste stronzate! Mi manca l’aria a sentir parlare della povera Sara. Basta… mi manca L’aria! Mi sento annegare in questo turbine di notizie fasulle e vite virtual: mi manca l’aria a sentir parlare dell’infermiera rumena e delle ville alle Antille di Ghedini!

    Mi sento morire! Voi no? Basta… mi manca l’aria.

    Mi sento annegare e perciò voglio risalire, come i minatori cileni, a respirare aria pura, quell’aria, quella realtà che va respirata con gli occhiali da sole, per non restar accecati!!!

  • Un servizio ignobile con un paragone ignobile realizzato da gente ignobile che vuol farci credere che un cretino esibizionista come i partecipanti al GF sia lontanamente comparabile con chi sacrifica la vita in uno dei piu’ duri e tristi mestieri del mondo. Ma Mediaset e’ Mediaset e questi imbecilli di giornalisti strapagati si prostituiscono disposti a qualsiasi scempio dell’intelligenza umana.

  • mi associo a tutti quelli che hanno criticato il servizio del tutto esacrabile per lo meno per ragioni di buon gusto.

    Però ancora peggio ha fatto il TG1 quando si vantava dei picchi di ascolto raggiunti in occasione del terremoto all’Aquila

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi