Era Ilona Staller, non Beppe Grillo

Questo fu il discorso che Ilona Staller tenne alla Camera, il 29 luglio 1989, durante la X Legislatura. Era proprio lei, non era Beppe Grillo con la parrucca.
 

ILONA STALLER

Discorso alla camera – Un giorno di 22 anni fa


PRESIDENTE: E’ iscritto a parlare l’onorevole Staller. Ne ha facoltà .

ELENA ANNA STALLER: Signor Presidente del Consiglio, onorevoli colleghi, vedo con piacere che dopo due mesi di crisi, risse e litigi, avete trovato il modo di dividervi le poltrone. Spero che adesso ve ne starete un po’ tranquilli, almeno fino al 1992. Spero che adesso per un po’ lascerete in pace la gente; quella gente che è sempre più delusa, ha sempre meno speranze e sta comprendendo sempre di più che tutti questi inutili litigi in famiglia servono solo a chi cerca il potere e vuole usarlo senza essere controllato.
Il nostro è il paese europeo in cui i governi e le legislature durano di meno, i cui elettori sono chiamati più spesso a votare, in media una volta ogni tre anni, ma in questo caso abbiamo rischiato di interromperla dopo neanche due anni dal suo inizio: un record dei record. Credo che denunciare tutto ciò sia molto importante per tutti. Il nostro rischia di diventare l’ultimo paese in Europa e questo non certo a causa mia, cioè della strega Cicciolina, ma per queste crisi continue che servono solo a chi vuole trovare nuovi equilibri di potere, ignorando completamente i contenuti, le proposte, le cose da fare. Le formule di Governo cambiano, ma le vostre facce rimangono sempre le stesse. C’è sempre Gava, c’è sempre Mammì, c’è sempre Misasi, c’è sempre cicciolino Andreotti. Siete sempre gli stessi, e la cosa più grave è che anche i problemi sono sempre gli stessi, ma voi fate finta di niente e continuate a chiedere voti, a far cadere i vostri stessi governi e a farli resuscitare. Gli anni passano e le vostre facce restano. Le facce di chi avrebbe potuto fare e non ha mai dato, di chi è sempre stato sospettato ma non è mai stato condannato, di chi si fa schiaffeggiare con finta tolleranza, di chi ha sempre promesso e non ha mai mantenuto.
A proposito di promesse non mantenute: quando era Presidente del Consiglio, Ciriaco De Mita promise che avrebbe cacciato le pornostar dal Parlamento. È passato qualche mese, lui se ne è andato ed io sono rimasta.

[Ilona Staller parla di violenza sulle donne, di aborto, di Aids, di pari opportunità, di libertà di opinione, d’espressione, della libertà della cultura, del diritto dei detenuti alla sessualità, poi conclude…]
  Cari colleghi, abbiamo un nuovo Governo: è un Governo vecchio, vecchio negli uomini, vecchio nei programmi, vecchio nelle parole; è un Governo vecchio, composto dagli stessi uomini che sono colpevoli di avere permesso che le periferie delle nostre grandi, grandi città diventassero simili a villaggi messicani e i nostri mari a insalate di alghe. Governi vecchi come questo ne abbiamo avuti tanti che votare la sfiducia a tutti alla lunga è anche faticoso. Cosi, giuro che mi era venuta la tentazione di votargli la fiducia, giusto per regalargli il voto della pornostar di cui tutti quanti avete molta paura. Sarebbe un regalo che imbarazzerebbe un po’ tutti i bigotti che ci sono tra voi; sarebbe un brutto regalo sicuramente, però ve lo sareste meritato. Poi ci ho ripensato: la fiducia è meglio darla solo al governo ombra di Achille Occhetto, il vostro è solo un’ombra di Governo e nulla merita.

Ma io spero che cicciolino Andreotti mi smentisca prima della fine della legislatura.
PRESIDENTE: Non essendovi altri iscritti a parlare, dichiaro chiusa la discussione sulle comunicazioni del Governo. Il seguito del dibattito è rinviato alla seduta di domani.
Link: il testo completo.

14 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • E’ proprio il caso di dirlo: non esistono più le pornostar di una volta. Oggi ci ritroviamo con le escort di B.

    Grande discorso, di una persona intelligente e sfacciata. 

  • Mi può anche piacere il discorso, ma sono “bigotto” nel senso che lei a mio avviso poteva avere le sue idee politiche ed esprimerle col voto, senza dubbio, ma non c’entra proprio nulla col decoro di un Parlamento che tuttora offendono anche in altri modi, e si dovrebbe avere un curriculum adeguato per rappresentare i cittadini e servirli…cosa che invece è stata sempre ignorata perché gli affaristi disonesti ovviamente non sono gente perbene. Il nostro forse è il primo ed unico paese che ha dato adito a questa pagliacciata.

    • Bhe se bastasse solo il decoro a fare un governo siamo apposto! Ma se c’è gente che non sa’ neanche l’Italiano e che siede in parlamento!

  • Probabilmente se Cicciolina fosse stata coerente con se stessa, insieme a Pannella avrebbe potuto lavorare per un ddl che limita (magari a 2 anni) il mandato di chi viene eletto in politica. Tanto vecchio, quanto recente: non gliel’avrebbe votato nessuno, ma almeno sarebbe passata come la sessuomane che lavora per la politica, piuttosto che il politico che lavora per fare il sessuomane. Neppure Cicciolina è riuscita a salvarci (!?!?), per cui soltanto un miracolo potrà recuperare questo paese. Intanto anneghiamo fra i vari Gasparri, Cicchitto (P2), La Malfa, D’Alema, De Michelis, Berlusconi, Pannella, ecc. …. Ho detto anneghiamo, senza specificare fra che cosa. Ognuno ne faccia libera interpretazione.

  • solo per questo discorso si merita la pensione .Sembra assolutamente attuale ( per questo fa’ venire i brividi )Nulla e’ cambiato , anzi siamo caduti ancora piu’ giu’, dovremmo vergognarci, io per primo .Siamo un popolo senza dignita’ e amor di patria .Spero che i nostri figli siano migliori

  • non conoscevo Ilona come politica… un’anima sensibile sotto certi aspetti che sapeva gia’ vedere come non sarebbe mai cambiato niente.. un saluto

  • Ma pure lei la pensione d’oro per una legislatura da quel sistema vecchio corrotto e marcio se la prende ora. Il che prova che le parole stanno a zero. stanno a cacca. non ci credeva prima perché ORA dimostra di non crederci. Solo blah blah blah!

  • Ciao Claudio, potresti controllare perché arrivano dalle 4 alle 6 mail ogni volta come notifica allo stesso indirizzo? Si tratta della stessa notifica dello stesso commento… praticamente arriva un msg e le altre sono copie…io ho selezionato “Avvisami quando un nuovo elemento è stato aggiunto” ma non mi deve avvisare 4 volte per lo stesso commento ihihih 😀 buon lavoro

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi