Trump: “Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l’Isis”

Donald Trump, Barack Obama, Hillary Clinton e l’Isis

Donald Trump , dal palco della Florida, mercoledì 10 agosto, non ha dubbi: “Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l’Isis“. E no, non hanno solo “colmato uno spazio politico lasciato vuoto“, l’hanno proprio fondato (l’uno) e co-fondato (l’altra). Intervistato il giorno dopo da “the Hugh Hewitt Show“, e così apostrofato: “Lo so cosa intendeva dire: intendeva dire che Obama ha creato il vuoto…“, ha così risposto: “No, penso che [Obama] sia il fondatore dell’Isis. È stato il suo giocatore più importante. Gli conferisco il primo premio. Lo do anche a Hillary Clinton, comunque“. “Ma non è dalla loro parte“, ha ribattuto il conduttore: “li odia, sta cercando di ucciderli“. “Non mi interessa“, ha incalzato Trump, “Lui è il vero fondatore. Lui… il modo in cui è andato via dall’Iraq. È quello. Quella è stata la fondazione dell’Isis“.

Donald Trump - Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l'Isis
L’articolo di Repubblica: “L’ultima di Trump: Obama è dell’Is“, 12 agosto 2016, pagina 15. CLICCA PER LEGGERE

Chi ha creato l’Isis?

Se vuoi saperne di più su “chi ha creato davvero l’Isis”, dovresti leggere i documenti desecretati degli stessi Stati Uniti d’America, nei quali la Defense Intelligence Agency scrive che ““se la situazione dovesse andare in fumo, c’è la possibilità di creare un principato salafita, dichiarato o meno, nell’est della Siria, e questo è esattamente ciò che i poteri che sostengono l’opposizione vogliono, per isolare il regime siriano“, e ipotizza quindi che “l’ISI potrebbe anche dichiarare uno Stato Islamico attraverso la sua unificazione con altre organizzazioni terroristiche in Iraq e in Siria”. Tutti i documenti sono scaricabili e consultabili qui: “I documenti desecretati Usa che racconta la nascita dell’Isis“.

E se non l’hai vista, ecco l’esclusiva intervista a Byoblu del veterano dei Marines, Vincent Emanuele, che racconta delle torture e degli orrori, così come della situazione geopolitica che l’intervento militare USA in Iraq si è lasciato alle spalle.

 

Come funziona la Comunicazione dell’Isis?

Lo spiega bene Bruno Ballardini, autore di: “Isis, il marketing dell’Apocalisse“, intervistato da Byoblu, che il 27 novembre 2015, proprio su questo blog, faceva una previsione agghiacciante basata sulla sua conoscenza dei foreign fighters e dei documenti in suo posesso: “Atteso un attacco a sciame, Parigi è stata una prova generale: 4000 combattenti già in Europa“.

Guarda l’esclusiva intervista di Byoblu a Bruno Ballardini

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi