A 90 gradi!

 

Questo non è il governo delle banche. Questo è il golpe delle banche. I tassisti al confronto erano dilettanti. Le camere del Parlamento italiano hanno approvato, qualche tempo fa, un emendamento che azzera le commissioni bancarie e che rende gratuiti i conti correnti per i pensionati il cui assegno mensile non superi i 1500EUR. Il comitato di presidenza dell’ABI ha fatto finta di dimettersi. Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, ha dichiarato che l’approvazione dell’emendamento è “un incidente che non si deve più ripetere. Ora aspettiamo che la Camera lo modifichi”. Neppure la trattativa Stato-Mafia, sfociata nell’omicidio di Paolo Borsellino, avrebbe osato chiedere tanto e con tanta sfacciataggine. 
Sarebbe come se dopo il taglio delle pensioni, i sessantenni avessero chiamato Monti per dirgli che il decreto Salva Italia era “un incidente che non doveva più ripetersi”. Il sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo sottolinea che le misure sui conti correnti gratis per i soggetti titolari di trattamenti pensionistici fino a 1.500 euro “comportano un notevole danno per le banche” e l’azzeramento delle commissioni “si risolve in una riduzione dei ricavi per le banche con effetti indiretti anche sul gettito fiscale”, per cui “il Governo si riserva di intervenire”. La Finocchiaro ha detto che il PD è favorevole all’eliminazione della norma. Alfano ha detto che il PDL è favorevole all’eliminazione della norma (e cerca di salvare la faccia chiedendo in cambio che le banche finanzino le imprese). Il Governo (sì, quello delle banche) ha detto che per quanto lo riguarda vede con favore l’eliminazione della norma. Tutti sono a novanta gradi. Ma nessuno vuole assumersi la responsabilità, di fronte a sessanta milioni di cittadini vessati dall’aumento delle tasse, dall’aumento delle accise e dall’abbattimento del welfare,  di intestarsene il merito. Giocano a rimpiattino. E’ uno sporco lavoro, insomma, ma qualcuno dovrà pur farlo, perché “è un incidente che non dovrà più ripetersi”. Lo hanno detto i padroni di casa.
Intanto, nonostante Super Mario Bros, il debito pubblico ha ripreso a salire, schizzando a 1935,8 miliardi di euro, una quota pari a 31 mila euro a testa per ognuno di noi, e questo anche per l’aumentato fabbisogno per quest’anno di 1,5 miliardi. Un miliardo e mezzo in più, buona parte del quale deve essere desintato alla nostra quota parte per il  fondo salva stati. Non vi avevo per caso detto che ci siamo accollati un debito di 125 miliardi, di cui 15 dovremo corrisponderli entro i prossimi cinque anni? Mentre continuate a discutere di auto blu, intanto il Governo dei banchieri ci presenta conti ben più salati, circa i quali non mi risulta che nessun quotidiano abbia strillato titoli da prima pagina. Si sa: meglio dividere el pueblo sulle questioni marginali. Non sia mai che si accorgano che c’è benaltro di cui preoccuparsi.
Del resto, ieri si è dimesso uno dei più alti dirigenti della più grande banca d’affari di Wall Street. Quella che ha avviato la crisi dei debiti sovrani, aiutando la Grecia a falsificare i bilanci dello Stato in cambio di una parcella da 300 milioni di euro. Quella dove Mario Monti ha fatto il consulente (e ancora continua a farlo?). Quella dove il figlio di Mario Monti, mentre faceva il master in America, ha fatto il consulente. Quella dove anche Prodi ha fatto il consulente (e ancora continua a farlo?): Goldman Sachs.
Greg Smith – questo il nome del dirigente – ha scritto sul New York Times che non poteva più sopportare il totale “declino dell’etica”, che promuove solo chi fa abbastanza soldi per la banca, senza nessun vincolo di tipo morale. Smith scrive che alla Goldman Sachs premiano i collaboratori che persuadono i clienti (definiti “pupazzi“) a investire in azioni o in altri prodotti di cui stanno cercando di disfarsi, e che il loro compito è quello di scambiare prodotti illiquidi, opachi con un acronimo di tre lettere.
Immaginate cosa possono fare ai titoli sovrani, se decidono che è il momento di rialzare i tassi di interesse.

14 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bel filmato claudio, mi spiace solo che l’unica reazione che il popolo avrà sarà sbadigliare.. Forse ti chiedo troppo ma vorrei sapere se prima o poi cercherai di portare nel mondo reale ciò che denunci in rete. Tradotto, “eravamo quattro amici nel blog, che volevano cambiare il mondo..” o alla fine qualcosa di concreto nascerà?

    Mentre prendiamo atto dell’ennesimo cetriolo, direi che è il momento del solito.. “auguri, ma tanti tanti auguri a tutti noi..”

    • Se ti è più comodo per lavorare tanto di cappello. Nessun problema. Sarò contento di vederti giacca e cravatta tutti i giorni. Ma se serve a qualcuno per convicersi della genuinità del tuo lavoro, domani quella stessa persona si convincerà delle “stronzate di regime” dette da qualcuno col gessato di marca più bello del tuo. Da psicolabile. Anche tutto questa formalità spersonalizzate (tipica delle multinazionali) va cambiato nel mondo. Anche Monti è formale e sta convicendo mezzo paese che sta facendo bene. Gente così forse è meglio perderla che trovarla. E visto che come dichiari tu non pensi che l’abito faccia il monaco allora perchè vestirsi da monaco? Per convicere gente che mentre guarda i tuoi video pensa: “Però è? Hai visto come è vestito bene!”. Mentre il loro cervello non drena 1 informazione che è 1 di tutto quello che dici… 

       

  • Sarebbe un bene affrontare in tv questi argomenti, compreso il lavoro e l’impossibilità di arrivare a fine ,o a non poter migliorare la qualità della propria vita e quella dei propri familiari, ma mi pare impossibile: nei vari programmi mi risulta difficile riuscire a seguire un ragionamento, un’esposizione di fatti idee o pensieri. Non credo di essere completamente rinco… o ignorante, ma le continue interruzioni, le urla, gli insulti, il rivangare, non portano a unire le persone per portare la nazione a migliorarsi e non certo risolvono i problemi. Capisco che i problemi sono nostri e non loro (almeno per ora se la stanno cavando alla grande), però vedere, sentire e seguire un programma tv o leggere sulla stampa qualcosa che sa propositivo e non distruttivo, mi farebbe piacere. Dal canto mio mi informo sul web, effettuo confronti e verifiche, ma la mia preoccupazione è per chi invece si continua a rifornire di notizie, per lo più attraverso i media tradizionali: ecco perchè il mio invito a costoro è di verificare ciò che sentono e leggono, di filtrarlo e insomma di non prendere tutto per oro colato. Ci sono tanti che pensano che i vari Monti e Napolitano o i politici siano delle brave persone…

  • Buen Claudio aprecio mucho tu sensibilidad pero perche tanta pena?Il governo mondiale sta creando crisis in tutti i paesi cosi prima si inpadroniranno dei sacrifici delle persone poi dei suoi beni materiali e poi della loro vita e della loro liberta’.Nel paese della "liberta’ a stelle e strisce hanno gia pronta una nuova arma anti sommossa spara micro onde fino a 1km di distanza creando nella gente ustioni anche di terzo grado,siamo carnada per la gente che e’ al potere,alla fine ci sara un solo governo mondiale gestito dalle banche,avremo un chip sotto la pelle e saremo come zombi e il sogno di orwells sara un paradiso al confronto,solamente no ci resta che sperare in dio perche se e’ vero che ci sono persone vere come te e’ anche vero che siamo rimasti in pochi moolto pochi.

    Hasta la vista siempre……………

  • allora dovrebbero togliere la norma che praticamente obbliga quasi tutti i pensionati ad aprire un conto corrente, qui ci vuole lo sciopero fiscale e reale

  • rg3 ha scritto :
    “La Banca della Magliana” riassume bene il concetto…

     

    Eh sì, questa è bella!!! Anche se penso che 50 milioni di italiani non sappiano neppure cosa significhi “…… della Magliana”. Scommetti?

    Però, in compenso ci saranno almeno 40 milioni di italiani che pensano che il governo Monti stia, o voglia, fare del bene all’Italia. Non immaginano nemmeno dove porteranno l’Italia questi qua (e forse non lo immaginano neppure loro). Bisogna sperare solo nella Provvidenza. Nel senso, non che arrivi qualcuno della suddetta, ma che la suddetta ci tolga di mezzo qualcuno. A frotte sarebbe anche meglio. Comunque…

    Mah?!

  • Claudio, via cravatta, via camicia e via i pantaloni. In mutande devi parlare, così ti allinei meglio con le schiere di persone che stai difendendo. 🙂

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi