Balle su balle e nessuno scrupolo!


Banca Centrale Europea: conferenza stampa di Mario Draghi dopo la decisione di lasciare i tassi dell’Eurozona invariati all’1%. Un giornalista gli chiede del MES, il trattato di stabilizzazione europea, in relazione al nuovo orientamente che lo vorrebbe destinato alla ricapitalizzazione delle banche (come vi avevo informato il 30 marzo scorso). Draghi infila una balla colossale senza colpo ferire. E rivela un’indole protettiva nei confronti degli istituti bancari che nei confronti delle democrazie sembra ignorare del tutto.
L’incredibile, stratosferica balla Draghi la sgancia quando, dal minuto 56:41 in poi, dice: “da una parte, l’ESM consentirebbe la ricapitalizzazione delle banche senza aumentare il debito degli Stati“. Peccato che siano proprio gli stati a conferire i fondi nel MES. La nostra quota parte, per esempio, sarà di 125 miliardi (cominciamo a pagarne 8 quest’anno) e, non avendoli, evidentemente li prenderemo a debito. Quindi i soldi per la ricapitalizzazione delle banche li verseremo noi, indebitandoci. Perché Draghi tralascia questo piccolo, insignificante particolare?

Ma la seconda osservazione di Draghi suona, se possibile, ancora più sinistra. Ed è l’esatta fotografia della scala dei valori che i tecnocrati adottano nel decidere delle nostre vite. Ipotizzando un utlizzo del MES per ricapitalizzare le banche della zona Ue – il quale sarebbe possibile solo con una modifica del trattato, che non è ancora stato ratificato – il presidente della BCE esprime una perplessità più che giustificata. L’organizzazione denominata MES (che verrebbe istituita dopo la ratifica del trattato omonimo) “acquisirebbe quindi azioni delle banche che ricapitalizza“, sostiene meditabondo. E aggiunge: “Ma allora la questione diventa: vogliamo davvero un MES che diventi azionista delle banche che ricapitalizza?“. E subito dopo specifica, per meglio rafforzare il concetto: “abbiamo disegnato il trattato con l’obiettivo di diventare un azionista delle banche dell’Unione Europea?“.
Draghi è dunque preoccupato di un meccanismo salva-banche che poi avanzi delle pretese sulla “sovranità” degli istituti che salva.  Perché, spiega, il trattato non è stato disegnato con questo scopo. Ha ragione, perché il trattato è stato disegnato con lo scopo di acquisire la sovranità non delle banche, ma degli stati membri! Clausole specifiche all’interno del MES infatti obbligano uno Stato che facesse richiesta dei fondi (dopo esserseli tra l’altro pagati) ad accettare un osservatorio permanente sulle politiche adottate dagli organi parlamentari, allo scopo di approvare esclusivamente quelle che gli eventuali investitori esterni del fondo, anche privati, ritengono coerenti con i loro interessi.
Ma allora, se non è accettabile che un fondo pagato con i soldi dei cittadini salvi le banche, avendo la pretesa di entrare a far parte del loro azionariato, perché mai dovrebbe essere accettabile che quello stesso fondo salvi i cittadini che se lo sono pagato, avanzando la pretesa di entrare in Parlamento in qualità di membro non eletto da nessuno?
Ecco dunque la scala di pesi e misure che regolano il rapporto tra la democrazia e l’economia, così come i signori della tecno-finanza lo intendono senza farsene il minimo scrupolo.

29 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • basta! basta! basta!

    credo che la cosa più brutta che possa capitare ad un essre vivente è di subire decisioni così forti ed avvertire l’impotenza di agire!

     

    è come una partita a scacchi,prima o poi devi uccidere l’avversario! uccidiamo questi mostri.

  • Ma siete impazziti di immortalità? Ma capite che non si vive solo di potere e denaro? Ma le banche che hanno commesso errori madornali comprendono di aver sbagliato? Ma chi credono di essere? Lo sapete che tanto prima o poi pagherete delle vostre azioni? CAPITE CHE LA FINE SI AVVICINA?

  • Denunciamo anche questo stronzo! Bisogna aderire alla petizione di Paola Musu e partecipare per amdanrli tutti a casa. Ho sentito cosa ha detto Draghi: liquidità alle banche esenza limiti per tutto il 2012..! Si è in piena crisi, ci sono problemi megalitici e questo altro pagliaccio va a dare benesswere solo alle banche ladre?

    Ma siamo sicuri che sia sano di mente? Chi è quel somaro che si dà le mazzate sui propri gioielli per concedere benesserre ad altrri? O forse che ci sia di mezzo l’interesse proprio e non della massa…?

    Che vogliamo fare? Continuare a commentare o cominciare ad agire? La possibilità esiste ed è già in azione…

  • Non abbiamo più tempo, prima di entrare in dittatura economica, finanziara e tecnocratica. Dobbiamo lottare, scendere in piazza con tutte le forze. Dobbiamo impedirgli questa razzia, questo furto, questa violenza. E’ l’ultima strada che abbiamo: quest’estate cercheranno di trasformare il nostro Paese in una colonia, esautorandolo della sua democrazia. Lo fanno proprio d’estate, che il popolo pecorone ha bisogno di divertirsi. Non chiudete gli occhi e lottate e lottate.

  • citazione:

    il problema non è MARIO DRAGHI, il problema siamo noi del popolo che non riusciamo più a combattere il tiranno, in passato il popolo ha sempre scacciato l’oppressore, la maggiorparte di noi/voi preferisce starsene a casa a guardare la tv o a giocare a playstation, riflettete su questo.

  • Ma che schifo, cazzo fanno i debiti con le loro banche di merda vivono come dei re spendendo e spandendo nelle loro ville con i loro elicotteri e poi la gente comune gli opera devono fare i sacrifici per pagare le loro schifezze !!! Se questo non e’ essere schiavi !!!!

  • Io ho capito le parole di draghi in maniera diversa. Dopo aver spiegato che il trattato istitutivo dell’ESM in ogni caso proibisce il finanziamento diretto delle banche (del paese in difficoltà), egli, facendo l’ipotesi che tale vincolo non esistesse, dice che da una parte una ricapitalizzazione diretta delle banche non aumenterebbe il debito del paese (non dei paesi, ma del paese in difficoltà), però porterebbe l’organismo a diventare azionista di tali banche, mentre  l’ESM non è nato con quell’intendimento. Quindi, egli ragiona, se proprio si volesse che l’esm diventasse azionista di banche in difficoltà, occorrerebbe modificarne il trattato istitutivo. D’altra parte, dice sempre Draghi, una ricapitalizzazione diretta delle banche non avverrebbe necessariamente senza condizionalità (come sostengono i critici di un’eventualità del genere), in quanto sarebbe sempre possibile, anche in tal caso, imporre condizioni al settore finanziario, bancario e persino a livello governativo.

    L’unico dubbio che ho è proprio quando dice in inglese ‘even at the … level’, credo che avesse detto government.

  • Tutto questo è sopratutto frutto della nostra non partecipazione alla politica, anziché esercitare direttamente la nostra Sovranità, l’abbiamo delegata ai Partiti e questi si sono fatti servitori dei poteri economici e tutti loro insieme, visto la nostra passività, hanno ritenuto opportuno “parassitare” sul nostro lavoro.

     Siamo noi che glielo abbiamo permesso, noi lavoriamo e produciamo ricchezza e loro “parassitano” sul nostro operato e mentre loro si arricchiscono depredandoci ed ostentano il superfluo, noi stentiamo l’esistenziale, ma

    LA COLPA È NOSTRA E DELLA NOSTRA VIGLIACCHERIA, LI LASCIAMO FARE SENZA RIBELLARCI ACCETTANDO PASSIVAMENTE OGNI SOPRUSO.

     

  • Forse non è chiaro. Il mercato attuale è inefficiente perchè regolamentato male da gente corrotta e incopetente nei Parlamenti, specialmente quello italiano. Ora la crisi è scoppiata a causa della finanza americana e delle operazioni, sebbene minori per quantità ed importi, delle banche europee. Poichè i derivati, così come l’assicurazioni anche se in misura molto minore, sono strumenti che per loro natura hanno forti asimmetri informative, essi dovevano essere aboliti completamente. Per un motivo di funzinamento del sistema economico generale e di validità della politica monetaria. E invece è ancora tutto fermo. Inoltre le banche dovevano essere lasciate fallire poichè sono istituti privati che hanno gestito male i soldi. Ma un operazione del genere avrebbe creato una crisi maggiore del 29. Quindi hanno deciso di stampare moneta facendo indebitare gli Stati. I soldi vanno alle banche che si comprano titoli di Stato, ma sono gestite in Italia come in Spagna da fondazioni piene di raccomandati politici nullafacenti e pseudo imprenditori. In futuro le banche verranno sicuramente regolamentate differentemente, rendedole a tutti gli effetti istituti privati proprio per impedirne la cattiva gestione. Che è quello che Draghi dice, ad esempio, attraverso la creazione di controlli centralizzati. Stampare moneta ha permesso a coloro che avevano depositi in banca di ritrovarli, ai politici, manager e imprenditori che controllano le banche di guadagnare soldi ingiustamente dopo aver causato i danni. Resta da vedere se la classe politica attuale lascierà il timone e pagherà per i danni fatti o se sarà così  spudorata da resistere in Parlamento. I fatti quotidiani mostrano la seconda ipotesi.

  • Il giochetto è il solito…ti faccio una supercazzola gigantesca (alla vendola per intenderci) con la quale non ti faccio capire una mazza di cosa sia il MES. Così tu non ci fai caso, non fai domande, non ti informi (visto che a parte te in Italia NESSUNO ne parla!) e piano piano arriva il cetriolone da dietro. Questo è un crimine contro l’umanità e l’intelligenza delle persone e questi schifosi vanno fermati pima che sia troppo tardi! Dei giornalisti è meglio non parlarne, d’altronde come può un giornalista del corriere fare tante domande quando a lui Monti piace proprio tanto o quando le sue capacità di informazione si fermano a "Italia Pulita" e le varie caxxate che spara Berlusconi?

     Il giornalismo in Italia fa schifo e questo è un dato di fatto, ma bisogna portare in ogni singola casa di questo paese queste informazioni! Io giro e rigiro i post, i video e tutto il resto ai miei amici…contatti…sperando in un risveglio di coscienza e in una catena di Sant’Antonio ma dobbia fare di più! Cosa si può fare?

     Grazie mille Claudio, credimi ogni giorno fai sempre tanto!!!

  • Youkai ha scritto :
    Spero non tirerai fuori la rivoluzione francese o l’unificazione d’italia 😉  come esempi.

     

    non ci penso neppure, non mi riferisco a quello. Per unificare l’Italia i piemontesi e garibaldi hanno ucciso e depredato il sud, siamo d’accordo!

  • Si ma il problema non sta tanto in Draghi o BCE Goldman Moodys Bilderberg.
    Sta nelle decine di migliaia di persone che ci lavorano dentro accettandone i principi e nei milioni che ucciderebbero per stare li.
    10 anni di vita di merda sacrificando stati interi per poi godersela alle Maldive (e che importa se proprio li c’è stato un colpo di Stato per il quale sono corresponsabile indiretto).
    Questo è l’immaginario di miliardi di persone nel mondo. Persone che chiedono un prestito o fanno 20 ore di straordinario per comprare un iPad, il cinese che lo fabbrica che accetta di diventare schiavo per avere un miniappartamento in un grattacielo di Shangai, la precaria che esce con un trader di borsa perchè è ricchissimo ma chissenefrega come.
    Siamo sinceri: quanti di quelli che qui si indignano e dicono che bisogna metterli tutti in galera e la democrazia rubata e bla bla bla rifiuterebbero 50 mila euro al mese in Goldman Sachs?
    Draghi è solo la manifestazione di tutto questo.

    • Hai assolutamente ragione, ed è per “questi” che “dicono” che la fine debba arrivare.

      Gli altri, non mi ancora chiaro come faranno a salvarsi…

  • ammesso e concesso che tutti capiscano e non vogliano il MES…ma in concreto come lo si impedisce?

    Come si impedisce allo stato Italiano di aderire al MES se il suo popolo non ne ha l’intenzione?

    Scusa se te lo chiedo Claudio, ma strumenti democratici a disposizione in così poco tempo non mi sembra ce ne siano…

    Se avete idee a riguardo vi chiedo di illuminarmi!

  • Ciao Claudio.
    Volevo chiederti se puoi fare un semplice esempio, di cio che può accadere,
    se l’Italia perdesse in tutto e per tutto la sua sovranità nazionale??
    A cosa, noi Italiani, saremo sottoposti?
    Questa domanda la pongo perchè sembra come se la problematica fosse
    lontana da noi anni luce.
    Ma non è vero, tutto ciò è molto vicino a noi.
    Spero tu possa fare un esempio d’Italia, proietata in questo Futuro prossimo,
    così da capire cosa ci aspetta.

  • Questa parte, seconda o terza o altra, di una prima, letta un mese mezzo fa circa, è chiarissima. Difatti, se non si fosse competenti del linguaggio economico, non si potrebbe mai far capire, utilizzando il linguaggio comune dei comuni mortali come me che di economia non capiscono un ciufolo, come stanno le cose in realtà. Sono sicuro che nella fattispecie dei nostri politici, fatta salva la parte che si occupa per attività pregressa della materia specifica, nessuno saprebbe dire non solo che cosa è il Mes ma nemmeno che esiste la parola nel circuito economico. Grazie per farci tenere aperti gli occhi e così farci incazzare sempre di più, fino a farci scoppiare.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi