Nicole Minetti… adesso dimettiti!


Nicole Minetti dice che i giornalisti non se ne possono approfittare solo perchè lei è venuta a lavorare. Qualcuno le fa notare che ha letto il giornale e basta… Ma qual’è il suo vero lavoro? Quello di Consigliere della Regione Lombardia, o quello che svolgerebbe di notte per Silvio Berlusconi, in collaborazione con Lele Mora e con Emilio Fede, il fedele amico traditore del premier?
A giudicare dal seguente stralcio di intercettazione, la Minetti sembrerebbe esperta di tutt’altro:
 

Nicole Minetti con Emilio Fede:

Minetti: “Pompini a trecento euro. La notte a trecento euro. Maristella l’ha dovuta allontanare. Lavorava con uomini che vomitavano in macchina. L’hanno trovata in macchina con droga e un coltello
Fede: “Quante hanno letto tutti i messaggi di lui! A una di quelle che c’erano ieri sera gli ho dato di tasca mia 10.000 euro perché aveva delle fotografie scattate col telefonino. Aveva bisogno di soldi

Nicole Minetti chiede un po’ di decenza.  Anche noi… quindi:
 

Minetti, …adesso dimettiti!

 

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La cosa veramente piu’ triste e’ che gli italiani (e chi li rappresenta) si sono inghiottiti senza fare una piega un Capo del Governo che per anni ha imposto un conflitto d’interessi gigantesco, ha corrotto giudici e testimoni, ha stravolto il codice penale per non farsi processare, ha fatto varare leggi vergognose per proprio esclusivo tornaconto e oggi….. si deve anche dimostrare che e’ un vecchio pervertito per mandarlo all’ospizio o all’ospedale anziche’ al Quirinale. Davvero un gran bel paese l’Italia!!

  • E’ come il famoso Al Capone che fu arrestato per evasione fiscale.

    Del resto i reati di corruzione o finanziari vanno per la prescrizione, o sono depenalizzati, mentre le leggi sulla pedofilia sono state rese molto severe.

    Direi che Berlusconi è sempre di più nella m***a perché adesso ha delle forze contrarie a livello politico (sto parlando di Fini, ovviamante non di Bersani!).

    Certe cose non vengono a galla se non hanno una protezione dall’alto, e infatti fino a poco tempo fa non sono mai venute a galla.

    Questo declino direi finale di Berlusconi può far piacere, ma è da tenere presente che questo sputtanamento mediatico è comunque parte del gioco delle parti di una battaglia politica. Gli argomenti scomodi a tutta la “casta” (corruzione, collusione mafiosa) saranno ancora sottovalutati, perché troppo destabilizanti per il sistema.

  • a dimettersi dovrebbe essere Formigoni, non la Minetti. Lui ha raccolto firme false per il suo listino, creato per mettere la Minetti in lista dopo il governatore… 

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi