Renzi vuole un Nuovo Ordine Mondiale

Renzi Vuole Un Nuovo Ordine Mondiale

Durante il Question Time di ieri, mercoledì 30 settembre 2015, alla Camera dei Deputati, Matteo Renzi ha detto: “Se vogliamo tutti insieme affermare un Nuovo Ordine Mondiale, ben venga l’accordo a Cuba, ben venga l’iniziativa in Iran…“. Questo fa il paio con una delle tante dichiarazioni di Giorgio Napolitano: “Si impone come materia concreta di riflessione e poi di impegno la costruzione di un Nuovo Ordine Mondiale” e con tante altre esternazioni dello stesso tipo, che ormai proliferano sulla bocca di numerosi cosiddetti rappresentanti del popolo, eletti e non.

Senza scadere nelle più nefaste ed estreme interpretazioni sul significato di questa sigla, vorrei chiedere ai signori che la utilizzano con così tanta convinzione sui media e nelle sedi istituzionali, cosa intendono per “Nuovo Ordine Mondiale” e anche – ma so che è passato di moda – se e dove tale costruzione geopolitica alternativa sia stata votata, quando e da chi.

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • a volte ci sono persone che quando parlano fa piacere ascoltarli, perché catturano la tua attenzione dicendo cose belle e costruttive, poi ci sono altri che quando parlano, é come se non avesse parlato nessuno !

  • Non lo reggo più…lì a decidere del nostro presente e del nostro futuro….senza che nessuno lo abbia mai votato ed eletto….governati da un essere che non ha neppure il coraggio di presentarsi a delle elezioni democratiche …nemmeno i dittatori del passato arrivarono a tanto….i voti per prendersi il potere quei mostri li avevano presi dagli italiani e dai tedeschi……

  • Questo dimostra che le alte sfere stanno portando avanti il loro progetto, come i neocons in usa; d’altronde sono sempre più convinto che i pettegolezzi se usciti da più bocche forse nascondono una base di verità. Se tutto questo corrisponde a verità il popolo avrà perso.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi