Schulz: Tsipras risolva prima le aperture alla Russia del suo Ministro

Schulz - le dichiarazioni pro Russia sono un problema per Tsipras - Blog

 Martin Schulz, in conferenza stampa dopo la riunione del Consiglio europeo, si dice ottimista, ma attribuisce la colpa del mancato accordo di ieri sera al Governo di Atene, la cui mancanza di una linea comune è a suo dire il motivo per cui la riunione dell’Eurogruppo di ieri non ha prodotto alcun risultato.

In particolare, Schulz mostra di non avere gradito le esternazioni del Ministro della Difesa greco, Panos Kammenos. che nei giorni scorsi aveva detto che in mancanza di un accordo di salvataggio con la UE, la Grecia si sarebbe rivolta alla Russia. Secondo Schulz, Tsipras deve dunque prima risolvere i problemi in casa sua, e deve farlo entro lunedì, data del prossimo decisivo Eurogruppo, qui a Bruxelles.Ecco le parole di Schulz.

“Ho parlato personalmente con il signor Tsipras, ho parlato con il signor Dijsselbloem (ndr: il presidente dell’Eurogruppo), ho parlato con altri membri dell’Eurogruppo oggi. Sono essenzialmente una persona ottimista e rimango quindi ottimista. Non ho le prove ma ho una sensazione. Senza entrare nei dettagli, di tanto in tanto, soprendentemente, anche i politici sono ragionevoli. Questo è il motivo per cui credo che le due parti si stiano muovendo l’una verso l’altra e che un compromesso sia possibile. E auspicabile.

Giornalista: Il programma di salvataggio della Grecia arriva a scadenza il 28 febbraio, ma lei ha detto che serve più tempo. Come può funzionare?

L’Eurogruppo si è riunito ieri, sotto a un’enorme pressione. C’è stato un dibattito fino ad ora senza risultati. Ma la ragione per la quale non ci sono stati risultati è che il Governo di Atene ha ancora bisogno di tempo per trovare una linea comune. Questo è il senso delle mie parole, quando ho detto che il Governo deve trovare un equilibrio al suo stesso interno. Dopo la riunione di ieri sera, lunedì ci si riunirà di nuovo. Come ho già risposto alla sua collega, il mio presentimento è che tra oggi e lunedì è possibile che il Governo di Atene trovi la sua linea. E che anche gli altri trovino la loro linea.

Giornalista: Ha detto prima che il nuovo Governo di Atene ha bisogno di tempo per trovare il suo equilibrio interno. Potrebbe spiegarci esattamente cosa intende?

Guardi [sospirando], ho seguito la campagna elettorale e ho ascoltato molto attentamente i discorsi del signor Tsipras, così come di altri membri di Syriza. E conosco il signor Kammenos, membro del suo partito. Ad essere sincero, se devo paragonare il programma di Syriza con il programma di AN.EL (i greci indipendenti), credo che il Governo abbia molti dibattiti da fare prima di riuscire a mettere insieme queste due cose, internamente. Magari nulla di questo ha a che fare con l’Europa, ma sicuramente ha a che fare il paese stesso. E dubito che il primo ministro Tsipras sia entusiasta circa questa o quell’altra osservazione che il suo ministro della Difesa ha fatto negli ultimi giorni. Per questo dico che il Governo deve trovare una forma di equilibrio interno. Ho ascoltato il dibattito parlamentare di domenica scorsa… non sono neppure sicuro che il primo ministro Tsipras condivida tutti i punti di vista dei membri del suo stesso gruppo parlamentare.”

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi