Tranquilli, mica tiriamo le bombe a casaccio

« non saranno bombardamenti indiscriminati, ma missioni con missili di precisione su obiettivi specifici ». [Ignazio La Russa]

Mi sento più sollevato. Per un attimo ho creduto che saremmo stati gli unici nella storia di tutti gli eserciti in guerra a sprecare le bombe tirandole a casaccio.
 
Il nostro Ministro della Difesa, che siccome non c’è mai niente da difendere, per ingannare il tempo è costretto a dedicarsi all’attacco, ha poi tenuto a specificare che è necessario « evitare ogni rischio di colpire la popolazione civile ». Ci risiamo con le bombe intelligenti? Com’è possibile che lo siano, se riesce a tirarle persino La Russa?
In ogni caso il problema non si pone: per leghisti ed ex fascisti i popoli africani sono tutti incivili. Quindi potremo colpire a piacimento.

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Visto che la razza cosidetta umana (che di umano non ha nulla) sta giocando sporco e fuori delle regole non rispettando piu la saggia selezione e evoluzione naturale ,ci verra’ in soccorso una bella scarica di magma solare tutto previsto entro e non oltre el 2013 forse se siamo fortunati arrivera’ come dicevano quei grandi astronomi maya entro la fine del 2012,tutti i satelliti saranno bruciati,tutti i trasformatori pure e’ in poche ore torneremo nel’era del silensio e potremmo senza tante luci ,di notte tornare a osservare le meravigliose stelle.Chi sopravvivera’ alle epidemie alla fame e al peggiore pericolo (l’uomo) diventera piu saggio e chissa se siamo fortunati invece di scegliere la strada del materialismo ci evolveremo a livello spirituale e non avremo bisogno per comunicarci di tre cellulari o una lap top ma lo faremo telepaticamente.Magari quello della evoluzione spiritualista e armonica e’ un sogno ,quella della tempesta solare invece e’ una realta’ a cui non potremmo scappare e alla nasa lo sanno gia e si stanno preparando.Pero’ che bello pensare che i politci che adesso come parassiti e come un cancro vivono del sangue del popolo gli verranno a mancare tutti i lussi…………saranno i primi a estiguersi che felicita’ cosi il pianeta si sara’ tolto di dosso la peggiore malattia di tutti i tempi,la politica.

    PS.AUGURI CLAUDIO SPERO CHE GUARISCI PRESTO,CAMMINA QUANDO PUOI QUELLA E LA MIGLIORE CURA.

  • Si, il Trattato di Lisbona limita le Costituzioni dei paesi UE, ma non le annulla. Altrimenti non si spiegherebbe il mantenimento in vita della Corte Costituzionale. L’art. 11 della nostra carta costituzionale recita : “ L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali ; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni ; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.”

    Quindi ogni intervento armato è incostituzionale, così come lo era il Lodo Schifani. Poi il Lodo Alfano, il legittimo impedimento.

    Dopo oltre sessant’anni, dopo tanti proclami, non vi sembra giunta l’ora di applicarla, ‘sta benedetta Costituzione ?

  • Claudio!

    mi spieghi questo passaggio???

    Ho ritenuto di farlo anche perchè non volevo che l’Italia fosse considerata una participante ma non a pieno titolo e sentivo che la stessa opposizione interna che pur aveva dato in parlamento il suo benestare; consapevole che l’iniziativa che abbiamo assunto con la messa a disposizione di basi ed altro, la setssa opposizione interna avrebbe sfruttato questo fatto contro di noi. Ecco io credo per esempio c’è stato un episodio che tutti ricordano di una triangolazione telefonica sull’iniziativa del presidente Obama, con i paesi che partecipano alla offensiva contro gli obbiettivi militare. Noi siamo stati naturalmente… non partecipavamo, esclusi da questa triangolazione, l’opposizione ha approfittato per dire che l’Italia non conta niente che il presidente Berlusconi non è tenuto in considerazione. anche queste ragioni ci hanno indotto alla decisione che abbiamo assunto.”

    Berlusconi 26 Aprile 2011

    Ragazzi ! qui c’è qualcosa che non va !!! Il presidente del consiglio parla in prima persona si riferisce solo a se stesso parla dei suoi sentimenti personali………..Prende lui stesso da solo una decisione importantissima del genere si tratta di bombardamenti !!!!!!!!!!!……Non vorrei che l’abbia fatto solo per la sua immagine “per dire che l’Italia non conta niente che il presidente Berlusconi non è tenuto in considerazione.” Dimmi che mi sbaglio !!!

  • E’ inquietante e singolare constatare il fatto che sia il Ministro della Difesa che il Capo del Governo parlino di “bombe a grappolo” come una possibilità (che il nostro bombardamento eviterà).

    Questo terrificante genere d’armamento è vietato sia da legislazioni internazionali che da convenzioni in ambito ONU. Per costoro, invece, sono armi che stavolta non utilizzeremo ma che, in genere, possono far parte della dotazione militare nostrana.

    Help us!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi