E' provato: lo spread un imbroglio dei tedeschi.

All’origine dell’impennata dello spread ci fu Deutsche Bank, che nel luglio 2011 vendette una quantità ingente di Btp, Si parla anche di 7 miliardi. Un rilascio sul mercato di queste dimensioni avrebbe fatto innalzare perfino la temperatura delle calotte polari. Ora sappiamo anche perché: il 20 ottobre 2011 Deutsche Bank presenta un lungo lavoro al Governo tedesco e alla Troika (Fmi, Bce e Ue), intitolato “Guadagni, concorrenza e crescita“, nel quale chiede esplicitamente che vengano privatizzati i sistemi welfare e i beni pubblici di Francia, Italia, Spagna, Grecia, Portogallo e Irlanda. Prima mettono nel mirino i Paesi da invadere, poi li mettono in crisi, aumentando artificialmente gli interessi sul debito pubblico, poi mandano la cura, presentandola coma la sola possibilità. La terza guerra mondiale è servita, senza spargimento di sangue: un bottino facile facile, ottenuto con la complicità dei servi schiocchi e mediante l’introduzione di un cavallo di Troia.
 
Il Governo dei nani e delle ballerine non fu certo un esempio nella storia di questa travagliata Repubblica, ma ciò non toglie che Berlusconi dica il vero quando indica nella Germania il braccio armato e l’utilizzatore finale di una crisi creata ad arte per rimpiazzare i vertici istituzionali con altri più compiacenti, chiamati a liquidare il nostro patrimonio. Di fronte a questi dati, chiunque difenda ancora la Germania come esempio di virtù e di buon governo (rileggersi anche Fabrizio Tringali su questo blog) non solo dice il falso, ma è contro gli interessi del suo Paese e deve assumersene la responsabilità.
Nell’era digitale, dove ogni cosa è ormai immateriale tranne la pagnotta a fine mese, le crisi le creano i tiranni dell’economia e della finanza. Le banche, soprattutto quelle centrali, sono una lobby che persegue unicamente il mantenimento dello status quo e congela ogni forma di progresso per il popolo. Parola di un ex banchiere centrale belga: Bernard A. Lietaer. I miliardi degli aiuti girano in tondo, facendo un lungo giro dell’Oca, vengono creati dal nulla e poi ritornano al punto di partenza, ma durante il percorso qualcuno si impoverisce e qualcun altro si arricchisce. E quelli che si arricchiscono non siamo noi.
Bisogna cambiare. Il voto è alle porte. Votate qualcuno che dica basta a questo scempio, che dica basta a questi signori, denunciati perfino all’Aia per crimini contro l’umanità, a partire da Christine Lagarde ad Angela Merkel, da Wolfgang Schäuble a José Barroso passando per Hermann Van Rompuy, nella lunghissima denuncia di una cittadina tedesca, Sarah Luzia Hassel-Reusing, che cita anche Mario Monti come persona informata sui fatti.
Votate qualcuno che abbia un’idea diversa del senso dell’economia, dei suoi obiettivi e delle sue ricadute sui cittadini. Qualcuno che non viva unicamente per spostare capitali finanziari di banca in banca, di fondo in fondo, con l’unico obiettivo di ingrossarli durante il loro movimento, come una slavina che rotola a valle e travolge tutto il paese. Qualcuno che sia ancora un essere umano, possibilmente.
 

92 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Votate qualcuno che abbia un’idea diversa del senso dell’economia, dei suoi obiettivi e delle sue ricadute sui cittadini. Qualcuno che non viva unicamente per spostare capitali finanziari di banca in banca, di fondo in fondo, con l’unico obiettivo di ingrossarli durante il loro movimento, come una slavina che rotola a valle e travolge tutto il paese. Qualcuno che sia ancora un essere umano, possibilmente. 

     

    Su questo sono d’accordo. Ma chi è quel “qualcuno”?

  • Uh, tutto vero quello che dice Claudio, ma niente vero quello che dice B. (non che sia una novità).

    Intanto, 5mld sugli 80mld di servizio sul debito fanno 1) una mini-manovra e 2) circa l’8% di amuneto secco della spesa più improduttiva, anzi dannosa, che uno stato sovrano possa compiere.

    Inoltre, dato che il tasso di rendimento dei titoli di stato fa da base per tutti i tassi di interesse di uno Stato, quel tasso si tramuta in interessi da strozzinaggio applicati dalle banche alle imprese che vogliono investire, ed ai singoli cittadini, i quali, in maggioranza, o hanno una casa comprata col mutuo, o pagano un affitto che è comunque indicizzato ai mutui disponibili.

    Insomma, lo spread l’hanno sì creato ad arte i tedeschi, ma il suo livello è affare nostro, eccome.

     

  • Io quel qualcuno credo, spero, di averlo trovato. Paola Musu, avvocato cagliaritano ha denunciato Napolitano, Monti e tutti coloro hanno sottoscritto incostituzionalmente per conto nostro gli scellerati patti europei. Finalmente ha ufficializzato la sua candidatura, cercatela e vedrete che è davvero in gamba.Tolta lei resta solo il M5S, eppure vi sono alcune cose che del movimento non mi convincono, lei l’ho conosciuta personalmente e per ora mi da più fiducia.Vedremo.

    • Bravo, finalmente! Mi dispiace per Claudio che nell’articolo qui sopra credo alludesse all’ortottero nazionale che non ci ha ancora spiegato da che parte sta sul tema della sovranità monetaria nascondendosi dietro ad un inverosimile referendum che sarebbe facile preda dei detentori della “verità pubblica”.

    • allora potresti candidarti tu,sarebbe un vero peccato se non lo facessi!

      voglio dire:normalmente una persona che giudica gli altri su una materia,come nel tuo caso,e nello specifico l’economia, significa che ne sa di piu’,e tu mi hai dato questa impressione,e siccome i candidati del m5s,di cui io sono simpatizzante,secondo te sono ignoranti in materia ti imploro di candidarti nelle liste del movimento se non e’ troppo tardi,pensaci!

  • Quel qualcuno sono io, solo che non sono candidato.

     

    Scherzi a parte, penso che l’unica opzione sia attivarsi – tutti quanti – presso l’unico movimento che da la possibilità di esprimersi.

     

    Quindi non aspettare il “qualcuno”, ma essere noi quel “qualcuno”.

  • Io me lo sono sempre chiesto: “E’ possibile sapere chi sta speculando?” Ma nessuno mi ha saputo dare una risposta chiara, per lo più mi è stato detto di no.

    Io ho sempre pensato che certi movimenti non sono causa degli anonimi mercati, ma semplicemente da chi detiene grossi capitali, quindi chiunque sia in grado di spostarli da un posto all’altro. Perchè non sono certo i piccoli risparmiatori a muovere enormi masse di capitali in tempi brevi o brevissimi.

    Sarà dimostrabile in un processo che la Deutsche Bank ha tenuto tale spregevole comportamento?

    Chiunque abbia i titoli per farlo, difenda questo paese dalle mire imperialiste dei soliti noti…

     

    • ma perché invece di chiederci chi specula e perché, non ci si chiede come mai siamo così esposti? come mai siamo arrivati a così tale debito pubblico?

      personalmente non mi permetterei mai di rimproverare qualcuno che mi ha prestato dei soldi e li richiede indietro!

      ma!

    • ma quale silvio… non c’è slo B. non vi fate infinocch un’altra volta.

      sta caavalcando l’onda suggeritagli dai sondaggi… chiaro

  • Che nervoso che mi viene. Ho sempre sospettato che la Germania avesse un ruolo cruciale su questa crisi e adesso leggo questo articolo. Mah, che dire!?! Bisogna non pagare il debito. Basta! Ci stanno massacrando con questo debito!

    • Ma se il debito e’ detenuto prevalentemente da italiani ( tra il 65% ed il 75%)…. Non lo paghiamo a noi stessi? Non paghiamo più pensioni e stipendi statali…. Mumble mumble non è’ poi male come idea….

  • non ho mai votato berlusca ne mai lo voterò, ma quello che dice è vero. la domanda è: visto che lo sapevi perchè lo dici soltanto adesso mentre noi ci sorbivamo le “cure” montiane? la risposta è che il potere è come un luna park, dove ogni giostraio ha il suo profitto…l’importante è che la gente continui a mettersi in coda per il prossimo giro. pagando ovviamente.

  • Bravissimo Claudio, questo è quello che si dice RAGIONARE CON LA PROPRIA TESTA!!!

    Tu invece jonnymind stai dicendo una fesseria : premetto che io non sono di nessuno schieramento politico; detto questo, Berlusconi ha detto ed espresso alcuni concetti sacrosanti, come ad esempio la necessaria riappropriazione della nostra SOVRANITA’ MONETARIA, peccato che i mass media non abbiano puntato il dito su questa sua affermazione, fatta nell’ormai famosa conferenza stampa del 27 ottobre.

    Il problema siamo noi che non riusciamo a coalizzarci per cercare di creare delle condizioni di vita dignitose per tutto il popolo. Tanti, troppi, continuano, nonostante tutto, a coltivare sempre e solo il proprio orticello, non pensando che se quello del proprio vicino andasse a fuoco anche il proprio rischierebbe di essere bruciato….. Qualche commento fa dissi che, secondo me, almeno un buon quarto (minimo!) della popolazione italiana è collusa col malaffare (inteso come cattiva gestione della cosa pubblica), partendo da coloro che vendono il proprio voto per 50 euro, piuttosto che per un buono di benzina, fino a quelli che governano la nazione, dei quali è superfluo elencare i personali benefici. Dunque questo sistema malato può esistere grazie a costoro che lo attuano e a noi che lo permettiamo. Ed è per questo che, sempre poco tempo fa, avevo affermato che non bisognava sminuire l’importanza che i vari Lusi e Fiorito hanno nel determinare questa sempre più immane catastrofe; perchè sarà pur vero che loro non sono i principali artefici di tutto questo schifo, è però vero che le decisioni inerenti la vita di noi tutti passano anche da loro, quindi fin quando non ci faremo rappresentare da persone degne di essere definite ESSERE UMANO, sprofonderemo sempre più nel baratro. Ma perchè ciò avvenga, prima dovremo essere noi a cambiare, coltivando e facendo crescere una nuova concezione di vita che, a mio modesto parere, è totalmente diversa da quella alla quale oggi siamo assoggettati e schiavizzati……..

  • se mi avesso detto che un giorno avrei dato ragione B, mi sarei messo a ridere, io che fieramente mi ritengo più anti-berlusconiano di tutti i parlamentari del piddddì messi insieme.

    ciò che è ripugnante è il doppiogiochismo di B, il quale mescola sacrosante e ovvie verità (per chi è informato) a supersoniche cazzate (“i magistrati sono comunisti”, “viviamo in una magistratocrazia”) al fine di maschere i suoi veri obiettivi: televisioni e giustizia, giustizia e televisioni.

    ciò non toglie che, nonostante B sia stato ed è tuttora un pericolo per il nostro paese (non mi dilungo a spiegare il perché), tuttavia ritengo che monti, il montismo e i montiani siano addirittura peggio del clown di hardcore.

    poveri noi.

  • Comunque mi viene in mente una cosa ed è la seguente: Quale è meglio questa o la guerra fatta con le polveri da sparo? 

    Se ti casca in testa una bomba non si ha più bisogno di pensare ad una soluzione, mentre se si è coerenti e si conosce veramente il nemico (potere finanziario), la vittoria risulta facile perche esso si regge unicamente sulla nostra miseria e ignoranza. 

    Finchè c’è vita c’è speranza.

  • byoblu ha scritto :
    i commenti OT, tra l’altro palesemente diffamatori, nonché stupidi, vengono cancellati, come da politiche di commento che ognuno approva nel momento stesso in cui posta il suo commento (sono scritti bene in chiaro).Ovviamente non era tuo, il commento, ma di quell’altro cui ti limitavi a rispondere, che andava per farfalle, credendo di poter scrivere qualsiasi cosa su chiunque, ipotizzando qualsiasi oscenità impunemente. Chi entra a casa mia e, senza commentare l’articolo, fa insinuazioni su di me, andando per di più fuori tema, come da regolamento è passibile di cancellazione. Questo è un luogo dove sviluppare ragionamenti evoluti, o perlomeno non terra-terra. I paranoici, per favore, fuori da questo blog. Si aprano il loro e gridino alla censura. Qui si sta se si è persone minimamente intelligenti. Normo dotate, diciamo, con una capacità dialettica e argomentativa superiore allo “scrivi queste cose perché ti pagano”.Grazie, baci e abbracci a tutti quelli che vogliono rispettare queste (minime) regole. 

     

    Chiaro e, almeno per me , condivisibile.

    Mi resta pero’ la curiosità di approfondire certi temi “spinosi” legati al M5S prima di dargli il mio voto… forse non cambierà nemmeno la decisione, ma mi piace vederci chiaro… magari potresti pensare di fare un’inchiesta col tuo solito piglio per provare a dare risposte, belle o brutte che siano!

    grazie e buon lavoro

  • Il Movimento 5 Stelle non va bene??? E’ l’unico MoVimento che queste cose le sta ripetendo fino alla noia, ormai da Anni, e il Popolo di beoti Italiani, gli va’ a guardare pure quanti peli ha nel Culo Beppe Grillo, siete una vergogna, un Popolo di senza coglioni , invidiosi e pretestuosi, abbiamo l’occasione unica e rara di mandare a Casa tutti i Bastardi della Casta, votando una realta’ che poi è l’unica alternativa possibile, e invece da brave scimmie ammaestrate dalla TV , senza conoscere realmente cose’ il Movimento 5 Stelle lo state criticando !!!!!

    Se non votate 5 Stelle, votate almeno i Radicali….

    • Non credo proprio che si possano ritenere le persone che scrivono su questo blog “delle brave scimmie ammaestrate dalla TV”.Al contrario la critica rivolta a grillo e al M5S va oltre quello che viene detto dalla TV.

      Non credo inoltre che tu renda onore al M5S accostandolo al partito dei radicali.

  • Grazie Claudio per aver dato peso alla denuncia per CCU al “quintetto” di fascisti europei. Grazie Franco Trinca per la tua iniziativa, che sosterrò.

    Come ha commentato che.caspita, esiste una lista di Paola Musu, a cui non ho ancora dato un’occhiata ma la trovate QUI. Invito Barnard o la Musu a scendere in campo TRA LA GENTE da mesi e mesi e come me hanno fatti molti altri, specialmente su Twitter. Barnard non ha mai dato segni di vita in questo senso ma sembra che la Musu abbia raccolto le nostre suppliche. Parlo da mesi di costituire una Confederazione per i Diritti del Cittadino e sembra che questa sia la volta buona.

    La politica italiana attuale può essere fregata solo attraverso un movimento del genere, non dal M5S che sembra arenarsi ogni giorno che passa. Leggete e sostenete questa iniziativa politica che è la nostra unica arma per liberarci da Monti, dai fascisti europei e da berlusconi, che altrimenti rivincerà le elezioni cavalcando promesse tipo abolizione di Equitalia e di Imu.

    Ovviamente, quando io dicevo che bisognava costituire una lista con qualcuno tipo Barnard o la Musu tipo Confederazione per i Diritti del Cittadino, nessuno mi cagava manco di striscio… Però l’importatnte adesso è il fine e non come ci si arriva! Che farà Barnard adesso? Si unirà al movimento o se ne starà ancora chiuso nei palasport ad insultare e sbraitare? PB, unisciti alla Musu e abbattiamo questo regime in fretta ed insieme. FORZA! Chiunque abbia la possibilità di contattare Barnard, lo inviti ad unirsi alla Musu se non lo ha già fatto!

    Sembra che finalmente si inizi a intonare le note giuste e a parlare di soluzioni e non solo dei problemi. Grazie a tutti.

  • Il qualcuno e’ il mov5stelle!  Altro non ce’! Il resto e’ una accozzaglia di quaqquaraqqua’, tengo famiglia, voglio ma non posso, ruffiani, ipocriti, inetellettualmente disonesti, naturalemnte disonesti, per partito preso, disonesti; mignotte, mignottine, idioti con il vestito della prima comunione, faziosi per natura, etc…

    Grazie e complimenti a Claudio Messora per l’impegno civico che mette nel suo lavoro.

    ps

    alle prossime votazioni amministrative e politiche, Claudio potrebbe candidarsi con il mov5stelle..certo deve accontentarsi di 2500 0 5000 euro al mese. 

    • Ciao Preseverando

      Vorrei farti notare uno stralcio del comunicato politico n° 51 del M5S

       “Una precisazione sull’euro. Io non sono contrario all’euro in principio. Ho detto che bisogna valutare i pro e i contro e se è ancora fattibile mantenerlo. Ma, se usciremo dall’euro, sarà solo a causa del nostro enorme debito pubblico.”

      Se Grillo vuole veramente uscire dall’euro diciamo che lo maschera benisssimo!

      Concordo sul fatto che non ci sono altre forze politiche che ci possano portare fuori dall’euro e restituirci la sovranità monetaria.

      I pochi movimenti che si adoperano in tale direzioni sono troppo piccoli e frammentati per andare in parlamento e farsi sentire.

      L’unica soluzione sarebbe un unione dei vari movimenti, economisti e personaggi illustri, ma vedo che spesso si attaccano anche fra loro indebolendo il fronte anti-Euro. Ad esempio personaggi stimabili come Bagnai o Barnard si fronteggiano, fanno le primedonne, quando invece ci sarebbe bisogno di approfondire i punti in comune e migliorare la comunicazione.

      Mi dispiace ma sono veramente deluso e credo che ci vorranno ancora molti anni prima che nasca veramente una coscienza della truffa monetaria.

  • Dire di votare  chi afferma che dietro allo sfascio dell’Europa e dell’Italia c’è la Germania potrebbe indurre gli italiani a riabbracciare quel Berlusconi che di questo sfascio  è uno degli artefici principali ed è lo stesso che dopo aver visto nelle intenzioni di voto l’ascesa di Grillo cerca di emularlo proponendo le stesse argomentazioni nel tentativo, spero vano, di recuperare quella valanga di voti persi in questi mesi

  • mi fa immenso piacere che byoblu abbia finalmente e definitivamente capito che il POTERE tedesco abbia scatenato contro la concorrenza europea (l’avevo già scritto in uncommento di diversi giorni fa’), e non dal 2011, bensì già dai primi anni ottanta, una guerra finanziaria, non possono fare, in questo momento, guerre militari, ma von clausewitz ha già scrritto da tempo che le guerre militari non son altro che il prosiegup appunto delle guerre economiche, diretta a ridurre i paesi appunto concorrenti in miseria: così si possono comprare i loro gioielli ed avere manodopera a poco prezzo. il POTERE tedesco ha scatenato la terza guerra mondiale, non dobbiamo perderla, se non vogliamo diventare come il bangladesh e perciò dobbiamo uscire dall’euro prima possibile. chi è contrario se deve assumere da ora la responsabilità e però deve sapere che si mette contro gli interessi del popolo italiano.

  • ipotizziamo che questo qualcuno come molti asseriscno nei commenti sia prorio il M5S….anche alla luce degli ultimi successi elettorali, mi piacerebbe commentare insieme a voi alcune grosse contraddizioni che vigono all’interno del movimento:1) come vi spiegate la storia del microscopio sottratto alla coppia di ricercatori modenesi montanari-gatti? per chi non conoscesse la storia potete informarvi leggendo http://www.stefanomontanari.net/sito/images/pdf/grillo_microscopio.pdfperchè a tutt’oggi grillo non risponde a montanari?http://m.youtube.com/watch?v=pOK5OrYZr5E2) l’assenza totale di democrazia interna al movimento, come sapete le regole sono state scritte a due mani da grillo-casaleggio come asserisce lo stesso casaleggio in una sua lettera scritta al CdS in cui spiega la sua posizione all’interno del movimento http://www.corriere.it/politica/12_maggio_30/casaleggio-regole-mov-5-stelle_9e8eca9c-aa1a-11e1-8196-b3ccb09a7f99.shtmle come ribadisce in questo video http://m.youtube.com/watch?v=5l6AbIbVSm8 il non-statuto da lui scritto non si puo cambiare; lui è proprietario e padre padrone del movimento uno vale uno vale solo per la base(che non conta niente)3)l’epurazione del consigliere comunale di Ferrara Valentino Tavolazzi 4)la censura sul blog di grillo (provate a scrivere stefano montanari microscopio)cosa ne pensate?saluti

  • mi sembrano tutte c…..e della finanza al di sopra dei comuni mortali (robe da bocconiani), il problema è globale e dipende dalla politica globale.

    Cose che Berlusconi non ha mai capito,atrimenti sarebbe riuscito nel suo intento, gli italiani li aveva già inchippettati il resto dell’Europa no. Di qui la famosa frase , è una culona inchiavabile.

     

  • si… chi è quel qualcuno non lo sappiamo… ragione piena… però non facciamo gli gnorri…. sappiamo benissimo CHI NON E’!!! …forse qualcuno potrebbe esserlo

  • che figura da morti de fame

    scommetto che tutti i nostri caporioni over 70.000 non possiedono neanche un btp nel loro patrimonio

    ma invece de sta a dà la colpa agli altri, tanto pè affumicà le menti dell’immaginifico bobbolo tajano, metteteve le mani in tasca e comprateveli questi btp

    o se state al governo obbligate a comprarli, visto che ve siete arricchiti, specialmente negli ultimi 20 anni con la triplicazione del debito

    ma fatela finita de sta sempre a fa li froci cor culo dell’antri, mettetece un po’ dei vostri patrimoni, fate i patrioti

  • ORA BASTA! E’ TEMPO DI AGIRE…

    Preso atto che:

    Berlusconi sta inquinando i pozzi con il suo populismo d’accatto che non risolve ormai da decenni mai niente, Monti sta cavalcando furbescamente l’immagine negativa del Cavaliere per farsi rimpiangere dalle fasce più influenzabili, i media tradizionali si sono coalizzati a comporre il “coro delle comari piangenti” ed a parte “l’ultima parola”, nelle televisioni non viene mai sfiorato il dogma della sovranità monetaria, se non per svilirne l’argomento.

    I politici tradizionali, consapevoli che il loro potere e la loro possibilità di mantenersi poltrone e privilegi, dipenderà sempre più dalle elites economiche, piuttosto che dal popolo a cui si sta togliendo ogni potere decisionale, hanno già deciso da parecchio tempo di vendersi l’anima ed il c…a questi potentati.

    L’Italia è stata trascinata inizialmente dai politici inetti di cui sopra, ma poi dalle politiche recessive dell’Eurozona, orchestrate dal suo discepolo preferito Mario Monti, perfetto esecutore del Nuovo Ordine Mondiale, in una spirale distruttiva del tessuto socio-economico, mediante l’eliminazione dei diritti sul lavoro, la riduzione del welfare, il depotenziamento dell’istruzione, la privatizzazione dei servizi essenziali nonchè l’espolizione del risparmio privato della popolazione.

    Con la presente chiedo ufficialmente a Claudio Messora se è disponibile ad organizzare, grazie alle sue capacità nonchè alla conseguente visibilità raggiunta dal suo blog,  un movimento che avrà come nome ipotizzabile “TORNIAMO ALLA MONETA SOVRANA”.

    Tale movimento dovrà essere un contenitore di gente volenterosa e “pensante” che avrà come obiettivo quello di cercare in tutti modi leciti di coinvolgere un numero crescente di persone che hanno a cuore il futuro dell’Italia e dei propri figli.

    Il movimento in seguito agli sviluppi degli eventi politici, potrà decidere democraticamente con quali altri partiti/movimenti allearsi per meglio raggiungere gli scopi prefissati.

    La presente è una proposta seria, frutto di un idea chiaramente adattabile e modificabile.

    P.S. X Claudio…se mi esprimi un secco “no grazie”, eviterò civilmente di ribadire la proposta ulteriormente.

     

    • Grz. per la risp. Claudio,

      in effetti mi rendo conto che non ci sono più i tempi utili ad organizzare qualcosa di concreto, la proposta l’ho buttata di getto ascoltando il refrain martellante della propaganda unito alle sottili tecniche di comunicazione del bocconiano.

      In effetti, per il momento è meglio canalizzare la nostra indignazione in qualcosa di già operativo (per adesso non vedo nulla di meglio del M5S, a cui anche oggi hanno tirato il fango addosso).

      E’ chiaro che la mia idea non aveva ambizioni elettorali, ma doveva eventualmente servire da sprone, probabilmente allo stesso Grillo, per cominciare a “tirare i fili” sull’argomento politico fondamentale che è l’uscita dall’Euro.

      Fra parentesi godetevi il post di Bagnai sulla home del suo blog goofy.

      Continuiamo tutti quanti a veicolare le info importanti.

       

  • dorje ha scritto :
    Quel qualcuno sono io, solo che non sono candidato.   Scherzi a parte, penso che l’unica opzione sia attivarsi – tutti quanti – presso l’unico movimento che da la possibilità di esprimersi.   Quindi non aspettare il “qualcuno”, ma essere noi quel “qualcuno”.

    mi sono fermata subito su questo commento: suona famigliare, il concetto… poi ho letto il nick e ho capito 🙂

    io sono di “un’altra parrocchia” ma sempre di quel sentiero si tratta, l’unico che possa cambiare davvero il mondo perché cambia le persone. Forza allora! Candidati che ti voto (on line 🙂

  • Non è che si sia candidato, ma un certo Salvatore Settis (con un CV davvero OTTIMO!) nel suo ultimo libro “Azione Popolare – cittadini per il bene comune” ormai allarga lo sguardo ben oltre i beni culturali, indaga tanti temi, e pare condivida tanti punti di vista (riguardo all’economia, l’istruzione, l’ecologia, l’etica privata e pubblica) che si discutono qui e negli altri blog “dei cittadini”. Ultimamente l’ho visto (e sentito) MOLTO indignato. A mio parere sarebbe un ottimo “acquisto”.

    Ma il M5S l’ha sondato per eventuali ruoli (per me sarebbe un FAVOLOSO candidato premier – ma anche ministro) in un eventuale governo?

    (E siamo sulla buona strada, mi pare!!! 🙂 )

  • Caro Maurizio la cosa che non mi convince è proprio l’associazione che hai appena fatto tra M5S e i Radicali. Una cosa è certa il governo non può essere affidato ad un comico che si reinventa politico di pagliacci ne abbiamo già avuti tanti! Ma dov’è la vera politica? Quella appassionante, trascinante, quella che serve e ama il proprio stato? Poi i radicali, quelli degli scioperi della fame con lasagne e bucatini… Quelli che con la scusa della pietas, staccano la spina a malati gravi, perché un peso per la società, quelli che vogliono controllare le nascite con la scusa dei diritti delle donne, quelli che distruggono la Famiglia, centro fondamentale della nostra società… Ma per favore! La cosa che mi dispiace e che mi fa paura è che molti giovani, pensando che il “rivoluzionario = fico” si fanno manipolare e pensano di essere dotti e grandi comunicatori con semplici parole come libertà, dignità, giustizia ecc. Quando poi se si va a scavare, sono solo contenitori di belle parole che ahimè, neanche ne conoscono il significato… Scusate lo sfogo…

  • Io proprio Grillo non lo capisco. Da sempre contesta che la stampa e i media in generale sono sempre all’agguato pronti a documentare un divieto di sosta o una multa non pagata del 1965 e ogni tanto se ne esce con dei “Bombardoni” da segare le gambe a mezzo elettorato.

    Una volta con la mafia che non strozza i suoi clienti l’altra manda letteralmente “affanculo”  chi osa criticarlo e porgli domande scomode,l’altra minacciando apertamente in rete. Boh . . 

    Guardate io dei classici partiti ne ho piena la sacca marrona__a probabilmente il mio voto andrà al M5S (Sono tra i 25’000 che han votato pochi giorni fà e non ho riscontrato nessun problema) perchè al momento non vedo nessun’altra forza in grado di contrastare la massa di letame che c’è in parlamento però Beppe . . che c___o,se questa è la tua campagna elettorale  . . 

  • Dal blog di Grillo:

    Chi è dentro il MoVimento e non condivide questi significati e fa domande su domande e si pone problemi della democrazia del MoVimento va fuori!

     

    Incomincia a parlare come Barnard, che manda a cagare i suoi stessi sostenitori!

  • @ neopunzia e james62

    secondo me fa bene sia nei toni che nei contenuti.

    non vi sembrano strane tutte le “disobbedienze” di qualcuno degli iscritti 5s che violano un regolamento che conoscono bene e che hanno sottoscritto??? perché disobbediscono a un regolamento (e non al sig. giuseppe grillo) che hanno valutato e sottoscrito???

    non vi sembra strano che costoro escano fuori nel momento in cui il M5s ha il massimo di preferenze nei sondaggi (sopratutto dopo le reg siciliane)???

    sta ripulendo il cortile da infiltrati e sempliciotti.

  • Caro Claudio,

    grazie per tutto quello che fai. Abbiamo bisogno di vera informazione.

    Piuttosto leggere i commenti mi mette addosso una certa tristezza. Se sei con Grillo allora sei contro Barnard e viceversa. C’è addirittura chi vuole capolista te, oppure la Muso oppure Barnard che mi fa subito pensare al famoso vizio tutto italiano detto “armiamoci e partite”.

    Grillo ha svelato e previsto cose 15 anni fa che si sono puntualmente avverate ma leggendo un po’ ovunque sembra quasi che gli si rimproveri di essere un essere umano con le sue debolezze e le sue fallibilità.

    Se la Muso o Barnard che fanno egregiamente il loro mestiere si mettessero a capo di un movimento sono sicuro che si troverebbe anche in loro la pecca per poter dire: ecco mi hanno deluso, non sono io ad essere debole, incapace ad agire, accidioso o, per piacere a Dante, un ignavo.

    Un Uomo che morì per le sue idee disse: non chiedete cosa possa fare il paese per voi: chiedete cosa potete fare voi per il paese.

    Scusa se ho abusato dello spazio per i commenti.

     

  • QUESTO E’ IL MIO ESPOSTO DENUNCIA SPEDITO VIA MAIL QUALCHE GIORNO FA AL TRIBUNALE DI TRANI  tribunale.trani@giustizia.it.


    Chi vuole può copiarlo e spediro a sua volta…. FATELO COMUNQUE CIRCOLARE!!


    Rimango disponibile per contatti di chi condivide questa denuncia.


     


    Grazie Sig.ri Magistrati,
    per le indagini che avete svolto in relazione all’ipotesi di operazioni delittuose, a danno dell’Italia, che potrebbero aver compiuto alcune agenzie di rating, determinando e/o agevolando manovre speculative delle lobby e dei mercati finanziari, con gravi conseguenze economiche, sociali e politiche per il nostro Paese.
    Tali operazioni delittuose, se confermate, potrebbero inserirsi in una più vasta strategia mirante a danneggiare il nostro Sistema Italia e, non è da escludersi, a sovvertire i nostri equlibri politici ed istituzionali.
    In relazione all’ipotesi di un tale inquietante scenario, come cittadino italiano amante della Patria, non posso esimermi dal portare a Vostra conoscenza due testimonianze dirette video-voce (vedi link sottoriportati) che, a mio parere,potrebbero costituire evidente notizia di gravissimo reato connesso alle indagini da Voi svolte.
    Infatti nel video corrispondente al primo link, l’attuale Presidente del Consiglio Sig. Mario Monti, sembra auspicare “gravi crisi per l’Europa” finalizzate a costringere, con il terrore economico-sociale, i governi ed i popoli a subire cessioni della propria sovranità nazionale a non meglio precisate entità europee.
    Nel video connesso al secondo link, invece, il Senatore Garavaglia riferisce ungravissimo episodio di intimidazione e ricatto su uomini e istituzioni dello Stato italiano, da parte di esponenti della cosiddetta “troika” che, se confermato e messo in relazione all’effettiva emergenza finanziaria che condusse alla repentina crisi del 2011 del Governo Berlusconi, con “coincidente” passaggio dei poteri all’attuale Governo Monti, configurerebbe una manovra sovversiva dei poteri e degli equilibri istituzionali e politici italiani… non dissimili dagli esiti raggiungibili con unGOLPE!

    Riassumendo il senso del mio esposto-denuncia:


    • le indagini da Voi condotte prefigurano operazioni di “distorsione” dei normali meccanismi ed equilibri dei mercati finanziari, a danno dell’Italia, operate da una o alcune società di rating, separatamente o in associazione delittuosa fra di loro;
    • il video che vede protagonista l’allora Sig. Mario Monti (già collaboratore professionale di una società di rating coinvolta nell’indagine?), sembra confermare una “progettualità” riferita proprio a “gravi crisi”riguardante Paesi europei (sembra evidente, dal contesto  a cui le crisi si riferiscono, la loro natura economico-sociale);
    • l’analisi dei recenti e attuali contesti storici e politico-sociali di molti Paesi europei, tra cui l’Italia, sembrano confermare come singolarmente “profetiche” le gravi previsioni auspicate dal Sig. Mario Monti;
    • la sconvolgente testinomianza video-voce del Senatore Garavaglia conferma che un ricatto, a fini sovversivi, è stato effettivamente esplicato nei confronti di alcune istituzioni e uomini della Repubblica italiana da parte di esponenti di forze finanziarie sovranazionali… con apparente successo degli obiettivi prefissati di sostituzione di un governo legittimamente eletto dai cittadini italiani, con un altro “nominato”, ma non frutto della libera e democratica espressione di volontà del popolo.


    Come cittadino italiano, colpito negli interessi morali, personali e ancor più nazionali, dalla crisi economica, sociale e politica stranamente intrecciata con i fatti ed episodi da me riferiti e documentati, chiedo alla Magistratura inquirente del mio Stato di accertare se in essi si ravvisino correlazioni e responsabilità delineanti il reato di “associazione per delinquere” a scopo sovversivo e/o eversivo e, nel caso, anche quello di “alto tradimento” del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che, nell’eventualità, avrebbe favorito tali “manovre” dapprima con la nomina a Senatore a vita del Sig. Mario Monti e poi conferendogli l’incarico per il nuovo governo.

    Confidando nella Magistratura e nelle Istituzioni democratiche della Repubblica italiana, nonché nella Divina Provvidenza, affido al Vostro ruolo di garanti della Giustizia e della Legge, nonché alla Vostra professionalità e Coscienza, l’accertamento del reale accadimento dei fatti da me segnalati e la loro eventuale rilevanza penale.

    In fede
    Dott. Franco Trinca

    http://www.youtube.com/watch?v=wifCgI4gagM

    http://www.youtube.com/watch?v=vKJMmZP4p38

  • RETTIFICA:

    ciao claudio, molto interessante ciò che scrivi, ma ti avverto che Bernard Lietaer, non è affatto stato un banchiere centrale belga. ha lavorato come funzionario lì dentro, e ha anche coordinato l’introduzione dell’ECU, oltre ad essere il guru delle monete complementari, ma non è stato presidente.

    è importante essere precisi.

    ciao, un abbraccio

  • Al di là di monti, berlusca e simile pagliacceria, credo che l’atto descritto sia sufficiente da gustificare l’uscita dell’Italia dalla CE.

    Non è pensabile stare in una comunità in cui un paese danneggia volontariamente un’altro. Tantomeno per questioni di predominio politico.

    Trattasi di atto di guerra.

    Non so quanti bund detenga lo stato italiano, ma come minimo si dovrebbe rendere ai tedeschi pan per focaccia.

  • Caro Claudio,Il tuo post mi lascia alcune perplessità. In primo luogo dai per scontato che la vendita da parte della banca centrale tedesca di 7 miliardi di euro di titoli italiani siano la causa dell’aumento dello spread. Certo, sono una somma elevata ma così elevata da far salire lo spread da 200 a 578 punti? Francamente appare un po’ forzata questa analisi e non basata su dati econometrici. Anzi, se gli analisti stimano che 100 punti di spread equivalgono a 12 miliardi di euro in un anno, allora si capisce come quella rapida salita di un anno fa non sia poi così legata alla decisione della Germania. Piuttosto si tratta di un problema di credibilità del sistema Paese. È invece di trovare le colpe nella nostra classe dirigente, guardiamo a quei cattivoni dei tedeschi che, se è vero che dalla crisi ci hanno guadagnato, è altrettanto vero che con la nostra strutturale debolezza e con una classe dirigente di nani e ballerine glielo abbiamo permesso

    • Caro Paolo, mi sembra che tu non conosca molto bene la metafora del "Parco buoi" con cui i grossi investitori amano definire quelli piccoli. L’effetto "parco buoi" è una legge naturale: basta che un grosso venda, e si scatena una reazione a catena. Non c’è bisogno di determinare 300 punti di spread, basta innescare la miccia, poi "i mercati" fanno da sè (ho scritto "All’origine dell’impennata dello spread ci fu Deutsche Bank,"). Se poi ci aggiungi (e mi pare che su questo blog l’argomento non sia mai stato lesinato) la responsabilità dei piani statunitensi, tra agenzie di rating e attività di lobbying che usano la crisi per innescare processi di controllo del cambio e non far sprofondare il dollare, hai il quadro completo, giacché la realtà non è mai un interruttore on/off, ma come anche tu condividerai si compone di tanti rivoli che confluiscono a formare una trama complessiva.

      L’inefficienza della nostra classe dirigente è comprovata, ma non è all’origine della crisi, giacché è sempre stata tale e un attacco al debito sovrano non si è mai verificato prima. E questa è storia. Leggiti Bagnai, leggiti Tringali sulla Germania anche in questo blog, ascoltati Zezza, Nino Galloni, Borghi… oppure apri un libro di storia e accorgiti che non sono tutti buoni, ma che tutti hanno sempre, per migliaia e migliaia di anni, perseguito i loro interessi anche brutalmente, specialmene la Germania e gli imperi dell’Europa centrale. Cosa ti fa pensare che adesso siano tutti diventati improvvisamente dei Gandhi che cercano la pace e la prosperità anche per i popoli periferici?

      La responsabilità della nostra classe politica è oggettiva, ma senza un’aggressione precisa questa non sarebbe stata sufficiente a generare un quadro di crisi che ci ha messo in ginocchio e che, dal punto di vista economico, non ha nulla, ripeto "nulla", a che fare con l’emergenza che si è creata, che è stata artificialmente indotta da una serie di attori che avevano interesse a sfruttare la situazione e che pensano, in tempi che chiamano di "pace", di invadere i Paesi con i carri armati digitali. La Deutsche Bank che fa un rapporto corposo su cosa c’è da andarsi a prendere in Italia e subito dopo rilascia sul mercato 7 miliardi di titoli di stato italiani tu puoi chiamarla coincidenza, e sei liberissimo…

      Io francamente proprio non ci riesco.

       
  • come dire che le agenzie di rating americane invece non c’entrano niente.

    Assolti tutti gli americani ed i tedeschi devono essere annientati insomma.

    E poi si parla di istigazione al razzismo. Cosa c’entra la Merkel e la Deutsche Bank con i tedeschi? Pare che per referendum abbiano deciso di annientare i confratelli europei per cattiveria.

    Non sarebbe il caso di scindere tra il capitale, le banche CHE SONO APOLIDE?

     

    • mi sembra che tu da questo blog sia stata assente da oltre un anno a questa parte, altrimenti un’affermazione del genere, qui, non l’avresti mai fatta.

  • Mi permetto di evidenziarti questo articolo 

    http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1667:italiani-furbastri-e-germania-lungimirante-di-alessandra-nucci&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

    Che spiega effettivamente quali siano i ruoli della Germania in questa vicenda.

     

    NeroLucente ha scritto :
    Io me lo sono sempre chiesto: “E’ possibile sapere chi sta speculando?” Ma nessuno mi ha saputo dare una risposta chiara, per lo più mi è stato detto di no. Io ho sempre pensato che certi movimenti non sono causa degli anonimi mercati, ma semplicemente da chi detiene grossi capitali, quindi chiunque sia in grado di spostarli da un posto all’altro. Perchè non sono certo i piccoli risparmiatori a muovere enormi masse di capitali in tempi brevi o brevissimi. Sarà dimostrabile in un processo che la Deutsche Bank ha tenuto tale spregevole comportamento? Chiunque abbia i titoli per farlo, difenda questo paese dalle mire imperialiste dei soliti noti…  

     

     

  • Quel che più mi meraviglia è che Mediaset, Il Giornale e Libero non stiano cavalcando questa notizia, ma forse è ancora presto.

  • NeroLucente ha scritto :
    Grazie, è interessante, anche se io mi riferivo ad un organo di controllo capace di sapere chi fa cosa. Cioè se lo SPREAD italiano schizza su dall’oggi al domani, chi è che sta vendendo i nostri titoli? Piccoli azionisti o la Deutsch Bank? Non sono un esperto, ma credo esista un organo di controllo, che serve a vietare alcuni comportamenti, considerati reati, come l’insider trading. Per cui esiste qualcuno che può verificare se un azienda o un singolo essendo a conoscenza di informazioni riservate non di pubblico dominio (indicate come “informazioni privilegiate”) può agire sul mercato prima e meglio degli altri. Se ciò è vero è probabilmente possible riuscire a sapere anche chi ha determinato questi sbalzi sui mercati. Ma qui mi pare che si tocchino poteri grandi, noi dovremmo essere altrettanto forti da difenderci.

     

     

    No Nero purtroppo non è ben chiaro …. chi riesce ad operare sul mercato dei BTP.

    Claudio a tal proposito aveva scritto un post su chi operava sui mercati primari e secondari…ma sembra che tali informazioni nemmeno il tesoro italiano ne è a conoscenza….MISTERO….

  • Diciamo che qualcuno a misura d’uomo non c’è,ma c’è una fascia di popolazione che da quando è entrato in circolazione l’EURO si e impoverita,le industrie hanno delocalizzato,èaumentata la disoccupazione,ebbene sono questi che possono creare una slavina è pulire tutto, non importa se i nuovi eletti non hanno mai governato.

    Ma questo e l’unico modo per fare tabula rasa ,non si è voluta fare l’unione politica europea ma solo monetaria,in questo modo l’Italia non e più competitiva,bisogna uscira dall’euro e incominciare ad esportare altrimenti moriremo tutti d’inedia Giovani e vecchi,è in questo modo non importa facciamo il famoso DEFAULT non me ne frega niente ci stanno spolpando anno per anno.

  • yoyo_su_byoblu ha scritto :
    Ti fanno gola 5 miliardi? Ok, affanculo il debito e ne risparmiamo circa 80 l’anno.. Si traducono in tassi più alti per le imprese? Quando il ceppo di stò-spread era a 250 le imprese non chiudevano per mancanza di finanziamenti? La luna, ormai individuata al posto del famoso dito m’impone di farmi la fatidica domanda.. Qualcuno mi spiega perchè dobbiamo rifinanziarci da privati a tassi d’interessi variabili? Mettere a fuoco mai è..? Non finisco mai di meravigliarmi di quanta gente dorma ancora sul pero.. Che sia così comodo?! O_o; ”  CONCORDO…

  • Veramente non ci ho mai creduto cinque minuti a questa storia dello spread, era veramente palese, tutte le volte che l’Italia faceva qualcosa che non piaceva alla Merkel questo spread si alzava…

  • Non ce lo doveva dire B. Quelli svegli lo sapevano già da soli. E quelli ancora più svegli sanno che la Germania sta cercando ancora una volta di fare quello che non gli riesce da decenni: SOTTOMETTERE L’EUROPA. Stavolta ci sta provando con la moneta. E quelli sveglissimi sanno che per noi sarebbe opportuno uscire dalla trappola Euro. Altrimenti la nostra pelle sarà venduta. E a basso prezzo.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi