Salvini: la Nato vada a bombardare l’Isis, non a giocare alla guerra nucleare con la Russia

Matteo Salvini: “La Nato vada a sterminare l’Isis, invece di giocare alla guerra nucleare con la Russia”. E “l’unica cosa certa è che in Ucraina ci sono dei nazifascisti che hanno fatto un colpo di stato in Ucraina sovvenzionati da potenze straniere”.

19 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il terrorismo ce la a casa . La mafia terrorizza gli imprenditori, i commercianti,avvelena l’economia dell’Italia in Emilia Romagna 160 gli arrestati, ieri 60 a Roma…. io gli applauderei se lui avessi chiesto il rientro di tutti i soldati Italiani per combattere la mafia il vero terrorismo qui in Italia … domanda: che fine ha fatto l’Ebola? non ha votato contro l invio di armi ai curdi per combattere ISIS?

    • Ma noooo, il problema sono gli immigrati. Mafia Capitale? Tutti immigrati. I 61 arresti di camorra ieri? Tutti immigrati. Gli appalti dell’EXPO? Li hanno fatti gli immigrati.
      “Dobbiamo far rispettare i confini” dovrebbe significare “Creiamo un posto protetto dove ognuno può arrivare, immigrato o ricco che sia, e trovare la felicità”.
      E invece trovano mafia, camorra, razzismo e perbenismo.
      E la colpa è di chi arriva, certo, come no…

  • Stavolta qualcosa di buono l’ha detto .. non e` il caso di rompere i coglioni ai confini con la Russia, ed il colpo di stato in Ucraina e` stato fatto finanziando dei nazisti! ..
    …che le uova marce a km.0 siano state utili?

  • ci sta un sacco di ignoranza nell’aria..pero’ questi sono veramente discorsi elementari che persino salvini c’e’ arrivato! non posso che dargli ragione!

  • Grande Salvini , e beati chi sono al suo livello, bitnic speriamo invece che c’è ne siano pochi al tuo livello, su.. Su… Vai a dare del fascista o razzista dimostrando così la travolgente superiorità intellettuale della sx

    • Certo che gli do del fascista E razzista. Lo è.
      “Aiutiamoli a casa loro” lo potresti dire se a “casa loro” non ci fossero guerre, fame e problemi a mietere vittime ogni giorno… non siamo mica ad armi pari.
      Aveste la metà della voglia di distruggere la mafia di quanta ne avete per condannare immigrati e rom, saremmo già un paese fiorente.

  • Alcuni punti su cui ritengo sia importante focalizzarsi:
    1) Se una persona riferisce correttamente su degli eventi risulta capzioso argomentare ad personam. Salvini è Salvini, ma resta il fatto che l’attuale governo ucraino è frutto di un colpo di stato. Resta il fatto altresì, come ben argomentato dal filosofo Diego Fusaro, che il territorio sotto il controllo russo è andato negli anni recenti riducendosi, quello sotto il controllo Nato aumentando. Restano le stragi del governo ucraino, e basta guardare alcuni filmati di pandora tv per documentarsi da soli.
    2) Se qualcuno non lo avesse notato l’esercito dell’Isis, che è indubitabilmente stato finanziato dagli americani, come dimostrano le foto nel web del suo capo in amabile conversazione con politici di spicco americani, si è reso da un po’ di tempo autonomo e sta costruendo un impero, il cui confine risulta essere a pochi km dall’Italia. E’ certamente vero che l’idiozia euro-americana ci ha portato ad iniziare guerre sanguinose (i 600.000 iracheni uccisi dalla coalizione occidentale sono un esempio) e ad eliminare dittatori quali Saddam Hussein, e Gheddafi, che garantivano ai propri popoli, pur con metodi rudi, un certo grado di benessere e welfare state, additandoli a pericoli per l’occidente, approfittando della crassa ignoranza storico-geografica degli europei, e degli italiani in particolare,con la complicità di giornali quali il Corriere della Sera o Repubblica, ma ciò non toglie che l’Isis sia reale. Pertanto, considerando che costoro occupano un territorio che si estende dalla Libia alla Siria, e non hanno intenzione di andarsene via, auspicherei che qualcuno mi spiegasse che dovremmo fare. Mandargli altre grete, vanesse, e varie vispe terese? Mandargli degli europei in missione di pace e pregarli di non tagliargli la testa? Accettare il loro impero ed intessere contatti diplomatici? Far finta di nulla? Qualcuno ha qualche buona idea da condividere su come risolvere pacificamente la situazione?
    Saluti.

    • ” Salvini è Salvini, ma resta il fatto che l’attuale governo ucraino è frutto di un colpo di stato. ”

      Il governo attuale ucraino è frutto di regolari elezioni, hai argomenti o prove che le ultime elezioni ucraine non siano valide ? Risparmiami la cazzata delle eventuali influenze e degli scontri di piazza, ancora nessuno sa chi erano e per chi hanno lavorato i cecchini responsabili dei massacri di piazza e per 30 anni le oligarchie russe hanno ugualmente influenzato l’elettorato ucraino
      Quello del golpe in ucraina è la stessa balla dei grillin complottisti che parlano (straparlano) di brogli e golpe in italia (quando gli stessi rappresentanti del M5S presenti ai seggi non han denunciato alcunchè).
      A ripetere le stesse BALLE ..lentamente diventano realtà giusto ?.
      Intanto c’è una popolazione che dopo 30 anni di governi filo-russi ha scelto di voltar pagina faticosamente…e si ritrovano un manipolo di complottisti che dal loro divano sentenziano e calpestano la loro dignità.
      L’ucraina in MAGGIORANZA non vuole più l’influenza russa e ha votato un governo filo-occidentale. Tutto ciò che succede nel donbass e in crimea non rappresenta assolutamente la volontà della maggioranza della popolazione.
      Mettetevelo in testa o esponete un briciolo di PROVE SERIE.

  • Salvini è il classico doppiogiochista. Vai Russia da Putin, dichiara che in Ucraina ci sono i nazisti, poi sostiene bande neonaziste in Ucraina. Insomma, chi più ne ha più metta. Rimane però vero che l’ìUcraina attuale è il frutto di un golpe americano, che ha insediato un governo corrotto, incapace e filo nazista.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi