Le vostre domande per Luigi De Magistris


 Domani sera, schiena permettendo, parteciperò ad una diretta web con Luigi De Magistris e avrò la facoltà di porre alcune domande. Ho già avuto modo di sostenere su questo blog alcune tesi a proposito della sua candidatura a sindaco di Napoli, ma in quest’occasione voglio girare a voi l’onere e l’onore di proporre alcune riflessioni. Scrivetele tra i commenti a questo post. Sceglieremo insieme (tempo permettendo) le migliori.
 
Tutti gli ospiti dell’incontro: 


Dino Bortolotto di Assoprovider
Alessandro Gilioli
Gianfranco Mascia
Claudio Messora
Daniele Martinelli
Carmine Gazzanni
Emilio Grimaldi
Piero Ricca

 

17 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Propongo 3 domande per Luigi De Magistriis:
    1)Come mai ha deciso di candidarsi come sindaco di Napoli, lasciando il compito per cui è stato eletto?
    2)In caso di sconfitta alle amministrative, ritornerà a Bruxelles o resterà nel consiglio comunale partenopeo?
    3)Qual è la sua posizione riguardo i “rimborsi elettorali”?

  • Solo una domandina :

    Ha già tradito una volta il mandato, ci dia una sola ragione per laquale la devono votare di nuovo!!!

  • Vorrei chiedere a luigi……quali siano i suoi programmi per riqualificare le periferie della nostra città,poichè ho notato che a differenza di una massiccia presenza, anche e sopratutto pubblicitaria,in quella che è definita la napoli bene vomero,posillipo ecc, una deficienza sia in termini di presenza che in manifesti pubblicitari………..devo confessare che la cosa mi ha lasciato un pò perplesso…..cmq lo voterò perchè sembrerebbe una personalità forte e solo Dio sà quanto ne abbiamo bisogno in città…………….P.S. Gigì nun trascurà o’ moviment rè cinc stell………….vi abbraccio

  • scusa il fuori tema.

    ma sono fuori della pelle per questa gustosissima novità che gira sul web:

    http://news.google.it/news?q=wireless+brunetta&ie=UTF-8&oe=UTF-8

     

    urge mobilitare giornalisti con il vizietto di verificare le notizie: la proposta prevede la dotazione di un (dico uno) access-point wireless per le scuole con meno di venti (dico venti) classi. Ben due, ma non di più (dico non di più) saranno gli access point in dotazione alle scuole di didmensioni maggiori. gli access point saranno rigorosamente oggetti standard (dico standard, della Dlink) dunque prodotti commerciali del valore di 90 euro al supermercato, ingenierizzati per l’utilizzo domestico.

    per amor di Dio, se lo desideri ti faccio avere il testo originale del progetto, così fai le tue verifiche, ma sbrigati, che mi scappa da ridere.

  • In qualità di eurodeputato, il dott. Luig de Magistris è stato rinviato a giudizio per non aver indagato su un caso assegnatogli riguardante i suoi colleghi di Lecce e Potenza. Si è poi appellato all’immunità parlamentare, come concessogli dall’art. 68 della Costituzione Italiana.

    Riporto 2 fonti: http://www.beppegrillo.it/2011/03/comprereste_un/index.html

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/04/06/de-magistris-vs-bagnoli-futura-ce-immunita-e-immunita/102564/

    Di seguito le domande che vorrei rivolgerle Dott. De Magistris:

    – Lei è stato sotto indagine, potrebbe spiegare il perchè?

    – Nel suo blog si trova elencata tutta la sua attività di parlamentare, ma quali sono gli obbiettivi effettivamente raggiunti mediante il suo ruolo di eurodeputato?

    – Vista la forte notorietà e i tanti voti derivati dalll’appoggio di Beppe Grillo, cosa ne pensa delle parole che il “comico” di Genova le ha rivolto: “Amen.” (cit.) ?

    – Durante la sua campagna elettorale europea, Lei parlava delle forte pressioni che gli organi giudiziari italiani subivano dall’esecutivo. Ecco, in qualità di eurodeputato Lei non crede di aver interferito sull’effettivo svolgimento della giustizia italiana?

    – Nella rete, così come si nota fra i commenti in questo blog, si nota come alcuni suoi elettori siano rimasti delusi da alcune sue premesse e promesse.  E’ già successo a Luttazzi: i fan delusi de-tronano il loro eroe. Le rivolgo la domanda che è stata rivolta a luttazzi: “non pensa di aver sbagliato”?

    – Nell’articolo sopracitato, Messora scrive: “…imbavagliare un deputato minacciandolo di ritorsioni legali equivale a togliere libertà di espressione ai cittadini che lo hanno eletto”. Se è quello che hanno cercato di fare con Lei, imbavagliarla, Dott. De Magistris può spiegarci in che modo ciò è avvenuto?

    – Il suo impegno in Europa contro le mafie è sicuramente importante per Napoli. Come potrà influire a livello locale: gli strumenti che avrà a disposizione avranno la stessa efficacia di quelli europei?

    – Spesso, e a ragione, si accusano i politici di avere svariate poltrone. Qualora si sedesse sulla poltrona di sindaco, pensa che lasciare quella di eurodeputato?

    – Ora Lei discuterà del suo programma su Napoli. Riguardo la politica sui rifiuti: qual’è la novità, la quint’essenza, la pietra filosofale che le permetterà di attuare un deciso cambiamento all’interno dello scontro perenne stato-camorra-Popolo Napoletano, con l’aggiunta di protezione civile ed esercito?

    – Dott. De Magistris, non pensa che farsi processare sia un primo passo, decisivo anche per la campagna elettrorale, per cambiare le cose a Napoli?

    – Nell’ultimo post apparso nel suo blog lei da una definizione di populismo: “…fornire formule facili a problemi complessi facendo della superficialità e dell’ignoranza le proprie linee guida, proponendosi come gli “homini novi”nel contesto politico per soppiantare l’attuale classe dirigente ritenuta “burocrate ed incapace”. Lei rivolge questa accusa alla Lega Nord, e nella foto appare Borghezio. Perchè non rivolgere la stessa accusa a Lei e all’Italia dei Valori, magari additando un giustizialismo giacobino?

    Grazie Dott. De Magistris. In bocca al lupo.

    • Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa del Movimento 5 Stelle: Napoli, Campania e come lista civica / Movimento in generale.

      (Non sono di Napoli ma personalmente ne sono curioso, viste le divergenze con Grillo e comunque la concorrenza politica)

      • A chi dovrebbe andare la colpa se un partito, come il PD nel caso savonese, dovessere perdere voti (a quanto pare per un disagio degli elettori) in favore per esempio del Movimento 5 Stelle?

      Dove finisce la seppur fragile democrazia quando un partito che non soddisfa più i suoi elettori se la prende con chi per quegli elettori rappresenta un alternativa? http://www.ivg.it/2011/05/elezioni-savona-movimento-5-stelle-di-tullio-e-un-capitano-al-timone-di-una-nave-che-affonda%E2%80%9D/

      • In secondo luogo, vorrei ascoltare una sua spiegazione del come sia possibile una tale incapacità del PD, il secondo partito di questo paese (seppure in forte minoranza rispetto agli astensionisti), di disfarsi del proprio marcio, vecchiume, D’alema, berlusconismo, inciucismo, etc. etc. e di provare a combinare qualcosa per migliorarsi.

      

    • Luigi, ti ho votato alle scorse elezioni europee. Se fossi napoletano però, non ti voterei alle prossime amministrative.

      Eri stato eletto per un compito e con un mandato preciso, disattenderlo così è da disonesti.

    • Mi piacerebbe una spiegazione sull’incomprensibile smentita fatta da LDM il giorno dopo essersi avvalso dell’immunità.

      L’immunità viene infatti esercitata il 4 aprile e il 5 aprile LDM dichiara: “Mi difenderò ovviamente nei processi, senza scudi immunitari ad hoc”.

      Grazie.

    • Le domande che volevo fare le hanno già fatte altri. Io ho votato De Magistris al parlamento europeo insieme a Sonia Alfano. Vorrei vederlo lì dove è stato eletto. Chiedo solo perché in futuro dovrei votare IDV al posto del 5 stelle.P.s. Spero che Napoli diventi la città più avanzata al mondo nella gestione dei rifiuti, seguendo le linee guida di Paul Connett su RIFIUTI ZERO. Da napoletano di origini vorrei che a Napoli avvenisse un leapfrogging (parola che ho trovato nel libro “Per un futuro equo” di Wolfgang Sachs).

    • UNa domanda per De Magistris:

       

      Lei che ne pensa dell’energia nucleare? Quali posizioni prenderebbe se fosse proposto al suo comune, nell’eventualità che venisse nominato sindaco, di ospitare una centrale atomica od un sito di stoccaggio di scorie radioattive?

       

      grazie

    • Ho avuto l’occasione di lavorare con Luigi de Magistris, che ho poi conosciuto personalmente qualche tempo fa, riguardo ad una battaglia sul diritto del lavoro di cui si è fatto portavoce al parlamento europeo (battaglia che avevo già iniziato nel 2004 attraverso Antonio Di Pietro):

      http://bit.ly/k70DpP

      La battaglia iniziata con Antonio Di Pietro nel 2004 si è arenata perché il medesimo si è dimesso dal parlamento europeo nel 2006 per entrare in quello italiano. Ora Luigi De Magistris potrebbe – il condizionale è d’obbligo – seguire la stessa strada.

      Sappiamo per esperienza che il parlamentare che subentra ad un dimissionario non porta mai avanti le azioni di chi l’ha preceduto. La domanda è: che fine fanno le battaglie avviate?

       

    Top

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi