I fenicotteri sono salvi

Arborea Oristano Moratti Saras Trivelle Idrocarburi Mucche Vacche Latte Paradiso Claudio Messora Byoblu Byoblu.com Sardegna

 

articolo di Maria Ferdinanda Piva per Byoblu.com

A volte parlare e scrivere delle cose è utile. I Moratti non potranno trivellare il paradiso, come avevamo denunciato su questo blog il 21 marzo scorso. Non subito e non così facilmente, almeno.
La Regione Sardegna ha stabilito che venga sottoposta a Via (Valutazione di Impatto Ambientale) la richiesta della società Saras (leggi Moratti) di scavare un pozzo esplorativo in vista dell’estrazione di idrocarburi ad Arborea, a un tiro di schioppo da aree protette che fanno parte della rete europea Natura 2000 e che – fra l’altro – offrono rifugio ai fenicotteri. La decisione, come informa un comunicato stampa regionale, è stata presa soprattutto perché il luogo in cui si vuole azionare la trivella è di “elevata sensibilità ambientale”.
La strada della perforazione ora è sbarrata da un ostacolo mica da ridere: la procedura di Via prevede il coinvolgimento delle comunità locali e, ad Arborea, è nato un comitato contro il pozzo. La sua filosofia è “prevenire gli effetti negativi legati alla realizzazione dei progetti” (ovvero: consentire di fare solo le cose che non causano danni). La sua stella polare è “la dissociazione tra la crescita economica e il suo impatto ambientale, il rispetto di condizioni di stabilità ecologica, la salvaguardia della biodiversità”.
Significa, stringi stringi, che il business non può avvenire a spese dell’ambiente. I fenicotteri, a questo punto, non dovrebbero più avere nulla da temere. E neppure i sardi, che al 98% bevono il latte vaccino proveniente proprio da Arborea.

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Siamo vicino alle elezioni Comunali.

    A Oristano si vota a metà giugno.

    Volemose bene tutti.

    Dopo che la Nonnis sarà riconfermato con il sacco di  voti come al solito… si riprenderà a lavorare perchè la pecunia dei Moratti da quelle parti piace a troppe persone

    L’Eni a Capo Colonna è riuscita a saltare tutti i passaggi intermedi e ad ottenere le concessioni direttamente dal Ministero mentre per aggirare il VIA basta parcellizzare il progetto.

  • E’ presto per cantare vittoria, è stata vinta una battaglia, ora dovremmo attendere il VIA , come si muoverà la SarGas, dobbiamo stare attenti. La guerra sarà vinta nel caso la Valutazione di Impatto ambientale sia negativa, allora si che l’economia di Arborea, lo stagno di S’Ena Arrubia e le persone saranno salve ! Potete seguirci e suportarci tramite questa pagina su facebook http://www.facebook.com/noalprogettoeleonora

     

  • Salve, sono uno degli scriventi le osservazioni contro le trivellazioni ad Arborea. Vorrei ringraziare la Professoressa Maria Rita Dorsogna che ha aiutato nello scrivere la lettera di opposizione per i cittadini, quelle cose che ha scritto sono state essenziali per fare capire il problema ai residenti. Sono felice che i Moratti abbiano perso questa partita, ma come dice Roberto adesso occorre controbattere la VIA completa. Spero che la Prof. Dorsogna sia disponibile a darci una mano anche con quella. GL.

    • Si, la dottoressa D’Orsogna è stata di grande ed essenziale aiuto, ma non dimentichiamo tutti gli altri che hanno dato una mano al comitato “no al progetto Eleonora” e il comitato stesso, perchè se non fossero stati loro (mi metto anche io, perchè ne faccio parte) a prendere contatti con enti, persone, associazioni ecc ecc neanche la D’Orsogna forse avrebbe saputo del problema, era tutto nascosto ai cittadini. 

      La D’Orsogna è con noi, ma anche le cooperative di Arborea, la cooperativa pescatori di Marrubiu, l’Assiciazione Provinciale Allevatori, Banca di Arborea, Lipu, WWF, Gruppo di Intervento Giuridico, Italia Nostra, ADMO , Coldiretti e Amici della Terra.

  • salve a tutti. Sarebbe un vero peccato vedere il golfo di oristano e tutto il circondario ridotto come la zona dal portocanale di cagliari fino a santa margherita di pula dove c’è la saras dei moratti….uno schifo…..spiagge inguardabili, acqua torbida, petroliere che vanno e vengono… 

  • sono toscano ma stragodo nel vedere la fierezza dei sardi nel cercare di preservare la loro terra……che vada a bersi il petrolio da qualche altra parte quel’ ominide….tutto idrocarburi e niente cervello…..

  • la cosa più triste che la moglie del moratti progressista????a milano si era presentata con una lista ecologica, siamo al ridicolo, il marito inquina e la moglie si arroga di essere per l’ecologia….certo che le olgettine al confronto con queste lady, mettiamoci dentro quella simpatica di carla bruni, sono delle principianti

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi