Fatele fuori!

mucche

La dovete piantare di ammazzare le cose che respirano perché non avete idee migliori della violenza che il vostro potere vi consente di esercitare. C’è questo prefetto, tale Claudio Sammartino, che evidentemente difetta di fantasia e immaginazione, che per risolvere il problema delle vacche sacre non sa fare di meglio se non ordinare di abbatterle. Complimenti! Una vera conquista della civiltà. ‘A Sammartì… ma cosa ti dice la testa? Ma se ammazzassero te perché un organismo supremo di mucche ritenesse che ci siano troppi prefetti tra le balle, come la prenderesti?

Dunque ci sarebbero queste mucche che, poverette, sarebbero di proprietà della ‘ndrangheta, dalle parti di Reggio Calabria. Siccome pascolano a vanvera e rappresentano un pericolo, e siccome nessuno – si dice – vuole toccarle per paura di ritorsioni, arriva Sammartino e che fa? Dice: fatele fuori. Fatele fuori! Dico: siamo nel 2015. Qualcos’altro non esce dalle connessioni neuronali di un homo sapiens? Anche Hal 9000, il computer di 2001 odissea nello spazio, avrebbe saputo fare di meglio.

Non si possono smistare ad altri allevatori? Non si possono regalare a qualche popolazione contadina povera come la fame, che non sa come campare la famiglia? Non si possono radunare e fondare una nuova fattoria comune, magari da affidare a qualche indigente?

No: questo Sammartino avrebbe detto: “Fatele fuori!”.

Fatemi una cortesia: firmate ‘sta petizione: “Contro lo sterminio legalizzato delle vacche sacre“. E… Sammartino, te lo dico da amico (come direbbe Razzi): ritira il tuo vergognoso disposto e se proprio devi ammazzare qualcuno, pensa a fare fuori qualche delinquente.

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Non sono vegetariano ma ammazzare delle bestie per eliminare il problema mi sembra roba da matti!!!

    Ma distribuirle in quelle aziende che ne hanno bisogno, oppure venderle all’asta per ricavarne denaro da destinare a qualche opera pia è troppo difficile?
    Oppure regalarle a quei piccoli allevatori albanesi in povertà assoluta che posseggono una sola mucca, non sarebbe un gesto umanitario e di aiuto ad una popolazione più in crisi di noi italiani?

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi