Grasso il manganellatore

Aldo Grasso Manganellatore seriale

clicca sull’immagine per ingrandirla

No, ma qualcuno mi saprebbe spiegare Aldo Grasso che mestiere fa? È un politico? È un commentatore di palazzo che segue uno schieramento in particolare? Sa di economia? È un sociologo, un premio Nobel per la fisica, un giornalista d’inchiesta, un Premio Pulitzer? Ha mai scoperto qualcosa, fatto uno scoop, realizzato un’intervista di grido, messo i bastoni tra le ruote alle trame di un potente, denunciato uno scandalo? Cosa? Cosa sa fare Aldo Grasso, a parte il critico televisivo? E se è un critico televisivo, perché non parla di televisione? E perché non ha una rubrica a pagina 30 del Corriere della Sera, come tutti quelli che parlano di televisione, invece di occuparsi di politica e di chiunque gli stia sulle balle?La realtà è che Aldo Grasso ha un ruolo ben preciso in via Solferino: fa il “manganellatore”. Ma mica il manganellatore generico. No: lui è un manganellatore specializzato: ha il compito di tentare di infangare chiunque diventi un problema per il Sistema. Il Movimento 5 Stelle minaccia di prendere una valanga di voti? Lui te lo manganella per benino. Così… tanto per gradire. Claudio Messora inizia ad essere troppo seguito in rete e in televisione? Una manganellatina anche a lui, che non fa mai male (vedere per credere). E oggi che Matteo Salvini fa manbassa di voti in Emilia Romagna e crea un sito dove raccoglie 10 mila iscritti in meno di 24 ore, guarda un po’ cosa fa Grasso? Manganella pure Salvini! Così, scrivendo articolesse ad cazzum canis, perché non se ne capisce l’utilità, visto che delle idee politiche di Grasso francamente non gliene sbatte niente a nessuno, e non credo che sia ammissibile scrivere sul più grande quotidiano nazionale non di fatti, non di critiche costruttive, non di editoriali ragionati o di reportage o di cronache obiettive e imparziali, ma di sue personali antipatie, funzionali a soddisfare i giochi di potere dei suoi committenti, costruite sempre e solo contro chi disturba il grande manovratore.

Aldo Grasso

Io capisco che quelli di Libero scrivano sempre contro Grillo e difendano Berlusconi e Alfano, così come capisco che quelli del Fatto Quotidiano scrivano sempre contro Berlusconi e Alfano e difendano (non sempre) Grillo. Quello che non capisco è perché Grasso possa farlo, in prima pagina, su un quotidiano che almeno sulla carta dovrebbe essere equidistante. E perché si occupi di politica, se fa il critico televisivo. Se magari De Bortoli me lo spiega…

Io avrò anche mille identità, come ha cercato di sostenere lui l’anno scorso, ma lui ne ha solo una. E purtroppo per lui è prevedibile e scontata.

22 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Grasso scrive : “Salvini vuole annettere il sud Italia”…mentre nella realtà l’Italia viene annessa alla Germania https://www.youtube.com/watch?v=-EWVPCOYCSY
    Oltre che manganellatore è anche un mistificatore,come tanti giornalisti daltronde.
    Perchè questo è il frame e loro obbediscono agli spin (grazie Foa).E’ il carattere di una realtà concepita come ulteriore “al di là” rispetto a questo mondo.Una trascendenza mistificatrice.Obbediscono militarmente al padrone di turno e ne traggono profitti molto convenienti.
    Dire di tutto fuorchè la verità con veline più o meno addobbate da pensieri pseudologici.
    A loro conviene essere così e non hanno nemeno bisogno di un Minculpop.
    Ne trarremo le conseguenze dopo e senza fare l’I.R.A di turno.
    Giornali e televisione hanno il compito di dividere la popolazione,stordirla,ipnotizzarla di modo che il conflitto sociale (ma sarebbe meglio dire il conflitto distributivo) sia debole e la forbice si allarghi sempre più a loro favore.La forbice fra chi sa fare e che vive alle spalle di questi ultimi.In fondo che vuoi che sia una realtà fatta di decine di milioni di disoccupati (ad esempio)? L’importante è che i disoccupati (o i precari e gli occupati) credano che ciò che si sta facendo è per il loro “bene”.
    A questo serve il manganello mediatico e se non basta si passa la manganello vero come han fatto con gli operai AST http://corrieredellumbria.corr.it/news/terni/153565/Vertenza-Ast–scontri-a-Roma.html
    E quindi manganelliamo anche chi sta dalla loro parte o chi mette in pericolo il sistema o chi si fa portavoce di queste istanze politiche.
    Se Grasso fosse un politico starebbe in Parlamento ma come “esperto” televisivo giustamente lavora nei media.Fa il suo sporco lavoro come un qualsiasi collaborazionista ebreo che nel 1935 manifestava per le strade a favore di Hitler.
    Noi sappiamo come è andata a finire!

  • a ogni modo non ho mai conosciuto uno della lega che sia alfabetizzato e a mio vedere Salvini è un semianalfabeta che rappresenta un popolo di poveri di spirito che fanno comodo in particolare ad alcuni partiti e più in generale alle religioni.

  • A pensar male il Corriere della Sera (mi si scusi il maiuscolo, ma gli stakeholders sono così ricercati da non poterne fare a meno) pubblicando Grasso in prima pagina su argomenti politici sta solo cercando di intercettare lettori/telespettatori che considerino Grasso (per mancanza di informazione) credibile, non come i columnists corseristi (ampiamente compromessi)…… sono alla ricerca di personaggi (potremmo usare anche figuri) che possano essere credibili e devono uscire dal recinto dei pennivendoli che si occupano di politica. Ma siccome al Corriere sono degli emeriti professionisti che non lascerebbero mai la retta via deotonlogica dell’informazione corretta sicuramente non è un’analisi corretta.

  • Scusa se sono fuori tema, Claudio, ma volevo segnalarTi questa ennesima follia di renzie e del suo governo fantoccio:

    LO SAPEVI CHE NEL MAXIEMENDAMENTO HANNO INTRODOTTO UNA NORMA CHE FA PAGARE L’IMU AI BENI STRUMENTALI “IMBULLONATI” AL TERRENO.

    NON CI CREDI ? E ALLORA LEGGI…E PER FAVORE FALLO SAPERE A TUTTI, CHE QUI SIAMO ALLA FOLLIA E SOLO UNA RIVOLUZIONE ARMATA CI PUO’ SALVARE. ALTRO CHE M5S…!!!!

    http://www.rischiocalcolato.it/2014/12/italia-il-paese-cui-le-leggi-le-fanno-le-circolari-lagenzia-delle-entrate.html

    • Arriverà un momento in cui la corda per forza di cose si spezza.(Laffer docet)Se è vero che stanno distruggendo tutto…alla fine gli si rivolgerà contro.
      Della serie se deve morire Sansone,che muoiano anche tutti i Filistei 🙂

    • non solo, leggete l’art.551 della maxporcata che regalo è stato fatto alle multinazionali straniere che “coltivano” (eufemismo per dire depauperare) le risorse naturali italiane.

      Allora mister Grasso giornalista dovrebbe approfondire quanto guadagneranno gli stranieri con la “coltivazione” di gas petrolio ecc… e quanto pagheranno alla Stato italiano in royalties ne rimarrebbe sorpreso…. forse!

  • il potere ai vari grasso glielo diamo noi.Gettate i giornali e non compratene più.Se nessuno li legge grasso scompare.
    Grasso chi?

  • Il Corriere in teoria equidistante? questa mi giunge nuova..
    Quanto a Grasso, se ti occupi del suo grasso faccione di invidioso che ha trovato modo di vendere bene il suo sentire, gli dai importanza. Questa gente va ignorata, i giornali sono al canto del cigno, e lui con loro.

  • un becero giornalista in un mare di menzogneri professionisti può fare la differenza?

    Nessuno di questi “professionisti” si sta occupando dell’accordo sul Quirinale, girano nomi da brividi da G.Letta a G.Amato arrivando a Muti che dirigerà la cavalcata delle valchirie? E non mancano i nomi di riciclati della peggiore politica indifferenziata come la Finocchiaro.

    Ma i giornalisti non si rendono conto che Renzusconi ha/hanno già deciso per dare l’ultimo colpo alla già esigua democrazia rimasta, stanno contrattando con il futuro presidente su come si deve comportare per non intralciare gli interessi della casta e poi farlo digerire ai rispettivi deputati per votarlo eleggendolo al primo colpo.

    • Sì, ma vi rendete conto che hanno tirato fuori ancora il nome di Prodi? Uno che andrebbe processato dal tribunale del popolo, come hai tempi della Rivoluzione francese, per alto tradimento e devastazione dell’Italia ad libitum.
      Basta che se ne sia uscito con una qualche faccia tosta di pentimento per il suo operato e subito……facciamolo Presidente. Bandito dall’Italia sarebbe la giusta assuluzione. La condanna sarebbe peggio. Un uomo di Rockfeller? O peggio? Che è un tutto dire.
      In quanto a questo Grasso….ma per favore!!!!!
      Certo se mi facessero fare la bella vita che fa lui a scrivere cazzate su cazzate al servizio del Re, farei anch’io il giullare di Corte. E chi non lo farebbe, dai, di questi tempi?
      Riff-raff, nothing but trouble!

  • indipendentemente da ciò che dicono corriere et similia resta il fatto che salvini non è assolutamente credibile dato che ha contribuito alla rielezione dell’attuale pdr, che di fatto la lega è di proprietà del pdl (o come cavolo si chiama ora) inoltre anni fa hanno perfino sostenuto un esecutivo con la “sinistra” per cui stiamo parlando di personaggi che stanno all’antisistema come io sto alla fisica quantistica

    • indubbiamente la lega è tutta quella melma di cui scrive ma non se ne vede l’utilità rammentarla se non quella di distrarre il lettore elettore.
      Invece di occuparsi delle cose serie delle malefatte approvate alle 5 del mattino come i ladri vedi maxiLEGGEtruffa con oltre 500 articoli che spaziano e razziano ogni spicciolo e risorsa naturale degli italiani favorendo le loro cricche e lobby multinazionali straniere, che porteranno via all’estero altre decine di miliardi di euro lasciando inquinamento malattie e disastri ambientali, Grasso e quelli come lui scrivono di gossip!!!

      Invece di approfondire quel “salvaitalia” per tradurlo (almeno in parte) ai lettori elettori in quanto testo incomprensibile per tanti, dove si nascondono le verità svelando da quale associazione a delinquere siamo governati si diletta (non solo lui) in esercizi grammaticali fini a se stessi, e pensare che l’editoria è sovvenzionata con i soldi pubblici, cioè i nostri soldi che ci sono per i loro amici e compiacenti ma non per i cittadini, pensioni, sanità, istruzione, difesa ecc…

  • chissà se Grasso e gossippari sanno del loro esimio antesignano collega Joseph Pulitzer il quale disse:

    Una stampa cinica e mercenaria prima o poi creerà un pubblico ignobile.

  • Bè fa uno dei mestieri che riesce bene ai vermi, lo spalamerda come mi sembra tu abbia avuto modo di constatare riguardo a molti giornalai, credo molti mesi fa

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi