Grillo a Milano: E’ FINITA UN’EPOCA

GRILLOAMILANOEFINITAUNEPOCA-Blog

L’intervento integrale di Beppe Grillo, questa sera a Milano, in una piazza Duomo piena e festante. “E’ finita un’epoca, è iniziato un sogno”.

 

Da lunedì l’Italia avrà una nuova opposizione in Parlamento. E c’è chi giura che addirittura potrebbe anche non essere tale.

 

 

36 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Stasera ho visto uno stralcio di Mentana che intervistava i tre nobel bersaniberlusconimonti.Non hanno ancora capito una cippa di quello che gli sta per succedere…

  • Grillo è cosciente del fatto che siamo in emergenza e siamo in guerra anche se le maccerie sono virtuali!Andrò a Roma venerdì per sostenerleo perchè c’è bisogno di un cambiamento!

  • Bellissimo, ci siamo Arrivati non vedo l’ora che arrivi qui a ROMA!!!

    Io lo detto dall’Inizio che potevamo 
    arrivare morbidi morbidi al 30% Ma con tutto lo sforzo 
    Collettivo dello STAFF “del Movimento” che ce stato forse 
    si Tocca Anche il 67%

    (Notare, Coalizioni FREE “Niente Zuccheri ne Conservanti”). 

    • Vedo le piazze sempre piene durante i discorsi di Grillo e un costante aumento della fiducia delle persone nel moVimento, con la consapevolezza che sia l’unica strada per un vero cambiamento. I sondaggi ci danno in crescita costante con l’eventualità di essere addirittura il primo partito in Italia. Ciò però porta molti (me compreso) a fare una riflessione. Si è già dibattuto e deciso su chi possa eventualmente essere un ipotetico presidente del consiglio M5S? sono in tanti a chiederselo ribadendo che Grillo stesso in molte occasioni si è tirato fuori dai giochi, dichiarando l’incandidabilità per i carichi pendenti a suo carico. Mi illuminate…GRAZIE

  • lo sanno …lo sanno..ma stanno usando vecchissime tecniche politiche cio’ far finta di nulla che è l ULTIMA arma che hanno non sanno piu’ cosa fare sanno che sono nullità ormai ologrammi, e sanno anche che quando han tentato di diffamare grillo e il M5S perdevano consensi…bellissimo ROMA STO ARRIVANDO!!

  • Nella Francia del ‘700 la diffusione dei primi giornali fece conoscere alla popolazione gli eccessi di nobiltà e clero, scatenando durante una fase di crisi economica la rivoluzione francese. La storia si ripete oggi con internet, la crisi economica e gli eccessi della classe politica e del moderno clero, quello finanziario.

    Il M5S è la miccia che sta per dar fuoco alle polveri, io non so se arriverà primo o secondo, ma a sentire che la gran parte di quelli che conosco che lo voteranno alle prossime elezioni mi viene un brivido, so che sto per vivere un momento storico per il mio Paese. Il bello è che nessun politico o giornalista sembrava aver capito fino a ieri la portata di questo movimento, almeno non fino ad aver visto i comizi a Torino e Milano. Fino ad ora hanno cercato di non farlo vedere in Tivù e di non parlarne sui giornali… poveretti.

    A Roma sarà la cigliegina sulla torta, se ci va davvero un milione di persone comiceranno a tremare di brutto perchè sapranno che se anche il PD vince di misura non potrà che formare la riedizione del governo Monti, che con l’opposizione interna al parlamento di centinaia di grillini e nelle piazze di centinaia di migliaia di persone non potrà che durare meno di sei mesi.

    Vediamo se stavolta Napolitano lo sente il Boom…

     

     

     

  • robertoluc ha scritto :
    Nella Francia del ‘700 la diffusione dei primi giornali fece conoscere alla popolazione gli eccessi di nobiltà e clero, scatenando durante una fase di crisi economica la rivoluzione francese. La storia si ripete oggi con internet, la crisi economica e gli eccessi della classe politica e del moderno clero, quello finanziario. Il M5S è la miccia che sta per dar fuoco alle polveri, io non so se arriverà primo o secondo, ma a sentire che la gran parte di quelli che conosco che lo voteranno alle prossime elezioni mi viene un brivido, so che sto per vivere un momento storico per il mio Paese. Il bello è che nessun politico o giornalista sembrava aver capito fino a ieri la portata di questo movimento, almeno non fino ad aver visto i comizi a Torino e Milano. Fino ad ora hanno cercato di non farlo vedere in Tivù e di non parlarne sui giornali… poveretti. A Roma sarà la cigliegina sulla torta, se ci va davvero un milione di persone comiceranno a tremare di brutto perchè sapranno che se anche il PD vince di misura non potrà che formare la riedizione del governo Monti, che con l’opposizione interna al parlamento di centinaia di grillini e nelle piazze di centinaia di migliaia di persone non potrà che durare meno di sei mesi. Vediamo se stavolta Napolitano lo sente il Boom…      

  • “Gargamella” dichiara che con il M5S avrà un confronto parlamentare, dando quasi per scontato che l’opposizione sarà il M5S. Lui, come noi, siamo informati sui numeri. La sua sembra più una vana speranza che un’affermazione, e questo perché il M5S non vuole avere nessun confronto con lui. Segue, logicamente, che se il M5S taglia il traguardo si potrà tranquillamente ritirale e farsi processare per il caso Monte Paschi. A proposito, il Senato dipende dal voto siciliano, dove tutti sanno com’è andata. Quindi il M5S avrà la maggioranza in una delle due camere, qui: http://www.lastampa.it/2013/02/19/italia/speciali/elezioni-politiche-2013/operazione-sicilia-per-il-premio-al-senato-VWkTafdqV65S6FrJE0jWIM/pagina.html. ARRENDETEVI! siete circondati dai cittadini, … se non lo fate potremmo anche non fare prigionieri!

  • Certo però alla fine questo grande complotto internazionale che pilota lo Spread per favorire Monti non l’ho visto.

    In questi giorni non mi sembra che sia esploso. 

    Forse alla fine i grandi investitori non vedono il grillismo come un pericolo per l’economia italiana e forse sanno già che Berlusconi sta bluffando e non vincerà.

  • robertoluc ha scritto :
    Nella Francia del ‘700 la diffusione dei primi giornali fece conoscere alla popolazione gli eccessi di nobiltà e clero, scatenando durante una fase di crisi economica la rivoluzione francese. La storia si ripete oggi con internet, la crisi economica e gli eccessi della classe politica e del moderno clero, quello finanziario. Il M5S è la miccia che sta per dar fuoco alle polveri, io non so se arriverà primo o secondo, ma a sentire che la gran parte di quelli che conosco che lo voteranno alle prossime elezioni mi viene un brivido, so che sto per vivere un momento storico per il mio Paese. Il bello è che nessun politico o giornalista sembrava aver capito fino a ieri la portata di questo movimento, almeno non fino ad aver visto i comizi a Torino e Milano. Fino ad ora hanno cercato di non farlo vedere in Tivù e di non parlarne sui giornali… poveretti. A Roma sarà la cigliegina sulla torta, se ci va davvero un milione di persone comiceranno a tremare di brutto perchè sapranno che se anche il PD vince di misura non potrà che formare la riedizione del governo Monti, che con l’opposizione interna al parlamento di centinaia di grillini e nelle piazze di centinaia di migliaia di persone non potrà che durare meno di sei mesi. Vediamo se stavolta Napolitano lo sente il Boom…      

  • ciao, dovresti fare vedere i comizi di berlusconi  e bersani a milano, in particolare i sostenitori idrofobi di bersani e quelli di berlusconi quando bisticciano

  • Tre proposte…

     

    1) Eliminazione della “prescrizione”.

    La prescrizione non deve “scadere”. Chi ha “sbagliato” deve sapere che prima o poi dovrà “pagare”


    2) L’assenza “di vincolo di mandato” non deve esistere.

    Il parlamentare che non è più “in linea” con il partito nel quale è stato eletto, non va in un gruppo misto. Se ne va a casa !


    3) Voto Palese.

    Se ho votato una persona perchè pereseguiva un “programma”, voglio sapere se vota per quel programma.

    • Qualsiasi Paese civile prevede la prescrizione per reati civili e in casi particolari per reati penali.

      Il motivo? Chi deve essere sottoposto alla giustizia non può aspettare una sentenza per tutta la sua vita, magari essendo innocente.

      Capisco che è odioso sapere di chi approfittando della prescrizione la fa franca. Per ovviare al problema della prescrizione di persone colpevoli, bisogna evitare che diventi uno strumento in mano agli avvocati, per cui vanno previsti casi in cui la prescrizione smette di camminare.

  • Ciao Claudio, pensi di essere a Roma il 22? documenterai tutto anche da lì per gente come me che non ci sarà?

    grazie del tuo prezioso lavoro.

  • Peccato. Beppe Grillo ha precisato nel suo discorso la sua precisa volontà di non prendere posizione sull’uscita dall’euro, demandando tale decisione al popolo italiano a seguito di referendum. Peccato che dimentichi che il popolo italiano non ha deciso di entrare nell’euro con un referendum, bensì ci è stato imposto dai nostri cari politici. Peccato che per tutti gli altri punti del programma del movimento ha preso posizione, mentre proprio per il problema più importante di tutti ( l’euro e la permanenza in questa europa antidemocratica e gestita dai poteri forti economici-bancari-ibdustriali del nord europa ) che sicuramente condiziona tutti gli altri e ci porterà all’inferno, il nostro Beppe non abbia studiato l’ovvia soluzione, nè tantomeno è disponibile nel forum ufficiale del movimento ad ascoltare il gran numero di appartenenti al M5S che hanno intavolato e votato una precisa, chiara e non rimandabile proposta.

    Sarebbe un gran bel peccato che se il forum è inteso come il luogo principe da cui attingere le proposte più votate per convertirle in righe del programma, proprio per una proposta del genere, visto la sua grandissima importanza e influenza su tutto il resto, non dovesse stranamente essere valido il meccanismo.

    Peccato perchè potrebbero nascere delle ombre, e non sarebbe male per tutti dipanarle all’origine…………..

  • Non perdiamo questa grande occasione questo è il momento di partecipare al cambiamento, questo treno non passa sempre, vediamo di non perderlo!

    Perchè se non coambiamo la classe politica saranno loro a continuare a cambiare la nostra vita IN PEGGIO!

    Non ce la faremo ad andare avanti senza una vera svolta, basta Monti, basta alla politica pro lobby, caste, banche!

    Basta a chi promette promette e non mantiene mai!!!

    Basta stare con chi si è sempre lavato le mani e ha sempre pensato SOLO agli affari propri!

    Se non cambiamo ora la prossima volta, saremo ridotti così male che  invece del lavoro ci prometteranno IL CIBO!

    MOVIMENTO 5 STELLE   DEMOCRAZIA DIRETTA!!

     

     

  • occhio che tra l’elettorato “ignorante” aleggia la convinzione instillata dal PD che il M5S non porterà niente se non confusione perchè non ha esperienza.

    e questo tarlo è ben impiantato.

     

    e lo sento dire purtroppo anche in casa mia e sono stanco di sgolarmi per niente.

    quasi quasi chiedo il divorzio….

     

    speriamo che sia solo una cosa limitata, altrimenti povera italia

  • @ Gianfranco Monreale

    il problema dell’uscita dall’Euro-Marco non si pone per un semplice motivo, che l’Italia così come tutti i paesi cattolici a Sud dell’Europa non se lo possono più permettere e ne usciranno molto presto volenti o nolenti, ti invito al riguardo a leggerti il libro “il tramonto dell’Euro” di Alberto Bagnai (o il suo blog goofynomics) che lo dimostra dati e statistiche alla mano.

    Il problema a questo punto è solo capire cosa vogliamo fare prima dell’inevitabile uscita dall’Euro-Marco: regalare ai soliti noti e ai tedeschi tutte le società partecipate dallo Stato (ENi Enel Finmeccanica Saipem Terna ecc) a prezzo scontato grazie a qualche scandaletto che ne decapita i vertici e ne azzera le commesse estere, svendere l’oro della banca d’Italia, azzerare tutti i diritti dei lavoratori in modo da rendere il nostro paese terra di conquista di un nuovo capitalismo nordeuropeo?

    Quindi fa bene Grillo a non proporre ciò che fa breve sarà inevitabile, perderebbe solo elettori che grazie ad una ultra-decennale campagna martellante pro-Euro effettuata congiuntamente da TUTTE le forze politiche a da TUTTI i media (Ultima Parola a parte) lo abbandonerebbero credendo alla balla colossale dell’arrivo dell’iper-inflazione.

  • NeroLucente ha scritto :
    Qualsiasi Paese civile prevede la prescrizione per reati civili e in casi particolari per reati penali. Il motivo? Chi deve essere sottoposto alla giustizia non può aspettare una sentenza per tutta la sua vita, magari essendo innocente. Capisco che è odioso sapere di chi approfittando della prescrizione la fa franca. Per ovviare al problema della prescrizione di persone colpevoli, bisogna evitare che diventi uno strumento in mano agli avvocati, per cui vanno previsti casi in cui la prescrizione smette di camminare.

     

    In verità negli altri Paesi la prescrizione finisce alla condanna di primo grado, quindi laddove c’è un seppur minimo dubbio di colpevolezza dell’imputato. Basterebbe questo. Per riformare la giustizia bisogna ricominciare da cose basilari:

    1. Eliminare la prescrizione dopo sentenza di primo grado

    2. Inserire la possibilità di peggioramento della pena per ricorsi in appello e in cassazione, se l’imputato che ricorre è parte soccombente (20% in più al massimo ogni grado di giudizio)

    3. Per equilibrio, se chi impugna la sentenza è sempre lo Stato, se l’imputato è assolto in cassazione lo Stato deve risarcire l’imputato e i magistrati risponderne disciplinarmente

    4. depenalizzare alcuni reati minori che affollano le carceri, ad esempio il reato di immigrazione clandestina

    5. prevedere, per reati minori, la possibilità di scontare la pena con lavori utili alla collettività

    6. per il reato di diffamazione, la parte accusante deve depositare almeno il 30% a cauzione della somma che chiede in risarcimento

    7. potenziare l’arbitrato e la giustizia di pace per impedire che cause giudiziarie risibili come rumori in condominio o fatture non pagate intasino i tribunali per decenni

    8. introdurre pene MOLTO PIU severe per corruzione, falso in bilancio, truffa, peculato, traffico di influenze, concussione

     

  • Elric ha scritto :
    Veramente, il sottinteso di Bersani è quello di portarsi qualcuno del M5S nel PD. La loro speranza è che, siccome molti militanti 5S provengono dall’area di sx, chissà… forse… le pecorelle smarrite torneranno all’ovile.

    E’ proprio qui che ti stai sbagliando! La percezione che ho io è che il movimento prenderà elettori dall’arco completo che va dalla sinistra alla destra; li ruberà al PD come al PDL come alla Lega e, ne sono convinto, persino ai “centrini”. Quindi qualche eventuale defezione non potrà assolutamente spostare l’arco della bilancia per nessuno.

    Questa volta, lo spero (e ci credo quasi), i partiti tradizionali saranno spazzati via.

    PS sarei curioso di vedere i famosi sondaggi che in questi giorni le banche italiane ed europee stanno commissionando a manetta.

  • Ho fatto il pianobar 40 anni in tutti i locali della lombardia,  a volte suonavo ai matrimoni uno a pranzo uno a cena. So alla perfezione cosa costa in termini di fatica quello che Beppe sta affrontando:

    CHE DIO TI BENEDICA, io al tuo posto sarei morto di infarto

  • Quello che scrive Robertoluc mi fa venire i brividi sulla schiena.

    Grazie per essere vicino a noi, spero un giorno di incontrarti perchè non conoscerti significa perdere un pezzo di bontà della nostra vita, devi essere una persona davvero bella.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi