Succede in Spagna ora


Sta accadendo in Spagna in questo momento: il Parlamento circondato, manifestazioni massicce contro la troika e i programmi di aiuti e di sottomissione all’Europa. Ma la cosa più inquietante è che i media, nonostante il paese pulluli di agenzie stampa e di informazioni in tempo reale, queste immagini fin’ora, nella loro prorompente evidenza, non l’hanno ancora trasmesse.
 

21 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • E’ da questa mattina che sto cercando di capire come possano ignorare questa cosa e mi sta facendo impazzire! Sono inca****o nero! Comunque complimenti per il video su beppegrillo.it

  • Ho visto i servizi su rai news, canale tv che non mi piace come presenta le notizie e ho sentito rai due in cui si diceva che c’erano venti di separatismo da parte dei catalani: ma invece di spiegare, perchè non possono, espongono le notizie in modo sbagliato facendo fare la figura dei gonzi agli spagnoli. Non so se riusciranno a fare qualcosa di buono, a ottenere risultati, ma glielo auguro e che sia di riflesso positivo anche per noi. Aggiungo una piccola osservazione che non vorrei fosse intesa come divagazione: in diversi siti e blog, e l’ho fatto anch’io, c’è un invito a salvare la propria pelle e quella di familiari e amici: l’invito alla rivolta, alla ribellione, a mollare le reti e andare a disotterrare l’ascia di guerra, non c’è quasi più. Il rumore degli zoccoli e dei piedi è ,oggi, quello di spagnoli e greci, forse anche degli occupy wall street, ma non è quello auspicato da Grillo o altri , in altri tempi e nei vecchi post. Non so se sia un bene dato che le previsioni di Nigel Farage sono di una dittatura prossima ventura: e che questa, a mio parere , può essere cagionata anche dai risultati di una sommossa o di una rivoluzione.Cioè ti sacrifichi e ti esponi, combatti, e poi arriva il primo deficiente o gruppo di opportunisti (wall street) e prendono il potere …e ci eliminano. O no?

  • Speriamo tirino avanti per giorni ….magari chissà ci viene voglia di copiare!!! Certo che se solo pochi anni fa ci avessero detto che un domani si sarebbe scesi in piazza per la nostra libertà avremmo risposto che erano “complottisti”….

  • e vederte che tra poco saltera’ la Francia e allora saranno guai per i sostenitori dell’euro…

    liberté égalité fraternité non vanno molto d’accordo con germanité…

     

  • Nel Trattato di Lisbona si reintroduce la pena di morte, o meglio, si garantisce l’impunità ad un poliziotto in caso uccida qualcuno durante una sommossa.

    Quello che sta capitando era da tempo programmato.

    Di cosa vi lamentate…il Club ha previsto tutto.

     

    Consiglio a Monti (ed ai suoi compari euro-massoni affamapopoli) di fare marcia indietro…sempre che voglia sfruttare appieno la sua carica di Senatore a vita.

  • Giampi ha ragione. Nemmeno quando c’e’ scritto chiaro chiaro ci svegliamo… frase tratta pari pari (eccetto il bold che e’ mio) da corriere.it

    http://www.corriere.it/esteri/12_settembre_26/grecia-sciopero-generale_bbb3845a-0799-11e2-9bec-802f4a925381.shtml?fr=box_primopiano

    Le misure in esame, che prevedono tagli dei salari, delle pensioni e della previdenza sociale oltre a riforme strutturali
     per modernizzare lo stato, introdurre maggiore concorrenza e lottare contro la corruzione,
     dovrebbero consentire alla Grecia di ridurre di 11,6 miliardi di euro le spese pubbliche
     ed aumentare le entrate di 2 miliardi di euro. Il voto di questo pacchetto da parte del parlamento
     è la condizione per sbloccare una tranche di 31,5 miliardi di euro di prestiti da parte di Ue e Fmi
     destinati soprattutto a ricapitalizzare le banche greche.

  • Evvai il PDL chiede l’abolizione del finanziamento ai partiti….è cominciata la corsa al riparo, metti che l’Italia si rivolti è meglio essere dalla parte del POPOLO !!!!HiHiHi..

  • Per fortuna che Ieri a NewYork Monti ha detto che va tutto bene, continua a vedere la luce in fondo al tunnel, il suo operato a mandato in disperazione gli Italiani ma nel 2013 ci sarà la crescita (-0,3 previsione per lui è un dato positivo) che l’Italia non è più un problema per l’Europa.

    Dopodiche oggi la borsa ha perso il 3,3% lo spred è schizzato a 377 e anche in Grecia è scoppiato il pandemonio.

    MA FARE SILENZIO MAI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Ragazzi è arrivata l’ora di utilizzare l’unica arma che abbiamo a disposizione, lo sciopero generale! Dobbiamo prendere le distanze dai politici e sopratutto dai sindati che dovevano essere la nostra voce contro i poteri forti e invece si sono dimostrati un’appendice della politica corrotta.

      Basta con le chiacchere e i pianti, facciamogli capire chi ha il vero potere, se i loro capitali virtuali o la nostra forza lavoro REALE.

      Non cadiamo nel loro tranello, non manifestiamo in modo violento perchè faremmo soltanto il loro gioco giustificando un intervento autoritario delle forze dell’ordine (che hanno già programmato da diverso tempo).

      Noi rappresentiamo la forza produttrice e a differenza di quello che ci vuole far credere il sistema finanziario siamo noi il vero motore dell’economia. Dobbiamo unirici alle proteste di spagna e grecia in modo pacifico, dobbiamo dimostrare a questi tecnici cosa significa essere europeisti e dobbiamo fargli capire che la solidarietà vincerà sempre sull’austerità.

      NOI LI ABBIAMO CREATI E NOI LI DISTRUGGEREMO!

  • Dobbiamo capire che questi scenari diventeranno comuni anche in Italia. Di fatto se la Spagna chiederà aiuto, come sembra, noi la seguiremo a ruota grazie all’esm.

  • Tutti a volere il conflitto, a urlare ai forconi e all’assedio del parlamento. Poi quando migliaia di persone, con l’intenzione di andare in giro per Roma, vengono attaccate da migliaia di sbirraglia mercenaria… tutti a gridare al black bloc.

    Il conflitto è belle solo in casa degli altri, vero?

  • Io mi chiedo: ma la polizia non è formata da delle persone facenti parte della nostra comunità e del nostro stato? Dove vivono? Nello stato di appartenenza o in un mondo parallelo? Perchè picchiano un loro conpaesano che magari potrebbe essere un suo parente o amico, che magari per disperazione si trova a combattere dall’altra parte della barricata per i diritti di tutti e quindi anche per i suoi? Qualcosa mi sfugge…..

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi