Un fottuto blogger

 
 Vi presento Amina, la blogger gay siriana che sembrava fosse stata prelevata dalle forze dell’ordine e condotta non si sa bene dove. No, non è quella a sinistra, ma quella a destra. Si chiama Tom MacCaster e ha 40 anni. E’ americano e al momento si trova in vacanza ad Istanbul, da dove ha fatto scrivere ad Amina il suo ultimo post: Apology to readers (scuse ai lettori).
 
Dopo l’annuncio che la sua invenzione letteraria sarebbe stata sequestrata dal regime ed incarcerata in un luogo non meglio precisato, la rete si è messa in moto, incuriosita dal fatto che nessuno (dicasi nessuno) avesse mai avuto un rapporto diretto con la protagonista di queste disavventure. Così è saltato fuori che le foto di Amina erano in realtà di una ragazza inglese all’oscuro di tutto. E, soprattutto, qualche indagine da smanettoni sui proxy utilizzati per postare ha permesso di risalire all’identità di Tom. Che ora si scusa con tutti. Perché Tom, che dice di avere agito per focalizzare l’attenzione dei media sul problema delle libertà politiche in medio oriente, con le sue fantasie ha davvero fregato tutti, dalla CNN al Guardian, al New York Times fino ai quotidiani nostrani, per non parlare di Facebook, delle pagine pubbliche e delle petizioni che sono state aperte per supportare la causa di Amina.
Ora i detrattori della rete si danno alla pazza gioia: “Visto? La rete è inaffidabile”, gongolano.  Vagli a far capire che chi ha sbugiardato Tom MacCaster non è stata la Polizia Postale né Maurizio Belpietro, ma sono stati blogger come Ali Abunimah o Liz Henry.
Cosa abbiamo sempre detto da queste parti? La rete contiene in sé gli anticorpi che isolano le bufale e aggrediscono gli untori di verità posticce.
Cosa possiamo dunque riaffermare con certezza oggi? Non importa se fingi di bloggare da decine di migliaia di chilometri di distanza: ci sarà sempre un fottuto blogger dall’altra parte del mondo che si metterà sulle tue tracce. E stai sicuro che se hai qualcosa da nascondere, la troverà.

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi