CATASTROIKA – La privatizzazioni che ci attendono

CATASTROIKA - Le privatizzazioni che ci attendonoRicordati di abilitare i sottotitoli, cliccando sul tasto CC in basso a destra sotto al video

Era l’inizio del 1989 quando l’accademico francese Jaques Rupnik si sedette alla scrivania, per preparare un report sullo stato delle riforme economiche nell’Unione Sovietica di Mikhail Gorbaciov. Il termine che usò per descrivere il rantolo dell’impero fu “Catastroika”.
Ai tempi di Yeltsin, quando la Russia istituì forse il più grosso e fallimentare esperimento di privatizzazione in tutta la storia dell’umanità, il Guardian diede al termine inventato da Rupnik un significato diverso. Catastroika divenno sinonimo della completa distruzione del Paese per mano delle forze che governano il mercato, della svendita dei beni pubblici e del rapido deterioramento degli standard di vita dei cittadini. Ora, l’unità per misurare la “catastroika” era diventata la disoccupazione, l’impoverimento sociale, il declino delle aspettative di vita, così come la nascita di una nuova casta di oligarchi che prende le redini di una nazione.
Qualche anno dopo, la produzione di uno sforzo analogo nella privatizzazione massiccia delle proprietà pubbliche nella Germania riunificata (presentato ora come modello per la Grecia) creò milioni di disoccupati e alcuni dei più grossi scandali nella storia dell’Europa.
E’ questa “Catastroika”(*)che si sta abbattendo sulla Grecia, e che dobbiamo evitare si abbatta anche sull’Italia.


(*) Catastroika è il documentario che prosegue naturalmente il percorso iniziato con Debtocracy, nel quale i produttori, Katerina Kitidi e Aris Chatzistefanou, esaminano in una visione unitaria le cause della crisi dei debiti sovrani in Grecia e negli altri paesi europei.
 

15 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ciao Claudio, leggendo il tuo ultimo post, mi sono imbattuto in un banner riguardante il Partito MONDIALISTA. 

    La cosa mi ha lasciato un po’ perplesso, le cose sono 2 : o ho frainteso quali sono le tue opinioni, oppure questa pubblicità è fatta dal motore di ricerca in modo csauale, infatti ricaricando la pagina appaiono altre pubblicità. che idee hai a riguardo di questo movimento?

    Ti ringrazio in anticipo per una tua risposta.

     

  • Adsense fa tutto da solo, e si basa ance sui tuoi interessi. Non so neppure cosa sia, il partito mondialista. Comunque questo è un commento fuori tema. Bisogna rispettare le policy che compaiono al momento di pubblicare un commento. Per il resto, c’è il modulo contatti. Grazie

    • Sono un web master e posso assicurare che come dice Claudio il sistema pubblicitario Adsense di Google pubblica i banner pubblicitari in base agli interessi del visitatore, evidentemente hai già cercato argomenti sull’argomento sul web e cosi Google ti ha proposto questo banner pubblicitario, se non è cosi Google ha cercato di visualizzare un banner piu o meno in linea con il tema del post anche se diametralmente opposto, ad esempio su un post di energia sostenibile dovrebbe essere visualizzato un banner pubblicitario di installazioni di pannelli fotovoltaici ma in caso di mancanza di annunci di questo genere potrebbero essere visualizzati annunci per la promozione di una centrale nucleare in Italia, pur sempre di energia si tratta!!!!

  • Non so pechè lo fai…se per interesse economico, per gloria personale…o seplicemente perchè credi che la verità debba emergere a tutti i costi…

     

    In ogni caso stai facendo un lavoro straordinario!

     

    Non so se un girono questo sistema verrà ribaltato, purtroppo sono consapevole del fatto che ci vorrà davvero molto tempo…Un lungo e profondo ricambio generazionale…

     

    Forse noi quarantenni non lo vedremo mai, magari qualcuno dei nostri nipoti…

     

    Insegnamo ai nostri figli il buon senso…questa rivoluzione deve avvenire silenziosamente partendo appunto dal basso, dalla famiglia, dall’educazione e il rispetto verso gli altri e la vita…

     

    Trasmettiamo valori “veri”…

     

    Da quando ho avuto il mio “risveglio” vivo con angoscia…mi sembra di aver vissuto in un altro pianeta…Tutto le volte che leggo notizie sul tuo blog o altri analoghi come quello di Grillo…

    Mi sembra di vivere in un sistema al di fuori della realtà…

     

    Tv, giornali, i media in genere…portano l’informazione verso altri lidi. Mi rendo conto che siamo troppo pochi…quelli che iniziano a risvegliare la propria coscienza…

     

    Cmq grazie…

    • Guarda, non so perchè lo faccio neanch’io, ma togli pure l’interesse economico, perchè da quando faccio questo lavoro massacrante che è il blog ho solo debiti e querele, mentre prima me la cavavo discretamente. Ma vuoi mettere la soddisfazione di fare qualcosa di utile? Non siamo merde destinate a liquefarsi, non si può credere che possiamo essere presi in giro all’infinito: abbiamo una possibilità.

    • Io non so perché ma tutta questa speranza non riesco proprio a concepirla. Sono d’accordo che la possibilità del cambiamento ci sia ma si attesta sottolo lo 0,01%. E’ vero, non si sa mai, ma se prendessimo come esempio ciò che sono riusciti a fare ai così detti hippy… è un esempio straordinario. Che li hanno riciclati, dopo, guadagnadoci pure qualcosa con la moda. Forse dovrei ragionare meno razionalmente, perché non riesco a vedere quello che vedete voi. Mi piacerebbe. Forse dovrei provarci. E ci provo, ma ogni volta che mi affaccio alla realtà… inevitabilmente… la perdo.

  • byoblu ha scritto :
    Guarda, non so perchè lo faccio neanch’io, ma togli pure l’interesse economico, perchè da quando faccio questo lavoro massacrante che è il blog ho solo debiti e querele, mentre prima me la cavavo discretamente. Ma vuoi mettere la soddisfazione di fare qualcosa di utile? Non siamo merde destinate a liquefarsi, non si può credere che possiamo essere presi in giro all’infinito: abbiamo una possibilità.

     

    Anche io credo in questa possibilità…

     

    Vorrei operare silensiosamente partendo dal basso…ambiente di lavoro, amici, parenti…

     

    Vorrei autoprodurre dei dvd con filmati che non vadano altre i 10 minuti, con un linguaggio elementare.

     

    Ovviamente da distribuire gratuitamente…

  • Che pessimismo ragazzi…

     

    Sono convinto del fatto che questo sistema…prima o poi…

     

    Collasserà su se stesso…si autodistruggerà!

  • Bigalfry2 ha scritto :
    Che intendi con la parola “risveglio”? Quali valori?

     

    “Risveglio” da una realtà che ti è stata inculcata dal momento in cui sei nato…

     

    Che sei una pecora e tale deve restare…che sei un asino che devI seguire la Tua bella carota appesa ad un bastone…

     

    Indottrinato da libri di scuola che dipingono una storia diversa da quella reale…

     

    Indottrinato da un sistema mediatico che crea false necessità allo scopo di soccombere al dio denaro e che protegge il potere…

     

    Ci hanno indottrinati alle scuole media…(quando indirettamente già ci inculcavano un europa unita, lo ricordate? nato nel 74″)…

     

    Siamo indottrinati…chissà su quante cose…

     

    Valori come libertà…altruismo…rispetto…dove sono finiti?

     

    L’unico valore oggi e il denaro…innanzi al quale ci inginocchiamo ci prostriamo e lo ADORIAMO COME UN DIO…

     

    Lo adoriamo per 8/12 ore al giorno…le ore necessarie a procurarcelo…arriviamo a casa stanchi…spesso troviamo i nostri figli già a letto che dormono…

     

    Ci costringono ad amare i soldi più dei nostri cari???

     

    Tutto E’ DENARO…TUTTO RUOTA INTORNO AD ESSO…

     

    E SE LO ABOLISSIMO???

    E SE INVENTASSIMO UN SISTEMA BASATO SULLA RECIPROCA COLLABORAZIONE…

     

     

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi