Russia Usa: la nuova Guerra Fredda

Russia Usa: rapporti sempre più tesi ed élite al lavoro per preparare la nuova Guerra Fredda.

Il direttore dell’intelligence statunitense, James Clapper, durante un suo discorso fatto davanti alla commissione delle forze armate del Senato americano, annuncia che ci sono “tutti i segnali per una nuova guerra fredda tra USA e Russia”. Secondo Clapper infatti la Russia è sempre più determinata a difendere il suo status di grandissima potenza mondiale. Azioni che il direttore definisce “aggressive e mirate ad alimentare un clima sempre più vicino alla Guerra Fredda”. Il quotidiano svizzero Le Matin riporta in questo modo le sue dichiarazioni.

James Clapper, però, è lo stesso uomo che ha mentito sotto giuramento, e che per questo adesso è il nuovo capo di tutti i servizi segreti di Intelligence degli Stati Uniti (leggete “CIA PROSTITUTION, un mucchio di delinquenti bugiardi al soldo delle élite“). Dati questi presupposti e dato il controllo totale delle élite mondialiste trasversali, di cui Bruxelles rappresenta un’emanazione, le parole di Clapper preludono a un inasprimento delle sanzioni UE nei confronti della Russia. Il Parlamento europeo, del resto – il luogo ove i cittadini dovrebbero esprimere la loro volontà – non conta nulla: solo il 3 febbraio scorso il senatore McCain (sì, quello delle foto in compagnia di Al-Baghdadi, il “capo” dell’Isis) ha esplicitamente detto che la decisione finale sulle sanzioni UE alla Russia dipenderanno, entro una certa misura, dagli Stati Uniti d’America, aggiungendo che ai colloqui sulla sicurezza di Monaco se ne discuterà, ma non in maniera aperta. Piuttosto, sottobanco.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi