La seconda volta di Napolitano

Monti e Napolitano
L’ultimo, Giorgio Napolitano lo fece nel novembre del 2011. E sappiamo com’è finita. Oggi l’Italia poteva avere un nuovo Presidente. Potevano scegliere un uomo che tutto sommato aveva la loro casacca e che dava qualche garanzia in più. Ci hanno provato con Franco Marino. Ci hanno provato con Romano Prodi. Volevano provarci con D’Alema, Alla fine, pur di non votare Rodotà, voluto dai cittadini che li hanno eletti, sono stati chiamati al Quirinale (a che titolo? E come mai nessuno ha chiamato il Movimento Cinque Stelle?) e, cadute tutte le foglie di fico, hanno svelato l’inciucio. E pur di realizzare un nuovo, consapevole, sfregio alla volontà popolare, non si sono fatti scrupolo di richiamare in servizio lui, l’uomo che rende possibile qualunque cosa, il facilitatore maximo. Hanno proclamato la reinvestitura di Re Giorgio e concordato un nome utile a continuare il percorso del rigore, lasciato a metà dal sobrio predecessore, per Palazzo Chigi. A nulla sono servite le proteste della stessa base del Partito Democratico. A nulla gli strappi dei Giovani Turchi. A nulla le dimissioni di Bersani e della Bindi. E a nulla, infine, sono servite le autostrade a dodici corsie spalancate dall’unica forza politica ancora rappresentativa dei cittadini, che avrebbero portato scorrevolemente dall’elezione di Stefano Rodotà alla formazione di un Governo realizzato dai cittadini per i cittadini. Per l’ennesima volta, le aspirazioni legittime del popolo sono state mortificate da un ristretto gruppo di potere che ha in pugno tutto e crede di non dover rendere conto a nessuno, utilizzando regole e garanzie istituzionali pensate per tutelare molti, ma sempre e solo nella direzione di ciò che conviene a pochi. Le piazze sono piene. Piene di quegli stessi cittadini che solo due mesi fa hanno votato per essere degnamente rappresentati, e già oggi si sono resi conto che il loro voto non è stato sufficiente a cambiare da subito il sistema. E’ significativo che vi sia un certo numero di parlamentari – circa 162 – che possono permettersi di uscire dal Palazzo e andare a raccogliere gli applausi della folla. Ed è altrettanto significativo che tutti gli altri non se lo possano permettere, e utilizzino le uscite secondarie per sottrarsi al giudizio popolare. Eppure, tutto questo non conta nulla. L’unica rappresentazione che conta è quella dei media, che rispolverano assonanze infelici come “Marcia su Roma”, terminologia che non è stata usata da nessuno, per screditare una legittima protesta, peraltro già in atto da giorni. Una protesta condivisa, nel privato, da molti dei giornalisti di Palazzo, perfettamente consapevoli dello stiracchiamento costituzionale che si consuma ormai con una certa regolarità sotto ai loro occhi, mentre l’unico allarme democratico che conoscono è quello del numero esatto dei voti che i candidati alla Presidenza della Repubblica espressi dalla base del movimento cinque stelle hanno totalizzato. Mentre vi scrivo, dalle finestre aperte della Camera arrivano le urla della piazza. E non è un rumore che possa far piacere sentire. Credetemi.

112 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Come non condividere, se questo e’ il massimo del rinnovamento richiesto a gran voce dal popolo Italiano, siamo alla frutta, rispolverate i passaporti, Monti bis e’ alle porte… se non peggio.

    • Di che cosa vi lamentate
      Era quello che voleva Grilllo fin dall’inizio.
      L’incicio pd pdl per potere continuare il giochino dell’antipolitica
      Quanto a Monti sta ancora li grazie alla vostra “prorogratio”
      Adesso che l’avete avuto godetevelo

    • DISOBBEDIENZA CIVILE E SOPRATTUTTO FISCALE – IL REGIME SI REGGE SU TASSE ASSURDE DOVUNQUE –
      CONSIGLIEREI UN’OCCHIATA A GENTE COME GANDHI, HOWARD ZINN, DANILO DOLCI , GENE SHARP, LUTHER KING… E CONSIGLIEREI DI PRENDERE QUALCHE ESEMPIO DAL SUD AMERICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI – ANCHE DALL’ISLANDA…. POI CI VOGLIONO ANCHE UN PO’ I COGLIONI PER FARLE, LE COSE, MA QUESTA E’ UN’ALTRA STORIA…QUANDO CAPIREMO CHE LE ELITES CI STANNO AMMAZZANDO ALLORA, FORSE, LO FAREMO

    • sarebbe più utile avere un paese libero da infiltrati e servizi segreti a libro paga degli Usa e altri….ma quando si è colonia

  • Claudio,guarda che il termine “marcia su Roma” è stato tirato fuori proprio da quel pluriparlamentare comunista che ora si gode i vitalizi e che si chiama Rodotà….nome perfetto per guastare i piani del PD,ma non certo un nome degno di essere presidente della repubblica

  • La domenica delle salme
    gli addetti alla nostalgia
    accompagnarono tra i flauti
    il cadavere di Utopia
    la domenica delle salme
    fu una domenica come tante
    il giorno dopo c’erano i segni
    di una pace terrificante
    mentre il cuore d’Italia
    da Palermo ad Aosta
    si gonfiava in un coro
    di vibrante protesta

  • Mafia (PD), ‘Ndrangheta (PDL), Camorra (Scelta Civica) hanno (ri)eletto il loro capo-bastone.
    Auguri a tutti i miei connazionali.
    Io sono laico ma vista la situazione spero, con viva e vibrante soddisfazione, di sbagliarmi in modo tale che questi ladri di soldi e diritti dei cittadini brucino per l’eternità all’inferno.

    • …di più, caro napolitano (la “n” minuscola non è un refuso) ti sei venduto agli illuminati globalizzatori, sei un alto traditore del popolo italiano, sei una vergogna e spero che Dio ti faccia presto finire all’inferno insieme ai tuoi amichetti che solo per loro interesse stanno affamando i popoli d’Europa.
      In poche parole sei peggio della merda e in quella stessa merda affogherai. Denunciami bastardo, denunciami se ti è rimasto un minimo d’orgoglio.
      Voglio essere denunciato per vilipendio al Presidente della Repubblica e autorizzo Messora a dare le mie generalità alle autorità competenti che le richiederanno.

  • hanno chiuso il blog di beppe grillo,la cosa,ecc…
    cazzo – stiamo messi peggio che in cina !
    Che cosa darei per poter essere a Roma adesso …

    • Però quando il segretario del Spd tedesca disse che l’Italia aveva eletto due pagliacci e Napolitano si rifiutò di incontrarlo Grillo disse bravo finalmente il mio presidente!
      Come mai ora non li piace più?

    • Il sito di Grillo funziona
      Guarda caso dopo il “blocco” il post che inneggiava alla marcia su Roma è stato integrato da un paio di asterischi e da un p.s. con cui il condottiero fa sapere che non farà in tempo a venire perché ha perso il treno e viene in camper
      Armiamoci e partite !

  • Ho appena sentito su Radiodue, alle ore 19.15, il “signor” Massimo Franco ( Corsera), che offendeva a pieno ritmo il M5S. Al microfono tale Michele Cucuzza, che non proferiva verbo…. Siamo inaffidabili,pericolosi, antidemocratici. Siamo, per lo Stato Italiano, praticamente dei guerrafondai..Il “FRANCO”, non anteponeva mai un fraseggio del tipo : io penso, io credo, ma dava le sue valutazioni come fossero discese assieme alle tavole dei 10 comandamenti tra le braccia di MOSE’…Ricordiamoci di tale scribacchino e di tanta protervia, ci fortificherà. Un caro saluto.

    • I giornalisti servi e collusi hanno ricevuto l’ordine di massacrare il M5S.Bisogna difendere gli eletti in parlamento dentro e fuori.Sputtaniamo in tutti i modi questi pennivendoli.Non guardiamo più le loro trasmissioni se non per fare controinformazione.

  • Il nuovo Presidente (Rodotà)non avrebbe ottenuto l’investitura da questo Parlamento, tuttavia i partiti invece di accordarsi su nomi come Marini prima e Prodi dopo avrebbero potuto candidare sicuramente Rodotà, anche solo per dimostrare l’intenzione di veramente cambiare!!!

  • Purtroppo la destinazione è quella di un nuovo governo tecnico,
    anzi, della continuazione dello stesso governo in carica…
    Spero solo che questo elemento eletto oggi non tiri fuori dal
    cappello una legge a “hoc” per fare fuori tutto il movimento come
    non conforme con la costituzione o altre gabbole che potrebbero
    inventarsi per salvarsi….

  • Mi spiace dirlo ma è andato tutto come da copione.Era prevedibile,lo avevo previsto anche io dopo aver visto i risultati elettorali.L’ho ripetuto varie volte anche quì sul blog.Di solito non sono mai completamente daccordo con Gomez ma stavolta vi invito a leggere il suo post: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/20/presidente-della-repubblica-con-napolitano-partitocrazia-si-chiude-nel-bunker/570066/
    Da aggiungere c’è solo da dire che era tutto premeditato.Un crimine perfetto.Spero almeno che chi ha votato PD ora si svegli.Al resto penserà lo sfacelo economico che prosegue ineluttabile.
    Ci sarebbe anche una proposta da tenere in considerazione: quella dell’avvocato Paola Masu e querelare Napolitano con la sottoscrizione di tutti gli eletti del M5S.

  • 20 aprile 2013 at 19:31
    Ho votato 5 stelle per cambiare tutto e invece ci ritroviamo Monti al Governo e Napolitano al colle.Grillo senza consultare la base come aveva invece promesso in campagna elettorale ha rifiutato di formare un governo spingendo a forza il PD a trovare un accordo con il PDL salvo poi dopo dire che se il PD votatava Rodota’ forse magari chissa’ si poteva fare qualcosa.Ora urla al golpe e chiama tutti in piazza troppo comodo prima spingere il paese verso lo stallo per far rimanere tutto uguale e poi all’ultimo far finta di essere disponibile a formate un governo e gridare al golpe.Inoltre come non ricordare la pagliacciata voluta dal 5 stelle dell’incontro in diretta streaming con Bersani che si e’ umiliato fino a quel punto per trovare un intesa,e non riuscendoci l’ala favorevole all’inciucio del PD ha preso forza e lo ha fatto fuori mentre poi alla faccia della trasparenza il 5 stelle si riunisce in segreto in un agriturismo senza diretta streaming con i guru Grillo e Casaleggio che strigliano chi disobbedisce (casaleggio a che titolo?).Per tutti questi motivi ritengo Grillo il principale responsabile di quanto sta avvenendo.Inoltre leggetevi il link e poi meditate.
    http://forzanuova.org/notizie-sezioni/fuori-i-massoni-da-rimini
    Rispondi

    • @emar
      vedo che ogni tanto mi tocca risponderti……….
      1) Chi come me ha votato M5S lo ha fatto per cacciare chi da 20 anni sta martoriando senza pietà il Paese… Quindi non serviva consultare la base.
      Avrebbe dovuto dare la fiducia per poi non contare una fava e sentirsi accomunare al PD? Ma ancora vogliamo credere alla favoletta del M5S che poteva controllare il PD dopo avergli dato la fiducia?
      FIDUCIA=CORRESPONSABILITA’
      Grillo non ha MAI parlato di fiducia.
      Se poi gli 8 fumosi punti per te erano sufficienti, hai sbagliato partito.
      E, con quanto è successo, Grillo è stato lungimirante.
      Non ha spinto proprio nessuno… Ma quando lo capirai che PD = PD-L? Ti servono ancora dimostrazioni?
      LO CAPISCI O NO CHE SEMPLICEMNETE IL M5S E’ COERENTE E NON VUOLE INCIUCI????????????
      2) La “pagliacciata” con cui, poverino, Bersani si è umiliato E’ IL MINIMO della trasparenza da 60 anni negata a noi poveri Itaglioti…..
      Problemi a discutere apertamente e in maniera trasparente?
      Forse un politico si umilia a fare accordi chiari e pubblici?
      Diverso è il discorso di una riunione interna, CON TUTTI GLI ESPONENTI DELLA CUPOLA MEDIATICA pronti a costruire castelli sulle singole parole.
      3) Questo è un golpe bello e buono. Napolitano sappiamo bene chi è e quali interessi rappresenta, Monti pure.
      La loro è stata la peggiore scelta possibile, quando il M5S ha presentato in maniera trasparente un candidato più che onesto.
      M5S è il “principale responsabile” solo perché non ha creduto alle promesse di marinaio di gente che ci piglia per i fondelli da 20 anni?
      LO CAPITE O NO che con i delinquenti NON SI DEVE MAI trattare?

    • emar, Grillo ha avuto una azione piuttosto coerente ed efficace dal suo punto di vista, però le critiche che gli farei sono le stesse che gli fai tu. In particolare il M5S doveva essere un movimento che promuove la democrazia diretta e Grillo solo uno che ci mette la faccia. Così non è stato.
      Non dico che è peggio degli altri, forse lo rivoterei come “meno peggio”. Ma finora è indubbiamente un movimento diretto dall’alto, seppure in modo inedito.
      Se raggiungesse il 51% mi farebbe anzi paura.

  • non sprechiamo parole.
    perché non ci sono parole.
    e smettiamola anche di chiamarlo morfeo.
    per me, adesso, è proprio uno stronzo.

  • La DEMOCRAZIA che migliora la vita della gente
    Il TAV migliora la vita della gente
    Gli f 35 migliorano la vita della gente
    Il ponte sullo stretto di Messina migliora la vita della gente
    Gli inceneritori migliorano la vita della gente
    Le frequenze TV all1% migliorano la vita della gente
    Le leggi ad personam passate con l’accordo democratico migliorano la vita della gente
    Le autostrade privatizzate migliorano la vita della gente
    Il Banco di Siena migliora la vita della gente
    Lo scudo fiscale migliora la vita della gente
    L’immunita di parlamentari condannati per mafia.
    I magistrati uccisi con la complicità dello stato migliorano la vita della gente
    Gli accordi stato/mafia migliorano la vita della gente
    I depistaggi sulla strage di Ustica migliorano la vita della gente
    La sudditanza verso altre nazioni migliorano la vita della gente
    La cementificazione del territorio migliora la vita della gente
    I tagli alla scuola, sanità, welfare migliorano la vita della gente
    Il dissesto idrogeologico migliora la vita della gente
    Un presidente che firma leggi palesemente anticostituzionali ancora per sette anni migliora la vit della gente

    Potrei riempire mille di questi post con i provvedimenti democratici degli ultimi 35 anni (cioe da quando ho iniziato a capire qualcosa di politica) ma vi pongo una domanda:
    i partiti hanno generato lo sfascio che ho descritto prima(e molto di più), perché il M5S, nato per ricomporre questo scempio, con persone oneste non dovrebbe operare in modo democratico?
    Dove manca il movimento rispetto all’alto manifesto di democrazia che Pericle ha formulato agli Ateniesi?
    NOI AD ATENE FACCIAMO COSÌ
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.
    Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo.
    Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo.
    Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa.
    E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benchè in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla.
    Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.
    Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore.
    Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versalità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero.
    Qui ad Atene noi facciamo così.
    Pericle – Discorso agli Ateniesi, 461 a.C.

    • ad Atene i cittadini si riunivano in piazza e discutevano di ogni cosa, ognuno aveva la possibilità di intervenire e far valere la propria opinione.
      Oggi con la tecnologia possiamo in teoria ricominciare ad incontrarci in posti virtuali e discutere di ogni argomento e maturare decisioni condivise, anche se la nostra società è molto più numerosa e complessa.
      Questa sarebbe la democrazia diretta, contrapposta a quella rappresentativa, dove il cittadino può solo votare fra opzioni limitate e per il resto stare a guardare quello che fanno i suoi “rappresentatnti”, con pochissime possibilità di intervenire.
      Ebbene io sto ancora aspettando dei passi del M5S verso la democrazia diretta. Questa famosa piattaforma che Casaleggio avrebbe promesso dove sta? E perché non si costruisce col contributo di tutti anziché farla privatamente Casaleggio?

  • “Abbiamo una costituzione che non emula le leggi dei vicini, in quanto noi siamo più d’esempio ad altri che imitatori. E poiché essa è retta in modo che i diritti civili spettino non a poche persone, ma alla maggioranza, essa è chiamata democrazia”. La guerra del Peloponneso, II, 37.
    Da tempo mi sembra che stiamo andando nella direzione opposta. Però adesso finalmente si potranno fare le riforme di cui l’Italia ha bisogno, come dirà qualche giornale.

  • Quando Bersani stava tentando di strappare la fiducia ai 5S, io sono stato tra quelli che hanno spinto perche’ il M5S accettasse di agevolare la nascita del governo, perche’ nel mio piccolo mi sentivo attaccato personalmente, in quanto elettore M5S, dagli amici “piddini”, che mi/ci rimproveravano di essere l’ostacolo alla formazione di un governo di rinnovamento, che avrebbe finalmente eliminato Berlusconi. Oggi sento il bisogno di fare pubblica ammenda, perche’ alla luce di quello che e’ successo ho avuto torto. Un paese in cui un quasi novantenne sente il bisogno di “non sottrarsi alla responsabilita’”, quando invece avrebbe dovuto sentire il bisogno di godersi in pace gli ultimi anni della sua vita, e’ un paese alla frutta!!

  • Ancora una volta abbiamo visto che si può andare ancora peggio rispetto a quello di cui si pensa!
    E’ incredibile questo paese, quando pensi di aver toccato il fondo, e quindi di incominciare per forza a risalire, incredibilmente si riesce a scavare!
    Oggi è un giorno nefasto per chi sperava in un cambiamento della governance del paese, hanno vinto ancora una volta i burocrati che non vogliono cambiare i loro privilegi, e che vogliono CONSUMARE questo paese fino all’osso.
    Inutile dire che con la riconferma di Napolitano, verrà accordato un governo pro casta, che farà pagare la crisi a tutti i cittadini se possibile ancora di più di come lo ha fatto sin d’ora, aumentando ulteriormente le tasse e strangolando ancora di più l’economia reale del paese.
    Adesso subentreranno delle patrimoniali (ma non ai grandi patrimoni) ma a tutti quei cittadini che nel corso della loro vita fino adesso sono riusciti a risparmiare ancora qualche cosa, prima fra tutti la casa.
    E poi per fare che cosa, per perpetrare questo sistema ultra fallito, che garantirà sempre gli stessi cioè QUELLI CHE QUESTA CRISI L’HANNO CREATA E NULLA HANNO FATTO PER SUPERARLA!
    Ma più di tutti sono da condannare quei milioni di cittadini “coglioni” che hanno votato per queste classi politiche di riciclati, CREDENDO nelle loro promesse di cambiamento (dopo 40 anni di inciuci) e adesso si ritrovano di nuovo a capo con il ben servito!
    CHI E’ CAUSA DEI PROPRI MALI PIANGA SE STESSO!

  • ma scusate la costituzione prevede che il parlamento eletto dai cittadini elegga il presidente della repubblica e lo ha fatto quindi dove e’ il problema.Siete tutti d’accordo che il m5s non deve fare governi,alleanze ecc.. ed allora con il 25% non eleggeremo mai nessuno e no faremo mai nessun governo percio’ ora tenetevi Monti,Napolitano, e poi probabilmente inciucione e psiconano per 5 anni e quasi 9 milioni di voti buttati nel cesso ma per favore non gridate al golpe.e’ la democrazia babyes.

    • 1 – La costituzione non prevede la rielezione del presidente della Repubblica per altri 7 anni
      2 – Il M5S non deve fare governi? Cosa hai fumato? Non fa inciuci, alleanze ecc… con chi ha distrutto l’Italia ma il governo si….
      3 – quindi secondo te questa è democrazia? 4 criminali si incontrano e decidono per 60 milioni di persone…..e chiaramente l’idea di Rodotà presidente neanche a pensarci…..molto meglio mettersi insieme al PDL e salvare il nano maledetto.
      Ma perfavore…..prima di parlare di democrazia è meglio che vai sul vocabolario…..
      Il termine democrazia deriva dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere, ed etimologicamente significa governo del popolo.

  • “L’agenda Monti è l’unica strada perseguibile per l’Italia e da lì si dovrà partire: alternative radicali a questa strategia non le vedo … La strada del risanamento fiscale e delle riforme, anche se complicata, difficile e faticosa è l’unica strada da seguire … Il tipo di approccio è un approccio obbligato. I nostri margini sono quelli che ci lascia il mercato”.
    Q.E.D.

  • Un dubbio mi inquieta. Se fosse stato il PDL in fase di disgregazione e il PD in piena salute (cioè il contrario della situazione attuale), Napolitano si sarebbe “sacrificato” nell’interesse della nazione?

  • Non si rendono conto che tutto questo scempio non fa altro che compattarci sempre di più!
    Se stiamo uniti, cambieremo tutto!!

    • C’e’ ancora gente (piddini irriducibili) che da la colpa al M5S per quello che e’ successo!! Ci imputano la colpa di non aver votato Prodi, vi rendete conto!

  • Napolitano non avrebbe dovuto accettare la candidatura, in questo modo avrebbe costretto i partiti degli inciuci a misurarsi con la coerenza del M5S, invece ha preferito salvare il culo a PD, PDL, Monti… ritengo Napolitano pienamente responsabile di aver sciupato una grande occasione di rinnovamento e di aver abbandonato il paese ancora una volta alla guida di coloro che il paese hanno demolito.

    • Napolitano colpevole di non avere aderito al M5S !! Forse non lo ha nemmeno votato ! Questa si’ che e’ una notizia sconvolgente. Sveglia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • si erano messi di gran lena per affossare il consenso popolare dell’ms5, tramite giornali e tv, in maniera talmente aggressiva che io non ricordo altro caso analogo… e poi vanno a rieleggere napolitano???
    ma allora non sono solo ***** ma sono anche estremamente stupidi, perchè in una mossa sola si sono giocati il consenso di tutto il popolo italiano “pensante”.
    Questa “aristocrazia” rischia molitissimo, spero solo che siano minimamente intelligenti da non far stupidaggini con la formazione del nuovo governo, o scoppiano le piazze sul serio.

  • Ma se ci fosse anche un minimo di margine di manovra ( leggi soldi da gestire ) questi cerebrolesi non starebbero gia’ spartendo il bottino ? Basta bugie alla gente che soffre . Uno vale uno quando uno capisce di economia come l’ altro uno . Siccome l’ economia e’ creata per essere complicata , ma non si semplifichera’ certo da sola , occorre annoiarsi e spiegare, istruire, dibattere fino allo sfinimento. E questo credo piaccia a pochi ” uni ” . Quale soluzione ?

  • 9 milioni di voti nel cesso.Negli anni 70 eravamo duri e puri nessun compromesso con nessuno risultato manganellate lacrimogeni ed al governo c’erano loro quindi noi non votavamo niente.Adesso arrivate voi a dire siamo puri ed immacolati niente accordi con nessuno,risultato il m5s non contera mai niente.inoltre di quale golpe state parlando i rappresentanti del 75% degli elettori hanno votato un presidente come prevede la costituzione mentre il rappresentante della minoranza del paese circa il 25% vuole marciare su Roma chi sta facendo un golpe?Il m5s governera’ quando da solo avra’ il 51% dei voti cioe’ mai quindi di quale golpe state parlando?Svegliatevi Grillo e casaloggia o ci sono o ci fanno ed io ho incominciato a pensare che ci fanno.Ps per il ministero dell’economia stanno pensando di mettere un uomo di Bankitalia complimenti al movimento per la coerenza di non fare accordi con nessuno ci ritroviamo i bankester ancora a governarci ma tanto a voi va bene cosi’ l’importante e’ rimanere puri ed immacolati allora di che vi lamentate ci siete riusciti complimenti siete puri e candidi.

  • Ancora si aggirano per il blog residuati bellici piddini a 3 centesimi il commento?
    La colpa di Napolitano, Amato e Monti al comando è di chi vota Napolitano, Amato, Monti al comando.
    La colpa dell’IMU è di chi ha votato l’IMU.
    Capito? Il rasoio di Occam è implacabile.
    Inutile svicolare dalla considerazione che il fu glorioso PCI è diventato una porcilaia (il PDL già lo era) che ignora bellamente i proprio votanti ed iscritti (che ancora credono che il PD sia il glorioso PCI).

    • Chi di speranza vive, disperato muore.
      Vero il PCI col 33% non e’ mai riuscito a governare ed e’ diventato PD. Cosa fa pensare che M5S col 20, 25, 30 ma anche 35 come dice qualcuno fara’ meglio ?

  • Usiamo i nostri sensi e valutiamo con le nostre conoscenze ultra ventennali.
    Pd e pdl in questo sito e in quello di Grillo scrivono ARIA FRITTA.
    Ma non attacca, Prossime elezioni m5s al 35%.
    E … Buon giorno a tutti.

  • Non condivido quando si parla di golpe: questi cialtroni si sono sempre comportati così. Se di golpe si parla è un golpe ventennale,
    Condivido invece il commento di Vendola: l’elezione di napo è la risposta all’esigenza di cambiamento del popolo Italiano; Vendola dice che sono sordi, io dico invece che ci sbeffeggiano.
    Volete il rinnovamento?
    E noi vi eleggiamo napo.
    Volete un uomo nuovo al governo?
    Vi metteremo amato o letta.
    Un breve commento sulla (ahimè infinita) questione fiducia al pd: alla prima vera apertura la risposta del pd è stata chiara: amato, prodi, napolitano, in un crescendo rossiniano.
    E questo quando il M5S ha proposto un candidato che è uno dei padri del pd.
    Pensate cosa sarebbe successo se il M5S avesse votato la fiducia un mese fa, quando si fosse trattato di votare leggi che il pd non condivide (ossia quasi tutto il programma del m5s).

    • Invece adesso con una minoranza assoluta in parlamento, queste bellissime leggi che il pd non condivide le farete passare giusto ? L ho sempre detto..avevate due strade
      1- provarci e mediare le riforme, che non significa votare solo quello che volete voi, ma raggiungere dei compromessi (per es. il finanziamento ai partiti limitarlo fortemente e sottoporlo a controlli più rigidi, ma non eliminarlo ). Con il rischio di inciucio e di far commissionare il governo.
      2- non provarci e lasciar fare agli altri , governo commissariato.
      Avete scelto la seconda senza titubanze.

  • sarà anche democrazia correttamente esercitata secondo l’attuale costituzione, ma è chiaro che occorra cambiare le regole di elezione del pdr: diretta da parte dei cittadini.
    l’hanno visto tutti che, pur di non eleggere una persona fantastica per la stragrande maggioranza dei cittadini, ovvero rodotà, il pd ha scelto la propria continuità senza smettere a fare accordi di nascosto con il nano, nonostante le promesse di non alleanza di campagna elettorale.
    sono pienamente d’accordo con la linea sin qui tenuta da m5s, ci vorrà più tempo che se avessero eletto rodotà, ma le cose stanno davvero cambiando.

  • Posso dirlo francamente? Voi del M5S avete fatto una cappella abominevole.
    Non candidando Rodotà, degnissima persona, ma prima, quando non avete accettato l’offerta di Bersani a governare insieme. E quel che è peggio, la gioia che avete espresso all’idea della prorogatio di Monti è stata una vera martellata sugli attributi.
    Ma vi rendete conto di quel che vuol dire lasciare un uomo come Monti, il fantoccio d’ogni organizzazione elitista possibile ed immaginabile, in cabina di regia?! Almeno Bersani e Berlusconi hanno un elettorato davanti a cui rispondere delle loro idiozie… lui, niente!
    Potrebbe avere anche lo 0,00006% di voti, per assurdo, perché non è di certo ai suoi elettori che deve rispondere. Grazie all’ ” astuzia” della prorogatio, inoltre, Napolitano ha avuto una sponda per la sua rielezione- e che sponda!
    Sapete cosa diceva Sant’Agostino? Davanti al male supremo, anche un male minore diventa il bene.
    Fuor di metafora, il signor Bersani, tra tacchini sul tetto e giaguari smacchiandi, era tanto peggio di un esponente di punta di quelle stesse istituzioni eurocratiche che a parole combattete tanto, ma a cui poi lasciate davanti, nei fatti, praterie sconfinate per commettere le loro porcate?
    Visto lo schifo che è la politica italiana, voterò comunque M5S alle prossime elezioni, ma state pur certi che non mi dimenticherò di tutto questo…
    Un elettore deluso.

    • Davanti al male supremo anche il male minore…
      E’ giunta l’ora di chiamare le cose col loro nome.
      Non è “meno peggio”: si chiama “cosa schifosa”.
      Non è “mediazione”: è “accordo sottobanco”.
      Non è “scouting”: si chiama “compravendita”.
      Non è “termovalorizzatore”: si chiama “inceneritore”.
      Il M5S è responsabile dello “stallo” o del prossimo governo amato o monti bis?
      Sì, e io sono orgoglioso di averli votati, visto che l’alternativa era il “sedersi al tavolo della concertazione” con bersani, per poi metterlo per l’ennesima volta in quel posto agli italiani.
      Adesso gli italiani SANNO.
      E’ poco, ma almeno è un inizio.

    • Guarda, io sono stato tra quelli che hanno spinto per un accordo con Bersani, ma alla luce di quello che abbiamo visto dopo, devo dire che avevo torto. Se il M5S avesse aderito all’invito di Bersani, oggi si sarebbe suicidato col PD, perche’ comunque il PD non avrebbe votato Rodota’ o un altro qualsiasi candidato proposto dal M5S.

  • @gabriella che avrebbe votato rodotà solo per aver posto l’accento sullo scippo della costituzione.
    Ha lavorato anni ed incassato soldi dall’istituzione che ha rubato quella costituzione. SI chiama UE e la sua sinistra ha collaborato attivamente perché ciò avvenisse. Ha mai contestato un trattato?

  • @Mattia dimostri come gli eletti del M5S una ignoranza sulla democrazia parlamentare che porta ai risultati che sono sotto i nostri occhi.In democrazia se non prendi il 51% dei voti devi per forza scendere a compromessi e scegliere il male minore altrimenti gli altri fanno come gli pare ed infatti il m5s con circa il 25% dei voti senza fare accordi con nessuno non conta niente e non decide niente e poi grida al golpe,quindi quando avrai la maggioranza assoluta in parlamento da solo e senza accordi ( e quindi mai) deciderai qualcosa nel frattempo tieniti Napolitano e un governo inciucio e poi molto probabilmente 5 anni di psiconano ma non ci sono problemi per te e’ una vittoria quindi contento te.Giusto per farti capire che hai le idee un po’ confuse ti dico che un termovalorizzatore non e’ la stessa cosa di un inceneritore sono due cose diverse ma che te lo dico a fare a te basta rimanere puro poi anche se te lo costruiscono sotto casa e se per fermare la costruzione devi fare un accordo e sporcarti le mani preferisci non dialogare con nessuno e farlo costruire contento te

  • Qualcuno poi mi spiegherà, cosa ci sarebbe di ANTIDEMOCRATICO e incivile nella votazione di napolitano, visto che rappresenta le maggioranze politiche appena elette.
    Siamo al solito ribaltamento della realtà , una minoranza che pretende e si arroga il diritto di parlare come una maggioranza assoluta.
    Vanno in piazza a protestare , contro chi o cosa non è dato a sapersi,
    gongolando per il consenso del popolino ( quando era il berlusca che agitava le masse in modo irrazionale era una porcata )
    Abbastanza risibile la domanda “perchè nessuno è andato dal M5S” quando i suoi rappresentanti non stringono nemmeno le mani al “nemico” da eliminare con ogni mezzo.
    Qualsiasi persona dotata di un minimo di coscienza critica e moderazione ha notato sicuramente le mancanze e sbagli del pd , così come le continue contraddizioni del M5S , movimento che sta mostrando tutto il limite della democrazia diretta, soprattutto se applicata a una minoranza politica (impossibilità della mediazione, le opzioni sono l approvazione della loro scelta o il blocco di qualsiasi dialogo anche a costo di paralizzare il paese )

  • CHE SIA CHIARO: IL VECCHIO QUISLING PRONO AL PROGETTO NEOLIBERALE GLOBALITARIO VIENE USATO PER MANTENERE LO STATUS QUO ITALIANO –
    PER L’EURO TOTALITARISMO LE ELEZIONI SONO UN PROBLEMA – LA PLEBAGLIA PUO’ SBAGLIARSI A VOTARE – ALLORA O SI RIPETONO I REFRENDUM, OPPURE SI NORMALIZZANO LE ELEZIONI, CON METODI DIVERSI A SECONDA DEL PAESE –
    LE ELITES (GOLDMAN SACHS, TROIKA, BILDERBERG, TRILATERAL ETC) CHE STANNO INSTAURANDO IL TOTALITARISMO DEL XXI SECOLO HANNO BISOGNO, COME LE MAFIE, DEI PRESTANOME, PER FAR SI CHE LA PLEBAGLIA (NOI) CONTINUIAMO A CREDERE ALLA FAVOLA DELLA “DEMOCRAZIA”.
    IL TOTALITARISMO FINANZIARIO, ATTUALE FORMA DI GOVERNO, VIENE CHIAMATO “DEMOCRAZIA” DAI MEDIA POSSEDUTI DA QUELLO STESSO SISTEMA. LORO CE LO RIPETONO E NOI, INCREDIBILMENTE, CI CREDIAMO. E NON INSORGIAMO.
    IERI IL COMPLESSO MILITARE-INDUSTRIALE DOMINANTE FACEVA I GOLPE COI MILITARI –
    OGGI NEL NUOVO STADIO DEL “FINANZCAPITALISM” , IL POTERE DOMINANTE, QUELLO DELLE BANCHE E DELLA FINANZA GLOBALE, I GOLPE SI FANNO COI MEDIA CHE LEGITTIMANO I MANEGGI SOGRETI DELLA NOMENKLATURA DI REGIME. POI , SE NON BASTANO TV E GIORNALI, CI SONO GLI SBIRRI E L’EUROGENDFOR.
    LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA OGGI FESTEGGIA LA RIUSCITA DELL’ENNESIMO TASSELLO DELL’ESPERIMENTO TOTALITARIO ITALIANO, IL LABORATORIO DEL TOTALITARISMO (CON VARI STOP) DAL 1922.
    NAPOLITANO, QUELL’ORRENDA MUMMIA, CHE MERITA IL PATIBOLO E INVECE HA LA CORONA; QUELL’ORRENDO VECCHIO PRAGMATICO INCARTAPECORITO VENDUTOCI DALLE AVVENENTI ANCHORWOMAN CATODICHE –
    GRAZIE A LUI LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA GLOBALE DELL’EURO POTRA’ CONTINUARE NELLA SUA MISSIONE DI SMANTELLARE LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA, DISTRUGGERE LA CLASSE MEDIA, UMILIARE E RIPORTARE AL’800 LE CLASSI OPERAIE, FAR DIMENTICARE IL WELFARE, IMPORRE LA BIOPOLITICA DELLA PRECARIETA’ UNIVERSALE, PRONUBA E LEVATRICE DI QUELLA P-A-U-R-A CHE, ANCHE SE NON POSSONO DIRLO, E’ IL LORO VERO E UNICO PROGRAMMA DI GOVERNO.
    VOGLIO TUTTO PER LORO, QUESTE ELITES DI RICCHISSIMI RICCHI BASTARDI. E SONO TRANQUILLAMENTE DISPOSTI A USARE E PRENDERSI LE NOSTRE VITE PER IL LORO SCOPO.
    E PER CAPIRE CIO’ NON BISOGNA AVERE LETTO CHOMSKY O FOUCAULT. BASTA RIFLETTERE SU COME STAVAMO ANCHE SOLO SEI O SETTE ANNI FA E COME STIAMO OGGI.
    E RICORDARCI CHE I PIGNORATI DI EQUITALIA, I MANGANELLATI DI EUROGENDFOR, I PROTESTATI, I FALLITI, I SUICIDI, NON SONO “GLI ALTRI” SIAMO NOI.
    E, SOPRATTUTTO, FIN QUANDO NON TROVEREMO IL CORAGGIO DI DIRE B-A-S-T-A, QUESTE ELITES DELINQUENTI E GENOCIDE NON SI ARRESTERANNO NEL LORO FOLLE SUPEROMISMO FINANZIARIO ASSOLUTO.
    I NAZISTI STERMINAVANO CON LA BUROCRAZIA POLITICA, AMMINISTRATIVA E MILITARE.
    LA MODERNA TECNOCRAZIA BANCARIA-FINANZIARIA CI AMMAZZA COI TASSI D’INTERESSE, COL DEBITO, COL SIGNORAGGIO, COI MEDIA MAINSTREAM.
    MA IL GENOCIDIO E’ SEMPRE GENOCIDIO, COMUNQUE SI AMMAZZI LA GENTE.
    ANZI, A PENSARCI UN MOMENTO, SOTTO I TOTALITARISMI DEL SECOLO BREVE C’ERA LA PIENA OCCUPAZIONE DOMESTICA, LO STERMINIO ERA RISERVATO ALLE “RAZZE INFERIORI”. NEL XXI SECOLO LE ELITES NON ESITANO A PRATICARE POLITICHE GENOCIDE NEL CUORE DELLA METROPOLI.
    SOTTO MUSSOLINI GLI ITALIANI NON SI SUICIDAVANO. SOTTO NAPOLITANO E MONTI INVECE SI.
    QUESTA SOCIETA’ NON AIUTA PIU’ A VIVERE, AUESTA SOCIETA’ AIUTA A MORIRE.
    DOBBIAMO APRIRE GLI OCCHI.
    DOBBIAMO PRENDERE CONSAPEVOLEZZA DI CIO’. E DOBBIAMO FERMARLI.PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    E’ VENUTO IL TEMPO DI UNA NUOVA RESISTENZA.
    PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    PRIMA CHE CI AMMAZZINO

  • PER CHI SUONA LA CAMPANA?
    – di Baradel 21 aprile 2013
    CHE SIA CHIARO: IL VECCHIO QUISLING PRONO AL PROGETTO NEOLIBERALE GLOBALITARIO VIENE USATO PER MANTENERE LO STATUS QUO ITALIANO –
    PER L’EURO TOTALITARISMO LE ELEZIONI SONO UN PROBLEMA – LA PLEBAGLIA PUO’ SBAGLIARSI A VOTARE – ALLORA O SI RIPETONO I REFRENDUM, OPPURE SI NORMALIZZANO LE ELEZIONI, CON METODI DIVERSI A SECONDA DEL PAESE –
    LE ELITES (GOLDMAN SACHS, TROIKA, BILDERBERG, TRILATERAL ETC) CHE STANNO INSTAURANDO IL TOTALITARISMO DEL XXI SECOLO HANNO BISOGNO, COME LE MAFIE, DEI PRESTANOME, PER FAR SI CHE LA PLEBAGLIA (NOI) CONTINUIAMO A CREDERE ALLA FAVOLA DELLA “DEMOCRAZIA”.
    IL TOTALITARISMO FINANZIARIO, ATTUALE FORMA DI GOVERNO, VIENE CHIAMATO “DEMOCRAZIA” DAI MEDIA POSSEDUTI DA QUELLO STESSO SISTEMA. LORO CE LO RIPETONO E NOI, INCREDIBILMENTE, CI CREDIAMO. E NON INSORGIAMO.
    IERI IL COMPLESSO MILITARE-INDUSTRIALE DOMINANTE FACEVA I GOLPE COI MILITARI –
    OGGI NEL NUOVO STADIO DEL “FINANZCAPITALISM” , IL POTERE DOMINANTE, QUELLO DELLE BANCHE E DELLA FINANZA GLOBALE, I GOLPE SI FANNO COI MEDIA CHE LEGITTIMANO I MANEGGI SOGRETI DELLA NOMENKLATURA DI REGIME. POI , SE NON BASTANO TV E GIORNALI, CI SONO GLI SBIRRI E L’ EUROGENDFOR.
    LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA OGGI FESTEGGIA LA RIUSCITA DELL’ENNESIMO TASSELLO DELL’ESPERIMENTO TOTALITARIO ITALIANO, IL LABORATORIO DEL TOTALITARISMO (CON VARI STOP) DAL 1922.
    NAPOLITANO, QUELL’ORRENDA MUMMIA, CHE MERITA IL PATIBOLO E INVECE HA LA CORONA; QUELL’ORRENDO VECCHIO PRAGMATICO INCARTAPECORITO VENDUTOCI DALLE AVVENENTI ANCHORWOMAN CATODICHE –
    GRAZIE A LUI LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA GLOBALE DELL’EURO POTRA’ CONTINUARE NELLA SUA MISSIONE DI SMANTELLARE LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA, DISTRUGGERE LA CLASSE MEDIA, UMILIARE E RIPORTARE AL’800 LE CLASSI OPERAIE, FAR DIMENTICARE IL WELFARE, IMPORRE LA BIOPOLITICA DELLA PRECARIETA’ UNIVERSALE, PRONUBA E LEVATRICE DI QUELLA P-A-U-R-A CHE, ANCHE SE NON POSSONO DIRLO, E’ IL LORO VERO E UNICO PROGRAMMA DI GOVERNO.
    VOGLIO TUTTO PER LORO, QUESTE ELITES DI RICCHISSIMI RICCHI BASTARDI. E SONO TRANQUILLAMENTE DISPOSTI A USARE E PRENDERSI LE NOSTRE VITE PER IL LORO SCOPO.
    E PER CAPIRE CIO’ NON BISOGNA AVERE LETTO CHOMSKY O FOUCAULT. BASTA RIFLETTERE SU COME STAVAMO ANCHE SOLO SEI O SETTE ANNI FA E COME STIAMO OGGI.
    E RICORDARCI CHE I PIGNORATI DI EQUITALIA, I MANGANELLATI DI EUROGENDFOR, I PROTESTATI, I FALLITI, I SUICIDI, NON SONO “GLI ALTRI” SIAMO NOI.
    E, SOPRATTUTTO, FIN QUANDO NON TROVEREMO IL CORAGGIO DI DIRE B-A-S-T-A, QUESTE ELITES DELINQUENTI E GENOCIDE NON SI ARRESTERANNO NEL LORO FOLLE SUPEROMISMO FINANZIARIO ASSOLUTO.
    I NAZISTI STERMINAVANO CON LA BUROCRAZIA POLITICA, AMMINISTRATIVA E MILITARE.
    LA MODERNA TECNOCRAZIA BANCARIA-FINANZIARIA CI AMMAZZA COI TASSI D’INTERESSE, COL DEBITO, COL SIGNORAGGIO, COI MEDIA MAINSTREAM.
    MA IL GENOCIDIO E’ SEMPRE GENOCIDIO, COMUNQUE SI AMMAZZI LA GENTE.
    ANZI, A PENSARCI UN MOMENTO, SOTTO I TOTALITARISMI DEL SECOLO BREVE C’ERA LA PIENA OCCUPAZIONE DOMESTICA, LO STERMINIO ERA RISERVATO ALLE “RAZZE INFERIORI” MENTRE NEL XXI SECOLO LE ELITES NON ESITANO A PRATICARE POLITICHE GENOCIDE NEL CUORE DELLA METROPOLI.
    SOTTO MUSSOLINI GLI ITALIANI NON SI SUICIDAVANO. SOTTO NAPOLITANO E MONTI INVECE SI.
    QUESTA SOCIETA’ NON AIUTA PIU’ A VIVERE, QUESTA SOCIETA’ AIUTA A MORIRE.
    DOBBIAMO APRIRE GLI OCCHI.
    DOBBIAMO PRENDERE CONSAPEVOLEZZA DI CIO’. E DOBBIAMO FERMARLI.PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    E’ VENUTO IL TEMPO DI UNA NUOVA RESISTENZA.
    PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    LA CAMPANA STA SUONANDO PER NOI. O UNA NORIMBERGA PER LA FINANZA INTERNAZIONALE, CON BANCHIERI, POLITICI E GIORNALISTI PROCESSATI E IMPICCATI PUBBLICAMENTE, OPPURE CI ASPETTA IL TOTALITARISMO MODERNO, QUELLO DEL DEBITO PERPETUO, DELL’EUROGENDFOR, DELLA MISERIA, DEL SUICIDIO.
    SCIEGLIERE TOCCA A NOI.

  • A proposito di Morfeo, oggi Grillo è stato una delusione. Perché non si può convocare la gente a una giusta protesta per l’inciucio vergognoso che sta dietro l’elezione del Presidente della Repubblica, e poi, quando le gente risponde generosamente all’appello di Grillo e riempie in modo pacifico, sdegnato ma tranquillo, la piazza e aspetta che chi l’ha convocata venga a spiegare e fare una analisi di quando è successo, Grillo non si presenta adducendo a pretesto che c’era “troppa ressa”, lui abituato ai bagni di folla dello tsunami tour. Eh no, il minimo che si possa dire è che non ha avuto le palle. A meno che anche lui, oltre a Morfeo, non sia immune a qualche telefonatina mooolto convincente.

    • Guarda che e’ stata la Digos a costringere Beppe a lasciare la piazza. e comunque non si puo’ imputare a lui se gli organizzatori non hanno fatto trovare nemmeno uno straccio di palchetto improvvisato. E’ andata come e’ andata. Ma comunque quello che conta e’ stata la presenza di tanta gente e questa volta le televisioni l’ha fatta vedere la pizza. In fondo cosa pensate che potesse dire di piu’ di quello che ha detto in 2 ore di conferenza stampa?

  • Non capisco perchè sia già scontato un governo tecnico, ma scusate se SEL e M5S propongono Rogotà alla Presidenza del Consiglio e si affiderebbero a lui per la formazione del governo su un programma basato sui punti condivisibili, vedi riforma elettorale, legge sul conflitto d’interessi ecc.il PD cosa farebbe? non potrebbe fare altro che accettare e Napolitano dare l’incarico visto che esisterebbe nei numeri una ipotetica chiara maggioranza in parlamento, poi se il PD dovesse rifiutare allora veramente non vedo chi potrebbe votarlo mai più!!!!!!!!!!!!!

    • La trovo un’ipotesi fantascientifica questa. Davvero credi che Napolitano non ha gia’ concordato il governo con i suoi compari? Non credo nemmeno che faccia delle vere consultazioni.

  • il sentimento più forte che mi pervade è quello del vorrei ma non posso… vorrei prenderli tutti a mazzate sti politici farabutti ma non posso…finirei in galera.

  • per favore non scriviamo spropositi e slogan stupidi.. non vogliono nessuna guerra… solamente sentono che il loro tempo è finito e si attaccano con le unghie un’attimo prima di cadere giù.. noi dobbiamo essere più forti.. il virus è stato inoculato e inizia a lavorare da dentro.. se pensavate che in un mese li mandavamo tutti a casa siete degli ingenui..

    • D’altra parte si attaccano a Napolitano, cioe’ un vecchietto di 88 anni!! Quanto pensate che possano durare: sara’ la natura a fare il suo corso.
      Io ho molto rispetto per le persone anziane, ma quando un 88enne si presta a un giochino sporco come questo, dicendo “Non posso sottrarmi a responsabilità”, allora metto da parte la tenerezza e divento cattivo.

  • giacomo ma scusa proprio per questo bisogna farla Napolitano non può mettersi di traverso sarebbe una chiara ammissione di manomissione della volontà popolare ma scusa almeno mettiamo con le spalle al muro il PD e SEL , poi scusa se dovessero aderire PD e SEL al possibile governo di scopo di Rodotà spiegami come farebbe Napolitano a negare l’incarico con una potenziale chiara maggioranza in parlamento, sarebbe allora si, un vero colpo di stato.
    PD e SEL non hanno scelta per come sono messi devono aderire altrimenti come la spiegano ai loro elettori.

    • Scusa, ma se ci fosse stata una maggioranza intorno a Rodota’, lo avrebbero eletto PdR, non credi? Chiedi a Fassino come lo spiega ai suoi elettori: Rodota’ e’ stato indicato dal M5S, quindi e’ “marchiato”.
      P.S: sono sempre giacomo, mi sono semplicemente riappropriato del vecchio nick, che nel passaggio al nuovo sito stranamente si era perso.

  • io mi sono fatto un’idea diversa.. forse davvero Bersani voleva provare un governo di scopo con M5S ma ovviamente le lacerazioni interne a quel partito, lacerazioni che poi sono esplose al momento del voto del presidente, lo hanno tirato da un’altra parte.
    Alla luce dei fatti, mi piacerebbe ora che si passera’ all’opposizione il tono, la forma, la preparazione dei rappresentanti M5S salisse al di sopra di ogni sospetto e surclassasse anche questi signori della politica vecchia. Lasciamo alla Mussolini gli show immondi di una maglietta disegnata all’ultimo momento con il lampostil, Gasparri e le sue sbavate sugli altri che non collaborano, etc. Continuiamo a sentire parlare in radio e tv e sui giornali i nostri parlamentari in maniera colta´perché la gente M5S sara’ anche arrabbiata ma non é certo deficiente. Devo dire che ho apprezzato molto di piú i discorsi di BeppeGrillo da quando ha parlato a Bersani dal camper (…il discorso delle praterie apribili…) e lo ho trovato molto efficace, anche se sotto sotto l’ironia ci poteva anche stare;, notevole anche la conferenza stampa di oggi che ho visto su Sky. ecco, vorrei questo movimento per il futuro, anche perché il prossimo obbiettivo é un’opposizione al governissimo per poi stanare il Cavaliere, unico vero infinito male di questi venti anni, alle prossime (molto prossime) elezioni nelle quali la storia recente secondo me giocherá un ruolo importantissimo.
    Grazie M5S per quanto visto in questa settimana.
    Un sentito ringraziamento a Claudio Messora per l’intelligenza e la preparazione che mette in ogni intervento.

  • ieri mi sentivo sfiduciato.. avevo accusato il colpo… oggi vedere tanta gente… arrabbiata ma pacifica mi ha ridato fiducia. Adesso ne sono sicuro.. non si torna indietro con il m5s cambiamo questo paese.. il loro tempo è finito..

  • @ Mattia
    ” Adesso gli italiani SANNO.
    E’ poco, ma almeno è un inizio.”
    L’inizio della fine, secondo me. Se non altro, quest’ennesimo sfregio alla democrazia insegna a voi anime candide cosa voglia dire stare alle regole con questi briganti… cioé, lasciare uno come Monti a Palazzo Chigi, illudendosi che bastasse avere una propria rappresentanza in Parlamento per far parte del grand jeu!
    Ma lo avete capito, adesso, che uno come Monti andava cacciato via dalle leve del potere a qualsiasi costo? Persino allearsi con Berlusconi sarebbe convenuto…!
    E invece no, la ” prorogatio”! Ma badate che qui in parecchi, tra suicidi, chiusure e disoccupazione, stan decisamente perdendo la pazienza e, finite le belle maniere, potrebbero anche essere tentati da quelle forti…

  • Se si farà un governo Pd-Pdl, cosiddetto di larghe intese, Grillo sarà soddisfatto. Era quello che lui voleva si realizzasse. Con la differenza che adesso la responsabilità, ricade tutta sul M5S che non ha voluto accettare gli otto punti stilati da Bersani. Ha detto sempre NO, alle offerte del centrosinistra. Questi sono i fatti.
    Dal governo del cambiamento, insieme al movimento 5 stelle, che aveva auspicato Pier Luigi Bersani, gattopardescamente, si pensa di cambiare affinché tutto rimanga immutato.

    • Ah, questi sono i fatti! Ma non ti pare che il NO piu’ grande, quello veramente importanete e decisivo, lo abbia detto il PD? Non ti sfiora il dubbio che se il M5S avesse fatto il governo con il PD, alla luce di quello che si e’ rivelato essere il PD, si sarebbe suicidato con esso? Pensi che oggi avremmo un altro PdR?

  • Governo di “larghe intese”…….é come chiamare una mignotta operatrice sessuale!!
    Tutta colpa del M5S!!!! Mi sembra di ascoltare un disco rotto!
    Il nuovo mantra della disinformazione di regime.

  • PER CHI SUONA LA CAMPANA?
    – di Baradel 21 aprile 2013
    CHE SIA CHIARO: IL VECCHIO QUISLING PRONO AL PROGETTO NEOLIBERALE GLOBALITARIO VIENE USATO PER MANTENERE LO STATUS QUO ITALIANO –
    PER L’EURO TOTALITARISMO LE ELEZIONI SONO UN PROBLEMA – LA PLEBAGLIA PUO’ SBAGLIARSI A VOTARE – ALLORA O SI RIPETONO I REFRENDUM, OPPURE SI NORMALIZZANO LE ELEZIONI, CON METODI DIVERSI A SECONDA DEL PAESE –
    LE ELITES (GOLDMAN SACHS, TROIKA, BILDERBERG, TRILATERAL ETC) CHE STANNO INSTAURANDO IL TOTALITARISMO DEL XXI SECOLO HANNO BISOGNO, COME LE MAFIE, DEI PRESTANOME, PER FAR SI CHE LA PLEBAGLIA (NOI) CONTINUIAMO A CREDERE ALLA FAVOLA DELLA “DEMOCRAZIA”.
    IL TOTALITARISMO FINANZIARIO, ATTUALE FORMA DI GOVERNO, VIENE CHIAMATO “DEMOCRAZIA” DAI MEDIA POSSEDUTI DA QUELLO STESSO SISTEMA. LORO CE LO RIPETONO E NOI, INCREDIBILMENTE, CI CREDIAMO. E NON INSORGIAMO.
    IERI IL COMPLESSO MILITARE-INDUSTRIALE DOMINANTE FACEVA I GOLPE COI MILITARI –
    OGGI NEL NUOVO STADIO DEL “FINANZCAPITALISM” , IL POTERE DOMINANTE, QUELLO DELLE BANCHE E DELLA FINANZA GLOBALE, I GOLPE SI FANNO COI MEDIA CHE LEGITTIMANO I MANEGGI SOGRETI DELLA NOMENKLATURA DI REGIME. POI , SE NON BASTANO TV E GIORNALI, CI SONO GLI SBIRRI E L’ EUROGENDFOR.
    LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA OGGI FESTEGGIA LA RIUSCITA DELL’ENNESIMO TASSELLO DELL’ESPERIMENTO TOTALITARIO ITALIANO, IL LABORATORIO DEL TOTALITARISMO (CON VARI STOP) DAL 1922.
    NAPOLITANO, QUELL’ORRENDA MUMMIA, CHE MERITA IL PATIBOLO E INVECE HA LA CORONA; QUELL’ORRENDO VECCHIO PRAGMATICO INCARTAPECORITO VENDUTOCI DALLE AVVENENTI ANCHORWOMAN CATODICHE –
    GRAZIE A LUI LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA GLOBALE DELL’EURO POTRA’ CONTINUARE NELLA SUA MISSIONE DI SMANTELLARE LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA, DISTRUGGERE LA CLASSE MEDIA, UMILIARE E RIPORTARE AL’800 LE CLASSI OPERAIE, FAR DIMENTICARE IL WELFARE, IMPORRE LA BIOPOLITICA DELLA PRECARIETA’ UNIVERSALE, PRONUBA E LEVATRICE DI QUELLA P-A-U-R-A CHE, ANCHE SE NON POSSONO DIRLO, E’ IL LORO VERO E UNICO PROGRAMMA DI GOVERNO.
    VOGLIO TUTTO PER LORO, QUESTE ELITES DI RICCHISSIMI RICCHI BASTARDI. E SONO TRANQUILLAMENTE DISPOSTI A USARE E PRENDERSI LE NOSTRE VITE PER IL LORO SCOPO.
    E PER CAPIRE CIO’ NON BISOGNA AVERE LETTO CHOMSKY O FOUCAULT. BASTA RIFLETTERE SU COME STAVAMO ANCHE SOLO SEI O SETTE ANNI FA E COME STIAMO OGGI.
    E RICORDARCI CHE I PIGNORATI DI EQUITALIA, I MANGANELLATI DI EUROGENDFOR, I PROTESTATI, I FALLITI, I SUICIDI, NON SONO “GLI ALTRI” SIAMO NOI.
    E, SOPRATTUTTO, FIN QUANDO NON TROVEREMO IL CORAGGIO DI DIRE B-A-S-T-A, QUESTE ELITES DELINQUENTI E GENOCIDE NON SI ARRESTERANNO NEL LORO FOLLE SUPEROMISMO FINANZIARIO ASSOLUTO.
    I NAZISTI STERMINAVANO CON LA BUROCRAZIA POLITICA, AMMINISTRATIVA E MILITARE.
    LA MODERNA TECNOCRAZIA BANCARIA-FINANZIARIA CI AMMAZZA COI TASSI D’INTERESSE, COL DEBITO, COL SIGNORAGGIO, COI MEDIA MAINSTREAM.
    MA IL GENOCIDIO E’ SEMPRE GENOCIDIO, COMUNQUE SI AMMAZZI LA GENTE.
    ANZI, A PENSARCI UN MOMENTO, SOTTO I TOTALITARISMI DEL SECOLO BREVE C’ERA LA PIENA OCCUPAZIONE DOMESTICA, LO STERMINIO ERA RISERVATO ALLE “RAZZE INFERIORI” MENTRE NEL XXI SECOLO LE ELITES NON ESITANO A PRATICARE POLITICHE GENOCIDE NEL CUORE DELLA METROPOLI.
    SOTTO MUSSOLINI GLI ITALIANI NON SI SUICIDAVANO. SOTTO NAPOLITANO E MONTI INVECE SI.
    QUESTA SOCIETA’ NON AIUTA PIU’ A VIVERE, QUESTA SOCIETA’ AIUTA A MORIRE.
    DOBBIAMO APRIRE GLI OCCHI.
    DOBBIAMO PRENDERE CONSAPEVOLEZZA DI CIO’. E DOBBIAMO FERMARLI.PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    E’ VENUTO IL TEMPO DI UNA NUOVA RESISTENZA.
    PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    PRIMA CHE CI AMMAZZINO.
    LA CAMPANA STA SUONANDO PER NOI. O UNA NORIMBERGA PER LA FINANZA INTERNAZIONALE, CON BANCHIERI, POLITICI E GIORNALISTI IMPICCATI PUBBLICAMENTE, OPPURE CI ASPETTA IL TOTALITARISMO MODERNO, QUELLO DEL DEBITO PERPETUO, DELL’EUROGENDFOR, DELLA MISERIA, DEL SUICIDIO.
    SCIEGLIERE TOCCA A NOI.

    • Caro Baradel, sono molto contento che in italia ci sia qualcuno che ha capito tutto. Contemporaneamente a te ho scritto sotto praticamente la stessa cosa, ma la tua è piu’ eloquente. Spero che queste informazioni passino il piu’ possibile, perchè solo con la cultura dei fatti se ne puo’ venire fuori. Penso altresi’ che la situazione attuale è stata portata talmente avanti con l’ausilio della disinformazione che sarà necessaria e penso che sarà anche spontanea una rivoluzione armata.

  • CHIAMIAMO LE COSE CON LA TERMINOLOGIA GIUSTA:
    Già l’anno scorso abbiamo assistito ad un golpe con l’imposizione della troika di rigormortis attraverso ‘o guaglione scagnozzo obbediente della goldman sachs di draghi e monti. Domenica abbiamo assistito alla vergognosa ulteriore imposizione dei poteri forti euronazisti che hanno dettato le regole per la rielezione del presidente piu’ vigliacco della storia repubblicana. Un ominicchio che ci ha svenduto senza scampo e senza vergogna, di fatto riducendo alla fame, alla paura moltissime famiglie italiane con la collaborazione di partiti trasversali che se ne sono fregati delle famiglie italiane proteggendo il loro cadreghini e facendo manbassa di ogni cosa.
    Con la nuova imposizione di questo signore di 90 anni che con la costituzione ci si è letteralmente pulito il culo, si darà inizio ad un governo molto probabilmente gestito da esponenti di rilievo del bildelberg (vedi Letta junior), il fine è quello di portarci ad un esito politico come quello greco. Il loro motto è ricchezza e potere, fino al dominio del mondo.
    Assistiamo impassibili ad eventi che in altri tempi avrebbero provocato una rivoluzione vera e propria. Hanno smesso di giocare col fuoco e sono passati a maneggiare esplosivo. Prima o poi quell’esplosivo provocherà molti morti. Non auguro a nessuno una guerra ma non siamo molto lontani dall’imbraciare i fucili, del resto i morti suicidi sono prodromici ad un avvenimento che la storia documenta benissimo. Spero che i loro figli li rinnegheranno e si vergogneranno dei loro padri per quello che hanno fatto al popolo italiano.

  • Con la disgregazione della sinistra e la definitiva metamorfosi del PD in partito di destra (grazie a Renzi), si aprono praterie politiche per il M5S (sempre che qualcuno non creda davvero che SEL possa riempirle, cosa di cui dubito). Cerchiamo di approfittarne al meglio.

  • Non perdiamoci in tanti discorsi. Marciamo su roma, non come atto violento ne tantomeno apologia del fascismo, ma semplicemente come legittima difesa verso un regime che ha perso ogni contatto con il popolo.
    Facciamoci vedere, facciamogli vedere che questa volta non abbiamo nessuna intenzione di arrenderci ai loro inciuci, prima o poi dovranno ascoltarci!

  • Mi sbagliavo io…non si possono fare accordi con questo PD…semplicemente perchè il PD non esiste…non esiste più e forse non è mai esistito… Morto e sepolto da correnti, correntine, inciuci, accordi bipartisan e intrecci di vario genere….
    Bene ha fatto il M5S a non accordarsi sul governo….
    Sul Presidente della Repubblica hanno fatto peggio di quanto avrei mai potuto immaginare…la casta che si protegge e si autoreferenzia….e papà Napolitano che si è prestato a riparare ai loro casini anche stavolta…tranquilli bimbi ci pensa papà….
    …PD e PDL sono veramente la stessa cosa…se ne fregano della voglia di cambiamento della società e questo li travolgerà…
    Adesso opposizione dura….

  • Il nuovo governo dovrà fare una manovra di circa 8 miliardi che naturalmente chiederà a prestito alle banche private al 6/7% di interesse. Ci sono poi i 40 miliardi che lo stato deve alle imprese che sarà coperto da nuova immissione di titoli di stato. Il deficit a fare i conti della serva sarà pertanto intorno al 3%, mentre il debito è ormai al 130,5. Considerato il pareggio di bilancio in costituzione + l’iva al 22% che scatterà a luglio, si avrà un ulteriore impoverimento della popolazione di circa 350/450 euro.
    Da voci attendibili emerge un enorme problema per gli stipendi pubblici che probabilmente al 19% dovranno essere pagati anche loro a debito con soldi richiesti alle banche private. Questo ci puo’ far intuire che il nostro percorso sarà simile a quello della Grecia. La grecia chiese 130 miliardi al MES, quando si trovo’ nella nostra posizione economica, ma al governo ne arrivarono solo 5. il resto ando’ tutto alle banche ed una parte consistente torno’ alla MES a tutolo di interessi.
    Se questo è lo scenario che o guaglione sta preparando con il bildelberg, la trilaterale e la goldman sachs è arrivato dunque il momento di agire.
    A BEPPE L’ARDUA SENTENZA!!

  • No ma non ci sono problemi Beppe ha detto che casomai governera’ tra 6/8 mesi quando vincera’ le prossime elezioni da solo senza allearsi con nessuno quindi di che vi preoccupate e’ tutto a posto.Ps giusto per farvi capire la democrazia del movimento a causa dei miei commenti critici sulla linea dell’aventino scelta da Grillo sono stato bannato dal sito 2 volte con due nomi diversi quindi ora mi reiscrivero con un nuovo nome per un movimento il cui slogan che mi aveva conquistato era uno vale uno non c’e’ male forze era meglio adottare uno vale Grillo e gli altri non sono nessuno

  • Visto che il Presidente della repubblica non ha poteri esecutivi e soprattutto non ha la facoltà di imporre programmi di Governo, non capisco perché, secondo voi, quell’aringa di Rodotà avrebbe rappresentato il CAMBIAMENTO. Non è che voi 5 stelluti pensate che avrebbe dato l’incarico di formare il governo a uno del movimento?
    Fino a prova contraria siamo ancora una Repubblica parlamentare e voi, quando farete pace col cervello, potrete fare il vostro lavoro nelle aule parlamentari e, speriamo, senza farvi scrivere i testi di quello che dovete dire e fare da qualche burattinaio.
    Quando il PD vi ha chiesto la collaborazione vi siete montati la testa e ora siete morti entrambi.
    COMPLIMENTONI…

    • Salve,
      ti ricordo solo alcune funzioni del PdR:
      ratificare i trattati internazionali, su proposta del governo e previa autorizzazione delle Camere, quando occorre;
      nominare un terzo dei componenti della Corte costituzionale;
      Il buon Napolitano facendosi beffe della costituzione ha ratificato tutti i trattati europei (Vedi MES).
      Scusa ma credo che in questo momento sia molto più importante il PdR che il PdC, e avrei gradito un PdR che difenda la costituzione!

  • Perché ricalcare le orme della stampa inaffidabile cui Grillo, forse giustamente, si nega? Dire, come si dice all’inizio dell’articolo, che i parlamentari del PD non hanno votato il presidente (Rodotà) “voluto dai cittadini che li hanno eletti” è falso. Se si vuole combattere il malcostume non si può vestirne i medesimi panni.

  • Alla fine di questa commedia tragica all’italiana sarà eletto presidente del consiglio Enrico Letta. Cosi’ tutti gli Italiani saranno contenti di essere governati da un esponente di rilievo della Bildelberg.
    Sarà senz’altro cosi’ i nostri mafiosi ormai li conosciamo bene noo??

  • Mi dispiace cercare su internet e trovare notizie che parlano della sentenza di distruzione delle registrazioni delle trattative stato-mafia (nelle quali c’era anche Zio Napolitano) e poi sentire che magicamente Napolitano ha uno slancio ulteriore di patriottismo e rilanciare la candidatura a Presidente della Repubblica… Mi viene quasi da pensare che era sotto ricatto… ma sono un malpensante…

  • Ciao Claudio,
    Nel verbale della seduta del 19 dicembre 1946 [ http://urly.it/222s ], l’assemblea costituente ha espressamente vietato la rielezione del Presidente della Repubblica attraverso un esplicito emendamento aggiuntivo (a pag. 6), che non è stato riprodotto nel testo definitivo della Costituzione perchè ritenuto implicito nella formulazione approvata e a noi pervenuta.
    Nel verbale è stata anche respinta (“non è approvata”) la proposta di una sua rielezione immediata. Se è questa è la verità, Napolitano è un Presidente”fuori legge”
    con la complicità della maggioranza del Parlamento, autore del più grave sfregio mai compiuto sulla Costituzione e che sta passando nell’indifferenza dei più.
    Mi piacerebbe leggere un tuo commento perchè ho l’impressione che i colpi di stato non si fanno solo “manu militari” …

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi