Manco un barlume di democrazia

Tre secondi. Questo è il tempo che alla Camera hanno richiesto le dichiarazioni di voto sull’Ordine del Giorno n°202 (che chiede di rivedere l’art. 27-bis che azzera le commissioni bancarie). Molti parlamentari hanno chiesto una discussione in aula, perché attraverso le dichiarazioni di voto il Paese avesse almeno l’illusione di un barlume di democrazia. Invece niente: Maurizio Lupi (PdL), Vice Presidente della Camera dei Deputati, ha bloccato chiunque intervenisse nel merito, consentendo solo le discussioni inerenti all’ordine dei lavori (discussioni sul metodo e sulle procedure e non sulla sostanza delle mozioni).
Ogni intervento non allineato, come quello di Granata, è stato interrotto con la scusa del rispetto del regolamento. Non importa che, come fa notare Fugatti (Lega), l’aula abbia appena votato con la fiducia il decreto sulle liberalizzazioni che contiene ben cinque articoli senza copertura e che quindi è incostituzionale. Tanto Napolitano, che ha fatto Monti senatore e presidente del Consiglio in 24 ore, firma. Singolare poi il consiglio che Lupi dà a Fugatti (Lega): “Se lei avesse voluto presentare un tema di questo genere avrebbe potuto senza alcun problema discutere dell’oggetto dell’ordine del giorno“. In altre parole, secondo Lupi l’unica maniera che uno ha di discutere della proposta di reintroduzione delle commissioni bancarie è proporre un ordine del giorno per reintrodurre le commissioni bancarie. Geniale!
Guardate il video e ricordatevi i nomi dei parlamentari che hanno protestato. Bisogna saper riconoscere quelli che hanno perlomeno provato ad alzare la voce e distinguerli da quelli che si sono fatti gli affari loro. A cominciare dai firmatari dell’Ordine del Giorno salva banche: Fluvi, Saglia, Lulli, Cera, Bernardo e Polidori.
 

Per capire di cosa stiamo parlando:

8 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Qui’ siamo esattamente al tempo di Mussolini, hitler ecc. E’ un golpe e questa’ e’ la prova. Basta con queste fregnacce del governo technico. Solo un idiota puo’ ancora crederci. Qui’ sono le banche al govrerno e sono le banche che governano tutta l’europa.e gli USA. Essere Europei significa essere schiavi delle banche. Non e’ assolutamente un passo avanti, ma il passo verso la vera schiavitu’. IN PARLAMENTO NON SI PUO’ PIU’ PARLARE!!!!! RIDICOLO

  • Ma se in parlamento non si può più nenche discutere un ODG, mi spiega qualcuno perchè NOI ITALIANI dobbiamo mantenere questo carrozzone. Un Governo non votato fa le leggi, e i delegati dal popolo (tze, dal popolo, ma facciamo finta che sia così) non possono neanche discuterne. Praticamente sembra che il Parlamenteo sia diventato una filiale bancaria!

    Vedo nuvole molto minacciose all’orizzonte……

  • Ogni volta che leggo i tuoi post o guardo i tuoi video tiro un sospiro di sollievo… meno male che sono andato a vivere all’estero!!! 

  • Hermano Claudio forse la gente in italia non si e’ ancora resa conto che la democrazia non esiste piu’ ma non da adesso ma oramai da 67 anni da quando avete perso la guerra e’ siete sati invasi,tutti i vosri governi sono dei governi fantocci e chi comanda ha dei bei cavi forti e lunghi,il popolo italiano deve svergliari dal torpore zombale a qui si e’ adagiato oramai da troppo tempo,perche non e’ lontano il tempo in cui gli infeleranno un bel chip e’ sara’ la fine dei giochi.

    PS.Dobbiamo occuparci di piu del bene de lo demas e terminare con el egoismo se vogliamo cambiare la nostra oramai miserabile realta’.Il problema e che noi continiuamo con tante belle parole e’ governi passano ai fatti senza peli sullo stomaco.

  • guido dalla germania ha scritto :
    " rutulo ha scritto : " Ogni volta che leggo i tuoi post o guardo i tuoi video tiro un sospiro di sollievo… meno male che sono andato a vivere all’estero!!!  " Anche io sono scappato 15 anni fa da questo schifo e ogni volta tito un sospiro di sollievo! "

     eheheh… però continuate a interessarvi e a documentarvi sull’italia..

  • Sinceramente mi stupisce che un post cosi’ esplicito e rivelatorio dela triste realta delle cose abbia cosi’ pochi commenti

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi