Generale francese: L’ISIS CREATO DAGLI USA

 

Generale Francese l'ISIS creato dagli USA

“Chi è il dottor Frankenstein che ha creato questo mostro? Diciamolo chiaramente, perché ciò comporta delle conseguenze: sono gli Stati Uniti. Per interessi politici a breve termine, altri soggetti – alcuni dei quali appaiono come amici dell’Occidente − hanno contribuito, per compiacenza o per calcolata volontà, a questa creazione e al suo rafforzamento, ma le responsabilità principali sono degli Stati Uniti. Questo movimento, con la fortissima capacità di attrarre e diffondere violenza, è in espansione. È potente, anche se è caratterizzato da punti profondamente vulnerabili. È potente, ma sarà distrutto. Questo è certo. Non ha altro scopo che quello di scomparire.”

Vincent Desportes, 17 dicembre 2014, Senato [intervento integrale]

Guarda l’esclusiva videointervista al veterano dei Marines:

ISIS: ECCO PERCHÉ CI ODIANO“.

Grazie a L’infiltrato

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Non lo avrei mai detto che dietro gli attentati ci fossero gli yankee. 🙂

    Dai su, Francia e Germania si oppongono al TIPP e al colonialismo capitalistico americano e alla loro guerra contro i brics sul dominio mondiale, e chi resiste viene attaccato con ogni mezzo.

    Figurati quindi se accade qualcosa in quei paesi già sottomessi come l’italia ad esempio, in cui il caro presidente del consiglio, non elletto da nessuno, è il più grande lick ass di quel criminale lobbista di obama.
    quando si voterà per il TIPP l’italia sarà in prima fila per il sì, e ovviamente questo senza consultazione popolare di ogni sorta, come da perfetto copione democratico.

    • non ci faranno votare per il TTIP come Prodi non lo fece per adottare la moneta unica, i “nostri” politici hanno una considerazione del popolo italiano pari a zero.

  • qualcuno sa spiegare perchè i terroristi hanno attaccato luoghi pubblici dove vi erano persone di ogni etnia e religione?
    Allo stadio come nei ristoranti e in teatro c’erano uomini e donne di nazionalità o origini diverse nord africani, asiatici, europei e credo diverso, atei, cristiani, musulmani, ebrei ecc… non c’è stata selezione di nessun tipo per le esecuzioni ma solo obiettivi generici che rappresentano il benessere occidentale, ma non l’establishment politico-governativo e economico-finanziario cioè quel capitalismo che devasta le loro terre.

    • @ Daniele
      nell’ultima guerra mondiale tale logica venne adottata dai nazisti ma non ebbe successo, stessa logica utilizzata con la pena di morte applicata in diversi Paesi evoluti e sottosviluppati nei quali i crimini continuano ad esserci anche dopo le esecuzioni capitali, ergo, non funziona.

      Credo che si possa escludere la matrice religiosa anche se apparentemente sembra esserlo, si vuole far credere che lo sia, ma quel manipolo di deficienti se pur preparati all’uso delle armi per uccidere e farsi uccidere sono la mano armata di qualcuno in penombra che nasconde la propria mano che intasca molti soldi per organizzare scientemente bande armate di esaltati e mercenari, ma chi paga è il vero mandante in ombra come è sempre stato per le stragi terroristiche camuffate con matrici religiose o politico-ideologiche e mafiose, noi italiani in merito ne dovremmo sapere abbastanza, credo.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi