Roma: l’assessore M5S irrompe nell’azienda dei rifiuti e fa la diretta streaming.

Roma, l’Assessore all’Ambiente M5S Paola Muraro, della nuova giunta Raggi, fa irruzione in AMA, la municipalizzata per la raccolta dei rifiuti, e fa la diretta streaming: «Qualcuno ha qualcosa in contrario se facciamo la diretta streaming e non vuole essere ripreso? Lo dica adesso altrimenti poi è tardi». E ancora: «Non ci muoviamo da qui finché non abbiamo un documento operativo», annuncia subito al presidente dimissionario Daniele Fortini. «Se crede buttiamo giù una traccia e poi…», prova a replicare quello. «No, no, lo prepariamo qui subito e insieme».Ecco. Così si fa! Questo è il Movimento 5 Stelle che mi piace. Caro Luigi Di Maio, la prossima volta che vai a visitare i lobbisti o che accetti di pranzare con esponenti dei poteri forti, chiedi anche tu la diretta streaming, oppure non ci andare: se non accettano, significa che non sono in buona fede e che non possono dunque stringere nessun tipo di accordo con il Movimento 5 Stelle.

p.s. Brava Paola Muraro e brava Virginia Raggi

Roma - Giachetti Vs Raggi - Il Confronto Sky
Il confronto finale tra Virginia Raggi e Roberto Giachetti, poco prima della vittoria della Raggi
Torino - Piero Fassino Vs Chiara Appendino Sky
Il confronto finale tra Piero Fassino e Chiara Appendino, poco prima della vittoria della Appendino a Torino

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Certo.
    Ma ci sarebbe da capire qual è stata l’attività (durata ben 12 anni) come dirigente in AMA proprio della nuova stella grillina Paola Muraro. Dormiva, “ce stava” come si dice a Roma o cos’altro?
    Quant’è facile prendere per i fondelli gl’itaGliani!

  • E infatti…

    “Inchiesta sugli impianti scelti dalla Muraro. Ecco cosa c’è dietro video e blitz a 5Stelle in Ama”.

    “Il tritovagliatore di Cerroni fortemente voluto dall’assessora all’Ambiente nella contesa con Fortini. Le accuse di truffa, frode, associazione a delinquere per traffico illecito. E nel mirino dei pm altri quattro impianti.”

    “Alla base della violenta reazione di Fortini per arginare il pressing pro-Cerroni della Muraro c’era qualcosa di più. Messa da lui stesso nero su bianco nella lettera che accompagna la trasmissione del piano aziendale – ordinato dall’assessora in streaming”

    “Scrive infatti Fortini in un passaggio della missiva indirizzata alla Muraro: “Per quanto riguarda la verifica dei motivi ostativi per l’utilizzo del Tritovagliatore di Rocca Cencia (…) si comunica che in data 26 luglio l’Autorità giudiziaria ha provveduto ad acquisire documentazione presso la nostra società in merito al Tritovagliatore in questione ed oggetto di indagini per gravi reati.”

  • Muraro dirigente in AMA ?
    Ma quando mai, era una consulente esterna e quindi nessun potere operativo.
    Ma xche non vi informate prima di fare brutte figure o di dire falsità

  • La Regione inchioda Fortini: “Rifiuti a Rocca Cencia da Cerroni? Deve decidere l’Ama”

    Da un lato quindi Muraro e il Movimento Cinque Stelle che, contro ogni proprio principio, sono pronti anche a portare i rifiuti dall’odiato monopolista pur di risolvere l’emergenza. Dall’altro Fortini che si impunta.

    In mezzo la Regione che non ci sta allo scaricabarile e si difende. Riguardo al “tritovagliatore del Colari di Rocca Cencia a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 46/2014 questo impianto, già autorizzato dalla Provincia, per svolgere determinate attività doveva essere in possesso di AIA e quindi la società ne ha fatto richiesta il 3/8/2015. E’ stato dato avvio del procedimento il 17/9/2015 attualmente in corso. Al termine di questo procedimento l’impianto sarà dotato di Autorizzazione Integrata Ambientale e della relativa tariffa. Al momento l’impianto funziona con autorizzazione provinciale. Si fa presente che risulta agli atti dell’ufficio una nota del 20/6/2016 che il Presidente Fortini scrive al Colari da dove emerge chiaramente che le valutazioni sono esclusivamente tra AMA ed i Colari e la Regione è totalmente esente da ogni ruolo. La scelta di utilizzare o non utilizzare il tritovagliatore è esclusivamente dell’AMA”.

    Ma la Regione non si ferma qui, anzi. Va all’attacco sul Tmb di proprietà dell’Ama. “Non è possibile tralasciare l’altro elemento fondamentale della gestione dei rifiuti dell’AMA, i suoi TMB. Risulta agli atti che l’AMA con propria nota del 27/5/2016 ha chiesto alla Regione di autorizzare in via straordinaria di stoccare i rifiuti prodotti (CDR) nelle aree di ricezione, al fine, anche in assenza di uscita degli sbocchi, di poter continuare a lavorare. La Regione ha chiesto integrazioni il giorno 8/6/2016 per avere le planimetria delle aree destinate a questo scopo e quindi effettuare una valutazione, da allora questa richiesta è rimasta senza risposta da parte di AMA”.

    E ancora sui rifiuti all’estero: “Per il tramite di ENKI (notificatore) è stata chiesta la consegna dei moduli per i trasporti transfrontalieri per far fronte ad eventuali esigenze impreviste. I moduli sono stati consegnati il 19 maggio. Questi moduli vanno compilati allegando tutta la documentazione a supporto su cui andrà fatta l’istruttoria. A tutt’oggi, dopo 60 giorni non sono stati riconsegnati compilati per il successivo inoltro al paese di destino, cioè la Germania”.

    La Regione chiude: “Riteniamo utile, inoltre, ribadire la nostra disponibilità ad Ama e al Comune di Roma alla piena collaborazione nei reciproci ruoli e con la massima correttezza evitando l’antico e scorretto costume dello scaricabarile”. (Roma Today)
    E voi romani state nella monnezza con Fortini Presidente e Amministratore Delegato di AMA Roma SpA dal 2014 sempre colpa della Muraro ?

    Daniele Fortini : 1977-1995 Dirigente di un partito politico a Grosseto, Firenze, Roma, indovinate quale !

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi