Tutti i numeri della rivoluzione: 15 milioni di italiani hanno cambiato voto

rivoluzione(1)

di Bruno Poggi

Hanno perso tutti. Il dato più evidente che emerge dalla competizione elettorale svoltasi il 24 e 25 Febbraio 2013 è che, ad eccezione naturalmente del Movimento 5 Stelle, tutti i partiti hanno perso voti rispetto alle precedenti elezioni politiche. La tabella seguente seguente mostra il calo in termini percentuali:

Comparazione dei voti in percentuale dei partiti
alle elezioni politiche del 2008 e quelle del 2013-02-28
2008 2013 Diff %
PD 33,18 25,42 – 7,76
IdV + Sinistra Arcobaleno (*) 7,45 5,45 – 2,00
Sel + Rivoluzione Civile
PdL 37,38 21,56 – 15,82
Lega Nord 8,30 4,08 – 4,22
UdC 5,62 1,78 – 3,84
Destra 2,43 0,64 – 1,79

Ancora più significativa è la tabella seguente, che mostra la variazione (sia in valori assoluti che in percentuale) dei voti realmente espressi.

 

 

Comparazione dei voti in valori assoluti dei partiti
alle elezioni politiche del 2008 e quelle del 2013-02-28
2008 2013 Diff V.A. Diff.%
PD 12.095.306 8.644.523 – 3.450.783 – 28,5
IdV + Sinistra Arcobaleno (*) 2.718.322 1.854.597 – 863.725 – 31,8
Sel + Rivoluzione Civile
PdL 13.629.464 7.332.972 – 6.296.492 – 46,2
Lega Nord 3.024.543 1.390.014 – 1.634.529 – 54,0
UdC 2.050.569 608.210 – 1.442.359 – 70,3
Destra 884.961 219.769 – 665.192 – 75,1
Totale 34.403.165 20.050.085 -14.353.080 -41,7
(*) Nel 2008 Vendola faceva parte della Sinistra Arcobaleno mentre Di Pietro, che nel 2013 faceva parte di Rivoluzione Civile di Ingroia, aveva una propria lista apparentata con il PD. Abbiamo quindi ritenuto più realistico comparare i dati sommando IdV e Sinistra Arcobaleno per il 2008 e SeL e Rivoluzione Civile per il 2013 senza tenere conto che i primi erano apparentati col PD e i secondi no.

 

Come si vede, il partito che ha avuto il calo maggiore in termini di numero di voti è quello di Berlusconi, che ha perso oltre sei milioni di voti, cioè quasi la metà dell’elettorato. Risultato analogo ha avuto la Lega Nord (-54,0%), mentre i partiti di sinistra hanno un calo medio intorno al 30% (-28,5% il PD, -31,8% la sinistra radicale). Il calo maggiore in termini percentuali lo ha avuto l’UdC che ha perso 7 elettori su 10 e soprattutto La Destra di Storace (che, ricordiamolo, è rimasto fuori dal Parlamento), che ha perso i tre quarti del suo elettorato.

La portata rivoluzionaria di questa tornata elettorale è testimoniata dal fatto che oltre 4 elettori su 10 ha cambiato il proprio voto (alcuni magari rifugiandosi nell’astensione) pari a 14.353.080 persone. I partiti che non erano presenti nel 2008 e che hanno ottenuto un risultato significativo sono due: la Lista Civica di Monti (2.824.065 voti) e soprattutto il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo (8.689.458 voti). Se a questi due partiti si somma il dato di coloro che si sono astenuti a quest’ultima tornata elettorale, e che invece hanno votato nel 2008 (ovvero 2.603.028 elettori), otteniamo la somma di 14.116.551 persone.

Ma in che proporzione si sono distribuiti gli elettori? Per capirlo abbiamo effettuato un’analisi dei flussi elettorali nelle recenti elezioni operando un confronto fra le elezioni per la Camera dei deputati del 2008 e del 2013. Per chi vuole approfondire la metodologia di calcolo dei flussi elettorali rimandiamo all’Appendice statistica al termine del presente articolo. La prossima tabella evidenzia graficamente i flussi di voto tra i partiti:

FlussiElezioni2013

Come appare evidente dal grafico il PD cede la quasi totalità dei suoi elettori in uscita al M5S di Grillo (il 95%) mentre il partito di Berlusconi ha uno spettro più ampio: il 49% degli ex elettori PdL vota M5S, il 15% Monti, il 4% altri e quasi un terzo (il 32%) si rifugia nell’astensione (la stragrande maggioranza di coloro che in questa tornata non si sono recati alle urne proviene dalle fila del centro-destra). Però il dato è ingannevole, per la buona ragione che il PdL ha perso numericamente molti più voti del PD. Se trasformiamo queste percentuali in valori assoluti, si scopre che il partito di Bersani ha ceduto al quello di Grillo circa 3.280.000 e quello di Berlusconi diecimila in meno: 3.270.000. Se a questi aggiungiamo quelli in uscita dalla Lega che, soprattutto in Veneto e Piemonte, hanno dato la preferenza al M5S, scopriamo che dei quasi 9 milioni di elettori del partito di Grillo oltre la metà proviene da elettori che alle precedenti elezioni avevano votato per partiti del centro-destra. Siamo sicuri che appoggerebbero un governo con il Partito Democratico?

 

APPENDICE STATISTICA


 

L’analisi statistica dei flussi elettorali è una disciplina che si è sviluppata a partire dagli studi del Goodman per poi giungere a modelli di elevata complessità statistica. Il problema tipico che ci si pone di fronte a questi studi è la possibilità di inferire il comportamento dei singoli individui dall’osservazione dei comportamenti dei gruppi, un problema, appunto, d’inferenza ecologica. Nel caso dei flussi elettorali l’intuizione di Goodman fu che essi possono essere descritti da una funzione lineare. Detto cioè Pi(a) il risultato del partito Pi nell’anno a, il risultato del medesimo partito, o di altri, nell’anno b può essere così descritto dal punto di vista matematico: Pi(b) = Gi1P1(a)+…..GinPn(a). Il problema quindi si risolve nella ricerca dei coefficienti Gij di una matrice i cui marginali di riga e di colonna non sono altro che i risultati dei partiti negli anni b e a. Dato quindi un qualsiasi territorio lo si suddivide in più parti e si raccolgono i dati a livello di queste celle di territorio, tipicamente le sezioni elettorali, per poi utilizzarli per un fit multilineare volto al calcolo dei coefficienti Gij. Questo modello, semplice e potente, si basa su due assunzioni. La prima è che la popolazione della cella osservata non vari tra gli anni a e b, l’altra è che i coefficienti Gij siano gli stessi in ogni cella del territorio.
Nel nostro caso vengono stimati per singole città sulla base dei risultati delle sezioni elettorali. Si tratta di stime statistiche, e quindi di misure affette da un certo margine di incertezza. In questa occasione il margine di incertezza è più elevato del solito, come si spiega nella nota in appendice. Si tenga quindi presente che i dati che seguono costituiscono delle mere stime di tendenza. Le nostre analisi sono effettuate «su elettori» e non «su voti validi», al fine di poter includere nel computo anche gli interscambi con l’area del non-voto (astenuti, voti non validi, schede bianche).

Indubbiamente il primo interrogativo che si pone in queste elezioni è quello relativo all’origine dei voti al Movimento 5 stelle. Naturalmente i contributi maggiori vengono dai partiti maggiori, per cui occorrerà essere molto cauti nell’interpretazione politica di questi dati. Nella maggioranza delle città considerate il principale tributario è rappresentato dal Partito democratico. Questo vale soprattutto nel Centro-nord: il flusso maggiore al M5s viene dal Pd a Torino, Brescia, Bologna, Firenze, Ancona (unica eccezione Padova col flusso dalla Lega); lo stesso vale per Napoli, ma non vale per le altre due città del Sud analizzate, Reggio Calabria e Catania. Il secondo contributo importante al M5s viene dalla Lega, soprattutto nelle zone “bianche”: a Brescia il 30 % di coloro che hanno votato M5s è rappresentato da persone che avevano votato LN nel 2008, e questa percentuale è ancora superiore a Padova (quasi la metà dei voti al M5s è di ex votanti Lega).

 

 

102 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bella statistica !!!!
    Io ho fatto una mia prsonale piccola statistica sui voti e su quanto, ogni schieramento, ha raccattato, ed ho notato una cosa curiosa e che penso a cui pochi abbiano dato risalto:

    dando per scontato che chi ha votato una lista al Senato abbia fatto lo stesso alla Camera ci sono 3,5 milioni di “nuovi” elettori che hanno votato SOLO per la Camera: sempre con l’ipotesi sopra di questi circa 1.402.897 hanno votato per M5S, 502.986 per il Berlu, 242.709 per il PD e 61.601 per la Lega.

    M5S primo partito fra i giovani (< 25 anni) !!!!

    • e allora é il caso che i giovani, che sono il futuro di questo Paese, comincino a riflettere. Penso che ora si rischia davvero una brutta deriva : htttp://www.orticalab.it/Lobotomia.

      La voglia sacrosante di cambiamento, onestà, equità deve essere gestita in modo consapevole e maturo. Cogliamo l’occasione di cominciare davvero a cambiare le cose, ora che possiamo. Non facciamoci lobotomizzare

  • In questi giorni sto assistendo al prosieguo della campagna elettorale che per qualcuno ancora non è finita. Spiegami chi é Casaleggio (spiegamelo tu semmai), nazista, comunista, fascista, merda, manca solo la spectre. Se non fate come dice il PD portate l’Italia alla rovina, maledetti, irresponsabili, stronzi, ignoranti, servi della Goldman Sachs. E tutto perché il m5s ha preso tantissimi voti, troppi evidentemente, e vuole fare esattamente quello che ha sempre detto e ha promesso ai suoi elettori: non allearsi con chi considera responsabile dello sfascio dell’Italia, incapace di mantenere quello che promette (e ve n’è ampia prova) e votare SOLO nel merito; basta promesse, votiamo SOLO le cose concrete. Le chiacchere stanno a zero.E quindi il M5s va combattuto con ogni mezzo, queste cose non si fanno. Promettere e mantenere; non scherziamo, sono cose da irresponsabili, utopisti, sfacisti, che ci vogliono portare alla catastrofe.Eh no miei cari, io non ci sto.Rivolgetevi a chi avete votato VOI, e chiedetegli di fare LORO quello che vi hanno promesso. Non mi sembra che ci fosse quello che stanno dicendo ora. Andate a bussare alla loro porta.Li avete votati?E’ a loro che dovete chiedere aiuto, non al Movimento Cinque Stelle.

  • Bersani ha perso l’ occasione di fare un passo indietro a favore di Renzi, probabilmente (è solo un’ opinione personale) il PD avrebbe perso alcuni voti ma ne avrebbe guadagnati molti altri dal centro e forse da alcuni che si sono astenuti…Non penso che certe cose le faccia per malvagità d’animo o interessi personali, solo gli piace un sacco perdere occasioni, non è vitale, no carpe diem.

     

    Messora, perdonami se vado OT ma mi piacerebbe avere una tua opinione riguardo a questa pagina facebook :

     

    https://www.facebook.com/notes/la-democrazia-del-benessere/dialogo-con-grillo/429752203773425

     

    Se trovi due minuti per commentare s’ intende, non pretendo nulla…

     

  • Totalmente OT, ma da due giorni non riesco ad accedere al blog di Grillo tramite Tiscali.Con la stessa connessione ci riesco benissimo se passo da un server proxy…Davvero stranissimo.

  • A questo punto, allo stremo, in un paese che vede lo spettro della Grecia appoggierebbero qualsiasi governo che porti un reale cambiamento, le logiche degli schieramenti sono superate.

    Le rivoluzioni non si rimandano, si fanno.

  • In base a questa interessante analisi si evince che i voti presi dal moVimento e provenienti da sinistra, sono voti di persone con molte affinità con i valori di base del movimento stesso. Mentre i voti da destra sono voti di protesta. In entrambi casi se non hanno votato PD un motivo ci sarà , di conseguenza non si capirebbe un appoggio al bersy.Piccola postilla, tutte le persone che in questi giorni hanno invaso la rete ed anche questo blog chiedendo l’appoggio ai piddini, sicuramente arrivano da sinistra.

    • io votavo a dx ma non ho votato per protesta, ma semplicemente perchè condividevo, e come me tanti altri tutto il programma. Non capisco da dove deriva la tua analisi. Perchè non smettete di ritenervi superiori voi che votavate a sinistra?

    • Acqua pubblicaSalute pubblicaScuola pubblicaNo tav no grondaReddito di cittadinanza” nessuno deve rimanere indietro”Non sono concetti molto cari al pdl ed alla lega…Di conseguenza i loro elettori che sono passati al movimento hanno cambiato per protestare verso i politici che ci hanno portato fin qui e motivati dal grido “tutti a casa!!!” pensano che mettere in parlamento gente nuova e pura non possa che fare bene al paese: perché ” peggio di quelli di prima non possono fare”.

  • A proposito sto guardando in questi giorni i tuoi video sul MES…molto interessanti.

    A volte mi domando cosa hanno certi personaggi contro gli altri esseri umani, qualche problema con la misantropia ce l’ hanno perchè avere l’opportunità di fare molto bene e invece fare tanto male non si spiega solo con l’ amore per i soldi.

    Servissero poi (i soldi) a farli vivere più a lungo, ma la loro vita media è vicina a quella del ceto medio, a meno che non si becchino il cancro in tal caso potranno pagarsi le migliori cure, una bella fortuna non c’è che dire ! 🙂

     

    • Non no no carissimo.Questi personaggi sono dei sociopatici molto ben descritti dalla bibliografia psichiatrica.In realtà sarebbero dei nevrotici ossessivi della peggior specie con fissazioni sadico anali non curabili con nessun tipo di terapia.

      Il loro desiderio di accumulare denaro e tutto ciò che ha valore monetario,dalle collezioni,all’oro ecc…deriva proprio dal piacere della ritenzione.Molti sono anche omosessuali frustrati incapaci di ammetterlo e renderselo cosciente.Pur di arrivare a quello che li soddisfi son capaci di tutto,anche di uccidere.

      Ma torno alla statistica del post e faccio una mia considerazione e cioè che il M5S è l’unico che ha fatto e vuol fare cose essenzialmente di sinistra (anche se ormai queste categorie sono superate).Mi sembra normale che erodi principalmente da cittadini stanchi dalle finte sinistre piddine e non.Compresa la CGIL.

  • Dai commenti mi sembra che ci sia tanta passione per la matematica per scoprire ciò che ognuno di noi ha sentito durante la fase elettorale. Perché non osserviamo l’ovvio? Cioè: Beppe ha espresso le sue idee, ha fatto i suoi commenti e ha anticipato la strategia per il futuro ed ora si attiene alle promesse fatte. Anche gli però mantengono le "loro"… Mi spiego meglio con un esempio: Nel M5Stelle si parla di restituire i rimborsi elettorali. Domanda: C’è qualche partito che li ha restituiti? Beh, quello o quelli sono i partiti da Appoggiare. Un abbraccio, Fedele.

  • L’Italia sta diventando un cuneo micidiale all’interno dell’euro (eurozona) e quindi, non sono solo queli della vecchia politica italiana e i nostri media a sputtare sentenze sul M5S e sul Grillo (per non dire quello che dicono di Casaleggio), ci si mettono pure quelli da fuori, in particolare i tedeschi, i quali, con molta probabilità, hanno più paura di chiunque delle potenziali e del programma del M5S.

    Il mondo è cambiato DI BRUTTO e ogni mossa e parola degli avversari del M5S nasconde una seconda fine e/o un’inganno; non solo serve l’unità degli intenti, ma piuttosto l’unità della parola. Non è difficile. Basta restare fedeli ale linee guida del M5S e basta tenr duro di fronte alle minacce che potrebbe trasformarsi in lusinghe, poiché ad ognuno degli eletti e del 25% che gli ha dato il proprio voto spetta proteggere questo movimento dai suoi avversari.     

  • giorgio46 ha scritto :
    Cambia al piu presto spacciatore.

     

    Ehi bello, lascia stare i miei clienti e vai a tirare i pacchi da un’altra parte… qui mi rovini la piazza.

  • Andrea90 ha scritto :
      Se trovi due minuti per commentare s’ intende, non pretendo nulla…  

     

    Cosa pensi dei troll? Qual è il loro contributo sociale?  Secondo te sono pagati o hanno gravi problemi relazionali (o entrambi)?

     

    Se ti va di esprimere un’opinione, non pretendo nulla…

  • capitanharlock ha scritto :
    Ma non c’era la regola che chi spaccia non si droga…?

     

    Sì, ma pare che il nostro giorgione non la rispetti… se no non sarebbe così in braghe di tele…. 😉

  • Siamo sicuri che le elezioni non siano truccate? 🙂

    Leggetevi questo articolo di Gianni Lannes!

    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/02/elezioni-truccate_5431.html

    http://www.lastampa.it/rw/Pub/Prod/PDF/4aprile2008.pdf

    Poi ancora questi sul M5S:

    http://www.stampalibera.com/?p=60584#

    http://www.veja.it/2013/03/01/marra-grillo-la-prova-che-sei-colluso-con-il-bilderberg-e-nella-proposta-di-referendum-sulla-sovranita-monetaria/

    http://www.losai.eu/incredibile-gallegati-guru-economico-di-grillo-abolire-il-contante/

    http://www.nocensura.com/2013/03/il-cambiamento-di-de-magistris-nei.html

    Ecco leggendo questi articoli ci si rende conto di quanto ci sia di non detto e di non chiarito a proposito del M5S!

    Infine questo articolo di Paolo Franceschetti riassume in breve la questione:

    http://paolofranceschetti.blogspot.it/2013/02/due-piccoli-appunti-sullo-scenario.html

    Il M5S ha preso una valanga di voti… gli italiani che lo hanno votato si sono unicamente fidati di quello che hanno sentito dai palchi da Beppe Grillo. In realtà di un movimento di tale portata di voti (ammesso che siano autentici… come viene da dubitare dagli articoli sopra elencati) si ignorano le facce di chi poi dovrebbe andare in Parlamento, e come nell’articolo di Messora precedente si vede che chi si appresta a ricoprire il ruolo di senatore ha una ignoranza tale in materia politica da far paura!
    Insomma… Grillo non si candida, i candidati non li conosciamo… e a diversi giorni dalle elezioni sembra che l’unico obiettivo sia quello di mettere in situazione di stallo l’Italia!

    Intanto Monti governa…

    povera Italia… fra un po’ sarai la nuova Grecia!

    E intanto il Bilderberg ringrazia! :p


  • Siamo sicuri che le elezioni non siano truccate? 🙂

    Leggetevi questo articolo di Gianni Lannes!

    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/02/elezioni-truccate_5431.html

    http://www.lastampa.it/rw/Pub/Prod/PDF/4aprile2008.pdf

    Poi ancora questi sul M5S:

    http://www.stampalibera.com/?p=60584#

    http://www.veja.it/2013/03/01/marra-grillo-la-prova-che-sei-colluso-con-il-bilderberg-e-nella-proposta-di-referendum-sulla-sovranita-monetaria/

    http://www.losai.eu/incredibile-gallegati-guru-economico-di-grillo-abolire-il-contante/

    http://www.nocensura.com/2013/03/il-cambiamento-di-de-magistris-nei.html

    Ecco leggendo questi articoli ci si rende conto di quanto ci sia di non detto e di non chiarito a proposito del M5S!

    Infine questo articolo di Paolo Franceschetti riassume in breve la questione:

    http://paolofranceschetti.blogspot.it/2013/02/due-piccoli-appunti-sullo-scenario.html

    Il M5S ha preso una valanga di voti… gli italiani che lo hanno votato si sono unicamente fidati di quello che hanno sentito dai palchi da Beppe Grillo. In realtà di un movimento di tale portata di voti (ammesso che siano autentici… come viene da dubitare dagli articoli sopra elencati) si ignorano le facce di chi poi dovrebbe andare in Parlamento, e come nell’articolo di Messora precedente si vede che chi si appresta a ricoprire il ruolo di senatore ha una ignoranza tale in materia politica da far paura!
    Insomma… Grillo non si candida, i candidati non li conosciamo… e a diversi giorni dalle elezioni sembra che l’unico obiettivo sia quello di mettere in situazione di stallo l’Italia!

    Intanto Monti governa…

    povera Italia… fra un po’ sarai la nuova Grecia!

    E intanto il Bilderberg ringrazia! :p


  • Siamo sicuri che le elezioni non siano truccate? 🙂

    Leggetevi questo articolo di Gianni Lannes!

    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/02/elezioni-truccate_5431.html

    http://www.lastampa.it/rw/Pub/Prod/PDF/4aprile2008.pdf

    Poi ancora questi sul M5S:

    http://www.stampalibera.com/?p=60584#

    http://www.veja.it/2013/03/01/marra-grillo-la-prova-che-sei-colluso-con-il-bilderberg-e-nella-proposta-di-referendum-sulla-sovranita-monetaria/

    http://www.losai.eu/incredibile-gallegati-guru-economico-di-grillo-abolire-il-contante/

    http://www.nocensura.com/2013/03/il-cambiamento-di-de-magistris-nei.html

    Ecco leggendo questi articoli ci si rende conto di quanto ci sia di non detto e di non chiarito a proposito del M5S!

    Infine questo articolo di Paolo Franceschetti riassume in breve la questione:

    http://paolofranceschetti.blogspot.it/2013/02/due-piccoli-appunti-sullo-scenario.html

    Il M5S ha preso una valanga di voti… gli italiani che lo hanno votato si sono unicamente fidati di quello che hanno sentito dai palchi da Beppe Grillo. In realtà di un movimento di tale portata di voti (ammesso che siano autentici… come viene da dubitare dagli articoli sopra elencati) si ignorano le facce di chi poi dovrebbe andare in Parlamento, e come nell’articolo di Messora precedente si vede che chi si appresta a ricoprire il ruolo di senatore ha una ignoranza tale in materia politica da far paura!
    Insomma… Grillo non si candida, i candidati non li conosciamo… e a diversi giorni dalle elezioni sembra che l’unico obiettivo sia quello di mettere in situazione di stallo l’Italia!

    Intanto Monti governa…

    povera Italia… fra un po’ sarai la nuova Grecia!

    E intanto il Bilderberg ringrazia! :p


    • E quindi? Viva i vecchi marci parassiti del pdpdludc che CONOSCIAMO e che SAPPIAMO come si sono sempre comportati? Votali tu i maiali.

    • Tutto molto inquietante e io tenderei a non sottovalutare queste cose.  Ma la domanda e’ (senza ironia): perche’ Beppe Grillo lo farebbe?

    • Senza uno straccio di logica?

      Ecco… queste sono gli interventi dei famosi debunker pagati per fare disinformazione?

    • La prima gallina che canta ha fatto l’uovo!!

       

      Chi mette dei link così da rettiliano in un forum mediamente frequentato da persone serie è il primo ad essere indirizzato di trollaggio… o no?

      Chi sei tu? Un’emanazione dei Rothschild? Vi staniamo, né!!

  • L’analisi è convincente e rivela un processo di fuidità del voto di notevole portata. Un margine di fluidità si era registrato anche in elezioni precedenti (ad esempio con il fenomeno lega). 
    Se in qualche modo non si riuscirà a trovare una soluzione di governo prima o poi si tornerà a votare e questa fluidità potrà avere la stessa corrente o anche effetti diversi? Penso che prima di tornare a votare vada realizzato qualche obbiettivo sul piano del reddito minimo e delle possibilità di lavoro, che rivestono un carattere di urgenza. Una fiducia solo tecnica può essere tolta in qualsiasi momento con la mozione di sfiducia che viene firmata da un decimo dei parlamentari e questi numeri non mancano al Movimento 5 stelle. 

    Il rischio più concreto è la continuazione del Governo Monti.

    Siccome tutti ormai sono sospettosi su da chi arrivano i consigli vi dico subito che ho votato Movimento 5 stelle alla Regione Lombardia, Rivoluzione civile alla Camera e Sel al Senato. Cordiali saluti

    • L’unica cosa poco fluida è il tuo cervello. Per votare così potevi restare a dormire e prepararti alla battaja.

       

  • Ora è il momento di agire!

    primo passo: i parlamentari sono nostri dipendenti con incarico a tempo determinato su progetto elettorale quindi Co.Co.Pro. Diamogli un compenso e iscriviamoli alla gestione separata INPS, come succede a tanti lavoratori.

    Rimborsi e trasferte: applichiamo anche ai parlamentari i compensi che si danno agli insegnanti per gli esami di maturità. Facciamo valere le leggi PER TUTTI.

    Grazie dell’ospitalità e cordiali saluti

     

  • Dott.Poggi sono ormai in troppi a rendersi conto che i voti di Grillo arrivano da un elettorato di centro destra che in caso di alleanza con Bersani farebbero fagotto. La cosa che però un elettore di destra premia in primis è la COERENZA (è di oggi un bel articolo sul Giornale “Fini fa gli scatoloni”) che fino ad oggi Grillo ha dimostrato. Niente inciuci.Saranno votate tutte le proposte di legge in linea con il programma M5S. Inoltre bisognerebbe fare un analisi non solo da quali partiti arrivano i voti,ma da quali settori questi voti sono attinti. Chi finora ha sostenuto il centro destra sono le piccole imprese,gli artigiani,i disoccupati (quelli veri),le autonomie locali,i dipendenti della piccola impresa tutti coloro che vedono lo Stato come uno spreco di risorse.Chi invece ha sostenuto il centro sinistra sono le grandi associazioni dei lavoratori,confindustria,la stampa (ora in offerta speciale),la scuola,la pubblica amministrazione,tutti coloro che dallo Stato ricevono un salario. Risulta pertanto ovvio che Grillo per fare le riforme desiderate deve mantenersi rigorosamente al programma,rifiutare gli inciuci e prepararsi a trattare sia a destra che a sinistra con buona pace di quei grillini che non riescono ancora a liberarsi dell’incubo shakespeariano sono di destra o di sinistra.

  • Buongiorno Messora,

    innanzitutto grazie e complimenti per l’ attivita’, anche di divulgazione, che stai svolgendo.

    Quest’ oggi desidero evidenziare un fatto: al momento nessuna smentita in merito alla dichiarazione di Grillo sul fatto che presto (6 mesi max) finiranno i soldi x pagare stipendi e pensioni nel settore pubblico.

    Quale puo’ essere la ragione se non che si tratti diuna triste verita’ ? Se cosi’ non fosse lo avrebbero gia’ azzannato. Non Ti pare ?

    Cortesemente un Tuo pensiero su questo fatto ?

    Grazie ed a presto
    Giordano Castello

  • Scoprire gli infiltrati del PD quando dicono di aver votato il 5 stelle, non è facile, tuttavia voglio dire una cosa ai dissidenti veri del movimento. Avete votato il 5 stelle perchè si presume avete fatto vostre le istanze del movimento, e quindi avete condiviso i punti in cui si chiede la decurtazione di parlamentari, decurtazione dello stipendio abolizione del rimborso spese, da collocare in un fondo unico per venire incontro al mondo del lavoro; PMI che stanno per chiudere, disoccupazione, ecc. Ai dissidenti dico questo, o avete bisogno di un bel TSO o vi siete dimentiati che avete votato il 5 stelle per almeno questi tre punti. Quindi analizziamo. Il 5 stelle dovrebbe dare la fiducia a bersani che non ha concesso almeno questi tre punti programmatici? Non ha detto chiaro, e non ha messo nero su bianco che rinunceranno al rimborso spese (ex finanaziamento pubblico ai partiti), alla rinuncia di almeno il 70% dello stipendio, la decurtazione dei parlamentari. Voi avete votato questi principi ed ora vorreste dare la fiducia a bersani, che il giorno dopo dirà “uè, volete farmi fare la barba alle pesche? Io non ho promesso nulla, vi ho solo chiesto la fiducia per salvare il paese”. Capito il trucco?O siete così ingenui da pensare che invece il ladrone PD (vedi MPS, la scalata, con aggiottaggio, alla BNL, ecc) manterrà le promesse? Se avete votato 5 stelle, cari dissidenti, è perchè non vi siete fidati del PD, ed ora improvvisamente cambiate le carte in tavola e vorreste dare la fiducia a bersani? Non vi rendete conto che contraddicete il vostro pensiero iniziale? Solo se il PD accetterà le proposte del movimento si può chiamare SALVARE L’ITALIA, non i bla bla dei Rommel del parlamento. Lo volete capire o no, teste di cacchio….

     

  • Bravo Claudio, analisi esatta !!!!!!!

    Giorni fa in un mio commento avevo sostenuto che Grillo non avrebbe dovuto accettare un accordo con il PD proprio in considerazione del fatto che il suo “elettorato” è molto eterogeneo e per metà proveniente dal PDL o dal Centrodestra in generale.

    E’ ovvio che tale elettorato non vedrebbe di buon occhio una tale alleanza !!!!

    Tutto ciò a prescindere da altre ragioni di evidente opportunità politico-elettorale del M5S (Grillo deve lasciare agli altri il compito di “governare” in modo da portare nel tempo quanta più acqua al suo mulino).

    E’ ovvio, ricollegandomi ad un articolo di Valentini di qualche tempo fa, che tutto ciò si inscrive all’interno del progetto di deindustrializzazione dell’Italia che in questi anni si svilupperà (sino al periodo 2016-2020) a causa di questo “governissimo” che nascerà (sono quasi certo di questo epilogo infausto per l’Italia) ma è anche vero che Grillo, in questo momento, non ha metodi e mezzi per evitare il tutto !!!!!

    Ritengo che sarà però Grillo, tra qualche anno, colui il quale dirà ai banchieri europei: “arrendetevi, siete circondati” !!!!!

    Grazie sempre per esistere !!!!!

     

    • Se Grillo e/o Casaleggio fossero stati invitati dai Bilderberg ti direi che un lecito dubbio ci starebbe, come lecito lo è il fatto che letta e la gruber ci andarono al meeting di roma del 2012, ma di Grillo non mi risulta, o tu hai notizie diverse, in questo caso dammi i riferimenti oppure taci per sempre

  • Buongiorno,potrei avere delucidazioni sul post del 26/2 di Massimo Fini sul blog di Grillo? Questa è una parte :”Ogni mese lo Stato deve pagare 19 milioni di pensioni e 4 milioni di stipendi pubblici. Questo peso è insostenibile, è un dato di fatto, lo status quo è insostenibile, è possibile alimentarlo solo con nuove tasse e con nuovo debito pubblico, i cui interessi sono pagati anch’essi dalle tasse. E’ una macchina infernale che sta prosciugando le risorse del Paese. Va sostituita con un reddito di cittadinanza”. Per chi volesse leggerlo tutto questo è l’indirizzo:http://www.beppegrillo.it/2013/02/gli_italiani_non_votano_mai_a_caso.html. Dopo aver diviso la società in blocchi quantomento idioti crea le basi per una economia neoliberista che credevo di essermi buttato alle spalle con il voto al Movimento 5 stelle ed invece eccoci di nuovo al debito pubblico generato da pensioni e stipendi.Ma siamo impazziti? Poi il giorno dopo il Prof. Gallegati dice su Fatto quotidiano che uscire dall’euro sarebbe disastroso e cosa buona e giusta togliere i contanti in favore della moneta elettronica ( ma scusate non lo diceva Bersani?). Poi grillo dice che tra qualche mese non ci saranno gli stipendi per pagare i lavoratori pubblici!!!L’unico blog che ne ha parlato è stato Orizzonte48 : http://orizzonte48.blogspot.it/2013/03/osservatorio-pud-4-i-dipendenti.html. Dopo migliaia di commenti sul post lo staff di Grillo ancora non ha risposto ,é questa la politica economica di Grillo? Urge risposta.Grazie. Tralascio i commenti di Goldman Sachs.

  • Un aspetto molto interessante e da non sottovalutare sarebbe sapere quanti voti ha preso grillo da quelli delusi dal PUDE ( per i nuovi: partito unico dell’euro)

  • una bella riflessione sui dati,e condivido l’articolo.Ci troviamo in um momento difficile ma respiro la stessa aria del 68 al primo anno di architettura a Palermo prima e poi roma per approdare a milano.Questa settimana mi ricorda gli stessi sentimenti di quegli anni,passione,voglia di cambiare la societa’ e l’Universita’ allora c’erano assemblee cortei botte della e contro la polizia e poi tutti i sabati alla casa dello studente di milano a commentare il giornale della domenica prima, del PCI cinese ,con uno di noi che sapeva il cinese e ci traduceva.La militantanza prima nei comitati di base ,come coordinatore nazionale degli studenti di architettura,contro le varie lotta continua,pcmli,coocooo vari,poi la militanza in AVANGUARDIA COMUNISTA,le riunioni del coordinamento nazionale a Firenze,poi nel 73’il viaggio di 6 mesi a SHANGAI E PECHINO,e poi la deriva dei miei tanti compagni,convinti di fare una rivoluzione armata senza proletariato,e senza senso,ma con tante intelligenze bruciate o scomparse per sempre,l’eccidio di una generazione.Una generazione strumentalizzata dal pci per arrivare poi….a che cosa al compromesso storico.Ora sento la stessa aria di cambiamento, di rivoluzione,ma questa volta la sento piu’ vera,il MOVIMENTO 5 STELLE mi ha fatto di nuovo sognare,ho vissuto tante vite e lottato dall’interno il sistema com prof.Universitario e dentro le istituzioni di vari governi,e ho visto che si puo fare dall’interno una rivoluzione civile a partire dal propio comportamento.Ho avuto la fortuna di fare tanti lavori oltre l’Universita’ dove ero sempre io a decidere,maI servo di un padrone.Questa del MOVIMENTO 5 STELLE mi sembra una rivoluzione di una portata piu’ grande,ha ragione GRILLO QUANDO COMINCIA A PARLARE di trovare un accordo con i paesi PIGS del sud d’Europa per un riscatto generazionale e per mettere insieme pensieri e un’onda che travolga la vecchia politica e inizi una rivoluzione vera della societa’. GRILLO Lo vedo come un capopolo a meta’ tra GHANDI E UN VIETCONG, UN NUOVO GARIBALDI D’EUROPA non ho paura degli errori che commetteranno i nuovi cittadini 5 stelle da noi eletti.GRILLO E CASALEGGIO e quanti di noi hanno votato 5 stelle vigileranno sempre su di loro e ha ragione GRILLO tante volte a frenare uscite in talkshow,giornali ecttt.perche’ questi nostri cittadini si devono ancora formare e caPIRE che il nemico e’ dietro ogni nuvola o raggio di sole.NON C’E’ CENSURA NEL movimento,C’E’ SOLO LA PREOCCUPAZIONE DI UN GARANTE che sa’ come la vecchia politica puo’ strumentalizzarre e distorcere opinioni e idee espresse in buona fede,ma di cui, spesso i nostri cittadini eletti o anche solo gli iscritti non capiscono che possono avere all’esterno una portata distruttiva dirompente per IL MOVIMENTO 5 STELLE .QUESTA RIVOLUZIONE SARA’ DI PORTATA STORICA E LASCIERA’ IL SEGNO NELLA NOSTRA SOCIETA’.DOBBIAMO SOLO NON FARCI COMPRARE PER TRENTA DENARI O PIU’ SEMPLICEMENTE STRUMENTALIZZARE DAL NUOVO PCIPDPDL CHE HA SOLO VOGLIA ANCORA UNA VOLTA DI BRUCIARE I SOGNI DI QUESTA NUOVA GENARIONE .LA LUNGA MARCIA E’ APPENA INIZIATA SU’ CITTADINI E CITTADINE DI QUESTA NUOVA RIVOLUZIONE PACIFICA ABBIAMO TANTO DA CAMMINARE E ORA SAREBBE UN SUICIDIO ENTRARE CON POSTI DI COMANDO O ACCORDI NEL NUOVO GOVERNO.SIAMO IL NUOVO CHE AVANZA PREPARIAMOCI A MANDARLI A CASA TUTTI, NON SOLO I POLITICI MA ANCHE TANTI MANAGER PUBLICI DALLE GRANDE AZIENDE DI STATO ALLE TANTE UTILITES NATE PER FAVORIRE GLI AMICI DEGLI AMICI E CONTINUARE A RUBARE.PREPARIAMOCI A COSTRUIRE UN MUSEO DELLE CERE SOTTO PIAZZA MONTECITORIO DOVE ESPORRE LE LORO STATUE.MI PIACEREBBE FRA QUALCHE ANNO,SE SARO’ ANCORA VIVO PORTARCI LE SCOLARESCHE E DIRE GUARDATE FIGLI DELLA NUOVA GENERAZIONE QUESTE SONO LE MUMMIE DELLA CASTA CHE ABBIAMO MANDATO A CASA. “LEOPARDOGAT” Antonio De Bonis

     

     

  • Non lo so se sono io che sono troppo razionale e pragmatico o in tanti che non lo sono affatto!

    Probabilmente nella foga della virtualizzazione della democrazia 2.0 via web a qualcuno è sfuggito lo specchio della vita reale. Debito pubblico al 127% del PIL, pressione fiscale al 44%, deficit/PIL nel 2012 al 3%, Pil: -2,4%, tasso di disoccupazione salito all’11,7% ovvero il corrispettivo di circa 3 milioni di disoccupati, disoccupazione giovanile al 38,7%! Questo è un bollettino di guerra e la risposta qual’ è, facciamo un referendum sull’Euro! Ma cos’è uno scherzo? Una battuta? O mi sta prendendo per il culo?

    Continuo a leggere di andare avanti ma andare avanti dove? Qui ci si sta schiantando! Il Paese sta collassando. Premesso che non si parla di nessuna alleanza premeditata ma di fiducia al governo, ovvero da prassi costituzionale, voglio capire quali sono le intenzioni. Quale sono adesso le strategie perché mi sta sfuggendo qualcosa!

    Volevamo essere rappresentati nei palazzi del patere e adesso che ci siamo arrivati la decisione qual è, mettiamoci in un angolo ed aspettiamo poi alzeremo la paletta Si/No in base a quello che ci piace o non ci piace! Ma cos è la parodia di “parlament got’s talents”? Ma si ha una minima idea dei meccanismi parlamentari nazionali, di come si devono elaborare le leggi, delle posizioni strategiche nelle aule, oppure è tutto limitato al voto finale? (già che sento dire che la maggioranza in Senato sono 288 persone mi cascano le braccia. La maggioranza assoluta sono 160 senatori!) Li vige la Costituzione italiana non quella di Grillo ne siamo nel parlamento siciliano bensì in quello nazionale. Li dentro bisogna essere attivi, arguti. E se sulle leggi si accordano tra partiti estromettendo il movimento, che abbiamo risolto?

    Il movimento deve essere il cordone ombelicale tra cittadini e palazzi del potere, devono essere i nostri occhi orecchi e bocche per far sentire la nostra indignazione e la voglia di cambiamento. Le leggi vanno fatte con la partecipazione del movimento e non che qualcuno le fa e poi si votano!

    Ma davvero credete che la cosa riguarda solo la “piccola” Italia? Qui ci fanno il culo altro che favole, al di fuori dei confini c’è gente che non aspetta altro che speculare sulle nostre macerie e mi fa specie che un Guru del web come Grillo non lo sottolinei. Oggi con due click di mouse smuovono miliardi e noi siamo ancora qui a fare melina in un Paese che ha un disgraziato bisogno di stabilità! Ma davvero devo pensare che l’alternativa all’Italia è una cazzo di macroregione del Nord guidata da dei talebani leghisti (che dovevano scomparire) ?

    Si è arrivati addirittura a promuovere un “came back” di Monti senza rendersi conto che si rischia seriamente di farsi scappare tutto come sabbia tra le dita. Al “meraviglioso” modello siciliano qui ci sono buone probabilità di non arrivarci proprio per ciò che io inizio a percepire come una sorta di ottusa chiusura a riccio verso un qualcosa che si sta manifestando più grande di quanto ci si aspettava e che fuga ogni realtà. Non vedo nessun cambiamento rispetto alla vecchia politica nella negazione del confronto. Nuove votazioni? Altri 400 milioni di euro e poi con quale legge? Referendum? Altri soldi.

    Non voglio neanche immaginare di paragonare questa ascesa a quella di Berlusconi del ’94, doveva cambiare tutto, doveva essere un nuovo inizio ed ecco come siamo finiti.

    Non sò se si è veramente capito ma stiamo nella merda e l’onda che ha riempito le piazze è nata dalla speranza del cambiamento, quello vero, speranza che se sarà tradita con la stessa velocità svuoterà quelle piazze. Il mantra del “tutti a casa” non risolve nulla! Qui c’è gente che a casa ci sta rimanendo perché senza lavoro!

    Sento Grillo dire che qui non c’è più niente da salvare! Cioè? Che vuol dire… che devo andarmene dall’Italia? E’ questa la soluzione al problema? No, decisamente non è questo che mi aspettavo!

    Allora è il caso di iniziare a dare le risposte, confrontarsi ed attivarsi nei palazzi dove si decide e si legifera per cercare davvero di cambiare qualcosa o si continua a cazzeggiare sulle tastiere?

     

    Se vuoi arbitrare le partite devi fischiare il calcio d’inizio, non si arbitra dagli spalti; da li la partita le vedi soltanto!


  • Andrea90 ha scritto :
    ò mante


    ci credo che li eviti. Quando parla e lo fa in modo chiaro viene completamente distorto.

    Quando scrive nero su bianco sembra che lo faccia in un’altra lingua a giudicare da ciò che poi viene estrapolato.

    Fa bene a non avere contatti con i media per loro un padrone ce l’hanno ed hanno interesse a demonizzarlo. Pensa ai contributi che M5s intende togliere all’editoria….

    un piccono interesse i media ce l’hanno no?

    Il programma di M5S sarà perfettibile, ma evidentemente c’è chi trova più rassicurante e magari APPAGANTE lo status quo.

    Fornite l’elenco così i disoccupati senza reddito di cittadinanza sapranno dove andare ad alloggiare e mangiare.

  • andrea robazza ha scritto :
    L’unica cosa poco fluida è il tuo cervello. Per votare così potevi restare a dormire e prepararti alla battaja.  
    Clausius ha scritto :
    Ci piacerebbe conoscere la motivazione del tuo voto che,comunque,è contraddittorio. Ne deduco che tu fossi un elettore del PD ma che non hai voluto votarlo.Ma potrei sbagliarmi.

    A Clausius

    Non ho mai votato PD, voto come decido di volta in volta,  ho votato 5 stelle per le precedenti amministrative ed anche a queste  regionali. Riguardo al voto alla Camera prevedevo una forte percentuale di adesioni al Movimento 5 selle (non aveva certo bisogno del mio voto per affermarsi). Ho votato Rivoluzione civile alla Camera perché sono contrario allo sbarramento del 4% per portare una voce in Parlamento, il Parlamento deve essere espressione di tutti i movimenti anche di quelli minoritari. Se con 500 mila firme si può proporre un referendum è incomprensibile che non si possa eleggere almeno un deputato. Riguardo al Senato ho votato Sel perché sono convinto che una governabilità è sia necessaria e la legge elettorale è stata studiata da Calderoli per premiare la coalizione Berlusconi/Lega. saluti

    A Andrea Robazza

    ognuno beve quello che ha da bere

  • http://www.faz.net/aktuell/wirtschaft/europas-schuldenkrise/alternative-fuer-deutschland-die-neue-anti-euro-partei-12100436.html„Alternative für Deutschland“Die neue Anti-Euro-Partei02.03.2013 ·  Kritiker der Eurorettungspolitik bereiten nach Informationen der „Frankfurter Allgemeinen Sonntagszeitung“ die Gründung einer Partei mit dem Namen „Alternative für Deutschland“ vor. Sie soll schon zur Bundestagswahl in diesem September antreten.I critici della politica di salvataggio dell’euro si preparano a fondare un partito dal nome “alternativa per la Germania”. Questo partito partecorà alle elezioni politiche giá questo dicembre.

  • @ francesco zaffuto
    bella tua frammentazione di voti, li hai sparsi, come il contadino che sparge i semi. La mia analisi fluida è che probabilmente anche il tuo cervello è frammentato, ti consiglio un TSO

     

  • @ paperinobis

    Non posso fare ameno di dire anche a te di farti un bel TSO. Hai sottolineato che Grillo non si candida. Non si candida perchè è una persona onesta, ed un incidente può capitare a tutti. Per l’incidente che ebbe, fu condannato in sede civile, e quindi lui ha sempre detto, ed è nello statuto, che in parlamento non ci devono essere parlamentari giudicati in via definitiva. Ora sai perchè non può e non vuole candidarsi, GNURANT!!!

  • Fin qui ho letto un sacco di assurdità.

    Gente che dichiara che i giovani sono disinteressati e meno cinici dei cinquantenni. Falso. Ci sono ragazze di vent’anni che buttano il figlio illegittimo nella spazzatura e, appena finito, vanno agiocare alla playstation o si collegano su FB.
    Si parla della correttezza di Grillo nel non accettare di dare la fiducia al Bersani. Liberi da farlo, ma il suo linguaggio violento e da trivio, come quello di tanti neoeletti grillisti, mi ricordano Adolf Hitler e le sue SturmAbteilung.
    Le ciancie dell’un voto vale uno sono state già smentite da Grillo e Casaleggio. Quello che dice la diarchia Casaleggio-Grillo è legge. E chi non lo accetta, FUORI DAI COGL..NI!
    Anzi adesso è diventato un TRIUMVIRATO, visto che le proposte delle camicie gialle grilliste sono portate avanti da Messora. Alla faccia dell’informazione LIBERA E INDIPENDENTE!
    Dire che attualmente mi vergogno di aver votato per i grillisti è dire poco…

    • Se tu fin qui hai letto un sacco di assurdità. io direi che nei due messaggi più sopra ce n’è una bella summa…

    • Mi sembri una persona molto intelligente…. bravo! Sagge parole!!

       Diventerai subito amico di Andrea90 che è mooooolto intelligente, lui sì che la sa lunga.

       p.s. e poi sono tantissimi anni che segue il blog di Claudio (…da Italia ’90)

    • a Virus

      Tutto qui il tuo ragionamento ?

      Posso capire che dopo essere stato troppo tempo sul blog di Grillo, senza contradditorio,senza nessuno che muovesse critiche e quindi senza discussioni a qualcuno si sia atrofizzato il cervello…e la pochezza di certi ragionamenti sembra dimostrarlo

    • Ma dai Andre… non infierire… sai, più di tanto, qui, con i ragionamenti… lo sai com’è con noi…  non puoi cavar sangue dalle rape…

      Grazie per le tue preziose critiche e per il tuo contraddittorio… sai qui non siamo abituati… grazie! grazie!!!

      Ti ricorderemo per questo!!

  • Caro Messora, spero leggerai il mio post. Ho i nervi a fior di pelle nel sentire i media chiamare i Senatori ed i Deputati, “Grillini”. Questo che pare un vezzeggaitivo è invece una grande offesa, suona come se fossero dei boy scout, come se fossero degli adolescenti, invece dobbiamo essere orgogliosi di aver messo in parlamento, UOMINI E DONNE, adulti, non dei grillini. Grillini ha derivazione dal cognome di Beppe, ok? Allora i media, se vogliono continuare scioccamente, stupidamente, squallidamente, chiamarli Grillini, devono chiamare i parlamentari del PD, bersanini. quelli di sel, vendolini, quelli del PDL, berlusconini, ecc. La mia non è solo una protesta, è invece una constatazione lucida, coerente e logica; a cognome di chi rappresenta un partito, corrisponde un …ini finale? Bene, allora i giornalisti imbecilli si adeguino con coerenza e che non continuino a scimmiottarsi l’un l’altro in modo imbecille, RISPETTINO IL MANDATO E CARICA ISTITUZIONALE che gli competono ai senatori e deputati del 5 Stelle, chiamandoli senza tanti vezzeeggiativi IPOCRITI. Loro sono i cittadini del Movimento 5 Stelle, e così ddvono essere dfiniti, stop, chiuso. Fallo presente quando ti capiterà di andare di nuovo in tv, ne va dell’immagine e dell’onorabilità della nostra gente.

    • A me non dà poi tutto questo fastidio, certo è curioso vero?Vi risultano i bersanini o i berlusconcini?O i montini?Oppure i piddini o i pidiellini?

    • Alvise, purtroppo i mass media sono controllati da sto simpatico regime financial-fascista… sfogati con i troll (prezzolati o meno) che sempre più affollano i blog degli influencer…

      Ci sono interi giornali on line che fanno solo quello: disinfomare, diffamare e confondere. E poi sguinzagliano i loro scagnozzi sfigati nei forum a far lo stesso: tu hai già individuato un modo per stanare sti trollazzi, basta vedere chi parla di “grillini”, “grillisti”… e via di flame.

      Poracci….

  • C. Goli ha scritto :
    E quindi? Viva i vecchi marci parassiti del pdpdludc che CONOSCIAMO e che SAPPIAMO come si sono sempre comportati? Votali tu i maiali.

     

    Barbaranotav ha scritto :
    ammazza che accozzaglia di links senza uno straccio di logica. Grillo non parla di questo ah è allora lo manda caio Grillo parla di quest’altro allora è del NWO…. Per alcuni esiste solo il signoraggio, salvo poi non costruirre niente. E poi dicono che è Grillo che vuole mantenere lo status quo. Lui ha fatto in modo che i cittadini potessero metteersi in gioco. Gli altri che han fatto prima di pontificare?

     

    Senza uno straccio di logica?

    Ecco… queste sono gli interventi dei famosi debunker pagati per fare disinformazione?

  • Un omaggio a Stephan Hessel che da poco non c’è più.Vista la qualità della discussione mi permetto di fare un copia incolla opportuno,anche perchè mi mancano sti anzianotti di 90anni:

    Osano dirci che lo Stato non può più sostenere i costi di questi diritti di cittadinanza. Ma come può
    mancare oggi il denaro per mantenere ed estendere queste conquiste, mentre la produzione di ricchezza
    è aumentata enormemente dalla Liberazione, periodo in cui 1’Europa era rovinata? Se non perché il
    potere del denaro, così combattuto dalla Resistenza, non è mai stata così grande, insolente, egoista, con
    i propri servi proprio nelle più alte sfere dello Stato. Le banche, ormai privatizzate, si preoccupano solo
    dei loro dividendi e degli altissimi stipendi dei loro dirigenti, non di interesse generale. Il divario tra i
    più poveri ei più ricchi non è mai stato così grande, e la corsa al denaro, alla competizione, mai così
    incoraggiate.

    Il motivo di base della resistenza è stata l‟indignazione. Noi veterani dei movimenti di resistenza e
    delle forze combattenti della Francia Libera, noi chiamiamo le giovani generazioni a far vivere, a
    trasmettere, l‟eredità della Resistenza e dei suoi ideali. Noi diciamo prendete il testimone, indignatevi!
    I responsabili politici, economici, intellettuali e l’insieme della società non devono dimettersi né
    lasciarsi influenzare dalla dittatura internazionale attuale dei mercati finanziari, che minaccia la pace e
    la democrazia.
    Auguro a tutti voi, a ciascuno di voi di avere un vostro motivo di indignazione. È inestimabile. Quando
    qualcosa vi indigna, come sono stato indignato dal nazismo, allora si diventa militante, forte e
    impegnato. Si ricongiunge il flusso della storia e la grande corrente della storia deve continuare grazie a
    ognuno. E questa corrente va verso più giustizia, più libertà, ma non la libertà incontrollata della volpe
    nel pollaio.
    Questi diritti, di cui la Dichiarazione Universale ha scritto il programma nel 1948, sono universali. Se
    si incontra qualcuno che non ne gode, abbiate pietà di lui, e aiutatelo a conquistarli.

  • Se avete ricevuto il trattamento di censura da parte di Grillo e Casaleggio, potete postare i vostri commenti sul mio blog aperto per denunciare come Grillo e Casaleggio adottano la censura contro chi non la pensa come loro

    http://ungrilloperlatesta.blogspot.it

    Prima di cancellano i messaggi

    Poi ti mettono in blacklist l’email

    Poi ti bannano l’indirizzo ip

    Poi ?

     

  • Mi auguro solo che non sprechiamo tutto con  calcoli e  politiche del stare a guardare,di cui sento parlare in questi giorni e che già sollevano la delusione di molti che hanno creduto e votato per il m5s.

    Un errore del genere chiudere ad ogni dialogo ci costerebbe molto caro.

    Non comprendo come  non si riesca a capirlo.La gente non è più disposta a giochini e tattiche vuole fatti concreti.

  • Si inizia ad intravedere la stoltezza della democrazia diretta, nella sua pachidermica struttura votata dai più, che non è detto indichi saggezza, e in un era in cui il consenso si fabbrica. Il programma è evidentemente carente, soprattutto in economia, cosa che, in questo particolare momento storico, dovrebbe essere l’ossatura portante del programma. Questo non creerà nessun problema all’M5S, perchè “i più” questa cosa non la capiscono, ne’ la conoscono, ne’ la vogliono conoscere, ne’ capire…altrimenti avrebbero fatto uno sforzo in più nel programma. “I più” conoscono quel che è loro adiacente, sono tenuti a dare 1 voto anche su ciò di cui non capiscono o sanno, e invece  di astenersi, come raziocinio richiederebbe, danno il loro 1 voto. Ora si andrà nuovamente ad elezioni e tutto questo tempo noi in Italia non lo abbiamo. Questo sì che la gente lo avverte e in massa toglieranno il loro voto all’M5S. Avrebbero potuto essere la spina nel fianco della politica per il cambiamento, ma la loro “purezza” (o idiozia) li ha resi fragili come cristallo e si spezzeranno se continuano così, per fortuna e disgrazia al medesimo tempo. Quindi da questo interessante schema delle votazioni aspettiamoci un controflusso alle prossime elezioni. Detto per inciso ho votato M5S, ma hanno fallito il motivo per cui li ho votati, al momento. Mi spiace che  Claudio abbia realizzato delle bellissime interviste ad economisti, ma nulla di tutto quanto detto è entrato nella zucca “dei più” a quanto pare, sorge il dubbio: li avranno seguiti prima di esprimere l’1 voto? 

  • @alemar

    Se non fai il troll non ti banna nessuno.

    Anche perché ormai i meet up sono un resoconto di attività e per il resto è silente. Nessuno osa discutere, se apri una discussione manco ti rispondono e le discussioni sono inchiodate nella medesima posizione per settimane e non solo quella che hai aperta tu. Ben diverso nel 2005, tempo in cui fare  l’assistente del sito era un lavoro a tempo pieno non retribuito, te lo posso assicurare perché lo ero. Alla mia perplessità sulla mancanza di dialogo, qualcuno mi ha risposto che ormai si erano detti tutto. Azz e allora come mai un programma così deficitario? Insomma qualcosa non quadra, ma non ci deve quadrare per forza 🙂 Ed è proprio inutile che ti scaldi tanto. Posso dirti che nel meet up che frequentavo delle persone che c’erano nel fino al 2007 ne sono rimasti solo 3 attivi, anzi ora 2 ad oggi, uno l’hanno trombato si è arrabbiato e se n’è andato, da quando hanno deciso di candidarsi con le liste civiche le persone sono cambiate totalmente, della serie prima escono i buoi e poi si chiudono le porte… CHI E’ CHE PARLAVA DI DEMOCRAZIA? Lotte intestine fratricide, che te lo dico a fa?! Tutto ciò non conta affatto e non conta neanche il programma, ma non credo neanche interessi a Grillo, ne’ a Casaleggio, sai?! La politica è cinica e merita da noi altrettanto cinismo lasciando le emozioni e le speranze alle spalle. Il popolo nelle stanze del potere serve solo ad addrizzare i politici avendo il fiato sul collo e un controllo più marcato…. la vecchia classe politica si è macchiata di tradimento, quindi deve rinnovarsi e cambiare la testa. Altri movimenti, meglio strutturati, con il risultato politico di M5S, potrebbero trovare forza per affermarsi; insomma le carte finalmente si sono rimescolate un po’ e incrociamo le dita. Qui purtroppo somiglia sempre più ad una partita a poker, anche perché con un altro fallimento si arriva alle armi e la cosa mi disturba.

  • l’idea che mi sono fatto, anche guardando queste statistiche, è che vi è una profonda differenza tra il popolo di elettori, ed il popolo di militanti/attivisti/simpatizzanti che intevengono sui blog del M5S. E la distanza è tutta nei passaggi di elettori moderati e fortemente radicati nelle idee dei partiti tradizionali, al voto verso un movimento come M5S.Grillo ha, in fondo, attratto 2 tipi di elettori: il primo gruppo è quello della protesta, fatto che in certe regioni è veramente quasi il totale degli elettori di Grillo; il secondo gruppo,molto più piccolo, è dato da tutti coloro che hanno militato, o solo creduto, in idee e movimenti con poca risonanza pubblica –  dai NO TAV, ai NO alle varie discariche/inceneritori/rigassificatori/, ai vari movimenti antagonisti, agli ambientalisti, per finire ai vegani ed ai ragazzi attratti da Casapound e dai miti di Evola. – e che hanno dato il loro voto a M5S nella speranza che fosse il colpo definitivo a tutti i loro “nemici”

    Se così stanno le cose, è estremamente facile perdere il consenso del primo gruppo, e se riduci troppo la tua dimensione, anche quelli  del secondo gruppo torneranno alle loro proteste senza partiti che li rappresenti. Basta non mettere il ditino nell’acqua calda, basta non voler fare niente, basta fare le vergini ed avere il nasino all’insu e leggermente arriccciato. Questo atteggiamento politico, una volta entrati in parlamento, farà, magari, esaltare i militanti, ma farà perdere consenso degli altri due gruppi.

  • salve a tutti,
    accusano beppe e casaleggio, di non essere democratici o di pretendere fedeltà al movimento! gli eletti hanno scelto liberamente di iscriversi, sapendo cosa era sia il m5s sia il programma, diciamo la filosofia, per cui poi si ritrovano lì, scelti dagli elettori, il tutto liberamente democraticamente e gratis!! allora cosa cazzo vanno dicendo!! prendiamo il pdl, dopo aver scelto il segretario fantoccio (imposto dal capo), non sono stati liberi di scegliere, ne di fare le primarie, vedi spaccatura crosetto meloni, ne altre scelte, di fronte alle quali gli appartenenti rispondono sentiamo berlusconi!!
    e il pd?? vi risulta che qualcuno dei parlamentari possa dire o votare altrimenti?? si certo ne hanno la facoltà per legge, come tutti ma sarebbero ben visti?? renzi che si è permesso di criticare, è rimasto fedele dopo che l’hanno fatto contento e coglione con il giochino delle primarie. per non parlare che hanno ancora uno come dalema!!  che è pronto a fare il governissimo!! magari lo facessero, così alle prossime elezioni li spazziamo via definitivamente come in uno tsunami!! coglioni!!

  • Se si vuole creare un governo senza che M5s lo appoggi basta far uscire dal senato 34 senatori M5s.

    Anche se uscissero tutti i Pdl e Lega ci sarebbe il numero legale e i voti Pd + SeL + Monti avrebbero la maggioranza.

    • Gentile Euroleso,

      premetto che ho votato M5s e che voglio mandarli tutti a casa. Da questa crisi ho perso il lavoro, soldi in borsa, soldi in tasse e, cosa peggiore di tutte, la salute.

      So benissimo che i senatori sono 54, ma 20 dovrebbero rimanere in aula per garantire il numero legale.

      Quindi ci sarebbero 20 astenuti e 34 assenti (nessuna alleanza).

      Il nuovo governo non potrebbe legiferare senza il consenso di M5s e dopo i provvedimenti indispensanili per il Paese si tornerebbe al voto con una nuova legge elettorale che, probabilmente vedrà vincitore M5s.

      Se ci si ostina a chiamarsi fuori, la prossima volta i voti saranno la metà.

      Nella mia vita ho sempre operato con la massima onestà e serietà e, come me, ci sono tantissime persone che non fanno rumore, ma sono quelle che hanno “tirato la carretta” sulla quale pesavano zavorre pesantissime di ladri e parassiti.

      Un grande amante di tuti gli aspetti posiviti dell’ ITALIA.

    • Ok MV, rispetto il tuo pensiero, e mi spiace dei tuoi guai. Ti puoi confortare, non sei il solo. Qui se facciamo il conteggio dei danni finiamo domattina. Sull’argomento ti rispondo con un motto di Von Clausewitz, barone prussiano dell’armata napoleonica: “Se devi saltare un fossato, non puoi pensare di saltarne solo mezzo, perché è quasi certezza che ci caschi dentro. Parabola, è mia opinione personale, che bisogna prendere il toro per le corna, rompere gli schemi e ripartire con vigore. Senza avere paura di ridiscutere fiscal compact, fondo salva stati, e senza terrorizzarsi di spread equilibrismi politici europei e altre varie cazzate. Sono convinto che questa volta i mercati non ci attaccheranno in modo eclatante. Dalla nostra salute dipende la loro sopravvivenza. Non sarebbe come fare fallire la Grecia, sia per qualtà che per quantità.

  • GRILLO A NYT, INAMMISSIBILE CHE ASSICURI STABILITA’ GOVERNO – Per Beppe Grillo “sarebbe inammissibile” assicurare la stabilità di un futuro governo italiano: “E’ come se Napoleone facesse un patto con Wellington”. E’ quanto ha sottolineato il leader del M5S in un’intervista al New York Times al quale ha rimarcato che il suo obiettivo era eliminare un sistema che “ha disintegrato il Paese” e costruire “qualcosa di nuovo”, che ripristini in Italia una vera democrazia partecipativa. “Noi possiamo cambiare ogni cosa” se “nelle mani di persone rispettabili ma l’attuale classe politica deve essere cacciata fuori immediatamente”, ha ancora spiegato Grillo, che ha ricevuto il cronista del Nyt nella sua casa di Marina di Bibbona, “a piedi nudi e indossando jeans sbiaditi ed una t-shirt grigia con l’immagine di Gandhi”. Nell’intervista, intitolata “Niente più che un giullare, il polemico della politica italiana riflette un movimento” e pubblicata sulla prima pagina online del quotidiano newyorchese, il leader del M5S rigetta anche le accuse di chi crede che la sua crociata porti l’Italia sul sentiero della Grecia. “Come possiamo essere accusati di distruggere qualcosa che è già distrutto? Hanno divorato un Paese e ora non possono governare” ha affermato al quotidiano Grillo rispondendo – sottolinea l’articolo – “in toni misurati” e facendo trasparire solo “una piccola somiglianza” al “provocatorio populista che ha incanalato le foglie in una rabbia indignata”.

    Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/elezioni2013/news/2013/02/21/Grillo_8294806.html

    Beppe, ti condivido; non sai quanto ti condivido. Primo voto al senato 54 senatori votano contro (o si astengono che per il Senato è la stessa cosa) fiducia impossibile … tutti a casa e resa dei conti!

    • Purtroppo    ora grillo  sta facendo  il buffone    invece di dare credibilità all’italia  ora che fa lui

      contribuisce ad affossarci ?

      cosa  aspettano a dare la fiducia a Bersani  e seppelire per  sempre  il Merdusca ?

      ha la mania della prima donna ?  ma  non c’è solo lui   e se continua così  la prossima volta 

      sarà lui  a sparire

       

  • L’unico modo per non passare davvero per irresponsabili facendo il gioco di Bersani, è quello di fare una controproposta al PD di punti ben precisi e definiti da  approvare con garanzie in parlamento e su quelli far nascere un governo a tempodando una fiducia condizionata.

    Altrimenti alle prossime elezioni  la gente non ci vota più.

    Non capisco come Grillo e Casaleggio non se ne rendano conto.

  • Ok   hanno preso   tanti  voti ma ora  grillo deve smettere di fare il buffone

    ha la mania di fare la prima donna ? 

    cosa aspettano  a dare la fiducia   a Bersani e seppellire per sempre  Merdusca ?

     

    grillo  è meglio che non deluda   chi l’ha votato    perchè la prossima volta

    sarà lui a sparire 

     

  • xlabirintox ha scritto :
    Purtroppo    ora grillo  sta facendo  il buffone    invece di dare credibilità all’italia  ora che fa lui contribuisce ad affossarci ? cosa  aspettano a dare la fiducia a Bersani  e seppelire per  sempre  il Merdusca ? ha la mania della prima donna ?  ma  non c’è solo lui   e se continua così  la prossima volta  sarà lui  a sparire  

     

    Forse perché il Bersanuska è l’inutile palo di una banda di Merdusche che oltretutto sono pure incapaci?

    “Same shit, different asshole”

  • è stato un risultato incredibile. Io sono un ragazzo di 25 anni, e sto emigrando, lascio famiglia, affetti, fidanzata, amici.. lascio tutto perchè in italia è diventato impossibile vivere e lavorare. Volevo aprire una mia ditta, un tour operator, ma a fronte delle spese di partenza e del regime fiscale ho rinunciato. In Italia oggi, è impossibile vivere e lavorare. Se lavori, da autonomo, passi 7 mesi all’anno a lavorare per il governo, perchè il tuo utile, va al 60% allo stato. Se lavori dipendente poi, non parliamone, vivi col terrore, con l’ansia di perdere il lavoro e sei spesso e volentieri sottopagato. Io spero, lo spero con tutto il cuore, che il movimento di cui grillo si fa portavoce, cambi le cose, oggi ho guardato la presentazioni dei parlamentari di grillo e ho pianto. Ragazzi come me, come tanti, genuini. Con la voglia di cambiare le cose. In bocca al lupo ragazzi, e fidate nella vostra onestà, e nella vostra semplicità. Cambiate le cose, perchè in Italia oggi è impossibile, vivere e lavorare.

  • e sono due … prima l’invettiva contro i magistrati come un berlusconi qualsiasi, poi la lomabrdi fascista, se le cose non cambiano questo è l’inizio della fine, almeno per quel che riguarda il mio rapporto ocn il Movimento

  • paTologia ha scritto :
    e sono due … prima l’invettiva contro i magistrati come un berlusconi qualsiasi, poi la lomabrdi fascista, se le cose non cambiano questo è l’inizio della fine, almeno per quel che riguarda il mio rapporto ocn il Movimento

     

    Credo tu stia cercando la scuola di Lingua Italiana per stranieri, probabilmente hai sbagliato sito.

     

    Prova qui www.partitodemocratico.it

  • Premetto che ho votato M5s e che sarei pronto a rivotarlo immediatamente. Premetto, anche, che ero un elettore che si tappava tutti gli organi sensitivi e votava centro destra, perchè quella era la mia vocazione politica sebbene rappresentata da figure allucinanti.

    Vogliamo fare subito alcune cose indispensabili al Paese? Se sì l’unica cosa è concordare con il Pd un mini programma (non gli 800 punti di Bersani), una squadra di governo (persone irreprensibili, altamente qualificate) ed un Presidente della Repubblica (importantissimo) e correre. Poi tornare a votare.

    Questo è un inciucio? Sovverte il risultato degli elettori? E’ un modo per tirare a campare? E’ controproducente al M5S?

    Non c’è più tempo! Il Paese è allo stremo.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi