Scoprire Firenze con gli itinerari a tema più caratteristici

A volte, quando si visita una città ricca di attrattive come Firenze, non sempre si ha il tempo per pianificare un tour che possa – almeno ogni tanto – deviare dai classici itinerari turistici. Si rischia così di limitare la visita a monumenti, musei e, in generale, ai luoghi di spicco più conosciuti, tralasciando il resto del patrimonio cittadino. Un ottimo rimedio è fornito dai pratici itinerari a tema: eccone un paio tra quelli più caratteristici.

Scoprire Firenze con gli itinerari a tema più caratteristici

A spasso per i mercati di Firenze – Imperdibile per chi ama immergersi nel vivo delle tradizioni dei posti visitati, questo tour ripercorre i maggiori mercati storici della città. Si parte dal più importante, il famoso Mercato di San Lorenzo, in pieno centro storico, con la sede coperta del Mercato Centrale e il suo diramarsi di stand e banchetti di vario genere. Si prosegue verso Piazza dei Ciompi, dove si incontra un mercatino di dimensioni decisamente ridotte, ma davvero interessante per gli appassionati di antiquariato: il Mercato delle Pulci, a due passi dal Duomo. Nelle vicinanze del Ponte Vecchio si trova invece il Mercato Nuovo, allestito all’interno della Loggia del Porcellino. Procedendo sul Lungarno si incontra, infine, il Mercato delle Cascine, dove il tour può concludersi in bellezza all’interno del parco che lo ospita, una cornice ideale per rilassarsi all’aria aperta a fine giornata.

La tradizione dell’artigianato artistico nell’Oltrarno – Perfetto per i nostalgici e gli appassionati d’artigianato, l’itinerario in questione consente di scoprire la sponda sinistra del fiume Arno e il volto meno conosciuto del quartiere dell’Oltrarno. Infatti, se generalmente si capita in quest’area per visitare luoghi come Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli, la Chiesa di Santo Spirito o quella di Santa Maria del Carmine, il percorso “L’Oltrarno e l’artigianato artistico” vi permetterà di scoprire l’antica vocazione artigiana del quartiere, passando per le sue storiche botteghe, in cui vengono praticate le arti degli antichi mestieri: da chi ancora confeziona scarpe completamente mano, agli orafi e chi lavora pietre preziose, fino ai restauratori di ceramiche e i rilegatori di libri. Se poi volete farvi proprio una cultura in materia, consultate il sito della Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico.

Se queste due proposte non dovessero soddisfarvi o qualora vogliate arricchire ulteriormente la vostra visita, potete provare i suggerimenti di bike tour proposti da Expedia: la Firenze – Renai di Signa, il Lungarno sulla riva sinistra e, per i più avventurieri, la Via degli Dei: Firenze – Bologna. Perfetti per chi fa tappa in un albergo a Firenze, questi sentieri permettono di scoprire i dintorni della città in bici, lungo percorsi davvero ricchi di fascino.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi