Stai zitta, ti do tutti i soldi che vuoi!

Ecco le prime indiscrezioni sulle intercettazioni alle ragazze coinvolte nel giro di prostituzione di Arcore, che continuano a fioccare stendendo un pietoso sudario sullo stato di putrefazione di un tessuto sociale che, come il pesce, puzza dalla testa. E che puzza!
 
 

E’ allucinante, non sai, lo chiamano tutte amore e tesorino.”
Devi essere disposta a tutto. Altrimenti prendi il taxi e te ne vai!
Non puoi capire: sembrava il bagaglino e invece era un puttanaio! Con Berlusconi che toccava il culo a tutte.
C’erano orge lì dentro, ma senza droga.
Non puoi immaginare ciò che avviene lì: sui giornali dicono molto meno della verità, quando lo massacrano.
Siamo entrate senza alcun tipo di controllo. E’ molto semplice. Dai il tuo nome al citofono ed entri.
L’ho conosciuto per bene. Che desolazione!
Berlusconi mi ha chiesto di stare zitta, di fingermi pazza. Mi ha detto che mi avrebbe dato tutti i soldi che volevo. Gli ho chiesto 5 milioni di euro.” [Ruby Rubacuori]

In un’altra intercettazione, la parlamentare PDL Maria Rosaria Rossi parla al telefono con Emilio Fede: si parla del bunga bunga e si prendono appuntamento per la sera.
Veronica Lario l’aveva detto, parlando di frequentazioni sospette con minorenni: mio marito non sta bene.

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this

26 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Nulla di nuovo, però mi chiedo, dov’è il reato?? cioè in questo caso non stiamo parlando di un pedofilo, o di un maniaco sessuale che se ne va in paesi poveri come la Thailandia, a comprare e sfruttare sessualmente delle bambine ragazzine costrette a vendersi dalla famiglia per fame.

    Qui stiamo parlando di cosiddette “ragazze di buona famiglia”, cioè puttanelle in erba, senza nessun particolare problema economico ( a meno che non vogliamo considerare povertà il non potersi permettere l’ultimo modello di cellulare uscito, i vesti firmati, la macchina nuova ecc…), che spinte dalla mania di consumismo sfrenato, e dalla smania di esibizionismo e di successo, fanno la fila ad Arcore in cerca di “fortuna”, disposte a qualunque cosa pur di soddisfare le proprie (misere) ambizioni. D’accordo, tutto molto squallido, ma dov’è lo sfruttamento della prostituzione minorile, se sono loro che fanno tutto volontariamente?

    Se il nostro fosse uno stato etico, potrei capire il reato, ma siccome l’italia dovrebbe essere uno stato di diritto laico, non sono molto d’accordo con questo attacco al premier!

    Invece di perdere tempo dietro il gossip, la magistratura dovrebbe cercare di incriminarlo per i reati veri che ha commesso. Ma questo sembra piucchealtro un pretesto!

    • non serve che ci sia sfruttamento di prostituzione minorile. Non puoi andare con una minorenne, per legge.

      http://www.camera.it/parlam/leggi/06038l.htm

      «Chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni, in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 5.164».

      Poi, certo, puoi sostenere che non fosse per soldi, e che i soldi fossero solo regali, o che non vi sia stato palpeggiamento, in un posto dove secondo le intercettazioni B. aveva le mani sui culi di chiunque, anche di Fede. Che sapesse che era minorenne emerge molto chiaramente dalle intercettazioni, se ne hai letto alcuni stralci sui giornali.

      Così come dalle inrtercettazioni emerge che con Ruby c’è stato del sesso.

      E poi c’è il tema della prostituzione e dello sfruttamento della prostituzione, perché se sei a capo di un giro in cui hai sodali che procurano donnine che in cambio di soldi vengono a palazzo, si spogliano e poi magari le offri a Putin (successo con Ruby) o ai tuoi amici, non puoi non chiamarla prostituzione e sfruttamento della prostituzione, perché ne ottieni vantaggi.

      Poi, scusami, dai… se vai a puttane in viale Zara a Milano è chiaro che si tratta di compravendita di sesso tra cliente e prostituta, che la legge non punisce. In questo caso, con questa industria massificata della carne, con quale onestà intellettuale puoi sostenere che in fondo non c’è reato?

      Il reato c’è e lo sappiamo tutti molto bene. Il punto è dimostrarlo, perché fanno di tutto per nasconderlo. Qui si gioca la partita.

  • byoblu ha scritto :
    ”  In questo caso, con questa industria massificata della carne, con quale onestà intellettuale puoi sostenere che in fondo non c’è reato? Il reato c’è e lo sappiamo tutti molto bene. Il punto è dimostrarlo, perché fanno di tutto per nasconderlo. Qui si gioca la partita.

     

    Forse mi sono espresso male, non volevo dire che non è reato, le leggi italiane sono come dici tu.

    Volevo solamente dire che a mio modo di vedere, non c’è nessuno sfruttamento, ma solo ragazze che fanno tutto molto volontariamente e talmente volentieri da entrare ad Arcore, in alcuni casi senza nemmeno essere state invitate!

    Insomma con quale onestà intellettuale si può paragonare una 17enne che scalpita per farsi raccomandare e ottenere qualche favore dal potente di turno, con una vittima della tratta della prostituzione minorile?

    E’ reato per legge, ma credo che molte persone non lo percepiscono come reato, a differenza del vero sfruttamento della prostituzione minorile (e cioè ragazzine costrette con la violenza da organizzazioni criminali)

    • Cmq staremo a vedere, può darsi pure che è la volta buona che Berlusconi si esilia davvero dalla politica(che lo arrestano però è difficile), bisogna anche vedere quali saranno le contromosse di B, se i suoi giornali tireranno fuori al momento giusto qualche scheletro nell’armadio dei politici dell’opposizione.

    • Insomma con quale onestà intellettuale si può paragonare una 17enne che scalpita per farsi raccomandare e ottenere qualche favore dal potente di turno, con una vittima della tratta della prostituzione minorile?

      Con la stessa motivazione di fondo che porta a scrivere e promulgare questa legge: gli uomini e le donne adulti (e si presuppone maturi) devono essere responsabili verso coloro che non lo sono ancora e non sono perfettamente consapevoli delle conseguenze delle loro azioni sulle loro vite. Non credi che un settantenne che si scopa una sedicenne la condanna a una vita che forse, magari, avrebbe potuto evitarsi? Lo stesso settantenne come avrebbe mai reagito se qualcun altro lo avesse fatto con sua figlia?

    • Scusa ma se la 16enne non subisce alcuna costrizione dal 70enne, ma addirittura fa la fila per farsi scopare, nella speranza di ricevere favori economici(pur non esendo affatto una morta di fame, e avendo mille altre alternative più dignitose per guadagnarsi da vivere!), beh il 70enne che accetta la cosa, e approfitta della situazione, sarà pure condannabile moralmente, sarà uno squallido porco, ma non stà abusando e sfruttando proprio nessuno. Una 16enne non  è più una bambina, ed è perfettamente in grado di intendere e di volere. Se fosse una 13enne il discorso cambierebbe radicalmente!

      Quindi, essendo contrario allo stato etico, che si arroga il diritto di decidere arbitrariamente cosa è bene e cosa è male, per me non è condannabile chi va con una ragazza da 16 anni in su, che si prostituisce in maniera assolutamente volontaria, e non è per difendere Berlusconi, ma penserei la stessa identica cosa in qualunque altro caso. Per me è condannabile solo chi schiavizza una minorenne, o va con una minorenne schiavizzata, oppure chi va con una bambina (insomma sotto i 14-15 anni), ma se una 17enne, tra mille scelte che poteva fare, sceglie proprio di fare la puttana, non vedo perchè punire i clienti

    • […] non stà abusando e sfruttando proprio nessuno. Una 16enne non  è più una bambina, ed è perfettamente in grado di intendere e di volere. Se fosse una 13enne il discorso cambierebbe radicalmente!

      Ti informo che vivi in uno stato governato da un corpus giuridico, che fonda il reciproco riconoscimento sociale sul rispetto delle leggi. E per le leggi italiane il tuo discorso è un discorso che non ha alcuna rilevanza. Una minorenne, in Italia, è tale fino al 18° anno di età. E non puoi avere rapporti sessuali con lei, tantomeno a pagamento. Nè se è consenziente né, ovviamente, se non lo è. Tra beduini, invece, si sposavano perfino a 11 anni. Potresti trasferirti là. Oppure, se vuoi, fonda un partito e battiti per rendere legale il matrimonio con una undicenne, o i rapporti sessuali anche con gli incapaci di intendere e di volere, tanto come dici tu lo stato etico non lo riconosci. (però Eluana Englaro non può morire in santa pace?) Fino a quando non avrai vinto la tua battaglia, tuttavia, vivi in un paese che non te lo consente. E tanto meno lo consente a chi rappresenta quel corpus giuridico. Mettitelo in testa ed evitati discussioni senza né capo né coda.

      Quindi, essendo contrario allo stato etico, che si arroga il diritto di decidere arbitrariamente cosa è bene e cosa è male,

      Sai, caro Kauto, un minimo di “decidere cosa è bene e cosa è male” ce l’hanno tutti gli stati, altrimenti avrei il diritto di spaccarti una bottiglia in testa e poi dirti che sono contro allo stato etico, perché per me romperti una bottiglia in testa non è male.

      per me non è condannabile chi va con una ragazza da 16 anni in su,

      Di grazia, posso sapere da dove salta fuori quel numero 16? No, perché per la legge io vedo solo un 18. Di 16, in merito alla maggiore o minore età, non ne vedo. E’ una legge di Kautolandia? Fico. Però qui siamo in Italia.

      ma se una 17enne, tra mille scelte che poteva fare, sceglie proprio di fare la puttana, non vedo perchè punire i clienti

      Già… con lo stesso ragionamento potresti dire: se sei un incapace, non vedo perché punire i circonventori di incapaci; se sei una donna pestata dal marito e non trovi il coraggio di reagire da sola, non vedo perché punire il marito che sta solo abusando della sua condizione di superiorità; se sei un drogato e ti fai e non riesci a smettere per i cazzi tuoi, non vedo perché punire gli spacciatori.

      Sai Kauto, ogni tanto dici delle cose intelligenti. Ma a volte ti parte il cervello e dimostri di non avere la minima sensibilità né il minimo senso etico.

      Hai figli? Quanti anni hai? Che studi hai fatto? Che lavoro fai? Riesci a capire che esiste qualcosa di simile al dovere di provare a recuperare un cittadino minorenne, ancora in larga parte inesperto, o che ha alle spalle una situazione famigliare difficile, o una situazione di estrema porvertà o qualsiasi altra cosa, e offrirgli una vita diversa da quella di dar via il culo a 16 anni? Riesci a comprendere che non viviamo in uno stato di natura e che la civiltà si misura proprio su quanto riusciamo a mettere da parte i nostri istinti per preoccuparci del nostro prossimo?

      Mi sembra di no. Ma non dispero, forse se ci dormi su…

    • Di grazia, posso sapere da dove salta fuori quel numero 16? No, perché per la legge io vedo solo un 18. Di 16, in merito alla maggiore o minore età, non ne vedo. E’ una legge di Kautolandia? Fico. Però qui siamo in Italia.

       

      In italia l’età del consenso per fare sesso con persone adulte è 16 anni

    • In italia l’età del consenso per fare sesso con persone adulte è 16 anni

      mi sono perso qualcosa? non è illegale? A pagamento sicuramente. Ma non lo è anche aggratis?

    • No, se è perfettamente conseziente, e non ha subito nessun tipo di pressione psicologica, e di costrizione di nessun genere, no. Anzi addirittura facendo una ricerca ho scoperto che l’età del consenso è 14 anni, ma sale a 16 in alcuni casi particolari, e scende a 13 se sono entrambi minorenni:


      Articolo 609 quater. Atti sessuali con minorenne. Soggiace alla pena stabilita dall’articolo 609-bis chiunque, al di fuori delle ipotesi previste in detto articolo, compie atti sessuali con persona che al momento del fatto:

       

      1) non ha compiuto gli anni quattordici;

       

      2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l’ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato o che abbia, con quest’ultimo, una relazione di convivenza.

       

      Non è punibile il minorenne che, al di fuori delle ipotesi previste nell’articolo 609-bis, compie atti sessuali con un minorenne che abbia compiuto gli anni tredici, se la differenza di età tra i soggetti non è superiore a tre anni.

       

      Nei casi di minore gravità le pena è diminuita fino a due terzi.

       

      Si applica la pena di cui all’articolo 609-ter, secondo comma, se la persona offesa non ha compiuto gli anni dieci.

       

      http://www.testolegge.com/codice-penale/articolo-609-quater


  • Berlusconi ormai fa troppe Cavolate. Il Puttanio è Iniziato facendo vedere palpeggiamenti anche Su Striscia La Notizia.

  • A parte la prostituzione, che ha gia` detto tutto e di piu` Byoblu. Ma la concussione non la calcoliamo?

    Questo porco, non solo va contro la legge perche` va con le minorenni, ma si fa forte della sua immeritata  (e dispregiata dal suo comportamento) posizione di primo cittadino (io direi primo malavitoso) e di uomo piu` ricco d’Italia (perche` ne ha depredato le risorse), per forzare la mano alle forze dell’ordine e distoglierle dal loro sacrosanto dovere.

    Credo che l’Italia (e gli italiani che hanno permesso questo sfascio con il loro voto) abbia toccato il fondo!

     

  • Mi chiedo solo due cose:

    1) che valore può avere chiedere il permesso di fare una perquisizione in un ufficio di un onorevole, quando questo ha tutto il tempo di nascondere le sue porcherie. Secondo me in un paese civile si dovrebbe procedere d’ufficio in caso di evidenti indizi di reato. Purtroppo siamo in Italia.

    2) Con quale diritto la famiglia berlusconi pone la sede di “numerose aziende” presso lo studio dell’on. Berlusconi? Così ovviamente ogni volta che è richiesta una perquisizione ad una di quelle aziende si invoca l’immunità. In un paese civile non sarebbe permesso. Purtroppo siamo in Italia.

    Riccardo

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi