Noi non rubavamo

Secondo Angelo Panebianco sul Corriere di oggi, siccome ai tempi di Mani Pulite la corruzione era di sistema, richiedeva una soluzione politica e non penale. Un po’ come dire che siccome rubano tutti, allora chiediamo ai ladri di accordarsi per rubare di meno invece di arrestarli.
No Panebianco, noi non rubavamo. Noi rispettavamo l’accordo perché l’avevamo già fatto: si chiamava Costituzione.

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • è come dire : se un Ministro paga l’affitto in NERO e evade il fisco, non è un reato è solo si tratta di un rapporto fra privati cittadini, e che quindi ‘non era dovuta l’emissione di fattura o vietata la forma di pagamento’……….Anche noi del Blog Byoblu sappiamo fare le battute hahahahaha………Era una battuta no? quella di Angelo Panebianco…….Che gentaglia…Ridicoli.

  • Ci aveva già provato il povero minzolini, che nel suo folle tentativo di riabilitazione del latitante craxi, in pieno delirio osò pronunciare delle parole che a me hanno fatto lo stesso effetto di un pugno nello stomaco:

    “Con craxi si è voluto dare una risposta giudiziaria ad un problema politico”.

    No, caro panebianco, caro minzolini e cari tutti coloro che grazie a craxi, ed agli effetti del crexismo, vi siete arricchiti sulla nostra pelle:

    noi non rubavamo!!!

    Noi abbiamo lavorato onestamente e abbiamo pagato le tasse fino all’ultima lira, fino al 2000, e fino all’ultimo euro fino ad oggi.

    Non ci siamo arricchiti, ma possiamo guardare i nostri figli negli occhi, consapevoli che anche se non gli abbiamo lasciato patrimoni inestimabili, gli abbiamo lasciato qualcosa di molto più prezioso:

    dei valori !!!

    E se anche ci troviamo coinvolti, nostro malgrado, nella catastrofe che voi ed i vostri amici avete provocato, abbiamo almeno la (magra) consolazione di non essere MAI stati vostri complici.

  • Parlano del 1992 ma pensano ad domani.

    Stanno preparando l’opiniopne pubblica per il “salvacondotto” ossia berlusconi senatore a vita purché si tolga di mezzo ed accordo sottobanco con il PD e parte della magistratura per fare decantare i processi.

    In altri termini volgiono ripetere la “soluzione andreotti”

    probabilmente non gli riuscirà ma solo perchè berlusconi ormai è del tutto fuori di teta ed ingovernabile (a meno che non lo costringano i figli per salvare le aziende).

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi