LA LIBERA OPINIONE È UN CRIMINE – Enzo Pennetta, Infamia

 

Se la battaglia della rivoluzione dell’informazione iniziata grazie a Internet sarà persa, le prossime elezioni potrebbero essere le ultime a svolgersi con un’informazione libera. Enzo Pennetta, con la prefazione di Claudio Messora: “INFamia“.

Alla domanda su quale sia la vera natura della guerra il più noto autore di tutti i tempi, Sun Tzu, rispondeva “piegare gli altri ad eseguire il nostro volere”, e alla domanda su quale fosse l’essenza della guerra la risposta era “l’inganno”.

La propaganda per orientare la popolazione a favore del potere costituito risale all’antichità, ma un grande salto su questo terreno è avvenuto nel ventesimo secolo con l’invenzione di cinema, della televisione e delle tecniche di manipolazione di massa promosse da Edward Bernays.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Oggi siamo nel pieno di una seconda rivoluzione dell’informazione, quella nata con Internet. I nuovi mezzi hanno creato una situazione del tutto inedita nella quale alle fonti ufficiali si contrappone una realtà diffusa che ha raggiunto la forza di cambiare le sorti politiche dei paesi leader della scena mondiale, dalla Brexit all’elezione di Donald Trump per finire con il referendum sulla Costituzione italiana del 4 dicembre 2016.

 L’informazione indipendente ha battuto quella ufficiale ottenendo la fiducia e quindi il consenso degli elettori sulle proprie posizioni. La reazione non poteva tardare e così, con il pretesto della lotta alle notizie false – le cosiddette “fake news” – è scattata un’articolata e imponente operazione di silenziamento e di vera e propria censura dell’informazione indipendente.

Il libro “Infamia: L’informazione tra manipolazione e repressione“, di Enzo Pennetta, con la prefazione di Claudio Messora, racconta le fasi di questo scontro, le armi con cui si sta giocando e quelle con cui dovremo confrontarci nel futuro immediato. L’esito di questo confronto sarà deciso dal numero di quanti ne saranno consapevoli, se la battaglia sarà persa le prossime elezioni politiche in Italia potrebbero essere le ultime che si svolgeranno con una informazione libera.

Leggi Infamia, di Enzo Pennetta:

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi