Monti confessa: “Stiamo distruggendo la domanda interna”

Mario Monti Cnn Domanda Interna

Alla fine l’ha detto. Intervistato dalla CNN, così Mario Monti: “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale.  Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda“. Cosa era venuto a fare l’abbiamo sempre saputo, ma forse lui non l’aveva mai detto così chiaramente.

Come si distrugge la domanda interna? Alzi le tasse e svaluti i salari. Così la gente non ha più soldi e compra di meno. Ma non basta: lo Stato potrebbe sempre alzare la spesa a deficit, cioè investire sui cittadini, mediante politiche sociali (esempio: reddito di cittadinanza) o creando lavoro. E allora cosa facciamo? Semplice: inventiamo il pareggio di bilancio e lo mettiamo addirittura nella Costituzione, così da rendere impossibile qualunque ripensamento. Era l’equazione che ci avrebbe matematicamente reso più poveri (vedi “La formula che ci inchioda“). Ricordate? Se costringi la somma delle entrate e delle uscite di uno Stato ad annullarsi a vicenda, allora se punti sulle esportazioni devi per forza massacrare i portafogli. E’ quello che ha fatto Monti. Perchè?

Che significa “una domanda attraverso l’Europa”? Significa innanzitutto diventare un centro di produzione a basso costo per i ricchi paesi del nord (Germania in testa), una specie di Cina europea, così da non essere costretti a comprare dai trafficanti di diritti di Pechino, per togliere il mercato all’oriente spregiudicato. Lo fai diminuendo i costi di produzione, e siccome le materie prime le paghiamo sempre uguale, bisogna pagare di meno gli stipendi e diminuire i diritti (vi dice niente la battaglia per la modifica dell’articolo 18?). Come li costringi, i lavoratori, ad accettare uno standard di vita meno dignitoso? Li getti nella crisi più nera, svendi tutto il patrimonio di economia nazionale e permetti ai nuovi padroni di delocalizzare all’estero. Gli togli le case con Equitalia. Costringi le fabbriche a chiudere: meno offerta di lavoro uguale più domanda, cioè milioni di persone senza reddito disposte a qualunque cosa pur di avere un tozzo di pane. Significa anche che se i tedeschi basano tutta la loro economia sull’export, hanno bisogno di comprare a prezzi accettabili: con un euro forte, tagliato su misura per le loro tasche, venire a fare shopping in Italia è come andare all’outlet nel periodo dei saldi. E significa anche, nel quadro di strategia geopolitica occidentale, trovare alternative per limitare lo strapotere commerciale dei brics, e magari togliere potere a quella Cina che detiene la maggior parte del debito americano. Prendi un Paese massacrato dal debito pubblico, ricattabile, ma anche industrializzato, dunque con le possibilità e le competenze produttive per soddisfare la tua domanda, e lo trasformi in una miniera a basso costo. Un piano iniziato negli anni ’80, ai tempi di Kohl e Mitterrand (vedi: “Il funzionario oscuro che faceva paura a Kohl” e “Come ci hanno deindustrializzato“).

Un disegno criminoso, deciso sulla testa dei popoli, senza consultarli. Una strategia complessiva che fonda tutte le sue possibilità di riuscita sull’esistenza di una élite di potere che domina incontrastata, attraverso il controllo della meta-finanza (EFSF, MES, LTRO, FISCAL COMPACT, REDEMPTION FUND…) e attraverso la costruzione di un’unica, enorme, sovranazione dove il controllo democratico è inesistente (e dove i think-tank sostituiscono i parlamenti), alla quale le evoluzioni dei socialismi europei hanno venduto l’anima, nell’illusione iniziale (condivisa con la Casa Bianca) di impedire l’ascesa di nuovi autoritarismi e di riuscire finalmente ad assicurarsi la vittoria politica che cercano da un secolo: creare una “Internazionale” finalmente vincente e definitiva. Un progetto che ha come termine ultimo la nascita degli Stati Uniti d’Europa, nei quali l’Italia diventa la Calabria e Helsinky la Lombardia.

Ma resta un “ma“: quell’insostenibile anelito dei popoli alla libertà, quella fissazione verso termini e concetti desueti come “democrazia”, quell’irriducibilità a rivendicare la propria sovranità elettiva. Resta un’opinione pubblica da condizionare, da convincere che non esistono altre strade oltre a quella che Monti in Italia e Papademos in Grecia sono stati mandati a progettare, passando sopra ad ogni forma di conquista sociale, espropriando terreni dove troppi diritti sono stati costruiti, inquinando o prosciugando le falde acquifere dove i popoli soddisfano la loro sete di cultura. Resta da abbattere o contenere ogni resistenza. E allora bisogna investire fondi europei per “un’analisi quantitativa dei media”, per monitorare le comunicazioni nei paesi euroscettici, per identificare i temi più rilevanti e per assoldare una squadra di piccoli Goebbels in grado di reagire prontamente e fare una propaganda mirata (vedi The Telegraph: “EU to setup euro-election ‘troll patrol’ to tackle Eurosceptic surge“). Bisogna combattere i “populismi”, cioè chiunque insista nel coltivare la convizione che le élite non abbiano un mandato divino a governare sul cielo e sulla terra (né le loro soluzioni siano le migliori a prescindere), ma la sovranità appartenga al popolo, qualunque uso ne voglia fare. Una convinzione che si basa sul presupposto che esiste una casta di individui nobili, colti, intelligenti, saggi, che sanno cosa è bene e cosa è male, e una sterminata distesa di individui primordiali, poco istruiti ma essenziali e funzionali, tanto che secondo uno studio accreditato devono restare in apnea (vedi: “Dovete restare in apnea“), persone che devono essere educate e guidate come buoi fuori e dentro la stalla.

E così Enrico Letta, ieri su La Stampa, inizia la sua offensiva: “Fermiamo i nemici dell’Europa“. “Se i populisti in Europa superassero una percentuale del 25 per cento questo sarebbe molto preoccupante. Il rischio che il Cinque Stelle risulti il primo partito alle Europee è molto forte. Non possiamo limitarci ad essere timidi con Grillo, o soltanto placcarlo“. No, non possono limitarsi a questo. Ci vuole qualcosa di più forte. Del resto, “La possibilità che nel prossimo Europarlamento ci sia tra un quarto e un quinto di deputati euroscettici o populisti è ormai più che probabile“, si legge sempre su La Stampa di oggi, dove contro Grillo scende in campo un altro super-burocrate europeo come Martin Schulz, lo stesso che poco tempo fa si lasciava sfuggire che le banche ci starebbero truffando (vedi “Dal presidente del Parlamento Europeo la conferma: le banche ci stanno truffando“). C’è l’estrema sinistra greca, Syriza. Ci sono i Veri Finlandesi. Ci sono gli anti immigrati ungheresi Jobbik. C’è l’ultradestra austriaca di Strache (il successore di Haider, morto in un controverso incidente stradale). C’è Nigel Farage nel Regno Unito (vedi: “Così iniziano le dittature“), a sua volta sopravvissuto per miracolo a un altrettanto controverso incidente aereo. C’è Marine Le Pen con il Front National in Francia (che un recente sondaggio accredita come il primo partito d’oltralpe). E poi, annoverato tra gli euroscettici, c’è anche Beppe Grillo in Italia. Roba da 9 milioni di elettori e che i sondaggi attestano costantemente sopra il 20%.

Ma è nelle parole di Enrico Letta che si annida la madre di tutte le contraddizioni. Letta, quello del pizzino a Mario Monti in cui lo rassicurava che avrebbe fatto tutto quanto nelle sue disponibilità, sia ufficialmente che ufficiosamente (vedi: “la famosa repubblica parlamentare“). E qui il cerchio si chiude. “Se i populisti in Europa superassero una percentuale del 25 per cento sarebbe molto preccupante“. Sta dicendo che se l’Europa fosse davvero democratica, accogliendo nelle istituzioni l’esito della volontà popolare che si esprimerà nelle urne, questo rappresenterebbe un pericolo per l’Europa stessa. Sta dicendo, cioè, che l’Europa si salva solo se non è democratica, ovvero se c’è qualcuno a guidarla al di fuori del legame di responsabilità politica che lega l’eletto all’elettore. Qualcuno di elitario, di incontrollabile, che risponde a logiche diverse da quelle che esprime il popolo. Qualcuno come lui, come Mario Monti, come Mario Draghi, come Herman Van Rompuy, qualcuno da mettere a capo della Bce, del Fondo Monetario Internazionale, dell’Eba, qualcuno che diventi primo ministro di ogni singolo Stato membro, indipendentemente dalle operazioni di voto, qualcuno che faccia parte dei 17 supergovernatori che gesticono il Mes, qualcuno che rediga i memorandum da firmare per acconsentire ad ulteriori cessioni di sovranità, qualcuno che influenzi le elezioni nelle regioni periferiche dell’Europa, come ha fatto Angela Merkel in Grecia prima e in Italia due volte (vedi: “Merkel interviene sul voto greco: scegliete chi rispetta gli accordi” e “La Germania telefonò a Napolitano e fu subito Golpe“).

Di chi stava eseguendo gli ordini, Mario Monti, quando ha preso il potere per tagliare le pensioni e distruggere la domanda interna? Perché qualcuno glielo aveva chiesto, come dimostra anche l’ultimo duro documento del dipartimento del Tesoro Usa scritto in conseguenza dello scontro sul caso NSA: “La crescita anemica della domanda interna tedesca e la dipendenza di questo Paese dalle esportazioni hanno ostacolato il ribilanciamento delle economie proprio quando a diversi altri Paesi dell’eurozona era stato chiesto di contribuire all’aggiustamento frenando la loro domanda interna e comprimendo le importazioni. Il risultato di tutto ciò è stato una tendenza deflazionista prima dell’area dell’euro e poi dell’economia mondiale“. Glielo hanno chiesto le lobby americane, del quale egli ha perseguito a lungo il vantaggio materiale, come presidente della Commissione Trilaterale (vedi: “Monti e gli interessi delle lobby americane“)? E’ un giochetto sfuggito di mano?

Che facciano esperimenti sulla pelle dei popoli, degli imprenditori che si suicidano, di milioni di poveri che perdono il lavoro e la casa, costretti a subire e repressi con la violenza se osano lamentarsi, questo è impunemente, sfacciatamente perfino dichiarato. Già, perché, continua la stessa intervista rilasciata da Monti alla CNN: “Direi perfino che la crisi greca, se la consideriamo fin dalle sue prime manifestazioni nel 2010,  ha confermato in maniera vivida che l’Europa diventa adulta e più forte attraverso le crisi, perché potremmo essere capaci o incapaci, alla fine, a risolvere la crisi greca, ma in questo processo abbiamo raggiunto un grado maggiore di coordinazione a priori delle politiche fiscali nazionali“. A ben vedere, una specificazione di quello che aveva già detto in precedenza (vedi: “Piccoli pezzetti di sovranità nazionale che se ne vanno“) : “Nei momenti di crisi più acuta: progressi più sensibili. Non dobbiamo sorprenderci che l’Europa abbia bisogno di gravi crisi per fare passi avanti. I passi avanti dell’Europa sono per definizione cessioni di parti di sovranità nazionali a un livello comunitario. E’ chiaro che il potere politico, ma anche il senso di appartenenza dei cittadini a una collettività nazionale possono essere pronti a queste cessioni solo quando il costo politico e psicologico del non farle diventa superiore al costo del farle perché c’è una crisi in atto, visibile, conclamata. […] Abbiamo bisogno delle crisi per fare passi avanti, ma quando una crisi sparisce rimane un sedimento, perché si sono messi in opera istituzioni, leggi eccetera per cui non è pienamente reversibile“.

Cioè: chi se ne frega se i greci muoiono e se gli italiani si suicidano, noi dobbiamo fare gli Stati Uniti d’Europa e giocheremo con i nostri alambicchi e le nostre provette finché come per magia da una nuvoletta, pufff, uscirà qualcosa che gli assomiglia. Un circo delle pulci in cui le pulci possono solo saltare o essere schiacciate.

A maggio 2014, il loro giochino potrebbe rompersi. Ultima fermata. Poi, il capolinea.

197 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • grandissimo post. complimenti. ora mi aspetto che il m5s faccia propri questi concetti e che li vada a ripetere in giro al posto di ripetere la storiella dei rimborsi elettorali.

    • Io sono con il movimento 5 stelle e apprezzo il lavoro infaticabile che fanno i ragazzi. Ma grillo deve diventare più convincente e alle parole devono seguire i fatti. Se vuole convincere gli italiani a votare il movimento non deve più temporeggiare. I ragazzi stanno rispondendo con tutti i loro mezzi e le loro forze ma grillo deve capire che ora di incominciare a fare opposizione sopratutto fuori dal parlamento e in prima persona. Io non sono d’ accordo con il V day a Genova perché non risolve niente. Io sarei più propenso a far convergere tutti gli elettori verso Roma per fare un sit in permanente davanti ai palazzi del potere. Solo con la sola presenza fisica di tantissime persone possiamo in maniera pacifica mandarli via. Oltre al fatto che grillo nei suo comizi non parla mai di signoraggio e dei patti scellerati che questa gentaglia ha firmato. Lui può farlo spiegando con parole semplici e sfruttando la sua polarità.

    • Se quella dei rimborsi elettorali… IN ITAGLIA, ti sembra poca cosa, vuol dire, te lo dico papale papale, che non capisci un emerito cazzo. 160 persone che si spaccano il culo e che pur di rimanere fedeli ad un mandato elettorale, rinunciano a soldi che invece, loro sì, si meriterebbero, si devono sentir dire da uno stronzo qualsiasi che è una storiella. MA VAI A FARE IN CULO VAI.
      Spero che l’amministratore non mi censuri perché di queste teste di cazzo non se ne può più.

  • Cosa stiamo aspettando ancora? Fino a quando faremo i guardoni della politica? Possibile che 60 milioni di persone non ci sia nessuno che abbia uno scatto di dignità ? Questa più che una crisi economica la definisco una crisi etica. Devo riconoscere che sono stati molto bravi a distruggere tutti i valori morali e sopratutto la famiglia. Quando un popolo non ha più dei punti di rifermento come la patria,la famiglia, la libertà è un popolo destinato a estinguersi. La colpa è sopratutto nostra che permettiamo a questa gentaglia di fare quello che vogliono. Dobbiamo metterci in testa una cosa che qui dobbiamo fare una guerra di liberazione o con le buone o con le cattive. Non ci sarà nessun esercito straniero a liberarci. Dobbiamo trovare il coraggio in noi stessi e incominciare sopratutto ad avere fiducia tra di noi. Unendo le forze anche pacificamente possiamo cacciarli anche domani.ma la mia domanda è : succederà ? E quando ? E se succederà sarà già troppo tardi?

    • è già troppo tardi …..ma meglio tardi che mai , di solito quando incomincia a mancare la cotoletta nel piatto le persone incominciano a reagire ….ci siamo quasi

    • Si… l’itaglianissimo: armiamoci e pa(r)tite. Ma di quale nazione stiamo parlando, di che patria, di che unità nazionale se ci sono milioni di persone che votano per la mafia. Mi fate proprio ridere

  • veramente il giochino di questi malati mentali è saltato da un bel po. sono anni che stanno tirando il collo al loro tempo per sopravvivere , sono come quello che annega e che per salvarsi si attacca al collo di quello che gli sta più vicino per rimanere a galla ……con il risultato che annega lui e trascina nell’abisso anche quello a cui si è aggrappato , basta guardare in faccia monti o un van rampuy e si può notare nella loro figura quella classica espressione di idiozia da malato mentale dedito solo a eseguire solo quello che il padrone gli ha richiesto , un bravo idiota esecutore senza nessuna coscienza o pensiero personale ……in pratica dei merdosi !

  • Intanto basterebbe che i cttadini europei e salendo italiani smettessero di comprare le Hyunday, Kia.. e salendo le auto tedesche… X ricominciare a ridare aria alle imprese che pagano tasse in Italia…

  • Monti è un personaggio tanto mediocre quanto crudele. Mi ricorda il messaggio della Arendt ne “La banalità del male”. Capace di compiere gli atti più nefasti e distruttivi della vita di milioni di persone con assoluta compostezza. Una freddezza disumana. Un vero mostro degli anni duemila.

    • Io ho fatto un riscontro agghiacciante facendo una personale ricerca su internet. Se voi mettete insieme le immagini di draghi,letta,monti élite confrontate con le immagini di pricke o gobbles o qualche altro nazista, scoprirete che hanno lo stesso sguardo crudele negli occhi e la totale assenza di espressione di volto. Questa gente si sentono la nuova razza elettA.

    • se volete farvi una risata guardate quando parla di crisi in Europa, necessaria per il “progresso”, gli parte sempre la linguetta sulle labbra. E’ un riflesso incondizionato della libido. Quando si dice fottere un continente..

  • Dite a Grillo che continui ad essere tiepidino sull’uscita dall’euro… Vedrà che riceverà un bel regalino da Schultz e Letta…

    • in effetti Grillo sembra ancora l’UNICO nel m5s indeciso sul futuro in Euro. Sicuramente non è un buon esempio! E se non si sbilancia per paura che la gente non capisca.. il MOV è stato creato apposta perchè non ci sia più nessuno NESSUNO che decide sopra le nostre teste. E quindi potrebbe anche evitare di pensarla in questo modo, così mi è stato riferito, spero in un errore. (se non sbaglio l’ha detto Di Battista). Ripeto spero di sbagliarmi.

    • A parte il fatto che se Grillo non avesse fondato il m5s a quest’ora staremmo tutti a postare su qualche sito merda. Sembra come se non avesse fatto nulla: tutti a voler dare consigli come se Grillo avesse coalizzato milioni di persone senza nessun idea in testa e soprattutto senza avere qualcuno che lo aiutasse in questa mastodontica impresa. Qui ancora abbiamo milioni e milioni di itagliani che credono alle favole (purtroppo anche per ipocrita convenienza) e voi vorreste con un colpo solo diventare una nazione civile, così, come se decenni di storia infamante potessero essere cancellati con un colpo di spugna. Ma li conoscete gli itagliani? Guardatevi allo specchio

    • Ma li conoscete gli itagliani? Guardatevi allo specchio

      cit

      parla per te….grazie.

      mi raccomando non smettere di prendere gli antidepressivi …e smettila di masturbarti la mente che peggiora la situazione….sei già grave di per se.

  • Vi consiglio l’intervista al presidente del Equador Correa di Silvestro Montanaro, per vedere come cambia il populismo visto da un altro punto di vista. populismo=maggioranza=strati sociali medio-bassi=diritti e lotta contro gli sfruttatori.
    Krugman in questi giorni ha sparato a zero sulla germania, gli ha dato dei truffatori, falsi e bugiardi. Oltre che degli stupidi. La notizia di un premio nobel che entra così duro su questioni nazionali dovrebbe esser ripresa da tutti i giornali che fanno finta di occuparsi di economia. Infatti nessuno l’ha fatto. Tra l’altro spiegando la nostra crisi in modo molto eloquente, così come fa Correa sul debito pubblico.
    Vi consiglierei anche http://www.youtube.com/watch?v=jdfPYRBv3cc dove un dottore tedesco ci prega, implora di svegliarci e riprendere la nostra sovranità o saremo schiavi dei cartelli industriali e farmaceutici tedeschi.
    aumentare la consapevolezza e diffondere info è l’unica via.
    Forza Messora

    • i tedesci sono sempre stati trufatori, falsi e buciardi.
      persino poche settimane prima che hitler invadò la Polonia fece la colomba e rassicurò a chamberlaine che non avrebbe mai attaccato la Polonia. molte Familie industrali tedesce vivono ancora oggi dei saccheggi che vecero nella II Guerra mondiale. fino negli anni 80 le P.A. tedesce erano occupate fino al 60% da ex SS, specialmente nelle finanza e justizia.

      adesso capisco Cosa volesse dire Morgenthau qua:
      aveva competamente raggione.

      http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_Morgenthau

  • Speriamo sia la volta buona…Claudio…

    Diglielo tu a Grillo di piantarla li con il referendum sull’euro…Bisogna decidere assieme agli altri stati di uscirne…oppure uscirne noi da soli.

    Beppe Grillo…euroscettico…mah…e Casaleggio???
    Mi sa che sono piu scettica io…a marzo avrò un bimbo, spero che lui possa avere un’altra moneta, e che conviva cosi poco con questa europa che mi fa vomitare.

    PS mi sa che è piu euroscettico GUIDO CROSETTO di BEPPE GRILLO…

    • UN PO’ DI MEMORIA…???
      NEL 2007 QUANDO E’ INIZIATA LA CRISI…..GRAN PARTE DEGLI STATI INDUSTRIALIZZATI HANNO AIUTATO L’INDUSTRIA..CON COSPICUE MASSE DI SOLDI….LA GERMANIA PURE…IL NOSTRO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO….NO..!!!!
      “” DICEVA…NON SERVE….BASTA ASPETTARE…E QUANDO TUTTO FINIRA’ , NOI CI TROVEREMO AVVANTAGGIATI RISPETTO AGLI ALTRI….!!!”””
      CHE EQUIVALA DIRE ….!!! TUTTI SCEMI IL RESTO DEL MONDO SOLO NOI I FURBI…!!!
      ED OGGI CHE RACCOGLIAMO QUEI FRUTTI …SEMINATI NEL 2007….TROVIAMO SEMPRE QUALCUNO PRONTO AD INCOLPARE GLI ALTRI….!! L’EURO , LA GERMANIA , LA FRANCIA . LA FINLANDIA ,– E CHI PIU’ NE HA PIU’ NE METTA…!!!???

  • Questo entra e esci di Grillo ( perché purtroppo la voce percepita dall’esterno continua a essere solo ed esclusivamente la sua) da certe argomentazioni lascia il dubbio sul fatto che le sappia veramente affrontare o che qualcuno lo tanga al guinzaglio……..ormai la fregatura non tanto della moneta unica europea, ma della sua architettura e gestione è sulla bocca di tutti, e la forza dell’Italia è dimostrata dal fatto che abbiamo retto sino ad ora…però poi basta.

    Claudio tu di queste cose ne parli da tempo, ora sei dentro all’unico movimento che può divulgarle massivamente. Inutile negare che su M5S siano calate tante ombre dopo le elezioni, ma dobbiamo salvarci da questo disastro, si scelga una linea e la si sostenga con tutta la forza.

    Ciao

    • Per i Grillo-scettici, consiglio qualche forum del pd o del pdl, così magari, se vivete isolati o non avete la possibilità di contatti con altri esseri umani, potete conoscere i vostri connazionali e capire con che gente abbiamo a che fare. Poi se qualcuno ha la bacchetta magica lo faccia sapere

    • Stefano hai dato del Grillo scettico ad uno che lo ha votato ( ammetto dopo anni di PD) e che lo ritiene ancora l’unica forza a cui possiamo aggrapparci.
      Non puoi negare che la sua tenacia su certi argomenti abbia vacillato, il mio intervento era solo su questo.

      I contatti umani necessitano anche di alcune premesse che non sempre sono il forte di alcuni invasati che non servono a niente. Servono teorie, linee ben definite e persone in grado di spiegarle all’elettorato. Altrimenti ci si abbassa al livello degli altri.

    • @ Michele Maffei
      La differenza fra il m5s e gli altri partiti è abissale: lieto di essere invasato. Invece quello che avrebbe bisogno di una linea ben definita mi sembri proprio te che ammetti candidamente di aver votato per anni pd (sic) e che inserisci commenti che fanno presagire che presto potresti essere anche un ex elettore del m5s. se a te pare che l’unica voce percepita all’esterno è solo quella di Grillo mi sa che segui il m5s solo in tv

    • Ammetto di aver aperto gli occhi su diversi argomenti negli ultimi tre/quattro anni, ma attualmente le mie linee sono più che definite, e avere una linea non significa certo essere un tifoso, e per cortesia smetti di dare giudizi gratuiti dimostrando esattamente quello che ho scritto, o sei un troll o roba del genere? mi viene il dubbio.

      Se vuoi discutere di cosa pensiamo reciprocamente su alcuni argomenti proponi pure, ad esempio degli aspetti tecnici tirati in causa dal video in questione? cosa ne pensi? che strada sceglieresti adesso? e questa strada che pro e contro avrebbe? perché il mio compaesano Beppe era partito così deciso sull’esigenza di ridiscutere tanti trattati e la moneta per poi adagiarsi sull’idea di un referendum che nessuno nemmeno capirebbe (in Italia) eh?

      Saluti

  • Germany’s anemic pace of domestic demand growth and dependence on exports have hampered rebalancing at a time when many other euro-area countries have been under severe pressure to curb demand and compress imports in order to promote adjustment. The net result has been a deflationary bias for the euro area, as well as for the world economy.

    under sever pressure, per una questione di bilancio, è economia da scuola primaria. troppe spese pochi guadagni=severe pressure.

    Non è proprio che ce lo chiedono le lobbies americane, che qua non credo c’entrino molto (un po’ c’entrano sempre!), è che “qualcuno” sta facendo i suoi porci comodi http://krugman.blogs.nytimes.com/2013/11/01/the-harm-germany-does/?_r=0
    !!!

  • ALCUNE SI ALCUNO NO…!!! SONO LA BONTA’ DELLE COSE CHE HA FATTO!!!???
    AVEVA LA POSSIBILITA’ DI RICEVERE FINANZIAMENTI PER QUASI DELLA META’ DEL DEBITO PUBBLICO…!! ED HA RIFIUTATO….HA PREFERITO SALVARE LE BANCHE….!!!
    LE VERE RESPONSABILI DEL DISASTRO ECONOMICO CHE ATTRAVERSIAMO…!!!!CHE CON LO SPREAD…REGOLATO AD ARTE DALLE SOC. DI RATING SI SONO AVVITATE IN UNA SPIRALE DI ULTERIORI DEBITI….( IL TUTO PERCHE’ LE BANCHE HANNO SMESSO DA DECENNI …DI FARE LE BANCHE E FANNO I FINANZIERI…CON I SOLDI DEI CITTADINI…)

    • Il sedicente luigi settembrini è un perfetto esempio di itagliano elettore di partiti/mafia. Ce ne sono milioni e milioni, la stragrande maggioranza. Spero che tutti quelli che vagheggiano di rivoluzioni o uscite dall’euro o altre amenità simili si rendano conto degli esemplari di esseri umani con cui ci troviamo a dover fare i conti quando parliamo di scelte per il futuro dell’Italia.

  • Semplice operazione economica
    La bilancia dei pagamenti era in deficit e per riequilibrarla, visto che non si puo aggiustare il cambio, occorre agire sui salari e sulla pressione fiscale
    Quindi la colpa non è tanto di Monti,semplice esecutore,ma dell’ impianto dell’ euro cosi come è stato congegnato

  • Il problema lo conosciamo bene ma per la soluzione abbiamo bisogno di un Farage o di una Le Pen che si metta alla testa di un vero movimento antieuro avra’ Grillo il coraggio di fare questo passo decisivo?.Inoltre vorrei ricordare a tutti noi che oltre che dall’Euro bisogna uscire propio dall’Europa perche’ i vincoli che ci vengono imposti non sono solo monetari ma di tutti i tipi quindi fuori da questa Europa il prima possibile senza se e senza ma ovvero senza Eurobond e senza ristrutturazioni del debito capito Grillo?.

    • Forse ti sfugge il piccolo particolare che in “democrazia” “sceglie” la maggioranza. Devi vivere in un bel posto e non conosci la realtà itagliana se riesci, non dico a farle, ma solo a pensarle, certe cose. Io non dico che non si possa dissentire o non essere d’accordo sulle scelte del m5s, solo che mi sembra che molti, quando scrivono, trascurino un importante problema… gli itagliani

    • Quindi seguendo il tuo ragionamento e’ inutile votare 5stelle stare qui a discutere perche’ la maggioranza degli Itagliani non cambiera’ mai opinioni e quindi tu stai buttando via il tuo tempo a fare commenti qui sul blog di messora.Il popolo se opportunamente informato cambia opinione il blog di Grillo e’ il piu’ seguito d’Italia quindi che Grillo si metta ad informare seriamente anziche’ essere ondivago sull’uscita dall’Euro.

    • Due pugili salgono sul ring

      uno di essi…pensa…: sono debole, pieno di difetti, non ho palle,,,ormai son cosi….e inutile combattere perché tanto perderò….questo non va e neanchè quast’altro ancora…etc

      Ci sarà possibilità che questo sciagurato pugile possa vincere ? NO.

      E con questa predisposizione mentale…potrà fare il Coach…ed allenare altri pugili ? NEANCHE

      Il massimo che può fare….e dedicarsi all’arte del ricamare con l’uncinetto…con la nonna. ..e le comari femminucce (e forse neanche quello )

      ciao

    • Io voglio solamente dire che per salire in cima alla montagna si deve necessariamente partire dalla valle, voi invece volete cominciare dalla vetta. E’ evidente che il primo scoglio da affrontare è l’opinione pubblica abilmente manipolata dai mass media. Le elezioni si possono vincere, basta promettere il miraggio, come fa b. Poi però è ovvio che per risolvere i problemi accumulati da decenni sarebbero necessari sforzi sovrumani che un popolo inconsapevole e corrotto non saprebbe sicuramente affrontare. Qualcuno disse: fatta l’Italia ora dobbiamo fare gli italiani: secondo me siamo ancora fermi a quel punto, siamo indietro di 150 anni.

  • CLAUDIO….forse sbaglio..

    —>>>.MA SE TU CONDIVIDI LA LINEA DI GRILLO IN QUANTO ALL’EURO IO SONO UN MARZIANO…

    ——>>>anche se sei portavoce. su questo rompi la linea E INCOMINCIA A SCRIVERE SUL BLOG QUELLO CHE PENSI: USCIRE DALL’EURO. (scrivi a titolo personale..specificandolo)…e se Grillo dice qualcosa …tu fagli amichevolmente le pernacchiette….noi faremo il tifo per te facendone a nostra volta.

    Basta che incomincino a sentirsi voci dissenzienti…non solo alla base (son tutti contro l’euro……tutti quelli del M5s che conosco personalmente son tutti ma proprio tutti contro l’euro…ma possibile che gli incontro solo io…ove vivo ? )

    e allora ben vengano..voci di persone visibili all’interno del M5s…come te o Becchi o altri che dicano chiaramente : “””””caro Grillo si esce dall’euro e non romperci le palle…con quelle posizioni esitanti/smidollate…che non si capisce a cosa siano dovute”””””…..(detto chiaramente )

    Parlatene con altri esponenti che son chiaramente anti euro….che esprimano pubblicamente il loro dissenso…..a voce, nelle interviste, per iscritto…..tanto tutta la base e con voi ( e Grillo che fa? vi caccia tutti ?…sto cercando di immaginarmi la scena comica : Grillo caccia i dissenzienti anti euro……farebbe ridere… minimo verrebbe ridicolizzato visti i sentimenti della base.)

    SE SULL’EURO /UE VOCI AUTOREVOLI INCOMINCIANO A SOLLEVARSI ALL’INTERNO DEL MOVIMENTO…APERTAMENTE DISSENZIENTI SULLA LINEA GRILLO ..IL RISULTATO è UN EFFETTO TRASCINANTE….(TRASCINERA’ ANCHE GRILLO ….)

    dopodiché una volta costretto Grillaccio a dire quel che—> DEVE<—- dire: si inizia la battaglia….che sarà lunga…ma gloriosa: Liberare l'Italia dall' Euro e dalla Dittatura della Trojka europea….e da tutti quelli che sostengono sta roba .

    Visto che adesso le cose son chiare (erano chiare anche prima….ma ci son menti tarpate..)

    siano emarginati quelli che all' Interno del movimento sostengono tesi pro euro/UE……chi rema contro gli interessi degli italiani e contro il popolo italiano….non può essere del M5s. (dovrebbe esser cosi…almeno questa è la mia opinione sarò estremista…ma cosi è ….. )

    In aggiunta del video di CMessora posto questo video conosciuto da tutti….ma non guasta risentirlo:

    Monti:
    """"" la Grecia è la dimostrazione del grande successo dell' Euro……""""

    http://www.youtube.com/watch?v=fBZSGpKq624

    • Io sono del parere che la società debba essere governata dalla politica e non dall’economia. Se non riusciamo neanche a cacciare tutta la mafia che c’è al potere, e basterebbe semplicemente una crocetta messa al posto giusto, mi dite come riuscite a fare tutti questi bei sogni? Io se fossi Grillo non aspetterei neanche le prossime elezioni per mandare a fare in culo tutti quanti perché l’itagliano demente non capisce neanche che quest’Uomo rischia anche la vita. Prima di fare tutto quello che andate sognando servirebbe una nazione di gente onesta e unita intorno ad un’ idea, e non un popolo più mafioso dei mafiosi che si sceglie come rappresentanti

    • Detto e premesso che alcune considerazioni le condivido ma le metto in un altro ordine.

      Quello che dovevo dire su di te lo ho detto.

      Non capisci una minchia…detto papale papale.

      e non ho voglio di far post ad uno che non capisce nulla.

      ciao.

      discussione chiusa.

    • dimenticavo: w gli ITALIANI e w l’ITALIA.
      Il Paese più bello del mondo

      Il Paese:

      – della cultura…un patrimonio culturale unico al mondo (fatto dagli Italiani non da alì babà ) …

      – della cratività…(unica al mondo …ammirata e apprezzata in tutto il mondo )

      – il paese della moda, dell’arte,della tecnica, delle piccole e medie imprese …che ne hanno fatto un modello osservato e studiato in tutto il mondo…

      -etc etc…l’elenco positivo è lunghissimo…..

      I depressi piagnoni auto lesionisti ripiegati debolmente su se stessi che non sanno vedere il bicchiere mezzo pieno ma perennemente mezzo vuoto…mettendo costantemente, nevroticamente e patologicamente il negativo al primo posto….(negativo che negli altri Paesi abbonda in egual modo anche se con caratteristiche diverse…io ho vissuto 10 anni in Nord Europa ) vadano a frignare altrove.

      I pessimisti patologicamente cronici…non sono idonei a proporre nulla di costruttivo….perché per natura vedono con un ottica malata le situazioni.

      Chi è votato al pessimismo stolto e perdente….non può vincere nessuna battaglia….e gli è preclusa la visione della realtà …e le possibili strategie per risolvere i problemi.

      italioti di qua ..italioti di là……cheeeeeee palleeeeeeeeeeeeeee.

      Chi si incatena da se….ovvio ….che non può far nulla per liberare gli altri dalle catene. INIDONEO.

      il massimo che puo fare è prendere un antidepressivo.

    • il massimo che puo fare è prendere un antidepressivo.

      Cit.

      e automasturbarsi la mente….sino al parossismo.

      L’Italia in questo momento particolare… ha bisogno di gente con le palle….non di smidollati.

      Chiuso il discorso.

    • Shardan, Shardan, con tutti ‘sti luoghi comuni sull’Italia e sugli italiani certo che deve aver funzionato proprio bene il lavaggio del cervello con te, e dici pure di essere stato all’estero, complimenti. Sappi che chi usa gli antidepressivi, almeno un cervello vuol dire che ce l’ha

    • le discussioni inutili ripetitive con chi non capisce non servono.
      Per una sana convinvenza forumistica dacci un taglio . e per non ridursi a battibecchi che non servono a nulla dacci un taglio . Idiota.

    • stefano

      lei e il tipico italiano tipo: o franza o panza basta che se magnia.

      lei e sicuramente anche un di quei Tipi che preferibbe far governare lîtalia dalla troyka, giusto?
      perche l’italiano e troppo scemo, brutto, Mafioso, corrotto.

      il masocismo, il smerdarsi a vicenda, il pisciarsi in testa reciprcamente dei italioti come lei e unica al mondo.

      saluti da un italiano che e nato e vive al estero.

  • […] Alla fine l’ha detto. Intervistato dalla CNN, così Mario Monti: “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale.  Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda“. Cosa era venuto a fare l’abbiamo sempre saputo, ma forse lui non l’aveva mai detto così chiaramente. Come si distrugge la domanda interna? Alzi le tasse e svaluti i salari. Così la gente non ha più soldi e compra di meno. Ma non basta: lo Stato potrebbe sempre alzare la spesa a deficit, cioè investire sui cittadini, mediante politiche sociali (esempio: reddito di cittadinanza) o creando lavoro. E Leggi la notizia […]

  • C’è Nigel Farage nel Regno Unito (vedi: “Così iniziano le dittature“), a sua volta sopravvissuto per miracolo a un altrettanto controverso incidente aereo.

    Cit. articolo Messora

    Nigel Farage ha combattuto coraggiosamente la battaglia anti euro /ue…da solo….anni fa lo consideravano un matto….adesso son milioni milioni e milioni in Inghilterra e in tutta Europa a pensarla come lui…..e il numero sta sempre di più crescendo.

    NIGEL FARAGE: UOMO CORAGGIOSO.

    video da rivedere che fa bene….

    http://www.youtube.com/watch?v=_ZuWtxFlwLQ

  • Senza entrare in paragoni strani,anche se qualcosa di vero c’è.Bildelberg esiste,nato per il dominio mondiale.Tante persone, pensano ad una fantasia,così non è!L’euro è nato per dominare,la Germania è una sottana americana,non ha però dominato Cipro,Putin avrebbe mangiato l’unione europea,invadendo il mercato di euro.M5S è una grossa spina nel fianco,bene,benone!Auguri a tutti gli onesti!Paolo buon.

  • Non sono uno stratega di politica o di comunicazione, ma riprendo il messaggio di Gianluca (al 3.1) e credo che una manifestazione a Roma come la tappa finale dello Tsunami tour (22 Feb 2013) sarebbe molto più indicata di un V-Day a Genova.
    Intendo dire una manifestazione con milioni di persone per dire insieme NO a questa Europa e a questo Euro.

    Credo che la manifestazione incontro potrebbe favorire la nascita di organizzazioni locali NO Euro e di solidarietà’ utili a ricostruire questo paese.

    Insomma, parlando in giro sono tutti contro l’Euro, ma solo pochi si sbilanciano con piccole e isolate manifestazioni NO Euro.

    Sovranità! NO Euro!

    • Per me manifestare significa solo far sentire il proprio appoggio a chi ci sta brillantemente rappresentando in parlamento: un voler dire: BRAVI CONTINUATE COSI. Poi per il resto le manifestazioni lasciano il tempo che trovano: a mia memoria non esiste una sola manifestazione che abbia smosso di un solo millimetro il potere. Si fanno beffe perfino dei referendum, figuriamoci di una qualsiasi altra forma di protesta pacifica. Anzi, infiltrano in queste manifestazioni dei teppisti che con i loro vandalismi screditano e deviano i veri motivi della protesta, grazie anche all’appoggio di una informazione corrotta. E poi questi continui riferimenti al problema euro fatti da alcuni mi sembrano il subdolo tentativo di voler risolvere le cose volendo far finta che non ci siano altri sostanziosi problemi alla base di tutto. Sembra che qualcuno speri di scaricare tutte le colpe di un popolo con la mentalità mafiosa sull’ennesimo capro espiatorio che riesca a dilazionare ancora nel tempo il vero problema di civiltà che ha questa nazione.

    • Voglio. Rispondere a Stefano. È chiaro che organizzare una manifestazione a Roma sotto i palazzi del potere comporta dei rischi di infiltrazioni anche di agenti in borghese che hanno preciso ordine di far degenerare la manifestazione o di gente violenta. E voglio ricordare che le manifestazioni servono sempre a qualcosa. Un esempio è stato nel primo governo di Berlusconi quando volevano riformare le pensioni e i sindacati fecero scendere quasi un milione di persone nelle piazze di Roma e il governo fu costretto a ritrattare e se non mi sbaglio cadde. Se noi continuiamo a ragionare in questa maniera e cioè la manifestazione è inutile tanto non cambia niente allora non ci rimane che la rivoluzione. Se avete paura anche di fare una manifestazione pacifica a Roma sotto i palazzi, allora è inutile continuare a parlare. Il mio motto che ho fatto mio, è quello del caro presidente Pertini ed è il seguente: quando un governo non fa il volere del popolo deve essere cacciato anche con le pietre e i bastoni. Se volete continuare a tergiversare fate pure però non lamentatevi più di avere dei ladri al governo. Tanto come ho detto in un post precedente nessun esercito straniero ci verrà a salvare come è successo fino alla seconda guerra mondiale. Io posso solo constatare una cosa il popolo non sarà mai pronto a sollevarsi per conto proprio perché questa è la prima volta nella storia secolare dell Italia che dobbiamo essere noi stessi ad alzare la testa e a trovare la forza di cambiare le cose. Purtroppo il popolo italiano sotto questo punto è carente sia a livello culturale ma anche genetico. Io sono molto pessimista sul futuro dell Italia. Spero tanto di sbagliarmi.

  • grazie dell’articolo. non che avessi mai pensato che Monti fosse un imbecille, anzi, e’ fin troppo furbo. meno male che gli sta andando male in politica, senno’ la prossima volta ci avrebbe levato anche le mutande di dosso. a parte questo e’ evidente il chiaro disegno di distruggere i popoli, non solo quello italiano e greco, per poi rendere tutti schiavi ed impossessarsi delle ricchezze delle nazionio. non ci vuole molto a capire che tutte le manovre, compresa l’introduzione del pareggio di bilancio in Costituzione non avessero altro scopo cher distruggere l’economia. ora pero’ bisogna neutralizzare e sconfiggere i vari Letta che si sono fatti zerbino di quewsta cospirazione mondiale. per questo temono il M5S come il demonio. ma non ce la faranno mai a fermare la gente. piu’ cercheranno di mantenere lo status quo e peggiore sara’ la rivolta popolare..purtroppo per loro.

  • Claudio,

    Articolo ineccepibile!
    Credo pero’ che più onestamente lo avresti dovuto intitolare:

    Claudio Messora confessa: “Mille motivi per uscire dall’Euro”

    che mi sembra la degna (anche se implicita) conclusione dell’articolo.

    • Non si tratta di essere popolari o impopolari……l’immigrazione è un tema drammatico e delicato ….perché i disperati che vengono qui…son degli esseri umani …e in quanto tali …meritano e hanno la stessa nostra digintà come persone a prescindere dalla etnia , nazionalità, cultura etc etc …e nel loro dramma c’è una tragedia..un immensa sofferenza. Quindi qualcosa bisogna farla….nel limite del possibile.

      Detto questo…questo non significa che tutti possono venire qua in modo incontrollato…le leggi rigorose (ma umane ) ci devono essere per regolare il permesso nel nostro Paese.

      Certi “buonismi” sinistroidi e non (anche nel M5s )…sono poco realisti, ipocriti, hanno una finalità ideologica….e peggiorano sia la nostra che la loro situazione….il fare entrare tutti senza controllo…in nome di una pseudo solidarietà..è una strumentalizzazione ideologica di stampo PD,,,con finalità politiche e geopolitiche…ispirate e sponsorizzate da un disegno criminale elitario…di cui il PD è servo.
      C’è un disegno dietro tutto cio…che va oltre i nostri confini nazionali.

      L’invasione senza freni….fa del male a noi e a loro….crea appunto odio tra diverse culture, disperazione tra poveri, delinquenza, pregiudizio raziale e religioso, situazioni sociali esplosive …etc etc…e appunto CINESIZZAZIONE DELLA SOCIETA’.

      DESTABILIZZANO TOTALMENTE IL NOSTRO SISTEMA.

      I signori Ipocriti NeoBuonisti dicano come integrarli…e poi se ne riparlerà (non te lo diranno mai…perché ? perché non ne hanno la minima idea….son solo degli scellerati…)

      Non per nulla chi si spende”concretamente ” per aiutare gli immigrati quotidianamente …(vedi caritas e altri )…sono contrari all’ immigrazione senza freni e senza controllo (non gli si può certamente accusare di essere dei razzisti…sono gli unici che ogni santo giorno fanno di tutto per aiutarli sotto tutti i punti di vista.. e la stragrande maggioranza lo fanno gratuitamente come volontariato ).

      Conclusione: HAI PERFETTAMENTE RAGIONE.

      L’obbiettivo di certe Lobby nazionali e internazionali di cui il PD è servo…è disintegrare in tutti i modi il concetto di Paese…per una altro fine geopolitico.

  • Un bell’articolo Claudio, complimenti. Ora quello che mi auspico sinceramente, come si diceva il week end scorso a Pescara in occasione del convegno “Euro, Mercati e Democrazia” (peccato tu non ci fossi), è che in questo paese fatto ANCHE di itagliani, mutuando il termine di Stefano, si possa in qualche maniera accendere un dibattito sull’euro, e si inizi a discutere in maniera chiara di quello che sta succedendo nell’eurozona a seguito dell’adozione della moneta unica e delle politiche di austerità.

    • I danni dell’euro furono evidenti a tutti già dal primo giorno dell’adozione di questa moneta che grazie ai nostri “prodi” fu valutata a quasi duemila lire. Voler far passare però il messaggio che uscire dall’euro sarebbe la nostra salvezza come se questo fosse il nostro primo e unico problema mi sembra molto da “furbi itagliani”

    • @Stefano : in parte condivido il tuo ragionamento, in parte no, le mie idee sono queste:

      1) non credo che i danni dell’euro siano chiari a tutti, se così fosse nei sondaggi tutti sarebbero favorevoli all’uscita.
      La unica verità è che non è mai nato un dibattito sull’opportunità di entrare o meno nell’eurozona, al popolo italiano (e itagliano) è stata venduta la convenienza ad entrare in questo sistema con un sacco di balle, etc … I giornali e le televisioni mainstream ben si guardano dall’affrontare questo argomento e su mass media tradizionali, unici mezzi di informazione degli itagliani, si continua a raccontare dell’iperinflazione, della distruzione di valore dei depositi, etc … in caso di uscita dall’euro: ora se questa non è “PROPAGANDA” dimmi tu che cosa è.

      2) Qualsiasi tasso di cambio fosse stato fissato allora, 1936,27 lire per un euro piuttosto che 1500 lire per un euro, non sarebbe andato bene nel proseguo: visto che l’economia non è una realtà statica ma variabile, il valore della moneta, specchio della economia di un paese, per essere attendibile deve variare nel tempo. Tutto questo per dire che sono a favore di un sistema a cambi flessibili e non fissi.
      3) Lungi da me il fatto di dichiarare che l’uscita dall’euro è il primo e unico problema di questo paese. Dico sono che è il primo, senza il quale il resto non sarà fattibile (Grecia docet). Di itagliani che ne sono tanti, non credo però che negli altri paesi vada meglio che da noi, tu come la vedi Stefano ?

    • secondo me sto Stefano è per eccellenza “itagliano” e lo vive come un dramma personale…e cerca di liberarsene come una sorta di transfert ripetendolo come un mantra nei confronti degli altri. Dice delle stupidaggini che non hanno fine. Mi sembra sterile discutere con un tipo come lui. Un proverbio dice: non discutere con un cretino..prima ti trascina al suo livello e poi ti batte con il suo talento.

      qualsiasi cosa tu gli dica o ragionamento tu faccia, alla fine ti ripeterà sempre la stessa cosa in modo pedante.

      Un perfetto Itagliano.

  • C’è gente qua dentro….(in minoranza per fortuna )…che pensa che far una lotta radicale al sistema Euro/Ue….(che come dice se non erro il magnifico Bagnai…non è una semplice moneta ma UN SISTEMA DI GOVERNO…..)….non implichi far la lotta…alle questioni interne: malgoverno, corruzione, partitocrazia, clientelismo, spreco..etc etc.

    Per questi sciagurati stolti….una cosa elimina l’altra.

    Ma in che mondo vivono…ma che concetto hanno di “Governo” (quello sano ovviamente ) ?

    Il primo punto (lotta anti euro/Ue ) è una urgente priorità altrimenti crolla tutto (mi pare che siano chiare le parole di Monti….vogliono disintegrare l’Italia …come condizione sine qua non…e sulle ceneri di una serie di Paesi distrutti…costruire una Nuova Europa a dominio elitario….con predominanza Germanocentrica )….dicevo il primo punto …per emergenza nazionale ha la priorità.

    Questa priorità non esclude affatto

    il secondo punto (lotta alla corruzione, mafia, partitocrazia, spreco etc etc ) …secondo punto che deve essere “””una costante””” euro o non euro (esisteva prima …allo stesso modo…in egual misura sin dalla fine dell’800…dall’ Unità d’ Italia in poi )…anzi le problematiche del secondo punto…in una condizione di “governo dell’euro”..si aggravano ulteriormente…perché ci mantengono in uno stato costante di apnea emergenziale nazionale….incrementando la mancanza di strumenti anche economici…per poterne potenziare gli strumenti di contrasto ( carabinieri,polizia, finanza.servizi segreti etc etc )….il sistema di governo euro…..è stato introdotto passo dopo passo 20 anni fa…e concretizzato 10 anni fa…..la “mala italia” esiste da 150 anni….e questi adesso blaterano che bisogna eliminare prima quest’ultima e poi “EVENTUALMENTE ” l’euro (con il suo sistema ) istituito recentemente. MA come ragionano sti qua???

    LE DUE COSE VANNO DI PARI PASSO…E L’UNA NON ESCLUDE L’ALTRA.(ma chi ha detto che bisogna lasciar perdere il secondo punto ? risposta: è una scemenza che solo ed esclusivamente nella loro testolina molto limitata…. )

    altro:

    si sente dire…che si vuole eliminare subito l’euro. Ma chi ha detto una cosa del genere?…la lotta per uscire dall’euro condivisa dalla stragrande maggioranza del M5s ma ormai anche da altre formazioni politiche …dal popolo Italiano ed Europeo…è lunga….ma bisogna iniziare a farla seriamente. Nessuno ha detto che se ne esce domani (magari fosse possibile ). MA GUAI A NON FARLA…(cioè ignorare il drammatico problema , non parlarne e non sensibilizzare la gente…già sensibilizzata…ma non è abbastanza )

    Perché l’establishment dell’ UE…non ha mai voluto e da sempre ha cercato di impedire la consultazione elettorale in merito…degli Europei??? perché sanno che il responso è a loro sfavore…(le poche volte che lo hanno fatto…vedasi Costituzione Europea…la risposta degli europei è stata PICCHE….infatti hanno bluffato rintroducendo il tutto con il Trattato di Lisbona…firmato in sordina un 15 agosto …e non a caso ).

    Tutto questo impianto è stato fatto con bluff e zig zag incostituzionali.

    E noi dovremo continuare ad accettare una cosa del genere ? ma siamo fuori di testa ?

    Leggo delle coglionate da inorridire.

    altro:
    Dicono :bisogna che l’ economia sia subordinata alla politica :

    ….forse sti qua non hanno capito..che è proprio con il “sistema di governo euro/Ue “…che la politica è subordinata all’ economia (ad una visione economica di tipo neo classico: cioè crimine economico allo stato puro )….ma almeno si informino bene senza parlare a vanvera.
    IL PRIMATO DELLA POLITICA è STATO DETRONIZZATO E SUBORDINATO PROPRIO DAL SISTEMA EURO/UE (comandano e dettano legge…dei tecnocrati a formazione economica…senza mandato popolare e a ispirazione elitaria )

    IO SONO STUFO DI SENTIRE SCEMENZE.

    • cit. IO SONO STUFO DI SENTIRE SCEMENZE.
      Figurati io, un pot-pourri di informazioni raccolte qua e là senza un minimo di pensiero originale o di spirito critico. Te sei come i ferventi cattolici, quelli che “credono di credere” al bene per il prossimo e per la famiglia e poi votano monti e casini perché vanno a messa. C’è di positivo, per voi, che riuscite a stare in pace… col vostro cervello

    • me la fai una cortesia?

      posto e premesso…che non posso certamente proibire di scrivere chicchessia.

      ma anche premesso che ho detto che non mi interessa per quanto riguarda me..di dialogare con chi reputo inutile il dialogo.

      Reputo sterile..un dialogo con te.

      Per una sana convivenza forumistica.. visto l’inutilità del dialogo ti chiedo di evitare di far commenti sotto i miei post. Grazie. Farò altrettanto.

      ok??? cosi si evitano battibecchi inutili e post inutili

      Il discorso è chiuso per quanto riguarda me.

      sei una nullità concettuale totale.

    • ma come si fa a sprecar post a parlare con uno smidollato che non capisce un cazzo…mamma mia. Se non c’è punto di incontro si chiude il dialogo. Altrimenti diventano post-battibecco inutili… ove ognuno ripete sempre la medesima cosa punto e a capo…..ma ci vuole tanto a capirlo???
      chiusa la discussione. (spero )

    • Mi dispiace che i miei commenti ti irritino tanto ma non li faccio per far capire te che evidentemente non riesci ad andare oltre le sole banalità che riesci a cogliere andando sui tuoi siti “seri”. Non vorrei che altri leggendo i tuoi commenti pensassero che il mondo è fatto solo da quelli che ragionano come te. E’ sintomatico del tuo senso critico il volermi invitare a non rispondere ai tuoi commenti concludendo il post con un’offesa. Sei proprio “itagliano”

    • TI CHIEDO ESPRESSAMENTE DI CHIUDERE IL DIALOGO CON ME.

      grazie.

      Una cosa è scrivere ..e fare post. e anche dialogare con argomentazioni a lungo …un altra cosa è essere IMPORTUNI ..e ripetere la stessa cosa sotto il post di tutti…sempre per aver stupidamente l’ultima parola.

      Io personalmente con te..non ho più nulla da dire…che gli fai a fare i post di risposta??? per fare i battibecchi??

      astieniti

      grazie…e ciao ciao.

    • e non fare il ragazzino stupido…a me non devi far capire nulla. Credimi.
      non essere insulso e pedante.
      grazie.
      e buona giornata

    • Shardan

      stefano e un spin doctor.
      il primo compito di un spin doctor e creare confusione, e manipolare la discussione, racontare un mucchio di stronzate.

      la frazione eurofascista ne Hanno mandato in Giro a migliaia, operano nei vari blog e giornali online.

      per questa gentaglia c’e solo una soluzione spedirli fuori subito come fa bagnai.

    • stefano e un spin doctor.

      Macchè spin doctor…è solo un “perfetto itagliano”.

      il dramma è che crede di non esserlo.;-)

  • Caro Claudio

    io non so cosa ne pensano gli altri….ma io con questo nuovo look mi ci perdo (forse è una questione di abitudine )

    manca la numerazione dei post….non ho capito dove bisogna cliccare per dar la risposta ad un post….il post di risposta sono evidenziati da una sottilissima tratteggiatura quasi invisibile e si confondono con gli altri post.
    In generale si perde la visione complessiva del forum…prima con una carrellata del cursore..apparivano più accessibili alla lettura l’insieme dei post….

    non so questa è la mia impressione….ripeto forse è una questione di abituarcisi…

  • Purtroppo per la maggior parte della popolazione italiana, e’ impossibile che Letta sia parte di questo disegno oscuro.
    Letta appare onesto.
    Non e’ possibile che una persona cosi’ per bene, che e’ Presidente del Consiglio, possa essere il contrario di quello che appare, che ci viene descritto dai media.
    Attenzione: da tutte le tv e da tutte le radio (anche le radio private) e da quasi tutta la stampa e da buona parte di internet (tutte le tv, le radio, i giornali, i partiti, i giornalisti, gli opinionisti hanno il loro sito internet)!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Grazie della risposta shawardan. Io penso che sia ora che grillo incominci a fare un opposizione più incisiva fuori del parlamento. Perché temporeggiare e essere esitanti, alla lunga farà perdere la pazienza alla gente.siamo in una situazione di emergenza no. Si può più tentennare. Quello che ho proposto io non è una semplice manifestazione ma un sit in permanente cioè praticamente accamparsi con tende e sacchi a pelo sotto i palazzi del potere in maniera pacifica. Finché questa gente non esca dai palazzi definitivamente. Non si può pretendere di cambiare uno stato con 160 ragazzi che stanno facendo l impossibile. Grillo deve far muovere la base nella maniera che ho detto io. Altrimenti se aspetterà ancora sarà scalzato da qualcuno che avrà meno capacità dialettica e più azione sopratutto violenta. La gente non può aspettare le prossime elezioni.la gente si suicida, perde il lavoro, ha dei figli da sfamare e di certo non puoi riempire la pancia con le parole. Facciamolo quero sit in permanente a Roma, forse è l unica azione civile e pacifica che ci rimane prima di una rivoluzione violenta.

    • Ma scusa eh, visto che sai dare tanti buoni consigli a Grillo, ma perché non cominci col prendere il tuo amico che vota pd e gli fai capire che sta facendo del male ai suoi figli, non solo ai tuoi. Credo che sarebbe molto più efficace di un bivacco ripreso e commentato dalla tv di regime

  • Una soluzione c’é…
    Si evince da tutto cio, che é il denaro il mezzo con il quale ci vogliono asservire, no?
    Ok il movimento 5 stelle ci sta difendendo a spada tratta e io li ammiro molto.. Ma secondo me tutti noi dovremmo fare qualche cosa per liberarci da queste catene imposte da questi economisti mancati che sono i politici…
    La soluzione é quella dello scambio dei beni e servizi, oppure creare una moneta che stampiamo noi e queste facce da culo devono starne fuori…
    In Francia esiste una legge, se io non ho abbastanza soldi tu stato non mi puoi tassare.. Sarà uguale in Italia..
    Se io ho un’attività, e questi bastardi cercano di farmela chiudere tassandomi, io non mi suicido, elimino i soldi come mezzo di scambio, continuo la mia attività senza fine di lucro e scambio con altri servizi di altre persone.
    Il segreto sta nel creare attività e prodotti necessari alla comunità, quindi creare mestieri, formare artigiani, riprendere a coltivare.. Loro non ti possono tassare se non ci sono entrate di denaro..
    Ebbene si, siamo obbligati a tornare al baratto oppure creare una moneta fatta dalla gente, per colpa di quei cervelli ammuffiti… Ma se diventà virale, il loro impero sarà distrutto..

    • Njnja….il problema è che non è facile cio che dici……….la moneta non la puoi stampare e mettere in circolo come dici tu. (il Prof Auriti..ci provò con il SIMEC..pare stesse anche funzionando…e intervenne la Guardia di Finanza..sequestrò i Simec..e bloccò tutto ) E ritornare a vivere con il baratto…ti voglio vedere…..

      Bisogna essere concreti…e vedere quello che realisticamente si puo fare.

      Primo passo: far di tutto per riacquistare la sovranità monetaria….e poi tutto il resto…il non poter battere moneta..ci sta soffocando. Il M5s…questa lotta la può fare…Grillo permettendo…ne ha tutte le potenzialità.

      ciao

  • Post ineccepibile. Il problema è che, per ora, gli unici politici capaci di dire cose simili sono Ferrero e la coppia Meloni-Crosetto.

    Il M5S nicchia al punto che Grillo parla sempre più raramente ed in modo fumoso di referendum sull’ € e Casaleggio addirittura non prende nemmeno in considerazione l’uscita dall’ € ma scrive di rinegoziazione del debito o di Eurobond.

    Una cosa è certa:
    o nel programma per le europee l’uscita dall’ € sarà al primo posto del programma M5S oppure dovranno dimenticarsi del mio voto e non penso di essere l’unico a pensarla così.

    Qui si rifà l’Italia (e non l’Europa) o si muore ! Tertium non datur, caro Casaleggio.

    • Anche io ho seri dubbi sulla attendibilità del M5S, che vedo un movimento ancora “in formazione”, anche e soprattutto nelle idee di base che lo rappresentano.
      Chiaramente sono con te sulla uscita dall’euro come primo passo verso la riappropriazione della democrazia da parte del popolo; non vorrei però lodare inutilmente ne Ferrero, che fu ministro nel secondo governo Prodi, ne l’ex ministro della gioventù Giorgia Meloni, e neppure Crosetto, che votò no al Fiscal Compact e si al pareggio di bilancio. Tutti possono dire tutto, e come dice qualcuno di politici pronti a saltare giù dal carro dei perdenti ce ne saranno parecchi … Tutto questo per dire che neanche questi soggetti mi convincono.

    • Caro Massimo,
      anch’io la penso come te, anche a me Meloni-Crosetto e Ferrero non convincono ed è per questo che ho votato M5S alle scorse politiche; alle prossime europee però se non prenderà una posizione chiara ed univoca eserciterò il mio diritto di voto non andando a votare.

      • Anch’io pensavo la stessa cosa, sia per le europee che per le prossime politiche nel nostro paese;sono però assillato dal seguente dubbio: “E’ meglio non votare oppure cercare di destabilizzare un po la situazione dando il tuo voto ad un partito diverso (come si presentava il M5S) ?”; certo che se il M5S (o chi per esso) non fosse diverso allora ci troveremmo in una aporia eurocratica della democrazia nazionale … non saprei …

    • Per partecipare ad un GP devi avere una F1 (anche scassata), se invece ti obbligano a partecipare alla corsa con una 500 allora è meglio starsene a casa per guardare in TV Giletti, giusto per suicidarti lentamente; se invece vuoi accellerare il trapasso allora basterà cambiare canale e sorbirsi la D’Urso.

  • Tutti CT della nazionale in Italia. 😀
    Oscuri complotti per farci divenire “la cina” dell’europa….
    La colpa chiaramente è dell’euro…
    Non so ragazzi… ma credo che se mettessero TUTTI QUANTI voi, al posto dell’attuale governo, NON CAMBIEREBBE UN GRAN CHE! ;-D
    E poi io sto incassando in USD, AUD, CAD. E in un prossimo futuro credo anche in HKD, PHP, RANDS.
    E quindi, solo persone con una mentalità provinciale, come gli italiani, ragiona limitato dai suoi confini e nazione.
    Poveri… ma i soldi non centrano. 😀
    il.gem (cittadino del MONDO)
    P.s:Noto che chi è super preoccupato invariabilmente è perchè ha qualche spiccio in banca, una posizione sociale da difendere, uno status da mantenere… quando capirete che sono “condizionamenti culturali & Sociali” e che l’avere QUALCOSA è ben altro, forse ci capiremo.

    • @il.gem: in banca ho poco niente, non ho una posizione sociale da difendere, e neanche uno status da mantenere.

      I complotti fanno ridere anche me, ma il fatto che la moneta unica e la politica economica tedesca siano alla base della attuale crisi dell’Europa è scritto a caratteri cubitali sul Financial Times, che la moneta unica avrebbe portato ad una crisi era stato ampiamente previsto da molti economisti, premi nobel o molto vicini ad esserlo, docenti delle migliori facoltà di economia americane.

      Detto questo tu stai dicendo che le cose ti vanno bene perchè stai esportando, e mi fa piacere per te, ma che c’entra questo con la distruzione della domanda interna ? Forse vuoi dire che la domanda interna di un paese non serve a nulla e che contano solo le esportazioni ?

    • Caro il.gem,

      credo che stai ragionando in modo esclusivamente individualistico.
      Come credi che il cittadino medio, impiegato, l’operaio ecc. possano “incassare” in valute straniere: semplice, trasferendosi all’estero! E allora che facciamo ci trasferiamo tutti all’estero?
      Oltre a questo fammi capire te le tasse dove le paghi?
      Se le paghi in Italia allora ti servono gli Eurini. Ci hai perso qualcosina sul cambio nelle valute che hai indicato da Agosto 2012?

      Per tua informazione non ho posizioni da difendere e ogni spicciolo che guadano lo devo spendere per vivere. Anche io ho la possibilità di guadagnare in valuta estera, ma in questo contesto non la vedo come un’opportunità’ bensì come una necessita’ o una costrizione.

      E’ ovvio che non può esistere un mondo dove tutti gli stati esportano solamente o prevalentemente, va da se che il mondo è economicamente sostenibile se gli stati hanno nel medio periodo bilance commerciali in pari.

      Credo che il tuo modo di ragionare sia ancora meno che provinciale: individuale!

      Se vuoi avere una prospettiva globale allora devi capire che Il problema principale si trova proprio nella finanza privata e nelle sue creazioni: la moneta privata e le banche private.

      Nel caso Europeo esistono almeno 3 grossi problemi:

      L’Euro non rappresenta una moneta sovrana per gli stati in cui è adottata: e’ una valuta straniera (fatta forse eccezione per la Germania)

      L’Euro è una moneta che non rappresenta un’area valutaria ottimale (in altre parole questo porta necessariamente a creare grosse differenze tra gli stati che adottano tale moneta)

      L’Euro è una moneta privata e questo preclude alla sovranità monetaria di tutti gli stati che la adottano (questo fa si che mediamente tutti gli stati vedano il loro debito pubblico e privato costantemente e solamente aumentare nel tempo)

      Spero che questo ti dia almeno uno stimolo a ricercare e a capire meglio la realtà che ci circonda.

  • Allora su Grillo il vero tema è questo: posto che è evidente che abbia capito i problemi dell’euro, forse però teme un uscita perché qualcuno gli ha paventato alcuni problemi, soprattutto chi vive di finanza.
    Il punto però è che l’uscita, oltre che costi, porta con se una cosa fondamentale e senza prezzo: LA LIBERTA’.

    La libertà, come Paese, di decidere come, su cosa e su chi investire le nostre risorse.

    La libertà di non sentirci, con la nostra storia luminosa, degli alunni messi dietro la lavagna da paesi come la Finlandia che, con tutto il dovuto rispetto, pesa meno dell’Emilia Romagna.

    La libertà di costruire un nostro modello di sviluppo secondo le nostre esigenze e sensibilità.

    La libertà di mandare a cagare chi vuole smantellare diritti e stato sociale, per garantire maggiori rendite alla finanza.

    La moneta, in tal senso, è uno strumento, non il fine.

    Di monetarismo e di regole di teologia finanziaria stiamo morendo.

    L’Italia sa volare. E’ decaduta solo per colpa del processo di integrazione europea e per il pressapochismo e scarsa cultura dei nostri rappresentanti in parlamento, che hanno sottoscritto accordi suicidi, senza nemmeno rendersene conto, spesso in quanto impegnati a garantirsi intollerabili privilegi.
    Ma adesso quello che conta è una cosa sola:

    RESTITUIRE LA SOVRANITA’ AL POPOLO ED ESERCITARLA NELL’INTERESSE DI TUTTI.

    Non è momento di calcoli o di ragionamenti pavidi: cerchiamo e difendiamo la nostra libertà ad ogni costo.

  • Ottimo post, bravo Claudio stile “vecchia maniera” fa anche piacere leggendo i vari post che nella maggior parte dei commenti si capisce che la gente è molto più preparata rispetto a 1 – 2 anni fà, si vede che le tue opere di diffusione dell’informazione, ma anche quelle del prof. Bagnai, del prof Borghi ecc. stanno dando i loro frutti.

    A mio avviso bisognerebbe però prima di parlare di UE ( perdita della sovranità politica) e di Euro (Perdita della sovranità moneteria) soffermarsi PESANTEMENTE sul problema GLOBALE, principe nel MONDO ATTUALE: Il sistema.

    Il sistema attuale (che io chiamo CONCENTRAZIONE) ha portato nell’arco di ormai 3 decenni a capo di tutto non più i rappresentanti dei tradizionali governi politici, eletti DEMOCRATICAMENTE dai cittadini di ognuno dei vari paesi, ma purtroppo, si è osservato che dal inizio delle politiche LIBERISTE del duo THATCHER – REAGAN in poi, al dominio incontrastato, grazie alle varie e numerose DEREGULATION susseguitisi nell’arco di questo tempo, della FINANZA SPECULATIVA, ossia tutta quella finanza che non punta (come invece la finanza SANA) a finanziare appunto l’economia, ma punta ad acquistare asset vari, e attraverso sinergie, accordi bipartisan, situazioni di monopolio ecc. SOLO ad accrescere abnormalmente il valore dell’asset detenuto, (gonfinado la bolla) per poi venderlo e tadarlo al contrario in short, al fine di guadagnarci ultriormente anche nella fase di ribasso del titolo, e pure IN LEVA!

    Distruggendo così il tradizionale modo di DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA, che contribuì a creare le classi medie che con accresciuto POTERE D’ACQUISTO svilupparono la nostra civiltà, con una crescita di benessere condivisa e diffusa.

    La situazione Italiana attuale è disperata proprio perchè oltre a subilre GLOBALMENTE la legge del sistema CONCENTRATIVO, in più siamo LEGATI al sistema EURO, che obbliga il nostro paese a sottostare ai dicKtat della Troica (UE- FMI- e sopratutto BCE) che sono stati creati SOLO per avvantaggiare i paesi più forti, SOLO per combattere i paesi più deboli dell’eurozona, che praticavano ,prima dell’euro una politica di svalutazione competitiva che affossava la grande Germania, principale competitor manifatturiero del nostro paese.

    POI, e SOLO POI vengono i problemi classici del nostro paese, CRIMINALITA’ ORGANIZZATA, CORRUZIONE, BUROCRAZIA e MALAPOLITICA.

    La situazione disperata, e sempre più disperata, attuale, impone da parte del M5S e di tutte quelle forze che si riconoscono nei valori di libertà, democrazia, ugualianza, una veloce presa di posizione nel combattere l’OLIGARCHIA delle LOBBY FINANZIARIE, principali, che controllano in toto la politica e i loro principali rappresentanti, responsabili del degrado attuale.

    Presa di posizione FERMA e INEQUIVOCABILE, senza se o senza ma , che ci porti ad un programma di:
    RECUPERO SOVRANITA’ POLITICA
    RECUPERO SOVRANITA’ MONETARIA
    EFFICENTAMENTO DEL SISTEMA BUROCRATICO ITALIANO
    POLITICHE DI CRESCITA E SVILUPPO CON IL FINE DELLA RIDISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA NON A PIOGGIA, MA SECONDO MERITOCRAZIA, CON UNO STATO GARANTE DEI SUOI CITTADINI.

    NON COME ORA, I CITTADINI G A R A N T I CON I BENI PROPRI DELLO STATO!

    Solo così ci sarà VERA crescita e VERO sviluppo, e senza quelllo altro che CINA d’Europa, il nostro futuro, sarà quello di stato nord Africano senza materie prime e senza Industrie.

    Ricordiamoci sempre, che le menti capaci e sveglie, non si faranno fregare qa questo sintema, piuttosto emigreranno (SEMPRE DI PIU’) in altri paesi dove le condizioni saranno più favorevoli alla vita di ognuno di loro, e qui da noi resteranno solo i pesi morti o le mezze tacche!

    • Ma infatti il loro disegno è questo: Un Europa…mezzo cinesizzata nel complesso..però.con un nord Europa comunque più ricco e “dominante” e un sud Europa povero e colonizzato….un replay europeo del modello italiano nord sud….ma con un sud Europa molto più disastrato di quanto non lo sia attualmente il sud Italia…..

      La deindustrializzazione dell’ Italia è stata progettata già dagli anni 70…il primo passo è stato la separazione del Tesoro dalla Banca d’Italia….da qui gli alti tassi di interesse che hanno portato nel giro di pochi anni il debito pubblico dal circa il 55% della fine anni 70 ..al 120 % agli inizi degli anni 90 (quasi uguale ad oggi )…poi hanno fatto “sistematicamente” tutto il resto…attraverso il meccanismo Euro /Ue…e l’ opera di distruzione è in pieno corso (se non ci opponiamo ..ci riusciranno )

      Guarda le stupidaggini che dice sto bischero…come falsificano i ragionamenti:

      http://www.youtube.com/watch?v=uSefocmsw10

    • E qui invece la versione giusta….di un uomo onesto e chiaro : Galloni.

      Il video di Messora che intervista Galloni è molto più lungo e più particolareggiato di tutto l’iter.

      Questo è un altro video…ove Galloni spiega solo il frangente Ministero del Tesoro /Banca d’Italia. Son tutte cose che i fans di ByoBlu conoscono benissimo.(vedere “Il funzionario oscuro che fece paura a Helmut kohl e si oppose alla svendita italiana” ..ottima intervista. di Messora .molto utile per “capire” )………..ma chissà che altri che non hanno seguito siano stimolati ad documentarsi meglio. Ciao…

      C’è la voce in inglese che disturba un po…Galloni inizia da circa il punto 1:9

      http://www.youtube.com/watch?v=FGZZ4s2udSM

    • Questi “falsi ragionamenti” …i bischeri PD &affini..(PDL non escluso )…gli fanno anche per l’ Euro/Ue…e purtroppo molta gente finisce per crederci. Per poi assimilare delle idee errate e far delle scelte elettorali sbagliate……purtroppo l’informazione è in mano a loro…e ci giocano bene.

    • Ecco perché a mio parere il M5s…deve muoversi alla grande…e fare “corretta informazione”….se questi argomenti vengono trascinati con forza nella politica….con analisi “corrette”..e veritiere….inevitabilmente il dibattito coinvolge le attenzioni della gente…in larga scala. Bisogna dirle le cose…senza stancarsi. Non eludere il problema..facendo silenzio.

      E noi singoli…fare la medesima cosa nel nostro ambiente circostante : condominio, lavoro, bar, amici..etc …(si può fare tanto anche come singoli )

      ciao

    • Ripeto una frase di Virus..che io condivido pienamente: “non mi interessa che posizioni uno prenda..quello che chiedo e che si faccia un analisi corretta “. VERISSIMO.

      Purtroppo gli imput che si danno..son quasi tutti taroccati.(mi da un fastidio….)

    • Shardan, le bugie hanno il difetto che hanno le gambe corte, e più sono pesanti, più quando cadono fanno rumore.

      Presto o tardi vedrai che il peso delle coscienze diffuse fara’ crollare questo sistema politico-finanziario-oligarchico.

  • Claudio alle prossime elezioni nel programma dobbiamo metere tassativamente l’eliminazione del pareggio di bilancio dalla nostra Costituzione. Ne va del paese, è una cosa demenziale che renderebbe anticostituzionale qualsiasi tentativo di raddrizzare la bilancia economica

    • Tutti quelli che hanno votato quella legge criminale….andrebbero sputati in faccia…e messi alla berlina in pubblica piazza. Delinquenti venduti.

  • Un’oretta in compagnia di Nino Galloni e Nando Ioppolo:
    http://www.youtube.com/watch?v=Xe73zmCigoc

    Modestamente penso che questo video debba essere visto almeno dagli eletti 5 stelle che stanno lavorando ai temi economici e finanziari, sia a livello statale che comunitario. Così come penso che a persone di questo spessore, tra le altre, essi debbano chiedere consiglio e per la comprensione di quel che sta accadendo e per l’elaborazione di serie e concrete proposte di uscita dalla crisi.

    • Uno più splendido dell’altro….due facce oneste. Quando ho saputo della morte di Joppolo…mi è venuto un dispiacere .
      Anche dall’ espressione facciale…mentre parlano si capisce quando le persone sono limpide, senza doppi fini, chiare e sincere…. e veritiere . Persone intellettualmente oneste…..non quei tergiversatori economisti e no..ballisti .che distorcono sempre tutto…con discorsi “di parte”..funanbolici e contorti in modo che cio che dicono coincida con il “cortiletto/pollaio “politico di loro riferimento.

      Joppolo poi…fa vedere l’altra medaglia dell’economia che generalmente si studia nelle Università (stronzate …)

  • Qui in Germania da qualche anno stanno sorgendo dei gruppi di studiosi e professori economisti nonché dei movimenti che contestano il sistema EURO.
    Segnalo un paio di video “assolutamente” da vedere, purtroppo sono in tedesco ma merita trovare qualcuno che introduca la traduzione verbale.
    ( Paolo Becchi conosce il tedesco forse potrebbe prestare la sua collaborazione, io purtroppo non sono ne attrezzato ne esperto in video traduzioni)

    http://www.youtube.com/watch?v=1rvPPxnITzU

    http://www.youtube.com/watch?v=1Yk3bssj7b4&feature=related

  • Ottimo post.

    C’è solo un ma…

    “o Stato potrebbe sempre alzare la spesa a deficit, cioè investire sui cittadini, mediante politiche sociali (esempio: reddito di cittadinanza) o creando lavoro.”

    Come già dibattuto ampiamente in altre sedi (v. economia5stelle e gli attivisti che si occupano attivamente di economia prontamente bannati da “TuSaiChi”), il “reddito di cittadinanza” è esattamente l’opposto che creare lavoro o difendere l’occupazione, così come sancito dalla nostra Costituzione fondata sul lavoro (non sull’elemosina).

    Chi ha diffuso questo germe infame, reazionario e montiano nel MoV?

    Von Hayek ringrazia.

    • p.s. le politiche sociali che fungono da ammortizzatori ci sono già: non ne occorrono altre. Sempre che, in un’ottica di decrescita (detta recessione) si arrivi a quel sogno neoliberista di aver un ampio serbatoio di disoccupazione per cui l’idillio dei nuovi feudatari diviene una depressione economica persistente di ottocentesca memoria.

      “Non vi è motivo per cui in una società libera lo stato non debba assicurare a tutti la protezione contro la miseria sotto forma di un reddito minimo garantito, o di un livello sotto il quale nessuno scende. E’ nell’interesse di tutti partecipare a quest’assicurazione contro l’estrema sventura, o può essere un dovere morale di tutti assistere, all’interno di una comunità organizzata, chi non può provvedere a se stesso.” (F. A. von Hayek, Legge, legislazione e libertà, Il Saggiatore, Milano, 2000, pag. 292).

      Mario Monti è stato, appunto, premiato con il premio Von Hayek.

      A che gioco stiamo giocando?

      http://divisionoflabour.com/archives/001902.php

    • Von Hayek sullo Stato Sociale:

      “……Fornire agli indigenti e agli affamati qualche forma di aiuto, ma solo nell’interesse di coloro che devono essere protetti da eventuali atti di disperazione da parte dei bisognosi….”.

      Sulla funzione pubblica della spesa statale….voleva che si eliminasse ogni forma di spesa pubblica impedendo qualsiasi tipo di accesso …dello Stato alla moneta.

      Quindi ..l’abolizione del monopolio statale sull’ emissione di moneta. Voleva che solo le banche private potessero creare denaro ..attraverso una libera competizione tra loro. (cioè eliminare il Tesoro e anche il Bilancio dello Stato )

      Otmar Issing, uno dei padri dell’Euro e membro della BCE, ha dichiarato:

      “….Quello che è successo con l’introduzione dell’Euro ha davvero ottenuto ciò che invocava Hayek”. E ancora: “E’ oggi chiaro che idee come le sue hanno ispirato i Trattati dell’Unione Europea… Non dovrebbe Hayek essere oggi felice di ciò che abbiamo fatto? Così tanta parte delle sue idee degli anni ’60 sono oggi legge europea”. Questo ammette il maggior insider della BCE nel 1999, parlando liberamente presso una delle più accanite fondazioni di destra neoliberista del mondo, l’Institute of Economic Affairs di Londra. Ammette che davvero, questa Unione fu modellata sul volere dei profeti delle elites sociopatiche e anti-Stato, in palese sfregio del mandato ricevuto dagli amministratori dei cittadini comuni d’Europa…..”

      Posto di fronte alla scelta se favorire l’occupazione o la lotta all’inflazione, Hayek non ha dubbi: la lotta all’inflazione deve essere Regina, e tutto il resto dell’economia viene dopo, incluse le masse disperate delle persone condannate a una vita ignobile nella disoccupazione e sottoccupazione, che non lo toccano minimamente.

      Monti ha ricevuto nel 2005 il premio della Friedrich August von Hayek Foundation, che già aveva premiato proprio Otmar Issing (e Margaret Thatcher, sic).

      Monti viene lodato con queste parole:

      “Onoriamo oggi un uomo (Monti) che è stato fedele nelle parole e nei fatti ai principi di Friedrich August von Hayek”.

      “La sua vita, il suo lavoro, e la sua personalità (di Monti) non potrebbero essere meglio caratterizzati e onorati se non da un premio che porta il nome del grande economista Friedrich August von Hayek”.

      (PS–>>Contenuto post preso da varie fonti su Hayek)

    • Il “Reddito di Cittadinanza” …pessimo anche dal punto di vista sociale: diseducativo socialmente.Molti ne sono entusiasti perché si riceve un sussidio:..invece è una cosa d-a-n-n-o-s-i-s-s-i-m-a

      Con uno Stato che puo emettere moneta…si da un reddito di emergenza sociale…accompagnato da un lavoro produttivo…che non sia (o lo sia il meno possibile ) in concorrenza con il settore privato (ci son tantissime cose da fare ..ma veramente tanto..,)…ma i soldi ricevuti devono essere lavorati,”sudati” non regalati…(il tutto a spesa a deficit positivo )Farebbe ripartire l’economia…e farebbe sparire la disperazione sociale di colpo. Oltrettuto con un reddito di cittadinanza…si arrotonderebbe con lavori in nero: danno a danno…

      L’enigmatico , ombroso…tutto da decifrare Casaleggio….non vuole che si ritorni alla moneta sovrana….vuole che si resti con il sistema europeo attuale (pur chiedendone modifiche….come gli Eurobond…cioè elemosina nord europea..per il neo-meridione(di italica memoria ) cioè tutti i paesi del sud Europa …e ristrutturazione del debito )…

      Il Sig. Casaleggio (o Casalpeggio ?? )…di fatto volendo un deleterio Reddito di Cittadinanza….cosi come è inteso ora…(elemosina…socialmente nociva e poco dignitosa …oltreché dannosa economicamente: iniettare nel sistema denaro..senza produttività ..semplicemente deleterio)..il Casaleggio .sta proponendo gli aggiuntivi per aggiungere i tasselli alla .completa la realizzazione europea del pensiero di Hayek.

      Ma da che parte sta sto signore qua???? quali sono i suoi fini…visto e considerato che “sostanzialmente”comanda. lui …Grillo è un appendice….e comanda ignorando totalmente quella famosa “democrazia diretta”..(si deve essere accorto che la democrazia diretta non è funzionale ai suoi obbiettivi: lo inchioda al volere della base…..e lui ha altri progetti.
      Il M5s secondo me..nella sua testa è funzionale a obiettivi suoi ..diciamocela sta santa verità…una volta per tutte ).

      Qui sta al M5s…ad avere la volontà di mettere con fermezza i puntini sulle iiii…..

      Se il M5s…non lo fa….beh…..se non è capace di far questo (che è il minimo )….allora non mi si venga a dire di voler cambiar sta società e questo sistema economico di merda….perché non se ne possiede i requisiti di base.

      Casaleggio deve essere al servizio del M5s….non il M5s al servizio di Casaleggio.

      E Casaleggio HA L’ OBBLIGO della chiarezza…perché non ci siano dubbi di qualsiasi genere.

      Ma se la base accetta una leadership impostata in questo modo…..e allora ciao ciao…..trattasi di ridursi a funzionali gatekeeper.(cioè ridursi a degli “utili idioti”….)

      Ci vuole chiarezza sul ruolo di Casaleggio….e la base lo deve PRETENDERE.

      diversamente trattasi o meglio può trattarsi di “””ennesima fregatura””””…….

    • Virus
      A che gioco stiamo giocando?

      Cit.

      Siccome anche se spesso e volentieri “vomito” veleno contro tutta una serie di cose del M5s (a modo mio da perfetto caprone forumistico…)…ma però poi ho un profondo rispetto..per il M5s “base”..cioè verso quei milioni di persone attivisti ed elettori…che sinceramente vogliono il cambiamento perché gli considero “sacri”…

      detto questo forse sarà meglio riformulare il tutto : A CHE GIOCO STA GIOCANDO CASALEGGIO ?

  • Chi critica la mia scelta è il vero povero. Per me i poveri sono coloro che hanno bisogno di troppo, perché vivono perennemente nell’insoddisfazione”. E infine aggiunge: “Per me un presidente è un uomo al servizio della repubblica. E’ un funzionario, non un re, né un Dio. Come tale deve essere sostituito al termine del suo lavoro. Io sono contrario alla ri-elezione. Non sopporterei di possedere terreni e altri beni di lusso. Credo che un presidente debba vivere come vive la maggioranza della popolazione, che deve servire e anche rappresentare”. Le parole che io ho riportato sono del presidente dell Uruguay che vive nella semplicità estrema. Noi italiani abbiamo davvero perso il senso dei valori e dei nostri diritti civili. Un paese come l Italia superato dall Uruguay per valori civili ed etici proprio noi che siamo stati quelli che abbiamo inventato il diritto romano studiato in tutte le università del mondo. Speriamo di avere presto un presidente che pronunci queste parole. Cerchiamo dì svegliarci tutti e di avere il coraggio di sacrificare qualcosa di nostro. Basta nasconderci e aver paura pensando così di scappare dalle nostre responsabilità . Dobbiamo capire una cosa che chi ci governa ci odia profondamente e sono senza coscienza. Hanno venduto l anima al mercato e ci hanno svenduto a noi per trenta denari. Spegnamo la tv e accendiamo i cervelli perché non meritiamo di fare questa fine miserabile solo per il fatto di essere un popolo che vale più degli altri. E dove siamo arrivati noi abbiamo dato contributi importantissimi in tutti i campi del sapere umano. Questi galantuomini ci vogliono ignoranti e vogliono che la nostra vita si riduca alle sole nostre funzioni fisiologiche.

  • MONTI, CON NAPOLITANO E COMPAGNIA VANNO PROCESSATI E IMPICCATI DALLA NORIMBERGA DEL XXI SECOLO, DOPO LA PROSSIMA GUERRA CIVILE EUROPEA CAUSATA DAI MAGNACCIA
    DELL’EURO.
    MONTI E’ SOLO UN TRADITORE DEL SUO PAESE E UN SERVO DELL’USURA IINTERNAZIONALE-
    QUELLOO CHE DI QUELL’INFAME SCRISSI IERI E’ ATTUALE ANCHE OGGI:
    http://www.byoblu.com/post/2012/03/30/risposta-alla-lettera-di-mario-monti-sul-corriere.aspx
    VOTARE NON SERVE +.
    SERVE UNA RIVOLUZIONE.
    UNA VERA RIVOLUZIONE.
    CHE POI QUESTA POSSA SCATURIRE DA UN POPOLO DI SERVI COME GLI ITALIANI, QUESTO E’ UN ALTRO DISCORSO.
    MA QUESTO PAESE DI MERDA NON E’ + RIFORMABILE.
    QUESTA BUROCRAZIA INFAME E PARASSITARIA E’ DA ABBATTERE.
    PUNTO
    PRIMA LO CAPIREMO, MEGLIO SARA’ PER TUTTI.

    • Infatti. Io non capisco solo una cosa. Se grillo ha detto che siamo in guerra perché è lui il primo sempre a tentennare o temporeggiare su quello che veramente va fatto come opposizione? È un dubbio che mi assilla e che nessuno sa darmi una risposta esauriente. Sia ben chiaro i 160 ragazzi che stanno in parlamento stanno facendo un lavoro straordinario e sono i nuovi eroi del nostro paese. Ma assodato che a livello parlamentare sono messi sempre ad un angolo e le loro proposte sono sistematicamente neanche prese in considerazione quale è il prossimo passo di grillo? Quello di aspettare chi Sa quando le elezioni? Lasciatemelo dire : per me è un po’ deboluccia come risposta a un sistema marcio fino al midollo.spero che grillo e parlo di lui personalmente e non del movimento incominci a cambiare strategia perché rischia poi di non essere più credibile. In una situazione come la nostra di emergenza nazionale servono risposte più energiche.

    • Gianluca

      Infatti. Io non capisco solo una cosa. Se grillo ha detto che siamo in guerra perché è lui il primo sempre a tentennare o temporeggiare su quello che veramente va fatto come opposizione? È un dubbio che mi assilla e che nessuno sa darmi una risposta esauriente.

      Cit

      Gianluca….assilla pure me….perché c’è oggettivamente un atteggiamento “strano” contradditorio…..che lascia perplessi e pone degli interrogativi .

      E non assilla solo te e me….ma ti posso assicurare tantissime persone del M5s….ed è un buon segnale: vuol dire che c’è un sano spirito critico.

      Chi non si mette sti interrogativi…e accetta tutto…con spirito acritico…son quella parte del M5s..con uno spirito non da elettori /cittadini che “pensano” autonomamente…ma degli ADEPTI con il cranio rivestito da sette strati di pelle d’asino: più adatti ad una setta…che a un movimento politico .

      Il peggio del peggio (io gli considero il cancro del Movimento e si riconoscono immediatamente…perché appena si fa una critica..per fini positivi.. attaccano immediatamente. : una concezione del Movimento non come un laboratorio politico.ove ci si mette in costruttiva discussione per poi crescere e migliorare… .ma come un qualcosa di sacrale dogma…da non discutere …sintesi: degli imbecilli ).

      Poi c’è una altra categoria: i superficiali svampiti: per loro tuttovabenemadamalamarchesa

      Concordo con cio che hai detto.

      ciao

  • possiamo uscire da questa crisi economica prima e più velocemente degli altri Paesi membri UE, senza toccare il welfare, senza licenziare né stravolgere le Istituzioni statali, è sufficiente ridurre sistematicamente il peso economico degli apparati politici che costano allo Stato (a noi cittadini) circa 200 MLD di euro l’anno.
    Mi riferisco non solo agli emolumenti, indennizzi, stipendi ecc… che vivono solo di “politica” ma al sistema multi-level politico-amministrativo strutturato per drenare soldi a norma di Legge, allo scopo di detenere il potere arricchendo se stessi ed i corrispettivi entourage, precisamente a quel complesso di persone che fanno abitualmente contorno ad uno o più personaggi della classe politica e dirigente, organizzazioni parassitarie formate (calcolo per difetto) da oltre 500.000 di persone.

    • caspita!!! 200MLD?!?! O io sono un ignorante in quanto non sono informato di questa esorbitante cifra, oppure lei Clesippo e’ una capra e non ha idea cosa vuol dire 200 Miliardi!

    • Altro che meno Europa, il pozzo nero dell’economia italiana è lo Stato: pochi politici (ma buoni), meno enti ed entucci che servono solo a regalare posti di lavoro e consulenze ad ignoranti e raccomandati), meritocrazia nella selezione dei dipendenti pubblici e dei politici.
      Con tutto quello che si risparmia si può iniziare a ridurre il debito pubblico, e con l’efficienza che si acqiusisce per personale pubblico più qualificato e politici più qualificati si rimette in moto l’Italia.
      Pensare che con un debito pubblico del 133.33% del PIL si possa ancora contunare con questi modelli di Spesa Pubblica è pura follia.

    • @ Giovanni, ribadisco circa 200 Miliardi di Euro!
      in parte ha risposto Paxceleste, ma il risparmio effettivo riguarda quella miriade di rivoli nei quali i soldi s’impiegano per tenere in piedi strutture pseudo politiche utili soltanto agli interessi di partito o personali. Impossibile elencarli tutti sono migliaia.

      Ad esempio prendete un qualunque bilancio economico comunale e troverete quei rivoli a norma di Legge, moltiplicatelo per gli 8000 Comuni d’Italia avrete una somma da capogiro, miliardi su miliardi di € che spariscono senza produrre ricchezza collettiva ma ingrassano ed ingrossano il patrimonio dei privati.
      E non mi chiedete nomi e cognomi mi beccherei querele per diffamazione, perché il tutto si svolge a NORMA di LEGGE, con tanto di delibere comunali e di giunta, e salendo di livello nel governo delle Province e Regioni dove i rivoli si trasformano in torrenti e fiumi di decine di miliardi di euro.

      Chiamate il denaro come volete, €uro, £ira, $dollaro, Ducato, Palanca, Sesterzo il problema della crisi non sparirebbe perché la corruzione tipicamente italiana rimarrebbe tale e quale.

    • 200 mld di euro all anno???ma chi te le dice certe putt***te???sai quanti soldi sono 200 Miliardi di euro???? Se pensi che il problema dell’ Italia é il costo della politica 6 fuori strada…sono spiccioli in confronto ai problemi seri come le puttanate sull imu tirate fuori per imbambolare gente come te!!!

    • @ Stefano, sai quanto costano gli apparati politici della 110 Province, e quanto costano invece quelli delle 20 Regioni? attenzione, non confondere le Istituzioni con gli apparati politici che decidono lo sperpero, chiaro a cosa mi riferisco?

      Stesso principio vale per gli 8000 Comuni e 400 Enti Statali che a loro volta controllano altre centinaia di enti subalterni con relativi apparati politici che elargiscono sotto svariate forme a NORMA DI LEGGE denaro pubblico come e dove gli pare e piace, comprendi a cosa mi riferisco? La cifra di denaro che questi “politici” maneggiano in un anno solare e di circa 200 MLD, si hai capito bene miliardi di €uro.

    • @Clesippo Geganio

      Il solito tema, il problema italiano e la corruzione non l’ euro
      Tutto completamente distorto
      Il primo problema italiano è l’ euro non la corruzione (che è il secondo)
      Per altri la colpa è del governo Berlusconi negli anni passati e altri ancora il debito pubblico
      Si trova di tutto come capro espiatorio tranne che ammettere che il proplema è l’ impianto dell’ euro, sopratutto nell’ area piddina
      E’ possibile capirlo semplicemente facendo un paragone con altri paesi dell’ area euro
      In eurozona se prendiamo i principale paesi (Portogallo,Spagna,Italia,Francia,Irlanda e Olanda) sono tutti in recensione o con un sistema economico asfittico
      Ora, o questi paesi hanno un grado corruzione come l’ Italia, hanno avuto anche loro un Berlusconi, hanno un debito pubblico superiore al 100% oppure
      analizzando si scopre che l’ unica cosa che hanno veramente in comune è l’ euro,niente altro

    • @ enoquick, forse la Francia, ma le altre non hanno gli stessi nostri fondamentali imprenditoriali, culturali, tecnici e scientifici. Prima della crisi eco-fin. la sola provincia di Vicenza aveva un PIL pari a quelli del Portogallo!!!

      Che la moneta euro sia un schifezza perché strutturata per fottere i popoli non è un segreto lo sappiamo dal 1999.
      L’€uro non è la causa ma l’effetto della crisi nostrana acuita dall’illegalità diffusa in tutti i livelli istituzionali più che in altri Paesi simili al nostro, se la corruzione in Italia fosse ad un livello “fisiologico” non ci troveremmo alla canna del gas, anzi saremmo noi a dettare l’agenda in UE.

      Non sono un mitomane, ci sono economisti capaci di analizzare ciò che sostengo per verificare l’esistenza di circa 200 MLD, pronti all’uso per abbattere quel debito/PIL 127%, riavviare la macchina sociale e produttiva, impiegandoli nel reddito di cittadinanza nessuno escluso e per diminuire gradualmente la pressione fiscale.

      Esiste un però, questa classe politica e dirigente al comando del Paese da decenni non è in grado per ovvi motivi di rinunciare a tanta ricchezza, unica compagine politica capace di fare tanto è il M5S perché non ha conflitti d’interesse.

    • @Clesippo Geganio

      Con i se non si fa la storia
      L’ Italia nel bene e nel male è cosi anche se si puo migliorare nel futuro
      La Francia è la seconda economia dell’ eurozona e l’ Italia la terza
      Ora se il problema principale fosse la corruzione come mai anche la Francia non se la passa bene visto che la Sign. Le Pen è il leader del primo partito francese e vuole rompere la zona euro ?
      Forse in Francia esiste un livello di corruzione tipo quello Italico ?
      Non credo proprio

    • Enoquik tu hai ragione….aggiungo l’Inghilterra sarebbe finita male se dopo la prima crisi dei Subprime fosse nella zona euro ripeto non finita male ma finita malissimo….
      Ma oltre l’esempio che hai fatto tu ci sono tantissimi altri fattori che mettono in evidenza senza ombra di dubbi che la CAUSA è l’euro e l’eurozona cosi come è strutturata.

      Un consiglio:
      non perdere tempo a discutere con incopetenti , è tempo perso e post sprecati. Meglio ignorare.
      Non capisco cosa ci fanno nel M5s, il loro posto è nel PD(i ragionamenti o meglio i falsi ragionamenti sono identici

      e le soluzioni che consigliano sono totalmente prive di senso: Se applicate fanno franare ulteriormente l’economia, proprio perché per assurdo non capiscono Causa ed Effetti..manco si rendono conto delle stupidaggini che dicono.E se glielo lo spieghi, subito dopo ricominciano con la stessa stupidaggine..lo dico in base ai post che ho visionato in questi ultimi forum.

    • @Anita

      Ne parlo perchè non tutti si informano a livello macroeconomico come vanno le cose
      Si fanno piu che altro infarcire dai media da notizie che hanno poco a che vedere con le vere cause.
      Pubblico un pezzo di un articolo di Ambrose Evans Pritchard del Telegraph
      L articolo completo è qui:
      http://www.telegraph.co.uk/finance/comment/ambroseevans_pritchard/10422787/Europe-is-a-currency-saint-but-an-egregious-demand-sinner.html

      Il tasso di cambio dell’euro è troppo alto per i due terzi degli Stati membri che lo utilizzano
      , e rovinosamente alto per un terzo di loro.
      Sta spingendo le economie in crisi dell’Europa in una deflazione in stile anni ’30,
      rendendo quasi impossibile per l’Italia, la Spagna e il Portogallo tirarsi fuori dalla trappola del debito.
      Ecco una delle ragioni per cui la disoccupazione continua ad aumentare, a un massimo storico del 12.2% nel mese di settembre
      – 26.6% in Spagna e più del 22% in Italia se si calcola in maniera corretta.
      Si noti che durante la crisi Lehman la disoccupazione negli USA e nell’Eurozona era a livelli simili.
      Le due sponde dell’Atlantico hanno avuto lo stesso shock creditizio nel 2008-2009,
      eppure le conseguenze ci raccontano due destini diversi.
      Gli americani hanno stampato denaro a oltranza , e il tasso di disoccupazione è sceso costantemente fino al 7.2%.
      Gli Europei lasciano la moneta atrofizzata, e ancora ne stanno pagando il prezzo.
      E questo è il potere dello stimolo della banca centrale in una situazione difficile
      L’inflazione dell’area euro nel mese di ottobre è scesa allo 0.7% una volta applicate le imposte dell’austerità,
      negli ultimi quattro mesi i prezzi sono diminuiti in dieci dei 17 stati della zona Euro,
      tra cui Italia, Francia e Spagna.
      Sono a un passo dalla deflazione conclamata.
      Il ministro dell’industria francese Arnaud Montebourg chiede perché l’Europa stia permettendo questa asfissia dell’euro,
      sola nel rifiutarsi di proteggere le sue imprese, mentre i concorrenti mettono una marcia in più.
      La Federal Reserve e la Banca d’Inghilterra hanno deprezzato le loro valute stampando moneta.
      La Banca del Giappone ha fatto un putsch nel senso della svalutazione, e giustamente.
      Gli svizzeri li hanno battuti tutti, stampando a oltranza per impedire la rivalutazione del franco.
      “Ogni rivalutazione del 10% dell’euro costa alla Francia 150.000 posti di lavoro”, ha detto Montebourg .
      “La Gran Bretagna, gli Stati Uniti, il Giappone, tutti hanno una strategia di stimolo monetario,
      ma in Europa non abbiamo nulla se non una moneta forte e dei bilanci severi.
      La moneta non appartiene ai banchieri, e non appartiene alla Germania, appartiene a tutti i membri della zona euro,e su questo abbiamo qualcosa da dire “.

  • tutto giusto o quasi Messora, c’è una piccola variabile tuttavia che non torna: l’ultimo allargamento della UE è stata una megascusa per acquisire paesi a basso reddito da mettere poi in crisi economica (Ungheria, Romania, Bulgaria…) e da usare come dici giustamente come cinesi d’Europa. Il sistema per quanto becero potrebbe anche funzionare se però la UE non continuasse a cercare accordi di libero scambio spesso asimmetrici proprio con paesi come la Cina e i BRICS. Se vai a vedere cosa è successo nei paesi dell’est europeo, sono stati inizialmente colonizzati dalle multinazionali fuggite dall’europa occidentale (non solo dall’Italia) ma sono ora spesso in fase di ABBANDONO a favore di altri luoghi extraeuropei ancora meno costosi. Ossia vogliono creare delle zone di produzione a basso costo e noi rientriamo in questo schema (ma non è una novità) e al contempo non tengono il sistema “chiuso” per sfruttarne le seppur becere sinergie, ma lo aprono rendendo la prima operazione ulteriormente dannosa in quanto del tutto inutile.

    Mimmo Scaracchio – http://www.politb.eu

  • Mi ricorda tanto il progetto di oltre un secolo e mezzo fa di unificare l’Italia. Dove i santi eroi Vittorio Emanuele II di Savoia, Camillo Benso conte di Cavour, Garibaldi, Mazzini e compagni e decisero di fare l’Italia prendendosi il meglio dal Mezzogiorno…vabbè il resto lo sappiamo no?

  • Quando avranno finito NON RESTERA’ PIU’ NULLA.
    Allora, anche se sarà troppo tardi, si accorgeranno tutti di cosa stanno, USURPANDO, e DISTRUGGENDO giorno dopo giorno, questi mentecatti………

  • Grillo? Era una piccola speranza, ma si sta adeguando lentamente al volere altrui.
    Guerra? E’ sicuramente una guerra. Silenziosa e contro tutte le libertà e conquiste fatte. Solo gli stupidi e i piddini non se ne accorgono….

  • esistono solo due strade per risolvere i nostri problemi.
    Entrambe difficili da percorrere ma l’una o l’altra sono le uniche soluzioni ad una situazione che dire brutta è un eufemismo
    Prima, l’Europa diventa un solo stato (nemmeno federale) e avremo pari diritti e pari doveri TUTTI !!!! oppure la speculazione e l’appropriazione indebita di tutti i nostri averi è ormai compiuta ed ultimata (furto sotto forma di tasse che a tutto vengono impiegate meno a che b

    seconda, lasciamol’Europa per la sua strada e risolviamo ogni nostro problema in pochissimi mesi, domanda e consumi saliranno immediatamente.Ma ci vuole un leader degno di questo nome, una struttura completamente rinnovata

    I NOSTRI DEBITI LI ABBIAMO GIA’ PAGATI PROFUMATAMENTE, ORA BASTA!!!
    COME BASTA CON QUESTA GENTE CHE CI MANGIA DAL NOSTRO PIATTO, BASTA COI PARTITI, BASTA COI SINDACATI, BASTA CON MAGISTRATURE STRAPAGATE E SENZA RESPONSABILITA’ LIBERI DI FARE OGNI NEFANDEZZA, BASTA TUTTO!!!!!!!!!!!!!!!!!
    è l’ora che CON OGNI MEZZO ci riprendiamo il nostro paese, i nostri nonni ed i nostri genitori che l’hanno ricostruito si stanno rivoltando nelle tombe…..

  • Perché nell articolo nn fare nemmeno un accenno sul fatto che Berlusconi è stato l unico a mettersi di traverso a questo progetto criminale ed è stato distrutto da un fuoco incrociato europeo e interno con l aiuto dei magistrati corrotti e al soldo di quelli che ci hanno venduto. Ricordiamoci che monti è stato messo al governo dopo il golpe finanziario, spreed e quant altro, ai danni del governo Berlusconi, democraticamente votato dal popolo italiano. Al confronto dei vari Ciampi, D Alema, Prodi, Monti, Napolitano e compagnia sinistra dicendo, il pregiudicato pedofilo ladro mafioso…………risulta il santo salvatore della patria.

    • Ormai il metodo di BERLUSCONI penso sia chiaro a tutti,
      da spazio a Bagnai o ad altri esponenti antieuro, al fine SOLO di ottenere alle prossime elezioni più preferenze possibili degli elettori, per poi successivamente CONTRATTARLE con i vari poteri forti pro euro, AL SOLO E UNICO FINE di mantenere se stesso e i suoi interessi al riparo se non adirittura ricavarne dei privilegi.

      Se ne frega Silvio dei cittadini Italiani, alla fine tante promesse e NULLA di reale in cambio.

      Ci dimentichiamo forse dei 2 milioni di posti di lavoro promessi, salvo poi perderne 3!

    • Max P

      Si però al fine di evitare tutto cio…..il duo Casaleggio/Grillo…cambino linea per quanto riguarda l’Euro/Ue….è il problema è risolto. Diversamente inevitabilmente spingeranno tantissimi a votare PDL…che userà appunto l’esca antieuro.

      Sembra che il Duo (contro il volere della stragrande maggioranza della base M5s ) ..ce la stiano mettendo tutta ad allontanare ed inimicarsi la simpatia o la possibilità di dialogo con tutti gli economisti che seriamente propongono una linea antieuro. Ci son state proposte da varie parti…e “sistematicamente” le respingono o le eludono con un atteggiamento ambiguo ……….!!!!

      Se questi due testoni…non modificano il modo di fare….stanno regalando voti ad altre formazioni.

      sintesi: SI DECIDANO UNA VOLTA PER TUTTE.

      Perché il loro modo di fare a dire che è strano e contradditorio e dir poco………..(per certi versi è un conportamento anche oserei dire “sospetto”…..ma da che parte sta Casaleggio ??? )

      Quindi molto dipenderà da cosa decidono di fare …..

      non possono oscenamente continuare a postare proclami chiaramente anti sistema/europa ….e poi quando si arriva al dunque..sparare con convinta e decisa “fermezza” delle soluzioni che non son poi mica tanto diverse da quelle di Letta&affini….

      noi stiamo aspettando……..disposti a dare il voto…adesso spetta a loro…………

  • […] “Alla fine l’ha detto. Intervistato dalla CNN, così Mario Monti: “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale. Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda“. Cosa era venuto a fare l’abbiamo sempre saputo, ma forse lui non l’aveva mai detto così chiaramente. Come si distrugge la domanda interna? Alzi le tasse e svaluti i salari. Così la gente non ha più soldi e compra di meno. Ma non basta: lo Stato potrebbe sempre alzare la spesa a deficit, cioè investire sui cittadini, mediante politiche sociali (esempio: reddito di cittadinanza) o creando lavoro. E allora cosa facciamo? Semplice: inventiamo il pareggio di bilancio e lo mettiamo addirittura nella Costituzione, così da rendere impossibile qualunque ripensamento. Era l’equazione che ci avrebbe matematicamente reso più poveri. Ricordate? Se costringi la somma delle entrate e delle uscite di uno Stato ad annullarsi a vicenda, allora se punti sulle esportazioni devi per forza massacrare i portafogli. E’ quello che ha fatto Monti. Perchè? read more […]

  • Articolo FANTASTICO!! Condivido in tutto e per tutto. Grazie Claudio! E’ un piacere sapere che c’è gente che la pensa come il sottoscritto…!!

  • Purtroppo Caro Claudio seppur dovesse vincere il movimento e arrivare addirittura al 50% del parlamento antieuropeista loro continuano ad andare avanti e a proliferare …non sò come fanno ma vanno avanti, più le cose vanno male più loro insistono e riescono nei loro propositi….
    cmq complimenti bell’articolo

  • Tutte cose chiare e risapute.
    Ma se questo è anche il pensiero del M5S, deve prendere posizione sulla questione euro.
    Non basta che Grillo ogni tanto faccia un passo avanti per poi farne mezzo indietro guardando i sondaggi.
    Se va fatto un referendum, va fatto tra gli iscritti del M5S prima delle europee, non cercare voti tra chi è pro e chi è contro!
    Maggio 2014 è vicino!

    • Se sei certificato puoi promuovere un referendum attraverso il portale. Non stiamo sempre ad aspettare che qualcun’altro (Beppe) faccia qualcosa che possiamo fare noi

    • Tino

      Quelle proposte…Casaleggio le ha respinte. Per cui aspetti in vano…..

      Casaleggio fermamente vuole l’euro la rinegoziazione del debito gli eurobond….e Grillo suo subalterno ubbidisce a lui. La base M5s…decisamente non è d’accordo…ma a Casaleggio non frega un piffero…

      D’altronde Casaleggio è un frequentatore di Cernobbio….viene da una realtà professionale passata tutta particolare…Casaleggio Associati…..(Telecom etc etc)….e quindi……

      ciao
      Shardan (simpatizzante MMT ..con riserva ..ma sempre simpatizzante.)

      Ps- tanto per capirci..al netto della MMT…se glielo lo avesse chiesto Bagnai.o un altro economista antieuro..con visuali keynesiane..il Casaleggio avrebbe risposto picche.Perchè Casaleggio non viene usato dal M5s…ma è il M5s che vien usato da Casaleggio. E se mi sbaglio tanto meglio…ma mi sa che non mi sbaglio affatto.

      Sveglia……..occhi aperti…per cortesia. ciao

    • Shardan,
      so che il mio voto di ieri alla proposta di uscita dall’euro non serve a niente, probabilmente non verrà mai discusso, secondo me più che per volontà di Casaleggio, per paura di perdita di consenso.

      Per quanto riguarda le soluzioni che tu dici volute da Casaleggio, credo che molti sappiano che la rinegoziazione del debito sarebbe disastrosa (maggior parte in mano a italiani, e poi chi ricomprerebbe debito futuro?), e gli eurobond non sarebbero fattibili (già immagino le risate della Merkel).

      ciao

    • Tino

      la rinegoziazione del debito sarebbe disastrosa (maggior parte in mano a italiani, e poi chi ricomprerebbe debito futuro?), e gli eurobond non sarebbero fattibili (già immagino le risate della Merkel).

      Cit.

      concordo

      per le risate poi….mica semplici risatine….ma scroscianti e abbondanti risate.

      Non gli accetteranno mai……poi se per assurdo conoscendo i tedeschi…dovessero accettare (ammesso..e decisamente non concesso )…l’iter per gli Eurobond…è complicatissimo…dovrebbero praticamente modificare tutti i trattati europei firmati sin d’ ora.
      Per certi versi è più facile uscire dall’ UE che approvare gli Eurobond.,,,i comunque se di difficoltà si tratta …son di pari grado.

      http://www.byoblu.com/post/2012/07/28/uscire-dalleuropa-si-puo-ecco-come.aspx

      Secondo me poi…se lo Stato Italiano …proclama Emergenza Nazionale….le cose si possono anche accelerare…..ma se va al potere il M5s…e le redini di commando son nelle mani di di sto individuo chiamato “Casaleggio” enigmatico, ombroso e problematico con le sue impostazioni (insisto ) “…stiamo parlando di aria fritta.

      Ciao

      ps- praticamente ha preso le distanze o un eludere o ignorare (almeno questo appare dal di fuori )…di tutti gli opinionisti, esperti ed economisti…che argomentano con argomentazioni serie e convincenti (confermate e supportate da economisti di statura e fama internazionale ..premi Nobel compresi )..contro l’Eurosistema….

      Opinionisti, esperti ed economisti …amati e seguiti dalla stragrande maggioranza della base M5s. (che il Casaleggio conosce benissimo …quindi è una SCELTA “””VOLUTA””” e ostinatamente portata avanti …non un non conoscere le argomentazioni…….Casaleggio è tutto tranne che uno sprovveduto… )

      QUI C’ E’ QUALCOSA CHE “SERIAMENTE ” NON VA….

  • […] “Alla fine l’ha detto. Intervistato dalla CNN, così Mario Monti: “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale. Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda“. Cosa era venuto a fare l’abbiamo sempre saputo, ma forse lui non l’aveva mai detto così chiaramente. Come si distrugge la domanda interna? Alzi le tasse e svaluti i salari. Così la gente non ha più soldi e compra di meno. Ma non basta: lo Stato potrebbe sempre alzare la spesa a deficit, cioè investire sui cittadini, mediante politiche sociali (esempio: reddito di cittadinanza) o creando lavoro. E allora cosa facciamo? Semplice: inventiamo il pareggio di bilancio e lo mettiamo addirittura nella Costituzione, così da rendere impossibile qualunque ripensamento. Era l’equazione che ci avrebbe matematicamente reso più poveri. Ricordate? Se costringi la somma delle entrate e delle uscite di uno Stato ad annullarsi a vicenda, allora se punti sulle esportazioni devi per forza massacrare i portafogli. E’ quello che ha fatto Monti. Perchè? Leggi tutto.” Byoblu […]

  • mi sembra che qualcuno non ha capito quale sia la differenza tra reddito di cittadinanza e i vari arruffi attualmente in uso come cassa integrazione ecc …..ispirandosi alla costituzione in cui tutti i cittadini sono uguali difronte alla legge dove l’Italia è una nazione fondata sul diritto al lavoro ecc ecc …non devono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B ….un artigiano che perde il lavoro non riceve nulla …un dipendente pubblico o comunque di qualche impresa grossa (dove c’è un bacino di utenza elettorale) che perde il lavoro ha la cassa integrazione o comunque può accedere a qualche salvagente ….eppure tutti e due pagano le tasse, tutti e due sono cittadini italiani …in Italia la dobbiamo smettere con la politica di difendere il proprio orticello ..serve una coscienza nazionale ….questa è la differenza vera che ha reso certe nazioni come la Germania o altri paesi nordici dei grandi paesi da prendere sempre come esempio …la prima riforma per far risollevare l’ Italia è a costo zero “è la riforma della cultura” …quindi prima ci leviamo questa classe politica e prima ripartiamo.

    • @Godenzi

      Nessuno ha affermato che il sistema di ammortizzatori sociali non possa o non si debba migliorare: siamo un attimo più avanti.

      Il concetto di “piena occupazione” sostiene la domanda aggregata e di conseguenza il profitto di chi fa libera impresa: in un contesto di piena occupazione (concetto su cui è fondata la nostra Carta Costituzionale) l’imprenditore fallito può benissimo tornare ad essere riassorbito nel mondo del lavoro, , per esempio, tramite l’intervento dello Stato Sovrano che diventa “fornitore di occupazione di ultima istanza”. Nessuno rimane indietro.

      Questo è bene supremo che ci hanno donato i nostri padri costituenti.

      Non fare poi di tutto l’erba un fascio con del luogocomunismo di stampo scalfariano: la Germania è una cosa la Norvegia è un altra, anche se stanno più a nord.

      La Germania è il peggior modello economico che l’Occidente abbia mai conosciuto:

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/02/obama-merkel-leurozona-e-silenzi-di-letta/764048/

      La Norvegia esprime invece una Democrazia compiuta tramite un modello keynesiano: i clochard, ad es., non esistono.

      Chiedi ai Greci cosa ne pensano del modello tedesco.

  • Monti deve stare molto attento. Non sa quanto rischia a dire queste cose. Se continua così, sta spianando la strada alla rivoluzione e gli italiani sono pronti. Non illudetevi che siamo un popolo di fessi: sapremo difendere le nostre ragioni.

    • BASTA AUMENTARE LE NOTIZIE, LE NEWS, I DATI E I PETTEGOLEZZI, NONCHè LE DIRETTE VIA TV DEL NOSTRO BEL MONDOPALLONARO, CHE CI AFFLOSCEREMO SUL DIVANO PERCHè C’E’ “LA PARTITA”!

  • Allora,a livello mondiale,ci sono molte persone che mi fanno s. Pardon persone non etiche,lascio a voi fare la lista!L’unione europea (lo dico per l’ennesima volta),è nata per favorire qualcuno e far sparire qualcun ‘altro!Una volta costatato questo le spiegazioni vengono da sole!Come mai,di Cipro non ne parla più nessuno?Forse perchè hanno toccato ciò che non dovevano,hanno mandato i “tir” con gli euro!Normale,no?In Italia se strafori del 3%,non sei virtuoso e qualcuno crede, a queste magnifiche panzane!Così la penso e così scrivo!Altra panzana ,lo stupore della scoperta del controllo degli Stati,signori miei ,vi siete dimenticati di “gladio”?Secondo voi a cosa serviva un associazione del genere?Ma pensate che dopo gli anni della cortina di ferro ,la rete spionistica non esista più ? Illusi e ben pensanti!Auguri a tutti gli onesti! Paolo buon.

  • Il buonismo italiano ha dato passo a una plutocrazia che ci vuole schiavi e morti.IO NON CI STO!!!!!
    Instintivamente viene da dirgli….kitem……..t!!!! Ma come si fa a restare inermi dietro a certe affermazioni.Chi ce lo ha mandato questa specie di oggetto biologoico pensante ,inutile per il popolo e boiardo nelle capacità del carpire psicomotorietà del fare distruzione di massa?chiii!!
    Ma dico io l’ha prerescritto il medico la cura monti? l’ha detto l’europa e il burattino giorgio esegue? siamo pazzi? e chi kuazzo è l’europa?
    Definizione europa” entità finanziaria dalle regole macroeconome dei ricchi”.
    Se son maturi i tempi bisogna punire qualcuno per educare l’europa con le sue bolsceviche multinazionali nascoste.
    Per compiere atti solidali , proficuevoli per l’italia,bisogna abbattere il governo attuale,darsi da fare nel fare istituzione nazionale,ridare sovranità decisionale alla nazione italia,rimboccarsi le maniche e lavorare sodo per soddisfare la domanda interna e….. consegnare tanti calorosi vaffankuli ai protezionisti di questo sistema europa fallito nei modi e nel pensiero.

  • […] Alla fine l’ha detto. Intervistato dalla CNN, così Mario Monti : “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale. Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda”. Cosa era venuto a fare l’abbiamo sempre saputo, ma forse lui non l’aveva mai detto così chiaramente. Ma come si distrugge la domanda interna? LEGGI BENE QUI: http://www.byoblu.com/post/2013/11/02/monti-confessa-stiamo-distruggendo-la-vostra-domanda-interna.a&#8230; […]

    • SE IL VERTICE DEL M5S…..VEDASI “CASALEGGIO”….NON CAMBIA LINEA SULL’ EURO………………….STERILIZZANDO I SENTIMENTI DEL M5S….UNICA FORZA POLITICA POTENZIALMENTE INCISIVA…………………….QUEI SIGNORI là LA TROJKA , MONTI & AFFINI……………………..IL POPOLO LO FARA’ FUORI ECCOME SE LO FARA’ FUORI!!

      domanda: ma il Casaleggio da che parte sta ?

      non mi stanco di domandarmi e domandare questo quesito .

      il popolo del M5s…si svegli e PRETENDA chiarezza….e coerenza con il volere della base.

  • interessante articolo nel sito di Bagnai Goofyeconomics:

    Pochi giorni fa Schultz e Letta…dicevano che bisognava combattere il “POPULISMO”….

    Io…dicevo poco tempo fa…peste e corna…di certe leggi che sono chiaramente contro il “reato di opinione” : antiomofobia, negazionosmo etc etc..(impongono “di forza” una certa visione…volenti o nolenti…inamissibile e anticostituzionale…non riesco a capire come possano armonizzarsi con l’art. 21 della Costituzione ) CHE IL M5S HA APPOGGIATO. (Vergogna tutta sua….mi dispiace dirlo…perché fa il gioco della Massoneria…..e non è “complottismo spicciolo” E’ LA VERITA’…..ne riparleremo fra qualche anno….)

    Mi ricordo di aver scritto anche…che il far passare questo generi di leggi..”può essere ” il preludio…la strada aperta…per ben altre leggi future ma di altro tipo….ORMAI SI STA MODIFICANDO PIANO PIANO LA DEMOCRAZIA…ANCHE APERTAMENTE….(era già una pseudo democrazia ) SOTTO ISPIRAZIONE (leggere: ordine DELLA COMUNITA’ EUROPEA)

    Ecco in Grecia.

    http://goofynomics.blogspot.it/

    estrapolo dall’articolo questo brano :

    “…..Di ritorno ad Atene, ritrovo la tristezza, anche perché il processo di euro-dittatura sta accelerando. Mi hanno chiesto dall’Italia di confermare la terribile notizia riguardante l’approvazione da parte del “parlamento” greco di una legge che incrimina gli atti che sono contrari all’Unione Europea e per estensione all’euro. In effetti lo confermo, e parlando ieri con un amico giornalista, mi ha precisato che la norma è volontariamente imprecisa, ma che se la si applica in modo estensivo, per così dire, in effetti è esatto: ogni atteggiamento politico e ogni attivismo contro l’euro e l’Unione Europea può essere sanzionato con due anni di prigione; ecco il link greco (NdC: lo trovate anche nell’articolo della Benini). A mio parere è una specie di “Euro-Patriot act”, ma i grandi “media” non ne parlano!….”

    e questo:

    “….La vedete riflessa nella scaletta tipo del telegiornale: annuncio di misure di austerità, seguito da preoccupazione per l’affermarsi dei “movimenti populisti” in Europa, seguito dai moniti di qualche padre nobile contro la violenza in rete (o magari da qualche bella storia di pedofilia o di phishing: la rete è pericolosa!).

    Volete sapere come si fa a capire se uno è fascista? Semplice! Basta vedere se usa il termine “populista”! Se lo fa, può avere anche la statuetta di Marx (piena di acqua di Lourdes) sul comodino, ma sta de facto partecipando al progetto di implicita e subliminale criminalizzazione del dissenso. Lui può saperlo o meno, a me basta di saperlo e di non dimenticarmene io. Il più lurido dei pronomi, soprattutto da quando le torbide vicende di questo periodo storico lo costringono a filtrare tante scorie…”

    Cit. Articolo.

    SI VERGOGNI IL M5S DI AVER CONTRIBUITO A PROMUOVERE CHIARE LEGGI CHE FAVORISCONO “IL REATO DI OPINIONE” (es. negazionismo e antiomofobia )…leggi PROMOSSE E SPINTE IN TUTTA EUROPA PROPRIO DALL A “TOROJKA EUROPEA” O DA QUELL’ ESTABLISMHENT……..STESSA FONTE CHE PRIMA O POI…SE NON STIAMO ATTENTI…PROMUOVERA’ LEGGI DI OPINIONE CONTRO CHI SI PRONUNCERA’ CONTRO L’EURO.

    (—IL BISOGNA COMBATTERE IL “POPULISMO” DI LETTA & SHULTZ….ne prepara il terreno…..quindi non certe posizioni anti euro o anti europa…considerate come un opinione politica o economica…ma come un qualcosa di dannoso per la società…ci stiamo arrivando quasi…)

    ANCORA E PRESTO….MA PIANO PIANO…SI ARRIVERA’ ALLA DITTATURELLA EUROPEA…..(è tutto pronto…leggi , regolamenti, polizie europee vedasi Gendfor…etc etc ). Man mano che si creeranno le opportunità…si faranno di contro i passettini idonei…ad incatenarci per bene.)

    E SI VERGOGNI “CASALEGGIO” …DELLA POSIZIONE CHE COSTANTEMENTE PRENDE …NEI CONFRONTI DELL’ EURO….da una parte promuove certi malumori antieuropei e raccatta consensI….ie da un altra poi sterilizza e raffredda il tutto..canalizzando nel nulla certe energie del M5s. (al progetto eurista…con certe modifiche …che poi manco ci saranno tipo eurobond…lui sostanzialmente CI STA ADERENDO )…

    Il CASALEGGIO le conosce bene le tecniche di marketing…e di studio della psiche sociale (credo che sia la sua passione )

    DA CHE PARTE STA?

    Popolo del M5s…”occhio” con questo signore qua…………..(se mi sbaglio è meglio )

    LA BASE…PRETENDA CHIAREZZA….E PRETENDA CHE CASALEGGIO SIA AL SERVIZIO DEL M5S E NON ….IL M5S AL SERVIZIO DI CASALEGGIO.

    sull’ Euro …è totalmente contro il volere predominante della base. (e se ne fotte pure )

    • per quel che mi riguarda….da oggi in poi…io faccio una netta distinzione tra CASALEGGIO…e …il M5s….(non sono decisamente la stessa cosa…nei contenuti )

    • Casaleggio….il Cernobiano/Ambrosettiano…..applaudito dall “establishment” Monti in testa….nella sua relazioncina del cazzo sulla democrazia diretta via web….nel mini Bilderberg italiano.

      Quest’individuo a me non piace……….e a voi ???

      ripeto: se sbaglio tanto meglio…………ma non mi “sfagiola” manco un po’….troppe zone ombrose ed enigmatiche….oltreché poca coerenza sulla cosiddetta famosa “democrazia diretta” (mi sa che è il primo a non gradirla…..infatti non ne rispetta le regole….anzi se ne straffotte proprio del volere della base )

  • Questo non è populismo: è pura verità e la vediamo nelle conseguenze sulla nostra pelle ogni giorno. La massoneria deviata, di cui Monti ( uomo sgradevole e venduto sotto ogni punto di vista. Ma poi uomo per lui è una parola grossa..è una macchina )è membro, ne è responsabile. Quindi un piccolo consiglio: per uccidere un serpente, sapete benissimo non basta occuparsi del corpo…bisogna tagliare la testa. Schiacciarla con il proprio piede destro. E la testa è quella massoneria. Incominciate a guardare lì..dove sta la radice prima del problema.
    E’ vero le crisi possono aiutare a crescere…ma bisognerebbe essere disposti, nel momento in cui si afferma tale cosa,a condividere il medesimo destino( quindi vivere con poche centinaia d’euro al mese , non avere soldi per mantenere la propria famiglia,essere pagato per un lavoro massacrante pochissimo, perdere la casa, venir messo in galera se osi protestare, suicidarsi….) di coloro che la crisi la vivono davvero. E chissà perchè, gli ipocriti delle teorie, come Monti e la massoneria deviata, non lo fanno mai! Strano vero? Si lavano la bocca di frasi decisamente spirituali( perchè l’entropia e la neghentropia sono concetti spirituali a titolo informativo) ma non ne conoscono affatto la reale verità.

    Angie

  • @ enoquick e Anita-M,
    leggete e capite solo quel che vi piace sentire per partito preso, ecco perché l’Italia affonda, tanti troppi cittadini hanno scarsa capacità di analisi critica della realtà culturale, sociale, economica, finanziaria e produttiva che li circonda di cui sono parte integrante, la soluzione per uscire dalla crisi economica ma culturale non si trova ragionando e applicando gli stessi principi di chi il problema lo ha creato, tanto meno con azioni materiali per uscire da una “malattia” di natura ideologica non fisica, questo problema dei problemi si affronta ragionando fuori dagli schemi prefissati da chi li ha creati.
    Sarebbe bello uscire dalla zona Euro domani mattina, ma non è possibile, anche se tutti i Paesi membri concordassero l’abbandono ci vorrebbero anni prima di cambiare sistema monetario, quindi qual’è la soluzione? Intervenire a casa nostra come già descritto, senza confondere le ISTITUZIONI pubbliche con i COSTI degli APPARATI POLITICI causa della voragine di debiti.

    Ho fatto l’esempio pratico con un bilancio economico di un qualunque comune d’Italia; al sottoscritto una risma di carta A4 costa 4€, perché alla pubblica amministrazione che acquista centinaia di risme costa 8€? Applicate questo aumento ingiustificato per TUTTE le forniture delle MIGLIAIA DI ENTI PUBBLICI e scoprirete dove trovare minimo 50 MLD di €uro pronti all’uso per abbattere il debito pubblico.

    Poi se anche Voi azzuppate o’ppane in questo sistema….. capisco perché attribuite le causa del nostri fallimento all’€uro valuta che ha indubbiamente miliardi di difetti ma dire che la colpa è della UE dopo che la nostra classe politica e dirigente ha sperperato il denaro pubblico dimostrando debolezza etica e morale anche difronte alle presunte imposizioni UE mi pare che Voi carissimi compatrioti abbiate un senso critico della realtà al quanto incerto.

    • Guarda che lo stanno finalmente dicendo anche gli esperti….che l’euro è un fallimento. Gli esperti finalmente dopo tamntodolore parlano.Noi che non siamo esperti e che le conseguenzedi questo euro germanico l’abbiamo vissuto sulla nostra pelle lo diciamo da anni. Ma sia mai…la pratica non deve certo essere sopra la teoria..giusto? Sbagliato.
      Hai pazienza di ascoltare la verità in tre ore di VERI dati economici?

      http://www.youtube.com/watch?v=Kz6jHmXxkoI&list=UUQMR0q4wNM8Rbe7W0UlX1jg

    • @Clesippo Geganio

      Secondo te prendo le cose per partito preso ?
      E quale sarebbe questo partito ?
      Inoltre i tuoi ragionamenti sono ad un livello microecomico
      Non si fa macroeconomia andando a spluciare la corruzione
      Continui ad insistere su cose assurde e continuo a ripeterti
      Se fosse la corruzione come mai la Francia (2^ economia UE) non se la passa tanto bene ?
      Anche lei ha un debito pubblico del 130%, una tassazione come quella italiana e naturalmente tantissima corruzione ed evasione fiscale ?
      Fatti queste domande e trove le risposte invece che insistere su strade sbagliate

  • articolo interessante, ma é solo una delle interpretazioni che si puó dare alla situazione politica ed economica del nostro paese.
    La germania ha negli ultimi 10 anni abbassato i costi del lavoro.
    In sintesi, in germania operai non qualificati e non solo, guadagnano una miseria.
    Ci sono persone che non arrivano a 5 euro lordi l´ora.
    Questo é uno dei tanti motivi per cui la merce prodotta in germania costa meno.

    • esatto…..

      ma vogliono ridurre tutta l’Europa.(compresa la Germania anche se con una posizione predominante sull’ Europa )..ad un branco di schiavi disperati….e sulla base della distruzione economica…costruire una Nuova Europa…con un nuovo modello sociale stile medioevo.

      Personalmente chi ancora promuove e giustifica questo impianto Euro/Ue…lo considero un “essere inferiore”……(Totale disprezzo )…..

      La Germania rischia di riuscire ove Hitler non è riuscito con una guerra sanguinosissima: un 4 Reich…in tutta Europa…senza sparare un colpo di cannone.

      Bisogna opporsi a sto obbrobrio chiamato Eurozona….sinché siamo in tempo.

      Sembra un discorso da estremista.con parole “esagerate” ..ma non è cosi …è la realtà che si sta delineando ( sto parlando…sulla base di una proiezione mentale di quel che sarà l’Europa fra qualche anno)…continuando con questo meccanismo e passo dopo passo bruciando le economie di 3/4 d’Europa–perché secondo me ad un certo momento il processo di degenerazione economica…diventerà velocissimo…ancora il sistema è in piedi…ma poi collasserà. Bisogna essere proprio orbi e deficienti e struzzi con la testa dentro la sabbia per non rendersene conto……………

      Se adesso si crea un forte movimento di opinione tra la gente…forse e dico “forse”…perché stiamo arrivando alla frutta…si può invertire la rotta…evitando il vero disastro prossimo venturo….ma fra un po sarà troppo tardi. ECCO PERCHE’ IL SILENZIO NON è PIU’ AMISSIBILE.(mi riferisco al M5s…unica forza politica che in tal senso…parlo di sensibilizzazione dell’opinione pubblica…può far tanto ma tanto….e può fungere da volano…pechè il dibattito arrivi a tutti a livello politico e di popolo…)

      Una volta che un certo tema aggancia bene l’opinione pubblica in larga scala….il resto vien da se.

    • Appunto l’applicazione paro paro…della Teoria Economica di Hayek……..un nuovo medioevo con una sterminata “plebaglia” sottomessa ad un èlite.

      Teoria di cui si è accennato qualche post fa…(D’altronde alcuni tecnocrati..europei lo hanno candidamente ammesso….che il modello economico/sociale di quel criminale ideologico/economico di Hayek era stato uno dei loro punti di riferimento..per la costruzione dell’ impianto geopolitico e monetario dell’ Unione Europea.

      La scuola neoliberista di Chicago di Milton Friedman che per quel che mi riguarda ha un impostazione delinquenziale dal punto divista economico…è ..un brodo di giuggiole rispetto all’ impostazione di Hayek…il peggio del peggio.

  • Signori devo dirvi una cosa però……ricordo l’episodio che ci fu tra shultz e berlusconi…….Silvio ne ha combinate di cotte e di crude ed adesso è stato giustamente punito ed allontanato…..ma ricordo l’eco mediatico che ebbe all’ epoca come “figura di m….” beh anche io ero sostenitore di suddetta figura. Ad oggi però leggendo questo articolo devo rivedere la mia posizione, in quanto quella risposta fu legittima e sacrosanta. L’unica cosa che posso dire è che berlusconi ci ha distrutto eccome, ma non voleva mai sottomettersi a questa dittatura d’élite ed ha cercato le sue partnership con paesi extra UE.

  • INTERESSANTI QUESTE CONSIDERAZIONI CHE HO PRESO DALL ‘ WEB.

    Art. 1

    “””L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

    La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.”””

    Art. 3 (seconda parte)

    “”””È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.””””

    I commenti:

    Art. 1

    Chi si interessa di sistemi monetari, sa che i nostri governi hanno infranto criminosamente questo articolo già intorno al 1985 cedendo, omertosamente, i resti della nostra sovranità monetaria a lobby internazionali. Il popolo che non possiede la propria moneta, non è un Popolo. Hanno fatto tutto di nascosto e anche chi non ha fatto ma sapeva e sa,, è palesemente un criminale.

    Art. 3

    Visto il drastico peggioramento della qualità dell’economia Italiana, della liquidità disponibile,

    della deindustrializzazione, dell’impoverimento dilagante delle famiglie e via dicendo, non affrontando comunque in questo contesto né le cause ne le prove di eventuale azione criminosa pianificata, è lampante che l’operato del Governo Italiano degli ultimi decenni, ha sortito esattamente l’effetto contrario imposto da questo articolo.

    Non dimentichiamoci tutte le assurde leggi e norme indecifrabili in contrasto tra di loro proliferate in questo periodo che vanno pesantemente a ledere non solo la libertà del cittadino, ma anche il suo equilibrio psichico e spirituale.

  • @ enoquick e Angelica Barbieri,

    Ripeto, sono contrario alla moneta euro dal 1999 quando il Governo Prodi la sottoscrisse, sopratutto quando il cambio fu fissato a Lire 1936.27 che dimezzò il nostro potere d’acquisto.
    E’ un fatto acclarato che l’€uro è gestito da delinquenti, non c’era bisogno che lo dicessero gli esperti, però gli stessi esperti economisti ecc… dovrebbero dire anche per onestà che i balordi gestori dell’Eurocapestro giocano e sfruttano al meglio il peggior difetto della politica italiana cioè la corruzione in tutti i livelli amministrativi.

    Stabilito questo dato di fatto, dovremmo fare un passo avanti per essere lungimiranti e realisti, anche ritornando alla Lira ci ritroveremmo nelle medesima situazione debitoria causa la corruzione diffusa diventata cancrena per un economia sana in una società civile.

    Forse non Vi rendete conto che il nostro livello d’illegalità e corruzione non ha eguali in Paesi simili per PIL al nostro.
    ESEMPIO: i debiti contratti dalle Pubbliche Amministrazioni verso le aziende private ammontano a circa 90 MLD di Euro, il 50% di questa somma riguardano tangenti!
    (secondo altre stime sarebbe di 120 MLD)

    Quindi carissimi NO euro sono d’accordo con voi usciamo dall’eurovaluta mandiamo a fanculo la BCE, ma noi italiani con la nuova Lira ci ritroveremo in braghe di tela nuovamente.

    • Guarda mi è piaciuta moltissimo l’ipotesi del Movimento 5 Stelle attraverso i suoi economisti..un’euro solo dei Paesi del mediterraneo.
      Il problema adesso..è non venir mangiati da quei paesi disonesti nell’euro che hanno scelto di entrarvi solo per espandere se stessi..e non occorre fare nomi. Ma su questi posso anche fare uno sforzo e comprendere il loro egoismo territoriale. Non ci riesco assolutamente con gli italiani invece..che vendono i loro stessi figli per i propri piccoli meschini interessi..Monti..Bersani..Berlusconi…e tutti nel calderone.

      La cosa bella..è che le loro schifezze..proprio come era stato predetto..non possono più nascondersi..è come se “qualcuno” si divertisse a far emergere tutto quello che fanno. Un tempo avevano la strada libera..oggi no. Per questo stanno perdendo. Angie

    • @Clesippo
      Per quale motivo l’ Italia dovrebbe andare in braghe di tela se esce dall’ euro ?
      Non mi sembra che la situazione sia alquanto rosea, le imposte sono le piu alte del mondo, il PIL è in negativo e la disoccupazione è alle stelle
      Un disastro simile non era mai successo dall’ unita d’ Italia ad oggi (neanche la crisi del 29 fece tanti danni)
      Non penso proprio che si possa fare peggio acquisendo quella sovranita monetaria che è negata dal 1981 (divorzio BC da tesoro) pur con la corruzione esistente

  • Finalmente esce allo scoperto e ha pure il coraggio di dire che stiamo distruggendo tutto….taci una volta per tutte e ricorda che tu e solo tu con le tue politiche scellerate hai distrutto l’Italia!!!!!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi