Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all’Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l’auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano. Al carabiniere di fronte alla macchina avrebbe urlato: “Non me ne frega un c@zz0, togliti dalle palle, io qui dentro faccio quel c@zz0 che voglio“. E ancora: “Sei un fascista, non fate un c@zz0 e state interrompendo un pubblico servizio. Ci vediamo in Tribunale“. E poi avrebbe istigato il suo autista, Nicola Mascellani, a forzare il blocco dei carabinieri. Sgarbi è stato condannato in questi giorni, in primo grado, a 5 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale, nonché al risarcimento di 10 mila euro ai quattro carabinieri dell’arma che aveva apostrofato inveendo e di mille euro all’arma dei Carabinieri. Mascellani, il suo autista, è stato invece condannato a 4 mesi. Spero che almeno lo stipendio di quest’ultimo valga la candela.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi