44 Gatti meno 2

44 Gatti
Nella cantina di un palazzone
tutti i gattini senza padrone
organizzarono una riunione
per precisare la situazione.

Quarantaquattro gatti,
in fila per sei col resto di due,
si unirono compatti,
in fila per sei col resto di due,
coi baffi allineati,
in fila per sei col resto di due,
le code attorcigliate,
in fila per sei col resto di due.
Nel nostro caso i gatti sono solo 42: per la precisione 35 + 7. E un padrone ce l’hanno. Chi sono?
Sono gli “esperti” e gli “scribani” nominati il 4 giugno dal nipote dello zio, niente meno che per riscrivere la seconda parte della Costituzione. O forse addirittura tutta, dal momento che dovranno occuparsi persino della forma dello Stato. Loro scriveranno, il governo valuterà e poi – come ormai siamo abituati in questa repubblica delle banane – il Parlamento sarà chiamato a ratificare. E lo farà con l’unica eccezione del M5S.
Che dire di loro, di questi tanti, tanti professori di area Pdl e Pd-L? Quello che di solito si può dire dei professori che, per vanità e pur di essere lì, non avrebbero mai detto di no. Per i professori di diritto costituzionale va detto che accettando l’invito hanno decretato il decesso della dottrina costituzionalista nel nostro paese, poiché almeno loro dovrebbero sapere che questa procedura non è ammessa dal nostro ordinamento. E ora che stanno facendo?
“Io ascolto Onida, Onida ascolta me, io e lui ci ascoltiamo e ascoltiamo il professor Mirabelli e poi tutti noi ascoltiamo la bravissima collega Carlassare”.
Così dichiara al “Corriere della serva” Beniamino Caravita di Toritto. No ragazzi, non è un racconto del professor Becchi, ma la realtà! Tutti dicono che è bellissimo. Stanno facendo una psicanalisi di gruppo e costruendo “un nuovo linguaggio”.
Quando alla fine della riunione
fu definita la situazione
andò in giardino tutto il plotone
di quei gattini ligi al padrone.

95 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • […] Nella cantina di un palazzone tutti i gattini senza padrone organizzarono una riunione per precisare la situazione. Quarantaquattro gatti, in fila per sei col resto di due, si unirono compatti, in fila per sei col resto di due, coi baffi allineati, in fila per sei col resto di due, le code attorcigliate, in fila per sei col resto di due. Nel nostro caso i gatti sono solo 42: per la precisione 35 + 7. E un padrone ce l’hanno. Chi sono? Sono gli “esperti” e gli “scribani” nominati il 4 giugno dal nipote dello zio, niente meno che per riscrivere la seconda parte della Costituzione. O forse Leggi la notizia […]

  • come si può pensare che questi possano modificare la costituzione???
    pd-l e pdl insieme per le larghe difese di silvio, per gli appalti delle cooperative !!!
    e noi a morire di stenti!!!

  • Perchè mai dovremmo stupirci ancora di qualcosa? Vedila dal loro punto di vista: ” se stiamo ballando il tip tap coi tacchi a spillo da 40 anni sui coglioni dei coglioni e nessuno dice niente…che sarà mai se riscriviamo la costituziuone??!!” .
    Personalmente, sono convinto che almeno il 50% dei cerebrolesi che vivono la… non sanno neanche cosa sia… figuriamoci a cosa serve!!!

  • C’è bisogno di un commento?
    Per commentare adeguatamente dovrei essere offensivo come l’apparato dello stato lo è la mia intelligenza ad ogni piè sospinto.

  • La rivoluzione pacifista é iniziata. Purtroppo ci vule tempo. Sembra interminabile. Ma con l’aiuto delle leggi e della parte sana della magistratura , sia italiana che europea, una luce la si intravede. Anche se tras ettembre e ottobre prossimi sarà durissimo riuscire a contrastare le immaginabili violenze del popolo esausto.

  • Caro prof/re Becchi sempre pungente e leale sincero e veritiero, mi affido anche io alla sua conoscenza e sapienza, la ringrazio per i suoi numerosi post, e spero che anche le persone aprano gli ochhi e seguano la verita’, grazie per tutto quello che sta scrivendo, un cittadino ITALIANO INCAZZATO:

  • Ad onor del vero la professoressa Lorenza Carlassare è l’unica che ha rifiutato l’incarico.
    LORO. Cambiano la Costituzione. NOI? STIAMO A VEDERE? SCRIVIAMO SUL BLOG? O ci decidiamo ad essere un popolo normale? Un popolo normale va in piazza. E ci sta.

    • @Lidia e Attivisti
      Ho paura che scendere in piazza ora serva a poco. Qualche fascista o autonomo infiltrato e si trova l’occasione per spaccare la testa a ragazzi e ragazze: ma vi ricordate il G8?
      No.
      In Italia ci sono ancora troppi piddini e troppi berlusconiani: non c’è abbastanza fame per quella parte dei cittadini (codarda) che gode ancora di qualche privilegio e pensa che la miseria venga a cogliere solo gli altri.
      No. Ci vuole prima l’unità nazionale. E l’unità nazionale può esistere solo con ritrovata consapevolezza di classe.
      Si deve scendere in piazza una volta sola ed organizzare dettagliatamente un contro golpe: è necessario dividersi in gruppi ed occupare il Parlamento, le maggiori emittenti TV, le maggiori radio usate per la propaganda, le sedi dei quotidiani, la Borsa e Banca d’Italia. Isolare/bloccare il sistema bancario ed occupare le sedi delle aziende strategiche per interesse pubblico e occupare le compagnie telefoniche per garantire che le comunicazioni e il coordinamento non vengano mai a mancare: banche chiuse Internet/GSM libero.
      Annunciare con un comunicato a reti unificate il ripristino della costituzione alla stesura del ’48, la legge elettorale al ’48, il recesso unilaterale immediato dell’Italia da tutti gli obblighi verso l’UE, dall Euro e la nazionalizzazione di tutte le banche e di tutti gli asset italiani ad interesse pubblico (a partire da quelli svenduti: l’apologia di corruzione dietro queste operazioni non è un’impresa).
      Il sistema banacario deve essere bloccato da un gruppo di tecnici integerrimi e fedeli alla costituzione: dovrà essere preparato con largo anticipo (anche se tecnicamente un mese dovrebbe essere sufficiente). I gruppi di specialisti si coordineranno pe l’emissione della nuova valuta sotto il ritrovato matrimonio tra Tesoro e Banca d’Italia.
      Sarà necessario imbastire un processo pubblico con primo imputato l’attuale Presidente della Repubblica per attentato alla Costituzione.
      Si potrà integrare la Costituzione per favorire lo sviluppo della democrazia diretta tramite gli attuali strumenti tecnologici e adattabile a quelli futuri. Sarà necessario cablarla non solo in senso antifascista ma anche in senso “antidergolamentazioni della finanza e dei mercati” tramite una nuova “Costituente a Sorgente Aperta” a cui tutti i cittadini attivi potranno partecipare.
      E’ difficile pensare ad un risvolto democratico e pacifico senza il coordinamento con le classi oppresse degli altri paesi europei e di attivisti d’oltre oceano. I tedeschi saranno i primi ad aiutarci.
      Non basta scendere in piazza: ci vuole intelligenza.

    • Guerra & Pace
      15 luglio 2013 alle 21:12
      @Lidia e Attivisti
      No. Ci vuole prima l’unità nazionale. E l’unità nazionale può esistere solo con ritrovata consapevolezza di classe.
      CITAZIONE
      sento odore stantio di concetti alla karl Marx. (…”consapevolezza di classe..” )
      bello il raccontino rivoluzionario ,,,,per farci un obsoleto film ..però.
      ti ritroveresti i Corpi speciali..la Nato…la nuova superpolizia europea Gendfor (chi non sapesse chi è..clicchi sul tubo..)..i servizi segreti italiani e no…a farti un servizietto che te lo ricordi per quanto campi.(se campi)
      Son discorsi da nostalgici retròòò che non servono a nulla….a limite per farci le frittelle mentali nell’ web.
      Sino a quando in un sistema ..ci son spazi di democrazia (e spazi c e ne sono…lo dimostrano i M5s…in parlamento…),,,le soluzioni sono altre, pacifiche e democratiche..SEMPRE
      uno scenario del genere..come lo hai ipotizzato tu ..sai come va a finire? in un bagno di sangue…..

    • guerra& pace
      E’ difficile pensare ad un risvolto democratico e pacifico senza il coordinamento con le classi oppresse
      CITAZIONE
      si…si….gia …gia…..termini marxisti di altri tempi…figli di un ideologia disgraziata :-)))……” classi oppresse”
      ao ma questo…che vuol…rifare “l’internazionale rossa” ??? hahahahah
      ma che terminologia ridicolaaaa….
      ma non è che è un cosidetto troll….che vuol far passare il concetto che qui si istiga alla violenza?
      che post deleterio….lo hanno votato pure in 12…io me sto a preoccupà….ahhaha

    • guerra &pace
      Non basta scendere in piazza: ci vuole intelligenza.
      CITAZIONE
      caro il Neo-Bolscevico….se per intelligenza intendi quella che hai dimostrato nel tuo post delirante..stiamo freschiiiii (con buona pace di quei 14 che lo hanno pure votatooo…)
      il tuo farneticante post….è un “intelligente” metodo…per far perdere voti al M5s….non son quegli gli argomenti per attrarre la gente al movimento. Al massimo riescono ad attrarre quei mezzi coglionazzi dei No Global…con il patetico volto di Che Guevara stampato nella maglietta.
      Son ben altri gli argomenti “intelligenti” e le strategie da sviluppare per attrarre chi ancora vota PDL e PD….ed convincerlo che forse (non lo do mai per certo,,,in politica non do mai nulla per certo…son disilluso..gli entusiasmi gli lascio agli altri…solo i fatti concreti mi convincono..)…dico forse ci può essere un cambiamento.
      discorsi da neo bolscevico come i tuoi….sono nella migliore ipotesi…deleteri e ridicoli….nella peggiore dannosi e pure pericolosi…oltreché strategicamente “sanguinosi” .
      dopo le elezioni…il movimento ha perso notevoli consensi…(è fisiologico—succede spesso che dopo ci sia una flessione…sono i voti degli “eccessivamente entusiasti” ..che aspettano chissà quale cambiamento subitaneo….)
      “pompate” minchiate come quelle che hai scritto tu..e vedrete comeil consenso va giu….sul serio
      hai detto bene: ci vuole intelligenza…..
      con un piccolo particolare: con quel post ” l’intelligenza politica ” la stai offendendo.
      ciao ciao
      Shardan

    • No Lidia ha espresso inizialmente delle perplessità come dire “ma cosa c***o stiamo a fare” essendo questione senza capo ne coda ,ma poi evidentemente si è allineata, visto che anche lei partecipa allegramente alle confabulazioni.

  • la mia opinione, quei 44 gatti da legare non riusciranno a cambiare nulla della Costituzione, cercheranno di modificare meccanismi e tecnicismi non favorevoli a certi interessi particolari, per i quali SX e DX si scontreranno a sassate.

  • se questa procedura non è ammessa nel nostro ordinamento e loro vanno avanti lo stesso e cambiano quello che vogliono cambiare incuranti anche del voto contrario del M5S e il messaggio che arriva fanno quello che gli piace e pare allora che facciamo li lasciamo fare niente e nessuno li potrà mai fermare se ne fottono di tutti quegli italiani che la pensano diversamente da loro o dei veri costituzionalisti. Allora scriviamo , scriviamo , il nostro pensiero le nostre idee che faccio dò ragione a quelle persone che dicono …tanto non cambierà mai niente pensa ai c…zi tuoi ai tuoi interessi (figli senza lavoro) allora è finità?

  • Non dovrebbe essere permesso dalla Moderazione…scrivere strunzate che incitano ad uscire fuori dalla legalità come quelle che ha scritto quel Guerra & Pace.,,, in quel post deleterio e fuori di testa……..mo a parte gli scherzi…..toglietelo quel post….che fa orrore….ed è anche autolesionista (secondo me è un troll )

    • Non ti preoccupare, Giovanni, ci penserà la storia (cioè noi). Hai presente il periodo della ‘Restaurazione’ post-napoleonica?! Stiamo lì: un’oligarchia arroccata a difendere l’ultimo baluardo.

    • Se qualcuno mi ascoltasse!!!!!!!:
      vertice dei piigs.
      accordo subeuropeo: ognuno dei paesi stampa la sua moneta sovrana e ne da il proprio valore nominale con riferimento al valore del dollaro e non dell’euro.
      accordo per i mercati inport export fra piigs. io ti do le scarpe tu mi dai i gamberi senza tasse. Dazio pesante ai paesi che importano dai paesi nazieuropei (30/40%). Per i primo 5 anni eliminare ogni accisa e dimezzare la tassazione sulla benzina. Finanziare fortemente energia rinnovabile agricoltura e piccolissima impresa. ad esempio niente quote latte ci mangiamo il nostro e basta. Dazio triplo a chi importa merci e ci mette l’etichetta made in italy. Cancellazione totale della burocrazia (solo la parte igienico sanitaria dovrà essere rispettata) per chi intende aprire una attività artigianale, non tassabile per 5 anni.
      SE FACCIAMO COSI’ SI SISTEMA TUTTO

    • giovanni
      15 luglio 2013 alle 22:53
      c’è poco da scherzare, qualcuno dica come fermarli !
      CITAZIONE
      La sincera verità?
      ho l impressione che sia troppo tardi……mi sa che finirà in uno sfracello…e la storia..ricorderà questo periodo come il peggior periodo che l umanità abbia mai conosciuto.
      ci aspetta un immediato futuro doloroso.
      Spero di sbagliarmi…ma ho la vaga sensazione che ad un certo punto non so quando e non so come…esploderà tutto,,,è tutto il “sistema mondo” che è mal messo…..
      questo non vuol dire che non bisogna cercare “sempre” le soluzioni positive……ma ho una brutta sensazione per l’immediato futuro….

  • Caro Prof. Becchi
    concordo pienamente con le sue riflessioni.
    Però non posso fare a meno di pensare che chi vuole tutto questo, forse non sono solo “44 gatti”.
    Se si agisce impunemente in maniera così smaccata, è sicuramente perché il governo è certo di avere le spalle coperte. Dietro ai loschi figuri in bella mostra, si nasconde tutto il marcio che manovra : la grande finanza, gli industriali, i sindacati collusi, l’informazione, tutti al comando delle varie mafie.
    Non si spiega altrimenti la permanenza di un plurinquisito, pluricondannato (e mi fermo per evitare turpiloqui) al governo per un ventennio, la rielezione di Napolitano, la conferma delle inutili grandi opere, l’impossibilità alla rinuncia degli F35 (oltre che inutili, pure difettosi) e tante altre anomalie.
    Il sostegno da parte del PD a Berlusconi (che continua nonostante tanti fatti e misfatti ), la dice lunga sulla situazione italiana.
    Forse la trattativa stato-mafia comprendeva la svendita dell’Italia in cambio del mantenimento dello “status quo”. Chissà …
    Purtroppo la condizione è questa : da una parte il potere, dall’altra il popolo. Solo mi chiedo : quanto reggerà ancora la corda, prima che si spezzi ?

  • C’è una cosa che quel gruppo di saggi costituzionalisti sa e fa finta di non sapere: che la Costituzione di uno stato democratico non può né essere fatta, né modificata senza che i padri costituenti ne abbiano la LEGITTIMITA’.
    Non ci sono procedure LEGALI che tengano, se ILLEGITTIME. Ecco, la presunta saggezza di questi ‘costituzionalisti’ è negata nel momento in cui accettano di far parte di un comitato non eletto, creato da un Governo d’emergenza, sostenuto da un Parlamento eletto con una legge elettorale vergogna.
    Caravita fu mio prof di diritto costituzionale. Vi assicuro che non vi siete persi nulla, a parte delle retoriche apoligie del federalismo.

  • @ Giovanni,
    Abbiamo al Governo due fazioni di incoscienti drogati di potere che se lo contendono spacciandoselo a vicenda come “politica” evitando reciprocamente l’astinenza rischiando l’overdose!
    Non è vero che nulla cambia, tutto sta cambiando in peggio, siamo in dicesa libera con il paracadute nelle mani di 2/3 degli italiani assopiti o dormienti che decidono anche per l’altro terzo svegli ma impotenti, non c’è nulla da fare che aspettare il tonfo, a meno chè quei 2/3 si sveglino in tempo o la minoranza se ne ha la capacità con un colpo di mano prenda il comando, ma dubito che accada, degli italiani non c’è più traccia sono stati ingannati, saccheggiati, vilipesi e derubati anche della coscienza da quella classe politica e dirigente di cui sopra.

  • Nella nostra Costituzione esistono molti articoli che cozzano col libero mercato inteso in UE o USA
    Non sia mai che qualcuno un giorno voglia denunciare l’ illegalità di trattati di cui quello di Lisbona è uno dei piu importanti
    Meglio iniziare a cambiare la Costituzione pezzo per pezzo, cosi nessuno potrà usare la legge per andare contro il macello sociale (umano,culturale e politico) che sta continuando
    Non si sa mai che un giorno un avvocato od un costituzionalista si svegli dal torpore indotto ed inizi una battaglia legale; meglio prevenire

  • Per scongiuarare questa situazione dovrebbero i renziani oppure l’ala occupy PD riuscire a far cadere il governo a quel punto pero’ saremmo punto e a capo perche’ tornando alle urne con l’attuale legge elettorale probabilmente si ripeterebbe la situazione di ingovernabilita’ con Napolitano a lavorare per un governo inciucio di salvezza nazionale a meno che una volta caduto Letta il M5S non decida di sostiuire il PDL nel governo queste sono le ipotesi attualmente credibili tutto il resto come ad esempio chi pensa di risolvere le cose con le piazze piene sono vagheggiamenti da rivoluzionario in poltrona con mause e tastiera.Vi metto anche un link interessante in cui Bagnai accusa Grillo di far finta di essere antieuro per prendere voti ma poi nei fatti concreti lavora per mantenere l’attuale sistema monetario,lo dice Bagnai non il solito Emar complottista.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/17/lappello-di-grillo-sul-rischio-catastrofe-per-litalia-divide-economisti/652387/

    • @emar
      Guarda che qui l’unico habituè del forum che non si è studiato l’opera di divulgazione di Bagnai sei TU e su questo ti sei sempre preso degli improperi.
      Infatti il Prof. Bagnai non vagheggia teorie del complotto NON DOCUMENTATE (vere o meno che siano) ma fornisce anche qualche grafico e strumento teorico che lo rende UNICO: NON fornisce le SUE OPINIONI.
      Fornisce strumenti di ANALISI come ci si aspetta da qualsiasi accademico.
      Infatti Beppe Grillo e anche grandi attivisti come Valerio e Cladio sono stati duramente contestati quando sono state messe sullo stesso livello l’informazione di “dilettanti” dell’economia (vedi Scienza, vedi Benettazzo) e “specialisti” come Bagnai.
      Bagnai fornisce un frame teorico che ha mandato a stendere gran parte dei “luminari” nostrani che han provato a dargli contro: e questi sono FATTI NON sono OPINIONI.
      TUTTI gli insulti di Bagnai verso Beppe Grillo e gli attivisti che non sono abbastanza “attivi” nel contestare la propaganda economica sono formalmente ignobili ma sostanzialmente MERITATI!
      Beppe Grillo con le sue baggianate sulla ristrutturazione del debito DISTRUGGE TUTTO IL LAVORO DEGLI ATTIVISTI: perché l’unica politica che conta, come sai, è la POLITICA ECONOMICA e l’ECONOMIA POLITICA.
      Il Prof. Bagnai MOTIVA le sue critiche non trolla sparando boiate non documentate e diffamatorie.
      Se Beppe non cambia rotta immediatamente distruggerà la sua creazione e il’incredibile lavoro degli attivisti che si fanno il mazzo in tutta Italia e in Parlamento.

    • Caro Virus leggendo le critiche degli esperti come Bagnai e leggendo i documenti desecretati dall’ambasciata americana messi in rete da Gianni Lannes mi sono formato opinioni su Grillo e Casaleggio opinioni che purtroppo per noi tutti un giorno probabilmente scoprirai anche tu essere giuste ma quel giorno sara’ troppo terdi e quindi come ti ho gia’ detto prepariamoci tutti una scorta di pomata proctologica perche’ fara’ molto male ed il giorno e’ molto vicino.Buon risveglio

    • @emar
      Sei irrecuperabile…
      Se tu riuscissi a capire che i “grillini” esistono solo nell’inutile esistenza mentale dei giornalisti molleresti il colpo.
      Bagnai, come ho già commentato negli scorsi mesi, se l’è giocata MOLTO male con il M5S: proprio a livello di forma.
      Io sono convinto che Beppe ci creda alle baggianate che dice sul debito pubblico: ma dopo il post di oggi si comincia a perdere qualsiasi speranza.

    • siamo noi forumisti..quasi sempre pseudo “saccenti” che ci sfoghiamo a fare un bla bla bla nei forum…senza un seguito di atti concreti …da leggere: vacua masturbazione mentale……
      nei forum siamo tutti( si fa per dire..e con molta ironia) economisti, esperti di complesse teorie politiche, sociologhi, rivoluzionari, innovatori, sapienti., contestatori…, saggi, etc etc…scriviamo , scriviamo bla bla bla..un vacuo continuo blaterare che non ha ne capo ne codaaa…..:-)))).
      appunto: scribani..(ma solo questo)
      ciao ciao

  • ma basta con questi economisti pseudotitolati universitari master-izzati che hanno mandato alla’aria mezzo mondo con teorie balzane, la FINANZA ECONOMICA è un invezione fasulla di pochi furbi che giocano al monopoli con soldi falsi emettendo titoli del valore della carta igienica ma per gli allocchi “borsaioli” assumono valore economico di miliardi e miliardi in valute.
    L’unica ECONOMIA che si conosca dalla notte dei tempi con l’unico principio indiscutibile ha questa unica regola: se spendo più di quello che guadagno fallisco!!!
    Quindi che centrano con la crisi l’euro il dollaro lo yen la lira il marco? NULLA!
    Il problema è come viene gestito il denaro dalla POLITICA, il resto cari blogger chè chè ne dicano economisti esperti professionisti sono chiacchere da bar, fuffa, aria fritta, impapocchiamenti e furbate di holding finanziarie dedite al saccheggio della ricchezza altrui.
    Dunque l’euro va salvato, va mandata al macero la politica balorda dei tre Paesi fondatori della Comunità Europea, Italia, Francia e Germania che hanno partorito un CE acefala politicamente.

    • Clesippo Geganio
      17 luglio 2013 alle 18:13
      ma basta con questi economisti pseudotitolati universitari master-izzati che hanno mandato alla’aria mezzo mondo con teorie balzane, la FINANZA ECONOMICA è un invezione fasulla di pochi furbi che giocano al monopoli con soldi falsi emettendo titoli del valore della carta igienica ma per gli allocchi “borsaioli” assumono valore economico di miliardi e miliardi in valute.
      CITAZIONE
      Sono non d’accordo…ma d’accordissimo con questa prima parte…
      Clesippo Geganio
      L’unica ECONOMIA che si conosca dalla notte dei tempi con l’unico principio indiscutibile ha questa unica regola: se spendo più di quello che guadagno fallisco
      CITAZIONE
      Non sono affatto d’accordo con questa seconda affermazione…
      Questa è valida…solo per non saprei come dire…due soggetti economici che non siano LO STATO SOVRANO detentore della moneta in prima istanza; cioè che non hanno potere di emettere moneta.
      se Tizio…presta 10 a Caio…quel numero 10 non è un semplice numero…ma contiene in se…un certo “sacrificio” (lavoro)…questo è un vero e proprio debito…se Caio si prende l’abitudine di spendere più soldi di quanto guadagna…alla fine fallisce (ovvio)
      Se invece chi immette il denaro è non Tizio o Caio..che son semplici cittadini soggetti economici…ma lo Stato Sovrano …che per ipotesi immette in circolazione 100..(in prima istanza ) questa cifra… in se per se …è solo un numero…perché dietro non c’e un “sacrificio” ma è una semplice emissione..di moneta cartacea (denaro stampato) o con un semplice clic (attraverso sistema elettronico )…non ancorato più ad nessun altro bene (l’oro per esempio…come sino al 1971)…è un creare moneta dal nulla…moneta che servirà ai soggetti Tizio, Caio e Sempronio etc etc..per gli scambi commerciali..quel 100 avrà valore monetario…quando sarà in mano ai cittadini..in cambio..di una prestazione di lavoro..e da quel momento in poi quando..questo valore verrà scambiato tra i soggetti economici (cittadini) ..in cambio di prestazioni lavorative di qualsiasi genere tra essi (l’idraulico che fa un certo lavoro, il commesso che vien retribuito per un altro certo lavoro, il commerciante che vende un certo prodotto , etc etc)
      Il compito dello Stato con sovranità monetaria (l’Italia non lo è più )…è quello di regolare la moneta stampata …per non creare inflazione…cioè togliere moneta (attraverso le tasse)..quando c e ne è troppa rispetto alla produzione (per non creare inflazione) ..ed immetterne quando c e ne è troppo poca..
      Se lo Stato immette 100 ed applica rigorosamente quello che tu hai detto…per avere un pareggio di bilancio e non creare cosiddetto “debito” (io dico: pseudo debito…perché è moneta creata dal nulla in prima istanza..senza sacrificio )..deve togliere 100..atraverso le tasse…(esattamente cio che è previsto con quella legge criminale dell’obbligo di “pareggio di bilancio” inserito in Costituzione )…ed ai cittadini..per il risparmio e per vivere cosa resta? nulla….vivono e lavorano per pagare le tasse…l’economia ristagna…e recede…
      se invece lo Stato…immette che so 120…Quel 20..è cosi detto debito pubblico (insisto : pseudo debito pubblico per i motivi prima esposti )…e quel 20 in deficit ..sarà denaro che creerà benessere…E’ NON E’ AFFATTO UN DEBITO (perché è denaro creato dal nulla senza sacrificio )…quindi lo Stato che spende in deficit..non solo non è “sprecone” ma è virtuoso…
      LA STORIELLA DEL DEBITO PUBBICLO CHE DIVERSE TEORIE ECONOMICHE ..CON LA QUALE CI HANNO LETTERALMENTE TRAPANATO IN TESTA DA SEMPRE ….CHE INCULCANO NELLE Università E NEI GIORNALI ECONOMICI ETC ETC ……è UNA BALLA CRIMINALE IDEATA DA QUELLE LOBBY..PER STROZZARCI.
      Quel cosi detto impropriamente “debito pubblico” che avevamo prima di perdere la sovranità monetaria..non era letteralmente “nulla”….è diventato REALE debito pubblico..dal momento in cui abbiamo perso la sovranità monetaria..e quella cifra si è trasformata in Euro (una moneta praticamente straniera)…e con questo si è innestato un meccanismo che ci sta letteralmente strozzando….
      infatti: Gli Stati Uniti…non pagano il loro deficit..da quando son nati come Stato qualche secolo fa …il Giappone..del pseudo debito pubblico se ne fregano (il doppio del nostro )..eppure hanno bassa inflazione e pagano bassi interessi….
      Come mai il mercato.. quando il Giappone che ha il doppio del nostro “cosiddetto” debito pubblico acquista i suoi titoli chiede un basso interesse…e a noi richiede 4 o 5 volte tanto? perché loro possono “sempre” stampare moneta e noi no…quindi loro danno sicurezza e e noi no..quindi i nostri titoli son più rischiosi e quindi dobbiamo pagare molto più interessi…..
      dal momento che l’Italia ha ceduto la sua sovranità monetaria…ha perso la dignità di Stato…ed è diventato un soggetto economico uguale ed identico a Tizio e Caio .
      Cosi come Caio se si fa prestare moneta da Tizio per le sue necessità..dovrà restituirle con gli interessi e le condizioni stabilite da Tizio…lo Stato per le sue necessità se avrà bisogno di denaro..dovrà farselo prestare dagli strozzini della BCE…(moneta straniera)…alle condizioni decise da loro.
      Ho semplificato il discorso…rendendolo elementare elementare …poi di fatto il tutto è tecnicamente più complesso…ma il ragionamento di fondo è questo.
      FUORI DALL’EURO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI
      ciao ciao
      Shardan
      (ex Troll Dei Troll )
      ps: ripeto: oggi tra Tizio, Caio , Lo Stato Italiano, Sempronio etc …non c’è più differenza….questa è la fregatura…il nostro debito ora è uguale a quello di Caio : da debito virtuale è diventato un debito reale.
      Spiegateglielo se potete…a quel tizio chiamato Oscar Giannino…..seguace di teorie economiche dei miei calzini..tanto prestigiose quanto false
      il Fiscal Compact…, Pareggio di Bilancio…l’obbligo di calare il debito pubblico dall’attuale 125 % al 60 %..entro 20 anni…pagando circa 50 miliardi di Euro l’anno (una cifra pazzesca)…il dover versare 125 miliardi di Euro nel fondo MES….etc etc..tutte condizioni imposte dall’Unione Europee…ci porterà alla rovina totale..come Stato e come Popolo….ci ruberanno tutto…e saremo costretti a svendere tutto cio che abbiamo costruito dal dopoguerra ad oggi: l’Unione Europea..è un progetto criminale sin dalla sua prima stesura teorica (70 anni fa) e tutti i buoni propositi teorizzati in quest’arco di tempo…sono “fuffa” per mettercela in quel posto
      Caro Clesippo ..lo dico con molto rispetto….informati bene bene…cosa contiene veramente il “Trattato di Lisbona”..che è quello che conta .c’è letteralmente da inorridire..(.non guardare i discorsetti bravi e buoni dei cosiddetti Padri Fondatori dell’ Unione Europea…erano fregnacce tanto belle quanto imbroglione )
      deve salire un urloooo….da tutti gli italiani compatto unito..: NOOOOO A QUESTO CRIMINE.
      FUORI DA QUESTA EUROPA CON QUESTE CONDIZIONI
      si puo costruire un altra Europa..ma si riparte da capo…
      scusate l’esposizione casinara….:-)))

    • Clesippo Geganio
      17 luglio 2013 alle 18:13
      dimenticavo;
      caro Clesippo…in un altro post…avevi scritto: “stiamo attenti a non buttare il bambino con l’acqua sporca…”
      lo dico con molto rispetto…perché ti capisco…anche io qualche anno fa..ero pro Europa….più o meno con le stesse tue argomentazioni….poi ho capito che quel “bambino” è un mostriciattolo ….
      Quel mostriciattolo…che in quell’acqua sporca..ci affogherà tutti
      credere in questa Unione Europea…amare sto progetto..è come amare la corda che ci impiccherà tutti quanti….
      sulla base dell’esperienza di questo percorso che gli Stati dell’Unione hanno fatto in comune…si può costruire una Nuova Europa…ma questa va “azzerata”..per ripartire …
      si esce…o si azzera tutto….poi si vedrà…..ma temo che questo non avverrà …e ci aspetta un futuro doloroso …molto doloroso..

    • eno
      17 luglio 2013 alle 23:05
      Questa è microeconomia, la macroeconomia è un po diversa
      CITAZIONE
      Stai scherzando vero???
      ma che dici ….? ahahhaha
      ciaoooo eno :-))))))

    • mario mazzotti (@MazzoMario)
      18 luglio 2013 alle 09:18
      Si parla , si scrive , ma io ho fame
      CITAZIONE
      Temo che dovrai…abituartici…e dovremo tutti abituarci alla prospettiva “fame”…..vedrai in un futuro non molto lontano…a cosa ci ridurrà sta puttanata chiamata “Unione Europea”…..è finito il tempo dell’obesità.
      buona e “prospera” fame a te a me e a tutti…la splendida “unione europea” ci vuole tutti magri
      ciao ciao

    • @Shardan
      @Eno si riferisce ovviamente alle BESTIALITA’ proferite dall’amico @Clesippo Geganio che si ostina a non studiare.
      ——
      @MazzoMario, abbiamo TUTTI più fame: ma se pensi che le rivoluzioni si fanno in piazza a manganellarsi tra proletari stiamo freschi.
      Leggendo e scrivendo si fanno delle rivoluzioni: se non lo hai capito come il caro @Clesippo Geganio continuerai a far parte di quelli che non contano nulla in questo massacro che sta avvenendo nel nostro paese.
      Vi pare che la TROIKA stia massacrando l’europa con i carriarmati? Basta dormire!
      Se non si trova convergenza almeno sui concetti culturali di base per cui si trova consapevolezza del prioprio stato sociale e dei propri e comuni interessi rimarremo a farci prendere a calci nelle balle.
      Ci stanno RUBANDO TUTTO: e 18 milioni di italiani si sono astenuti o hanno votato gli attuali collaborazionisti che stanno svendendo il paese alla finanza.
      Ma qualcuno con le palle in questa fava di paese non c’é?
      I giornalisti dovrebbero aver paura a girar per strada.
      Nel 2013 non ci sono scuse nè per l’ignavia nè per l’ingnoranza.

  • l’economia è ARITMETICA non un opinione! Tutto ciò che la presunta FINANZA applica all’economia è un artifizio per rubare la ricchezza altrui, cioè quella capacità delle persone di realizzare economica producendo materialmente beni di consumo, ma che altri FURBI=PSEUDOFINANZA creativa gestisce speculando.
    Questa è la fasulla spiegazione del termine SPECULAZIONE che viene data in tutte le università di economia: in finanza la speculazione è l’attività di un certo operatore finanziario che entra sul mercato nel momento presente effettuando un certo tipo di investimento e presumendo degli sviluppi ad alto rischio il cui esito, positivo o negativo, dipenderà dal verificarsi o meno di eventi su cui egli ha formulato le sue aspettative iniziali. Se l’evento aleatorio si manifesterà in linea con le aspettative, l’operazione speculativa avrà esito positivo, cioè produrrà un profitto, nel caso contrario si avrà una perdita.
    Nel senso comune del termine per “speculazione” si intende invece una qualunque operazione intesa a ottenere un vantaggio o utile sfruttando senza scrupoli situazioni favorevoli, spesso a danno di altri soggetti o dell’interesse generale.
    E scusate se salgo in cattedra ma: Per economia – dal greco oikos = “casa” inteso anche come “beni di famiglia”, nomos = “norma” o “legge” – si intende sia l’utilizzo di risorse scarse (limitate o finite) per soddisfare al meglio bisogni individuali e collettivi contenendo la spesa, sia un sistema di organizzazione delle attività di tale natura poste in essere a tal fine da un insieme di persone, organizzazioni e istituzioni, dicesi Sistema Economico getisto dalla Politica seria e lungimirante per gli interessi pubblici e collettivi.
    Queste elementari spiegazioni su cosa è “finanza” o “economia” si possono trovare anche su wikipedia.

    • mi dispiace…caro Clesippo…sei talmente lontano dall’assimilazione del concetto pieno di “Economia” …(Wikipedia permettendo )…che è quasi impossibile interagire con te in merito…..(letteralmente impossibile)
      ciao ciao
      l’economia non è pura matematica..ove 2 +2 =4….è “matematica applicata” a tutta un altra serie di discipline contenute all’interno della disciplina “Economia”….è una cosa molto ma molto più complessa…
      rinuncio perché è tempo perso …
      ciao ciao

    • fra te che vuole “salire in cattedra” con degli elementi conoscitivi in materia economica che farebbero sorridere uno studente di ragioneria del primo anno ed Eno,,,che non distingue la differenza tra macro e micro economia….il dibattito forumistico…sarà sicuramente proficuo , ricco, ed interessante …..l’Economia…si offenderà….ma il divertimento è assicurato..:-)))))))))

  • Era inevitabile.
    Dopo il golpe da parte del bildelberg, vi è stata la ratifica ufficiale della presa del potere esecutivo, confermando il secondo candidato preferito dallo zio: il nipotino.
    Intanto assistiamo ad un ulteriore scivolamento verso il basso della Grecia, con 25 mila licenziati dalla pubblica amministrazione che già un anno fa si erano visti tagliati gli stipendi di circa la metà assieme ai pensionati, con un numero di persone disoccupate demenziale, una situazione talmente grave che costringe le persone a pensare che la guerra è meglio. Noi siamo a ruota e probabilmente già da ottobre la pubblica amministrazione comincerà a non pagare gli stipendi e subito dopo ci saranno le riforme europee per poter licenziare anche nella pubblica amministrazione, riducendo i sevizi (ottenuti in decenni di battaglie) allo stadio del Burundi. Intanto Gino Strada si è già attivato in Italia con tre sedi sanitarie ufficiali. Saremo pertanto costretti a chiedere il famoso aiuto al MES, a tutti già noto per la delinquenziale offerta alla grecia che ne pagherà le conseguenze vincolando alla povertà la vita dei propri figli per i prossimi 20 anni.
    Mi domando se mai e quando si potrà uscire dall’ euronazismo ai quali i luogocomunisti ci hanno venduto senza pietà. Mi domando quando questi soggetti potranno finalmente essere puniti e rinchiusi in un manicomio criminale. Fino a dove si dovrà arrivare perchè questa storia abbia finalmente un a fine.
    Un abbraccio a tutti del blog e in particolare ai M5S.

  • infatti Novecento, se invece di Euro di fosse chiamato Sesterzo la Grecia sarebbe nelle medisima condizione! Perchè manca la politica!!!
    Il termine “politica” significava l’amministrazione della “polis” per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano.
    Invece la politica è stata trasformata in altro come scrisse Max Weber (tedesco 1864-1920) la politica non è che aspirazione al potere e monopolio legittimo dell’uso della forza.
    Aggiungo io, quella forza che ha esautorato la democrazia sostituendola con gli interessi finanziari criminali.
    Esempi di casa nostra:
    •Perchè non si è ancora cambiata la legge Porcellum? Perche legge ad hoc necessaria per non perdere il potere!
    •Perchè non si applicano le leggi sul conflitto d’interessi? Perchè sono un coacervo di armonie d’interessi privati!
    •Perchè i partiti non rinunciano ai rimborsi elettorali? Perchè i soldi regalati corrompono la coscienza di chi li riceve!
    •Perchè nel 1970 attuarono le norme del titolo quinto della Costituzione tradendone i principi realizzando 20 regioni per spartirsi il potere=denaro pubblico?
    I perchè sarebbero tanti, ma carissimi blogger per CAPIRE LA POLITICA BASTA SEGUIRE I SOLDI.

    • @Clesippo Geganio
      Basta.
      Che la politica sia SEMPRE responsabile di ciò che non va in una poleis è un’identità contabile: la corruzione esprime il “quanto” non il “come”.
      Tu continui a non studiare e non capisci il “come”: quindi dalle tue riflessioni sei destinato a tirar fuori soluzioni sbagliate: Sì, proprio come il caro Beppe Grillo.
      Se l’antica Grecia avesse fissato il cambio della “Drachma” con il forte “Sesterzio” Romano sarebbe successo la MEDESIMA cosa (sarà uno dei motivi della scomparsa della civiltà ellenica?).
      https://it.wikipedia.org/wiki/Ciclo_di_Frenkel

  • @Shardan
    Caro Shardan, ho affermato che microeconomia e macroeconomia sono due cose differenti, non è detto che coindono
    Quindi come fai sparare contro di me frasi come ‘ed Eno,,,che non distingue la differenza tra macro e micro economia’

    • eno
      17 luglio 2013 alle 23:05
      Questa è microeconomia, la macroeconomia è un po diversa
      CITAZIONE
      Caro Eno…ovviamente si scherza….è un forum..non è una “sede istituzionale” …era benevola e leggermente divertita ironia…in tono di virtuale perfetta amicizia …pur interagendo solo attraverso scritte e non conoscendoci realmente.
      hai scritto che quel mio post è microeconomia…..beh…scusa …l’affermazione l’hai fatta tu mica io :-))))))))
      ciao Eno :-))))
      Ps- semmai…il mio post…è estremamente semplificato ed “approssimato” nei concetti espressi …e quindi suscettibile…di critiche in senso economico (le cose son molto ma molto più complesse…)…ma in un forum…ove si esprimono concetti in sintesi e velocemente ..non si puo far diversamente ….(tanto per far bla bla bla …..tanto guarda a questo si riducono i “proclami” nei forum ….non ci credo mica tanto alle “prese di coscienza” attraverso..le discussioni forumistiche nell web …).ciao ciao :-)))

  • @Virus @Shardan @Clesippo Geganio
    Per non generare equivoci, Virus ha detto bene, mi riferivo al post di Clesippo Geganio, il quale secondo lui la moneta non ha alcun effetto
    Questo è un ragionamento da puro contabile, il che significa un ragionamento da microeconomista
    Secondo Clesippo Geganio, probabilmente se avessimo una unica moneta mondiale (visto che la moneta non ha nessun effetto), nessuna banca centrale, nessuno stato con sovranità monetaria, nessun dazio dogale, possibilità di speculare come si vuole sarebbe la stessa cosa
    Sarebbe un qualcosa di epocale, direi io, uno stravolgimento del sistema economico attuale, e non credo che andrebbe a favorire la scala piu bassa della popolazione
    Dubito persino che un sistema del genere alla lunga reggerebbe

    • Caro Eno
      chiedo scusa…..il post era seguente al mio…e ho interpretato la tua affermazione come diretta a me.
      Poi ho visto che nel tuo post c’erano 4 voti d’approvazione….e mi son detto ridacchiando : …” annamo bene…..qui si parla di un certo argomento…senza saper distinguere la mano destra da quella sinistra….”……
      da qui la mia ironiaaa….
      in questo caso…alcuni esempi che ho fatto io…concordano perfettamente con i tuoi…: il ragionamento di Clesippo…è esattamente come lo interpreti tu: da puro contabile di un azienda privata (micro)….e non di uno Stato (macro)…infatti inizialmente ho fatto l’esempio di tizio e caio soggetti economici cittadini detentori di moneta che non possono emettere (e qui il ragionamento di Clesippo ci sta tutto )…e poi nell’esempio ho introdotto lo Stato Sovrano..che può emettere moneta..(e qui il ragionamento di Clesippo…secondo la mia visione non regge più ….)…
      ripeto: il tuo post era seguente al mio…e pensavo che fosse diretto a me…..ho preso fischi per fiaschi…:- )))))
      chiedo nuovamente scusa ….ciao ciao :-)))))

    • Shardan
      e poi nell’esempio ho introdotto lo Stato Sovrano..che può emettere moneta..(e qui il ragionamento di Clesippo…secondo la mia visione non regge più ….)…
      CITAZIONE
      dico “mia visione”….perché…chi si rifà ad altre scuole di economia…dicono che quello che io affermo son semplicemente “strunzate”….(anche in economia chi la dice cotta e chi cruda…)—la verità: hanno studiato i classici concetti di economia che insegnano generalmente nelle università cioè : balle su balle…..per infinocchiare le menti sin da ragazzi.

    • Eno
      Per non generare equivoci, Virus ha detto bene, mi riferivo al post di Clesippo Geganio
      Citazione
      avevo letto quel post..in fretta…e sta specificazione di Virus…mi era proprio sfuggita…altrimenti non avrei scritto quella strunzata ;-))

  • @shardan
    Nessun problema;a quello che hai scritto tu non ho riposto, ma sono tesi che condivido pienamente
    Gli equivoci possono nascere; purtroppo qui non è usenet che per sua struttura rende piu agevole la lettura ed il mittente
    Nessun problema quindi
    Saluti

  • http://www.beppegrillo.it/2013/07/e_se_domani.html
    Dopo la flebile speranza con il post sulla Germania questo sancisce l’ennesima Caporetto delle nostre attese: nella STESSA proposizione in cui elenca gli effetti dall’attacco speculativo del ’92, elenca per PRIMA l’angosciante catastrofe dei PRELIEVI FORZOSI, per SECONDA la SVALUTAZIONE della Lira del 7% (ORRORE!!) e terza (assoluta catastrofe (!) ): l’uscita dallo SME.
    Ma chi gli dà il permesso di scrivere ste FESSERIE!! Queste NON sono opinioni!!! Il Blog NON è più il SUO blog: ha delle maledette responsabilità!
    QUESTA E’ MALEDETTA DISINFORMAZIONE
    Ci credo credo che gli americani vedono noi M5S di buon occhio: possono far la spesa mentre Beppe tiene buona la gente mentre viene depredata.
    Questa è mancanza di rispetto per tutti gli attivisti che si stanno sbattendo per far corretta informazione economica.

    • Ma come quando queste cose le dicevo io mi davi del complottista mi consigliavi psicofarmaci dicevi che ero un trollazzo pdino tu eri di quelli Beppe non si tocca Beppe santo subito ed ora? Purtroppo quando cerchi di risvegliare i mononeuroni le offese sono all’ordine del giorno ci sono abituatoTi devo dare una brutta notizia ti sei svegliato troppo tardi il tuo neurone ormai si dovra’ confrontare con degli eventi mondiali che non riuscira’ a comprendere solo chi si e’ dedicato a studiare veramente sa’ che siamo fottuti.Leggetevi Massoneria e sette segrete forse riuscirete a capire.Non e’ un testo complottista ma rigorosamente storico.By by e come diceva Oscar Wilde la gente ti perdona anche i delitti piu’ efferati ma non ti perdona di aver avuto ragione prima di loro.

    • @emar
      La tua “patologia” è dimostrata proprio dal fatto che è almeno un anno che ci sbattiamo su questi argomenti e tu non te ne sei MAI accorto.
      Inoltre non conoscerai mai un attivista vero che direbbe “Grillo santo subito”.
      Il problema è la forma.
      Tutto il mondo è fatto di complotti e cospirazioni: lo è sempre stato e sempre lo sarà.
      Vedere solo questo aspetto della vita e della società, leggere SOLO libri sull’argomento, porta ad un approccio paranoico dell’attualità e del quotidiano.
      Per questo si è fatta ironia sugli “psicofarmaci”.
      Visto che mi sei simpatico se sei contento tu sono contento anch’io.

  • mystery-italy-s-price-competitiveness-indicators
    Ma se TUTTE le analisi macroeconomiche convergono al medesimo punto: perchè Beppe Grillo PROPAGANDA IL CONTRARIO?
    CITAZIONE
    soluzione:
    dirgli chiaramente..su che linea deve muoversi come leader del Movimento se è evidente ..che non risponde più alle necessità della base…individuare un leader carismatico ..preparato…e fare una scissione… ( ce ne sono in giro…ottimi con idee molto vicine a quelle del movimento…..)…non faccio nomi…ho partecipato ad una conferenza….organizzata da una persona che ha idee non molto distanti da quelle del movimento.molto conosciuto…gli hanno chiesto perché non si aggregava..al movimento 5 s…non dico la risposta (è meglio ) ..ma era chiaro che il giudizio sulla Leadership del movimento..non era proprio entusiasmante…e tra i concetti espressi..c’era proprio quello che hai detto in questo post.
    io sono un semplice elettore simpatizzante …non attivista all’interno del movimento …quindi posso dire quello che mi pare – ))))

    • solitamente i leader comandano e la base ubbidisce….
      il M5S….deve distinguersi anche in questo…invertendo i ruoli (ma sul serio però )..la base comanda e il leader esegue.
      Se la base vuol una certa posizione sull’ Unione Europea e sull’ Euro.su altro……e su questo tema c e vasto consenso…ed è pure concordante…con cio che dicono tutte le serie e credibili analisi economiche…lui non può seguire un altra linea….DEVE attenersi alla volontà del movimento.
      altrimenti epurazione…..e vada a fare altro.

    • @Shardan
      Io sono attivista all’interno del MoVimento e posso anch’io dire quello che mi pare: anzi, per quel che mi riguarda, ne ho più diritto.
      Chi più FA più dovrebbe aver diritto a parlare: nella politica non è così ma nella vita sì.
      Ti assicuro poi che il problema del MoV è al limite l’anarchia non sicuramente la “gerarchia” come vogliono far credere quei gonzi prezzolati che occupano abusivamente i massmedia. E la leadership di Beppe è stata grandiosa e fondamentale.
      I movimenti leaderless vengono infiltrati e disciolti: qualcuno si ricorda @occupywallstreet o gli “indiñados”?
      Non si possono capire dinamiche fondamentali del M5S se non si conosce la letteratura relativa alla gift economy (https://en.wikipedia.org/wiki/Gift_economy).Tutto il resto è qualunquismo.
      Per capirci: Bagnai non ha ancora capito come funziona Wikipedia…
      Il punto è un altro.
      Chi ha un minimo approfondito il tema economico(e ricordo a tutti il lavoro fatto dagli attivisti con il supporto della dott.ssa Napoleoni) è furibondo, proprio perché il tema è fondamentale, sia per il MoVimento, sia per noi italiani.
      Io sono convinto che Beppe sia in buona fede e la protesta (quella VERA non quella dei trollazzi sfigati che sono o infiltrati o che non fanno una fava se non abbiare dalla loro poltrona) che sarebbe pronta a scardinar la sua leadership (o magari fare “un fork”) desidera il bene proprio, dell’Italia, del M5S e anche di Beppe stesso.
      Il tema economico è prioritario: e se gli amerikani stessero influenzando il “vertice” è DOVERE mettere pressione per virare. Oppure sarà necessario cambiar capitano. E in fretta.

  • @ Virus, mi dispiace ma sei tu che confondi le cause con gli effetti.
    Non esiste libertà senza regole ferree, per questo il “sistema economico-finanziario liberale” ha mangiato prima la Politica per eliminare le regole e poi attaccato il “capitale pubblico e privato” prodotto dal lavoro di miliardi di esseri umani.
    Distingure la macroeconomia dalla microeconomia è un errore, sono due facce della stessa medaglia/sistema nel quale la ricchezza non la fanno i pochi miliardari ma i miliardi di persone che vivono con “mille” euro al mese in virtù del principio basilare della “finanza creativa moderna” cioè della velocità di circolazione della moneta, allora perchè la maggior parte del denaro “liquido” è fermo nelle banche autosmentendo tale principio base?

    • @Clesippo Geganio
      Le obiezioni che ti sono state rivolte sono tutte concentrate sulle tue affermazioni sull’€.
      Qua siamo tutti d’accordo sull’abominio della deregulation finanziaria.
      Quello che pare sfuggirti è che TUTTA la letteratura e TUTTA la divulgazione che NON sia in grave conflitto di interessi, converge che la rapidissima disintegrazione dell’economia italiana è TECNICAMENTE dovuta alla MON€TA UNICA. Non è un’opinione: è un fatto.
      VAI A RACCONTARLO a KRUGMAN che è un errore distinguere tra microeconomia e macroeconomia.
      I link ti sono stati forniti: dovrebbe essere netiquette che prima di rispondere di nuovo provi a leggerli e ad approfondire.
      Saluti.

    • Devo dire una cosa per non essere frainteso:
      io sono un “cittadino elettore smarrito”….come credo …milioni di altri cittadini elettori….che non crede più nella parte politica che votava precedentemente..
      che ha votato M5s..ma.che non fa parte più di nessun partito politico o movimento (quindi non ne conosco le dinamiche interne..)…esprimo un parere..in base a impressioni..su cio che leggo (ma con scarsi elementi conoscitivi..) .Dico per sentir dire…e poi trarne le conclusioni.
      Verissimo..che i movimenti vengono “infiltrati” per deviarli e neutralizzarli (decisamente vero…da sempre)
      sintesi: sono uno che ha capito che siamo nella mer….sino al collo….è sta cercando di “capire”…per poi fare una scelta.
      ciao ciao

    • Virus
      19 luglio 2013 alle 11:20
      @Shardan
      Io sono attivista all’interno del MoVimento e posso anch’io dire quello che mi pare: anzi, per quel che mi riguarda, ne ho più diritto.
      Chi più FA più dovrebbe aver diritto a parlare: nella politica non è così ma nella vita sì.
      CITAZIONE
      Accidenti…scusate…ho sbagliato cliccando…era una considerazione su questo…non sul post di Clesippo.
      ciao

    • @Shardan
      Come per tutti i movimenti culturali e per le organizzazioni “spontanee” ognuno ha un suo giudizio e un punto di vista: nessuno sa “esattamente” cosa è il M5S. I futuri storici avranno le idee più chiare.
      Ti posso dire che l’attivismo di Beppe lo seguo con grande attenzione dagli anni ’90.
      Il modello su cui si è sviluppato il M5S, che sicuramente è stato suggerito da Casaleggio, aderisce a delle logiche che sono tipiche della formazione e delle dinamiche delle community che operano tramite Internet: poiché ho studiato per diversi anni questo fenomeno ho cominciato a seguire con molta attenzione il M5S e la sua evoluzione.
      Ti assicuro che avere conoscenze di base sulla “gift economy”, l’economia dell’ “open source” e relazionarle all’incredibile espressione italiana a livello di “volontariato” (il nord d’Italia è primo al mondo) fornisce una notevole chiave di lettura del M5S almeno a livello sociologico.
      Spero che possa esserti utile: https://en.wikipedia.org/wiki/Gift_economy
      Sul repository dell’Università di Berkley trovi numerosi papers sulla materia, se volessi approfondire.
      Un altro spunto che ti posso fornire per avere una chiave di lettura a livello organizzativo del M5S è la correlazione tra il “dittatore benevolo” Linus Torvald e Beppe Grillo…
      Buona serata.

  • @ Virus,
    non sono saccente e presuntuoso, però nessuno è riuscito o riuscirà mai nella moltiplicazione materiale delle banconote come un “tizio” 2000 anni fa realizzò con i pani e pesci, per chi ci crede.
    Quindi con rispetto parlando di questi teorici/filosofi professionisti economisti non dovremmo più fidarci, è sufficiente un pallottoliere per guidare l’economia, scusa ancora ma in sintesi: tanti beni materiali produco, tanti ne vendo, tanto guadagno, tanto posso spendere e tanto posso reinvestire nella produzione di quei beni che costituiscono la REALE ECONOMIA quindi la ricchezza diffusa.
    I soldi (EURO) materialmente realizzati non sono spariti su Marte, sono al calduccio nelle banche o meglio tra le mani di operatori finanziari criminali che da decenni hanno drenato e saccheggiato il “capitale” accumulato da miliardi di privati cittadini e dalle casse pubbliche dei Paesi come l’Italia Sgovernata per garantire interessi altrui e altrove.
    Gli OPERATORI FINANZIARI CRIMINALI con i soldi veri accumulati e tolti dal “mercato” hanno moltiplicati a dismisura il valore reale convertendoli in carta straccia (titoli tossici) rivendendoli non solo a noi poveri ingenui ma anche allo stesso mercato finanziario, pensando che il totale liberismo=libero mercato non avesse limiti di crescita della produttività di beni materiali come gli esperti economisti sbandieravano come la panacea per tutti i mali, quel castello di carta straccia è cascato, il denaro vero è rimasto agli “operatori finanziari” a noi cittadini è rimasta quella carta nemmeno buona per pulirci il cu….
    Basterebbe che la politica CE imponesse regole precise ed uguali per i 28 Paesi membri per limitare la specualazione e l’euro diventerebbe la moneta perfetta, non avviene perchè chi comanda è la “finanza creativa” un nuovo ordine internazionale di poteri consorziati.

    • ma tu non sei presuntuoso…anche quando dici “salgo in cattedra”…potrebbe sembrarlo….ma secondo me non lo sei per nulla…è solo un modo per affermare con forza le tue idee monolitiche. Sei …e non lo dico in senso offensivo e solo per render l’idea …”patologicamente cocciuto”….quindi di conseguenza…assieme a tutta una serie di molti e non pochi tuoi concetti sostalziamente esatti..c’è un non saprei come dire “colpevole” rifiuto di tutta un altra serie di considerazioni che son oggettivamente giuste perché son sotto gli occhi di tutti ..rendendo sterile quella parte di buon ragionamento che tu fai.
      si chiama : chiusura mentale…che è il contrario …della flessibilità richiesta..per poter “oggettivamente” focalizzare bene un qualsiasi “sistema economico moderno”..e quindi trovar la soluzione adatta.(e le soluzioni in una economia complessa le si trovano volta per volta a seconda delle contingenze del momento..non esiste un “ideologia economica” cristallizzata valida per sempre e in ogni circostanza… (non siamo mica in una economia dei cavernicoli…che scambiano mele con patate…uova con asparagi …come 4 mila anni fa)
      In questo post ad esempio…hai espresso moltissime verità….con una cazzata: il pallottoliere.
      La gestione di sistemi economici complessi nella loro struttura..come le economie moderne post industriali….non la fai in modo ottimale con il pallottoliere (credimi).
      L’economia in tutta la sua complessità…è una materia da studiare e assimilare…per capire le dinamiche del mondo moderno –
      -La buona politica senza un giusto impianto strutturale economico…non porta da nessuna parte…
      -idem per un buona strutturale impostazione economica con una cattiva politica
      peggio ancora:
      -la cattiva politica con una cattiva struttura economica come l’attuale situazione porta al DISASTRO.
      Tu esalti un ideale buona politica come soluzione ….e inconsapevolmente….per “cocciutaggine acuta”…promuovi..elementi economici che son facenti parte di quella “cattiva struttura economica” (esempio Unione Europea ed Euro….in particolar modo quest’ultimo)….
      Unione Europea..ed Euro che …”paradossalmente”…sono l’applicazione concreta di una certa “cattiva politica” (quella che idealmente tu condanni ..in sintesi: quei “signori” della finanza speculativa etc etc..che tu giustamente condanni…son più o meno gli stessi che hanno ideato e messo in atto “questa” Unione Europea e “questo” Euro..con “queste” caratteristiche …con .una sorta di “ingegneria finanziario- economica” sistemica funzionale ai loro interessi..e a scapito di milioni di persone..di tutto un continente. )
      sei in una totale contraddizione.
      ciao ciao

    • Guarda che siamo punto e a capo!!…hai detto più o meno delle condivisibilissime verità,,,dico più o meno…perché in alcune tue affermazioni ci trovo un influenza dovuta ad una sorta di non saprei come dire ” …residue reminiscenze…da vecchia ideologia,,”..(molto ma molto presenti….nelle discussioni di questo forum…in particolare…nel tuo caso son leggere…molto accentuate…nel post…di Guerra & Pace…che a me fa letteralmente inorridire…come contenuto…forse dovuto..ad una comprensibile rabbia…dovuta..alla situazione di mer….in cui ci siamo cacciati …), Per il resto è tutto condivisibile.
      ma siamo punto a capo: sto Euro che è la “clava” di cui si servono certe “elitè” per menarci di brutto e ridurci alla disperazione …,,coadiuvato da una sovrastruttura pensata ad hoc…per questa e solo questa funzione..come “questa” Unione Europea (e non un ideale Unione…che sarebbe il meglio)…lo vogliamo buttare giù si o no ? (Grillo permettendo..in tutt’altre direzioni affaccendato…)
      ciao
      Shardan
      ps: la Grecia è stata ridotta in quelle condizioni (poi arriverà il nostro turno prima o poi )…proprio attraverso l’arma micidiale di cui si servono: Unione Europea ed Euro.
      Quindi per difenderci…bisogna respingere sti due mostriciattoli.
      Poi si può pensare eventualmente sulla base di questa esperienza ad una Nuova Europa….ma dopo…mo bisogna neutralizzare lo strumento che ci sta uccidendo….o almeno tentarci…(non sono ottimista in questo frangente…mi sa mi sa che siamo fritti e strafritti….al momento non vedo una formazione politica…che voglia “realmente” fare questo..tanto meno l’M5s…e quest’ultimo..ne ha tutte le potenzialità per poter mettere seriamente ed incisivamente in atto sta battaglia…ma Mr Beppe & Casaleggio..mi sa mi sa che .sono per davvero in luna di miele con gli yankee..a stelle e strisce. SVEGLIATELI !!!! (o cacciateli..vate vobis )

    • Clesippo Geganio
      19 luglio 2013 alle 16:56
      @ Shardan, non ho mai sostenuto la tesi che l’attuale politica economica e governativa della CE sia corretta, dico ben altro!etc etc
      CITAZIONE
      ecco ho sbagliato un altra volta cliccando..il precedente post era la risposta a questo post di Clesippo

  • Saccomannni: non escludo vendita quote Eni, Enel, Finmeccanica
    Il ministro dell’Economia non esclude di mettere sul mercato pezzi di Eni, Enel e Finmeccanica per ridurre il debito
    CITAZIONE notizia on line
    Ecco qua….avete visto dove volevano arrivare?….questi sono i nostri gioielli…..svenduti questi….non contiamo più nulla.

  • @ Shardan, non ho mai sostenuto la tesi che l’attuale politica economica e governativa della CE sia corretta, dico ben altro! L’unificazione di Paesi europei economicamente forti può solo consolidare la ricchezza interna attraverso con regole certe per il predominio su altre macroaree geografiche in progressivo sviluppo economico e finanziario.
    Dunque non è sbagliato il principio di Unione Europea ma come vengono applicati principi e regole, se uno stato sovrano può stampare moneta a iosa per necessità, perchè lo “Stato Comunità Europea” non dovrebbe farlo? Semplice! Causa assenza di regole e di una visione di becero nazionalismo che alcuni membri della UE applicano ciecamente.
    Segui i soldi e capirai la politica e questa fasulla economia fondata sulla truffa autorizzata dai Governi eletti democratimente dai popoli.
    Il denaro per i popoli è un “bene” materiale o “merce” di scambio che non può essere sostituito con niente altro, invece hanno inventato “altro” realizzando per le masse una ricchezza virtuale, da tempi lontani dalle cambiali ai mutui ecc…
    Le facoltà universitarie di economia come sono strutturate oggi dovrebbero essere chiuse e rifondate su principi etico-morali diversi, partendo dall’eliminazione del termine lucro ad ogni costo.
    Questo libero pensiero di finanza no limits nel mercato libero dovrebbe essere controllato, regolato ed eventualmente sanzionato dalla POLITICA DEI GOVERNI.
    Guarda cosa stanno facendo alla Grecia, strozzinaggio attuato e legalizzato dalla UE per di più obbligandoli a comprare armamenti militari da più di un Paese della stessa UE, dov’è la politica dei popoli e per i popoli?

  • Per il mio amico virus.Guarda la foto uno dice “io ce li ho portati dentro ma ora si sono accorti della fregatura” l’altro dice “non ti preoccupare ci penso io a tenerli buoni facendogli credere che voglio uscirci” hahahahah!!che polli si bevono sempre tutto vero Romano si si se la bevono sempre caro Beppe prima io con la tv ora tu e casaleggio con la rete ma i nostri padroni possono stare tranquilli l’Italiani sono propio dei fessi hahahaha!!!.Cosi’ solo per riderci un po’ su 😉
    http://www.beppegrillo.it/immagini/beppe_primarie_1.jpg

  • Off Topic…
    vista la votazione favorevole a A. Alfano dopo la vicenda kazaka la Puppato PD si è indignata dicendo in aula che confermare Angelino era la prova provata che il Governo è ricattato da berlusconi! Ma valà come ha fatto ha capire una cosa così complessa? Ma a parte le battute, proporrei alla Puppato e non solo lei perchè nel PD sono decine gli scontenti amareggiati ed incazzati della situazione indecente di prendersi la rivincita uscendo dai banchi del PD insieme agli altri piddini inviperiti (se veramente lo sono) e confluire tra i banchi del M5S per spostare la maggioranza nel luogo DEPUTATO da 2/3 dei cittadini votanti alle ultime elezioni politiche.
    Sarebbe una mossa astuta e comprovante l’onestà politica ed intelletiva di diversi esponenti del PD, oltretutto si darebbe un vero Governo al Paese rimettendolo in carregiata per i prossimi anni a seguire, una volta ottenuta la agognata stabilità economica-finaziaria e sopratutto politica gli stessi del PD entrati per coscienza nel MoVimento potrebbero riuscire e RIFONDARE il vero PD, quelli di occupy PD, che non meritano d’essere stuprati politicamente da quella vecchia nomenclatura di politicanti senza arte nè parte.

  • @ Saradan, vedi che per certi aspetti condivido il tuo modo di pensare ma nel contempo mi dai ragione!
    Questi farabutti al governo invece di alleggerire il costo della politica/partitica e chiudere Enti inutili o ridurre le spese degli stessi PUR DI MANTENERE I LORO SPORCHI PRIVILEGI pensano di vendere le quote azionarie di società pubbliche asset strategici per la nazione di imprese che chiudono economicamente in attivo!
    L’eventuale causa del fallimento ITALIA non è la moneta Euro ma da come viene gestita dalla NON politica.

    • @Clesippo Geganio
      La svendita è stata garantita dall’Euro e la “non politica” è al limite quella che lo ha adottato e che non preme per il ripristino tempestivo della propria sovranità valutaria.
      Vai a fare questa propaganda qualunquista e collaborazionista da un’altra parte.

  • @Clesippo Geganio
    L’eventuale causa del fallimento ITALIA non è la moneta Euro ma da come viene gestita dalla NON politica.
    Se la tua tesi fosse vera allora prima di noi non sarebbero andate in crisi per debito privato estero spagna portogallo,grecia e irlanda
    A meno che anche i loro governanti siano dei farabutti come i governanti italici, cosa che non credo (l’ Irlanda poi)
    Se analizzi dal punto di vista delle teorie economiche la struttura dell’ eurozona ti accorgerai che non puo stare in piedi; inutile farsi illusione.
    E’ facile dare la colpa alla politica cosi abbiamo la scusa per abbattere lo Stato in quanto brutto e cattivo, che quarda caso è proprio quello che l’ UE vuole fare
    Non farti ingannare, una crisi del genere non succedeva dal 1929, ti sembra possibile che sia solo colpa della politica ?

  • @ Virus, mai votato il PD e mai lo voterò, ma se per il bene collettivo dell’Italia è necessario assemblare un MoVimento con persone conscienziose (se ne trovano a sx quanto a dx) allora bisogna pensare con razicinio obtorto collo a modalità estreme, in quanto unica soluzione all’imminente declino, chi non è in grado di pensare e ragionare fuori dagli schemi ipso facto evidentemente non desidera il bene nazionale, risulta inerte o statico.
    Tale proposta affatto velata fu lanciata non provocatoriamente da Grillo non molto tempo fa.

  • @ Virus, un pizzico di memoria storica per la quale noi italiani difettiamo, se ricordi il cambio Lira/Euro era di £ 1936,27 a quell’epoca la POLITICA non controllò tale applicazione nel cambio lasciando libero arbitrio agli speculatori raddoppiandone il valore, da quell’esatto momento è iniziato il nostro declino economico perchè quella TACITA SPECULAZIONE drenò dalle tasche degli italiani il doppio della ricchezza accumulata fino al giorno prima, che è finita nelle tasce di chi ha investito quegli ingenti guadagni nelle borse di mezzo mondo comprando ciarpane finanziario, oppure nascondendolo in paradisi fiscali.
    Se gli organismi preposti di controllo economico GESTITI DALLA POLITICA GOVERNATIVA avremmo mantenuto il cambio REGOLARE e non ci troveremmo alla canna del gas!

    • @Clesippo Geganio
      Un altra affermazione completamente falsa
      Gli effetti della legge di Frekel non puo controllarla, o puoi controllarla ben poco, quando si ha un aggancio monetario

  • @ eno,
    innanzitutto quei Paesi avevano fondamentali economico-finanziari, imprenditoriali e tecnico-scientifici nettamente inferiori ai nostri, pensa che prima della crisi la sola provincia di Vicenza aveva un PIL uguale a quello del Portogallo! Riguardo la classe politica è più o meno simile alla nostra, controlla la stampa in certi casi la magistratura, è ovvio che a noi italiani non arrivano tutte le notizie della malapolitica straniera (se non casi eclatanti) ne abbiamo abbastanza della nostra, ma se conosci la lingua portoghese o spagnola potrai renderti conto di quanto siano nei difetti uguali a noi, perfino gli irlandesi.
    Siamo d’accordo sul fatto incontestabile che diversi potentati finanziari internazionali abbiano influito sulla crisi, ma nella in misura in cui la politica è risultata debole e permeabile alla corruzione.
    L’idea propinata da decenni da intellettuali di sx dx filosofi economisti ecc… che il livello di civiltà e benessere dell’essere umano si potesse misurare esclusivamente con il parametro della ricchezza economica accumulata è la più grande idea criminale che pochi esseri umani abbiano potuto pensare ed applicare su la stragrande maggioranza degli altri esseri umani.
    E’ vero o falso che da ogni latitudine o longitudine si diceva e sbandierava che il “libero mercato” economico/finanziario avrebbe regolato la vita degli esseri umani per renderli più liberi e ricchi?
    E la politica che doveva regolare questo nuovo ordine mondiale dov’era? A trattare la percentuale ecco dov’era!

    • @Clesippo Geganio
      Quei paesi avevano fondamentali economici inferiori ai nostri
      Quindi sono andati in crisi per fondamentali economici inferiore ai nostri,suppongo che tu voglia dire affermare questo
      1) La moneta allora è irrilevante ?
      2) L’ italia non era la prima potenza economica dell’ eurozona, ma la terza
      quindi anche l’ italia aveva dei fondamentali economici inferiori a qualcun’ altro, ma da noi la colpa è della politica e non dei fondamentali economici
      Classe politica corrotta e farabutta in tutti gli stati dell’ eurozona
      Prendendo per buona questa affermazione facciamo l’ equazione
      monetanazionale + classepoliticafarabutta = sistemaeconomico che regge
      euro+classepoliticafarabutta=deflazioneeconomica
      poichè la variabile classepoliticafarabutta è uguale nelle due equazioni allora l’ unica cosa che varia è monetanazionale vs euro
      E che con questo abbiamo scoperto che il problema è l’ euro
      Nell’ equazione comunque abbiamo classepoliticafarabutta che,secondo te, basterebbe trasformare in classepoliticaonesta per mettere le cose a posto
      Sostanziamente questa equazione:
      euro+classepoliticaonesta=sistema economico che regge
      Questa equazione è falsa in quanto i fondamentali economici delle varie nazioni non cambiano se la classe politica è onesta
      Occorre sopratutto collaborazione fra gli Stati per giungere a uniformare o quasi i fondamentali economici tra gli Stati, e occorre tempo molto tempo
      Inoltre,Germania in primis, si è sordi a volere veramente collaborare per costruire una UE federale prendendo come modello gli USA o il Messico
      E se non si costruisce una federazione il sistema non puo reggere, in quanto cozza contro le leggi economiche

    • oltretutto la Francia è in recessione …e la Germania si è fermata : non cresce più
      L’euro sta ingoiando tutti e tutto.
      l’Inghilterra che è nell’Unione Europea…non sta esattamente bene..(per altre ragioni)…ma non ha l’Euro..ed è lontana dall’avere i noti problemi dei Paesi EU…che hanno adottato l’Euro
      La Polonia è nell’ EU…ma non ha l’Euro…e se non erro cresce al 3 %
      Il Giappone ha un debito pubblico doppio del nostro…ma una moneta sovrana…ed è lontanissimo dall avere i problemi che abbiamo noi ha problemi
      Gli Stati Uniti..idem…ma non ha problemi (questi ultimi due…hanno problemi di altro genere)
      L’Italia negli anni novanta…non mi ricordo in quale periodo esattamente…ha raggiunto il 120 % di debito pubblico.quasi come oggi ..e non ha avuto i problemi che ha oggi…(perché? non aveva l’euro…ovvio…aveva sovranità monetaria)
      l’Italia era prima del 2002..la terza economia europea…ma la più forte nel manifatturiero…e la Germania era giu…agli ultimi posti…stava collassando…e l’Italia…in particolare quel bacino produttivo..del Nord Est….era il suo incubo per quanto riguarda la concorrenza…..subentra l’Euro…l’Italia va giu e la Germania schizza ai primi posti…
      dimenticavo: la Germania…è scorretta…e bleffa quanto più degli altri….non considera il debito dei Lander….se li somma…ha un debito pubblico più alto del nostro (ma la Germania puo permettersi tutto…anche fare quello che gli pare….ha distrutto 2 volte l’Europa…e ci sta riuscendo a distruggerla per una terza volta…senza carri armati.stavolta: ha affinato la tecnica….ma ha SEMPRE bleffato..però per una sorta di arroganza prevaricatrice teutonica..che è un po nel loro DNA…pare che debba essere sempre e comunque considerata virtuosa ed onesta (manco per sogno….)
      IL PROBLEMA è L’EURO (Che è stato pensato..e strutturato in modo tale…da provocare sti risultati…)
      c’e un proverbio che dice: non c e più sordo di chi non vuol sentire.
      ciao ciao
      Shardan
      ps: ho scritto senza controllare i dati precisi…ma più o meno le cose stanno in questo modo (scrivo a istinto…non ne ho voglia di andare a controllare i dati precisi..ma grosso modo le cose stanno cosi….è un forum..per far bla bla bla…l’importante sono i concetti )
      aggiungo: l’Inghilterra ha uno stratosferico debito privato…e l’Italia ha un debito privato di poco conto…se si sommano i rispettivi 2 debiti pubblici e privati…l’Inghilterra ha un debito più alto del nostro…
      però la Troika ha deciso che noi siamo pigs e loro virtuosi…e se lo ha deciso la Troika….
      L’Italia nel complesso dei paesi dell’ UE..non era un paese economicamente debole (era a ridosso della Francia)..tendenzialmente quasi più nell’area dei paesi forti che di quelli deboli…(diciamo al limite)…che l’Italia dovesse finir male…era stato gia deciso sin dagli anni 80
      (alla fine degli anni 80…scavalcò l’Inghilterra come potenza economica arrivando quasi al 4 posto ….e poi il piano di distruzionee rapina del nostro sistema economico fu migliorato nel famoso “meeting” tenutosi nel Panfilo della Regina Elisabetta..ancorato nelle coste del mediterraneo… venti anni fa….

    • Shardan
      l’Italia alla fine degli anni 80…scavalcò l’Inghilterra come potenza economica arrivando quasi al 4 posto
      CITAZIONE
      eppure era governata da 40 anna da democristiani…che non credo fossero dei campioni di “onestà politica”…..per tutti quasi gli anni 80 poi..oltreché dai democristiani…da una sorta di pentapartito…che assomigliava ad un club di delinquenti (Dc Psi Pri Pl e P.Socialdemocratico )…uno più ladro dell’altro…eppure raggiunse il massimo della potenza economica…appunto scavalcando l’ Inghilterra.. ( però aveva la sovranità monetaria…) ….il PCI era all’opposizione…meglio alla finta-opposizione (anche esso con caratteristiche delinquenziali non dico più..ma almeno tanto il Pentapartito )…eppure nonostante sta gentaglia il nostro paese non andava male.

  • @ eno,
    l’equazione non funziona perchè nel caso specifico non esistono incognite! E’ tutto sotto la luce del sole, LA POLITICA COLLUSA CON LA FINANZA SACCHEGGIATRICE, molti di questi signori eletti “democraticamente” dal popolo detiene quote azionarie e societarie addirittura interi capitali di holding nazionali e multinazionali, come potrebbero mai andare contro i loro interessi GOVERNANDO POLITICAMENTE secondo coscienza e regole certe quel libero mercato che gli permette guadagni stratosferici? Hanno attuato e dato libero sfogo ad un sistema perverso che non controllano più nemmeno loro.
    Unica realtà politica fuori da quella cloaca massima è il M5S.

  • @ eno mi riferivo al cambio in Italia, all’epoca un pizza costava £ 4000 poi € 4.00 cioè esattamente il doppio! Cioè il potere d’acquisto dimezzato su tutti i beni di consumo, e chi doveva vigilare su questa furbata a danno del popolo e dei conti pubblici se non la politica governativa italiana? Bruxelles?
    Ripeto non sono affatto contento della politica comunitaria oggi, ma la visione futura di un Euro forte su tutte le altre monete sarà la nostra salvezza, potremo comprare chi e cosa ci pare standocene a casa nostra in panciolle.
    Deve innanzitutto cambiare radicalmente la politica italiana e poi premere su quella della Comunità Europea.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi