I documenti che Licio Gelli non si porterà più nella tomba. Dalla P2 al Piano di Rinascita Democratica.

E’ morto ieri sera a Villa Wanda, a 96 anni, Licio Gelli, il venerabile della loggia massonica deviata Propaganda 2, passata alla storia come P2, che annoverava tra le sue fila anche Silvio Berlusconi, con la tessera 1816 (ecco la ricevuta).

Il Piano di Rinascita Democratica, sequestrato a Villa Wanda nel 1981, ha molti punti in contatto con la recente storia del nostro Paese. La dissoluzione della Rai, la costituzione di un nuovo polo televisivo per influenzare l’opinione pubblica, l’arruolamento di giornalisti a libro paga, con il compito di simulare simpatia per l’uno o per l’altro schieramento politico, la separazione delle carriere requirente e giudicante dei magistrati, perfino il perseguimento di una strategia energetica nucleare e l’utilizzo dell’esercito per controllare il territorio. Ma il capolavoro indiscusso del Piano di Rinascita Democratica resta la costruzione di un bipolarismo politico fittizio, allo scopo di dare l’illusione della democraziaNel video che potete vedere in cima a questo articolo, uno dei miei primi lavori come Byoblu, nel 2008, troverete i punti salienti di questo progetto eversivo, che tra i suoi iscritti annoverava dirigenti dei servizi segreti, parlamentari, industriali, giornalisti, 12 generali dei Carabinieri, 22 generali dell’Esercito, 4 dell’Aeronautica, 8 ammiragli, e poi magistrati, funzionari pubblici e personalità influenti: oltre a Silvio Berlusconi, ricordiamo Maurizio Costanzo, l’editore Angelo Rizzoli, Fabrizio Cicchitto, Vittorio Emanuele di Savoia, l’adesione di Carlo Alberto Dalla Chiesa, Claudio Villa, Michele Sindona, Roberto Calvi, nonché esponenti della Chiesa, in un lungo elenco che nel 1976 avrebbe superato le 2400 persone, di cui sono noti solo i 962 nomi della lista appartenenti alla parte più bassa della piramide (secondo la stessa Commissione parlamentare che se ne è occupata, presieduta da Tina Anselmi). Roberto Calvi ebbe a dichiarare che il vero capo della P2 era Giulio Andreotti.

Per approfondire il contenuto del Piano di Rinascita Democratica, leggete “Il Discepolo 1816“.

Successivamente, anche dalle ricerche e dai libri di Giovanni Fasanella (che ho intervistato nel video: “I documenti segreti UK che fanno gelare il sangue, da Enrico Mattei ad Aldo Moro“), è emerso che tra i mandanti delle stragi  più sanguinose del nostro Paese, compreso il rapimento di Aldo Moro, ci sarebbero stati i servizi segreti di Sua Maestà la Regina.

Domani pubblicherò un documento esclusivo in merito, al quale vi chiederò di dare massima diffusione. Intanto riguardatevi il video di Giovanni Fasanella e leggete il suo libro: “Colonia Italia: Giornali, radio e tv: così gli inglesi ci controllano. Le prove nei documenti top secret di Londra“.

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ehehehe ma quale progetto eversivo visto quello che voleva fare era un benefattore Gelli, gli eversori sono al potere da tempo in italia, e la sinistra ci ha frantumato i coglioni per 50anni con le cazzate sulla P2, ma vedo che ha fatto un buon lavoro se ci sono articoli come questi ancora in giro,..

  • guarda caso L. Gelli aveva un deposito (conto primavera) presso Banca Etruria.

    Probabile che questi personaggi non abbiano nulla in comune tra loro, che nemmeno si conoscano ma qualche lecito dubbio sul conflitto d’interessi rimane!!!

    • il nipote di A. Fanfani, Giuseppe è l’avvocato difensore della B.Etruria, esponente del CSM eletto su indicazione di Renzi,
    • M. Tezzon ex n°2 di CONSOB eletto presidente dei Sindaci della banca,
    • G. Vegas ex Viceministro Economia e Finanza dal 2005 al 2006, oggi Presidente CONSOB dal 2010, quindi a conoscenza dei dissesti finanziari delle banche italiane,
    • il papà di un Ministro della repubblica vice presidente,
    • il fratello di un Ministro dipendente …con quel incarico? Sorpresa!
    • la cognata del Ministro anche lei dipendente,
    (aspettiamoci altre sorprese)

    A titolo di cronaca la CONSOB ha questa funzione:
    http://www.consob.it/main/trasversale/risparmiatori/ruolo/index.html

    mentre la Banca d’Italia ha questo ruolo:
    https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/funzioni-governance/ruolo-bi/index.html

    in questo sistema caotico ammorbato noto a tutte le istituzioni pubbliche e private cosa faceva la politica governativa?

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi