Un black bloc al Viminale. Adesso.

Black Bloc Expo

Non si poteva prevedere. Questo è chiaro. L’inaugurazione di una fiera di portata mondiale come Expo 2015, permessi e percorsi decisi con largo anticipo, facinorosi provenienti da diversi paesi del mondo che alloggiano da tempo a Milano, dove nei giorni scorsi sono state ritrovate mazze, bombe e tutto l’armamentario de manuale atto a distribuire coccole e carezze.  Come si faceva a prevedere che esattamente oggi, esattamente in quelle strade, si sarebbero radunati gruppi di violenti con l’intenzione di distruggere, devastare, mettere a ferro e fuoco la città? No, Alfano non ha colpe, è chiaro. Mica è il Ministro dell’Interno, lui. Mica è responsabilità sua. E’ il fato, il destino. E’ l’imprevedibilità del caos, l’entropia. Come già accadde per la distruzione di Piazza di Spagna a Roma. Certe cose succedono. Imprevedibilmente. Come la morte. Direi anzi a questo punto di abolire il ministero dell’Interno, ente inutile e impossibilitato a realizzare qualunque misura efficace di prevenzione. Un costo che possiamo risparmiarci. Non si può combattere con il fato. Magari Alfano lo ricollochiamo, lo riassegniamo al sociale: potrebbe tenere d’occhio le risse tra anziani alle bocciofile, se si sente qualificato a farlo, anche se l’aggressività che si sviluppa quando il pallino viene toccato a volte è incontrollabile e potrebbe spaventarlo a morte.

Black Bloc Expo
Se il Ministro dell’Interno non si dimette oggi, se il Parlamento non chiede la sua testa adesso, magari tornando in aula nonostante sia il primo Maggio, la festa dei lavoratori, e loro siano tanto stanchi, allora tanto vale mettere un black bloc al Viminale, che evidentemente sanno organizzarsi meglio.

 

Tanto nel Social Progress Index 2015 il “Terrore Politico” in Italia ha già un bel pallino rosso.

12 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alfano è quello che quando è scoppiato lo scandalo del Mose, dell’arresto dei generali della Guardia di Finanza e delle tangenti dell’Expo ha tirato fuori dal cassetto l’arresto del presunto assassino della Gambirasio. Insomma una perfetta distrazione di massa.
    Ma tu lui l’unica cosa che vuole è l’esercito europeo…

  • Quello che mi preoccupa di più è il nuovo Giubileo che il Papa ha organizzato per il prossimo Dicembre, mi sembra proprio un assist per i terroristi pseudo-Islamici, una occasione unica per colpire Cattolici di tutto il mondo nel paese in cui l’opinione pubblica è sempre stata contraria ad ogni sorta di intervento armato! Invito tutti i credenti ad non andare!

    • In Italia se si fa un attentato importante c’è il sigillo della mafia e dei servizi, non credo che daranno l’autorizzazione per una cosa del genere

  • Sono sempre i soliti monotoni golpisti ! Anche questa volta hanno usato il metodo coSSiga delle devastazioni, seguite dall’indignazione e dalla repressione !
    Ogni volta che accade, mi meraviglia sempre LA FACILITA’ con la quale, questi killers della democrazia, riescono ad aizzare l’indignazione delle masse, che reagiscono sempre come stupide scimmie !

    Da un’Intervista a coSSiga del 23 ottobre 2008:

    “… [Quasimodo] dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interno. Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, INFILTRARE IL MOVIMENTO CON AGENTI PROVOCATORI pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città.
    Dopo di che, FORTI DEL CONSENSO POPOLARE, IL SUONO DELLE SIRENE DELLE AMBULANZE DOVRÀ SOVRASTARE QUELLO DELLE AUTO DI POLIZIA E CARABINIERI.
    Nel senso che le forze dell’ordine non dovrebbero avere pietà e MANDARLI TUTTI IN OSPEDALE. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano …”.

  • Decisamente in un posto inappropriato!!! non ha naso al fiuto degli eventi che minano l’ordine o il disordine catastrofico di fatto e morale!!!
    Un solo consiglio al mio corregionale . Lascia quella poltrona o ti metteranno una dinamite sotto per fartela lasciare . Hai cercato di fare e di dare …ognuno di noi ha dei limiti!! Coraggio alzati ed in punta di piedi vai dal capo dello stato e rimetti il tuo mandato.!!! Avrai fatto sicuramente la cosa migliore della tua vita .

  • In verita’ da qualche giorno tutti i giornalisti che parlano di Expo salutano dicendo ‘e speriamo che non ci saranno soprese nefaste’; un po’ per i lavori fatti a cazzo tra tangenti e ritardi, in un paese allo sfascio (dove cioe’ anche volendo e’ difficile fare bene), un po’ perche’ gli eventi pubblici sono delle ottime vetrine anche per gli invisibili (violenti o meno).
    E dalle immagini sembra che la polizia c’e’, quindi qualche pensiero anche al ministero dell’interno c’e’ stato. Quello che c’e’ stato – sempre a guardare i video – e’ il livello adeguato di prevenzione: allertare le riserve, preparare i mezzi, incrociare le dita, etc. Il loro lavoro.
    Se invece per ‘prevenzione’ intendi monitorare tutti i mezzi di comunicazione, marchiare, ed eventualmente ‘far accadere un qualche incidente’ il giorno opportuno (es: causa giudiziaria temeraria, poi risolta amministrativamente senza notifica delle archiviazioni, etc) che all’occorrenza diventa anche un bel “e’ stato suicidato”, impersonale, come “e’ piovuto (governo ladro)”. Cosi’ come bellamente dichiarato nelle leggi e sui siti dei servizi segreti interni ed esterni: ‘tutelare interessi politici ed economici del paese’ … come e’ Expo … credo costi di piu’. E’ quello che hanno fatto dalla Franzoni a Facebook. E ci siamo leggermente incazzati in tanti per questa ‘coperta’ (che a Roma indica non solo quella di lana, ma anche quella di pelle di qualcun altro); Snowden e’ solo l’ultimo di una luuuuuuuunga serie di illustri sconosciuti come il sottoscritto.
    Come giustamente osservi … data la Costituzione … ad Alfano e’ possibile richiedere le dimissioni.
    Ed e’ anche possibile discutere se il lavoro della polizia e’ fatto bene o male; se hanno i mezzi per farlo bene; se ci sono animali che lo fanno male; cosa possono e possiamo fare meglio per la prossima volta; ma non e’ possibile usando la parola ‘prevenzione’; perche’ finisci per rovinare la vita ad innocenti che non sono ‘perfetti’ come vuoi tu. Oltre a spendere una quantita’ immonda di risorse per inseguire le streghe, invece di spenderle per prevenire la fame e gli invisibili.
    P.s.: bello il doppio post, uno pro-sicurezza e uno pro-privacy. Non sapete proprio come coniugare le due cose eh? State qui a fare i sondaggi …

  • CUI PRODEST ?! A CHI GIOVA ?!
    Non giova certo alla maggioranza dei pacifici manifestanti contro questo expo della finanza e delle multinazionali !

  • ECCO FATTO !
    ELEMENTARE WATSON !

    COME LA CANAGLIA FALSARIA USURAIA EURISTA
    ELIMINA IL DISSENSO !

    Questi ingenuotti anti expo volevano fare cinque giornate di lotta contro la finanza e le multinazionali predatrici !

    Ma vi rendete conto dell’assurda pretesa di lottare contro un sistema mannaro redditiero capitalista che impone lavoro gratuito, precarietà e sfruttamento senza limite !?!

    Volevano fare cinque giornate di protesta e senza chiedere il permesso !

    E’ bastato il solito squadrone di black bloc ed il gioco è fatto !

    Li potrebbero prendere TUTTI, uno ad uno ! Pensate solo alle innumerevoli tracce che questi golpisti hanno lasciato nel terreno ( … ) e alle centinaia di telecamere che li hanno ripresi !

    Ma catturarli è improponibile ! Per ovvie ragioni !

    • esatto Ottaviano!
      proviamo a spiegarlo a quei giornalisti tipo Mentana, Gruber, Porro, Formigli, Merlino, Severgnini, Zucconi, Mannoni e tutti quelli che appaiono nel mainstream mediatico nazionale con TG confondendo le cause con gli effetti oltre a confondere la realtà ai telespettatori-elettori.

      Questi giornalisti sono ottusi o collusi con quei poteri politico-economici più devastanti di chi sbagliando brucia automobili e spacca vetrine.

  • il potere mediatico di spostare l’attenzione o forviare il lettore/telespettatore/elettore è formidabile, si può definire veramente un arma per la distrazione di massa.

    Quei 500 esaltati sfasciatutto non sono usciti tutti insieme da un manicomio criminale sono pagati o motivati da altri fattori condivisibili o meno, ciò che dovrebbe essere al centro dell’attenzione dei mass media e indagini giornalistiche è capire per quali oscuri motivi non si riescono o vogliono arrestare, le forze dell’ordine hanno la capacità di beccare cellule terroristiche di ogni tipologia, sventare attentati, sgominare organizzazioni mafiose, e non sono in grado di inserire poliziotti in borghese in quelle manifestazioni per beccare chi si trasforma in pazzo incendiario lanciando molotov? Su per favore! Non voglio essere preso per i fondelli ne da Alfano ne da quei giornalisti mercenari che raccontano favolette per adulti creduloni.

    • errata corrige,
      dalle cronache i pericolosissimi devastatori NON erano 500 ma 150 persone riconoscibilissime ed arrestabili anche da uomini e donne della protezione civile!

      il ministro Alfano dovrebbe dimettersi e autocondannarsi all’esilio coatto per manifesta incapacità di garantire la sicurezza in casa propria.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi