Roma- Torino: Raggi e Appendino hanno vinto. Grazie Gianroberto

Appendino Raggi - Torino Roma - Hanno vinto - Grazie Gianroberto

Chiara Appendino e Virginia Raggi sono i nuovi sindaci di Torino e di Roma. Il Movimento 5 Stelle, partito nel 2009 dai banchetti degli attivisti volontari che si bruciavano le nocche delle mani al freddo e al gelo, pur di tenere aperti banchetti e gazebo, conquista così la capitale di questo Paese e una delle città più importanti, strappandola al Partito Democratico. Chiaramente la parte più difficile verrà adesso, specialmente a Roma, dove il Movimento si è appena preso la più grossa gatta da pelare della sua storia, ma almeno questa notte, per quelli che i giornali una volta definivano con disprezzo “grillini”, e che da un po’ di tempo a questa parte invece trattano con i guanti (ah, come è facile saltare sul carro dei vincitori), è tempo di festeggiare. Festeggiare perché finalmente avranno l’opportunità di dimostrare che davvero rappresentano la svolta per i cittadini italiani, vessati, oppressi e schiacciati da una classe dirigente corrotta, connivente, serva e autoreferenziale.

Da domani saranno loro ad essere costantemente sotto alla lente di ingrandimento, alla ricerca infaticabile e ostinata di ogni più piccola sbavatura. E sarà giusto così. E anzi dovranno loro stessi farsi garanti della tutela di quelle voci che proveranno a criticarli costruttivamente, onorando così la stessa storia e quegli stessi principi che li hanno ispirati e li hanno portati a questo enorme riconoscimento pubblico (che potrebbe presto culminare con l’avvento di un governo a cinque stelle).

Tuttavia, in una notte certamente di festa come questa, io rivolgo la mente, lo sguardo e il cuore a chi davvero, con la sua visione, la sua lucidità, la sua fermezza e la sua imperturbabile ostinazione, ha spianato una strada che adesso sembra in discesa, ma che per anni, a chi non vedeva così lontano, sembrava impercorribile.

Sento commentatori televisivi lanciarsi nelle speculazioni più servili e fantasiose, sostenendo che il Movimento 5 Stelle avrebbe addirittura guadagnato dalla tua assenza, come se il pragmatismo che i cinque stelle dimostrano oggi non fosse in realtà stato possibile solo grazie alle lungimiranti costruzioni mentali che tu hai saputo disegnare nella società, come Copernico rivoluzionava la scienza.

Caro Gianroberto, io invece no. Io ricordo. Io so. Io non dimentico che tu osservi da una nuova dimensione ancora da scoprire. E, sorridendo come la Gioconda, probabilmente non sei ancora soddisfatto.

#GrazieGianroberto Grazie Gianroberto

16 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Grande risultato grazie all’impegno di tutto il movimento, non si potrà mai ringraziare abbastanza Beppe e Casaleggio, un grazie commosso anche da parte mia.

  • si ma ci sono risultati “minori” altrettanto se non più eclatanti: Genzano di Roma, roccaforte piddina da SEMPRE, è andata al M5S…e poi Marino, Nettuno, Anguillara, ossia comuni che risentono del benefico effetto 5 stelle su Pomezia…e inoltre 19 ballottaggi su 20…

  • Voi veramente credete che riusciranno a fare qualcosa? Riusciranno solo a dire che non li hanno fatti lavorare (e sarà vero xk un pd sconfitto è più cattivo di uno vincente). Spero di sbagliarmi. Come diceva uno: “io speriamo che me la cavo”.

  • Ma siete proprio sicuri di aver vinto?
    Roma: citta’ ingovernabile per eccellenza, vi hanno mandato avanti (della serie vai avanti tu che a me vien da ridere) per mettervi alla prova.
    auguri di cuore.
    Torino: Renzi con questa mossa ha rottamato Fassino. L’ultimo dei mohicani del vecchio PD. Non per nulla Renzi ha twittato che hanno vinto i giovani…
    Secondo me il vero comune laboratorio del futuro e’ Chioggia, splendida cittadina chiamata “la Piccola Venezia”, vive di pesca e di turismo.
    al ballottaggio c’era il sindaco uscente leghista vs un “grillino” che ovviamente ha vinto grazie all’aiuto dei piddini.
    anni fa scrissi su questi schermi di una auspicabile alleanza grillo-lega contro l’euro.
    Ora scrivo ,mio malgrado, alleanza grillo-pd pro euro.
    bravi.

  • credo che la taverna non aveva tutti i torti a parlare di complotto per fargli vincere su roma…… tant’è che grillo oggi si è lasciato “scappare” che se arriva un avviso di garanzia alle sindachesse perchè hanno dovuto firmare una delibera al posto di direttori o dirigenti rifiutatisi di firmare ha già minacciato di dare la colpa agli altri partiti……

  • L’evoluzione ……ormai ha preso la sua strada.Credo che tante piccole cose andranno a sostittuirsi con concetti diversi…. in soma con una filosofia di governare…..diversamente….Non credo che sia stato facile gestire la vittoria. Tanti manovratori sono stati bocciatti altri promossi…. Intanto è cambiata la tipologia di discussione…. Non più pai quei colori avezzi si praticano le acese discussioni ….. ma con colori nuovi per un governo nuovo ….

  • Credo che faranno bene il loro lavoro, molto meglio dei sindaci pidioti. Vedremo. Buon lavoro a tutti i sindaci 5stelle.

  • la prima cosa che devono fare i Sindaci del M5S è portare i libri contabili delle partecipate oltre al bilancio economico e finanziario del Comune alla Magistratura, tracciando così una linea netta e precisa per distinguere l’operato balordo dei predecessori dal loro.

  • Grande vittoria per l’unica forza politica che potrebbe REALMENTE cambiare le cose in Italia, prima, ed in Europa poi.

    Sarà naturalmente molto difficile cambiare le cose in città corrotte come Roma, ma all’inizio basterà semplicemente cambiare modo di governare, naturalmente dovendo poi subire le rappresaglie di tutti gli esclusi dal nuovo sistema, governo in primis.

    Però questo consenso generalizzato da parte di tutti gli Italiani da vari schieramenti politici diversi verso i 5 stelle fanno ben sperare e far fare un enorme salto in avanti verso una politica più partecipata dai cittadini stessi e di conseguenza meno di rappresentanza da parte di attori terzi.

    Dopo tutto quando un sistema non sta più in piedi poi è facile che cada tutto insieme anche sotto il semplice peso delle sue aspettative fallite.

    Da oggi si scrive l’inizio di un nuovo capitolo della storia della repubblica ITALIANA, la repubblica.4

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi